sabato 21 febbraio 2015

115

La colazione dei camBioni (Saturday night sondaggismo)

"I pity the fool che non fa colazione!"
Questa volta anche il più indeciso di lorsignori debosciati non dovrà spremersi più di tanto: il sondaggismo di questa settimana non è infatti uno di quelli su cui devi stare a pensarci, né spinge la vostra memoria a ritroso per più di qualche ora. Per farla breve: cosa mangiate la mattina a colazione? [...]

Non il tuo Cowabunga preferito a colazione
Ora, la razza umana italica si divide come noto nella minoranza incompresa di quelli che a colazione non mangiano un'infiocchettatissima, ti bevono al massimo solo un caffè, giusto per tenere vivo lo stereotipo, e nella restante, stragrande maggioranza di aficionados del si mangia. Ma qui tra biscotti, merendine, latte, the, toh, marmellate, nutelle, cornetti, parmigiane di melanzane e cereali la questione si fa un attimino più complessa. Ci son pure, metti, quelli che cambiano alimentazione mattutina ogni due per tre: la colazione dei Cambioni.

Te? Te hai due possibili scenari. Se è rimasta della pizza dalla sera precedente, pizza. Anche fredda, anzi, meglio se fredda. In caso di assenza di pizza residua, risparmi il Cowabunga per un'altra volta e ti fai uno scodellone di latte senza lattosio (freddo e non zuccherato) con i cereali. Un tempo andavi matto per i Frosties, ma quel latte lì è già dolce di suo, se ci metti i Frosties diventa troppo dolce. Così hai ripiegato sugli Special K, che sono buoni ma molto meno zuccherigni. Solo che siccome vengono pubblicizzati come cereali da giovine donna in crisi con la linea, ti vergogni sempre a comprarli e così alla cassa del supermercato te li fai incartare in un giornaletto zozzo, tipo Il Lando o Libero. Fatto. Visto? L'avevi detto che era semplice.

La parola a lorsignori praticanti la deboscia. Niente listoni, niente commenti anonimi e soprattutto NIENTE ROTTURE DI RAZZI SALUTISTE ai commenti degli altri (fatevi le colazioni vostre). Ci siamo? Ottimo, mano ai pulsantoni e votare.
Ah, sulle scatole dei cereali americane con i personaggi di film, cartoni e videogiochi ci sarebbe da scrivere un mondo. Prima o poi torniamo sull'argomento con un post dedicato, promé.

115 commenti:

  1. Quando faccio colazione, le cimabelle alla Homer prese al RoadBar di Calalzo

    RispondiElimina
  2. da che ho memoria..calderone di caffèlatte inzuppando biscotti di varie forme e misure.
    Col tempo il latte è diventato di soia e la quantità di caffè è aumentata e al posto dello zucchero sciroppo d'agave.

    Fino a pochissimi anni fa il digiuno mattutino mi dava seri problemi di scompenso psicofisico. ora riesco quasi a stare a digiuno.La vecchiezza incombe.
    Per l'aspetto nostalgico: da piccolo adoravo i biscotti doria con tre buchi. Nello scotolotto versione jumbo perfettamente cubico (non so se qualcuno ricorda).


    PS a rileggere tra pucciate di biscotti e buchi ha un vago senso sessual-allegorico ^^

    RispondiElimina
  3. Non farò la colazione dei campioni ma almeno faccio la colazione del Dr.Manhattan!
    Latte senza lattosio (ahimè....non sa di nulla ma non ho scelta) e Special K di Kellogs (o Equilibrium della Esselunga....o Pandal.....sono buoni tutti e poco zuccherati).
    In più ho il vantaggio di essere una giovane donna neppure in crisi con la linea e quindi non devo incartarli in pubblicazioni equivoche! :-P

    RispondiElimina
  4. caffè latte con 6 biscotti rigorosamente athene messi 2 a 2...
    altrimenti mi arrabbio...

    p.s. da vecchio fan di star trek, vedere i cereali con spock mi ha shockato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. i due a due con la parte piatta combaciante...un must!!!

      Elimina
    2. Il top è se fra i due biscotti si mette un filo di nutella, per farli aderire e contemporaneamente aggiungere un po' di sapore di cioccolato ;)

      Elimina
    3. Fan del biscotti al combacio anche qui - 7 giorni feriali e 1 i festivi rigorosamente col tè col latte all'inglese.

      Elimina
    4. Mannaggia alla fretta, so 10 la domenica sennò schiatto prima di pranzo...

      Elimina
  5. biscotti Doria Atene i miei preferiti! d'estate nel caffellatte freddo!

    RispondiElimina
  6. Dipende, se ho fame allora tazza di latte con i Cheerios, altrimenti un bicchiere di caffellatte e basta.

    RispondiElimina
  7. Io caffè appena sveglio,poi dopo un pò tè con un frutto.

    Però ai cereali io preferisco di gran lunga il muesli con l'uvetta :P

    RispondiElimina
  8. Cambio continuamente : adesso tazza d'orzo caldo e muesli con caffettino caldo , ma la colazione innovativa è quella salata : pane integrale pecorino e finocchiona con lambrusco oppure pane e pomodoro!
    Il non plus ultra comunque l'ho raggiunto una volta : pane integrale tostato e cinghiale in umido sopra del giorno prima ! la vera colazione per il minatore!

    RispondiElimina
  9. Questa è talmente facile che posso rispondere pure io senza listoni giordano (grazie Doc <3 )
    Caffellatte con (a piacere) il pane avanzato del giorno prima, oppure biscotti ("Caffelatte Colussi" for evah) o grissini sminuzzati.

    Faccio solo una piccola digressione: per lavoro mi capita ogni tanto di andare in Olanda e per diletto a trovare mia sorella a Chicago, ma non sono MAI e ribadisco il MAI riuscito a fare una colazione "continentale" vera e propria, ovvero bacon/sarciccia unta/qualsivoglia roba salata. Sempre e comunque roba dolce o frutta, ma mai roba salata. #èpiùfortedime

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in usa prova i pancakes per colazione,io li adoro,mentre in Olanda anche se non è da colazione prova il patatje oorlog :)

      Elimina
    2. In vacanza e in trasferta ho iniziato ad apprezzare pesantemente la colazione continentale. Non farei uno stile di vita ma ne apprezzo la sua utilità.

      In pratica fai al mattino un pranzo, e se mangi a sazietà arrivi a cena senza troppa fame. In questo modo in vacanza mi risparmio i soldi del pranzo/panino in giro e lo reinvesto nella cena, mentre in trasferta non sai mai quello che può succedere quindi il pranzo è più un imprevisto che la norma

      Elimina
    3. beh penso che un pò tutti ci siamo strafogati come dei sayan nelle colazioni gratuite degli alberghi XD

      Elimina
    4. scene di profonda vergogna nazionale...in ogni parte del mondo in cui sono stato la prima (e talvolta unica) scritta in italiano che ho letto è sempre stata quella posta su un cartello sopra il buffet della colazione che diceva "E' severamente vietato prelevare cibo dal buffet per la colazione e consumarlo altrove"...la seconda scritta in ordine di rilevanza si trova sugli autobus dove è sempre scritto in italiano "i passeggeri sono obbligati a munirsi di biglietto prima di salire"

      Elimina
    5. in vacanza mia moglie che qui prende solo caffè e 2 biscotti si tramuta. in giappone ogni mattina condiva il risveglio con tazzone di caffè (e su quello stenderei un velo pietoso) e riso con curry, patate e tabasco. poi sulle colazioni che si fanno all'estero ce ne sarebbe da scrivere

      Elimina
    6. Pancake con lamponi come se piovessero antani quando sono a Chicago, li adoro :3 e sciroppo d'acero bello thick, no liquido come l'acqua, mhhhhhhmmmmmm ^^
      Gli taglierei le mani quando mi mettono la noce di cocco di burro sopra però... Già son leggeri di suo, mi metti pure mezzo chilo di burro sopra >_<
      Mo' lo tolgo subito e lo metto da parte, ma la prima volta (siccome partivo dal bordo della pila) ha fatto un buco nel mezzo dei pancake tipo meltdown del core di "Sindrome Cinese"
      E poi i french toast, anche quelli quando son fatti bene son una cosa fenomenale :3
      Il caffè all'americana secondo me ha il suo perchè; non ne farei mai uno stile di vita, ma a volte ci sta

      @Itlas: le "patate onte" le adoro, con quella maionese fissa come una crema pasticciera ^^
      Una delle cose che mi piacciono di più sono gli stroopwafels, soprattutto se sono appena fatti :D e come pranzo veloce dei campioni le (lo?) uitsmijter! Ricordo come fosse oggi la prima volta che le ho mangiate XD (viaggio di lavoro con papà, a 15 anni, a Boskoop; lui le ordina per me, quando arrivano lo guardo come per dire "machecaz?" e dopo la prima forchettata lo guardo come per dire "minchia pa' sei un mito!")



      @Clopin: concordo su tutta la linea, soprattutto quando sono in giro per lavoro (Olanda appunto, ma a volte anche altri paesi europei): una colazione la più abbondante possibile, soprattutto se il pranzo quasi sicuramente salta, cena di solito al ristorante.

      Ma pancetta eccetera? Meh, per quanto possa essere invitante non ci riesco ^^'

      Oh, dimenticavo: a colazione bevo pure almeno un bicchiere d'acqua naturale

      Elimina
  10. ho sempre dato grandissima importanza alla colazione, più che ai pranzi e le cene.
    Tassativa ed irrinunciabile è la moka da 6 macchiata di latte, con 2 cucchiai di zucchero di canna, che da anni mi da il buongiorno assieme ad 1 bicchiere di succo di frutta, possibilmente 100%, della qualunque. Ed 1 brioches integrale, magari farcita di miele della Misura.
    Sempre tutto nello stesso rigoroso ordine: si versa il caffè all'inizio (così raffredda), bevo il succo (per reidratare la bocca impastata), brioches (per asciugare e fare "fondo"), caffè a temperatura ottimale raggiunta (botta di vita), sigaretta (tipo post coito).
    E poi via in bagno ad espletare le regolari e putualissime funzioni intestinali.
    Se il clima fuori non è troppo freddo (certe cose le si fanno solo a casa), o il treno del wc non arriva in anticipo, anche 1 yogurt dopo la sigaretta.
    Qualsiasi lacuna, imprevisto, prodotto finito, caffè che non sale bene, salto di passaggio per questioni di ritardo inciderà pesantemente sull'umore della giornata.
    In vacanza però opto sempre per la colazione esterofila con uova strapazzate, pancetta, salumi artificiali e pane nero imburrato con miele o marmellata, mi concilia il relax.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il cornetto al miele della misura dà assuefazione, se la mattina devo uscire di corsa me lo porto dietro e al bar prendo solo il caffè!

      Elimina
  11. Io mi vergono un pochino, ma recentemente sto provando la stranezza delle stranezze... ed ho abbandonato caffe e biscotti per il digiuno intermittante, quindi faccio il primo pasto verso le 13 (non che creda a tutte le meraviglie meravigliose che ne dicono, ma volevo provare)....se poi dopo un po' mi stufo mi lancio sulla pizza fredda! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A volte ci ho provato pure io, ma ho capito dopo vari esperimenti che posso fare a meno di pranzo o cena, ma della colazione no, pena atroce mal di testa per il resto della giornata :(

      Elimina
  12. Colazione standard casalinga:
    25 grammi di meusli di quello classico.
    25 grammi di specialK (lo abbiamo in comune doc!)
    100 grammi di latte
    una tazza di tè (se c'è, un biscotto digestive, che è il male ma è tanto buono)
    Sono un pochino pignolo.....

    Se sono in giro rischio invece lo strafogo......Salato possibilmente

    RispondiElimina
  13. Ecco io faccio parte della prima categoria di persone... anzi quello che "perdono tempo" a fare colazione, ansioso come sono, mi danno ai nervi!
    Tazzina di caffè con biscotti. FINE
    Cinque minuti (ma anche meno) e sono già in pista!

    RispondiElimina
  14. Credo di aver provato a mangiare qualsiasi cosa per colazione partendo dal niente assoluto, passando dal tè o cappuccio e brioches, continuando con le aringhe e il salmone nei paesi nordici fino a al pesce crudo e umeboshi in Giappone. Dimenticavo il black pudding ovvero il sanguinaccio in Scozia.

    Detto questo la mia colazione tipo rimane ancora tè e biscotti ma se avessi una vita molto più rilassata non mi dispiacerebbe inserire nella mia colazione tipo le aringhe (tipo quelle dei barattoli ikea) al posto dei biscotti e un umeboshi per sfizio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una cosa che ho visto in Olanda, filetto di aringa crudo con cipolle grattuggiate....detta cosi puo' sembrare barbaro, ma e' delizioso...per qualche mistero della chimica ha perfino un sapore delicato! Solo che se mi metto a mangiarlo per colazione la signora Pigeon ha minacciaot di chiamare l'avvocato !

      Elimina
  15. Io faccio parte di quelli che alla mattina "non mangiano nulla, al massimo solo un caffè"

    PS
    la pizza fredda a colazione è allucinante, mi ricordi un mio compagno di università che pure lui faceva colazione con i resti della cena conditi con caffèlatte... l'orrore, mi veniva la nausea solo a guardarlo,

    RispondiElimina
  16. Caffè, spremuta d'arancia/succo di frutta a seconda della stagione e tra i 5 ed i 10 grancereali ai frutti rossi, e più o meno arrivo a pranzo senza buchi nello stomaco.

    RispondiElimina
  17. caffè di george clooney a casa poi al bar sotto casa brioche ed estathe al limone. sempre, dal lune alla domenica.
    ps: frosties e cheerios nel cuore.

    RispondiElimina
  18. Eh Doc, questo é un post mica così semplice! la mia colazione segue un ciclo bi-stagionale, estate/inverno: inverno - diciamo da ottobre a inizio maggio, tazzone di Twinings Prince of Wales con miele e Grancereale classico in numero variabile tendente al mezzo pacco come accompagnamento. D'estate, latte freddo (anche qui senza lattosio causa moglie intollerante, ma ho notato che ne ho benefici anche io) con moka da 4 appena fatta in modo che il mix raggiunga una temperatura idonea, accompagnato solitamente da 2 kinder Brioss. Possibile variazione estiva, latte freddo con sciroppo di menta, ricordi da fanciullo! Non disdegno se capita colazioni salate a base di uova strapazzate e pancetta e soprattutto pancakes con sciroppo d'acero, la vera droga!

    RispondiElimina
  19. Beh, per quel che mi riguarda, dipende sopratutto dalla stagione.
    Autunno/Inverno: caffè-sigaretta-caffè-sigaretta. Bicchiere di latte freddo senza zucchero, 4 merendine (la marca dipende, non è importante). Nel caso dovessero esserci, avanzi.
    Primavera/Estate: caffè-sigaretta-caffè-sigaretta. Bicchiere di spremuta d'arancia, 2 merendine a scelta, 2 frutti vari. Nel caso dovessero esserci, avanzi.

    RispondiElimina
  20. Per me due tipi di colazione a seconda del turno di lavoro:
    - sveglia alle 5. Caffè e biscotti (Pavesini, Digestive, Gran Cereale,...) seduto triste e in mutande nella penombra della cucina. Poi alle 9 faccio il bis al lavoro con caffè e qualcos'altro di solido per chiudere lo stomaco.
    - sveglia alle 7.30/8. Caffè, tazzona di latte di soya freddo con aggiunta di cacao amaro e cereali Kellogs (quelli classici). E se è stagione ci aggiungo pure la spremuta di arancia o pompelmo. Finita questa mi chiudo al cesso per una mezz'ora abbondante. Poi mi rifaccio un caffè...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensavo di essere l'unico a trovare triste fare colazione in solitaria in cucina a luci spente, prima di andare a lavoro. Del resto, mi sono sempre chiesto se qualcuno mai, facesse colazione come le famiglie delle pubblicità.

      Elimina
    2. Eh no fratello, siamo tristi in due!
      E comunque, alle 5 di mattina mi sentirei triste anche se facessi colazione con la famiglia del Mulino Bianco al completo...

      Elimina
    3. Vero, hai ragione. A quell'ora solo la carrozza del Conte Dracula c'ha il permesso di circolare, figuriamoci stare allegri e sorridenti.
      Che poi, riflettendoci un attimo, ma quelli della mulino bianco che caxxo di vita fanno? Cioè, innanzitutto, siccome risplende il sole di mezzogiorno a colazione, il capofamiglia già pronto e imbellettato, che lavoro fa che si può permettere il lusso di perdere più di dieci minuti per mangiare? E la madre? Ma sopratutto i figli a che diavolo di ora vanno a scuola? Stupida pubblicità ingannevole...

      Elimina
    4. ma soprattutto chi è che fa colazione vestito per uscire col rischio di sbrodolarsi???

      Elimina
    5. Nella vita reale nessuno. Ma in uno spot non puoi mostrare gente che ciabatta per casa nella livida luce delle 7 di mattina, in pigiama stazzonato, con i capelli arruffati e l'umore tetri di chi vorrebbe tanto tornarsene a letto e far finta che il mondo non esista...

      Elimina
    6. Sì, però sinceramente mi sono sempre chiesto perché la pubblicità di un prodotto dall'utilizzo "comune", indirizzato alle persone "comuni", proprio di comune non abbia assolutamente niente. Io sono per portare la realtà nelle pubblicità: basta gente sorridente di primo mattino, vestiti e pettinati da truccatori professionisti, belli, splendenti e pimpanti. Voglio vedere il classico "uomo della strada", come me, in un contesto reale.
      6:00 del mattino di Lunedì: occhi cisposi e assonati, tuta spaiata con pezzi di colori diversi, capelli da far invidia ai "Troll" che si mettevano sulle penne, voce roca da rospo con raucedine e voglia di vivere pari a zero. E' questo il "Mulino che vorrei" vedere.

      Elimina
    7. Tipo così? : )

      http://youtu.be/bU56kVMHNbc

      Elimina
    8. In questo periodo, per cause lavorative, sono costretto a svegliarmi alle 5:15 :D ma cerco di non arrendermi alla disperazione e faccio comunque colazione in cucina a luce accesa
      :D anzi, approfitto e per non dare troppo fastidio a mia moglie, mi vesto pure lì :D

      Elimina
  21. in questo periodo:comincio con una fetta di panettone farcito al cioccolato avanzato da Natale, proseguo con una tazzina di caffè nel quale inzuppo, fin quasi alla fine del caffè medesimo, dei biscotti, chiudo con una frappa ed un biscotto alla mandorla.

    RispondiElimina
  22. Un bicchiere di latte e Grancereale croccanti (proprio i cereali, non i biscotti).

    RispondiElimina
  23. Non so voi, ma certe mattine non ho fame per nulla e altre invece mi mangerei un vitello, mai capito perché.
    Così dal latte liscio passo senza soluzione di continuità all'english breakfast con pane e prosciutto e formaggi...

    RispondiElimina
  24. Te' col limone innanzitutto. Possibilmente twinings che' e' il migliore.Lo accompagno con biscotti generalmente ma Non disdegno occasionalmnet briosce debosce o pane/fette biscottate alla marmellata. Non sono un camBione. Faccio colazione cosi' da che ho memoria. Ogni tanto mi viene il dubbio amletico o atletico "e se provassi col caffellate?" ma niente, l'abitudinarismo vince sempre e accendo il bollitore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova a mettere la tazza con l'acqua nel microonde :D con un po' di esperienza si riesce a scaldare l'acqua alla temperatura ideale e si risparmia pure tempo :D

      Elimina
    2. Lo so... lo facevo sempre a casa di una ex. Ora non ho un microonde ma una nuova compagna e una bambina. Posso provare con lo scaldabiberon ;)

      Elimina
    3. Lo so... lo facevo sempre a casa di una ex. Ora non ho un microonde ma una nuova compagna e una bambina. Posso provare con lo scaldabiberon ;)

      Elimina
  25. Il rituale prevede cappuccino casereccio e gocciole (che, a sorpresa, riesco a reperire pure nell'infida Albione). La colazione inglese non fa per me.

    RispondiElimina
  26. Caffè… rigorosamente all'americana in casa, espresso da bar a cadere fuori. Macchinettaccia moca al lavoro. Mai niente di solido.

    RispondiElimina
  27. Se lavoro: caffè (rigorosamente al bar)
    Se non lavoro: the e biscotti vari (preferibilmente tarallucci) eventualmente seguiti da un caffè al bar se mi capita di uscire.
    Quando sono in vacanza: Colazione salata con uova e bacon (che goduria!!!)

    RispondiElimina
  28. La mia colazione, sia durante la settimana che nel weekend, prevede rigorosamente un tazzone di caffelatte (il salato al mattino proprio non riesco, a differenza della mia dolce metà che a volte come il Doc non disdegna una bella fetta di pizza fredda avanzata) con Corn Flakes oppure cornetto/merendina, a seconda di quello che c'è nella dispensa. In linea di massima, non si esce da questi confini.

    RispondiElimina
  29. moca da 4 persone versata in bicchierone mezza pinta e raffreddata con un dito di latte tirato fuori dal frigo...da mangiare rigorosamente un'infiocchettatissima!!!

    RispondiElimina
  30. Se è un giorno lavorativo, cappuccino, brioche e bicchierone di acqua gassata al bar. Se è festivo, sostituisco il cappuccino con un latte al cioccolato. In ogni caso, fondamentali le 4 chiacchiere di rito col barista sotto casa.

    RispondiElimina
  31. Da circa un anno ho un pilastro intorno a cui costruisco la colazione: un bicchiere con il succo di un limone e acqua. Ne sono entusiasta, mi sveglia, mi da energia e mi mette a posto l'intestino. A questo aggiungo a seconda del tempo a disposizione e di quello atmosferico tè con i biscotti, frutta o yogurt "pasticciato" (con biscotti spezzetati e marmellata)

    RispondiElimina
  32. se sono in albergo (ci lavoro) cappuccino e cornetto. a casa fondo di caffè in tazza grande, latte rigorosamente di frigo (quando me lo scordo lo metto in freezer e aspetto) e biscotti/cereali. non disdegno salsiccia o pasta al forno o pizza avanzate, rigorosamente appena uscite dal frigo. ma lo facevo perlopiú in gioventú, ora cerco di mantenere la linea (ma lei non manitiene me)

    RispondiElimina
  33. Premesso che la costante nel piatto è il pane sotterrato di nutella, il beveraggio cambia a casso fra caffèlatte, bicchiere da pinta di guinness con 2/3 cucchiai di ovomaltine, latte fresco o zymil, thè, caffè d'orzo. Se ci aggiungiamo che in funzione della serata ptecedente sul tavolo possono comparire brioche stantie o avanzi di apollo dell'autogrill posso dire con orgoglio che sì, anch'io sono un camBione!

    RispondiElimina
  34. Normalmente: caffè, succo alla pera, pane con burro e marmellata (o, in alternativa, merendine e croissant). Tuttavia, se c'è in giro della pizza preferisco quella, soprattutto se sono in vacanza.

    RispondiElimina
  35. Da piccolo alternanza rigorosa latte-nesquik e latte-orzoro a giorni alterni, che la mamma non voleva bevessi latte e cacao tutti i giorni, con tonnellate di frollini..
    Oggi è variata di poco: caffelatte, tonnellate di biscotti ed una fetta biscottata con la marmellata, preferibilmente di arance, e se sono più vizioso il pan briochè invece della fetta.
    Concludo sempre con del succo di frutta, e mi piace cambiare gusto ogni settimana.

    Ah, prima di colazione è vietato rivolgermi la parola, Sabretooth incazzuso sarebbe più gentile di me..

    RispondiElimina
  36. Rientro nella categoria di quelli che al mattino prendono "al massimo un caffè".
    Ma sono ancora più avanti: caffè dalle 10 in poi, che altrimenti mi brucia lo stomaco :D

    RispondiElimina
  37. mezzo litro di latte con cioccolato solubile (non necessariamente Nesquick...) e inzuppo gli Abbracci del Mulino Bianco

    RispondiElimina
  38. Palline di cioccolato,non importa la marca,con latte caldo(che nelle fredde mattine di Padova il cagotto è in agguato)sempre e comunque. Perché?Perché qualsiasi altra cosa richiederebbe più di un minuto e trenta secondi di dedizione,e alle 6-7 di mattina non è proprio il caso.

    RispondiElimina
  39. Io di solito non mangio proprio nulla, ma quando ho più tempo (in vacanza o la domenica) la colazione che preferisco è bella sostanziosa: pancetta o wurstel, uova strapazzate, pane, succo d'arancia o ananas e caffè. Una roba leggerina proprio!

    RispondiElimina
  40. Innanzitutto faccio la distinzione tra estate ed inverno.
    D'estate, cappuccino freddo con due cucchiaini di zucchero scarsi, cereali Kellogg's classici, oppure Special K per noi signore attente alla linea, ma anche i Nice Morning che non sono affatto male.
    D'inverno, cappuccino caldo con i soliti due cucchiaini di zucchero, biscotti di vario tipo del Mulino Bianco della morte, Gentilini Osvego, Oro Saiwa.
    Dimenticavo, il latte quasi mezzo litro :-)

    RispondiElimina
  41. Caffè latte (parzialmente scremato+nescafè), pane e nutella. Alternativamente Abbracci, o briosche senza niente, tagliata a metà e spalmata di Nutella. Altra alternativa se c'è del Budini, quello col pane.

    D'estate spesso vado di Cornflakes o Special K con dentro fragole e banane, oppure prendo quelli ai Frutti Rossi così ci va solo la banana, e latte parz. scremato.

    RispondiElimina
  42. Comunque quella foto dei cereali delle Turtles m'ha fatto venire un'imbruschettamento istantaneo a causa di un flash di questa scatola qui:
    http://pics.mobygames.com/images/covers/large/1058280870-00.jpg

    RispondiElimina
  43. Il non plus ultra per me è fare "la malta" coi biscotti, colazione devastante, vale quasi un pranzo... Anche lo zabaione della nonna però, con qualità aggreganti simili al cemento a presa rapida, non era male ed era "leggermente" calorico... Delle scatole "classiche", mi piacevano i Coco pops ed i Corn flakes;-)

    RispondiElimina
  44. Nelle occasioni speciali, o quando brontola lo stomaco, caffè macchiato e una delizioserrima mezzaluna con uova sode, prosciutto cotto e maionese.
    Per tutto il resto c'è il cappuccino con pastarella.

    RispondiElimina
  45. русский спамер21 febbraio 2015 12:44

    Ho una colazione "standard" che ogni tanto capita che muti, ma sempre per brevi periodi e quindi non conta.
    Di base, nell'ordine:
    mezzo bicchiere d'acqua
    caffe' + brioche o biscotti o fetta di dolce (dipende da cosa c'e' in casa)
    un'altro po' d'acqua
    banana
    quello che rimane dell'acqua

    Ogni tanto, a seconda del periodo, special guest uno yogurt.

    RispondiElimina
  46. Allora... Uno yoghurt alla frutta ed una scodella di latte freddo (solitamente soya+riso) con dentro degli anonimi cereali da discount di una delle tante marche "Tarallo" a casaccio. :D

    RispondiElimina
  47. Peperonata. Rigorosamente alle 8 del mattino.
    :)

    No, in realtà molto più banalmente caffélatte e biscotti integrali, o in alternativa, macine e similari. Anche io alterno latte caldo e miele d'inverno e latte freddo con poco zucchero d'estate.

    Ma se c'è la pizza avanzata dalla sera prima quella ha la precedenza su tutto!

    RispondiElimina
  48. Beh, questa è facile.
    Sempre e solo un bicchiere di latte freddo (intero, parzialmente scremato, come capita, basta che sia freddo) perché mai bevuto un caffé in vita mia (nessuna motivazione salutista. Non mi piace).
    Accompagnato da biscotti/merendine.

    Ora che sono a dieta, accompagnato da tristi cereali integrali/oro saiwa/fette biscottate purtroppamente integrali.

    RispondiElimina
  49. La mia colazione?

    Tazzone di caffelatte, altrimenti non mi metto in moto.
    In periodo lavorativo, ho provato ad aggiungerci una brioshe, per chiudere il famigerato buco nello stomaco delle 11.30... ma non ha funzionato.

    RispondiElimina
  50. Non faccio mai colazione. Mi disturba mangiare al mattino.

    RispondiElimina
  51. Alla mattina si mangia sempre e comunque (ache se mi sveglio a mezzogiorno) quindi per me: Latte e cereali is the way! Come cereali alterno Coco Pops barchette e Corn Flakes al cioccolato. Poi dipende se mia mamma ha fatto dolci o biscotti "da colazione" mi strafogo di quelli.

    RispondiElimina
  52. Anch'io special K,o fette biscottate con la nutella e caffelatte

    RispondiElimina
  53. Mai stato un cultore della colazione: lasciare il sonno è evento drammatico e triste, quindi l'umore obbliga lo stomaco alla chiusura. Per farla breve, caffè d'orzo della tetraggine e sei biscotti non impegnativi, sempre e solo sei, perché sono felicemente ossessivo compulsivo.

    RispondiElimina
  54. Fino all'anno scorso, tè nero in foglia (quello serio, che ti sveglia a nocchini) e biscotti/pane e nutella-o-suo-sostituto. Da qualche mese, al posto del tè orzo.

    RispondiElimina
  55. Lunedì - venerdì cornetto e caffè espresso, zucchero di canna, al bar sotto casa. Sabato pranzo direttamente perché la sveglia non suona. Domenica esperimenti vari che spaziano dal pancake, sciroppo d acero e mirtilli e moka caffè alla fetta di pizza del giorno prima riscaldata al microonde al pane raffermo inzuppato nel ragù con annessa polpetta, presa 'per caso'... :-)

    RispondiElimina
  56. È sacra. La mia colazione merita più di mezz'ora del mio tempo quotidiano.
    Fase 1- metto sù la moka da 2 con caffè rigorosamente Danesi. Con 3 cucchiaini scarsi di zucchero. Da prendere in silenzio assoluto e guai a far sbattere il cucchiaino nella tazzina (ovviamente tazzina ad hoc personale)
    Fase 2- a rotazione tra: pane Roberto (2 fette) con marmellata scura e succo Yoga mela/banana; tre fette biscottate Gentilini (che son dolci) con burro steso in maniera maniacale e miele o marmellata; tazza di latte a lunga conservazione (aò, me piace di più) con muesli al cioccolato de I tesori del forno.
    Fase 3- sigaretta

    RispondiElimina
  57. Tralasciamo le colazioni in trasferta che quelle non valgono.

    Fino a quando l'apparato digerente lo ha permesso, tazzona di caffelatte in cui inzuppare una quantità variabile di biscotti (ma almeno sempre cinque, che un numero inferiore fa tristezza).
    Arrivati i problemi di intolleranza, sono passato al caffè in tazzina. Rimaneva il problema di dove inzuppare i biscotti, così ho ripiegato sul tè freddo al limone (il gusto pesca mi nausea). Occasionalmente ci finisce dentro anche una merendina o una fetta di torta.

    RispondiElimina
  58. Non faccio colazione dal 2007.
    La mattina non riesco a mangiare nulla di nulla.. Non ho mai capito il perchè.
    A pranzo divoro tutto quello che trovo in compenso.

    RispondiElimina
  59. Per la maggior parte dell'anno la mia colazione standard consiste in una tazzotta di latte caldo con l'aggiunta di una bustina di Nescafè, con un accompagnamento solido che può variare dai biscotti ai croissant, dai plumcake ai tegolini. Nel periodo estivo riempio la stessa tazza con latte freddo e cereali, i miei preferiti sono gli Special K ai frutti gialli, mentre evito come la peste i Fitness Fruits perché i pezzi di frutta che ci sono dentro a contatto con il latte freddo diventano appiccicosi e legano i denti. Ho un marito che è della specie "bevo solo il caffè" e mi chiedo come fa, perché io invece se appena sveglia non ingerisco la mia razione di carboidrati ho lo sclero assicurato intorno alle 10. Invece in vacanza entrambi cambiamo abitudini: lui, con la scusa che la colazione in albergo è già pagata, qualcosa mangia, a volte yogurt, a volte un panino con prosciutto o formaggio, più raramente un croissant. Invece io approfitto del buffet per mangiare pane fresco, con accompagnamento sia dolce (marmellata o nutella) che salato (prevalentemente salame), e magari per assaggiare cose speciali quando ci sono (ricordo una vacanza a Cesenatico in cui nel buffet non mancavano mai i bomboloni alla crema, in quella settimana ne ho mangiati parecchi).

    RispondiElimina
  60. Io facco parte di chi fa la colazione dei CamBioni. A seconda di come mi gira al periodo vario fra le seguenti colazioni:
    - cereali + latte/yoghurt
    - latte (con cacao) e biscotti
    - the (al momento questa è la colazione che va per la maggiore) da accompagnare con biscotti da inzuppare o pane e nutella
    - caffé americano (con pane e nutella)
    - brunch (solo la domenica e putroppo non tutte) con pancakes (sciroppo d'acero come se piovesse), caffé americano, succo di frutta e talvolta anche uova sbattute e pancetta croccante.

    RispondiElimina
  61. la mia colazione e' il pranzo :(

    RispondiElimina
  62. Io cambio tutti i giorni. In inverno la quasi costante è la tazza di biancaneve piena di latte di soia e caffè, questa mattina accompagnata da da pane tostato con marmellata.
    In generale appartengo alla categoria "sono puntualmente in ritardo e faccio colazioni intermittenti ad ogni semaforo rosso" (=_=)

    RispondiElimina
  63. Colazione a casa: latte (intero o scremato) + corn flakes (Kellog's o similari). Variazione di sabato/domenica/feste: latte (intero o scremato) + biscotti. E dopo un caffè (bello alto).

    RispondiElimina
  64. Biscotti e tè solitamente.

    OT:
    Ho parlato giusto oggi dei cereali del wrestling e altra roba commestibile sul tema, ahah
    http://jeffoexperience.blogspot.it/2015/02/limbarazzante-merchandising-del.html

    RispondiElimina
  65. io rigorosamente tè, una volta era earl grey, poi lady grey, ora è agrumance.
    tempo fa lo accompagnavo con biscotti vari messi a 2 a 2 (pan di stelle, galletti, gran turchese...) ma pian piano il numero delle accoppiate è salito enormemente così come il mio peso.
    ora ho scoperto che se mangio biscotti poi le mie energie fanno un tonfo tipo ascensore a cui si è spezzato il cavo
    così ora mangio 4 gallette di riso o mais, 3 delle quali con marmellata (la mia preferita è quella di arance) con abbondante tè agrumance

    RispondiElimina
  66. Spremuta d'arancia + quellochetrovo

    RispondiElimina
  67. In realtà non amo fare colazione, la mattina sto sempre intontito e ho la bocca troppo impastrocchiata per mettermi a mangiare.
    Diciamo che mi sento costretto a farla solo quando si tratta di fare la dieta, anche perché se non facessi colazione, sarei morto entro le dodici probabilmente. Quando faccio la dieta mangio quattro fette biscottate e un bicchiere di latte sporcato con un pochino di caffè.
    Odio il latte, ma se in casa ci sono i cereali le cose diventano ben diverse. Sono una di quelle orribili persone che aggiungono tanto zucchero al latte, ma soprattutto sono il tipo che fa finire il latte attraverso i cereali, insomma una brutta persona. Cheerios > Tutto.

    RispondiElimina
  68. io sono uno di quelli che cambia ogni due per tre ma caffè sempre e adesso ci dò di toast con nutella

    RispondiElimina
  69. comunque visto che all'inizio mi aspettavo un sondaggio diverso risponderò comunque. cereali vintaggi non più trovabili preferiti? sugar puffs della quaker.

    RispondiElimina
  70. Io sono colazione-dipendente: se non mangio la mattina, la giornata parte male.
    Latte senza lattosio+caffélatte+fette biscottate+biscotti come se non ci fosse un domani.
    Tipologia e marca a seconda della voglia del momento o delle offerte al supermercato.

    RispondiElimina
  71. Normalmente: latte di riso (o soia, o capra, o avena, comunque vegetale o non di mucca), fette biscottate con miele di bosco o marmellata bio, biscotti senza grassi (un pacchetto da 6), aranciata (spremuta), the degli incas quando ne ho (lapacho). Questo quando dormo regolarmente. Se faccio tardi per impegni (la sera prima ho avuto prove/serata di giochi di ruolo/disegno o lavoro extra) e mi sveglio all'ultimo secondo, non ho il tempo di preparare tutto (o semplicemente voglio farmi del male) vado di merendine spazzatura/paste da riscaldare caffè zozzo fatto con la moka risalente ai tempi dei grandi antichi. Possibilmente nelle paste o crema o nutella o frutti di bosco e ricotta...

    contrastante... XD

    RispondiElimina
  72. il frigo.tutto intero.se ho particolarmente fame ci aggiungo la scarpiera e un pezzo di tavolo.la colazione della domenica inoltre prevede il bambino dell'orzobimbombimbombam,vivo.

    RispondiElimina
  73. Da quando, intorno ai 10 anni, ho perso la skill "digerisci il latte", mangio merendine varie con un bicchiere di succo di frutta, preferibilmente albicocca o ACE. In inverno, ogni tanto e se ho tempo alterno una tazza di the con i biscotti. Il caffè al mattino mai perché mi provoca bruciori di stomaco e la scagazza...

    RispondiElimina
  74. Alle elementari la nostra colazione era pane cotto con fagioli e olio...

    ...mi è rimasta la forma mentis rurale quindi mangio qualsiasi porcata mi capiti sotto mano, dalla cheese cake alle linguine ai frutti di mare, ma preferisco queste ultime.

    RispondiElimina
  75. in generale caffellatte con biscotti di varie marche presi rigorosamente in offerta (so pezzente io eh!) e sempre in offerta se le trovo anche merendine varie come trancini, cornetti, buondì ecc ecc... ovviamente non tutto nella stessa colazione! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo in due tranquillo. Io se ci sono offerte buone su prodotti non deperibili tipo biscotti o cereali faccio scorte da bunker antiatomico. L'inverno nucleare non mi priverá della prima colazione! ;-)

      Elimina
  76. Durante la settimana di corsa The e biscotti Atene o Novellini, il fine settimana abboffata di qualsiasi cosa.

    Se avanza pizza del giorno prima questa finisce pucciata nel latte freddo, sia bianca che rossa, con alici, con peperoni, ecc. senza distinzioni!

    RispondiElimina
  77. Dal lunedì al venerdì, colazione in ufficio ad orario che varia a seconda di quanto tempo ci metto a rispondere a tutte le mail, comunque 1 banana e 1 confezione di porridge, che preparo con acqua, e non con latte.
    Sabato mattina di solito la salto, Domenica opto per un "brunch" mischiando frutta e verdura.
    Quando vengo attanagliato dalla fame, dopo le 5pm, il rimedio è uno ed uno solo: pinta di birra.

    RispondiElimina
  78. Cappuccio e Brioches (integrale al miele o al cioccolato) del bar, o in alternativa a casa (con latte montato con macchinetta tipo trapano e nastrine tarocche dell'Eurospin)
    Per il weekend brunch all'inglese uova, bacon, baked beans e funghi accompagnati da spremuta e caffè :) ottimo contro i postumi alcolemici

    RispondiElimina
  79. Quasi sempre corn flakes (anche tarocchi) con latte di soja che il latte normale non lo digerisco, Ma se sono in fase palestra (e quindi in tutti gli anni da combattente) allora 4 toast con olio d'oliva e 2 o 3 uova in camicia. Sono mezzo inglese e quindi per me è facile. Lo so, risposta doppia, ma è veramente così e a sto giro anche il doc ha dato la doppietta!

    RispondiElimina
  80. Latte caldo col miele, biscotti Gran Turchese o un altro classico introvabile, i Bel Bon. E una fetta di pane abbrustolito con sopra marmellata o crema di cioccolato/nocciola biologica (la Nutella è buona, ma troppo grassa). Uno yogurt o un frutto. Integratore di fermenti lattici.

    No al burro, mi fa schifo.

    RispondiElimina
  81. Mia madre è un'ex-dietologa, quindi non sono mai stato molto abituato a merendine o cereali a colazione. Da bambino, tazzona di caffellatte o latte zuccherati e fetta biscottata con miele, cioccolata o marmellata/confettura. Ora la tazzona è diventata un caffè nero doppio e amaro... il primo di una serie. Ah, la coccolata è rigorosamente una sottomarca bigusto.

    RispondiElimina
  82. Mia madre è un'ex-dietologa, quindi non sono mai stato molto abituato a merendine o cereali a colazione. Da bambino, tazzona di caffellatte o latte zuccherati e fetta biscottata con miele, cioccolata o marmellata/confettura. Ora la tazzona è diventata un caffè nero doppio e amaro... il primo di una serie. Ah, la coccolata è rigorosamente una sottomarca bigusto.

    RispondiElimina
  83. Io sono parzialmente cambiona. Il punto fermo è il caffelatte, poi quello che ci finisce dentro varia a seconda della voglia: biscotti, ciambella, fette biscottate e marmellata, cereali ... Ultimamente mi sono voluta complicare la vita cercando di evitare l'olio di palma. Risultato: le ore al supermercato a leggere i listoni degli ingredienti.

    RispondiElimina
  84. Principalmente il caffe', poi roba varia, a seconda di cosa mi e' rimasto: mele, pane e nutella, marmellata, biscotti, cereali Krave, avanzi del giorno prima (lesso, pezzi di pizza, etc.).
    Anni fa a colazione mi piaceva mangiare mentre leggevo al pc gli ultimi comics (Walking Dead, Invincible, Hulk)...

    RispondiElimina
  85. Granola e latte freddo durante la settimana, Pancake (fatti con latte alla mandorla e l'impasto senza glutine) la domenica, preparati dalla Santa Donna. Il pancake, é risaputo, la morte sua é lo sciroppo d'acero - se ne troviamo nei negozi qui in Irlanda lo usiamo. In sua vece usiamo spesso marmellata alla vaniglia e al rabarbaro, Nutella, noci e talvola scaglie di cioccolato in cottura.
    Mai provata la colazione che fanno i colleghi nordeuropei alla mensa aziendale: fagioli, uova, pane tostato e caffé nero.

    RispondiElimina
  86. E qui c' è uno che fa colazione solo con il caffè :).. anche se devo dirlo, comunque un paio di biscotti\una merendina\muffin ce la mangio, anche perchè sennò ci si sfonda lo stomaco.
    Il massimo della goduria, se ti alzassi presto, sarebbe la colazione al bar una volta alla settimana, ma la velocità di curvatura con la quela raggiungi il posto di lavoro non ti permette di fermarti :)

    RispondiElimina
  87. Ok, Doc, leggo in ritardo (?) il post, ma la cosa si fa inquietante. Sul latte e i cereali la penso ESATTAMENTE coem te. Innanzitutto anch'io lo prendo senza lattosio, freddo di frigorifero e non zuccherato (mi fa vomitare lo zucchero nel latte), e per quanto i Frosties non mi dispiacciano, dopo un po' rendono il latte un liquido esageratamente zuccheroso, e proprio per questo preferisco anch'io gli Special K.

    Ora so che fai la mia stessa colazione XD

    RispondiElimina
  88. Da giovane, biscotti del Mulino inzuppati nel latte con cacao in polvere Sprint (agavoliamo immagine con Yu dell'Incantevole Creamy che fa la marchetta al famoso barattolone arancione e blu).
    Il Nesquik non l'no mai sopportato (anche prima di iniziare a boicottare Nestlè)

    Da grande invece in genere salto la colazione (solo un caffè appena arrivato in ufficio) ma nei weekend a casa vado di thè (rigorosamente Twinings) e biscotti Digestive.

    Ogni tanto con gli amici andiamo a qualche brunch domenicale, quindi in quel caso mi strafogo di ogni roba... :-P

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails