venerdì 12 giugno 2015

93

Jurassic World, la recensione senza spoiler

Jurassic World recensione poster
"A chi arriva primo al circolo ACLI!"
Non puoi stupire più la gente con un dinosauro, nell'anno della nostra signora e presidentessa Duemilaequindi(ci). Semplicemente, non puoi. E questa cosa, che non è più il 1993 e non basta a quel bastardo sterminatore di triceratopi di uno Spielberg e ai suoi amicici buttare dei rettili preistorici sul grande schermo per far sbavare miliardi di rEgazzini di tutte le età, Jurassic World la ripete come un mantra, in continuazione. Pronti via, attraverso le parole di Bryce Dallas Howard, e in tutta una serie di situazioni, battute e ammiccamenti tali da sfiorare il metareferenziale: Jurassic World sta a Jurassic Park come il Jurassic World, nuovo megaparco a tema costruito sempre su Isla Nublar ventidue anni più tardi, così, per far danni alle compagnie assicurative, sta al Jurassic Park originale. La gente - lì a spasso nel parco e in sala col poppicorno in mano, è lo stesso - vuole bestie più grandi e feroci, più denti, e glieli hanno dati. Segue la spiegazione del concetto di CAGATONA divertente [...]
Ti si perdona una piccola premessa? Grazie, troppo buoni. Non esiste persona sulla faccia della Terra a cui non piacciano i dinosauri, perché non si può non essere attratti da dei mostri fantasy pazzeschi che però sono esistiti davvero. Una trentina abbondante di anni fa, ne stavi parlando un giorno con il tuo amico Damiano, uno del tuo palazzo con qualche primavera più di te e destinato a diventare un fisico - gli piaceva più Star Trek di I-Zenborg. Certe cose sono un segno - e te ne esci con questa storia che sarebbe stato figo se avessero riportato in vita i dinosauri. Cioè, davvero. Damiano fa una faccia strana e ti dice che quelli carnivori per prima cosa si sarebbero sbranati gli scienziati e avrebbero piantato dei casini pazzeschi. In un giorno di primavera dell'82, massimo '83, tipo, avevate immaginato Jurassic Park anni prima di Crichton. Tutto questo per dire che se l'idea di un parco a tema con dei dinosauri vivi sembrava una roba pericolosissima a due bambini in età da scuola primaria, figurati in un mondo in cui a Isla Nublar già un sacco di persone sono state convertite in cacca di dinosauro. Ma oh, di quello importa zero, è lo spunto senza il quale il film non potevi farlo.
Il problema è semmai che all'inizio la cumpa guidata dal regista e co-sceneggiatore Colin Trevorrow, con Stefanuzzo Spielberg produttore esecutivo e puparo poco occulto, ci prova. Ti dice che il sense of wonder ormai è perduto perché ventidue anni fa era tutto diverso, e non puoi minimamente anche solo pensare di avvicinarti all'impatto avuto sull'immaginario collettivo dal primo film. Te lo dice, ma fa di tutto COMUNQUE per seguire le orme di tirannosauro del capostipite della saga: i due rEgazzini insopportabili, il miniclone di Cattelan e suo fratello, incredibilmente più antipatici di quelli del '93, il magnate imbracchiato, la sicurezza del parco affidata a Topo Gigio. Si torna, letteralmente, negli stessi luoghi su Isla Nublar, giocando facile sull'effetto nostalgia degli spettatori di Jurassic Park ormai cresciuti, con tanto di omaggioni musicali da parte dello score di Giacchino al tema originale di John Williams. Tutto questo mentre la trama per darsi un tono inanella una serie di mimmate una peggiore dell'altra, strizzando così tante volte l'occhio ad Aliens - Scontro Finale da farsi venire la congiuntivite. 
Star-Lord VS Kingpin
I sintomi inequivocabili della CAGATONA, ecco. Solo che il problema non è poi tutto questo problema, perché se spegni il cervello e ti godi i dinosauri che azzannano cose, persone, città e animali domestici, se lo vedi come un film di serie B però con i fantamilioni e i valori di produzione del cinematografò di Spielberg, se - come faceva praticamente tutta la sala ieri sul finale - ti metti a ridere e a commentare ad alta voce e a darti di gomito con il tuo vicino di posto, in un clima da oratorio per trentenni, la CAGATONA assume gli altrettanto inequivocabili tratti della CAGATONA divertente.
Occhio solo a non sbagliare lato con quella gomitata: i vostri amici sono sulla sinistra, metti che a destra c'è seduto un campione di schiaffoni incazzosissimo.
E hai come idea che dietro, a un certo punto, ci sia stata la precisa volontà di girare il tutto a baracconata fracassona di ridere, perché l'escalation di sboronate, la gara a chi ce l'ha più grosso (il dinosauro) si chiude con un mega LOL che fa cappottare. Perché quella gente lì chiamata da Vincent D'Onofrio, quegli amici suoi supertamarri, perché la Bryce Dallas Howard che da replicante col look da manichino a eroina action in canotta e tacchi alti in grado di seminare sullo scatto un T-Rex (c'hanno più grip in curva quei tacchi, si vede) è tutto talmente esagerato e ridicolo che a modo suo, in una perversa gara per dimostrare all'Asylum come sarebbero i film dell'Asylum se quelli c'avessero davvero i soldi, ti tiene incollato allo schermo. 
"Un-due-tre...STELLA!"
Sbrigate tutte quelle lungaggini col trademark Amblin di cui non frega una mazza a nessuno, i genitori in procinto di divorziare, la zia disumanizzata dalla carriera, i paramilitari cattivi con le idee strane, chiarito allo spettatore venti volte che non può aspettarsi lo stupore di vent'anni fa, è come se si mollasse ogni freno e ogni pudore. Volevate delle bestie più grandi e feroci, con più denti? Godzilla era occupato, fatevi bastare questi. Del resto, un film del genere uno lo va a guardare per i dinosauri, e se i dinosauri te li danno in una baracconata da 150 milioni di dollari girata bene e con un taglio tanto spielberghiano, va bene così. Chissene del resto, del rEgazzino con i capelli a caschetto super PDF precipitato dagli anni 80, della storia, della fiera della mimmata. E se ci si accontenta solo di quello e non si inizia a menarla con i buchi logici, perché tutto il film è un'unica voragine logica, se non si ha troppo a cuore la scienza e si è disposti ad assumere questa configurazione mentale ogni volta che qualcuno usa sullo schermo la parola "DNA":
"Eheheh (io sono il sequel)"
ci si riesce perfino a divertire. La CAGATONA divertente, appunto. Solo, non potete guardarlo da soli, tantomeno a casa quando uscirà in home video o in pay tv o pescabile, perché le CAGATONE divertenti se le te puppi in single player sembrano ancora più stupide. No risate sguaiate, no party. Portatevi in sala un numero ragguardevole di amici, fatene sedere un po' nella fila davanti e sul finale, mentre vi fate un sacco di risate e urlate una serie di "Ma va' caga" e vi comportate esattamente come i rEgazzini di dieci anni qualche fila più avanti, versateci i residui del sacchetto di popcorn sulla nuca, a tradimento. 
Attenti solo a non perdervi nella caciara A) il più esilarante sguardo d'intesa tra dinosauri di specie diverse, seguito da mancato fist-pump solo per difficoltà anatomiche (braccinecortite), della storia del cinematografò, e soprattutto B) lui, il più grande action hero di tutti i tempi. No, ma quale Chris Pratt, il dinosauro Cenzino. Non vi si spoilera nulla, ma quando arriverà il momento di Cenzino alla riscossa lo saprete. Si pretende l'Oscar come miglior dinosauro non protagonista. Lo-si-PRETENDE.

93 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Il dramma alla fine è quello: la gente continua a vedere a nastro queste cazzate, chi glielo fa fare di impegnarsi? Se Mad Max incassa meno di 50 puttanate di gigio o di questa baracconata che mondo senza speranza è questo?

      Elimina
    3. La scemeggiatura è piaciuta tantotanto allo sceneggiatore di Orfani. Need I to say more?

      Elimina
    4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. A me,da vecchio maniaco di JP,è piaciuto molto,non è la perfezione,ma lo trovo godibile.

    RispondiElimina
  4. Come "semplice" e onesto intrattenimento, con me ha funzionato. Menzione d'onore per il libro di Ian Malcolm che appare di sfuggita nella sala di comando!

    RispondiElimina
  5. no non miù frega questo non è per me, io la caciara la faccio a casa, farla al cinema mi sta sulle balle anche se il film se lo merita :D

    RispondiElimina
  6. Doc, una sola domanda: a livello di situazioni assurde, personaggi insopportabili e/o improbabili, mimmate varie, supera Il Pianeta Perduto?
    Perché per me già lì si era perso ogni equilibrio, e la spia del "ma che minchiata astrale sto vedendo?" nella mia testa lampeggiava e suonava come la sirena del porto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una via di mezzo fra il primo JP, la prima parte, ed Il Mondo Perduto, la seconda parte. Non è così tanto malvagio come può sembrare

      Elimina
  7. Visto ieri godibile ma comunque sempre cagatona!

    RispondiElimina
  8. Passo. Non lo avrei visto prima, non lo vedrei adesso. La longa manus di Spielberg è invecchiata malissimo secondo me e i dinosauri non mi sono mai attizzati particolarmente, ma io sono una brutta persona e pure un po' collega del suddetto Damiano, quindi non faccio testo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dev'essere una lobby di voi camici bianchi ad avercela con i dinosauri. Parla! :)

      Elimina
    2. In realtà sono tutti parte della filiale della lobby di tabaccai!

      Elimina
  9. Tre presidentesse, forse ci stanno, forse 2 e mezza erano meglio. Più che altro, perchè nonostante tutto, il materiale a loro disposizione poteva essere usato molto meglio. Il parco: lo stramaledettissimo, fott**o parco! C'è la smenate che finalmente lo hanno aperto, che ci sono i dinosauri trulli trulli che ci girano? E allora fatemelo vedere per più di 10 minuti! E soprattutto non come retroscena per le minchiate dei due regazzini! Le poche parti in qui si vede, sono fighe!(chi non ha mai sognato di cavalcare un cucciolo di triceratopo?o di vagare in mezzo ai brontosauri?) Ma riservate a fare da introduzione mimma e stupida di tutto il resto. Per non parlare dei superpoteri del I-Rex, usati sempre, rigorosamente, una sola volta nel film. Detto questo, alla fine io, non essendo un super aficionados di JP, ed avendo pochissime aspettative per sto film, me lo sono tutto sommato goduto. Un mio amico, superfan della vecchia "saga" e carico abbomba, lo ha odiato.

    RispondiElimina
  10. Io vorrei sapere, visti i film e gli accadimenti precedenti, chi cavolo gli ha firmato i permessi per la costruzione del parco? :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alors, se non hai visto il film non ti dico nulla ma posso assicurarti che uno dei subplots lascia intuire come mai il parco esista nonostante Isla Nublar e gli eventi di San Diego. E poi comunque c'è gente che fa i tour nelle case in cui sono stati commessi omicidi, vuoi che non vadano a vedere un parco con i dinosauri solo perché qualcuno gli ha fatto da cena?

      Elimina
    2. Sicuramente ci saranno in mezzo i buoni uffici di qualche cooperativa legata a Isla Nublar Capitale :-)

      Elimina
    3. eheh ora sono ancora più curioso di andarlo a vedere :) (già lo ero prima per il t-rex che riesce ad usare la carta igienica ed ad applaudire :D )

      Elimina
    4. Con intervento occulto di CarminaT-Rex

      Elimina
  11. SPOILER

    Deus Rex Machina

    Ci ho pensato tutta la mattina, ed è stata la battuta più intelligente che sono riuscito a pensare riguardo il finale.
    (Che poi è paro paro quello del primo)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma quale DRM, quale "Cenzino", l'oscar lo merita L'ALTRO ANCORA

      Elimina
    2. Ne riparliamo su I 400 Calci - Johnny FortKnoxville ;) -

      Elimina
  12. Se si ha visto Walking with Dinosaurs della BBC a fine anni '90 e si ha un minimo di immaginazione si può già intuire come finirà il film...

    RispondiElimina
  13. Beh ecco... Se voglio un film della Asylum, mi guardo un film della Asylum dove so che riderò, che lo scopo del film è esplicitamente essere una cagatona e senza il pensiero di che film figo avrebbero potuto girare con quel budget.
    Poi vabbè, io sono uno che l'interruttore per il cervello lo ha cercato ovunque ma niente da fare, non ce l'ha e probabilmenten non faccio quindi testo :D

    RispondiElimina
  14. Esattamente quello che pensavo! Quindi me lo vedrò? Sicuramente! Ma solo "a gratis" e per vedere se arvrò trovato finalmente la "americanata suprema"! Così quando qualcuno mi chiederà cosa intendo per "americanata" potrò dirgli un titolo di film che la rappresenta a pieno.

    E poi ora devo capire questo "Cenzino" cosa fa....c'ho la scimmia del cenzino.

    RispondiElimina
  15. Bé io sarei andato a vederlo in ogni caso, però apprezzo il consiglio di andarci in compagnia: sto già radunando i più svitati.
    Ma quanto a bruttitudine come si colloca su una scala da zero a Jurassic Park III?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, ma qui c'è un po' di consapevolezza delle minchiate. Per forza. In Jurassic Park III lo spinosauro se l'erano fumatosauro gli autori.

      Elimina
  16. Poppi Corni Muviz , praticamente.

    RispondiElimina
  17. Io sono interdetto. È davvero una cagatona divertente, e se si fosse chiamato in altro modo mi sarei divertito davvero. Ma se sei il seguito di QUEL Jurassic Park, non so...
    Certo, già il fatto che abbiano cambiato una parte del nome del film (World al posto di Park) mi sa tanto di "si siamo il sequel, ma non proprio". Però... non so, per me questo è un classico film d'azione tamarro all'americana.

    Il punto è che Jurassic Park, il primo, non lo era per niente. Era un film fatto bene in tutti i suoi ambiti, anche "realistico" nello svolgimento. Cioè se pensassi ad un parco con i dinosauri in cui ad un certo punto qualcosa va storto, penserei che le cose vadano più o meno così. Con i dinosauri non cattivi, ma semplicemente animali che si comportano come animali. Che uccidono per loro natura, non perché ce l'hanno con le persone (dai, gli pterosauri che diavolo hanno fatto?). Dove la gente ha paura, se la fa sotto, piange... e non ti ricaccia battutine sceme alla Iron Man. Un personaggio lo può fare, mica tutti.

    Mi accorgo che un film del genere sarebbe stato uguale uguale al primo JP... e forse quindi sbaglio io.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che poi, con tutto il bene che gli si vuole, Jurassic Park ERA il suo sense of wonder. Ché di personaggi insopportabili e spunti scemi, pur su una scala infinitamente inferiore, non ne era privo. Col torto di aver edulcorato parecchio il romanzo originale. Ripeto, resta un caposaldo della nostra gioventude e un film di ben altra (anche pratica, in senso stretto) fattura, ma non era tutto oro quel che luccicava nelle dentiere dei suoi sauri. Qui, per cercare di proporre qualcosa di vagamente diverso, hanno alzato il tiro con quella storia del DNA e... DNA, scimmia di Homer nel cervello.

      Elimina
    2. Certo, ovviamente il fattore "WOW" faceva la sua bella parte. La faccia del prof. Grant quando vede il suo primo brachiosauro è la stessa faccia che faceva il pubblico in sala, Spielberg la sa lunga in questo ambito.
      Però, pur con tutti i suoi limiti, aveva un suo perché bello forte, non era solo azione, botte e pranzi di umani. La tensione era costruita con maestria, avevi paura di vedere il T-Rex o i Raptor, ma non vedevi l'ora che si mostrassero.
      Qui no, qui era un Transformer coi dinosauri. Che andrebbe anche bene, se non si chiamasse Jurassic Qualcosa... :(

      Curiosità personale: se puoi e vuoi, quali sono i limiti che rilevi nel JP originale?

      Elimina
    3. Visto in TV e devo dire che tante cose mimme non me le ricordavo. Nemmeno il muco di dinosauro sparato dal naso del Brontolosauro X) X)

      Elimina
  18. Doc per me sei stato troppo cattivo. Da fan della saga a me il film non è dispiaciuto affatto, ovviamente non raggiungerà mai le vette del primo film, ma è un grosso omaggio a JP e imho è un onesto seguito, il 2 e il 3 per me se li magna a colazione proprio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici? Va' che tre Presidentesse, per una CAGATONA divertente, son pure tante per i miei standard. Sarà che "onesto" e "seguito" sono due parole che assieme suonano quasi sempre malissimo :)

      Elimina
    2. Concordo con te Rick, è sicuramente il sequel meglio riuscito e un bellissimo omaggio all'originale.

      Elimina
  19. Io me lo vado a vedere stasera. Sono uno dei quelli che andò nel 93 a vederlo al cinema . Così come i sequels...e rimase stupito di fronte al prodigio nel 93 .Meno di fronte a quello del 97 e del 2001.Per questo nutro buone speranze anche a livello di cagatona con i petroldollari

    RispondiElimina
  20. SPOILERANZA

    Il finale superlol da "Ok rega è arrivato il T-Rex tuttapposto, possiamo star tranquilli" non è che quello una volta finito lo scontro all'ultimo sangue contro suo cugino geneticamente modificato dopo se magna tutti i rifugiati. E comuqnue il T-Rex rimane sempre il più figo e cazzuto.
    Menzione da fare poi per Blue last action hero che torna alla ribalta perche se la intende con starlord. Poteva farci anche l'occhiolino prima di andarsene, Magari l'ha fatta ma me lo sono perso nella cagnara

    RispondiElimina
  21. Non c'era nei titoli di testa il disclaimer "nessun triceratopo è stato maltrattato durante la lavorazione del film"? :-)

    RispondiElimina
  22. Pacific Rim coi dinosauri in pratica?

    RispondiElimina
  23. Ad ogni modo, ora che ci penso, Jurassic Park lo vidi al cinema nel '93 (ed era il cinema dell'ORATORIO per davvero) quando avevo sette anni.
    Ora sono dotato di nipoti di 9 e 6 anni che vorrei portare al cinema a vedere qualche film cazzuto giusto per fargli intendere come gira il mondo, Jurassic World è fattibile?
    Perché due anni fa fecero Jurassic Park (quando uscì in 3D) all'Arcadia di Melzo ma erano davvero troppo piccoli e persi l'occasioni di introdurli al Cinema come mi piace a me...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è un sacco di sangue e di amputazioni, io ti avviso. Però dove l'ho visto io in sala, era pieno di bambini dai 6 ai 10 anni e nessuno ha pianto, e in effetti nessuno ha fatto casino: segno che la trama li ha presi...
      Comunque un po' di violenza c'è, regolati tu. E la scena straziante della morte di un dinosauro innocente (non è spoiler, un dinosauro è di contratto, che muoia!).

      Elimina
  24. Mi ha fatto cagare il primo e avevo 16 anni immaginati quanto mi potrà fregare di vedere questo.
    Spielberg vai in pensione, che è del '94 che c'hai rotto i coglioni (come la musica balcanica)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un riferimento a Elio vero :)? Spielberg nel 98 girò Salvate il soldato Ryan, il nipotino povero di quel film fù Band of Brother, non male secondo me.

      Elimina
    2. Nipotino povero? Va che Band of Brothers è una serie coi fiocchi, se si considera che venne prodotta per il mercato televisivo a fine anni '90... ci sono film di guerra usciti, ad esempio, nel 2015, tipo coi carri armati che si prendono a spallonate, che non hanno un briciolo della chiarezza narrativa e della qualità in generale di quella serie.
      Fra l'altro per un curioso incrocio di ruoli (sto prendendo un binario che porta molto lontano da qui) Tom Hanks, protagonista in Salvate il soldato Ryan e co-produttore con Spielberg di Band of Brothers, recitò nel '95 in Apollo 13 e di lì a poco produsse a sua volta una miniserie sul programma Apollo, molto bella per i miei gusti, "From the Earth to the Moon", trasmessa in Italia solo una volta su un qualche canale pay ed introvabile in italiano sia su disco che su internet (mi sono dovuto comprare i dvd amerrigani).

      Elimina
    3. Ho ironizzato in maniera spicciola su Spielberg, non pensavo di offendere nessuno,comunque ho amato Band of Brothers e soprattutto THE PACIFIC.(Nessun riferimento a EELST? che delusione)

      Elimina
    4. Haha no no, non mi sono offeso, omioddio mi sono reso conto di aver fatto precisamente la figura del precisinodellafungia, aiuto! :) Comunque The Pacific non ho ancora avuto il piacere di vederlo... Prima o poi, forse..

      Elimina
    5. Nessun problema :) Se ti è piaciuto Band of Brothers ti piacerà anche The Pacific, la qualità è quella ma il teatro del Pacifico era molto più duro della Francia occupata e nel telefilm lo hanno reso molto bene.

      Elimina
    6. Si si la citazione sulla musica balcanica ovviamente era per Elio :-D
      A me dispiace, ma dopo Schindler's list non è piaciuto NULLA di Spielberg, ma proprio nulla.

      Elimina
  25. Scrive veramente da dio, il Dr. Manhattan. Divertentissimo, come sempre del resto :)

    RispondiElimina
  26. Ho visto tutti e tre i film ai tempi al cinema con la bavettetta alla bocca e lo sguardo sognante, ma questo sequel mi ispira poco,mi tengo stretti i ricordi della mia infanzia-adolesceza, lo pescherò dal pirata più avanti. Piuttosto ho sulla spalla una scimmia ingrifata per Inside Out della Pixar e sono sicuro di non essere l' unico.

    RispondiElimina
  27. Ora bisogna sperare che Jerry Calà faccia Chicken World.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio, no, cosa mi hai ricordato... °_°

      Elimina
  28. Sarà che non avevo grandi aspettative, ma alla fine m’è piaciuto e anche parecchio. Non è certo un film perfetto (altrimenti sarebbe stato Mad Max: Fury Road), ma definirlo “CAGATONA” mi pare esagerato... cioè allora Transformer (ma ci metto dentro anche Pacific Rim onestamente) che roba è? Boh per me il più grande merito di questo film è che è riuscito a resituirmi proprio quel sense of wonder (a farmi fare il WOW!) che era tipico del primo Jurassic Park (che avendolo visto proprio da ragazzino è diventato inevitabilmente il mio film preferito di sempre), quindi in un certo senso è riuscito a farmi tornare ragazzino, e insomma di questi tempi non è poco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mbeh, ma Transformers non è una CAGATONA, è una mega-porcheria, eh! Neanche da mettere con Pacific Rim...

      Elimina
    2. la penso come te, io al cinema l'effetto-WOW l'ho provato...

      Elimina
  29. Ma se giravano tutto in black&white e lasciavano il rosso solo per il cappotto della bamb...ehm, per il sangue, non era meglio?
    PS: credo che lo salterò a priori ed a posteriori!

    RispondiElimina
  30. Appena tornato dal cinema. Pienamente d'accordo con il doc.Una cagatona divertente. Tanti ammiccamenti al prototipo tra cui fa capolino il libro sulla teoria del caos di Malcolm.Stringi stringi niente di wonder ma ha ritmo e azione.Ben fatta.Personaggi tagliati con l'accetta ma non è molto rilevante in film così. E Cenzino alla riscossa fa la sua porchissima figura.Non lega le scarpe a Jurassic Park ma agli altri due gli fa anche il nodo alla cravatta.

    RispondiElimina
  31. Allora, io il primo Jurassic Park l'ho sbrilociato, visto seimila volte da bimbo, lo adoravo, lo adoro ancora adesso! Ma... bisogna ricordarsi che quel film è quello che è, una enorme gigantesca cagatona! Un film ben girato a livello tecnico, ma pieno di assurdità, il classico film che mirava più a sorprendere con gli effetti speciali che a costruirci intorno una storia interessante! Detto ciò io continuo ad amarlo, è un pezzo della mia infanzia, però è inutile, va valutato per quello che è! Detto ciò sto Jurassic World lo guarderò volentieri, mettendo da parte le cazzate da radical chic, ma penso che bocciarlo perché "non è come l'originale" sia la strada più sbagliata per giudicarlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ci prova nemmeno ad essere come l'originale, nonostante le strizzatine d'occhio ruffiane. In questo è abbastanza onesto il film. Però è pur sempre figlio di un padre ingombrante, e per forza viene valutato in confronto ad esso.
      Curiosità mia, nel primo JP, tolta la valenza scientifica delle teorie sulla clonazione, di quali assurdità parli? Tralasciando anche la ragazzina hacker.

      Elimina
    2. Grossomodo tutto quello che è già stato detto dal Doc e altri, la sicurezza del parco affidata ad un branco di ebeti, gli scienziati che non capiscono una sega, mischiano i dna senza pensare a conseguenze a cui Grant, meno esperto di loro, riesce ad arrivare (uno che tiene in mano un raptor da cui ossessionato e non si rende conto che è un raptor, ricordiamoloXD, anche questi qui, non sembrano troppo competenti),Poi sì, tutte le varie spiegazioni scientifiche, io non sono biologo, ma trovo veramente difficile che qualcuno sia riuscito a radunare zanzare fossili invischiate nell'ambra con dentro il DNA di tutti i disnosauri più famosi e commerciabili del mondo, senza contare che tale processo richiede una rara e fortunata combinazione di circostanze, come la presenza di sottili strati di roccia sedimentaria e l'assenza di ossigeno! Ma ripeto, tutto a posto, è come per Pacific Rim, pieno di cazzate e di spiegazioni sceme, ma esattamente come per PR conta solo trovare una scusa banale per vedere i robot che picchiano i lucertoloni, in JP contava solo trovare una scusa per vedere dinosauri realistici al cinema!

      Elimina
    3. Giusto per la cronaca, e per fare il PDF, in questo (come negli altri tre film) non ci sono dinosauri realistici, ci sono errori anche anatomici. Anzi, diciamo che per essere "scientificamente corretti" non possiamo manco definirli dinosauri. Ma mi rendo conto che se ci mettiamo a ragionare scientificamente questo film crolla dopo un minuto in macerie.

      Forse SPOILER

      Per il resto film meh, parte anche in maniera decente, ma il finale cartoon rovina tutto. Peccato, occasione sprecata.

      Elimina
    4. Premesso che preferisco un sono: "fa cagare" il meh non mi dice nulla, sinceramente mi sembra una presa in giro, ad ogni modo, eran gli anni '90, per l'epoca, sopratutto per il bimbo piccino che ero, quei dinosauri sembravan realistici, e il film mi dispiace ma è quasi tutto, la prova è che sto film già in molti lo stan bocciando! Fosse uscito oggi, esattamente come Godzilla, PR o Avatar, avrebbe fatto cagare a tutti... (e quelli che ho citati li ho personalmente amati moltissimo da subito, tranne forse Godzilla, che alla prima visione mi aveva deluso un po', ma che ho poi riguardato con calma)!

      Elimina
    5. Beh, mi sono spiegato poi, parte in maniera decente e finisce che fa cagare. :D

      Non ti volevo fare una polemica, precisavo soltanto perché c'è questa grandissima misconception che molti hanno che quelli son "dinosauri realistici", era più una critica generale.

      JP ai tempi era più o meno al passo con le ricerche, ma son passati giusto quei vent'anni nel frattempo eh. Continuo a ritenerlo un film molto più riuscito di questo JW, finanche solo per l'atmosfera verosimile che riusciva a trasmettere allo spettatore, cosa che in questo non ho provato.

      Scusa se ho fatto il PDF, ma se studi un po' i dinosauri ti renderai conto che quelli di JP sono come vedere una mucca con le zampe tozze e colorata di verde scuro con la pelle squamosa nella vecchia fattoria. :D

      Peace&Love.

      Elimina
    6. Ok capisco.
      Diciamo che sono le premesse del film ad essere poco logiche, e ci sta, altrimenti avremmo dinosauri a spasso per le nostre città, se le basi scientifiche del film fossero realistiche.
      Io però mi concentravo più sullo svolgimento del film, sui rapporti di causa-effetto, sulle azioni dei personaggi, sugli attacchi dei dinosauri e sul loro comportamento: nei limiti di un film di fantascienza, le sentivi comunque "plausibili". Al netto degli errori anatomici (che si spiegano comunque con il concetto di manipolazione genetica, già presente nel primo film), sentivi comunque che quei dinosauri potevano essere animali "veri", ed era questa la cosa più stupefacente. Adesso sono diventati dei Kaiju come gli altri e... mi rende triste.

      Elimina
    7. Ricordiamoci che tutto l'attacco del T-Rex del primo film è basato su una VORAGINE LOGICA: Il fossato chilometrico in cui precipita l'auto si trova nel punto da cui è uscito il T-Rex e da dove ha fatto la tamarrata del lancio della capra. In più, qualche scena dopo Malcolm è sulla strada e nota i passi del Rex, nel cambio di inquadratura successivo è in MEZZO ALLA GIUNGLA, denotando o un montaggio fatto male, o il fregarsene della logica

      Elimina
    8. Riguardo l'attacco del T-Rex, io me lo giustificavo dicendomi che c'è una voragine da una parte, mentre dall'altra parte è pianeggiante. Potrebbe anche essere, no?
      L'altra parte che citi non ce l'ho presente.

      Elimina
    9. Anche io lo giustificavo così, ma a ben guardare è lo stesso lato da cui esce il t-rex. L'altra parte che dico è quella quando Muldoon e Sattler cercano l'auto precipitata e Malcolm che li aspetta in auto nota dall'acqua nelle impronte del rex che il dinosauro sta tornando. Quando nota i passi è nella strada dove è avvenuto l'attacco, due secondi dopo è in mezzo la giungla con Sattler e Muldoon che arrivano correndo proprio dall'albero in cui è caduta l'auto

      Elimina
    10. Ah si adesso ho capito. Beh lì è semplicemente una scelta di montaggio infelice.
      Nel caso precedente, il lato è di certo lo stesso, ma magari lo strapiombo è qualche metro più in là rispetto a dove esce il Rex, non so se mi spiego.
      Tuttavia, sono comunque piccole incongruenze che alla prima visione nemmeno si notano. Qui di momenti WTF ce ne sono un bel po', e tutti notati subito.
      Tipo il trucchetto usato dall'I-rex per scappare. Ma che siete idioti? Avete un meccanismo per controllare la posizione di tutti i dinosauri tramite un chip, e lo usate DOPO che siete entrati a controllare di persona nella gabbia?
      Questo e molti altri, insomma...

      Elimina
  32. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  33. Visto ieri sera con la mia signora! A lei è piaciuto molto, a me abbastanza... Ho notato anch'io qualche forzatura nella trama (solo qualcuna, eh!) e momenti davvero paradossali tipo la corsa coi tacchi, ma nel complesso è un filmone decisamente godibile per chi come me ha vissuto un'infanzia da appassionato di dinosauri e non di robottoni! :-) Il primo JP lo vidi al cinema a neanche 9 anni e fu un'esperienza unica, all'epoca ero uno di quei bambini che "sapeva pronunciare nomi tipo Archaeornitomimus" (cit.)... In definitiva, per me Jurassic World si colloca più o meno a pari merito con Il mondo perduto, un gradino sotto al primo vero JP ma almeno un paio sopra al terzo: concordo con le tre Presidentesse, in una giornata di buonumore potrei persino arrivare a tre e mezza! ;-D

    RispondiElimina
  34. Visto stasera. Ho adorato il primo (come tutti i gli adolescenti dell'epoca), ho apprezzato il secondo e ho odiato il terzo: questo quarto capitolo si lascia guardare, basta essere campioni di salto in lungo e superare le enormi voragini citate dal Doc...Mi sono spanciato in diverse scene (soprattutto nel finale con l'handicap match 3 vs 1) e comunque basta la presenza di Chris Pratt (al momento nuovo eroe di un certo cinema action-comedy) per garantire la riuscita quantomeno discreta della pellicola.

    RispondiElimina
  35. A me è piaciuto molto. Non vado a vedere Jurassic World chiedendo approfondimento psicologico o sviluppo di chissà cosa. I buchi logici nella trama non li ho visti (a parte il non aver capito perchè -lievissimo spoiler- nel secondo attacco all'indomitus non ci si sia ritirati tutti appena le cose sono andate a meretrici... inseguirlo era un'idea folle).
    Me lo son goduto, tanto quanto mi son goduto al cinema il primo. Ci sono molti momenti WOW, e la battle royale finale mi ha fatto venire i lucciconi, e mi immagino zerocalcare in lacrime virili...
    Non sarà il miglior film dell'anno, ma mi ha intrattenuto alla grande, senza essere per forza "cagatona".

    RispondiElimina
  36. Visto ieri e piaciuto un sacco tantissimo. Ci sono voragini logiche e insulti pesanti alla materia scientifica, questo sì, ma si notano solo se si guarda il film con qualche pregiudizio o con troppa aspettativa. Io sono andato al cinema senza nessuna pretesa, insieme al bambino-dentro che sbrodolava all'idea di veder un nuovo film coi dinosauri.
    E' pieno di esagerazioni e assurdità che si collocano perfettamente nel quadro tipico dei film di Spielberg pre-Schindler's List, tant'è che me lo sono immaginato a manovrare sul set con la mano infilata nella schiena di Trevorrow tipo teatro dei burattini. Insomma, m'è piaciuto, non lo andrò a vedere una seconda volta al cinema ma è un film che sicuramente in futuro riguarderò con piacere.

    RispondiElimina
  37. Ho avuto qualche difficoltà nel vederlo, lo ammetto. Tralasciamo i dinosauri, che sono sottilmente definiti "non dinosauri" dallo stesso scienziato che li ha creati, visto che sono derivati da manipolazioni con altri DNA, e risolve "bene" la questione dell'approssimazione scientifica.

    Il mio problema è che si sono accumulati personaggi stereotipi che sai già cosa faranno e diranno, e in cui non mi frega se campano (almeno in JP un po'speravo sopravvivessero i personaggi, qui se anche i Fratellini Stereotipo fanno da antipasto...), più la prevedibilità insita nella trama (cosa può andare storto in JW, se non quel che è andato storto in JP?), e il radicale cambiamento:

    In JP l'essere umano capiva la sua hùbris, e doveva cavarsela, doveva sopravvivere, ed erano un vecchio, due ragazzini, un matematico e due paleontologi. Niente ex marines, niente eserciti personali, solo sopravvivere al proprio errore.
    E i dinosauri erano animali, per una volta erano predatori non cattivi e crudeli, ma animali affamati che vogliono sopravvivere.

    Qui, vuoi che il discorsetto sul "fare Dio" lo abbiamo già visto, vuoi che non si pone di avere personaggi di spessore, diventa "salviamo i nipotini e la gente nel parco, facciamo booom boom" contro... Il dinosauro cattivo dentro, che si nasconde e uccide per divertimento, un cavolo di Predator (pure nelle sue capacità...).
    Parti da "siamo fighi e siamo capaci" e quando va tutto in vacca continuano a credersi capaci. Di fuggire, di catturare, di farlo fuori. Il sano momento "il circo delle pulci" non arriva mai.

    I dinosauri si JP sono partiti come animali che vogliono sopravvivere, che uccidono per mangiare e da cui bisogna scampare, e son finiti ad essere cattivi e crudeli da affrontare con la motoretta scureggiante. Son tornate lucertole mostruose. Sigh.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio quello che ho detto io. Il comportamento dei dinosauri non ha alcun senso. Passi l'I-Rex, che ok l'hanno reso mostruoso e vabbè, ma gli altri dinosauri non hanno alcun senso nel loro comportamento. Gli pterosauri che diavolo fanno? Perché i Raptor fanno gli eroi? E il T-Rex chi è, Godzilla?
      In più nessun momento di difficoltà vera da parte dei personaggi, sempre allegrotti nonostante un sacco di gente morta. Ricordiamo che nel primo JP sono morte si e no 4 persone, eppure lì il clima di tragedia c'era ed era ben visibile. Qui ne sono morte un sacco e pare che non freghi nulla a nessuno...

      Elimina
  38. Piacevolmente sorpreso da questa CAGATONA.
    Ma mooolto piacevolmente.
    Inutile paragonarlo al primo, ma questo è l'unico sequel che riconosco.

    RispondiElimina
  39. Belli i dinosauri, belli gli easter egg, belli gli effetti.
    Ma il film è terribile. Da turbofan del primo JP (avevo 8 anni. ebbi gli incubi per due settimane), questo mi ha lasciato in bocca un sapore di "meh" veramente squallido. Soldi buttati.
    Tralasciamo il doppiaggio ATROCE che vabbè, ormai è uno standard per tutti i film che malauguratamente vengono ancora tradotti nella nostra lingua anzichè venire sottotitolati alla versione originale come avviene in qualunque paese civilizzato del mondo. Caratterizzazione dei personaggi inesistente, o esagerata, al limite della macchietta (il ciccio della ingen là, insopportabile nella illogicità spudorata del suo personaggio), o il personaggio di Pratt che sprigiona "AMERICA" da tutti i pori a partire dalla scena in cui ripara la moto bevendo coca cola. In generale tra spiegoni totalmente inutili e altrettanto inutili scene teen-oriented è stato più il fastidio che lo stupore.

    1/2 Olivia sarebbe fin troppo, regalata proprio. Possiamo raggiungere i 2/3 Olivia magari se visto in lingua originale, senza quelle voci orribili e fuoriluogo.

    RispondiElimina
  40. A me il film è piaciuto molto! Secondo me l'errore che fa lo spettatore a cui non è piaciuto è credere di sapere cosa sia plausibile e cosa no, ovvio ci sarà anche chi non ha gradito proprio la storia di base, ma per quanto mi riguarda detesto sentire in sala il solito "MA CHE C...TA!" perchè pensa di sapere cosa succederebbe nella realtà!
    A parte questo. qualcuno per caso ha notato che Pratt a inizio film viene definito "marine" ma più avanti dice di essere stato in marina? o mi sbaglio io?
    No perché sono due cose diverse...

    RispondiElimina
  41. Si ok, cagatona piena di buchi logici abissali, però io da brava pirla mi sono ritrovata a squittire e applaudire a tutte le sboronate e le citazioni dal primo film.
    Due cose che mi sono state un po' tanto sulle balle: Pratt superactionhero bravissimo fortissimo fighissimo... ma siamo seri? Almeno un personaggio un po' sfigato tipo il professore del primo film ci sarebbe stato meglio. E la tipa che corre i cento metri in 10 secondi col tacco 12: chiaramente chi ha avuto quest'idea non ha mai portato i tacchi.
    E comunque (mini-SPOILER)

    chapeau per la strana coppia CenzinA (è fimmina) e il povero T Rex che finalmente prende la sua rivincita dopo che per vent'anni non se l'è cagato più nessuno. Non si capisce perchè poi i due si separino da vecchi amiconi quando in realtà si dovrebbero scannare a vicenda, ma alla fine vince la suspension of disbelief e i buoni sentimenti...

    Ma poi l'ho notato solo io che hanno messo il parco nelle mani di Nick Miller di New Girl? Ci credo che poi va tutto in malora! :))))

    RispondiElimina
  42. velociraptor.questo film vale anche solo per questi quattro pazzi zannuti.

    RispondiElimina
  43. Sono l'unico a cui Vincent D'Onofrio sembrava Michael Keaton grasso (non solo fisicamente, anche come modo di recitare)?

    RispondiElimina
  44. Visto ieri sera...
    Tutto il mio gruppo di amici lo ha considerato una cagata pazzesca.
    Ma tipo, peggior film che abbiamo visto quest'anno.
    Ochei non ne abbiamo visti tanti, però... terrificante.

    RispondiElimina
  45. Visto!
    Recensione positiva, nonostante le mimmate a ripetizione.
    Ricordo a tutti che tali mimmate non mancavano nemmeno nel primo JP (su tutte la TRex che non riusciva a individuare Grant e la ragazza a un palmo dal naso).

    Achtung Spoiler!

    Momento di genuina emozione: i bambini a cavalcioni dei baby Triceratopi e la passeggiata in mezzo agli Apatosauri/stegosauri

    Devo ancora capire se il presidente che si alza in volo con l'elicottero è una mimmata o un comportamento plausibile vista la sboronaggine del tipo

    L'intesa tra Owen e i Raptor un elemento originale ed abbastanza plausibile (imprinting, animali sociali).

    Idem il "rispetto" tra Il T-Rex e Blue/Cenzo, quasi a voler dire che non sono soltanto lucertoloni terribili, ma forse hanno un'intelligenza peculiare


    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails