giovedì 12 giugno 2014

96

Mondiali 1982 - 2014: nove edizioni in meno di nove minuti

Il fatto che stasera inizino i Mondiali e che tu sia di superfrettissima sono due ottimi motivi per recuperare e aggiornare questo vecchio post amarcarcordovintaggio di quattro anni fa, ché tanto pochissimi di voi debosciati l'hanno letto all'epoca. Da sabato notte, magari, partiamo con i commenti delle partite degli azzurri. Engiòi.
Hai sette anni, è l'82 e la mascotte dei mondiali è un'arancia con la maglietta della Spagna e in tribuna c'è il presidente che sembra tuo nonno però più vecchio e stavolta è contento, non come quando non riuscivano a ripescare alfredino di vermicino dal pozzo e lui era incazzato e mandava tutti a fanculo. Poi mentre tu bevi un succo di frutta jolly colombani Cabrini sbaglia il rigore e tutti ci dicono le male parole ma poi sì Rossi abbiamo sempre creduto in te anche se ti vendevi le partite e Tardelli urla di gioia che non sai poi cosa ti aspetta in carriera e Spillo e i tedeschi a casa a mangiare le patate. Campioni del mondo, grida per tre volte il vecchio telecronista con l'entusiasmo di un dipendente dell'anas. [...]
È il 1986, la mascotte è un peperoncino, solo che non si gioca in Calabria ma in Messico. Non fai a tempo ad attaccare le prime figurine dell'album dei mondiali panini che Platini e un altro minchione francese vi rifilano due pere agli ottavi. Francesidimmerda.
È il 1990, la mascotte è un coso orrendo tricolore con la capa a pallone che si chiama Ciao come il motorino, sei ad un campeggio e stai limonando con una che ti piace una cifra, dando tutto un altro significato al concetto di Notti magiche. Prendila quella palla no Zenga cazzo no e si va ai rigori e già che la chiamano la lotteria dei rigori porta sfiga di suo e infatti Donadoni e Serena regalano palla al portiere con il nome da batterio e ciao, come la mascotte. Oh, stigranrazzi: dov'è che eravamo rimasti, bella?
È il 1994, la mascotte è un cane e hai appena fatto la maturità. Non si sa bene come, si arriva in finale. Non si sa bene come, si resiste al Brasile per i tempi regolamentari e i supplementari e di nuovo questa cazzo di storia dei rigori porcadiquellamaialaamericana. Che un rigore lo sbagliasse Baresi te l'aspettavi, che lo sparasse alto il più grande talento che abbia mai vestito la maglia azzurra un po' meno. L'America impazzisce per il calcio per tipo sei secondi, poi torna a etichettarlo come sport per bambine delle elementari.
È il 1998, la mascotte è un galletto di Asterix e si gioca di là, nella patria dei gianfransuà. Che infatti puntualmente, per questa storia dei rigori che un po' hanno cominciato seriamente a scartavetrare i maroni, vi buttano fuori ai quarti dopo gli errori di Di Biagio e Albertini. Francesidimmerda all over again.
È il 2002, la mascotte sono tre cosi orribili creati da McDonald's e fatti di caramelle gommose, guardi le partite in ufficio coi colleghi sul proiettore, Trap sparge l'acqua santa ma i coreani se ne fottono ché tanto non sono cristiani e vi eliminano agli ottavi senza neanche passare dai rigori, grazie al gol segnato in rovesciata allo scadere dall'arbitro baironmoreno.
È il 2006, la mascotte è un leone di pelouche fuggito dal carcere dell'Albero Azzurro e si arriva in finale dopo aver sbertucciato i padroni di casa. Matrix fa segnare i francesi, poi pareggia, poi di nuovo i fottutissimi rigori, senza Zidane ché i caproni non sono ammessi dal regolamento del giuoco del calcio. Gli azzurri presentano un conto con la sfiga rigoristica lungo sedici metri, dicono Embè? e ne piazzano cinque su cinque. Francesidimmerda soocare gustolungo.
È il 2010, la mascotte è un leopardo coi colori tutti sbagliati e le vuvuzele andrebbero infilate nel retto di chiunque le usi. Per tutta la loro lunghezza. Lippi continua a ripetere che questa volta non accetterà che si salga sul carro dei vincitori, solo che il carro esce rovinosamente di strada al primo girone, senza aver vinto neanche una partita.
È il 2014, la mascotte è un armadillo e non José Carioca che racconta le storie dei mondiali ai nipoti come nelle vecchie storie su topolino. Viviamo in un mondo ingiusto. Ai tg non si fa che ripetere due cose: il ritiro degli azzurri aperto a mogli e fidanzate e figli e catananne, e il tasso di umidità terribile con cui saranno costretti a giocare. E ogni volta che senti questa storia del caldo opprimente e delle condizioni difficili pensi che quella dei giornalisti sportivi, che devono per forza dire qualcosa anche quando non c'hanno una mazza da dire, non sia una vita semplice. A sabato notte, se non ti abbiocchi prima. 

96 commenti:

  1. Cioè, zero commenti per questo post il cui "genuino momento emozione" ha toccato picchi altissimi? Che ricordi...

    RispondiElimina
  2. Lo rileggo adesso ed un piccolo gioello .

    RispondiElimina
  3. Ehm, quello di Vermicino era Alfredino (Alfredo Rampi), non Danilo.

    RispondiElimina
  4. Lunedi 7 luglio 2006 , laurea in ingegneria. Mercoledì 9 luglio 2006 , vittoria ai mondiali. Che ricordi ....

    RispondiElimina
  5. Mondiale 90', il primo che ho vissuto appieno, giocavo la schedina per poter scegliere il nome della mascot, i mettevo sempre dribling, a vinto ciao, ero proprio piccolo per pensare che fosse un concorso vero

    RispondiElimina
  6. 4 Luglio 2006: Fabio Grosso fa piangere l'Italia intera; Del Piero rifila il 2-0 ai crucchi e Ballack rimane a piangere come un bambino.
    5 Luglio 2006: Esame orale di maturità con la faccia stropicciata di chi alle 5 del mattino era ancora sveglio a festeggiare la partita più bella che hai mai visto in tutta la tua vita.

    Chè, ok la finale è Il Cielo Azzurro Sopra Berlino, ma il mio ricordo più bello è quello della semifinale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Partita del Mondiale è stata con la Germania...c'è poco da fa!

      Elimina
  7. Per ragioni anagrafiche vuoto completo per quello dell'82 perché non avevo compiuto un hanno appena dopo la fine dei mondiali.
    Idem con patate quello dopo, ricordo solo che avevo una serie di ammenicoli relativi alla mascotte e che per qualche recondito motivo mi ero infilato nel naso un pezzo della stessa.
    '90: ricordo Schillaci, Maradona che tenta di fare muso con muso con Zenga facendo in realtà muso contro petto e Mateus (se si scrive così) che alza la coppa.
    '94: ricordo Pagliuca che manda bacini al palo dopo una papera, la canzone di Elio e una serata in cui ero stanco e di vedere i rigori chi se ne frega.
    '98: zero.
    2002: la parte orale dell'esame di matematica finanziaria con di fianco l'aula in cui davano la partita con la Corea, la bidella del pensionato Bocconi che cantava l'inno al microfono collegato agli autoparlanti del pensionato, la telecronaca data sugli autoparlanti e il tutto mentre alcuni facevano ancora l'esame. Ad un goal annullato o ad una espulsione un professore ad un esaminando: "Ma non è possibile ma come si fa... va bene mi dica quello che vuole".
    2006: visto a casa di amici con proiettore, almento tutte le partite finali. Alla vittoria un mio amico quasi lancio la morosa conto il soffitto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono più sgrammaticato del solito perché sono in treno e a scrivere con lo smartphone è un casino.
      La prima frase è orribile, volevo dire che sono di luglio e che compio gli anni solitamente a mondiali finiti.

      Elimina
  8. nel 1982 avevo otto anni...primo mondial seguito quasi per intero e con cognizione....mi fermo qui!!!

    RispondiElimina
  9. Ma sono l'unico a cui non gliene frega una beata mazza dei mondiali?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non vi sentite un po' soli in quel gelo?

      Elimina
    2. Facciamo tre

      Se troviamo il quarto ci facciamo una partita a poker? ^^

      Elimina
    3. Io porto le birre e le patatine, qualcuno porta la pizza?

      Elimina
    4. Anche se di ritorno (quanti ricordi!)
      Ma se arriva il quinto facciamo briscola chiamata? Così fa più bar sport!

      Elimina
    5. Ehi, non sentite che "caldo" che comincia a fare?

      Ma non doveva esserci "gelo"? ;)

      Elimina
    6. Partita a calcetto? Joking ^_^

      Elimina
    7. Quattro! Mai visto un mondiale nella vita (e non sono un pischello, vado per i cinquatanta...)

      Elimina
    8. Pensa, per me il Mondiale è l'unica cosa interessante che sa offrire il mondo del pallone.
      Che il triangolare detto serie mAfia anche no

      Elimina
    9. a me del mondiale non frega una well loved e tanto meno del calcio merda

      Elimina
    10. A me interesserebbero di più le final NBA...Se i Lakers non avessero fatto un campionato dimmer... Uffa.

      Elimina
    11. ci sono le Finals NBA, la finale del campionato italiano di basket e tanto altro in alternativa al mondiale

      Elimina
    12. Eccone un altro che non sopporta il calcio, ma amo lo sport (cioè tutte le altre attività sportive che non prevedano 22 tuffatori in mutande su un rettangolo verde ed una palla tonda e tutto l'insopportabile sequela di Processi, Cassazioni, Tribunali, Moviole e gossip che seguono).

      Football Americano, automobilismo, pallacanestro... questi tre sono il mio top! ;-)

      Elimina
    13. c'è ancora posto per uno?

      Elimina
    14. Alla faccia del gelo, iniziamo pure a stare stretti qui... :D

      Elimina
    15. Alla faccia del gelo, iniziamo pure a stare stretti qui... :D

      Elimina
  10. nell' 82 io di anni ne avevo dieci.
    Anche per me il primo seguito con cognizione.
    Da allora per me i mondiali sono sempre "mundial" e le aspettative partono sempre molto alte, per poi crollare molto spesso.
    Anche se..... insomma... anche nell'82 la prima fase è passata con molta sofferenza e per il rotto della cuffia.

    RispondiElimina
  11. Ritornando a USA '94 -Non si sa bene come, si arriva in finale- NON SI SA BENE COME??? AVEVAMO IL TEAM PIU' FORTE IN ASSOLUTO E TI DOMANDI COME SIAMO ARRIVATI AL ROSE BOWL DI PASADENA??? Che poi Sacchi fosse da prendere per l'orecchio per non aver mai mandato due volte in campo la stessa formazione dal 1991 è un altro paio di maniche... Doc, perdonami se sono sbottato ;) Le lacrime agli occhi per quel contesto: giusto per dire qualcosa alla rinfusa, il Cagliari che se la gioca con l'Inter in Coppa U.E.F.A., praticamente tutti i portieri della Serie A avrebbero potuto vestire la maglia n°1 della Nazionale senza sfigurare, in difesa due dei più grandi di sempre (Baresi e Maldini), Roberto Baggio in stato di grazia, e ci permettevamo pure il lusso di escludere dai 22 Mancini, Lombardo e Vialli!
    Per tornare più urbani, le "notti magiche" io le feci nel 1998 tant'è che non assistetti neppure a Francia-Brasile, ma per qualcosa in più di una semplice limonata eh eh...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no. non era la squadra più forte in assoluto. il Brasile era molto più forte. Ma anche l'Argentina (se non fermavano Maradona invasato). La squadra più forte l'Italia ce l'aveva nel 2002. Totti e Vieri nel picco della loro carriera: Buffon Maldini Nesta Cannavaro Panucci in difesa, Tommasi e Gattuso a recuperare ogni pallone, forse eravamo così così sulle fasce con Zambrotta e Di Livio, ma c'era il genio di Totti a mandare davanti la porta un po' chiunque (Tommasi e Gattuso compresi)

      Elimina
    2. Dicono che ai mondiali siamo tutti allenatori improvvisati , ma passati 15 anni, direi che è papale che aver lasciato Baggio in panchina per un Del Piero più piedi di cemento del solito ( per fare un favore agli Agnelli e Moggi ed alzare il prestigio e le quote di mercato) sia stato da deficienti
      Grande Codino

      Elimina
    3. Dài GG, tolto Romario, un giovanissimo Ronaldo e forse Bebeto quel Brasile era una squadra normale, idem per l'Argentina. Mi ripeto, io sono calcisticamente innamorato della prima metà degli Anni Novanta, poi sono pure io della tua stessa idea che nel 2002 sulla carta gli Azzurri erano nuovamente i più forti, poi la combinazione Trap difensivista + Byron Moreno rovinò tutto come ancora oggi ricordiamo :(

      Elimina
    4. Il Brasile '94 e' considerato il piu' scarso Brasile ad aver vinto il mondiale. Forse tra i piu' scarsi vincitori di sempre. Il giovane Ronaldo non gioco' un singolo minuto.
      Era una squadra con un solo vero assoluto fuoriclasse in Romario, e una serie di buoni/ottimi giocatori che non li rendevano certo imbattibili.

      Elimina
    5. Nel Brasile del '94 c'erano Mazinho e Marcio Santos insieme. Santo cielo.

      Elimina
    6. Concordo con Degenerato: l'Italia del 94 è stata la nazionale italiana più forte che abbia mai visto, e di sicuro la squadra più forte di quel Mondiale.

      Elimina
    7. Più forte o no..le lacrime che ho speso sul rigore di Baggio non credo di averle mai spese x nessun altra partita di calcio (e in generale x evento sportivo, salvo forse le inforcate di Tomba nei primi anni '90!)..

      Elimina
  12. Io ero più grande di Te di 2 anni ed ero convinto che Naranjito (mi pare si chiamasse così) fosse la versione spagnola dell' arancia di Sport Billy.
    E comunque la sconfitta del '90 con l' Argentina non l' ho ancora digerita.
    Le mascotte del 2002 a me ricordano gli Exogini...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche per me la somiglianza era sospetta...

      Elimina
    2. Lo associavo pure io a Sport Billy, vero me l'hai fatto ricordare!!!

      Elimina
  13. Quindi sabato devo prepararmi a dei tweet in diretta? Sennò ci si vede sul blog domenica mattina. (^_^)
    82 e 86 x motivi anagrafici non li ricordo, ma gli alti e bassi delle altre competizioni li ricordo. Genuino Momento Emozione condito con Nostalgia Canalis

    RispondiElimina
  14. E' incredibili come ogni mondiale oltre a ricordarmi bene gli stati d'animo con cui l'ho vissuto rimandi di riflesso anche i ricordi di quel pezzo della mia vita personale.
    Ogni anno una istantanea...bel post!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai colto nel segno! Chi si ricorda con precisione cosa ha fatto a Luglio 83, 87 o chessò 93..??
      Ma le estati dei Mondiali ce le ricordiamo tutti, ognuno con il proprio pezzo di vita da condividere..

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  15. Il primo Mondiale di cui ho vera memoria è quello del 2002...mi ricordo che ogni giorno c'era qualche squadra forte che prendeva le pizze, probabilmente quel Mondiale causò il suicidio di molti scommettitori!

    RispondiElimina
  16. Il mio più bel ricordo dei mondiali è la telecronaca della rai di Italia-Germania 2006.
    Alla traversa di Zambrotta nel primo supplementare, subito dopo il palo di Gilardino, il telecronisca andò a tanto così dall'urlare "Ma che sfiga!!!!" tramutato poi in un salvataggio all'ultimo istante in "Ma è una maledizione!!!".

    Mi venne da ridere come uno scemo. Che poi, forse me lo ricordo perchè abbiamo vinto e tutto si è colorato di rosa, ma insomma, fu spettacolare :D

    ...e io mi son perso il gol di DelPiero, ero ancora lì che festeggiavo quello di Grosso ^_^

    RispondiElimina
  17. Il primo mondiale di cui ho memoria è quello dell'86 con Pique il peperoncino: lo seguii attraverso Topolino sul quale fu pubblicato uno Speciale Mondiali con belle storie, articoli sul calcio, commenti di Bearzot e... niente, dopo l'esclusione dell'Italia tutto scomparve, come se i mondiali non fossero mai esistiti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fantastica la storia dove il Prof. Zapotec mandava indietro di 16 anni Topolino e Pippo per svelare il mistero dei sei minuti di Rivera, ma per sbaglio finivano giusto il giorno della finale di Mexico '86 e non riuscivano a scoprire neppure le due vere finaliste. Eh, all'epoca sì che la testata Topolino era davvero qualcosa di monumentale...

      Elimina
    2. Storia bellissima. Mi ricordo benissimo di averla letta, ma nonostante abbia conservato oltre trecento Topolini di quegli anni, non ho più trovato quel numero. Tanto che mi stavo convincendo di essermela sognata. Mi ridai fiducia, grazie! :D

      Elimina
    3. Ovviamente non possiedo più quella copia, ma scommetterei che fu pubblicata fra il febbraio e l'aprile del 1986 Spero di essere stato utile ;)

      Elimina
    4. Pippo: - Insomma, CHI giocherà? La Germania, forse?
      Messicano: - Germania? Oh claro! Germania, Germania!
      Almeno in questo ci presero... :-D Io però la lessi solo molti anni dopo, in uno speciale con le migliori storie "mondiali" pubblicato per USA '94!

      Elimina
  18. Nel 1982 ero proprio troppo piccolo per ricordare qualcosa (avevo 4 anni) su quello dell'86 vuoto pneumatico..Italia 90 invece la vissi in colonia a Marina di Massa, nel "campo tenda" per i ragazzi "grandi"..a 12 anni sembrava una figata, e forse un pò lo era, vedevamo le partite su un megaschermo tipo cinema..Francia 98 tristezza per come uscimmo, nel 2002 lasciamo perdere che è meglio, nel 2006 apoteosi!! Ero da poco andato a vivere da solo, e la prima cosa che comprai (da bravo italiano) fu una tv bella grande, un samsung da 29 pollici a tubo catodico..un mostro da 50kg, che ancora è in salotto, inamovibile..come gli Argonath.. :D
    Nel 2010 abbiamo giocato i mondiali? ah si?

    RispondiElimina
  19. Voi che non ricordate i mondiali dell'86 perchè troppo piccoli: siete delle brutte persone :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che per chi, come me, avesse nell'86 un'età compresa tra 4 e 8 anni, rimuovere ogni ricordo sia stato un meccanismo di difesa infantile :) ..inutile tra l altro, visto che 4 anni dopo, da più grandini, non è stato possibile rimuovere gli occhi da pazzo di Goicoecazzecea sull' ultimo rigore..me li sogno ancora adesso:P !!

      Elimina
  20. Che poi l'Italia gioca la prima partita a Manaus dove per QUASI 30 anni ha vissuto Mister No il suo compare Esse Esse e tutta l'allegra combriccola di donne che il nostro Jerry Drake si è fatto...questo nessuno lo dice.

    RispondiElimina
  21. ache se non appassionato di calcio... ricordo usa94...solo il rigore...si quel rigore... :(

    RispondiElimina
  22. Ecco il post (non nel senso di dopo) mondiale !Il buon doc ha solo un anno piu' di me quindi abbiamo la stessa memoria storica :Ricordo appena i mondiali dell'82 per il succo billy divenuto mascotte,perche' tutte le volte che segnava l'Italia uscivo sul terrazzo con la mia bandierina tricolore plastificata e per il piede di mio padre semirotto da un calcio al rigore sbagliato da Cabrini...
    E poi l'apoteosi in giro per la citta' a strombazzare il clacson per la vittoria !
    Del mondiale '86 il pallone Azteca che avevo,i gol di Altobelli che era l'unico dignitoso,la papera di Galli contro l'Argentina e le due pere che i francesi ci diedero senza replica.Francesidimmerda.
    Mondiale '90 : ancora mi si imbruschettisce l'occhio : scuola finita,promozione, vacanze e mondiali a casa nostra.Cosa puo' volere di piu' un ragazzo di 14 anni ?Si forse qualcosina cominciava ad esserci...ma si pensava solo alle Notti magiche buttate in merda da quel... di Caniggia...pero' Zenga he cazzo di uscita !!!!Perché ??????????Si vinceva il mondiale sicuro : i tedeschi ce li siamo sempre mangiati !
    Mondiali '94 : il "matto" Sacchi che toglie Baggio che pero' ci trascina letteralmente in finale.Una fnale orribile da candela al naso.Rigoridimmerda.
    Mondiali '98 Rigoridimerda parte lll ,i mondiali vissuti durante il servizio civile.Tuttosommato un bel ricordo.E Ronaldo che a momenti ci lascia la pelle...
    Mondiali 2002 : ricordi tristi per un grave problema di salute che mi investi' e per colpa di Byron Moreno...li mortacci tua !!!!!!!!!!!!
    Mondiali 2006 : Mondiali visti con i miei amici piu' cari ,tutte le partite viste sempre insieme e sempre nelle stesse postazioni : vietato cambiare posto !E Caressa che fa il gesto del minollo a Trezeguet (non e' mica sempre Natale...) e Materazzi che mi ricorda che i neroazzurri riescono ad essere protagonisti.Nel bene e nel male.
    Mondiali 2010 passati nell'indifferenza piu' assoluta.Forse non ho visto neanche una partita...a parte la finale : l'Italia che faceva pieta' giocava in orari assurdi e non riuscivo a vederla.
    Mondiali 2014 : il primo mondiale da sposato con mia moglie romana che ogni volta che guardo l'inter vuole chiedere il divorzio ma quando gioca la Nazionale si trasforma nel Ras della curva e diventa incontenibile...
    Forza azzurri !!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  23. Comunque i mondiali del 2010 sono stati i più brutti di sempre , causa clima tropicale e Vuvuzelas, senza nulla togliere ad una spagna meritatamente trionfante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me se li giocano con quelli del 2002, brutti forte (finale compresa) e palesemente taroccati pro-Corea (e non solo contro l'Italia)...

      Elimina
    2. * se la giocano

      Elimina
  24. Tutto molto bellissimissimo, anche perché i mondiali iniziano dall'82 pure per me.
    Però la moralmente unica mascotte del 2006 è stata il polpo Paul.

    O Checco Zalone.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma il polpo Paul vaticinò i risultati nel 2010 ;)

      Elimina
  25. Nell'82 ero troppo piccolo per ricordare qualcosa; 86 mi ricordo solo di qualche tristissimo gadget su quel peperoncino coi baffi; mentre 90 me lo ricordo benissimo, ma più che altro perchè dopo il mondiale ho dovuto dire addio al quartiere in cui ero nato e cresciuto, gettandomi alle spalle tutti i miei più bei ricordi d'infanzia... la fine di un era. Per il resto seguito poco e niente, giusto le partite della nostra nazionale con amici e/o familiari. Mai amato particolarmente il calcio.

    RispondiElimina
  26. Ginny Hermione12 giugno 2014 12:03

    Sui mondiali di quest'anno nessuno ha ancora detto che la Germania giocherà un derby contro gli USA allenati da Klinsmann. E il derby è per definizione partita aperta a ventordicimila risultati possibili, alla faccia di polipi e tartarughe. Se "quelli che il soccer" guidati da un nibelungo dovessero ridicolizzare i nibelunghi veri, cosa succederebbe?

    RispondiElimina
  27. Italia '90: grande rammarico per essermelo perso, ma a 5 anni non seguivo granchè... Ricordo però di aver visto la famosa semifinale con l'Argentina e pure la finale tra i sudamericani e la Germania.
    USA '94: primo Mondiale seguito capendo ciò che accadeva in campo... Ricordo molte partite di altre Nazionali viste in replica alle 4 del pomeriggio, perchè a 9 anni a mezzanotte si dorme... Ma la finale (purtroppo) la vidi in diretta fino all'ultimo rigore!
    Francia '98: appena finita la seconda media, Mondiale in relax con eliminazione ai rigori vissuta al mare in Romagna. La sera della finale col Brasile 3 francesi festeggiarono da soli a colpi di clacson sul lungomare, una roba tristissima.
    Corea/Giappone 2002: fine terza superiore, ma il Mondiale più brutto in assoluto, un gradino sopra a quello del 2010. L'unica gioia fu l'eliminazione dei gianfransuà (che dalla finale di Euro 2000 non potevo più vedere) al primo turno.
    Germania 2006: la vittoria azzurra cadde in un momento personale e familiare non semplice, diciamo che contribuì a sollevarmi un po'.
    Sudafrica 2010: ultimi 2 esami da dare all'università, con il penultimo proprio il pomeriggio dell'ottavo di finale Olanda-Italia, che pall... Ah no, passa la Slovacchia, siamo fuori, come non detto. Per la cronaca, quel lunedì presi 23.

    RispondiElimina
  28. Italia '90: il mondiale l'abbiamo perso non per l'errore di Zenga ma per l'ostinato egoismo di uno degli alfieri dell'impero del male... tale Luigi "Gigi" De Agostini che, cercando il suo momento di gloria, preferì fare collezione di cappellate anzichè passare la palla a un più volte smarcatissimo quanto incatzato Schillaci.

    USA '94: Baggio è Baggio... senza di lui... presi per mano... etc. etc. etc. Semrpe immenso e sempre l'unico juventino che valesse la pena vedere e che mi faceva chiedere "che ha fatto la juve?". Dopo di lui il nulla.... ma almeno ho avuto la fortuna di vederlo in nerazzurro... peccato per quel gobbo canuto viareggino maleficissimo!

    Francia '98: ancora l'impero del male. Ancora la Giuventus! E quel minkione di Maldini padre che si ostina a far giocare Del Piero (che si era scordato di fare la dose di richiamo del doping) al posto di Baggiuccio mio! Un mondiale in tasca buttato e lagrime napulitane amarissime.

    Se si sono giocati altri mondiali non lo so... per me il calcio è finito con Baggio e la nazionale come pure anche.

    RispondiElimina
  29. Io e compagnia ci anestetizzeremo con smodate quantità di birra e rostelle.

    RispondiElimina
  30. Il mondiale del 94 e' quello che mi ha fatto soffrire come una bestia,l'italia era tutt'altro che spumeggiante (Sacchi ti odio) ma comunque meritavamo piu' del Brasile,Italia 90 ce la siamo presa in coolo per 1 gol!!!!maledetto Maradona!!!(e Caniggia) ma meritavamo il mondiale:difesa incredibile e Baggio e Schillaci invincibili

    RispondiElimina
  31. Chiedo ai quarantenni come me se anche loro ritengono la morte della magia (antro-style) del calcio intorno ai primi anni 90...

    RispondiElimina
  32. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  33. Nell'82 avevo 7 anni come il doc, e lo sport billy spagnoleggiante lo ricordo con molto affetto (avevo pure la maglietta, che per me, con i capelli rossi, era un'incitazione al perculaggio), ero al mare la notte della finale, sembrava fosse scoppiata la terza guerra mondiale. Gia' allora seguivo la mia squadra di ferri da stiro preferita, la Scozia.
    Nell'86 c'era solo Maradona, e si, anche la spaventosa URSS del colonnello Lobanovsky (Dassaev, Protassov, Blokin... che squadrone!). Nel 90 ancora al mare, da portiere in giovane eta' ricordo ancora i santi che ho tirato dietro a Zenga, ma quell'Argentina era ancora fortissima, e antipaticissima... E' tutto molto belloooo, come diceva Pizzul. Nel 94, grazie al gioco espresso, non ci ho mai creduto veramente. Baggio ci ha scarrettato fin che ha potuto, poi Sacchi ci ha messo del suo. Il 98, che incazzatura, ma a me i gianfrasua' piacciono, e per lo meno era una nazionale che vinceva per la prima volta. 2002 scandalosi, quelli di cui ho meno memoria, nonostante siano "recenti". 2006 che ve lo dico a fare... Nel 2010 un'Italia bollitissima. Insomma, anche quet'anno sono pronto, anche perche' ai mondiali ho sempre associato dei ricordi relativi al periodo in cui li ho vissuti, e questa volta li vivro' da espatriato. Peccato manchi la Scozia.

    RispondiElimina
  34. Giusto stamane pensavo che il primo mondiale di cui ho dei ricordi più concreti della Giannini che canta Notti magiche e di "mannaia a du stortu i Zenga chi si ndi iu a farfalli" (cit. in calabrese reggino di mio padre, traducibile con "accidenti Zenga che uscita infelice") sia USA 94. Fu il mondiale in cui la me undicenne si appassionò davvero al giuoco del calcio, seguendo tutte le partite - e dopo partite - possibili e immaginabili (cioè dopo vent'anni ricordarsi delle tre pappine del Brasile contro l'Olanda e Bebeto che festeggia mimando la culla non è mica normale penso), cercando di capire il fuorigioco (già impresa ardua per qualsiasi donna), imparando le formazioni di tutte le squadre partecipanti e cose così. Ricordo ancora la sera della finale, che al primo supplementare siamo andati a prendere mio cugino all'epoca militare, che aveva finito il turno di guardia, col rischio di perderci eventuali goal (anche se all'epoca non c'era il golden goal, quindi il rischio era abbastanza contenuto). E poi i rigori, capitan Baresi che sbaglia, e il divin Codino, primo amore calcistico mio (e della mia gemella) che la manda alle stelle. Lacrime.
    Francia 98 lo seguii con lo stesso entusiasmo, mentre già Korea/Japan 2002 causa esami universitari fu meno sentito e partecipato. Dopo che ci eliminarono tifai Turchia però!
    2006 tanta gioia, caroselli nelle strade con l'amica che del calcio non gliene importa una ceppa, ma già l'amore nato nel 94 aveva cominciato a scemare irrimediabilmente. L'orrido mondiale del 2010 infine l'ho quasi completamente rimosso, tra l'altro credo di non essere riuscita a vedere decentemente manco mezza partita dell'Italia perché lavorando in albergo puntualmente avevo il turno in reception, vabbè meglio così, tanto sangue marcio in meno :| PS: per inciso sono una classe 82 (ottobre) quindi ero con mia sorella nella pancia di mammà quando il vecchio telecronista con l'entusiasmo di un dipendente dell'anas gridò tre volte "Campioni del mondo" :')

    RispondiElimina
  35. Il mio primo ricordo è Baggio che sbaglia il rigore, giuro. Così tante bestemmie non le ho più sentite.

    RispondiElimina
  36. Mondiali '82 = 4 anni, ma non ricordo nulla.

    Mondiali '86 = poco seguiti. Ricordo vagamente le bestemmie di mio zio.

    Mondiali '90 = Piango! E il nodo alla gola mi veniva quando giocavo a World Cup '90 sull'Amiga. Quel mondiale doveva essere nostro! Quando ci ricapita a casa?

    Mondiali '94 = Avete detto molto voi. Pero' riguaradate al rallentatore il gol di Baggio alla Nigeria....Questione di millimetri!

    Mondiali '98 = Rigoridimmerda! Che fastidio vedere i Francesi vincere in casa. Fastidio, fastidio, fastidio!

    Mondiali '02 = Gol dell' 1-0 e poi esame all'universita'. Uscito dalla facolta', silenzio sulle strade. Ho avuto un leggero sospetto sull'esito della partita....

    Mondiali '06 = per la prima volta istintivamente mi sono buttato in ginocchio sul pavimento, gioendo con le braccia alzate, al gol di Grosso contro la Germania. Finale, ok! Ma, cacchio! Non potevamo vincere senza rigori? Magari un bel 2-1 ecc...

    Mondiali '10 = ......

    RispondiElimina
  37. E comunque che Baggio e Maldini non abbiano mai vinto un mondiale, mentre ci sia riuscita razzumaglia varia tipo Jakuinta, Grosso e Camoranesi è la dimostrazione che il pallone è uno sport minore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E non dimenticare Barone e Zaccardo... ;-)

      Elimina
  38. ZeroCalcare e i mondiali:
    http://images.wired.it/wp-content/uploads/2014/06/1402480700_mondiali_opt.jpg

    RispondiElimina
  39. Io dei mondiali 86 ricordo si la mascotte, che si trovava...? negli ovetti? nelle patatine? boh, ricordo benissimo che facevo una fatica ad inserire il cappello sul pipirussu... (un pò come ora :D)

    RispondiElimina
  40. Mitiche le mascotte!
    Le ricordo tutte quante!
    E chi si dimentica quelle dei Mondiali Italiani!

    RispondiElimina
  41. 82 ed 86, troppo piccolo per essere veramente interessato.
    90, dieci anni, tonsillite paurosa, a riposo forzato, e bestemmioni contro l'Argentina. 94, che delusione. 98, vista la partita contro i gianfansuà scommettendo che se avessimo vinto mi sarei mangiato una viennetta intera da solo. Beh, la mangiai lo stesso, adducendo la motivazione di rendere meno amara la sconfitta.
    2002, ero più interessato a chi ci ospitò per vedere la partita che per la partita in sè... poi persi interesse per entrambe. 2006, per lavoro in Germania, torno a casa e si gioca contro i tedeschi... una partita che valeva un mondiale. 2010, preso per i fondelli dai rosiconi tedeschi, zittiti fortunatamente all'europeo.
    2014, zero aspettative, spero solo sia divertente!

    RispondiElimina
  42. Ma ve la ricordate l'orribile Panda "Italia 90"?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perchè orribile? Concettualmente mi piace tuttora, e non molto tempo addietro ne ho pure vista una marciante (fra l'altro in buono stato)

      Elimina
    2. Ma certo! Io ce l'avevo della Burago! :-D E mi sembra fecero anche la Uno e la Tipo...

      Elimina
  43. Doc, nell'estate del 90 dovevi ancora compiere 14 anni! Precoce, eh?

    RispondiElimina
  44. 1986, hai sette anni e "L'omino col sombrero" spuntava fuori dappertutto. Ne avevo centomila usciti dagli ovetti Kinder. E non so, mi faceva sempre simpatia. Degli altri, a parte due o tre al massimo, non ho il benché minimo ricordo.

    RispondiElimina
  45. Sabato notte suonerò del sano death metal tra amici e anche se non verrà nessuno a vedere il concerto, vabbè! La partita me la faccio raccontare con calma dal Mago Luciano (Lardass Crew™) all'edicola il giorno dopo prima di partire per il mare. L'unico vero bel ricordo che ho degli altri mondiali è che nel 1994 leggevo Bastard!! e Jojo e nel 2006 il giorno dopo la vittoria sono andato in Estonia in viaggio a vedere....

    RispondiElimina
  46. il giorno della finale di Berlino tornavo dal mare e persi il primo tempo, in metro si susseguivano incessantemente notizie assurde(del genere fantozziano ha segnato zoff di testa),sceso chiedo all'unico impiegato cosa stesse facendo l'italia...e quello dice :GIOCA L'ITALIA? LA NAZIONALE? NON LO SAPEVO(...)cioè nel giorno dove la tua nazionale sta giocando una partita che sta guardando tutto il mondo *_*

    RispondiElimina
  47. USA '94: prima volta che ho seguito un evento sportivo - a parte le partite a Sensible Soccer sull'Amiga. Inoltre, prime maledizioni lanciate al cielo sul rigore di Baggio
    Germania 2006: finale seguita a letto causa varicella, e nel delirio degli antistaminici mi chiedevo con un tono flebile di voce se fosse vero o se fosse un delirio lucido

    RispondiElimina
  48. Bellissimo questo Amarcord...
    Ma, doc, questo nuovo mondiale è già entrato nella storia per i 5 Goal...ho detto bene, no? CINQUE pappine che si sono presi i Precisini della Fungia Insopportabili?

    RispondiElimina
  49. 1990: Primo mondiale di cui ho memoria (5 anni).Trascorso in ospedale accanto a una bambina reduce da un incidente, che sul muro al posto del santino della madonna aveva il poster di Totò Schillaci. Credo di aver visto tutte le partite possibili e immaginabili.
    1994: casa al mare, tutti i maschietti espatriano per 90 minuti e le amiche di mia madre vengono a vedere le partite da noi. Assisto all'imbarazzante trasformazione di varie signore per bene nel "Genny 'a carogna fan club"
    1998: vacanza-studio in Inghilterra. God bless FIFA Word Cup per essere la scusa perfetta per...ehm...socializzare
    2002: non pervenuto, tranne qualche commento della Gialappa con la sciroccata tifosa giapponese Tomoko
    2006: tutte le partite viste nello studentato e poi la finale vista con gli amici di infanzia una volta tornata a casa.
    2010: stage in Francia, con i cugini gianfransuà che smadonnavano più di noi per Domenech che faceva le formazioni con l'oroscopo. Partite viste con gruppi multietnici e il 90% del tempo delle partite dell'Italia passato a commentare il lato B dei calciatori.

    Quest'anno sto boicottando i mondiali e anche la radiocronaca dei gialappi di ieri notte mi è sembrata stranamente noiosa nonostante la presenza del mitico Ted :-(

    RispondiElimina
  50. Italia 90, avevo 10 anni... tutt'ora ho ancora difficoltà a vedere i rigori contro l'argentina..

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails