sabato 9 gennaio 2016

56

I 3 videogiochi dell'anno - Minollo d'Oro 2015 (Saturday night sondaggismo)

Ultimo giro di votazioni per l'assegnazione dei Minolli d'Oro 2015. Dopo i film, i telefilm e i fumetti ci restano i videogiochi. E allora, quali sono i vostri tre videogiochi preferiti del duemilaequindi? [...]
Purtroppo devi metter le mani avanti, perché molti dei titoli più importanti dell'anno li hai giocati solo in minima parte (Metal Gear Solid V: The Phantom Pain) o non li hai mai iniziati, lasciandoli di là sullo scaffale a prender polvere (Batman: Arkham Knight, Fallout 4). Non ce n'è stato il tempo e non ce n'è neanche ora, tanto è vero che riesci ad applicarti solo a titoli che si possono giocare in sessioni di 10 minuti. A ogni modo, tra i titoli usciti nel 2015 che hai giocato, al primo posto ci piazzi The Witcher 3: Wild Hunt, che ti ha scimmiato un casino. Hai trovato il momento giusto, in una settimana d'estate durante la quale sei rimasto da solo a casa, per spolparlo fino all'osso, finendone tutte le missioni principali e secondarie. La cosa che ti è piaciuta di più è proprio il modo in cui sono state curate anche le missioncine extra più piccole, dedicando a ciascuna uno scampolo di storia, spesso intrigante. Delle altre motivazioni si parlava in questo video qui.

Al secondo posto ci piazzi Bloodborne, che ha anch'esso un suo apposito post sull'Antro con tanta scimmia dentro (lo trovate qua).
Al terzo Rocket League, perché non ti divertivi tanto con un gioco multiplayer da una vita. Te lo sei perso quando era in regalo sul Plus, ma l'hai comprato qualche tempo fa e l'hai giocato alla morte, anche perché per quel discorso lì delle microsessioni da 10 minuti era perfetto. I migliori gol fagiolati volanti di sempre.

Bòn, Piero, Fiorella, questo è quanto, diresti. Passiamo a voi. LE REGOLE (leggete bene): 1) dovete scegliere tre videogiochi pubblicati nel 2015 (non valgono giochi del 2014 o precedenti che avete giocato nel 2015), indicando l'ordine di preferenza. Al primo verranno assegnati tre punti, al secondo due, al terzo uno. Verranno presi in considerazione SOLO i commenti in cui per ogni scelta ci sia un minimo di spiegazione. Basta un rigo, ma ci deve essere: in pratica, i voti dei commenti senza spiegazione NON verranno contati. 2) Non potete scegliere più di tre giochi, ma se non arrivate a tre e ne volete votare solo due, va bene lo stesso (si applicheranno sempre tre punti al primo e due al secondo). 3) I commenti anonimi finiscono come al solito dritti nel secchio, tempo perso per chi li scrive. 4) Il termine per votare sono le 12 di lunedì mattina. Tutti i voti arrivati dopo non contano. 5) L'abbiamo capito che valgono solo i giochi del 2015? Nel dubbio, controllate la data d'uscita su wikipedia. 6) Ultima, ma non ultima, fatevi i commenti vostri, non rompete le balle agli altri per le loro scelte. Tutto chiaro? Votare!   

56 commenti:

  1. 1) NOT A HERO
    giochino 2D semplice ma divertentissimo, curato e pure con dell'umorismo efficace. Giocato e rigiocato per pura gioia.
    2) Invisible, Inc.
    Strategia, turni, stealth, comparto grafico ed animazioni notevoli, rigiocabile all'infinito. Tosto come pochi.
    3) The Walking Dead season 2
    La storia di Clementine mi si è piazzata dritta sulla bocca dello stomaco, l'ultimo episodio in particolar modo.

    In spregio di tutte le regole cito per passione Dark Souls 2 nella sua incarnazione originale, giocato ad intermittenza per tutto il 2015 e che mi ha ispirato la scrittura di una sorta di diario poco serio e pieno di volontarie inesattezze, depositato nei meandri oscuri di blogspot.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. visto che The Walking Dead è vecchio:
      3) Apotheon
      Perché unisce un genere che mi piace, il metroidvania, con un'estetica che ho sempre trovato affascinante, quella dei vasi in terracotta della Grecia classica, a cui aggiunge effetti sonori da teatro delle marionette, un combattimento divertente, specie se si usano armi da lancio e satiri con ingombranti erezioni.

      Elimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Ho giocato veramente poco quest'anno, ma ecco le mie scelte:

    1) Bloodborne. Bella ambientazione, il solito gameplay impegnativo, e dei mostri che non perdonano. Per chi non e' molto interessato ad open-world e grandi sistemi di conversazione, e' l'ideale.

    2) Undertale. Questo strano jRPG retro' e' stato votato su GameFAQs "best game ever". Credo che sia soltanto uno scherzo, ma a me e' piaciuto effettivamente, con una struttura semplice e anche innovativa

    3) Shantae and the Pirate's Curse. Non e' proprio una novita', ma la versione PC e' uscita nel 2015. Mi piacciono molto i metroidvania come questo, che somiglia ai vecchi Wonder Boy.

    RispondiElimina
  4. My two spicci...

    1- The Witcher 3: Wild Hunt

    Perchè forse narrativamente è uno dei giochi migliori di sempre. Di sicuro alza l’asticella dei giochi di ruolo di qualche tacca. Bella la storia, grandiosi i personaggi, immersivo sino quasi ad essere deleterio. Aggiungete un doppiaggio inglese perfetto, una grafica spaccamascella. E si, come se fosse poco già tutto questo.

    2 – Fallout 4

    L’ho aspettato, l’abbiamo aspettato tutti, a lungo. E’ arrivato fra mille critiche e polemiche. Però a me è piaciuto al punto di perderci più di duecento ore di gioco per esplorare tutte le possibilità. Grandioso.

    3- Metal Gear Solid V: The Phantom Pain

    Anche qui, dopo tutta l’attesa, dopo tutte la telenovela fra Kojima e la Konami alla fine il gioco è uscito ed è stato un fulmine a ciel sereno. Avrebbe potuto essere al primo posto della classifica, perchè joypad alla mano è perfetto. Il gioco ti permette di essere affrontato come preferisci, secondo il tuo modo di giocare. Con un gameplay e meccaniche profonde che non si erano mai viste in un gioco del genere. Ma purtroppo il fatto che sia mutilato di una buona parte della storia per il litigio di cui sopra non mi consente di posizionarlo al primo posto. Ma, ripeto, quello che c’è, è eccelso.

    RispondiElimina
  5. My two spicci...

    1- The Witcher 3: Wild Hunt

    Perchè forse narrativamente è uno dei giochi migliori di sempre. Di sicuro alza l’asticella dei giochi di ruolo di qualche tacca. Bella la storia, grandiosi i personaggi, immersivo sino quasi ad essere deleterio. Aggiungete un doppiaggio inglese perfetto, una grafica spaccamascella. E si, come se fosse poco già tutto questo.

    2 – Fallout 4

    L’ho aspettato, l’abbiamo aspettato tutti, a lungo. E’ arrivato fra mille critiche e polemiche. Però a me è piaciuto al punto di perderci più di duecento ore di gioco per esplorare tutte le possibilità. Grandioso.

    3- Metal Gear Solid V: The Phantom Pain

    Anche qui, dopo tutta l’attesa, dopo tutte la telenovela fra Kojima e la Konami alla fine il gioco è uscito ed è stato un fulmine a ciel sereno. Avrebbe potuto essere al primo posto della classifica, perchè joypad alla mano è perfetto. Il gioco ti permette di essere affrontato come preferisci, secondo il tuo modo di giocare. Con un gameplay e meccaniche profonde che non si erano mai viste in un gioco del genere. Ma purtroppo il fatto che sia mutilato di una buona parte della storia per il litigio di cui sopra non mi consente di posizionarlo al primo posto. Ma, ripeto, quello che c’è, è eccelso.

    RispondiElimina
  6. Anche io ho giocato pochissimi titoli del 2015, complice enorme lista di giochi in sospeso su Steam:

    1- The Witcher 3. Avete detto tutto, dal punto di vista narrativo è straordinario, le ambientazioni sono splendide, le quest (comprese quelle secondarie) mai banali. Al netto delle polemiche iniziali sul Downgrade, graficamente è un piacere, ed è estremamente scalabile. La prima espansione ha confermato tutto. 250 ore and counting non a caso.

    2- Undertale. Appassionante, innovativo, intelligente. Forse le lodi che ha ricevuto in giro sono esagerate, ma è davvero divertente.

    E...basta, non ho altro del 2015 da mettere in classifica. Non Fallout 4, pur sforzandomi non riesco proprio ad andare d'accordo coi giochi Bethesda. Non Batman Arkham Knight, giocando su PC ho beccato in pieno tutte le magagne della conversione da console, e pur essendo riuscito poi a giocarlo e ad apprezzare narrazione e meccaniche, l'indignazione resta.

    RispondiElimina
  7. 1) The legend of Zelda Majora's Mask 3D (3DS)
    Il regolamento non vieta i remake :)
    Non giocai l'originale, questo mi ha tenuto incollato agli schermini del 3ds per molte ore. C'è chi lo ama e chi lo detesta, per me è il miglior gioco di Zelda che abbia mai giocato, stupenda l'ambientazione, ho adorato la storia ed il gameplay è 100% Zelda. Difficile chiedere di più.
    2) Monster Hunter 4 Ultimate (3DS)
    (In Europa è uscito nel 2015 ed io ho preso la versione europea)
    Poche innovazioni rispetto al precedente capitolo, ma va benissimo così. Buttare giù i mostroni è gratificante come non mai e l'online ha dato il colpo di grazia definitivo alla mia vita sociale. Come numero di ore consumate meriterebbe il primo posto.
    3) Yoshi's Wolly World (Wii U)
    Anno Nintendo per me. Piacevolissima sorpresa, mi aspettavo un platform carino ma con poche pretese, invece si tratta di un bel gioco solido e divertente che si gioca bene anche in coppia. In genere non bado molto alla grafica, ma in questo caso ne sono rimasto letteralmente rapito.

    RispondiElimina
  8. 1) The Witcher 3: Wild Hunt
    Perché è un gioco enorme, con una trama ben scritta, un sistema di gioco eccellente e missioni secondarie perfette. Tante, tante ore di divertimento. E da notare che è forse uno dei pochissimi giochi in cui il DLC è davvero sostanzioso.
    2) Batman: Arkham Knight
    Il gioco perfetto di Batman. Anche qui, come The Witcher, si tratta di un gioco molto curato sia graficamente (volare sulla città è uno splendore per gli occhi) sia al livello di trama. Certo la prevedibilità dell'identità dell'Arkham Knight è un po' fastidiosa, ma per il resto un grande grande gioco.
    3) Metal Gear Solid V
    Grafica eccezionale, trama molto buona (anche se la parte finale non è granché), soffre però di ripetitività.

    RispondiElimina
  9. Complice il fatto che quest'anno ero impegnata a recuperare i giochi più famosi come portal, half life e bioshock non ho giocato quasi niente di recente anche per paura che mi si fondesse il computer ma direi decisamente:
    1)Undertale: È un RPG decisamente particolare che può non piacere a tutti ma è il mio nuovo RPG preferito sia come storia che come stile, visto che non impazzisco per lo stile di combattimento classico e il grinding eccessivo. Magari ne riparleremo quando mi deciderò a provare FF o Eartbound (anzi diciamo che fino ad allora non posso eleggere un preferito. E poi visto che mi sto appassionando ai bullet hell è un buon allenamento (faccio schifo XD)
    2) Majora's Mask per 3DS. Spero che conti ma non avevo mai giocato alla versione originale visto che non sono nemmeno sicura che fossi già nata ma l'ho quasi completato al 100% senza guida quindi non si può dire che il ricominciare il ciclo non sia interessante, anche se lo è molto meno passare due ore a tornare al boss finale del tempo di pietra dopo che ho dovuto resettare.
    3)non so se conti il fatto che l'ho aspettato per 3DS su cartuccia ma direi shovel knight +plague of shadows. Normalmente i platform mi piacciono fino ad un certo punto ma il fatto di non morire appena un nemico mi sfiora me l'ha fatto apprezzare molto di più ed ho finito entrambe le campagne in 2 giorni. Adoro le ambientazioni e lo stile dei boss. Anche la storia è carina per quanto prevedibile soprattutto in plague of shadows.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Shovel Knight l'ho considerato dell'anno scorso, altrimenti l'avrei votato come gioco dell'anno.
      Plague of shadows invece credo sia valido come voto.

      Elimina
  10. 1) The Witcher Wild Hunt: è enorme, la storia è splendida e i personaggi fantastici, livello di coinvolgimento massimo! Era da mille anni che non piangevo per un gioco e da poco meno che non ne venivo completamente risucchiato (dai tempi del primo Dragon Age). Insuperabile!

    2) The Witcher Wild Hunt Hearts of stone: non so se varrà come voto doppio,ma vale la pena provarci! Intrigo, nuovi personaggi e vecchi amici, e poi si ritorna nel mondo di the witcher. Bellissimo!

    3) Batman arkham knight: la Batmobile più soddisfacente di tutti i tempi, devo dire altro?

    RispondiElimina
  11. 1) The Witcher Wild Hunt: è enorme, la storia è splendida e i personaggi fantastici, livello di coinvolgimento massimo! Era da mille anni che non piangevo per un gioco e da poco meno che non ne venivo completamente risucchiato (dai tempi del primo Dragon Age). Insuperabile!

    2) The Witcher Wild Hunt Hearts of stone: non so se varrà come voto doppio,ma vale la pena provarci! Intrigo, nuovi personaggi e vecchi amici, e poi si ritorna nel mondo di the witcher. Bellissimo!

    3) Batman arkham knight: la Batmobile più soddisfacente di tutti i tempi, devo dire altro?

    RispondiElimina
  12. 1) The Witcher 3: eccellenza su eccellenza, quelli di CD Projekt Red hanno insegnato alle grandi case come si fa un GDR Open-world con gli zebedei. La trama, i dialoghi, l'atmosfera, le quest; ciò che non è superbo, è solo molto buono. Posso votarlo anche al secondo e al terzo posto?
    2) Sunless Sea: bello bello bello. Forse non adatto a tutti per il suo ritmo lento e per la mole di narrazione scritta, Sunless Sea mi ha rapito per ore, passate a esplorare il misterioso mare sotterraneo e le sue strane isole con il timore ogni volta di non tornare a casa, inghiottito dall'oscurità...
    3) Pillars of Eternity: il ritorno del GDR vecchia scuola, fatto come si deve! Non sarà all'altezza di The Witcher 3, ma è comunque un gioco fatto con tutti i crismi, che non si basa solo sull'effetto nostalgia!

    RispondiElimina
  13. 1) Heroes of the Storm : un moba si. Il primo moba a cui mi sia dedicato passandoci un sacco di ore felici. Personaggi carismatici, gamplay rapido e intrigante, gratis (gli unici acuisti in game sono estetici o di pg che ti puoi cmq comprare con i gold)
    2)Mad Max . che segue la scimmia di best movie of the year. inevitabile. Tamarro ,cazzuto ,sporco e violento . Non difficile e con una storia intrigante a sufficienza.
    3)Torchlight II : un diablolike ben fatto . accattivante e soprattutto divertente da giocare .

    menzioni d'onore : never alone, child of light ,transistor. Per lo stile accattivante e unico e il tentativo per lo più riuscito di fare qualcosa di diverso .

    RispondiElimina
  14. Gran post, i cui spulcerò alla ricerca di qualche perla che mi ero perso (Undertale, ad esempio).
    Per me:
    1) Witcher 3: troppo ben caratterizzati i personaggi secondari e troppo ben curate le quest, anche quelle minori. Un gioco che trasuda amore.
    2)Yoshi Wolly World: giocato in multi con mio fratello mi ha riportato ai tempi dei pomeriggi in multiplayer ai tempi di SNES e MD. Nostalgia Canalis. (-:
    3) Pillars of Ethernity: anche qui, una macchina del tempo. Fantastico.

    Purtroppo, non ho fatto a tempo a giocare MGS:V e Bloodborne.

    RispondiElimina
  15. Anche io giocato su PC e giocato pochino, quindi debbo dire che sarà una classifica un pochino molto mutilata:
    1) witcher 3 perchè nonostante la difficoltà non altissima e la struttura un po ripetitiva è davvero un gran gioco a cui si perdonano le piccolezze. Narrativamente appagantissimo.

    2) GTA V perchè comunque anche lui è un titolone con mille follie e possibilità pressochè infinite

    e poi? e poi boh direi basta così perchè anche se i titoli incensati dalla stampa di settore li ho provati ecco il risultato:

    -) fallout 4 lo tengo tranquillamente fuori (uguale al 3 con due scemate in più, pieno di bug, la fiera del già visto e già sentito nemmeno la musica è stata modificata...no grazie già ho dato millemila ore sul 3 il clone con le armature ironmenne e un farraginossissimo sim city non lo volevo).

    -) batman è un buon more of the same con la batmobile figa ma ingiocabile su PC...e quindi niente

    -)metal gear V si vede che è solo mezzo titolo, un metal gear senza boss finale e che, mentre all'inizio invoglia a fare tutto, si vede subito quando hanno smesso di lavorarci ed è diventato un semplice rifare le stesse missioni in modalità più complicata. Colpo di grazia alle balle del giocatore gli extra col finale pronto al 30% e che non uscirà mai...grazie Konami eh. Anche questo strapompato dalla stampa di settore non può stare in una classifica, è un gioco troncato a metà...mah.

    RispondiElimina
  16. Terzo classificato: The binding of Isaac afterbirth

    Si tratta di un espansione... Ma che espansione! Praticamente come un gioco nuovo a se stante. Gioco straordinario lo scorso anno che ha continuato a essere straordinario in quello successivo. Divertimento e sfida pura senza tanti fronzoli!

    Medaglia d'argento: Undertale.

    Questo gioco è stata l'ennesima dimostrazione che se c'è passione e una buona idea dietro, un indie game da 10 euro può prendere a calci in culo fortissimo buona parte del panorama tripla A. Coi suoi personaggi amabili, e la sua trama relativamente semplice ma che riesce a mixare perfettamente momenti drammatici a una comicità che definirei "moderna" (è di sicuro molto legata alla mia generazione, cresciuta a pane e internet), questo gioco mi ha fatta innamorare. Per me è un piccolo gioiellino di scrittura che tutti dovrebbero provare, e sono felicissima del successo che ha avuto!

    Podio: Bloodborne.

    Amo Dark Souls. Ho apprezzato discretamente Dark Souls 2. Ma non sono mai stata una giocatrice che ha rigiocato suddetti giochi un milione di volte provando varie build, buttando ore e ore nel pvp, ecc.
    Sono giochi bellissimi che ho apprezzato per la direzione artistica, la lore e il level design, ma non al punto da spingermi a rigiocarli molteplici volte.

    E poi è arrivato Bloodborne.

    Non c'è modo di esprimere quanto io ami Bloodborne. So solo che ci ho buttato dentro ore ed ore ed ore, e non sono ancora stufa. Ha le sue imperfezioni, chiaramente, ma per quanto riguarda il mio personalissimo gusto, questo gioco è la perfezione assoluta. E sto praticamente sbavando in attesa dell'artbook.


    Menzione del (dis)onore: MGSV.

    Questo gioco è bellissimo.

    Dal punto di vista del gameplay.

    Come gioco stealth asfalta qualsiasi cosa, non ho dubbi che abbia settato un nuovo standard nel genere ed è divertentissimo da giocare.

    Ma da persona che è letteralmente cresciuta col mondo di MGS, mi sento personalmente insultata da questo gioco. Così tante buone idee buttate nel cesso. Così tante potenzialità non sviluppate. Mi è piaciuto, e molto, il twist finale, ma tutto il contorno per quanto mi riguarda è un insulto alla memoria di questa saga.
    Vorrei poterlo amare, e non posso. Sono amareggiata dal fatto che MGSV è l'ultimo, vero MGS che avremo mai. Invece della proverbiale ciliegina sulla torta, mi sento come se qualcuno avesse versato una montagna di letame su suddetta torta :c

    RispondiElimina
  17. Al primo posto piazzo Bloodborne, che mi ha fatto rompere il ghiaccio con From Software emozionandomi come non mi succedeva da un botto. Al secondo The Phantom Pain: ampio, dispersivo e tutto, ma con un design affilato come un rasoio. Per il terzo posto non ho in realtà una reale preferenza: piazzo Until Dawn giusto di golosità.

    RispondiElimina
  18. 1) Fallout 4: criticato ed osannato, a me è piaciuto perchè adoro la sua nuova dimensione capace di sconfinare anche nella costruzione e nell'arredamento del Commonwealth, una scelta che forse cerca di abbracciare una fetta di pubblico maggiore di quella amante dell'eumate più classico. Storia meravigliosa (oh, io mi sono commossa, sarà me la sono vissuta tipo film), colonna sonora perfetta, gameplay agile e solo qualche pecca nell'evoluzione della trama in generale. Ma è il mio preferito.
    2) Mad Max: amo ed odio. Ma alla fine, amo. Un gioco che ha avuto un passato travagliato quanto la creazione di Fury Road e che per questo motivo, questioni di diritti, di passaggi di mano, di produzioni ne è uscito un po' zoppicante. Se al posto di "personaggi generici in tema Mad Max" ci avessero infilato i personaggi e i mezzi del film, io credo che sarei morta dimenticandomi di nutrirmi mentre ci giocavo. Comunque sia, togliendo alcuni incomprensibili difetti (soprattutto a livello di guida) e un po' di noia a lungo andare, visto che le avventure sono un po' tutte quelle, per me Mad Max si guadagna serenamente il secondo posto.

    Terzo non pervenuto :v

    RispondiElimina
  19. Primo posto senza dubbio per Life is Strange. A metà tra serie tv e avventura grafica, tra Twin Peaks e Ritorno al futuro ma con una ragazzina adolescente protagonista. Ha i suoi difetti, ma se un gioco riesce a farti formulare teorie tra un episodio ed il successivo, a farti preoccupare per il destino dei suoi personaggi o fartene detestare alcuni bé ha fatto il suo dovere.

    Secondo, anche solo per le ore spese sopra, Heartstone. Magic distillato in una soluzione purissima, il miglior gioco di carte per qualsiasi piattaforma.

    Terzo staccato ci metto comunque Fallout IV nonostante i difetti da altri evidenziati.

    RispondiElimina
  20. Una voce fuori dal coro come il Chinotto, io dico Life is Strange, un pò emo, ma la storia è molto coinvolgente, la grafica semplice e curata e personaggi ben delineati ne fanno una perla in 5 esipodi da provare. Stile Telltale per intenderci. Altri due? Non saprei, sorry.

    RispondiElimina
  21. 1) SW Battlefront: uscito in zona Cesarini 2015, immersione totale nel mondo di SW. Ok lo scheletro del gioco è sempre un FPS (e pure un pò semplificato) ma per me esperienza guerrestellaria definitiva.

    2) Just Cause 3: ho adorato il 2, il 3 è la versione "on steroid". Ignorante quanto basta, un free roaming dove fai scoppiare di tutto. Peccato per un comparto tecnico non sempre all'altezza.

    3) Bloodborne: gioco bestemmiogeno come pochi, grande atmosfera e gameplay solidissimo. Ottimo comparto multi. Attendo in ansia DS3.

    Nota a margine.
    Il terzo posto se l'è scozzato con Snake, purtroppo però MGSV lo trovo penalizzato dalla storia (vero punto di forza dei capitoli precedenti) raccontata in maniera oggettivamente ORRENDA. Anche il gameplay non mi è parso così vario come si legge in giro.

    RispondiElimina
  22. 1° posto: Mgs The Phantom Pain.
    bello, immenso e "diverso". Sono quasi a 200 ore di gioco... interminabile.

    2° posto: The Witcher 3
    Curato e dalla storia intrigante. Ti prende anche nelle missioni più insignificanti. Peccato richieda sessioni di almeno un paio d'ore per essere gustato come si deve. È lì in sospeso. Finito Mgs5 lo riprendo.

    3° posto: Rocket League.
    perché non mi diverto tanto con roba arcade da tempo. Immediato e impegnativo al tempo stesso. Speciale.
    Spunta per poco al terzo posto battendo Rogue Legacy, a mio avviso, una vera chicca.

    RispondiElimina
  23. 1) Metal gear the phantom pain: sebbene la trama lasci a desiderare ha un gameplay sconfinato e una profondità mai vista in giochi precedenti, l'online però potevano farlo un po' meglio
    2) Rocket league: è di una semplicità geniale, un gioco più immmediato di questo non esiste, l'ideale per giocare con gli amici
    3) Star wars battlefront: non sono un amante degli fps ma questo gioco mi ha sorpreso, ha una grafica stupenda, un sonoro superbo, e una profondità tattica che non mi sarei aspettato (però c'è da dire che sono un fan della serie quindi la mia capacità critica ne risulta compromessa -_-)

    RispondiElimina
  24. ecco i miei:
    1) STAR WARS BATTLEFRONT: non mi sentivo così in una galassia lontana lontana dai tempi del game cube. Grafica superlativa e sonoro di gran classe. Giocabilità eccellente e bilanciata, specie nella modalità PUNTO DI SVOLTA dove bisogna resistere (o fare) un vero assedio su Jakku. Lo adoro ed aspetto con ansia le nuove mappe. Guidare i veicoli poi è uno sballo totale.
    2) APOTHEON: action/RPG con grafica che richiama l'arte vasaia degli antighi greci. Bellissimo anche se alla lunga stanca un pò...
    3) TRANSFORMERS DEVASTATION: solo 3 parole: G1, Cel shading e Platinum Games... una garanzia. (soocare forte Michael Bay!)

    RispondiElimina
  25. 3:MGS V The Phantom Pain
    Perchè sarà figlio di uno sviluppo turbolento, incompleto,senza l'ultima missione e forse un pò troppo grindoso,ma è troppo divertende da giocare e vivere:la formula sandbox alla JC messa sotto quadra e disciplinata,approccio alle missioni vario ed inventivo sia che si vada stealth che alla Rambo.In più tecnicamente è liscio come l'olio,a differenza di tanti altri titoli.
    2:Undertale
    Scritto in maniera eccellente,pieno di grandi personaggi,bei sottotesti,meccaniche inventive e solidissime e per concludere una gran bella colonna sonora.Toby Fox è un potenziale uomo nuovo nella scena indie e se non gioca male le sue carte può arrivare ai piani alti con tutti gli onori.
    1:Bloodborne
    Perchè è la prova che se vuoi elevare i videogiochi a forma d'arte devi sublimare la materia di partenza (cioè il gioco) e non cercare di spacciarti per qualcos'altro.
    Non pensavo che Miyazaki potesse replicare quella cosa assoluta che è Dark Souls ma c'è riuscito,anche se in modi diversi.
    Avrei troppo da scrivere su stò gioco,ma misà che faccio prima ad aprirci un blog ^^'
    Ah,l'omaggio che BB fà a Snake Eater sul finire è tanto inaspettato quanto commovente.

    RispondiElimina
  26. Per quanto mi riguarda:

    1) Pillars Of Eternity, perchè mi ha riportato nel mondo dei giochi DnD che non si vedeva da anni (si, c'è stato Dragon Age: Origins, ma non mi ha preso allo stesso modo).

    2) Wolfenstein: The Old Blood, perchè MachineGames è riuscita a realizzare una versione moderna fenomenale di un grande classico.

    3) Dirt Rally, perchè è una simulazione rallystica coi controrazzi.

    Sto giocando The Witcher ora e non avendolo finito è l'unico motivo per cui non è in classifica...Fallout 4 non mi ha fatto impazzire, mentre MGSV sebbene graficamente bellissimo e con un ottimo gameplay è stato una delusione totale, l'ho trovato completamente vuoto e senza alcuna attrattiva.

    RispondiElimina
  27. Pure io non ho avuto un anno intenso dal punto di vista ludico, pero' ecco la mia classifica:
    1. The Witcher 3: bellissimo, complesso, personaggi con una loro personalita' a cui ti affezioni ed una grafica che crea un mondo dove vuoi andare a passeggio per sempre. Hanno alzato l'asticella a tutti i giochi con questo witcher, complimenti!
    2. Tales of the Borderlands: e che ci volete fare, io ho un debole totale per la serie borderlands e la telltale con questo gioco ad episodi ha ripreso in pieno atmosfere ed ironia dei giochi originali...sperando sempre che qualcuno si decida a riprendere in mano la franchise originale e darci Borderlands 3...
    3. Dragon Age Inquisition: sicuramente molto meno potente di Witcher, ma comunque un gran bel gioco con un mondo vastissimo, grande grafica e pure personaggi che si fanno amare, forse non come il primo, ma decisamente più del debole secondo capitolo. Insomma, per me il podio lo merita! (pero' non so se conta per il 2015 o e' uscito a fine 2014?)

    RispondiElimina
  28. 1)dying light, sottovalutatissimo ma giocone graficamente e come motore fisico primo gioco next gen che abbia visto, per chi non lo conosce lo riassumo :zombi+bastonate+parkour,stile semi realistico;
    2)fallout 4, 70 ore e piu in giro per boston;
    3)the witcher, complessivamente best gioco 2015, lo metto al 3o solo perche ho piu affinita con gli altri.
    bella li

    RispondiElimina
  29. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  30. 1) MGS5:TPP
    Un capitolo conclusivo che rivoluziona il gameplay pur snaturando di molto lo stile di MGS. Ne' uscito un gioco strano e forse un po' ripetitivo ma che crea dipendenza. Lo stealth fatto gioco.

    2) Batman: Arkham Knight
    Altro titolo probabilmente da fine serie. Solito Batman, nuova Batmobile. Non serve altro.

    3) Until Dawn
    Aspettando che i Quantic Dream rinsaviscano dopo Beyond e creino il vero nuovo Heavy Rain, Until Dawn è stato una piacevole sorpresa. L'effetto farfalla fa cambiare veramente la storia anche se il grosso è come sempre nei finali. Merita.

    RispondiElimina
  31. 1) Super Mario Maker
    Una scoperta se giocato con i bambini, in particolare se le sfide sono familiari.

    2) Halo 5: Guardians
    Il RE degli sparatutto on-line, veloce, immediato e sempre funzionante.
    Se si ha poco tempo accendendo la console e accedendo ad una partita in 12 min si completa una sessione...wow...

    3)The Witcher 3: Wild Hunt
    Immenso, non ancora finito e semplicemente spettacolare. Ho messo questo titolo al terzo posto perché ci ho giocato solo 7 ore per mancanza di tempo...sigh...

    PS: essendo sempre fuori per lavoro, ma avendo diverse pause, darei un punto simpatia a ROBOCRAFT, un gioco che mi da quando è uscito un sacco di soddisfazioni GRATIS...

    RispondiElimina
  32. Io passo.
    Sono dedito solo al recupero di vecchi giochi che mi sono perso per la oldgen... su PS4 non ho ancora giocato nulla, il primo titolo sarà di sicuro the Witcher.
    In ogni caso: sondaggismo fuori portata per il sottoscritto

    C.

    RispondiElimina
  33. Sempre dal terzo al primo per motivi di suspence:

    3. Downwell - il mio personale "giochino" dell'anno che consiste in uno sparatutto in verticale dove un omino stilizzato scende giù per un pozzo armato di stivali-pistola. Semplice, immediato, impegnativo e appagante come pochi e infine, particolare non trascurabile, costa pochissimo.

    2. Dropsy: come Downwell è un altro gioco preso dal catalogo di Devolver Studios; questa volta è una bizzarra avventura grafica con protagonista un orrendo ma tenerissimo pagliaccio che e l'altro deve indagare sull'incendio appiccato al suo circo.
    Un gioco con un atmosfera unica ed un area di gioco molto estesa considerato il genere, potrebbe non piacere a tutti ma i fan del genere punta e clicca dovrebbero quantomeno provarlo.

    1. Life Is Strange: migliore avventura dell'anno con gran trama e personaggi. Si muove nel solco tracciato dai giochi Telltale ma secondo me riesce ad essere migliore di questi.

    RispondiElimina
  34. Ho giocato pochi titoli quest'anno perchédevomplatinare Diablo su PS4, ma di certo non posso lamentarmi delle uscite 2015. Il mio podio:
    3) Yoshi's Woolly World ( WiiU), perché è il degno erede di Yoshi's Island e non è un platform da crampi ai pollici come DK: Tropical Freeze, anzi ne è il perfetto complemento col suo gameplay rilassato e il ritmo che viene imposto da chi ci gioca (e sì, la sfida sta nel cercare i collezionabili), lasciamo perdere lo stile grafico deliziosamente lanoso;
    2) Axiom Verge (PS4), altro che nostalgia Canalis, questo giochino sviluppato da una sola persona mi ha fatto tornare rEgazzino, una lettera d'amore pura e sincera e Metroid che col suo stile grafico 8 bit, trasuda atmosfera da ogni pixel e da ogni nota della sua colonna sonora, una perla da cui molti dovrebbero trarre esempio;
    1) Xenoblade Chornicles X (WiiU), mi spiace, davvero mi spiace per chi non ha WiiU, i Monolith fanno centro creando di nuovo il jrpg della gen e pure con largo anticipo. Un titolo ricco, stratificato e complesso in cui perdersi... Un mondo vivo e che riesce ad essere sia enorme che ricco di cose da fare e vedere (di quanti open world si può dire lo stesso?) in cui passare centinaia di ore. E poi ci sono i robottoni, serve altro?

    RispondiElimina
  35. Pocket Montreal10 gennaio 2016 15:14

    - Fallout 4, perchè è vero che Bethesda con le meccaniche RPG ha quasi gettato la spugna, ma il gettarsi a capofitto nei "dungeon" e asfaltare tutto è quello che mi piace di più di questo gioco, e devo dire che gli riesce piuttosto bene.

    -Victor Vran. La verità è che non ho giocato molti titoli tripla A nel 2015 e quindi metto in classifica quello che posso, ma in ogni caso questo gioco prova a dare una (piccola, piccolissima) svolta al genere di cui Diablo è il re, e tutto sommato è un buon gioco.

    - Assault Android Cactus, perchè è una vita che non mi divertivo così in split screen con un twin stick shooter.

    RispondiElimina
  36. 1)Pillars of Eternity - Un vero capolavoro: comparto artistico bellissimo, gameplay nostalgico ma rispolverato a dovere, tematiche adulte trattate in modo intelligente, una trama scritta molto bene e dei comprimari memorabili.
    Invito i possessori di PC appassionati dei GDR vecchio stile a comprarlo: la mia scimmia vuole il remake di Planescape Torment, l'unica pecca è la difficoltà senza dubbio elevata per chi non mastica il genere.

    2)Monster Hunter 4 Ultimate - Il gioco definitivo per i cacciatori-raccoglitori del terzo millennio: tra mostri da farmare, armi da padroneggiare e armature una più tamarra dell' altra mi ha regalato decine di ore di puro godimento.

    Per mia sfortuna non ho un terzo gioco, tempo tiranno e governo ladro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari non lo sai, magari non è un remake, ma guarda qua: https://torment.inxile-entertainment.com/

      Elimina
    2. E non lo sapevo proprio, grazie mille per la dritta Kappei.
      Dal sito leggo "release of the final game later in 2016", non ci resta che aspettare e sperare :)

      Elimina
  37. Dunque per me:
    1)Dying light: graficamente notevolissimo, personaggi interessanti e soprattutto una giocabilità veramente altissima!Raramente mi son ritrovato con la voglia di riprendere in mano il pad solo per spararmi qualche acrobazia o spaccare la testa ad uno zombi come in questo titolo.
    2)The Witcher 3: The Wild Hunt avete detto già tutto, ottimo titolo a mio personalissimo avviso meno incisivo dal punto narrativo del secondo capitolo, ma graficamente maestoso.
    3)Pillars of Eternity: tuffo nel passato con la spolverata di modernità è un titolo profondo e maledettamente impegnativo.

    RispondiElimina
  38. I giochi del 2015 che ho preso nel 2015 sono solo tre... e per giunta opinabili, per la maggior parte degli antristi:

    3) Kung Fury street rage: anni 80 a manetta e nazionalsocialisti, che dire altro?

    2) Car Mechanic simulator 2015: il gioco dei meccanici in erba, in versione rivista: migliore come giocabilità rispetto alla versione 2014, ma... ripetitiva, non avendo una modalità storia come la vecchia versione.

    1) Dirt Rally: Codemasters ha smesso di fare cavolate, ed ha sfornato un signor gioco di rally, da giocare con volante ed Handbrake.

    ATTENZIONE: contiene il sogno erotico a 4 ruote del Dottor Manhattan XD

    RispondiElimina
  39. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  40. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  41. Fosse per me assegnerei tre punti a ciascuno dei seguenti titoli, ma considerando che sono diversisissimi tra loro e mi sarebbe impossibile preferire uno sugli altri, il podio è deciso esclusivamente in base alle ore di gioco dedicate su ognuno.
    Quindi, in ordine decrescente:

    1) DIRT RALLY
    Semplicemente il Dark Souls dei racing games. Virile e tosto, grandissima cura sull'handling delle auto, miglior riproduzione del sound dei motori ever, bellissima grafica super ottimizzata, grande fedeltà di molte tappe rallystiche con quelle vere (alcune son inventate ma son belle comunque)

    2) PILLARS OF ETERNITY
    RPG vecchia scuola, quindi tantissimo testo da leggere e micromanagement per ogni azione. Altro titolo per videogiochisti che non devono chiedere mai. Astenersi persone poco pazienti abituate a premere due tasti sul pad per andare avanti fino alla fine.
    Erede di Baldur's Gate molto più di quanto lo fu Dragon Age

    3) LIFE IS STRANGE
    Grandissima storia, bei personaggi, bella OST, ma soprattutto: choices matter!
    Hai annaffiato la pianticella sul davanzale della tua cameretta? Ebbene sì, anche quell'azione in apparenza insignificante avrà delle conseguenze...
    E la rigiocabilità ringrazia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lol, Dirt rally il Dark souls dei racing game? Non hai mai giocato Richard Burns Rally allora... XD

      Elimina
  42. 1) Witcher 3
    Trama e personaggi stellare in un mondo riprodotto in modo minuzioso e con grande attenzione al dettaglio. Come devono essere fatti gli open world con una forte narrativa. Poi l'espansione. Heart of Stones è a dir poco magnifica.
    2) StarCraft II: Legacy of the Void
    Epica conclusione della trilogia, con un design delle missioni della campagna da oscar, un gameplay velocizzato e molto skill based ed un paccone di contenuti di roba da fare per tutti i gusti. Se tutte le espansioni fossero così...
    3) Metal Gear Solid V: Phantom Pain
    Il gameplay emergente mi ha rapito come non mai, portandomi per la prima volta a perdermi in ore ed ore di gioco in un capitolo di questa saga, che di solito criticavo per essere un "guarda più che gioca". Varietà, sperimentazione e kojimate mi hanno intrigato, anche se purtroppo narrativamente ha perso un po'.

    RispondiElimina
  43. Con il mutuo e la mia avversione per la pirateria gioco solo videogiochi dell' anno precedente comprati usati o in offerta steam. Non posso preferire giochi che non ho giocato. Ma comunque.

    Dai giochi di quest'anno ho ricevuto finora una delusione cocente ( dragon age inquisition, pessimo ) e una mezza delusione ( Pillars of eternity).

    Mi brucia in particolare POE in quanto sono un vecchio appassionato di Infinity engine, i giochi li ho finiti tutti, ma ho trovato pillars veramente contorto e noioso sulla trama ( mi sono rotto di eroi prescelti..) e soprattutto noiosissimo sul piano tattico. La meccanica dei " riposi contati " non funziona ( allunga solo la minesta) , la fortezza è noiosa forse anche perchè te la sudi poco, i dialoghi dei PNG sono poco credibili in quanto veramente troppo emo ( ripensando ad Aerie e Jaheira che si insultavano nel mio romance mi viene ancora da ridere) , tutto il regolamento di base non funziona perchè la tattica principale è una per quasi tutti gli incontri.

    Sono anche abbastanza avanti con il gioco ma se confrontiamo con BG2 siamo anni luce indietro.



    Di quest' anno dei giochi del poco che ho giocato direi: warhammer quest per android per l' ottimo porting che sognavo da una vita.
    GTA 5 perchè francamente era tanto che non ridevo così. infine Sorcerer King perchè finalmente innova i giochi 4x .

    RispondiElimina
  44. Leggendo i vostri commenti mi rendo conto di quanto ormai i miei giorni da videogiocatore siano belli che andati...
    E visto che ho passato la maggior parte dell'anno a recuperare titoli dell'anno precedente (PS4 = regalone di Natale 2014) proverò a trovare titoli di quest'anno che ho effettivamente giocato e spolpato:

    1)DRAGON QUEST HEROES
    Pensavo al solito musou, fortunatamente molto meglio di ciò che mi aspettassi.
    La crescita dei personaggi, lo svolgersi della vicenda tipico della saga, danno l'impressione di un Dragon Quest classico incastrato a forza nelle meccaniche ActionRpg-Musou, che si sembra una bestemmia, ma funziona.
    Non il più bel gioco che ho giocato quest'anno ma quello "uscito nel 2015" che mi abbia appassionato di più.

    2)DRAGON BALL XENOVERSE
    Mi fa talmente strano metterlo in classifica, come secondo poi, ma per le stesse ragioni di prima non posso che inserirlo.
    Era comunque da Dragonball Budokai Tenkaichi 2 su PS2 (!) che non si vedeva un titolo di DB così ben fatto, dinamico nei combattimanti e pieno delle mille chicche che fanno felice un vecchio fan...ed era anche ora porco juda!

    3)ROCKET LEAGUE
    Gioco che ho fortunatamente preso col Plus e non l'ho più mollato per diverso tempo, anche adesso appena ho il tempo contato mi butto in una partita online.
    Titolo immediato e adrenalinico, divertente e bestemmiogino, semplice e completo.
    Il più bel titolo PSN del 2015.

    RispondiElimina
  45. Visto che sono arrivato in ritardo alle votazioni (mannaggiammemannaggia) non faccio la mia lista.
    Chiedo soltanto agli antristi una cosa: ho notato pochissimi voti (leggi: 1) ad "Until Dawn", ora vorrei sapere da chiunque abbia voglia di rispondermi se non vi è piaciuto o non lo avete giocato. Io lo avrei messo al secondo posto...

    RispondiElimina
  46. Al primo posto assolutamente Bloodborne.
    Il motivo per cui ho acquistato la PS4, finito in meno di una settimana, mi ci sono letteralmente bruciato.
    La seconda posizione è tutta per Fallout 4, che se la giocava tutta con The Witcher III, ma che ha avuto la meglio per ambientazione, varietà di gioco e sistema di combattimento.
    Il terzo posto no, non è per il kolossal CDPR, è attualmente vacante.
    Appena finito il titolo Bethesda voglio giocare l'ultimo degli acquisiti del 2015 (Until Dawn) prima di decidere.
    La medaglia di Bronzo andrà a lui o a Dragon Quest Heroes, che è stata una piacevolissima sorpresa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Significa che DRAGON QUEST HEROES l'abbiamo preso addirittura in due? Incredibile! XD

      Elimina
    2. Tre, ce l'ho pure io ;)

      Anche se sono ancora un po' indietro, ho appena sbloccati Jessica e Yangus

      Elimina
    3. Io sono a 60 ore e credo che la storia non sia vicina alla conclusione.
      Oh, chevvedevodì, girare e mazzuolare e uppare i personaggi è troppo una droga.

      Sono curioso, quali personaggi state facendo crescere oltre l'eroe?
      Io mi trovo benissimo con Terry, Bianca e Yangus

      Elimina
  47. Addirittura tre, alla grande! : )
    E il 27 Maggio in Giappone esce il seguito, non vedo l'ora che arrivi anche qui!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il seguito di DQ Heroes? O parli di Dragon Quest XI per PS4 e 3DS?

      Elimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails