mercoledì 29 luglio 2015

35

Optimus Prime - serie Generations Combiner Wars, la recensione

Transformers Generations Combiner Wars Optimus Prime recensione
Non capita spesso di trovare in un negozio di giocattoli qualsiasi una versione di Optimus Prime, il vecchio Commander, che sembri... beh, il vecchio Commander G1, e non quel coso tamarro con le fiamme truzze dei film di Michael Petardo. Laddove per "non capita spesso" intendi "praticamente mai". Eccezione del caso, l'Optimus Prime della linea Generations - Combiner Wars, vasta serie di nuovo pupazzame combinabile per tirar fuori dei Transformers Combiner bestioni come quelli storici, con il grande plus che si trova, appunto, in tutti i negozi di giocattoli degni di questo nome. Tutto bello, tutto vero, una storia rose e fiori come neanche il Sanremo di una volta, allora? Non esattamente [...]

Partiamo dalla scatola, che nella linea Combiner Wars spetta solo ai robottoni più grandi, quelli che fanno da torace dei Combiner.
Lo sculpt ricorda abbastanza il Commander G1, con qualche ritocco e nuove, suggestive sproporzioni da culturista cubettoso. Il modello è tutto in plastica, il metallo sta solo sul retro. EDIT: è plastica pure quella, ma con una verniciatura e una consistenza che danno l'idea del metallo. 
Una parte poco in vista sia nella configurazione robot che in quella camion: perché allora hanno piazzato la plastica ad effetto metallo proprio lì? Lo vedremo tra un attimo.
Sul fronte articolazioni siamo messi maluccio. I Masterpiece restano roba di un altro pianeta. Le gambe sono molto leggerine e presentano solo uno snodo ad altezza ginocchio e i piedi inclinabili (perché serve piegarli nella trasformazione). Non è possibile far ruotare le gambe verso l'esterno o allargarle, il che limita tantissimo la posabilità. Discorso analogo per le braccia, articolate solo ad altezza spalla e gomito, ma lì il problema pesa meno.
Lo sculpt della capoccia di Optimus Prime il guardone è fatto abbastanza bene, anche se non sei convintissimo delle proporzioni: un po' troppo piccola rispetto al torace.
Questi sono i due pistoloni di Optimus Prime, con un'ottima finitura color bronzo, più curata di molte parti del robot stesso.
 Volendo, le due armi si agganciano per formare un unico fucilazzo.
La figurina in omaggio (ciascun Transformer della linea ha la sua), in cartoncino (si son sprecati), per dare anche un'idea delle proporzioni.
E questo è invece Skydive, un altro robot della stessa serie combinabile, 
e che in quanto a livello di dettaglio ti ha convinto forse anche più di Optimus Prime. Sarà quella testa realizzata benissimo, saranno le parti di plastica ad effetto metallo del busto (quasi tutte quelle rosse),
sarà che Skydive (in italiano Log) ai tempi del cartone ti sembrava il più figo degli Aerialbot.
Quell'omino qui, invece, è un mini-Optimus trasformabile che si trovava anch'esso nei negozi italici di giocattoli tempo addietro, a una manciata di euros. Sta benissimo accanto quel mini Wheeljack giappo. Ma passiamo alla trasformazione. Regia?

Grazie.
Ecco il camion, versione moderna ma non troppo di quello G1. 
Sulla scatola, a dire il vero, photoshoppato per com'era photoshoppato, sembrava diverso, molto più lontano esteticamente da quello originale.
La trasformazione, proprio come per il vecchio Commander G1, è molto semplice, questione di una manciata di passaggi, e il risultato è un modellino compatto e molto solido. 
L'interno della parte metallica nasconde la capocciona gigante di Ultra Prime, del quale parleremo tra un attimo.
Prima, un giudizio di massima sul pupazzo. Costa molto meno di un Masterpiece, ok, ma costa pur sempre molto più di quanto dovrebbe. Te l'hai trovato a una trentina di carte, ma c'è chi lo vende a 49 euro, o peggio. In America costa 27 dollari e per quel prezzo è un bel giocattolone. Ma a 50 carte? Nope.
Difetti da segnalare: solo uno, ma non di poco conto. La vernice della parte simil-metallica ha iniziato a perdere pezzettini durante la trasformazione. Li vedete quei puntini nella parte basse del pezzo rosso? Sono il male.
Dicevamo dei Combiner: Optimus Prime e Skydive possono diventare amicici per formare Ultra Prime, il primo come torso, il secondo come braccio del robot, secondo questo schema:
Il risultato? Questa arlecchinata inguardabile:
Il retro della cabina del camion diventa il torace di Ultra Prime, il che, sì, spiega perché la plastica pheega se la siano giocata proprio lì.
Ma gli stessi quattro comprimari, Skydive, Dragstrip, Firefly e Alpha Bravo, uniti a un torace diverso, Silverbolt, formano un Combiner diverso: il nuovo Superion.
Al che ci si potrebbe chiedere che diavolo ci faccia una macchina sportiva dei Decepticon (Dragstrip) in mezzo ai nuovi Aerialbot, ma oh. Ovviamente, trattandosi di una foto ufficiale Hasbro, quella qui sopra mostra il robottone Combiner iperphotoshoppato con ombre ed effettini che su quello vero ciao. Comprerai mai gli altri tre comprimari e Silverbolt per formare i due Combiner? Boh. Può essere, come può essere benissimo di no, vediamo.

35 commenti:

  1. Brutte le proporzioni... più che culturista sembra un nano tozzo

    RispondiElimina
  2. Hai dato voce a tutti i miei dubbi. Il fatto è che esiste già un kit add on per il Superion che lo rende davvero figo. E considerato che questi Kit fanno davvero dei miracoli (prendi il Bruticus FoC prima e dopo la cura per avere un'idea) forse forse un centinaio di euro possono essere una buona spesa. Tutto questo PRIMA di sapere il costo del kit, ovvio ^^

    Rhaxs da account lavorativo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo, se non costasse un rene, sarebbe un Bruticus da prendere senza fiatare:

      http://www.ebay.it/itm/Transformers-Warbotron-Combiner-complete-set-aka-Combaticons-Bruticus-MIB-/161748828835?pt=LH_DefaultDomain_3&hash=item25a8fb42a3

      Elimina
    2. I Transformers terzipartici sono quasi sempre delle figate astrali. Ma costano già tanto i singoli, figurati i Combiner. Ne abbiamo parlato spesso, ma ci sono dei Devastator fantastici.
      Roba che minimo meriterebbe un suo post.

      Elimina
    3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    4. Io ho preso da poco un Devastator Maketoys KO..pagato 50 euro. Ok, è da customizzare, ma già con piccole modifiche sta diventando una figata pazzesca. Il Bruticus che dicevo io però è ORIGINALE, anche se tutta plastica. Ma fa schifissimo. Con i kit, però (ne esistono 2: in uno si "aggiungono" dei pezzi che son mascherati da rimorchio di Onslaught, nel secondo è proprio un nuovo modello di Onslaught , il corpo, che va a sostituire l'originale e ad upgradare gli arti), diventa di una bestialità assurda...esiste anche in colorazione camo, visto che i colori pastello non rendono molto su quel modello... ma con un pò di "cura" di "Gundamica derivazione" (leggasi: Panel Line e trasparente opaco)...

      Rhaxs da account lavorativo (si, lo metto sempre ^^)

      Ninja edit: maledetto tasto Modifica <.<

      Elimina
  3. Skydive è proprio bello ma Optimus fa veramente schifo. A quel prezzo finisce che se ti compri i MP versione KO (come il Lambor che abbiamo preso entrambi) hai un prodotto migliore con un prezzo molto simile.
    Un pensierino a Silverbolt io lo farei, se trovi tutto a prezzo decente.

    PS: il leone te l'hanno poi cambiato?

    RispondiElimina
  4. ho gli Aerialbot vintaggi (scatolone completo di tutto) da qualche parte in cantina... mi sta salendo la solita scimmia!

    grazie né!!!

    PS: il pupazzone nuovo di OP non mi convince proprio, troppo giocattolon-plasticoso

    RispondiElimina
  5. Domanda veloce veloce... per caso si può girare il torace metallico a fare la cabina del camion?
    Perché mi ricorda TANTO le ultime versioni di Optimus "prima di arrivare sulla Terra", e avere un giocattolo che si trasforma SIA in camion terrestre SIA in camion cybertroniano sarebbe interessante...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non credo. O almeno non di default. Non so se svitando dei pezzi e riattaccandoli si possa fare. Da notare che i vetri sul petto di Commander non sono quelli della versione camion, vengono coperti da un parabrezza convesso in due parti ruotando le spalle. La differenza? I tergicristalli...

      Elimina
  6. Lo trovo davvero brutto.
    Già dalle foto si notano mille imperfezioni lì dove dovrebbero esserci un minimo di dettagli utili (che quelli inutili, uh, sono invece ovunque).
    Leggermente meglio il piccolo Skydive, ma anche qui siamo alla soglia del minimo sindacale.
    Non commento l'Ultra Prime, che non sono proprio cose, l'altro invece (plus photoshop) sembra decente, anche se non ha senso di essere, ma vabbè.

    Decisamente passo.

    RispondiElimina
  7. ma nella foto(scioppata) di Superion mica c'è Dragstrip come braccio destro...
    a occhio sembrano 2 Firefly.

    RispondiElimina
  8. DEFORMER!
    More than meets the eye... :D

    RispondiElimina
  9. La qualità dei Transformers della Hasbro negli ultimi anni è colata a picco. Ho completato la collezione dei Transformers Prime a fatica saltando molti degli orribili Beast Hunters, ma rispetto ai primi cinque First Edition della stessa linea non c'era veramente paragone. Il quarto film è stato il colpo di grazia: plasticoni orrendi con trasformazioni ridicole in 2-3 passaggi. Qualche bel modello ogni tanto esce, ma la nuova linea Robots in Disguise è il male: ho speso 20 euro sul Grimlock deluxe perché è Grimlock e mi sono sentito magari in colpa.

    RispondiElimina
  10. Ho lo smalto per metallo di quel colore rosso, una bottarella e sparisce tutto, ci ho ripittato tutto il mp 01 che avevo preso a due lire mezzo sverniciato su petto e gambe

    RispondiElimina
  11. Per la questione Drag Strip: è tutta una scusagna della Hasbro per giustificare il fatto che alla fabbrica in Vietnam per sbaglio hanno mandato avanti prima la produzione di Drag Strip che quella di Air Raid (l'effettivo quinto Aerialbot), che perciò è stato rimandato alla wave successiva in mezzo agli altri Stunticons.

    Wave che la divisione Europea della Hasbro ha deciso di skippare di brutto lasciando mezzo mondo senza l'ultimo componente di Superion più tutto Menasor meno il braccio sinistro per andare dritti a uscire Defensor.

    (Alcuni puristi potrebbero essere rimasti confusi alla menzione di Alpha Bravo: ma non erano tutti aerei una volta? Semplice, stando ai fumetti Slingshot è morto dopo uno scontro terrificante fra Superion e Devastator, e ora hanno dovuto prendere uno stagista che tappasse la falla. Allo stesso modo la Ferrari degli Stunticons, Wildrider, ha ragequittato il team dopo essersi fatto fare il culo a strisce da Bumblebee, e il suo posto lo ha preso un suo fanboy con evidenti turbe mentali di nome Offroad. Però la Hasbro in seguito ha fatto anche dei modelli di Slingshot e Wildrider per accontentare i puristi, vendendoli solo da una decina di rivenditori online e basta)

    RispondiElimina
  12. Ma parliamo di cose serie: quel modellino Honda? Una CBR? Sembra fatto bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Preso nello stesso negozio, insieme a Commander e a quella dropship dei Cobra di cui ho postato le foto sui socialcosi, giorni fa. Tornando alla moto, è un modellino in scala 1:12 (quindi perfetta per El Villanzò e le altre Figuarts), in plastica e metallo (pochino). Ottimo livello di dettaglio, 8 carte. C'erano un casino di altri modelli, quasi tutti nippobike.

      Elimina
  13. Purtroppo questo modello NON entrerà a far parte della mia collezione di Prime. Modalità robotica troppo sacrificata al torso del Gestalt, tra l'altro con scarso rendimento.
    Un (secondo me) ottimo compromesso tra la linea movie e quella nostalgica della G1 è rappresentato dall'Optimus Prime Evasion Mode della linea Age of Extinction, uscito più o meno un annetto fa, il quale coniuga la modalità veicolare classica del G1 con quella robotica della produzione di Bay.
    Se invece si vuole qualcosa di più classico anche in robot mode è necessario tornare indietro alla linea Classic del 2005.

    RispondiElimina
  14. Posso dire che la proporzione testa/torace mi ha ricordato abbestia il Cap America di Ciccio Liefeld? Eh? Posso? Dai dai dai...

    RispondiElimina
  15. Va da sé comunque che un Gestalt CW lo si prende a prescindere perché bisogna premiare il ritorno della gimmick della combinabilità. A questo giro però mi sono venduto a Takara: ho già il Superion giftset che mi aspetta a casa con il kit di mani/piedi alternativi di Perfect Effect. Inoltre per Natale arriverà il nuovo Devastator. Infine, non vedo l'ora di mettere le mani su Skylynx quando uscirà :).

    RispondiElimina
  16. Uhm, Dottore, hai presente quella storia degli anziani che d'estate devono bere molta acqua e non uscire nelle ore calde? XD

    Te lo dico perchè, come dire, i Transformers da supermercato con parti in metallo non li fanno più dal 1985, salvo alcune brevi parentesi.
    Non ho i due modelli in questione quindi non ho la certezza matematica peró ho visto diverse review e parlato con gente che ce li ha e tu sei l'unico che ha citato parti in metallo. E nel caso, ci sarebbero stati commenti di giubilo dei collezionisti financo nel forum di radio maria.
    Sicuro che non siano semplicemente parti di plastica di colore diverso su cui è stata passata la pittura rossa?

    In seconda istanza, le gambe di Optimus si possono allargare e ruotano alla coscia, anche perchè sono movimenti necessari per trasformarlo nel corpo del combiner.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Confermo la mancanza di metallo, così come è possibile sia ruotare a livello gomiti e ginocchia che alzare lateralmente braccia e gambe. ^_^'

      C'è da dire che questo Optimus è perlopiù un contentino per trainare la linea, composta da gente non famosa per i più giovani, e che lo stampo trova maggior riscontro nel remold di Motormaster.

      Per la questione di Dragstrip, più che altro sembra che abbiano voluto variare un po' la prima wave di deluxe, sennò era composta solo da aerei perlopiù bianco e rossi, idem il discorso di Alpha Bravo, l'elicottero e Offroad la 4x4 messi per variare il tema del team di soli aerei o auto ( salvo poi recuperare i mancanti Slingshot e Wildrider ).

      Infine, purtroppo la wave 2 degli Stunticon è un problema che attanaglia tutta l'Europa, dato che dalla 1 han saltato alla 3 per tutto il nostro continente.

      E sì, Skydive è proprio venuto bene! ^__^

      Elimina
    2. Ok, ok. Prima che Red Alert mi dia di nuovo del rincoglionito, e venga perciò accompagnato all'ingresso da una raffica di amichevoli coppini sulla nuca: è PLASTICA METALLIZZATA. Verniciata per farla sembrare metallo. Non è solo la vernice, è proprio la composizione. Sembra metallo, suona come metallo, ne ha l'aspetto. Non ho fatto a pezzi le parti né le ho messe sotto un microscopio per appurarne l'esatta composizione chimica, ma sembra metallo. Son due pezzetti, peraltro, mica tutto il pupazzo. E l'ho scritto.

      Per le gambe, non devo essermi espresso bene, perché non avete capito quello che intendevo. My fault. NON sono posabili. Si allargano, ma gli snodi fanno schifo. Stiamo parlando di giocattoli da 20 dollari, e si vede.

      Elimina
    3. Ciao Doc.
      Scusa per l'accaduto, non era mia intenzione piantare grane sotto le recensioni di un pupazzetto ne tantomeno darti del rincoglionito. Ho provato ad introdurre il commento con una battuta (o almeno così voleva essere nella mia testa), ma evidentemente era una battuta di merda che mi potevo risparmiare. Spero di aver chiarito.

      Per il resto, avevo effettivamente inteso la mancanza di posabilità come mancanza dell'articolazione relativa, e non avendo, come ho detto, il pupazzetto in questione, non metto in dubbio che sembrasse a tutti gli effetti metallo. Anche qui, come sopra, lungi da me in ogni caso sollevare flame parlando di un pupazzetto.
      Spero di aver risolto il problema che ho involontariamente causato e rimango comunque disponibile per la coppinizzazione riparatoria qualora sia giudicata necessaria.

      Pace e abbraccigianni a te e a tutti gli antristi.

      Elimina
  17. Già segnalato, ma lo riposto qui perché mi pare decisamente in topic.

    http://robot6.comicbookresources.com/2015/07/physicist-rolls-out-transformable-lego-optimus-prime-model/

    Scusate la ripetizione

    RispondiElimina
  18. Devo dire che Optimus non mi piace, è troppo sproporzionato e cubettoso, Log è sicuramente più bello!! Dalle foto che ho visto in rete sembra che Silverbot sia fatto meglio e abbia anche maggiore posabilità!!!

    RispondiElimina
  19. Leggere questi post durante un viaggio di lavoro a Tokyo fa fremere il portafoglio e fa trovare un sacco di scuse per farsi un giretto ad Akihabara... resistere, devo resistere...

    RispondiElimina
  20. mo scembra un orango (cit. Loris Batacchi)

    RispondiElimina
  21. Quando vedo la foto di ultraprime (l'arlecchinata) con quella posa mi scatta subito in testa "il triangolo" di Renato zero (la parte che fa "il triangolo no!").
    Scusatemi....

    RispondiElimina
  22. Diciamo la verità: questa linea Combiner Wars per vari motivi fa nel complesso cagare.

    Le trasformazioni dei personaggi hanno qua e là diverse lacune, tipo gli Aerialbot che in aereo hanno le braccia perfettamente visibili, incluse le mani!
    Questo ed il fatto di un'operazione di riciclo spaventoso da parte di Hasbro, che nemmeno un T-Rex geneticamente modificato con DNA genovese (non me ne vogliano, lo dico scherzosamente ;-) ) potrebbe fare: vi ricordate Blast-Off, lo space shuttle dei Combacticon? Ecco, ora è uno degli Aerialbot ricolorato.
    Vi ricordate Vortex, l'elicottero militare dei Combacticon e Blades, quello di soccorso dei Protectobot? Ecco, ora sono entrambi lo stesso elicottero (peraltro personaggio nuovo inserito a forza negli Aerialbot) ricolorato.

    In pratica se uno volesse acquistare più di un Combiner, si ritroverebbe a comperare più volte uno o più modelli con un nuovo colore, una testa nuova e se va bene qualche dettaglio estetico differente.

    Parliamo delle mani e dei piedi dei robottoni combinati: hanno voluto farli in modo che non solo si trasformino in armi, ma che le mani possano diventare piedi e viceversa. Questo oltre risultare in qualcosa di esteticamente brutto e sproporzionato, mi fa domandare una cosa: se invece di sprecare budget in questi accrocchi trasfomabili ed avessero messo mani e piedi "fisse", oltre che una miglior resa estetica non avrebbero avuto anche i soldi per inserire trasfomazioni più sofisticate nei personaggi? Magari ora gli Aerialbot non avrebbero le braccia fuori in aereo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le mani/piedi che diventano l'arma del veicolo per me sono una bella trovata, dato che così con un solo accessorio hai tutte e 3 le parti che servono, invece che millemila pezzi che girano.

      E' vero poi che c'è un riciclo selvaggio degli stampi, ma come ci sono gli Alpha Bravo/Blades/Vortex uguali ci sono pure i Offroad/Firstaid o Streetwise/Deadend parecchio modificati... e se fanno i repaint/remold di personaggi più importanti come Optimus, BB, Starscream e compagnia figurati se non lo fanno per personaggi secondari come i vari combiner.

      Elimina
    2. Rispetto la tua opinione, ma io vedo di più l'altro lato della medaglia: sarebbero una bella trovata se fossero fatti bene e non avessero evidentemente sacrificato altro. Mi spiego meglio: non era preferibile che quel budget fosse andato ad aggiungere qualcosa al bacino degli Stunticon e degli Aerialbot che distanziasse fra loro le gambe e non essere costretti quindi a posarle divaricate, altrimenti si uniscono? (non so se mi sono spiegato bene e nel caso mi scuso in anticipo). Oppure almeno la possibilità agli Aerialbot di ritrarre le mani?
      Lì hanno un budget di progettazione e se spingono su un dettaglio devono togliere altrove: mani/piedi non era una cosa così importante secondo me da togliere ai robot veri e propri, specialmente visto il risultato estetico. Preferisco i pezzi che girano ma fatti bene e più cura nella traformazione dei robot.

      Riguardo i retool che hai citato, non cambia il mio discorso e tra le righe li ho inclusi quando parlavo di "qualche dettaglio estetico differente": restano sempre gli stessi transformer riciclati, perchè in fin della fiera hanno la medesima trasformazione. Streetwise G1 aveva la sua trasformazione distintiva così come distintivi eraano il suo design di robot e veicolo, allo stesso modo di Vortex, Blades e First Aid. Questi sembrano robot e veicoli forzati a sembrarne altri, perchè? Perchè è esattamente così.

      C'è un detto che vale per tante cose, dal cinema ai giocattoli ovvero: se non hai i soldi per fare le cose, non le fare! Se Hasbro non aveva il budget per creare tanti robot unici, era meglio che si fosse dedicata a qualche altro sottogruppo dei Transformer meno impegnativo e numeroso, ma che che proprio per questo avrebbe realizzato probabilmente in modo più curato, tipo non so.... i Power Master, gli Headmaster o che so io.

      Elimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails