domenica 4 maggio 2014

57

Ieri al Comicon di Napoli!

Cosplayer Napoli Comicon 2014
L'unico cosplayer fotografato. Chiunque tu sia, sei un grande.
Praise the sun.

Cronaca superveloce di un attacco ninja fu-fu di qualche ora al Comicon di Napoli in cui hai visto un sacco di amici e comprato cose e incontrato gente e inseguito minolli a stomaco vuoto [...]
E così. Parti da Cosenza che è mattina relativamente presto e viene giù il piccolo diluvio che, senza esagerazioni, gli animali a coppie già chiedono di rasselcrò. Compri in stazione un ombrello, ma l'unico che hanno è quello nella foto qui sopra. Appena cacci i cinqueeuro, passa al volo Enzo Braschi su un motorino e ti grida Trooooopposcaaarso. Arrivi a Napoli un paio d'ore dopo, e splende un gran sole, tanto che peschi gli occhiali da fotofobico/non vedente dal fondo della borsa. Ma resta di stucco, è un barbatrucco! Il tempo di prendere la metro (quel suggestivo treno locale dai tempi di percorrenza imprecisati e imprecisabili che a Napoli chiamano linea 2) e giù di nuovo il piccolo diluvio, il pediluvio. Nel trenino le cosplayer in lacrime inveiscono contro la divinità malvagia del cosplay, Freddoalcù, che sta avendo la meglio su quella benigna, Figatuttivoglionofarsiilsèlfi

Varchi i cancelli e trovi ad aspettarti al punto accrediti il Matteo (Casali) e Giuseppe Camuncoli. Con loro ci sono due membri dell'Icon Team, le braverrime Simona e Claudia. Scambi due chiacchiere, saluti al volo il Lucio Perrimezzi - con il quale si finisce sempre a parlare di ECW - l'Andra Mazzotta e il Pino Cuozzo, e ti precipiti allo stand per la prima ora di firme di Per il potere di coso, lì. C'è già la fila, sei già emozionatissimo, ti fanno notare che hai UN minuto di ritardo. Ti prostri umilmente invocando perdono con un'espressione contrita da Al Bano dei film vintaggi con Franco e Ciccio. L'ora vola come la notte della Cuccarini, e te, con quanto fiato hai in gola, pochissimo, non hai fatto manco mezza foto ai ragazzi, vergogna. Ma eri prossimo al collasso ché non ingerivi nulla dalla sera precedente e il tuo solito abbigliamento da fiera, la versione antristica dei Baseball Furies, sotto i riflettori al calor bianco dello stand aveva intrapreso un rapido processo di liquefazione. Dicevi, non hai fatto manco mezza foto, perciò eccone qualcuna random di quelle in cui sei stato taggato su facciacoso ieri sera:
Salutati i ragazzi del primo turno, ti lanci in un vorticoso giro della fiera, trangugiando una pepsi che ti mollano in mano, quando spieghi che non bevi birra né caffè, in area pro, il luogo in cui gli artisti col pass vanno a parlare di robe loro e te ti senti sempre un portoghese che non sa giocare a pallone. Fuori intanto diluvia, e l'ingresso ai padiglioni, già pieni come un uovoooohhenonspingere, viene scaglionato. Quelli fuori, che premono come gli zombie di The Walking Dead, però in alcuni casi conciati peggio, allora capiscono e si scoglionano. 
Vedi delle robe bellissime che vorresti comprarti tutte gridando Il mondo è mio!, se non ti apparisse ogni volta la proiezione jedi di tua moglie che ti dice Occhio ché ti vedo. Parti con un giro altrettanto vorticoso di saluti ad amici vari sparsi per la fiera. Cerchi il Tito Faraci, ma allo stand di Topolino ti dicono che è andato via. C'è la Valentina, il direttore del Topo, e vorresti salutarla, perché ogni settimana oltre ai fumetti del Topo leggi anche il suo editoriale. Ma non la conosci, temi di fare una figura da super-mimmo e lasci perdere. Ma non c'è problema, perché la mimmata la rimedi comunque due secondi dopo. Dall'altro lato del gigastand Panini c'è uno stand più piccolo, una tavulella aspartata, dedicato alla linea 9L e presidiato da Diego Malara. Conosci Diego da tipo una vita, per i trascorsi comuni nei giochini, vai a salutarlo e lui ti presenta due giovini della sua crescente cumpa anarco-pirata-comico-insurrezionalista. Uno è Davide "Daw" Berardi, l'altro è Giacomo Bevilacqua. Giacomo è gentilissimo e ti fa un sacco di complimenti per il blog, ti dice che lo segue sempre, e tu ci tieni a dirgli di rimando che pure te sei un fan di A panda piace. Solo che lo chiami Davide anziché Giacomo. Figura #broccoliculo. Eh, oh, ti sei alzato presto, c'avevi il calo di zuccheri, t'avevano rifilato a tradimento l'ombrellino dei paninari. Son cose che non sono cose.

La calca, nel frattempo, ha raggiunto il grado Melassa. Compri un paio di magliettine bellissime, dei fumetti, un po' di stand per i myth cloth; butti un saluto al volo ad Emiliano Mammucari e Zerocalcare allo stand Bao, assediato da tutti i lati dalla solita fila ginormous, e torni allo stand Starshop, che si è fatta già ora del secondo round di timbrate di Leopaldon e dediche scritte male e chiacchiere delle cose sceme che tanto cipiaccionoci con gli antristi.

Temperatura e tasso di umidità riproducono alla perfezione il microclima del Gabon. Uno ti ha fatto notare ieri sera su facciacoso che ti ha trovato nel pomeriggio, ecco, un po' accaldato. Ciccio, vienici te ad abbracciare con affetto persone per una giornata intera col microclima del Gabon e poi ne riparliamo. Ma riparliamo piuttosto e subito dell'affetto. Guardate che guaglioni meravigliosi (altre foto random pescate da FB; se se n'è saltata qualcuna, mandatela via mail così l'aggiungiamo). Guardate la gioia leggiadra sui loro volti. L'antrismo è così. Si parla di cose sceme e ti ritrovi con una rinnovata fiducia nel mondo, nonostante la presenza di Barbie:

Ogni volta gli antristi sono in grado di commuoverti. Il genuino momento emozione© di chi alla fiera è venuto apposta, magari da Roma come Minone, per farsi scarabocchiare una dedica scema nella tua grafia da bambino delle elementari svogliato. Grazie a tutti, per le chiacchiere sul bresslinz dei bei tempi, gli Oreo del cugino di Francesco (che doveva farsi perdonare per lui-sa-cosa), i gemelli del gol uguali-uguali, Ciccio e Valentina per la seconda Red Bull salvavita della giornata, Gianluca e Alexandra per lo strappo salvatreno in stazione (edit: foto aggiunta al volo!), Pierpaolo dalla Calabria con furore, Roberto con la maschera di Tiger Mask IV (ma senza sangue) e tutti gli altri. Anche quelli timidi che non hanno mai scritto un solo commento ma seguono l'Antro da anni, e si son fatti la fila e tutto pur di esserci. Oh, tra timidi ci si capisce, andate Brooklyn. L'ora se ne va, l'inchiostro del timbro di Leopaldon quasi (ahia), e, ringraziata Antonella dello Starshop Napoli per l'ospitalità (e i panini, che ti sei mangiato poi in treno. Bòni), c'è da fuggire via velocissimi gridando NANANANANA-Batman.
Passi solo a salutare allo stand della loro scuola di fumetto due amici che chiamarli amici è poco e chiamarli fratelli forse è un po' troppo. Due cugini, via. Di primo grado. Il primo è quell'uomo losco che vedete qui sopra sulla sinistra: si chiama Ciro Vignes e siete amici da così tanto tempo, avete condiviso tante avventure, tante storie di eroi come neanche Muteking, che se ti sposassi lo vorresti come testimone di nozze. Ah, è vero: ti sei già sposato. E in effetti ti ha fatto da testimone di nozze. Arrivando per una serie inenarrabili di casini - ancora in pantaloncini - un paio di minuti prima della sposa. Ma quella è un'altra storia. Nel disegno e nella scultura è un mostro. Tanto che il mostro d'argilla sulla destra gli sta dicendo Sei bello tu.
Il secondo è quest'altro uomo qui, il socio Fabrizio Fiorentino, che - mentre piovevano mariomeroli, guardate la faccia commossa del qui presente - ti ha regalato la tavola originale della cover del primo numero di Icon 1 e la Squadra Alpha. In una perfetta simmetria che Blake sooka, la tua fiera si è aperta e chiusa con l'Icon Team. #Iconize
E niente. Il resto sono due ore di treno spese a mangiare panini e Oreo, e leggere fumetti e immaginare storie per romanzi che non scriverai mai. Il cuore leggero di chi ha trascorso una gran bella giornata tra debosciati a cui vuole bene. Il portafogli leggero uguale. Quando arrivi alla stazione della Calabrifornia, insieme agli anziani con la coppola e la tavola da surf sotto il braccio c'è la pioggia ad aspettarti. Rimedi l'ombrello paninaro dal fondo della sacca. Sotto un lampione c'è Enzo Braschi che scuote lentamente la testa.  

57 commenti:

  1. Peccato non esserci stato, Doc. Speravo che la mia redazione di Isola Illyon ti intercettasse per un paio di domande :)

    RispondiElimina
  2. Un emozione ed un piacere Doc per Noi scortarti alla stazione attraverso il far west noto come tangenziale di Napoli e poter scambiare quattro chiacchere con chi ci regala tutti i giorno almeno un (buon ) motivo per sorridere .-) Oggi posto la foto assieme cosi magari la aggiunge ;-) e Poi una domanda seria : Come era la Pizza ?

    RispondiElimina
  3. Presente Doc, venuto da Roma per la dedica ed il timbro di Leopaldon. Ma vai Brooklyn, che la grafia da bambino delle elementari ce l'ho anche io.
    E' stato un piacere incontrarti, ci si rivede al prossimo raduno antristico di Roma.
    PS: come volevasi dimostrare, 3 dei 5 acquisti che mi hanno fatto tornare dal Comicon con il portafogli alleggerito derivano da consigli antristici ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il primo a sfoggiare la maglia dell'Antro ieri, ricordiamolo!

      Elimina
    2. Maglia che permette di riconoscersi tra membri della grande famiglia antristica... come poco dopo, quando ho incrociato tra gli stand Gianluca e Alexandra che non conoscevo, e ci si è salutati con gesti del minollo a profusione! :-)

      Elimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Ieri avevo tutto un piano nella mia mente: finalmente vedo il Dr. Manhattan dal vivo, mi procuro il libro in edizione fisica piuttosto che l'ebook (quando uscirà); dopo, raggiungo Davide La Rosa e mi faccio correggere la dedica fatta due anni fa, in cui sbaglio il mio nick, e compro il suo nuovo fumetto. Nulla di tutto ciò: arriviamo in fiera e le biglietterie sono chiuse, ci ha fatto assai piacere, arrivederci. Sul treno del ritorno, leggiamo che l'hanno comunicato su FB poco tempo prima, come se il teletrasporto ormai fosse quotidianità e, per raggiungere un punto qualsiasi dell'universo, un secondo è più che sufficiente. Capisco la motivazione del raggiungimento dei limiti della struttura, ma non posso giustificare i tempi della comunicazione (praticamente l'annuncio, dato su FB, diramato a bocce ormai ferme). Addio Napoli Comicon, è stato bello vederti nascere ormai tanti anni fa. Grande rammarico per non aver potuto incontrare l'anima dell'Antro e il sempre disponibile DLR. Almeno i miei amici si son consolati spendendo l'equivalente del biglietto in sfogliatelle ricce e frolle, io neanche quello.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :(
      Piango peraltro per quelle sfogliatelle abbandonate... :(

      Elimina
  6. Mi rincuora la gioia leggiadra sui volti dei presenti, livello antristico over 9000 sulla scala Vegeta-Merola.

    RispondiElimina
  7. Perché nelle foto esci sempre della serie "Ehi Doc, guarda in macchina... un po' più in alto... "
    Come sempre, peccato vivere troppo lontano per poterci arrivare. Dalla Cina col furgone.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non guardo mai "in camera" perché il mio acerrimo nemico, il flash, è sempre in agguato.

      #firmatoTheTrickster #battutacciaperfandellaDC

      Elimina
    2. Dai vieni a Nord-Est prima o poi, oppure, spero, ci vediamo a Lucca the next.

      Elimina
  8. è stato un piacere conoscerti e fare 4 chiacchiere Doc :)

    RispondiElimina
  9. Doc, potrei sbagliarmi (ma spero di no, sarebbe una soddisfazione scoprire una simile chicca, tenendo presente i miei 37 anni), ma nella foto dei tuoi cuginidiprimogrado, il personaggio scolpito non è Kinowa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso sia uno di quei demoni generici e incacchiati che al Ciruzzo piace tanto modellare.

      Elimina
  10. Doc, grazie per le chiacchiere e la compagnia. Ci si becca alla prossima ;)

    RispondiElimina
  11. Alla prossima. Quando quello stand lì pieno di pupazzoni e cavalieri ce lo compriamo tutto! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sfoggiando le nostre nuove cicatrici dietro la schiena, ad altezza rene ;)

      Elimina
  12. Aaah sono un po' (parecchio) triste di aver missato l'occasione- Si era pensato di far la toccata e fuga da Roma con l'inseparabile fratello ma poi l'hanno messo a far il turno di notte quindi sookare.
    Però abbiamo passato il pomeriggio/nottata a giocare a Dark Souls, siamo perdonati?
    (Inutile dire che non aspetto altro che un raduno romano per portare la mia bella copia da timbreggiare e firmare, e le tavole originali di Icon chenonvale ci avevo pensato pure io a smollarti gli originali, poi pare che copio.)

    Praise the sun!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  13. grazie Doc e' stato un piacere inoltre potro' vantarmi con un mio amico tuo grande fan di essere stata nominata sul tuo blog...cordiali saluti Simona

    RispondiElimina
  14. Alè, finalmente ci sono! Maglietta di DK, presente!. P.s., come faccio a scrivere con il nome di google connect con il quale mi sono unito agli altristi?

    RispondiElimina
  15. Doc, grazie mille per simpatia, disponibilità e cortesia! E avrei aggiunto ampio parcheggio, ma, dato il momento da "The Walking Dead" che ci hai raccontato, direi che non è il caso :)

    RispondiElimina
  16. Un piacere, come sempre.
    La RedBull salvavita è d'obbligo in giornate come quella, di niente Doc. : )

    RispondiElimina
  17. DOC, ti aspetto quando il Grayskull Tour farà tappa in Veneto. Così ci rivediamo!

    Buon StarWars Day a tutti! (^_^)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. May the Fourth be with you too!

      Elimina
  18. Doc, grande persona, disponibilità immensa e tanta voglia di scambiare due chiacchiere con tutto e tutti (anche se per queste cose il tempo è sempre pochissimissimo), spero che gli Oreo del mio cugino redento non fossero disintegrati !!! Ti ci vigliamo bene tici !!! Grazie di tutto !!!

    RispondiElimina
  19. Doc, so che è molto personale come richiesta, ma sapere perché ti sei ritrovato il giorno delle tue nozze in pantaloncini potrebbe essere una storia interessante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi sembra di aver capito che era il testimone, in pantaloncini. Tra l'altro è successa la stessa identica cosa a me al matrimonio del mio migliore amico

      Elimina
    2. anche questa sembra una storia interessante.

      Elimina
  20. Quel finale con Enzo Braschi inquieta molto!

    RispondiElimina
  21. ...ma una volta fatta la foto , il cosplayer è svanito nel nulla ? #evocazioniantristiche

    RispondiElimina
  22. Doc. Io son quello timido che ha passato 15 min a decidere di fronte a te, dopo la firma e il timbro, se poter scambiare 4 chiacchiere oppure no. Grazie di tutto quello che fai.
    PS: a saperlo avevo un panino in piú nello zaino. A presto!

    RispondiElimina
  23. Bella Doc, e poi scrivi così dannatamente bene che i tuoi post non dovrebbero finire mai, tipo gli Oreo ma meglio.
    Presente con il solo spirito, ma presente.
    Lunga vita e prosperità all'Antro e al Doc Manhattan.

    RispondiElimina
  24. Doc, durante la nostra chiacchierata sul wrestling degli anni pagliacciosi, mi segnalasti un canale di lotta, se non sbaglio lucha libre, me lo ricordi???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tercera Caida: https://www.youtube.com/user/TERCERACAIDANET

      Elimina
  25. Vi invidio un po' per la bella giornata in compagnia ma dopo Mantova non mi posso certo lamentare.

    Ho il conforto che non sono l'unico a cui viene davanti l'immagine della moglie che gli dice di non buttare i soldi dietro alle "studidate"... mi correggo: a degli oggetti indispensabili oggetti per la vita nerd su questa terra.

    PS: sarà pure lodato il sole ma con tutta la pioggia che è venuta.

    RispondiElimina
  26. Scrivo questo commento che con in Napoli Comicon non c'entra una meenchia ma non posso fare a meno di notare che hai recuperato Planetes volume 1!
    Spero che ti piaccia almeno quanto è piaciuto a me e che magari ci scappi un microletture in futuro, a magari se recuperi anche i volumi 2 e 3.
    E' un fumetto che mi ha toccato corde che forse non pensavo di avere, mi ha fatto emozionare con la sua delicatezza, profondità e affezionare ai personaggi come pochi altri fumetti.
    E quindi mi sentivo di consigliarti anche l'anime, anche se parte per la tangente non poco rispetto a quello che è il manga, ma è godibilissimo lo stesso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dopo il manga vediamo :) Ne riparliamo comunque presto.

      Elimina
  27. Doc è stato un piacere inontrarti e fare due chiacchiere ! Un ricordo da lacrime napulitanr *Un salutone e speriamo di beccarti al prossimo raduno dai gemelli del gol !

    RispondiElimina
  28. Sono felicissimo di averti incrociato e di aver scambiato quattro chiacchiere, ci dobbiamo crederci

    RispondiElimina
  29. Mannagg', ci sono stata per tutto il giorno, nello zaino la mia copia del 'Potere' (io sono una di quei 299+1 che si è aggiudicata la limited edition), ma non ti ho beccato. Quasi quasi ero venuta lì apposta. :/

    RispondiElimina
  30. Il Dr Manhattan è come Clint Eastwood! Ha solo due espressioni.
    Quella che si vede nelle foto e un'altra....che nessuno ha mai visto finora.

    Si scherza....

    RispondiElimina
  31. Un saluto al Doc e grazie per la Dedica sonara ad inchiostro blu che denota il credo di appartenenza e le chiacchiere. In memoria dei momenti mariomeroli a quando un 20 cose che non sapevate su "o' zappatore"?

    RispondiElimina
  32. Doc, è impossibile che Enzo Braschi sia passato al volo in motorino. Caso mai "al brucio"... :)
    Napoli è un po' fuori porta per me, ma alla prossima Lucca ti vengo a cercare... (tono fintominaccioso)

    RispondiElimina
  33. Doc, ti sei fatto la foto con l'ape maia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai poco occhio, quella maglietta è un crossover tra The Good, The Bad and The Ugly (Wookie) e Star Wars! Mitica!

      Doc, cercavo informazioni sul prossimo Comicon e mi è apparso questo post. L'anno scorso non c'ero, ma spero di incontrarti tra qualche mese.

      Elimina
  34. Scusa Doc ma queste foto mi hanno fatto venire in mente questa gif!! asd

    http://img.pandawhale.com/82989-summer-glau-same-face-gif-comb-s9eu.gif

    RispondiElimina
  35. Grasse risate.

    Planetes tanta roba!

    RispondiElimina
  36. Oh Doc, una domanda: ma Topolino Black Edition... che d'è? M'incuriosisce.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una raccolta di storie noir di Topolino scritte da Tito Faraci (ad occhio più recenti di quelle incluse nel celebre volume Einaudi, ma vi dirò meglio appena lo leggo).

      Elimina
  37. Sono "abbastanza" soddisfatto dell'incontro. Purtroppo per la fretta di incontrare a Recchioni mi sono dimenticato della foto.

    RispondiElimina
  38. Sapevo che avrei dovuto scattare la foto seppur con un semplice cellulare...la tipa non l'ha messa sulla pagina... vabbè pazienza, è stato un piacere comunque chiacchierare con te Doc.
    IL COMPAGNO NERAZZURRO

    RispondiElimina
  39. Riguardo all'ombrello da "paninari"... non ho ben capito perché Enzo Braschi avrebbe dovuto dirti "Trooooppo scarso!".... la Charro non era delle marche che consideravano "Troooppo giuste!"? Forse l'ombrello in questione è una imitazione (i soli 5 euro me lo fanno pensare)?

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails