venerdì 14 giugno 2013

156

Star Trek Into Darkness - la recensione senza spoilerazzi

I primi cinque minuti di Star Trek Into Darkness sono molto divertenti. Il treddì per una volta funziona (almeno fino a quando non ti hanno iniziato a sanguinare gli occhi, verso metà del secondo tempo; dopo non sapresti). Simon Pegg che fa Simon Pegg fa sempre ridere. Zoe Saldana che fa Zoe Saldana è sempre bona. Non sei l'unico ad aver apprezzato la parte più bella di Dead Space 2 e 3, sembra. E questi sono i pregi. Poi però c'è il resto del film [...]
Il fulcro della trama di Star Trek Into Darness dovrebbe essere un certo, presunto sorpresone, ma anche chi non se l'è spoilerato leggendo su imdb i nomi dei personaggi interpretati dal cast o aprendo il primo forum a caso negli ultimi giorni, pure Uncinetto Oggi, ci arriva dopo mezzo secondo, perché gli squilla il cellulare: sono gli sceneggiatori Orci, Kurtzman e Lindelof che gli stanno telefonando da casa tutto il resto della pellicola. Star Trek Into Darkness, come detto, parte bene, con il pedale dell'ironia pigiato fino a velocità di curvatura. Subito dopo, però, quella ironia - Pegg a parte - la mette in soffitta accanto all'albero di natale sintetico, indossando la grande cravatta da cerimonia dei film che vorrebbero essere seri. Coi lacrimoni, i mi sacrifico io no mi sacrifico io, e questo e quell'altro. 
"Tira... il dito!"
Dice: e che differenza fa? Fa che se vedi un film fantascienzo ironico ti può andare bene anche tutto. Ma se ti propinano per drammone epico una roba imbottita fino alla follia di minchiate, momenti guarda là! con cui risolvono senza risolverle le situazioni e buchi logici così grandi che dentro ci parcheggi due Enterprise e una Punto, finisce che col sopracciglio inarcato ci resti fino ai titoli di coda. Per chi è un fan integralista di Star Trek, Into Darkness rischia di essere un'enorme scimmiottata mescolona di cose che già conosce, infiocchettata con sorriso sotomayor e spacciata come omaggio con la scusa della linea temporale alternativa in cui, come nel polo delle libertà di Corrado Guzzanti, fai il cacchio che ti pare. Un film che si chiama Star Trek perché si usano il teletrasporto (ma sull'Enterprise hanno perso il libretto di istruzioni, pare) e il transponder, ma in cui ciò che ha sempre rappresentato Star Trek, i pipponi filosofici, il confronto tra culture diverse e tutto il resto, viene nascosto sotto al tappeto dopo un quarto d'ora, perché c'è da rifilare calci uattà ed esplosioni badabùm per far contento lo spettatore americano medio con la panza.  
"Scudi a zero, signore! Sistemi in avaria! Bagni intasati!"
Per chi non è un fan integralista di Star Trek, Into Darkness rischia invece di essere semplicemente un film scemo. A tratti spettacolare, ma scemo. Un film scemo in cui i macchinari si spengono sempre a calci e gli sviluppi della trama sono piazzati lì davanti agli occhi dello spettatore mezz'ora prima, giusto per essere sicuri che non se li perda e corra il rischio di esser sorpreso da qualcosa. In cui volano cazzotti con l'effetto sonoro da film di pugilato, Chekov è campione della Federazione di sollevamento pesi, Uhura è messa lì a fare le scenette di Sandra Mondaini e il giovane Kirk interpretato da un tizio senza naso urla come un invasato. Un film scemo in cui i protagonisti pensano talmente tante volte alla cosa più difficile e sbagliata da fare, da mettere quasi tenerezza. 
Il tutto ovviamente pucciato nel solito tripudio di miccette e lens flare azzurrini di GeiGèi che a un certo punto, perdonerete l'ardita metafora, ci ha anche scartavetrato un attimo i maroni, eh. Non ti aspettavi di vedere il film di Star Trek definitivo o il capolavoro del cinematografò, intendiamoci: speravi semplicemente si trattasse di un buon film fantascienzo. E invece hai trovato solo un ottovolante badabùm privo di senso che prova a prendersi maledettamente sul serio senza riuscirci manco per sbaglio, diretto coraggiosamente là dove nessuno è mai giunto prima: il sistema Sticazzi. 

156 commenti:

  1. Incrociamo le dita e vediamo cosa lo Sperso Abrams tirerà fuori da Star Wars.
    Ma tanto a me che me ne frega a me, io so' Whovian.

    RispondiElimina
  2. Uff, volevo adare sabato. Adesso che mi guardo?

    RispondiElimina
  3. lo vedro' martedi. Tenendo conto che per me il mondo di Star Trek e' morto gia' con Deep Space Nine, sono comunque contento, al di la' del contenuto del film, che il franchise non sia morto, anzi, incassi ancora.
    Cio' mi da' la speranza, da Trekkie, di vedere in futuro una serie tv di Star Trek con tematiche alla Star Trek, con un futuro utopico in cui prima di prendersi a colpi di phaser si cerca di ragionare e di capire le differenze.
    e infine un bel vaffa al 3D, mi dovro' sorbire due ore di film con due occhiali sul naso, ancora una volta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, VOY non è da buttare via, digiamogelo.

      Per il film...


      Piangiamo.

      Elimina
    2. si, ha qualche momento bello sicuramente. E' che secondo me i personaggi, tranne il capitano e il dottore, avevano la personalita' di una bella tapezzeria a righe.

      Elimina
    3. Vabbè però DS9 dopo le prime 2 stagioni è guardabile...

      Elimina
    4. non mi fraintendete, a me e' piaciuto DS9, anche le stagioni con la guerra, i morti, i complotti, i servizi segreti e il resto. Solo che non e' Star Trek.

      Elimina
    5. NO martedì NON PUOI!!! C'è "Un poliziotto alle elementari" su Rete 4! ;)

      Elimina
    6. ahahah! scelta dura!

      Elimina
    7. Beh Dan, da un ceto punto di vista posso darti ragione su DS9, è decisamente troppo guerresco ma la continuity la rispetta almeno...

      Elimina
    8. si, quello si. direi anzi che e' stato fatto un bellissimo lavoro di collegamento tra la fine di TNG, DS9 e l'inizio di Voyager.

      Elimina
    9. Meno male, esiste ancora qualcuno che si ricorda cosa era Star Trek...
      DS9 l'ho visto volentieri, e almeno rispettava la continuity, ma a ben guardare, sotto sotto, già cominciava a non essere Star Trek...
      Ma qui, ahinoi!
      Il mio sogno segreto: vedere Spock Prime uscire dalla sala ologrammi.
      "Computer, spegni il programma!"

      Elimina
    10. Si.

      Per piacere.

      VIOLENTEMENTE per piacere.

      Già vedo i tituli: "Star Trek III: la trollata di Spock"

      Non serve tanto, come sceneggiatura: titoli iniziali, tanto lens flare, poi SPock si guarda in giro, piglia un obiettivo da millemiladollari e lo cambia con quello scrauso della macchina da presa dicendo "J.J., i soldi per un obiettivo decente ci sono, usare quello è illogico".

      Poi si guarda intorno, tra tette e esplosioni, dice "Computer, termina programma B4 Trolololo", esce dal ponte ologrammi e trova Picard ad attenderlo. Lo saluta, gli dice "L'impianto delle memorie di Data nel cervello positronico di B4 sta procedendo bene: questa simulazione di un universo parallelo è la prova che le funzioni del chip emozionale stanno riprendendo in maniera... soddisfacente."

      Stacco su Picard che fa una smorfia tra il sornione e il Picard, macchina che si allontana, esce da un oblò. Continua ad allontanarsi per includere tutta l'Enterprise, Vulcano, musica di sottofondo, indietro indietro fino a fare effetto curvatura, titoli di coda, fine.

      Dieci minuti di film così valgon bene anche dodici n€uri.

      Elimina
  4. Visto ieri. E' già Star Wars, ma JJ lo cammuffa abilmente utilizzando nomi e aspetto dei film Star Trek.

    RispondiElimina
  5. Alcune battute di ridere che però strizzano l'occhio solo ai fan (tipo kirk che di e a chekov di mettere la maglietta rossa e quello ci sta di merda), o kirk che muore al posto di spock, e spock che urla al posto di kirk... Poteva essere meglio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fosse rimasto tutto così, ironico, mi sarebbe piaciuto di più, credo.

      Come dice Leo, per altri versi il film è tutto una strizzata d'occhio

      (occhio, appunto: contiene spoiler):

      http://leortola.wordpress.com/2013/06/14/star-trek-lira-di-into-darkness-la-recensione/

      Elimina
  6. Ma il primo lo vedesti? Per me era davvero buono.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Discreto. Mi aspettavo di meglio con il seguito. Evidentemente sbagliavo.

      Elimina
    2. Sentire, il primo aveva la sala macchine fatta in un birrificio (!). E si vedeva, impianti di fermentazione con dei tavolini e dei computer messi sopra, dio che orrore di film! E questo sembra pure peggio!

      Elimina
  7. Mi sembra di capire, che ti sia piaciuto.
    Un film che piace alla gente che piace, insomma.

    RispondiElimina
  8. FIGATA: dopo la tua,quella spettacolo di Leo e un altro paio, ho finalmente il quadro: il buon J.J. Sta lavorando per SW.Nonostante le varie dichiarazioni iniziali, ora e' deciso ad affossare in ogni modo ST per far trionfare in ogni modo SW!!! La forza e' con lui!!





    ...Vero che e' cosi!?!?! Ditemi che e' cosi',per favore.

    Vi prego.

    RispondiElimina
  9. Oh doc, m'hai proprio smontato con sta recensione!... Io ero pronto a postarmela su faccialibro per far ridere e convincere i miei amighetti a guardarlo, e te mi cacci fuori sta roba?! Ora c'ho i dubbi esistenziali... Non mi hai dato un buon buongiorno oggi...

    RispondiElimina
  10. Oh, e che ti devo dire, prenditela con GeiGei.

    RispondiElimina
  11. di solito scene d'azione infinite e badabuum fini a se stessi mi fanno addormentare (veramente). se non ho frainteso la recesione, andrò al cinema col cuscino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma perchè soffrire scusa? E spendere soldi... Io poi, neanche gratis guarda!

      Elimina
    2. Beh, perché un film di fantascienza mi attira sempre (famiglia Smith esclusa), idem per star trek.
      Poi magari potrebbe sempre piacermi o perlomeno rientrare nella categoria "'nsomma, ma si lascia guardare".

      p.s.: "buchi logici così grandi che dentro ci parcheggi due Enterprise e una Punto"... this. is. Abraaaaaams!

      Elimina
    3. Boh, sarà che ho un tale rispetto per la SF di qualità e per Star Trek che me le risparmio certe esperienze...
      Cioè, non mi è mai capitato di aver visto un film di SF o d'azione che dal trailer mi faceva pena e poi però si sia rivelato guardabile...
      il contrario si invece!

      Elimina
  12. A me nel complesso è pure piaciuto, ma non ho mai seguito Star Trek fuori dal primo film del 2009; la cosa che mi ha lasciato perplesso è che non ho onestamente capito il sottotitolo. Cosa accade di "into darkness"? Perchè fare una locandina postapocalittica che effettivamente non corrisponde ad una vera scena di film? Temo che sia stato fatto perchè quest'anno il pippone dark, almeno nel nome, si porta d'obbligo per vendere.

    P.S. SULU, LENS FLARE A VELOCITÀ DI CURVATURA!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come consiglio spassionato, dovresti guardarti le serie di ST per capire perchè i film di geigei stanno a ST come un acquerello fatto con le dita all'asilo sta a un quadro di Caravaggio. O è come dire che roberto giacobbo con il suo boyager fanno un programma di divulgazione scientifica pari a Alberto e Piero Angela con Quark/SuperQuark/Viaggio a Nord Ovest.

      Elimina
    2. Pensavo di essere l'unico a chiamarlo boyager!

      Elimina
  13. sono sempre stato un fan di star trek, non integralista però (infatti a dispetto di molti fan ho trovato piacevole la serie enterprise)


    ma questo nuovo filone mi disgusta, anzi disgusto non è la parola giusta, dire più che altro che mi incaxxare che una boiata simile porti il nome di star trek


    e non è per la storia della nuova linea temporale (escamotage da 4 soldi per fare quello che volevano senza pensare ogni secondo alla continuty) mi poteva stare anche bene se fatta con criterio, ma semplicemente per sta roba con star trek non ha nulla a che spartire...dove è l'esplorazione spaziale, dove sono i grandi interrogativi morali figli di una tecnologia che supera i confini della natura?


    anche preso come film a parte si rivela una gran cagnara di effetti speciali inutilmente spattacolari, personaggi piatti come un foglio di carta velina e una trama con più buchi di un gruviera


    ma la cosa che mi ha fatto più incaxxare, se devo essere onesto, è quando ci infilavano (a organo riproduttivo di segugio) le gag o battute della serie originale per ammiccare ai fan trek di vecchia data

    "ehi ragazzi, abbiamo stuprato la vostra serie fantascientifica preferita, ma ehi, ma ci facciamo dire ai protagonisti le frasi che vi piacciono tanto,non siete contenti?" ci manca solo che l'attore si girasse verso la telecamera per fare l'occhiolino


    quando alla fine hanno messo la sigla originale, stavo piangendo...e non per la commozione


    questo sequel sembra anche peggiore, lo vedrò forse quando inventeranno il viaggio a curvatura, ma forse nemmeno allora












    mi sa che sono un fan più integralità di quanto pensassi asd




    RispondiElimina
    Risposte
    1. fortunatamente abbiamo dvd e blu ray che ci restituiscono il sense of wonder che manca dalla conclusione di TNG.

      Elimina
    2. CX3200, Posso dirti che ti voglio bene? :-)

      Elimina
    3. Io e mia moglie ci stiamo sparando la terza stagione di TNG in Blu-ray, goduria delle godurie :-)

      Elimina
    4. malessere, ce l'hai il cofanetto blu-ray di TOS? io ho i tre cofanetti in dvd ed ero tentato dalla rimasterizzazione in blu-ray.

      Elimina
    5. Si, ed ha una qualità video INCREDIBILE!
      E' spesso superiore a TNG e ad Enterprise...

      Elimina
    6. vabbe', ero gia' intenzionato, non mi resta che ordinarlo! Grazie!

      Elimina
    7. Preparati ad alcuni rovesci della medaglia che fanno tenerezza:
      quella serie pur essendo stata girata in pellicola era destinata ad una fruizione televisiva con la qualità delle TV del tempo. Già in DVD di notavano tanti dettagli che NON dovevano essere notati con il patetico standard NTSC. Ma con il blu-ray, mamma mia, vedi TUTTO! Tipo le cassettine dati che immaginavi fossero in realtà delle tavolette di legno verniciate ma qui scopri che sono... tavolette di legno verniciate! In alcune inquadrature noti le imperfezioni del taglio! I pannelli di comunicazione sulle pareti della nave hanno sul foro dell'altoparlante la stoffetta forata che stava sulle radio a valvole delle a nonna. E così via... Un po' sorridi, un po' ci rimani male ecco...

      Elimina
    8. ok, mi metto nella giusta condizione mentale per accettare queste pecche.
      pazzesco come con due soldi Gene Roddenberry ha dato via ad una idea che vale miliardi.

      Elimina
    9. @malessere, certo che puoi tessovo!

      cmq parlando della qualità video, preferisco vedermi 1000 volte i pigiamini, le tavole di compensato verniciate male o il "fantastico" combattimento "kirk vs gon", piuttosto che sorbirmi anche solo 5 minuti di sta boiata in alta definizione


      Elimina
    10. Certamente, anche perché ti rendi conto di quanto gli effetti speciali e gli oggetti di scena siano di secondaria importanza quando dietro c'è una storia solida... E poi, ammettiamolo, c'è una grossa componente affettiva legata a quando ti vedevi le puntate da bambino sul vecchio TV in bianco e nero...
      E' come se ti prendessero la pista della Polistil e la rifacessero in versione super-cafon-tecnologica, a quel punto uccidi!

      Elimina
  14. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  15. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'anonimo che legge le recensioni e poi dice di non farlo! Ne ho visto uno finalmente! Doc, ti tengo i proiettili!

      Elimina
    2. No, è che leggere le regole dei commenti su un blog, prima di commentare su un blog, pare sempre brutto a chi c'ha fretta di venire a fare il filosofo.

      Elimina
    3. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    4. Caro amico anonimo,
      Hai visto cosa c'è scritto nel modulo per i commenti? Il fatto che i commenti anonimi non sono graditi e verranno cancellati? Quello.
      Se vuoi dire qualcosa, ti logghi.
      Non vuoi loggarti? liberissimo.
      Ma i commenti anonimi finiscono sempre e comunque nel cestino, qualunque cosa tu scriva.

      Elimina
  16. Ok, soldi del biglietto risparmiati! Grazie Doc!

    RispondiElimina
  17. " in cui ciò che ha sempre rappresentato Star Trek, i pipponi filosofici, il confronto tra culture diverse e tutto il resto, viene nascosto sotto al tappeto dopo un quarto d'ora, perché c'è da rifilare calci uattà ed esplosioni badabùm per far contento lo spettatore americano medio con la panza. "

    E' il problema di tutti i film moderni, ormai. TUTTI.

    Che è poi il motivo per cui non mi piacciono i film attuali. Oh, non mi aspetto elevati livelli culturali o grandi insegnamenti universali o altro. Ma mi aspetto un film che non mi faccia sentire come se gli autori mi considerassero una deficiente che bastano un paio di esplosioni, un paio di battute allegrone e via.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordissimo lun.sei, però ci sono delle eccezioni nel genere SF, tipo lo splendido Moon di Duncan Jones con un immenso Sam Rockwell oppure Sunshine di Danny Boyle.
      E di peggio... veramente, uno dei peggiori film di SF degli ultimi 20 anni è stato Prometheus, appena sotto Star Wars - La vendetta dei Sith

      Elimina
  18. Purtroppo mai seguito star trek. Il mio unico tentativo fu il film precedente a questo. Ma durai 20 minuti.

    ...se penso che la stessa persona dirigerà Star Wars....brrrr...

    la parte più triste del tuo articolo Doc, è la frase: "non ti aspettavi un.....capolavoro del cinemetografò. Ma solo un bel film fantascienzo".

    Perchè è a questo che ci siamo ridotti: andare a vedere speranzosi revival dei grandi del passato che cercano di comprarci con qualche battuta e del bieco fanservice.

    Il tutto per nascondere la pochezza di idee, la voglia di osare e di stupire SUL SERIO...in una parola la voglia di realizzare un film che sarà ricordato per almeno 10 anni come un grande esponente del suo genere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pede, se vuoi avere una opinione su Star Trek guardati qualche serie, NON ti basare sui film, tranne Primo Contatto e L'ira di Khan gli altri sono di qualità ben al di sotto delle serie...

      Elimina
    2. Allora visto in anteprima giorni fa all' Uci....Ho seguito parecchio Star Trek (a parte DS9) e deco dire che questo film con le debite proporzioni non mi è dispiaciuto. Spiegamoci: non potevamo aspettarci , noi da vecchi fan, un film con la vecchia mentalità di Star Trek. Ovvero pipponi filosofici e incontri di culture come dice il Doc. I tempi non sono più quelli e i film , ahimè, son diventati della macchine per far soldi. Quindi bisogna scendere a compromessi e se si voleva attirare nuove leve al cinema (ovvero i giovini) dovevi per forza di cose pigiare sull'azione. E diciamocelo, in questo film non manca. Ovvio si poteva fare di MOLTO meglio, ma sono contento , come ha detto qulcuno prima di me, che il franchise di ST non sia morto. Concedetemi una menzione speciale per Cumberbatch, un a spanna sopra gli altri attori....

      Elimina
    3. Ah un ultima cosa, quando aboliranno questo stramaledetto treddì, almeno per me che porto gli occhiali, non sarà mai troppo tardi...

      Elimina
    4. Maz Kaiser, come ti capisco...
      Peccato che Cumberbatch non ce lo possiamo gustare con il suo vocione, in questo caso il doppiaggio e' un limite.

      Elimina
    5. Sì è veramente un gran peccato...

      Elimina
    6. @malessere: grazie, proverò le serie classiche, prima o poi. Avevo stupidamente pensato che il remake fosse un attimino più serio di quello che in realtà é....almeno per quel poco che ho visto. Magari dopo diventa Quarto Potere, ma non penso proprio ;D

      Elimina
    7. Concordo con Maz, a me non è dispiaciuto affatto, i momenti seri ci stanno, il discorso "noi dovremmo essere esploratori non militari" ci sta, Cumberbacht (o come cacchio si scrive) è un attore coi controcatsi, e in lingua originale non solo lui ha il vocione ma Scotty suona, come è giusto che sia, adorabilmente scozzese.
      Secondo me poteva andare moooooolto peggio, e di film di ST veramente ma veramente di caccapupù ne sono stati fatti già parecchi.

      (Appello: non guardateli più i film doppiati, guardateli coi sottotitoli se proprio dovete. Sono più belli e il doppiaggio di TUTTO è uno dei motivi per cui gli italiani che parlano inglese hanno un accento di merda e vengono perculati dal mondo.)

      Elimina
    8. Malessere, vero che se ci si vuole fare un'opinione su ST bisogna guardarsi le serie TV, ma film come Generazioni o Rotta verso l'ignoto non sono da buttare, dai!

      Elimina
  19. Lo vedrò perchè di sicuro visivamente meriterà ma, dopo il primo avevo qualche buona speranza che si riuscisse a far di meglio di quello che di buono si era fatto. Detto tra noi, non ho mai amato star trek, anche tradotto per gli adolescenti: non me lo sono mai cagato di pezza un botto bella zì, considerandolo pressochè una minchiata ultranerd di astronauti in pigiama (lo so, mi sono appena condannato a morte).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, dico, il plotone di esecuzione lo vuoi guardare in faccia o preferisci essere bendato? :D

      Elimina
  20. E pensare che la mia ragazza voleva andare a vederlo, ma solo perché c'era Cumberbatciccio, ché a lei di Star Trek non gliene può fregar di meno.
    Ma grazie al fatto che dalle nostre parti il film di GigioGigio Abrami fosse solo in treddì, ci siamo evitati questa grossa sofferenza.
    Per finire, io c'ho la scimmia per un film solo, quest'anno.
    The World's End.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cumberbatch è un bravo attore, in Sherlock è superbo, mi dispiace molto che si sia fatto coinvolgere in tale monnezza ma i latini dicevano 'pecunia non olet'...

      Elimina
    2. stai tranquillo che, sempre per il discorso pecuniario, te lo ritrovi accanto a "Watson" anche nei seguiti de "Lo Hobbit".

      Elimina
    3. Ma infatti Cumberbatch in Sherlock l'ho apprezzato tantissimo anch'io (e c'è il valore aggiunto di Martin Freeman, che passa da un ruolo scemo come l'amico cucciolo di Ali G a uno più impegnato/impegnativo come appunto John Watson).
      Quello che intendevo dire è che la presenza di un certo attore non giustifica il "DEVOVEDEREQUESTOFILMOMMIODDIO" XD

      Elimina
    4. Appro di Lo Hobbit, Dan, visto il trailer del prox film comincio a pensare che ci sia lo zampino di Abrams anche lì :-(

      Elimina
    5. C'entra forse Niccolò il fatto che il Cumberbatch sia piuttosto affascinante forse? :-)

      Elimina
    6. Ooops, ho messo un forse di troppo, forse...

      Elimina
    7. io su "Lo Hobbit" ho rinunciato dal primo, non mi va di guardare tre film tratti da mezza paginetta di libro.

      Elimina
    8. Non lo metto in dubbio, malessere, ma c'è sempre il rischio di un effetto "Canzone preferita usata come sveglia", non so se mi spiego XD

      Elimina
  21. Bah, ormai i film startrecchi io li prendo per quello che sono, per cui le auto-citazioni presenti in questo qui mi hanno divertito una cifra, il taglio da spy-story più che da guerra dei mondi mi è piaciuto e che non abbiano messo troppo l'accento sull'aspetto da "womanizer" di Kirk mi è sembrato rinfrescante. Poi certo i buchi nella trama e tutto il resto, occhei, ma confesso che gran parte della fascinazione di queste nuove serie di film mi deriva dal vedere come hanno azzeccato bene la somiglianza fisica dei personaggi! Spock e McCoy soprattutto (Zachary Quinto è da applausi, cazzo!)
    Per il resto ci sono le vecchie serie tv (TUTTE!) che mi riguardo volentieri, alla faccia di Giéigiéi e Orci...

    RispondiElimina
  22. a me Jar Jar Abrams ha davvero strarotto le balle: la sua visione ammerigana sbadabum della fantascienza uccide tutto ciò che di bello e profondo c'è in questo genere.

    RispondiElimina
  23. Da fan che apprezza Star Trek ovviamente ignorerò anche questo secondo film. Questo nuovo filone per me non esiste.
    Ma maremma maiala, se vuoi fare un film fantascienzo con esplosioni e trama inesistente, perchè devi andare a fare il reboot proprio di Star Trek? Chiamalo Pinco Pallo e mettici tutte le astronavi che ti pare che esplodono ogni 10 secondi e non ci scassare i maroni a noi fan... :-/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma perchè cosi gli togli il guadagno facile ^_^

      Siamo diventati vacche da mungere, noi nerd.

      Elimina
  24. Minchia Doc lo sapevo che era una stronzata sto film! Solite americanate di m****ia esplosioni, astronavi che cadono nei vulcani e il solito, pallossissimo, americano biondo con gli occhi azzurri e la mascella quadrata simbolo dei nostri padroni ignoranti e guerrafondai che c'hanno rotto il cazzo e di cui ci vogliamo liberare.
    In due parole: Stark Trek: film americano.
    punto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In Star Wars - La vendetta dei Sith, film orendo (con una erre, due non le merita) c'è una scena pezzenterrima dove Anakin ed Obi-Wan combattono fra fiumi di lava. Ecco, a quella scena stavo per alzarmi ed uscire dal cinema bestemmiando, mi ha trattenuto mia moglie. Quanto di più assurdamente assurdo si possa fare in un film, tra la lava katso! Beh, una scena con la lava c'è pure in questo film a quanto vedo dai tralier...

      Elimina
    2. Malessere, hai detto la tua, ma non c'è bisogno di altri cento commenti simili. Tanto più che il film mi par di capire tu non l'abbia ancora visto (e non intenda farlo). Capisco lo slancio da appassionato, ma 17 commenti credo bastino per esprimere il tuo parere :)

      Elimina
    3. Oddio, scusa, hai ragione, mi sono fatto veramente trasportare troppo!

      Elimina
    4. Se dicevi "Oddio, scusa, hai ragione, mi sono fatto veramente teletrasportare troppo!" venivo a stringerti la mano di persona :D

      Elimina
  25. e io che mi ero fiondato con mogliera e cognata (sempre tra i piedi) alla prima in quel di Peggio Calabria, al MultiSola Lumière, dove quelli là che, nonostante avessero sponsorizzato l'uscita del film già per le 17:30 del 12 giugno, allo spettacolo delle 20:00 ti dicono: "eh che ne so, chiedilo a quello là"; e l'altro: "no, non c'è il film, che c'è arrivato solo alle 18! Però se volete vi mando in onda After Earth!" Mavvaffa... ma credici lo stesso!
    ma se mi dite accussì, io che sono trekker da trent'anni, mi passa la fantasia

    RispondiElimina
  26. A me non è dispiaciuto...
    L'unica cosa che ho deciso è che boicotterò tutte le prossime proiezioni 3D. Mi son stufato di spendere 10.5€ per vedere un film...

    RispondiElimina
  27. A me è piaciuto! Un buon film e i riferimenti per i fan li ho trovati simpatici...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa, ma onestamente, in cosa era un buon film?

      Aveva dei buchi di sceneggiatura assurdi, la trama che non si reggeva in piedi e un finale che, se si ricorda cosa hanno combinato, dovrebbe ribaltare l'intero universo.

      Se questo è un buon film, uno brutto quale sarebbe?

      Cheers

      Elimina
    2. Giovani, rinnovo la preghiera a tutti: animi sereni e toni pacati, ché non si sta discutendo mica della sorte dell'Universo. È solo un film: parliamone, ma rispettando chi la pensa in un altro modo. Ok? Ok.

      Elimina
    3. Massimo rispetto Doc. Non era intesa come provocazione, ma come domanda serena.

      Davvero, al di là di Star Trek, Star Wars o Galaxy Quest, la mia domanda rimane. In cosa era un bel film, a parte forse gli effettoni?

      Era palesemente pieno di buchi e soluzioni, lo dici anche tu, telefonate il giorno prima. Quindi non è questione che a Gatsu sia piaciuto, ci mancherebbe, ma che dica "buon film". E davvero vorrei discutere di come sia accettabile come buon film.

      Senza urla, senza isterismi e senza accuse. ;)

      Cheers

      Elimina
    4. Semplicemente è un buon film perché riesce a fare, in mia modesta opinione, il suo lavoro: intrattenere. Ha scene mozzafiato dirette magistralmente e un ritmo incalzante (a scapito, di sicuro, della coerenza narrativa in alcuni passaggi.Però amen) Di sicuro da questo giocattolone hollywoodiano non mi aspettavo lo spessore della serie classica di Star Trek. Inoltre i riferimenti ai vecchi film mi hanno fatto sorridere: li ho trovati simpatici. Cumberbatch offre un'ottima interpretazione. Il 3d offre qualcosa di carino nei primi 5 minuti ma poi diventa inutile come al solito.Lo metto al livello del primo film di Abrams...Poi sarà anche il fatto che non sono un fan di Star Trek come il 90% delle persone che sono qui...quindi non mi viene da gridare al sacrilegio XD P.S.I lens flare hanno rotto XD In 3d danno anche più fastidio!

      Elimina
    5. Ok, questione di approccio senza dubbio. ;)

      Sarà che ormai sono stufo anche dei giocattoloni americani e quindi ho meno pazienza, sarà che effettivamente sono cresciuto a Pane e Star Trek e quindi i riferimenti infilati a forza in questo film mi hanno dato l'idea di.. lasciamo perdere che divento volgare e non è il caso, sarà che trovo J.J. un pessimo regista e non riesco a sopportare l'uso del mistery box commerciale che contraddistingue il suo "stile". Sarà tutto questo, ma non sono riuscito a vedere nemmeno il filmazzo sgrauso che intrattiene.

      Ecco, aggiungendo che il film, tolto l'inizio, si prende troppo sul serio. E' quello il problema che evince anche il Doc. Se si fosse preso in giro lo avrei digerito meglio, ma così? No, così lo vedo solo come un pessimo film e un'orrida operazione commerciale.

      Grazie per la risposta Gatsu. ;)

      Cheers

      Elimina
    6. Il discorso del "prendersi sul serio" secondo me deriva anche dal successo dei Batman di Nolan. Visto il successo che hanno avuto, gli studios hanno iniziato a dark knightizzare i film XD Anche altri franchise hanno cercato di uniformarsi a questa moda (esempio anche il bellissimo Skyfall). Anche il cattivo è palesemente nolaniano (il cattivo furbo sempre un passo avanti al protagonista e che vuole portare la distruzione...inoltre c'è pure la scena della cattura XD). Si, come cosa da un po' fastidio anche a me...

      Elimina
    7. Senza dubbio. Questo è un problema diffuso ormai a macchia d'olio. Che poi non è che sono contro i film più cupi o ruvidi, ma Star Trek è sempre stato un concetto diverso.
      Era proprio il "se ci impegnamo e superiamo le nostre differenza possiamo realizzare qualunque cosa" e me lo trasformano nel solito action flick esplosioni ed inseguimenti.

      E a breve arriva anche Man of Steel che temo subirà una sorte analoga...

      Cheers

      Elimina
    8. Comunque per me alcune scelte e riferimenti al vecchio Star Trek non sono stati usati male: hanno portato avanti il discorso dell'universo alternativo che si è venuto a creare col primo film. Alcune cose si sono ribaltate come conseguenza dello stravolgimento del passato che è avvenuto nella prima pellicola.

      Elimina
  28. La cosa che più mi inquieta di questo film è che mi ha fatto rimpiangere.. no, non posso dirlo.. ok, lo dico.

    Mi ha fatto rimpiangere Star Trek V - The Final Frontier!!!

    Mi ha fatto rimpiangere Kirk, Spock e McCoy in campeggio!! Scotty che sbatte la testa su un trave basso sull'Enterprise! Il viaggio al centro della galassia in 18 minuti!! Il fratello scemo di Spock!!

    Come hai fatto JJ?!?! Dimmi come hai fatto?!?!

    Ah, a mia discolpa, ero a Londra un paio di settimane fa e mi hanno portato a forza degli amici, pagandomi anche il biglietto, perchè di mio si beccavano tutti il gesto del minollo.

    Cheers

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stai ridotto male Andhaka, stai! :-)))))
      Cmq non me la sento di darti torto...

      Elimina
    2. Malessere, lo ripeto per la seconda volta: puoi evitare di spammare il thread con DUECENTO messaggi, per cortesia? Non è un forum e così rendi solo più pesante la lettura per gli altri. Spero di non doverlo ripetere una terza volta. Grazie.

      Elimina
  29. Perfettamente d'accordo con il doc, 5 minuti divertenti e poi noia citazionista

    RispondiElimina
  30. Non ho mai seguito la serie e potrei sbagliarmi, ma:
    - spock è il cugino vulcaniano di vin diesel?
    - se non c'era scritto nel titolo (e nei nomi conosciuti) non avrei distinto il film da un qualsiasi altro film di fantascienza;
    - dov'erano i jedi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E "La Compagnia"? I replicanti? I Kree e la Suprema Intelligenza?
      Si son dimenticati parecchie cose pare :)

      Elimina
  31. Il primo di J.J. non mi è dispiaciuto ed in BluRay è un Bel vedere e sentire.
    Non ho ancora visto questo seguito ma lo farò a breve, certo che questa è l' ennesima recensione (attendibile) negativa che leggo.
    Da grande fan dei primi 2 Dead Space (sopratutto il 1° ma non il 3°) sono curioso di capire a cosa ti riferisci.

    RispondiElimina
  32. Premetto che non sono un fan di Star Trek, troppo giovine ed inesperto per aver seguito tutto quel mondo che gira attorno all'Enterprise (e che voglio riprendere prima o poi). Però a me il film è piaciuto, nonostante tutto.

    SPOILERS

    Nonostante le motivazioni un po' annacquate e poco chiare dei buoni che diventano cattivi e dei cattivi che diventano buoni, nonostante la trama a tratti bucata. Poi io sono uno che purtroppo non sa praticamente nulla di Star Trek (quando si è scoperto chi era veramente il cattivo ad esempio non ho fatto una piega), anche se sono convinto che da fan sfegatato della serie lo avrei potuto odiare (dato che ogni trasposizione cinematografica dei libri che ho letto mi ha fatto pena ho idea di come ci si senta). Ma concludendo credo che molte aspettative siano state tradite con il trailer, io ero convinto di andare a vedere un film dove c'è il cattivone bastardo e sadico che distrugge tutto e tutti solo perché gli va di farlo, invece la cosa è molto diversa. Comunque, de gustibus.

    RispondiElimina
  33. Beh almeno mi risparmio i soldi..me lo vedrò a casa tra qualche mese, mettendo il cervello in stand-by..
    Comunque a me il precedente di questa nuova "saga" non era dispiaciuto a dire il vero.
    Spero solo di non restare deluso da L'uomo d'acciaio in uscita a breve :|

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è quello che inizio a pensare anche io.
      Idem per l'Uomo d'Acciaio (che a me Superman Returns e Lanterna Verde sono pure piaciuti!)

      Elimina
    2. Beh beh..Superman Returns lo salvo solo per l'interpretazione di Kevin Spacey..per il resto mi ha fatto abbastanza pena..Lanterna Verde invece, pur con tutti i suoi limiti, l'ho apprezzato di più, anche se poteva essere decisamente migliore..

      Elimina
  34. Zefram Cochrane si stà rivoltando nella placenta...

    RispondiElimina
  35. ma se non ho mai visto nessuno dei mille mila film di star trek potrei capirci qualcosa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, al limite guardati quello precedente di Abrams per far conoscenza con i personaggi. Il film è accessibile a tutti. Avere qualche nozione in più di Star Trek ti fa cogliere qualche citazione ma non influisce sulla comprensione della trama generale.

      Elimina
  36. mi sento veramente male per quello che potrebbe essere Star Wars a questo punto...

    RispondiElimina
  37. IO SONO STARWARSIANO e quindi Star Trek è per definizione la mia nobile nemesi (un po' come Bartali con Coppi o Senna con Prost) e la cosa che mi preoccupa maggiormente è che la mia saga del cuore possa essere ripresa in mano da un idiota tale, pilotato dalla Disney... anzi peggio ancora che la mia saga preferita ripresa in mano...
    Come se Leonardo dopo aver fatto la Gioconda decidesse di fare qualche modifica una trentina di anni dopo... PAZZI!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Idiota mica tanto visto il successo e i miliardi che ha ottenuto! Al massimo è un furbetto modaiolo che sa vendersi bene...

      Elimina
  38. ATTENZIONE, SPOILER! RIPETO, SPOILER!

    Fantatico quando McCoy, realizzando che Khan è un superuomo dal sangue curativo, chiama Spock e gli dice che deve ASSOLUTAMENTE catturarlo vivo per curare Kirk! Cacchio, ne hai 72 a bordo di superuomini dal sangue curativo! 72!

    RispondiElimina
    Risposte

    1. SPOILER

      Ecco, in quel buco ci si parcheggia uno dei due Enterprise e mezza Punto. Comodamente.

      Elimina
    2. lol Sono morto dal ridere anche io.

      E poi perché lo doveva catturare vivo? XD

      Elimina
    3. SPOILER

      Faccio l'avvocato del diavolo. Ho avuto la stessa identica reazione pure io, però, ripensandoci, se ne risveglia uno per prendergli il sangue potrebbe comportarsi come Khan, e forse non può prelevare il sangue se sono in stato criogenico senza risvegliarli/ucciderli.
      Ok, ora può pure iniziare il linciaggio.

      Elimina


    4. SPOILER

      Edo, c'hai un'astronave che viaggia a velocità di curvatura e non puoi cavare un po' di sangue a un tizio surgelato? :) Ma anche il piano del malamento di cui non facciamo il nome era geniale. Si vedeva che era un genio della strategia. Ma, la cosa più scema non è neanche quello, o il braccio di Chekov da superculturista (parla come Ivan Drago, l'avranno bombato di steroidi uguale): sono le robe piazzate davanti al naso dello spettatore. Toh, guarda questo coso che resuscitiamo, occhiolino. In Star Trek II Spock moriva. Qui nessuno era portato a credere anche solo per un nanosecondo che Kirk schiattasse davvero. Veh, occhio che stiamo parlando di una nave spaziale pilotabile anche da un solo tizio (e infatti).

      Elimina
    5. SPOILER

      Ma infatti l'ho tirata per i capelli aspettando la confutazione. Appena uscito dal cinema io ed il mio amico cinefilo ci siamo guardati cercando di capire il perché di tutte queste robe di nonsense. Oltre a quella del sangue (che in quel momento ho urlato a voce alta in sala "ma ne hai altri ventordici surgelati belli pronti!") anzi, oltre ad aver capito immediatamente come Kirk non sarebbe morto, la mappa all'inizio. L'ha rubata per un qualche motivo e la lascia lì per non farsi catturare dagli alieni pitturati come il chitarrista dei Limp Bizkit? Ma ci prendete per il coolo aggratis allora.

      Elimina
    6. ---PROBABILE CHE SIANO SPOILER, RAGA!---


      La pergamena l'ha rubata per farsi inseguire, e togliere dai dintorni del vulcano i nativi. "Che cosa gli hai rubato?" "Non lo so, ma la veneravano" e poi chiama al comunicatore per dire che hanno evacuato la zona.
      Perchè la molla lì? Appunto perchè la venerano e perchè Spock gli sta frantumando le balle sul non farsi sgamare, e quelli li vogliono morti...quindi siccome la venerano la appende e loro si fermano, Così Kirk e Bones guadagnano tempo.

      Chekov, minicicciolo che tiene due persone che cadono. Tiene un braccio con ENTRAMBE le sue braccia, e non solleva una well-loved, è la nave che rolla da un'ora e mezza, si vede a schermo che si avvicinano al ponteggio perchè sta girando di nuovo. Per qualche diecisecondo lo tengo anche io due cristiani se la gravità è i baricentri mi aiutano. Soluzione a coolo, lo ammetto...

      Con una settantina di supersoldati inghiacciolati perchè proprio Khan e perchè vivo? Quanti dottori con la mentalità di Bones risveglierebbero dalla criostasi un'altro superminchione che può massacrarti di cinquine a sputi? [Tra l'altro faceva comodo visto anche alla trama non discuto.]
      E nonostante gli impianti di lens-flare di serie, su questa Enterprise il teletrasporto micromini da chirurgia, non ce l'hanno ancora.

      Elimina
  39. Da buona, fissata e poco sana fan integralista di Star Trek, andrò comunque a vederlo.
    C'è da dire che già il trailer mi perplimeva...
    Troppe scena "da grande schermo", esplosioni, scazzottate.
    Praticamente un susseguirsi di casino su sottofondo oscuro (ed ecco spiegato il titolo)
    Una grande americanata... peccato, ma già nel primo con la scusa della linea temporale alternativa m'avevano irritato...
    Vuoi fare Star tre, ne rispetti i cliché, vuoi sfruttare il nome, fai un film "vagamente ispirato a" o uno spin off, tanto vale...

    RispondiElimina
  40. Io mica ho capito la gente che decide di non andarlo più a vedere solo dopo aver letto la tua rece Doc, lol.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti! Guardatelo un film prima di giudicarlo. Oltretutto il 90% della critica internazionale ne ha dato giudizio positivo...

      Elimina
    2. sì, vabbè, ha anche dato ottimi riscontri al reboot di Spiderman e sappiamo bene che film di "qualità" esso sia. ;)

      Cheers

      Elimina
    3. Non è un discorso di critica internazionale (che è sempre composta da esseri umani con gusti soggettivi più o meno strambi, eh), è un discorso di farsi influenzare da una recensione prima di aver visto un film. La stessa cosa che sta accadendo per Man of Steel, la gente che scrive "grazie biglietto risparmiato!" per me non ha un giudizio proprio, ma segue quello degli altri.

      Elimina
    4. Io son d'accordo con Roberto, in linea di massima. Sarebbe preferibile che ognuno maturasse un suo parere su una roba qualsiasi prima di parlarne (bene, male, è indifferente). Sempre. Detto questo, se, metti, uno si fida di un'opinione (non dico necessariamente la mia, occhio: una qualsiasi) e decide di risparmiarsi 10+ carte, è un altro discorso. Ci sta, voglio dire. A volte capita anche a me.

      Elimina
    5. Ok, ma in un periodo dove anche andare al cinema è quasi un lusso, francamente se trovo un posto in cui le recensioni sono, grosso modo ovviamente, in linea con quelli che so essere i miei gusti, dov'è il problema nel fidarsi?

      Se nel tempo ho visto che il Doc valuta i film in maniera analoga alla mia e dalla sua rece deduco che il film non fa per me, dovrei spendere i soldi solo per poter dire "eh sì, confermo che è una schifezza"? :)

      Non dico di farlo sempre e comunque, ma su film su cui magari si nutrivano già dei dubbi...

      Cheers

      Elimina
    6. Sisi..uno è liberissimo di spenderli come vuole i suoi soldi, oltretutto se è già in dubbio su un film. Dico solo che alcune persone che prima, prese dall'hype, iniziano già a definire un film un capolavoro dal trailer per poi cambiare idea appena leggono una recensione negativa mi sembrano ridicole e senza giudizio critico. E ancora di più quelle che magar iniziano a criticare e sparare a zero senza aver visto il film. Ce n'è di gente sui forum che crofigge film bollandoli come merde (scusate il francesismo XD)senza averli visti.

      Elimina
    7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  41. Visto ieri sera. Come voto gli darei un 6,5 giusto perché sotto la sufficienza mi sentirei un coglione ad avergli lasciato 12 euro.

    Anzi, mi sento un coglione lo stesso.

    RispondiElimina
  42. So che è una di quelle cose che poi dico e non le faccio, ma sarebbe figo scrivere un post sul perché la serie originale di Star Trek era per quei tempi una roba così avanti da fare il giro, diventare vintaggia e tornare ad essere avanti. Tre volte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe figo, e utile per chi conosce Spock, Klingon e tutine rosse solo grazie a meme internettiani e TBBT.



      Non ne vado fiero, non guardatemi male D:

      Elimina
    2. mica davvero penserai, anche solo per scherzo, di non scriverlo quel post, vero?

      Elimina
    3. Io, deluso da quest'ultimo film, mi sono "recuperato" tutto Star Trek e me lo sto guardando dall'inizio, quindi The Original Series e01s01 and counting.

      Sto già male. :D

      Elimina
  43. Sempre avuto l'allergia per queste cose troppo fantascientifiche.
    Tuttora non ho capito se mi piace quella serie di film con come protagonisti,fratelli incestuosi,il padre con un secchio nero in testa e il grande saggio che in realta' un pupazzo verde con un mano in culo che lo muove.

    Tuttora.

    Figuriamoci il fratello strano di SubMariner con la tutina blu.

    RispondiElimina
  44. Un paio di considerazioni, scusate se mi dilungo un po'.

    Su ST il discorso e' complesso, specie visto dal punto di vista dei fan Trekker duri e puri, e mi ci metto pure io in fondo.

    Dopo il 2009 i film e i personaggi che conoscevamo non ci sono più, nel bene e nel male. Nel “male”, i personaggi sono stati sottoposti ad un certo adattamento ai tempi di oggi, e dunque ovvio, James Kirk e Spock sono ancora loro ma decisamente diversi da quelli che il pubblico più vecchio ricordava. Nel bene, in quanto quegli stessi personaggi e atmosfere, adattate e “adrenalinizzate”, hanno comunque dimostrato che la cura JJ Abrams, per quanto radicale, ha funzionato: non solo molta più azione, una certa dose di humour e una certa spettacolarità, e il pubblico ha premiato.

    Di certo pero' si e' perso quello che secondo i fan era l'anima che distingueva ST da Star Wars. Chi faceva il parallelo tra le due serie metteva sempre in evidenza una differenza cardinale: Star Wars aveva personaggi archetipici, bene e male definiti ma assolutamente bidimensionali; Star Trek era una specie di soap-opera spaziale con personaggi molto umanamente tridimensionali e approfonditi (a volte fino alla noia, tipo Data e il suo complesso di Pinocchio, che dopo un carto numero di film aveva sinceramente sfrantoiato la palla).

    Ma ovvio, in una serie televisiva avevi mediamente sette stagioni, tutto il tempo di eviscerare tutti gli aspetti che vuoi, infatti la vera forza di ST era la televisione, non tanto il cinema (almeno fino al fiasco di ST-Enterprise). Per il reboot si era sentito tutto e il contrario di tutto, e lo sa chi leggeva riviste ST e forum: un nuovo film Next Generation? Ma Data e' troppo vecchio, il trucco non lo copre piu'; Deep Space Nine a me faceva morire personalmente, ma per i trekkie agguerriti no, manco a parlarne, troppo dark, troppa guerra, troppi intrighi, troppo questo troppo quello; Voyager no, non tutti hanno seguito la saga in tv, ecc.

    E paradossalmente, vabbe', secondo i fan ST e' esplorazione, non violenza, ecc. ma quali sono i film che piacciono di piu' ai fans? Star Trek: Primo Contatto, dove ci si ammazza di continuo coi Borg, STII: l'Ira di Khan, che ha dialoghi che paiono scritti da un bambino di prima, e Rotta verso la Terra che e' l'unico che ha un po' di tutto. laugh2.gif

    Prima della cura JJ Abrahams c'erano stati due film che francamente furono delle sonore cagate, ovvero ST: Insurrection (Brrr!!!), la quintessenza dei 2 coglioni, e ST: Nemesis, che pure fu un certo fiasco. A questo punto o si cambiava, o si moriva... forse meglio cosi' in fondo. Magari per ora c'e' "poco Star Trek in questo Star Trek", come ha detto un amico, ma almeno la saga e' stata rilanciata, e per il futuro magari torneranno i film un po' piu' nello stile di un tempo.

    RispondiElimina
  45. Credo che sia uno dei film di Star Trek con tanta passera... penso che lo vedrò. Anche se ho letto pareri totalmente discordanti

    RispondiElimina
  46. A me i pipponi filosofici piacevano... :(

    Finito di vedere: se si potesse giudicare un film dai singoli momenti topici potrei anche dire che non è affatto male. Se poi penso di collegare insieme i vari momenti mi viene il mal di spazio.
    Mi piace pensare che al nome Star Trek venga associata ancora un po' di riflessione e romanticismo.

    Comunque sempre un grandissimo Cumberbatch che per tutto il film ha detto in faccia agli ammerigani "io sono un vero attore", senza bisogno di parlare.

    SPOILER

    Secondo me, a Nimoy, gli hanno fatto girare la scena direttamente da casa sua.

    RispondiElimina
  47. Ok, dopo aver letto questa marea di commenti negativi ero fortemente in dubbio sul dire la mia a costo di essere linciato, squartato e servito ancora mezzo vivo nel gagh al sangue, ma ho deciso di rischiare.
    Premetto che ho vent'anni e sono fan di Star Trek da quando ne avevo otto, mi ricordo ancora quando in quinta elementare tornavo a casa e mio papà che mi ha attaccato il virus della trekkite mi metteva su le videocassette con le puntate registrate nottetempo su La7 di TNG......sigh.....ma sto divagando.
    A me questo film è piaciuto e neanche poco. Perché? Non lo saprei dire con certezza, devo ancora elaborare bene la cosa, ma sono uscito dalla sala soddisfattissimo, e mio padre, ancora più trekker di me, era della mia stessa opinione.
    Saranno le strizzatine d'occhio di GeiGei che in me hanno centrato dritto pe' dritto il bersaglio, sarà il fatto che la trama è DECISAMENTE MIGLIORE del film precedente (il quale aveva veramente una storia azzeccata con lo sputo, mentre qui di buchi troppo evidenti sarò coglione io ma non ne ho visti, c'erano le pecche, ma ci si sarà parcheggiata massimo una navetta, eh... Un Delta Flyer, volendo esagerare....), sarà il fatto che a me la fotografia abramsiana con i riflessi mi fa arhapare, sarà il fatto che il 3D mi ha fatto spesso reggere la poltrona perché avevo la sensazione di volare via pure io.......
    E poi per chi si lamenta dello spirito Trek.... Ma pensavate SERIAMENTE che facessero un film in cui si ragionava mezz'ora prima di sparare un singolo colpo di phaser??!? E poi c'è eccome, lo spirito Trek. Anzi, la vicenda dell'ammiraglio ne è un impregnata, tutta.
    Vabbè, comunque mi è piaciuto un casino, e scusate se non connetto ancora.
    Jolan Tru!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quoto tutto (anche la cosa delle puntate registrate di notte, che poi cambiavano l'orario a tradimento e ti beccavi qualche altro telefilmaccio e 10 minuti di Star Trek...)

      Aggiungo anche che i film di Star Trek sono sempre stati spostati più sul lato avventura ed amicizia che sulla riflessività.
      Cioè, dai, non vorremo dire che Alla Ricerca Di Spock non sia risolto a cazzottoni e tanta amicizia?

      Aggiungo anche che è stato un 3dì ben fatto, non scurissimo. Per esempio, Iron Man 3 l'ho visto per metà senza occhialini semplicemente perchè non capivo cosa stava succedendo sullo schermo

      Elimina
  48. Spero con tutto il cuore che JJ,fallendo prima, non arrivi mai alla linea temporale di TNG.
    Sennò vado in america a sputarlo.

    RispondiElimina
  49. Appena visto. Spettacolare ma noioso, tutto telegrafato e con grossi buchi di sceneggiatura. Si salvano giusto le citazioni. I personaggi sono anche caratterizzati abbastanza bene, ma alla fine condivido le recensioni dell dottore e di Leo Ortolani.

    RispondiElimina
  50. Sono andato con un mio amico stasera a Latina, ma abbiamo scoperto che per almeno la prima settimana sarà disponibile solo la versione 3D....non fregandocene una well loved di vederlo subito, siamo andati via e lo vedremo con calma tra 1 o 2 settimane.........MORTE AL TREDDI'!!!

    RispondiElimina
  51. Visto in anteprima in originale e lo rivedo stasera in italiano.

    Premesso che per me di Star Trek esiste principalmente la Classica (e la Animated se proprio si vuole essere pignoli) e il resto è carino ma non essenziale, devo dire che mi ha lasciato molto fredda. Tranne quando è comparso Nimoy sullo schermo! *LOVVO*

    La domanda che mi pongo è: solo io quando è morto un certo personaggio ho pensato "E i Talosiani e Vina dove li mettiamo...?!"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nella linea temporale dove Vulcano è ancora un pianeta e non una nuvola di detriti.

      Cmq, già che me lo avevano fatto sopravvivere la volta prima, è dispiaciuto un botto pure a me che ci abbandonasse.

      Elimina
  52. Il mio primo post, leech mode off e un saluto a tutti...

    premesso che di ST ho visto tutto, a me i due film di GeiGei sono piaciuti, nel senso che sono uscito soddisfatto dal cinema, al di là delle falle ed incongruenze che sicuramente ci sono..

    Il pubblico è cambiato, il target (odio questo termine ma tanto per capirci) è gente che magari non sa nemmeno cosa significhi TOS e per raggiungere lo scopo primario - fare soldi non dimentichiamolo eh - la strada è quella di creare qualcosa di “aggiornato” (montaggio, effetti, ecc), strizzando l’occhio al passato (Nimoy, repliche di plot, ecc)...

    mi sembra ovvio che molti non apprezzino, condivido molti dei commenti, ma bisogna contestualizzare e pensare da dove si veniva, ovvero da un franchise (altro termine terribile) praticamente cadavere.

    Mi consolo infine pensando che, in uno dei possibili universi paralleli, in questo momento uno Shatner sta girando il sequel de “L’ultima frontiera” :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ARGH. Poveri abitanti di quella linea parallela....

      Elimina
  53. Diciamola tutta: anche gli altri film di Star Trek non erano tutto questo granché, tranne il 2° e forse il 4°.

    RispondiElimina
  54. Visto finalmente in 2d. E devo dire che l'ho trovato un discreto film d'intrattenimento, ha i suoi cari buchetti di sceneggiatura, ma gli sceneggiatori li conosciamo ;) però la mia credulità è rimasta sospesa e mi sono divertito. Ovviamente non sono un fanatico e ho un approccio più razionale. La recensione del grandissimo Leo Ortolani (e sottolineo grandissimo) però non mi è piaciuta per niente, ma lui è un fanatico e capisco il suo punto di vista (capisco ma non condivido)!
    Per tutti gli odiatori del treddì, se lo odiate (come lo odio io) smettete di andarlo a vedere, io sono andato la settimana successiva e pace. Lo so che il nerd vive di Day One, ma il libero arbitrio una volta tanto... usatelo.
    P.S.
    Ovviamente parlo a chi NON piace il Treddì ;)

    RispondiElimina
  55. non sono un integralista, ma mi è sembrato tutto fuorchè un film scemo!:D mia recensione qui: http://firstimpressions86.blogspot.com/2013/07/star-trek-into-darkness.html

    RispondiElimina
  56. Ok io l'ho visto e...

    "E invece hai trovato solo un ottovolante badabùm privo di senso che prova a prendersi maledettamente sul serio senza riuscirci manco per sbaglio, diretto coraggiosamente là dove nessuno è mai giunto prima: il sistema Sticazzi. "

    ...a parte che sto ancora tenendomi le budella dalle risate, ma quando vado a vedermi un film di star trek oggi mi aspetto solo di vedere un paio di scene treddì dell'enterprise anche solo leggermente epiche e il resto evito pure di commentarlo. :3

    Preso come film sborone da venerdì sera/popcorn/birretta cmq va benone dai!

    RispondiElimina
  57. Mai titolo fu più azzeccato: Star Trek Into Darkness... Mai amato più di tanto i reboot, e poi Star Trek c'ha già la sua complessa timeline che ogni tanto anche noi amanti fatichiamo a mantenere in piedi (leggi: YATI)... Perché sfottere quindi (ancora) la mazzarella alla già doppiomaglioperforata timeline di ST, con l'ennesimo reboot nell'universo a specchio RIFLESSO SENZA RITORNO? Come trekkie non sono così integralista, però gli sminchiamenti alla timeline che cambia ad ogni piè sospinto non li reggo. Si, quoto quanto sintetizzato dal Doc: Federazione delle Libertà, facciamo un po' come cacchio ci pare. Brigitte Bardot-Bardot!

    RispondiElimina
  58. Ma i klingon non dovevano dichiarare la terza guerra interstellare? Che fine hanno fatto?

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails