mercoledì 27 aprile 2016

64

Transformers: The Movie (1986)

Transformers the movie 1986 recensione
Un film d'animazione dei Transformers, quasi un'ora e mezza di nuove avventure di Autorobot e Distructor (Autobot e Decepticon), animate meglio e sparate in retina dallo schermo di un cinema, erano di per sé qualcosa di bellissimo per il rEgazzino americano del 1986. E di riflesso, quando il film si degnò di arrivare da noi, su Odeon TV, un paio d'anni dopo, anche per quello italiano. Cosa fa allora di Transformers: The Movie una pellicola che tanti fan dei Transformers dell'epoca amano odiare? Beh, per esempio il fatto che ti ammazzano pronti via il capo degli Autorobot, Commander, e soppiantano buona parte dei vecchi eroi G1 con dei tizi col carisma di una lattuga abbandonata sull'autostrada. Seguono tante foto, alcune GIF animate in grado di vincere l'Internet e la spiegazione di cosa diavolo c'entrino con i Transformers Spock e Quarto Potere [...]
Prodotto da Sunbow e Marvel e animato dalla giapponese Toei, è ambientato venti anni dopo la fine della seconda serie e poco prima dell'inizio della terza, nel lontano futuro del... ehr, 2005. La morte di Commander/Optimus Prime è sicuramente la scena più nota (famigerata?) dell'intero film, ma in realtà non è l'unico beniamino del pubblico che viene tolto di mezzo nella prima parte della pellicola. 
Lo scopo era evidentemente quello di lasciar spazio ai nuovi giocattoli da rifilare ai rEgazzini, perciò Jazz/Tigre, Cliffjumper/Grillo, Bumblebee/Maggiolino, Prowl/Sbirreggia e tanti altri vengono spazzati via nella distruzione delle due Basi Luna o nell'assalto dei Decepticon ad Autobot City. Alcuni personaggi, tra cui l'umano Spike, risulteranno alla fine solo prigionieri e torneranno in tempo per il #ciaone finale, altri invece, come Commander, son proprio morti-morti.   
 Lo stesso vale per Ironhide/Falco e Ratchet/Doc,
ma anche per il povero Wheeljack/Saetta e per - uh, Windcharger/Lampo? - che vengono mostrati direttamente stecchiti durante la battaglia di Autobot City.
Ma, soprattutto, c'è appunto che crepa Commander,
muore e si abbronza in un colpo solo, il che ha fatto incazzare talmente tanto i giovani fan americani che l'hanno dovuto in seguito resuscitare con The Return of Optimus Prime. Poco prima di esalare l'ultimo colpo di acceleratore, Commander cede la Matrice del Comando a Ultra Magnus/Convoy,
l'autorobot Bisarca. Scelta oculata,
visto che Ultra Magnus è un pirla e finisce per esser fatto a pezzi e perdere la Matrice poco dopo. Ma chi sono gli altri protagonisti? Quali robot prendono il posto, per tutta la durata del film, di Prowl e compagni? Come dicevi all'inizio, una banda di coloratissimi pezzenti che fanno compagnia a Daniel, il figlio di Spike Witwicky.
Come Arcee, l'Autobot femmina che si trasforma in una macchina rosa da Penelope Pitstop. Il personaggio raccolse talmente tanto consenso tra il pubblico di giovani selvaggi degli anni 80 incarogniti, che all'epoca manco ne hanno fatto un giocattolo. In un film pensato per propinare tutta una linea di giocattoli nuovi, eh.
O come Hot Rod, il vero protagonista del film, che alla fine diventerà grazie alla Matrice del Comando il capocumpa Rodimus Prime, ruolo per il quale si prepara per un'ora e mezza nel migliore dei modi,
andando a pescare carpe
e sprintando a duecento all'ora su strada - con un rEgazzino senza cintura a bordo - nella sua configurazione auto ubertamarra. Ma per quanto zarro possa essere il suo look, Hot Rod è oro in confronto ai suoi alleati,
come il verdolino Springer (un triple charger che ti diventa auto ed elicottero),
la simpatica canaglia Wheelie (chiamato Saetta, giusto per far confusione, nel film, Scooter altrove),
e l'inguardabile Kup, che si trasforma in un camioncino della differenziata, tipo, e al martedì sera non può combattere che deve fare il giro dell'umido.
Tra il pupazzame classe '85 avevano un qualche ruolo diversi Transformer già apparsi nel cartone, ma comunque più nuovi e quindi più da spingere, come Dinobot, Devastator e il triple charger dei villanzoni, Astrotrain/Triplex Uno.
Questo è invece il nuovo look di quel pistola di Megatron, abbandonato nello spazio dal traditore Starcream/Astrum e trasformato dal pianeta Unicron (vedi sotto) in Galvatron. In originale, Galvatron era doppiato dal compianto Leonard Nimoy.
Ma partecipano alla piccola pugna anche personaggi assolutamente di quart'ordine come Blurr/Flash o Perceptor/Supervista. Quelli si presentano con aerei da guerra e shuttle-locomotive, tu rispondi con un microscopio del piccolo chimico. Beeeeella lì. Dice: ma il film, nel suo complesso, com'è?
Strano. Con un inizio a trecento all'ora e poi varie scene e ambientazioni cucite tra loro non nel migliore dei modi. E farcite di cose bizzarre. Come tutti questi robot coi baffoni, per esempio,
su tutti il capo dei robot mondezzari del pianeta Junk, Wreck-Gar, con baffi e barbetta lunghissimi alla Fu Manchu.
 Segue balletto con girotondo dell'amicizia,
 segue APPASSIONATO TANGO tra Wreck-Gar e Hot Rod (WTF?),
segue uno dei Junkion che bacia sulla bocca Grimlock/Tiran. No, sul serio.
Il che è una roba talmente mimma da far finire in secondo piano le scenette da Casa Vianello tra Grimlock e Slag/Tricex dei Dinobot,
o quelle in cui Hot Rod e Kup cercano di fare amicizia offrendo cingomme con la droga luminosa dentro,
o ancora i Constructicon/Excavator che suonano le trombe durante la cerimonia di autoincoronazione di Starscream.
Questa è la faccia che hai fatto te, l'altra sera, mentre su schermo scorrevano questi mimmo-momenti.
Ma c'è anche del buono? Sì. L'idea del pianeta robot, per quanto sfoci ben presto nei noti problemi di scala dei Transformers (e chissene), di suo era figa,
anche se Unicron sembra una versione demoniaca e incazzata di Bumblebee. Per la cronaca, il mostrone gigante spara-laser e sputa fiatella all'anice era doppiato in originale dal grande Orson Welles.
Di più, fu l'ultimo lavoro di Welles, che morì per un infarto cinque giorni dopo aver recitato l'ultima battuta di Unicron.
Nel regno del supercool cosmico, tra un why e un because, troviamo invece l'accesa sfida tra i due mangianastri Transformer, con le loro squadre di calcetto di cassettine. Da un lato Blaster/Radiorobot,
che schiera i due robottini Eject/Catapulta e Rewind, il felino Steeljaw/Fender e il rinoceronte, animale domestico, Ramhorn/Cuneo.
Dall'altra il grande Soundwave/Memor, il tuo Transformer preferito di sempre, con Rumble/Tremot, Frenzy/Tartar, Ratbat/Stridek e Ravage/Iena. Laserbeak/Gufo assente non giustificato.
E poi, chiaro, ci sono i Constructicon, che quando non suonano la trombetta e non litigano con gli altri Decepticon danno vita a Devastator
Ve lo si era detto che partiva la GIF animata spaccainternet. Va' che figata.
Apprezzabile anche la figura di palta di Starscream, che due secondi dopo aver dato sfogo ai suoi sogni di gloria, proclamandosi sovrano dei Decepticon,
 viene ridotto in pezzi da Galvatron,
che poi frantuma la corona sotto un piede. Starscream, peraltro, è uno dei pochissimi Decepticon a tirare davvero le cuoia nel film.
E parlando di tirare le cuoia robotiche: come si diceva all'inizio, Spike e alcuni Autobot erano finiti prigionieri nelle viscere di Unicron e vengono salvati in una sorta di versione robotica di Esplorando il corpo umano.
Possono così festeggiare il finale e tutto è bene quel che finisce bene. Cioè, a parte i loro compagni schiattati di cui non sembra fregare una marcia a nessuno.

LA PRIMA PUNTATA DEL CARTONE DEI TRANSFORMERS
GLI ALTRI FILM D'ANIMAZIONE DELLA RUBRICA-SENZA-NOME
  

64 commenti:

  1. Non posso leggere questo post perché è anni che mi riprometto di vedere questo film e rimando sempre.

    RispondiElimina
  2. Ma soltanto a me la morte di Optimus Prime non ha fatto incarognire? cioè... dai... un PDF insopportabile come pochi, almeno Hot Rod cercava di fare il simpatico, nonostante non ci riuscisse mai.
    Ho goduto molto di più per la morte di Starscream, che poi è resa anche in modo un pò romantico: nel momento del suo massimo splendore... BAM!
    E via col tripudio di raudi e minerve e palle di maradò.

    RispondiElimina
  3. Mi piace il nome di quel nuovo Autobot, Wheelie. Potremmo chiamarlo "Penna" (sulla statale). E Sbirreggia muto...

    RispondiElimina
  4. Fortunatamente da bambino (erano gli anni '90) non riuscì a vederlo, non veniva trasmesso su Odeon forse.

    Anni fa recuperai tutta la G1, compreso il film; e mi accorsi che sarebbe stato meglio non farlo. Rivedere i Transformers da adulto è massacrante: è chiaro in ogni secondo di ogni singolo episodio come in realtà tutta la serie fosse solo uno spot per vendere giocattoli.

    Tant'è che arrivato al film, nel vedere la scena in cui Ironhide e soci morivano male, ho gongolato stile villanzone anni '70.

    Il film in sé poi non è nulla di che; tolto il prologo scioccante e le belle animazioni, il resto è solo un collage di qualche episodio, senza né capo, né coda.

    Fun fact: in realtà il doppiaggio di Unicron non è stato l'ultimo lavoro di Orson Welles; poco prima di morire registrò il prologo di un episodio di "Moonlighting" che omaggiava i suoi noir.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nope.
      Quella è l'ultima apparizione davanti a una macchina da presa: Welles morì "cinque giorni prima che l'episodio andasse in onda" (fonte: http://www.imdb.com/title/tt0651090/trivia?ref_=tt_trv_trv). Le battute di Unicron, invece, il povero Welles le registrò pochi giorni prima di morire, tanto che a causa delle sue condizioni di salute (che stavano precipitando), riuscì a completare il lavoro con non pochi problemi.

      Elimina
    2. ah ok.

      che diamine... speravo il contrario

      Elimina
  5. "Ti ammazzano pronti via il capo degli Autorobot", inaugurando una serie di morti e resurrezioni che dura fino ai giorni nostri, aggiungerei.

    RispondiElimina
  6. Preso qualche anno fa in dvd, credo addirittura in edicola, in effetti lo classificherei come carino niente di più. Se non ricordo male il difetto peggiore è dato da alcune parti abbastanza pallose.

    RispondiElimina
  7. Devo dire che non conosco questo film,ma a giudicare dalla recensione mi sembra la fiera dell'assurdo..
    Comunque io ricordo un altro film sui transformer e anche li Commander muore,mi ricordo che trovano nelle spazio il cimitero degli autorobot,e alla fine Commander alla guida di un astronave in un assalto suicida dice "questo sará il mio ultimo ordine" e poi muore.
    Qualcuno lo ricorda??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, ma alla fine con un "guarda là", ti giri e ritorna Commander... ;)

      Elimina
    2. Certo, anche perche è un episodio abbastanza noto. E' stata una delle 'resurrezioni' intermedie avvenute nella seria successiva al film. In seguito il nostro intrepido robo camionetta tornerà più o meno come se questo episodio non sia nemmeno avvenuto (più che altro per via di errori grossolani di continuity)

      Elimina
  8. Dai, alla fin fine gli si vuole bene lo stesso...

    RispondiElimina
  9. Che tristezza.
    Comunque io anche da bambino snobbavo i Transformers. Pe me c'erano solo i giapponesi “veri”... che razzista che sono.

    RispondiElimina
  10. Transformers una lacrimuccia me la fanno scendere sempre, e poi radiobot e memor mi ricordando il loro cugino tarocco:
    http://img.gawkerassets.com/img/18wcx4t937mzljpg/original.jpg
    a differenza degli originali però la radio te la faceva ascoltare davvero. Lo tenevo religiosamente ci ero affezionato un sacco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forte!

      Comunque, dalla foto, sembra solo "AM Radio", quindi suppongo che di canali se ne sentissero pochini, vero?

      Elimina
    2. Va detto che nella serie giapponese Radiorobot, dopo un superscontro con Memor, viene ricostruito e ricolorato proprio di blu, non vorrei che fosse, si un tarocco, ma di quest'ultima versione (anche memor viene ricostruito dagli Autobot e ricolorato più chiaro e diventa buono).

      Elimina
  11. Trivia: la colonna sonora venne ripresa per TurricaN su C64

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E il brano più famoso, The Touch di Stan Bush (poi ripreso per il film dal vivo del 2007), era stato scritto... per Cobra con Stallone.

      Elimina
    2. Molto più intenso come sottofondo per Optimus Prime che bosseggia contro i Decepticon!

      Elimina
  12. L'ho rivisto qualche sera fa e la morte di Optimus è ancora da lacrimuccia nonostante tutta la trama sia una grossa operazione di marketing finita male. Il film per me rimane godibile, magari anche più della serie a cui fa da pilota. In ogni i G1 non li batte nessuno!

    RispondiElimina
  13. Io invece lo vidi in videocassetta,ne fui felicissimo,anche perchè spiegò l'enorme differenza tra G1 e G2 e che fine avevano fatto i vari personaggi dato che in Italia trasmisero G2 subito dopo G1 senza però rilasciare il film e quindi non si capiva nulla e ci si trovò con i personaggi migliori ammazzati e rimpiazzati e un capasone che orbitava intorno a Cybertron.

    La qualità del film è altissima,dalle animazioni,alle musiche di background e soprattutto all'eccellente colonna sonora,tra cui primeggia la versione metal del theme dei Transformers.

    La storia si salva un pò meno,un pò presa per i piedi e soprattutto non mi piacque l'omicidio di tanti personaggi amati solo per vendere i modellini.
    Come introduzione dei G2 preferisco di gran lunga la versione IDW dei fumetti,dove spiegavano che erano ribelli di Cybertron e avevano modelli di veicoli futuristici perchè non avevano ricevuto la configurazione terrestre come quelli precipitati con l'Ark.

    Nota PDF: se non ricordo male Astrotrain/Triplex1 compariva nei cartoni già prima del film.

    Domanda: vi ricordate di quell'Optimus Prime cattivo che si vedeva in una puntata di G2 e che alla fine si sacrifica andando incontro a un meteorite?Ma chi diavolo era alla fine???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. P.S. però ricordiamoci che per risparmiare hanno assunto solo mecha designer e il risultato finale è che secondo il film tutte le forme di vita dell'universo sono meccaniche,a parte gli umani che sono l'unica forma di vita organica XD

      Elimina
    2. Beh, la G1 è un CATALOGO di errori di animazione e/o di continuity di ogni genere e specie, e le incoerenze di dimensioni sono solo la punta dell'iceberg. XD

      Al punto che nella Transformers Wiki la voce apposita non è un elenco di errori singoli, è un elenco di CATEGORIE di errori, e le singole puntate hanno spesso il loro paragrafone con gli esempi singoli. Il film se la cava anche bene, in proporzione. ^^;

      http://tfwiki.net/wiki/Animation_error

      Elimina
    3. Vero, verissimo.
      Volevo solo dire che un pubblico già abituato alla serie era disposto, probabilmente, a "perdonare molto". :)

      Poi ci si chiede come abbiano fatto i film live-action (che non esistono :P ) ad accumulare così tanti guai di continuity, contraddizioni, ecc. ecc.

      Ok, il secondo è stato colpito in fronte dallo sciopero degli sceneggiatori, ma gli altri che scuse hanno? XD

      Elimina
    4. Mattia grazie del link,la faccia di Commander senza piastra facciale era così bella che ho dovuto usarla come avatar XD

      Elimina
    5. Attenzione, si sta facendo confusione fra G2 e stagione 3: la prima inizia nel 1992, ed ha come cartoni quelli G1 "rimaneggiati", la stagione 3 è appunto quella scaturita da questo film e ambientata nel 2006, nota in Giappone come Transformers 2010. ^^

      Elimina
    6. Nessuna confusione, tranquillo: Generations 2, o G2, è il nome della linea revival dei TF del 1992 circa, che proponeva inizialmente alcuni modelli dell'84 e 85 ricolorati o con cazzilli elettronici e poi modellini nuovi. Da questa ne uscì il cartone animato di qui sopra e la nuova maxi serie di 12 numeri per la Marvel, con toni "grim & gritty" da anni '90 come si usava all'epoca. Dalla G2, appunto, si è iniziato a chiamare retroattivamente quindi G1 tutto quello che era prima la G2, ma appunto spesso si fa confusione e si bolla con G1 solo le primissime annate dei tf, con la scusa anche dall'87 in poi sono state definite grazie ai nomi delle serie a cartoni giapponesi, come Headmster, Masterforce, Victory, etc. ^^

      Elimina
    7. Generation 2 è arrivato anche in italia e precisamente su Canale 5, nei cartoni del mattino, e lo ricordo perfettamente con gli intermezzi tipo cubo energon nel mezzo fatti in computer grafica e Commander che all'inizio c'aveva da fare con un ragazzino, Megatron che nelle puntate era sempre lui ma alla fine era tipo un carro armato verde.
      All'epoca pensai, visto il canale che li proponeva, che fosse un'operazione di Mediaset quella di aver tagliato gli episodi, invece più tardi scoprii che si trattava del cartone G2

      Sul tubo è impossibile trovare l'orrenda sigla italiana che faceva: "sono insieme a noi, sono come tu li vuoi....Transformers!!!"

      Elimina
  14. Uno dei miei film preferiti di sempre, ho la VHS ITA di Otaku Video, il DVD ITA di Stormovie, il Blu-ray UK di Metrodome ed il Blu-ray AU di Madman Entertainment... direi che è vero amore :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una vera vergogna che da noi sia edito solo con un doppiaggio inutilmente girella-oriented nei nomi e con il 70% delle battute scazzate...

      Elimina
    2. Io speravo in un ridoppiaggio in occasione dell'uscita del Bly-ray del 30° anniversario, sapete per caso se arriverà in Italia? In USA è già uscito ma non trovo traccia di una versione italiana.

      Elimina
  15. mai visto all'epoca!!! eppure avevo 13 anni, boh...

    Stolti zii di Marchionne, credono di poter uccidere la Lancia Stratos...

    RispondiElimina
  16. Io sto film lo ho sempre trovato orrendo, non per la morte di Commander...ma diosantissimo che due maroni il balletto spaziale e il saluto intergalattico...mamma santissima

    RispondiElimina
  17. Questo film, l'unico film di Transformers mai esistito, e speriamo che un giorno ne facciano una versione live-action ( :P ), ha un'invidia della spada laser per Star Wars che la metà basta, tra la "pettinatura" di Arcee con i riccioloni di Leia e la posa di gruppo in locandina.

    La questione del giocattolo mancato di Arcee temo che sia più complicata rispetto al successo di pubblico del personaggio, visto che, da quel che ne so, i giocattoli erano pronti PRIMA del lancio, per uscire in contemporanea (da cui la strage pianificata ad hoc fin dalla sceneggiatura).

    Era il 1986, ed era ormai in atto la divisione tra "giocattoli da maschi" e "giocattoli da femmine" iniziata qualche anno prima e sempre più profonda col passare del tempo, e ai piani alti s'era deciso che "i maschi non giocano con immagini di femmine", con gli effetti ricordati anche dal Doc ne "Il Potere Di Grayskull".

    Insomma, unA transformer non doveva esistere come giocattolo, e ancora oggi le transformer con il 46° registro software XX sono una presenza molto minoritaria: modellini piccoli e niente versioni alternative o potenziamenti, anche quando i personaggi sono scritti benissimo come l'Arcee di Transformers: Prime.

    Poi giudicate voi se e quanto vi dispiace, a me sì, e mi fa strano pensare che i reparti marketing pensino che al maschietto medio non debbano/possano piacere personaggi femminili. O_o

    RispondiElimina
  18. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  19. sempre meglio di michele baia e i suoi inguardabili sgorbi - e no, non mi riferisco a shia le beuf.

    RispondiElimina
  20. Quando al cinema uscì il primo "Transformers" di Bay, pensarono bene di distribuire questo in DVD praticamente in contemporanea. Per me che all'epoca lavoravo da Blockbuster fu un incubo! Non avete idea di quanti lo chiedessero/comprassero pensando fosse il live-action! E ogni volta a spiegarli che no, non era lo stesso che era al cinema dato che (ovviamente) era al cinema!

    RispondiElimina
  21. A me il film dei Transformers anni '80 è sempre piaciuto un vallo, ma tantissimo. E' vero che "secca" (in penisvilliano "uccide") un sacco di super protagonisti delle prime serie, ma ne introduce (nella serie che ne conseguirà) un sacco di altri davvero meritevoli: Computron e Abominus ad esempio, Skylinx, Guardian e Trypticon e in più collega in maniera sensata e abbastanza coerente la serie classica con la serie futuribile. La trama è davvero "strana come dice il Doc, ma IMHO, in maniera buona: Non ci sono Autobot che in ogni puntata devono impedire ai Decepticon di prendere l'energon o di fare i casini come nelle serie precedenti (più o meno), ma c'è una storia molto particolare dove per una volta all'inizio i cattivi se la vedono male, poi pure i buoni, i protagonisti muoiono, ci sono galassie da esplorare, personaggi bizzarri e ambigui come i meravigliosi Quintessor, insomma un film e una serie dove poteva succedere di tutto!!! Da piccolo mi ha molto suggestionato rispetto alla serie "standard" proprio per questa varietà di situazioni e personaggi.
    E per finire












    [Non lo sarà per nessuno, ma lo scrivo uguale, SPOILER!!!]



    Chiaramente Commander non muore e ritorna alla fine della terza serie perché era troppo figo, questo dettaglio viene rimarcato ancor di più sulla serie Head Master (la prima total Japan) dove fa una mega azione tipo rugby con Rodimus Prime e falcia qualche Decepticons alla grande. Lo ritroviamo anche nelle serie jappo seguenti, anche come Gin Rai: tipo una specie di corpo clone dell'originale capace di interfacciarsi con un umano. Chi "strina" (in penisvilliano "muore") davvero poi, ma nelle serie giapponesi, è il povero Ultra Magnus dopo un'epico scontro contro Hyperbot.
    Starscream muore, ma lo ritroviamo spesso nei panni di un fantasma che si impossessa dei corpi altrui tipo Deadman, questa versione del personaggio compare anche sulla serie in computer grafica "Biocombat".

    Il fumetto Marvel propone una versione molto più seriosa della faccenda filmistica, dove non solo Starscream decide di diventare il capo dei Distructors, ma nelle file dei buoni succede la stessa cosa con un tirannico Grimlock e i suoi Dinobot che nel cartone invece erano stati declassati ad animali da cortile…

    [Faccio basta, fine SPOILER!!!]

    RispondiElimina
  22. ULTIM'ORA!

    Leopaldon è finito su Rai2!

    Nel programma I Fatti Vostri c'era un collezionista di Gunpla e Chogokin che ha mostrato la sua collezione,tra cui compariva Leopaldon.
    Che voi sappiate è un antrista anche lui? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Addirittura c'era Magalli che parlava di Evangelion O.o

      Elimina
  23. Nato nell'85 l'era transformers l'ho vissuta di striscio con qualche giocattolo bellissimo ( non so come vengono classificati, comunque intendo quelli grandi circa5-6 cm) e alcuni meno belli (tipo gli aerei apparsi in un catalogo natalizio presente su questo blog). Anni dopo mi procurai questo film, ma la morte immediata di Commander mi fece desistere dalla visione.
    Il ricordo maggiore a loro legato è derivato dal fatto che speravo sempre di vederli in tv, ma ogni sacrosanta volta che pensavo di averli trovati in realtà stavo guardando i Gobots!

    RispondiElimina
  24. Ne ho vaghissimi ricordi. Ma non mi posso scordare "The Touch" di Stan Bush!

    RispondiElimina
  25. Perché non mi attira minimamente? O_o

    RispondiElimina
  26. Con la scusa che non trasmisero prima il film, quando vidi da bimbo la season 3 G1 non ci capii un acca del nuovo corso, chiedendomi da dove spuntasse Galvatron ed infine scoprendo solo con un flashback su Headmaster che altri non era che Megatron! Cmq una scheda esauriente sul film se volete leggerla è qui su Autorobot.it ^^ http://www.autorobot.it/forum/viewtopic.php?f=111&t=4067

    RispondiElimina
  27. Io lo vidi decine di volte su una di due vhs di contrabbando che mi passò mia madre che all'epoca lavorava alla versione italiana. L'altra cassetta era G.I.Joe A Real American Hero, l'altro film prodotto l'anno dopo dal duo Sunbow/Marvel, mi commuoverei a vedere un bel post dedicato anche a lui!
    Che poi la Sunbow ha sfornato anche altri capisaldi degli anni 80 come appunto i G.I.Joe ma, soprattutto quei pezzi di core dei Visionaries, una roba che ancora oggi mi fa saltare sul divano dalla felicità!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande film anche quello dei G.I.Joe...che però ti confondeva le idee col comandante cobra dato che nel film aveva gli occhi una decina di occhi in più e la pelle azzurra mentre in alcune puntate dei cartoni aveva la carnagione umana che si intravedeva dai fori degli occhi di quando non indossava l'elmetto ma il cappuccio XD

      Elimina
    2. eeeeh i G.I. Joe... tanta roba.. mi gasavo mica poco alla Standa a guardarli con occhi mimetici di regazzino pronto all'avventura.

      Elimina
    3. I visionaries!!!!! Che ricordi. Quanto darei per poterne rivedere le puntate. Ricordo che mi ero appuntato su un foglietto tutte le filastrocche con cui evocavano i poteri dei loro stendardi

      Elimina
  28. cavolo pero' i dinobot erano fighissimi come idea, dinosauri e robot assieme!!! mica noccioline! cmq... per caso qualcuno si ricorda come si chiamava quel film di animazione (ho un ricordo vago) dove c'erano dei draghi che sparavano delle palle infuocate? era un lungometraggio e lo davano spesso inizio anni '80 mai più ritrovato mannaggia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo fosse "20000 leghe sotto i mari", soggetto di Shotaro Ishimori, con un ragazzino che incontrava la principessa di Atlantide e finiva in mezzo ad una guerra tra lei e il popolo nemico subacqueo che usava appunto dei draghi che sparavano palle di magma luminoso che disintegravano tutto... credo ^_^

      Elimina
    2. WOW!!!! grandissimo sapevo che tra gli antristi ci sarebbe stato qualcuno in grado di aiutarmi!!! Quanto mi piaceva da bambino quel cartone!!! era lui!!! mo il problema è trovarlo per rivederlo....

      Elimina
  29. Non avevo idea che Orson Welles avesse fatto il doppiatore in quel film. Era talmente in bolletta?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non credo, il buon Orson, come anche molti altri artisti poliedrici del suo calibro, essendo buon appassionato di storie fantascentifiche e fantastiche spesso si prestava a collaborazioni con band musicali (sono stati citati i Manowar) o con scrittori (Michael Moorcock, che a sua volta si prestava per band tipo Blue Oyster cult) o film e persino serie animate come appunto i Transformers, non cherdo che i suoi fossero bisogni necessariamente "alimentari"... ehm, non credo -_-

      Elimina
  30. https://www.youtube.com/watch?v=AZKpByV5764

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rilancio con questo, l'inno dei Junkions composto dal buon Al Yankovic: https://www.youtube.com/watch?v=SMhwddNQSWQ
      Ma tutta la colonna sonora del film è ottima, soprattutto per chi ama gli anni 80!

      Elimina
  31. E' bello vedere un po' di "vecchi" transformers animati come Dio comanda, e "You got the Touch" di Stan Bush è talmente un anthem hair rock degli anni '80 che gli perdoni tutto. No ma che cavolo dico, non gli perdoni un cavolo, Hot Rod fa schifo, la serie dei transformers successiva non l'ho mai potuta sopportare :D

    RispondiElimina
  32. Giusto ieri mi è arrivato il Masterpiece MP-28 di Hot Rodimus, veramente figo! E' l'unico che mi piace di quella serie, gli altri sono troppo mimmi... Il film non l'ho mai visto, e dopo questa rece me ne guardo bene dal farlo!

    RispondiElimina
  33. La robottessa rosa in Giappone e USA uscì eccome, è presente nei cataloghi dei giocattoli che possiedo.
    La sfiga nostra fu che il film uscì in clamoroso ritardo (ovvero DOPO che in TV era già partita la terza serie); per me il vero shock fu ritrovarmi un Captain al posto di Commander senza apparente ragione, per poi scoprire solo un anno dopo, grazie alla messa in onda di questo film, che cavolo fosse successo tra la serie 2 e la serie 3.
    Inoltre io menzionerei due cosucce su questo film:
    1 - il pessimo doppiaggio italiano, assolutamente non all'altezza di quello televisivo delle prime due serie
    2 - la PODEROSA colonna sonora, di cui a distanza di 20 anni ancora non mi sono stancato di ascoltarne il cd!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Probabilmente era nei cataloghi perché ne realizzarono un prototipo, ma poi venne cancellata e non uscì mai:

      Qui ( http://tfwiki.net/wiki/Arcee_%28G1%29#Toys ) dice quanto segue:

      "Despite being a major character in The Transformers: The Movie, no transforming toy of Arcee was made during the original toyline's run. Images of a hand-sculpted prototype based on Arcee's original character design (see below) have appeared in several Japanese publications - including a booklet included with The Headmasters LaserDisc set and Transformers First Series Complete - but it appears the toy never progressed beyond this stage."

      Le hai scan dei cataloghi, potrebbero essere un reperto d'epoca raro ed interessante. ^_^

      Elimina
  34. il tema di Turrican per C64 era preso pari pari da uno dei brani della colonna sonora di questo film, tra l'altro :)

    RispondiElimina
  35. Oddio, quindi ora so cosa succede nel film dopo la morte di Commander!
    All'epoca (Odeon, oddio, è vero, oddio la vecchiaia) appena visto morire Commander piansi tutte le mie lacrime. E fine, finito Commander, finito il film, non se ne parlò più.

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails