lunedì 31 marzo 2014

36

Pac-Man plug & play, ok

Pac-Man Plug&Play console
Un mesetto fa o forse più, stavi comprando dei raggioblù al mediauorldo quando ti imbatti in questo accrocchio del Pac-Man: una consolina plug & play, di quelle integrate in un joystick da collegare al televisore. Un joystick a forma di Pac-Man, con dentro 12 giochi Namco dei primi anni 80. Andavi di fretta, ti dici La prossima volta lo prendo, solo che la volta dopo non ce l'avevano più. Così l'hai preso dalle amazzoni, che veniva anche meno: 19 carte. Dice: e com'è, le merita queste 19 carte? Sì, le merita [...]

L'accrocchio, alimentato da quattro pile stilo e collegato alla TV da un semplice cavetto audio video, include i seguenti giochi del catalogo Namco (oggi Namco Bandai): Pac-Man (1980), Pac-Man Plus (1982), Super Pac-Man (1982), Pac & Pal (1983), Bosconian (1981), Galaxian (1979), Galaga (1981), Xevious (1983), New Rally-X (1981), Mappy (1983), Dig Dug (1982). Il dodicesimo e ultimo gioco è Pac-Man 256, ossia una versione giocabile del famigerato "ultimo" livello di Pac-Man, considerato a lungo incompletabile a causa di un bug del gioco.  
Incapsulato in una schermata del Pac-Man, cuore di una di quelle scatole così carine che ti dispiace buttarle via e il ripostiglio piange,
lo stick ha questa cosa simpatica dello spazio per infilarci il cavo quando non lo usi, il che ne fa anche un suggestivo fermacarte dal look vintaggio putente.
Ma, considerazioni estetiche a parte, la cosa che ti ha sorpreso di questo stick è la solidità. Per essere una roba che costa meno di venti carte, la levetta con pomello e i tasti restituiscono il feeling da saletta fumosa degli anni che furono: ovvio, non stiamo parlando di uno di quegli arcade stick che i videogiochisti malati comprano per i picchiaduro e gli spara-spara (eccolo!), ma il rapporto prezzo/qualità ti è sembrato notevole.
Ed eccoci qua. Collegato al vecchio Sony Trinitron che ancora resiste in cucina di casa Manhattan, ché le console vintagge hanno bisogno di un CRT per esprimersi. Per aumentare il tasso di mariomerolitudine, ci buttiamo dentro pure una confezione di zigulì, teh.
E così ieri sera ti sei fatto due ore attaccato a Galaga. L'unico problema da segnalare è che a causa della precisione assoluta richiesta dai vari Pac-Man, quando si gioca a quelli è necessario poggiare lo stick davanti a sè, il più possibile allineato allo schermo, o il comando Giù diventa un "diagonale bassa scusagna di qualche tipo", il gioco non lo legge e i fantasmi, come le caprette di Heidi, ti fanno ciaooo. Per tutto il resto, la posa da videogiocatore svagato, con lo stick retto sul palmo della mano sinistra (destra per i mancini) va invece benone. Purché la posa da videogiocatore svagato non venga abbinata a questa faccia

POST COLLEGATI
Le pubblicità dei Joystick, la fiera del doppio senso
60 pubblicità dei videogiochi da lacrime napulitante

36 commenti:

  1. Bellissimo accrocchio vintaggio dalla potenza mariomerola!! Quasi quasi ci faccio un pensierino, anche solo come fermacarte. :)

    RispondiElimina
  2. Bah Doc...va a gusti...sinceramente mi sembra la stressa cosa diquelle console fintocinesi con 1000 GIOCHI da attaccare alla tv,solo impacchettata meglio per sfruttare l'effetto nostalgia.
    Ne vale la pena?Secondo me ni (parere personale) visto che è pieno di emulatori di retrogames in giro,però ho visto adesso i prezzi dei joystick usb per pc e non ce ne sono a quel prezzo che non sembrino i comandi di un Gundam ma dei joystick di quando eravamo gggiuovani.
    Quindi può valerne la pena farselo solo per giocare ai vecchi giochi col joystick come si faceva una volta.
    Personalmente avrei preferito a sto punto lo avessero fatto direttamente usb e senza giochi così da sfruttarlo col mame o con l'emulatore Atari 2600.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ma questo è un prodotto ufficiale Namco Bandai, con una selezione di giochi Namco di quel periodo lì (1979-1983) e con un'accoppiata stick-tasti che ricorda quelli dei coin-op di allora. Non è mica la stessa cosa delle cinesate :)

      Elimina
    2. Beh già che è un prodotto ufficiale guadagna dei punti.
      Sarebbe bello se si trovasse un joystick usb fatto come ai vecchi tempi sui 10-15 euro.
      In rete ho visto solo i joystick da bar per i picchiaduro a 150 carte ma per i picchiaduro ho sempre preferito il joypad e la console.

      Elimina
    3. E' il mio sogno, per gli emulatori. Sì, potrei comprare un arcade stick di quelli venduti a prezzo da rapina vera®, ma non lo faccio per una questione di principio. In realtà, andrebbe bene anche soltanto lo stick: per i pulsanti, si potrebbero comodamente usare quelli della tastiera. Giusto per una questione di pezzenza, sappiamo tutti che c'è la crisi.

      Elimina
    4. Luca, se cerchi sui siti dell'usato vendono interi cabinati da bar/sala giochi (scassati) a prezzi relativamente bassi.

      Elimina
  3. che poi fa il paio con questo:
    http://www.mymemory.co.uk/Gaming/Sega/Sega-Megadrive-Stick-Arcade-Game-+-SD-Slot-+-26-Games-Plug-and-Play-your-TV

    https://www.youtube.com/watch?v=4Q84JU-qgCg

    :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un pò un truffone scusami se te lo dico,non c'è neppure il primo Sonic.

      Elimina
    2. Fantasticoooooooo!
      L'ho succhiato subito!!!!
      Pac-man va bene ma questi della sega sono eccezionali!!!!
      Altered beast!!!!!

      Elimina
  4. momento MarioMerolo soprattutto per Galaga, Zaxxon e Bosconian ...... soprattutto quelli Doc , come sono ? che se và potrei farci un pensierino ... Buona settimana Antristi !

    RispondiElimina
  5. Oggetto di notevole pregio ma le mie finanze implorano pietà! Poi mi sono comprato il controller tamarro per picchiaduro che non uso quindi è meglio che mi dia una regolata.

    Adesso dovrei comprarmi il Soldato d'Inverno quindi si risparmia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ue' allora lo prendi??? Io sto facendo un pensierino per il Cap di Soldato d'Inverno.

      Elimina
    2. Ho mobilitato il sommo vate dell'action figure (che non ha bisogno di presentazioni) e mi ha confermato che stanno per partire i pre-order.
      Per ora è partito (e terminato o quasi) il pre-order della Vedova Nera, quello di Cap mi pare di no. Sul sito però non ho visto il Cap blu con strisce simil adidas. Faccio sapere.

      Elimina
  6. E no, adesso lo voglio a tutti i costi!

    PS (OFF TOPIC COME POCHI): Doc, sarai a Romics la prossima settimana?

    RispondiElimina
  7. Bruschetta nell'occhio putente per Mappy!

    RispondiElimina
  8. 'ste cose, nella forma di cinesate, girano da metà anni '90 sui canali locali. Quei prodotti venduti con in memoria le ROM vecie del NES e che hanno la forma esteriore della console di punta del momento (viste negli anni a forma di PSX, PS2 e anche N64!)... L'unica cosa che non ho mai capito è come mai quando vai a fare una cosa illegale poi "per pudore" mettano sempre le stesse ROM: Super Mario Bros, Contra, Wild GunMan... e mai gli Zelda o i SMB3, che sono i punti più alti toccati dalla macchina!

    Per intenderci: sono uscite a così poca distanza dalla versione "da casa" (una decina d'anni dalla nascita del NES) che adesso dovremmo avere l'equivalente con la PS2!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per il discorso cinesate, vedi risposta a Itlas più sopra.
      Per il resto, se non vedi tarocchi con dentro giochi come gli Zelda è, immagino, perché la memoria costa... :)

      Elimina
  9. Ma è una figata pazzesca.
    per un giocatore che è rimasto al palo dalla prima PSone e rimpiange i bei tempi andati è quasi un sogno.

    (Si ok gli emulatori e tutto il resto ma sai che figata comprare coleggare e rivivere i tempi andati?)

    RispondiElimina
  10. Dannazione! *lancia una banconota da 20 euro verso lo schermo*

    RispondiElimina
  11. Oddeo ... Il Sony Trinitron ... lacrime lacrime lacrime che sembra davvero debba piovere per sempre ... posso venire in pellegrinaggio in cucina di casa Manhattan? Qui da me (e io sto davvero a un tiro di schioppo dal nonno di Heidi) sono stati tutti sacrificati all'altare del digitale terrestre ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sai che fatica farlo restare lì... :)

      Elimina
  12. Accattato un paio di mesi fa a MediaWorld, alla modica cifra di 30 carte e sto.

    Acquisto obbligato per chi è minimamente appassionato di videogames retro (e non).
    Solido e resistente, vicino alla tele o sulla mensola dei "pezzi pregiati" fa la sua jennajameson figura (cit. Doc.).

    Andate e acquistatene tutti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me la passione si misura con la passione,non con le spese,Per me un appassionato di retrogames è tanto quello che li gioca gratis con gli emulatori quanto quello che ha la possibilità di spendere i soldi per una cosa superflua come questa.
      Il secondo non è superiore al primo solo perchè ha dei soldi da spendere :)

      Elimina
  13. русский спамер31 marzo 2014 12:57

    "la cosa che ti ha sorpreso di questo stick è la solidità. Per essere una roba che costa meno di venti carte, la levetta con pomello e i tasti restituiscono il feeling da saletta fumosa degli anni che furono"

    Io una quindicina d'anni fa c'ho lavorato sulle macchinette da sala giochi, e ai tempi stick e pulsantoni soldi e fighi e potenti costavano talmente pochi spiccioli che oggi mi rifiuto di pagare piu' di una decina di euro per un arcade stick, ma giusto perche' gli concedo che lo chassis almeno un euro o due gli possa costare.

    RispondiElimina
  14. Io le zigulí le compro ancora. E, come da letteratura, le assumo tutte in un'unica sessione

    RispondiElimina
  15. Il Sony Trinitron flat screen è la manna per i retrogame, il mio 21" regge ancora benone!

    RispondiElimina
  16. Doc, gira forse qualche voce su altre future uscite, tipo, che ne so, tutto donkey kong da saletta, pac-land, altri giochi namco successivi, whateva?

    RispondiElimina
  17. Azz, questo plug & play col pacmanone sta letteralmente spopolando. Rimbalza negli ambienti retro peggio della pallina di Pong. Già a Febbraio l'avevamo intercettato su Retrogame Machine e poi un paio di settimane fa anche il Dottor Games gli ha dedicato uno speciale sul tubo. Credo proprio che l'iniziativa abbia funzionato alla grande. Visto il successo credo che a breve arriverà anche un secondo accrocchio con Donkey Kong e tutta la sua stirpe :)

    RispondiElimina
  18. Oh Doc... mi sa che c'abbiamo la stessa TV!

    Ma che poi. Le ho viste solo io o le Zigulì hanno cambiato scatola?

    RispondiElimina
  19. Ne ha parlato anche il Dottor Game sul tubo! Fra Dottori ci si intende :D

    RispondiElimina
  20. Maledetto. Mia moglie, i miei cani e secondo me pure i gerani e l'edera ti 'iastemmeranno..devo averlo. Mi avrai sulla coscienza, smettiscila di uscirci questi fatti! :P

    RispondiElimina
  21. ce n'è anche uno uguale uguale per il 64

    http://en.wikipedia.org/wiki/C64_Direct-to-TV

    che, come dice il doc, fa già bella mostra a casa mia da un bel po' :)

    RispondiElimina
  22. Ciao. Ho proprio questo gioco ma non la tv per collegarlo. Mi piacerebbe tanto rigiocarci però sul notebook (non scaricandolo, usando il joystick!!). Leggo che serve CRT per esprimersi però esistono migliaia di cavi ormai... Potrebbe andar bene questo http://www.aliexpress.com/item/White-HDMI-Male-to-VGA-Converter-Adapter-1080P-With-Audio-Cable-For-PC-TV-NEW/1857599178.html??? Hdmi ce l'ho! Spero che qualcuno sappia darmi una dritta sugli spinotti perchè ci capisco ZERO!! grazie

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails