venerdì 3 maggio 2013

121

Sigle dei cartoni con un giro di basso che mollami - parte 3 (CobraFlea Kai)

Dopo il primo e il secondo giro, torna il CobraFlea Kai, con altre 10 sigle dei cartoni con dentro un groove di un certo livello. Prima di iniziare, prima che vi infiliate le cuffiette o mettiate a palla le casse del computer, rischiando a seconda dei casi il posto di lavoro, quel minimo di credibilità sociale che vi resta o di esser portati in trionfo in metro, reiteriamo i soliti disclaimer: 1) si parla solo di sigle dotate di un giro di basso notevole (senza quello, ciccia); 2) si parla solo di sigle dei cartoni. Perciò no, niente Megaloman, smettetela di ripeterlo, eghe. Andiamo: tenetevi pronti, ché come al solito sorprese e momenti mariomeroli non mancano [...]


Il fantastico mondo di Paul
Per dire: de Il fantastico mondo di Paul (e Nina) ricordavi il cartone ma non la sua sigla, ma grazie a un commento dell'antrista kingsimon la volta scorsa sei andato a ripescarla e... Beh, sentite che diavolo di funky c'è sotto la voce della ragazzina (Patrizia Pradella). No, sentitelo.

God Sigma
Alla fine è una marcetta farcita da sonorità tipiche delle sigle dell'epoca (1981), ma la lancetta del vogliadisaltellarometro risponde all'ascolto con almeno un otto su dieci. I rEgazzini che cantano sono "I monelli spaziali", ma l'arrangiamento, leggi su Siglandia, è di Fabio Frizzi, compositore e autore di numerose colonne sonore entrate direttamente nel mito senza manco citofonare prima. Assieme a Franco Bixio e Vince Tempera, giusto per fare qualche titolo, ha realizzato la colonna sonora di Fantozzi e di Febbre da Cavallo. Senza volerlo, avrete fischiettato roba di Fabio Frizzi per una vita. 

Ufo Diapolon
Magari non era il robottone più popolare tra quelli in circolazione in quei primissimi anni 80 (magari=manco per la cippa), e anche te di Ufo Diapolon conservi un ricordo piuttosto vago, ma porcamiseria che sigla. Un groove che, tipo, se non trovi entro sera il 45 giri per la tua neonata collezione ti prende bruttissimo e passi un fine settimana dimmerda, ecco. Dietro c'erano ancora una volta i Superobots (Douglas Meakin e soci), ma l'autore è Franco Micalizzi. Esatto, il Franco Micalizzi del tema di Lo chiamavano Trinità e di tutti quei poliziotteschi con le musiche fantameravigliose. Poi stupiamoci se le sigle di questi cartoni old school scalciavano cooli e tiravano giù nomi ché neanche Robocop dopo il cambio olio. 

Che paura mi fa! - Carletto il principe dei mostri
Dell'incommensurabilmente fichissimo Carletto ti piaceva ovviamente anche l'altra sigla, quella di apertura (Carletto e i mostri, che riprendeva quella originale giapponese), ma Che paura mi fa! in quanto a giro di basso tira molto di più. Sotto il consueto nome farlocco coniato per l'occasione (I Mostriciattoli), si celavano Mauro Goldsand, Fiammetta Tombolato e Aldo Tamborrelli, interpreti anche di Chobin e altre sigle. L'autore dei testi è invece Franco Migliacci. Sì, il Franco Migliacci di Nel blu dipinto di blu. Non avete idea di quali e quante sigle dei cartoni avessero un testo scritto dall'amico di Domenico Modugno in quegli anni lì...

All'età della pietra - Giatrus il primo uomo
Ecco, ora è facile. Ma negli anni bui del tardomedioevo pre-internetto, hai passato gli anni a cercare qualcuno che ricordasse questo cartone con i primitivi che mangiavano fette di mammuth e c'avevano sempre la bolla al naso. Quando, anni dopo, sei finito negli studi della Tokyo Movie Shinsha e hai visto in una cornicetta un fotogramma di Giatrus, Gon e famiglia, ti si è imbruschettato talmente l'occhio che hai dovuto chiedere dov'era il bagno per ricomporti un attimo. Sigla da lacrime napulitante ancora dei Superobots.


Goldrake
Abbiamo già detto in passato di Shooting Star, ma la seconda sigla di chiusura, "Goldrake", resta un'altra roba fuori scala. Ares Tavolazzi al basso, Ellade Bandini alla batteria, Vince Tempera alle tastiere, Renè Mantena alle percussioni, Massimo Luca alla chitarra, Luigi Albertelli che grida il nome degli attacchi, un giovincello Fabio Concato nel coro, Alberto Tadini solista. Dello stesso 33 giri "Atlas Ufo Robot", in quanto a groove ragguardevole, va menzionata anche Alcor

Ulisse delle Galassie - Ulysse 31
Coproduzione nippo-gianfransuà, per qualche motivo arrivata in Europa molto prima che in Giappone, Ulysse 31 viaggiava nei tuoi gusti costantemente tra il bellissimo e il mavattenearaccoglieremaruzze. Ma comunque. Non stiamo parlando di quello. Tutti ricordano la sigla di testa del cartone (Uuuuuulisse, Uuuuuulisse, vagabondo delle galassie), ma qui parliamo di giri di basso, e su quello la sigla di chiusura Ulisse delle galassie (versione italiana di quella francese) non la freghi mica.

Rocky Joe
Momento Oliver Onions 1: a mulinare pugni nell'aria davanti al primo Seleco a colori di famiglia, con un berretto rosso di traverso sulla fronte.

Galaxy Express 999
Momento Oliver Onions 2: sempre davanti alla stessa TV, a chiedersi perché diavolo questi tizi non usassero un'astronave come tutti, anziché fare gli hipster del razzo. Anni dopo, a domandarsi se gli Oliver Onions avessero scritto prima Galaxy Express 99 riciclandola poi come Fantasy per il film Bomber con Bud Spencer, o viceversa (la prima). Erano, gli anni senza Internet, anni di grandi domande irrisolte.

Tekkaman
Chiudiamo questo terzo ma non ultimo post sulle sigle dei cartoni groovatissime con un altro grande classicone dei Micronauti (ancora Albertelli e Tempera, assieme ai fratelli Balestra). La direzione non si assume alcuna responsabilità per timpani e gonadi di chi ha la sfortuna di dividere con voi abitazione e/o ambiente di lavoro distrutti. O nel caso in cui uno o più fra i precedenti brani vi si installino nel cervello per giorni e giorni. Succede. Son problemi vostri, ma succede.

POST COLLEGATI
10 sigle dei cartoni con un giro di basso pazzesco
Altre 10 sigle dei cartoni con un giro di basso ragguardevole

121 commenti:

  1. Non sono per basso (anche se bisognerebbe chiedere al signor Peavy se ha provveduto in tal senso), ma te li propongo lo stesso, si sa mai:
    http://www.strumentimusicali.net/advanced_search_result.php?keywords=marvel&categories_id=&manufacturers_id=&inc_subcat=1&x=0&y=0
    Per il resto, quando è comparso "Paul e Nina" sullo schermo il poster della Palmas in ufficio ha cominciato a piangere (madonnine qui non ne tengo, mi spiace).

    RispondiElimina
  2. Ciao Doc!
    due cose...
    La Prima è che Giatrus non l'ho MAI scordato,magari se mi avessi chiamato da una cabina telefonica ne avremmo potuto parlare...
    La seconda è che Ufo Diapolon era un cartone che spaccava il coolo a molti altri robbottoni e la sigla è fantastica!

    Un saluto!

    RispondiElimina
  3. Continuo ad insistere con le musiche di noi giovini. Va bene i groove anni '70 o inizi anni '80 ma un brano recente di un anime recente non sarebbe malaccio.
    Adesso capire se c'è un giro di basso va ben oltre le mie capacità ma qualcosa di Yoko Kanno devi mettercelo tipo The Real Folk Blues. Insisto anche anche con la colonna sonora di Ghost in the Shell SAC come Lithium Flower o Jack Rabbit Junk.

    Rimanendo in tema pugilistico Forza Sugar non era male (spero ci sia il basso).

    RispondiElimina
  4. Adoravo in maniera sviscerale la sigla di Galaxy Express! (Peccato che gli abbiano appioppato l'ennesimo finale del cavolo..)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io invece credo che il finale sia molto bello nonchè poetico

      Elimina
    2. idem con patate, uno cei pochi anime nipponi senza un finale aperto od orripilante, un finale adeguato ai toni della serie (molto fanta e poco scienza come matsumoto vuole ;))

      Elimina
  5. "Un groove che, tipo, se non trovi entro sera il 45 giri per la tua neonata collezione ti prende bruttissimo e passi un fine settimana dimmerda, ecco."


    Celo! celo! celo! :D

    RispondiElimina
  6. русский спамер3 maggio 2013 09:20

    Doc, ma...Gordian?

    RispondiElimina
  7. Maledetto, ho provato di tutto per togliermi il ritornello dalla testa: gruppi si sostegno, elettroshock, ipnosi ma non è servito a nulla.

    ... ogni colpo è una roccia che taglia, ogni pugno tremendo va giù, ogni missile freccia di fuoco che brucia di più...

    DEVO ASCOLTARLA!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. русский спамер3 maggio 2013 09:34

      E il bello e' che mi sono pure sbagliato, che la sigla di Gordian e' meravigliosa si, ma il basso non e' nulla di che...volevo scrivere Godam :-D
      (che io, quella di Godam, la canticchio ininterrottamente da tipo 30 anni)

      Elimina
    2. Pure sbagliato a scrivere ho invertito "pugno" con "colpo"

      Elimina
    3. Ecco, Godam ci può stare (in uno dei prossimi post). Gordian, visto che di sonorità del basso in sottofondo si parla, temo proprio di no.

      Elimina
  8. "Giatrus, il primo uomo" è un anime del 1974, coprodotto con gli USA.

    Solo a me ha sempre fatto pensare che sia alla base dei Simpson, più degli Antenati di Hanna&Barbera?

    http://t3.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcSqziQixP3ez3_pC8dY4dHLHh2WmcXihGXe369KM8peQvB47JeyZIHJjSJMNQ

    Comunque se trovi il 45 giri di Daiapolon, così velocemente, ti levo il saluto; è uno dei più rari, insieme a "Bryger", e io stesso il brano ce l'ho 'solo' su 33 giri, come mero ripiego :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sempre bravo Fabio, la sovrapponibilità grafica tra la famiglia di Giatrus e i Simpson, è quasi innegabile!

      http://fc04.deviantart.net/fs70/i/2010/232/5/5/Giatrus_vs__Simpsons_by_FaGian.jpg

      Considerando che la serie è di produzione Nippo-americana! (E comunque, il mangaka comico di Giatrus, mi ricordo fosse molto importante in patria)

      Elimina
  9. Senza cuffie ed essendo il secondo giorno di lavoro forse non è il caso di mettere la musica a palla... pessimo, mi toccherà aspettare stasera.

    RispondiElimina
  10. Come già dissi in un altro post, ascolto più volentieri le canzoni dei c.a. che la radio e nel mio cd mp3 queste le ho tutte! Mi permetto di dire che Tekkaman in giapponese è mooolto più bella.

    Segnalo qualche pezzo che magari qualcuno non ricorda:

    L'invincibile Shogun
    https://www.youtube.com/watch?v=qeBEzuUW12c

    G.I. Joe sigla americana
    https://www.youtube.com/watch?v=XQZZpGNcMaI

    La spada di king Arthur
    https://www.youtube.com/watch?v=xHDiAfgCh5w

    Nanà supergirl
    https://www.youtube.com/watch?v=mpTG4hHXKLI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah dimenticavo Astroganga
      https://www.youtube.com/watch?v=cPHyvHGe8G8

      Elimina
    2. Quotissiimo. Tekkaman in giapponese è uberfiga, molto meglio di quella italiana!
      http://www.youtube.com/watch?v=bJBUARCIPyo

      Così come entrambe le sigle giapponesi di Kyashan. Quella iniziale, accompagnata alle immagini, mi angoscia ancora oggi:
      http://www.youtube.com/watch?v=ttOU-HCCc5o
      Ma anche quella finale non scherza:
      http://www.youtube.com/watch?v=FrzgHJ4qQdw

      Elimina
    3. Nanà e l' invincibile shogun... Lo sapevo che dovevo smettere di leggere i post ad alto contenuto nostalgico, adesso mi ritroverò a combattere i ricordi per giorni!

      Elimina
  11. Mi è capitato di commentare la sigla di Galaxy Express con una persona nata nel 1994.

    Questa persona studia musica praticamente da quando è al mondo, compone, ha già suonato in piccole band, e al di fuori di questo interesse ambisce di diventare fumettista. Insomma, un background che avrebbe dovuto fargliela apprezzare, dico io.

    Sta ridendo ancora adesso. Sia il video che l'audio per lei erano una cosa talmente vecchia da essere ridicola, una specie di film George Méliès....

    Forse ci vuole un po' di gusto della nostalgia per apprezzare certe cose adesso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Considerando che Meliès è alla base del cinema moderno (vedi "Hugo Cabret", tanto per dire) sia live che animato, chiunque liquidi i GRANDI del passato, perchè vetusti, non ha capito una 'welloved'.

      Magari tra qualche anno questa tipa arriverà tutta fiera e compiaciut a farti vedere il suo manga, in cui un missile sparato da un cannone si pianta nell'occhio della Luna, e penserà di essere una dea del surrealismo per averlo inventato tutto da sola?

      Elimina
  12. All'età della pietra! Anche tu colla sindrome dell'isolamento? Neanch'io riuscivo a trovare un altro essere umano che conoscesse il cartone in questione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma zero. Ti ricordi questo e ti ricordi quello, ummamma che bello che era. Poi tiravi fuori Giatrus e tutti assumevano il grande sguardo vuoto da manichini

      Elimina
    2. русский спамер3 maggio 2013 11:02

      Stesso problema mio con Godam, a quanto pare nella mia citta' l'avevo visto solo io :-D

      Elimina
    3. Vi capisco benissimo! Mi ricordavo a memoria tutta la sigla di Giatrus (il cartone un po' meno) ma non trovavo un cane che se lo rocordasse!!! Potenza dell'internetto...

      Elimina
  13. Ciao Doc! Grandi Canzoni che ancora oggi ascolto volentieri con la mia compagna, Ulisse 31 poi mi piace tantissimo.
    Grazie ad un mio amico decisamente più appassionato di me ho recuperato alcuni concerti 'Super Robot Spirits' capitanati dall' Immenso Ichiru Mizuki. Oltre al bello spettacolo è divertente confrontare le canzoni originali con quelle 'nostrane', quando le riconosci, dato che è tutto in Jap ovviamente.
    Un' ultima cosa, poi mi levo dalle balle: c'è una puntata in cui Ufo 'Diapason' deve calciare una palla da FootBall\Bomba e se mai avrai tempo (e non la conosci) ti consiglio di vederla; meriterebbe di essere narrata.

    RispondiElimina
  14. Peccato che di Tekkaman sia molto più famosa la opening giappa che quella italica. E comunque il basso lì presente non mi entusiasma proprio, sarà per questo che poi nelle repliche questa opening è proprio sparita? Qualcuno se ne sarà vergognato :D

    Diapolon e God Sigma sono da annoverarsi tra i tanti esempi di anime orrendi e invecchiati male, però con belle siglette italiche evergreen.

    Fa una certa impressione constatare quanta roba musicale ci hanno fatto su quel cornutazzo di Goldrake.

    Ma come si fa a ricordarsi il cartone di Paul e NON la opening nostrana? XD

    RispondiElimina
  15. Alcuni hanno detto che "Il fantastico mondo di Paul" inciterebbe l'uso del LSD (basta vedere quella sigla) Evidentemente si sono dimenticati di cosa voglia dire essere bambini. Un po' come quelli che si chiedono perché le caprette di Heidi facciano ciao, le montagne le sorridano e la neve sembri latte di nuvola.
    Da bambini non era così difficile immaginare che questo succedeva poiché per Heidi, la montagna era la sua casa.

    RispondiElimina
  16. Io sono giovincello, quindi non ho mai visto Giatrus. Ma conosco l'autore del manga originale, tale Sonoyama Shunji, di cui possiedo un volume di un'altra sua opera raccattato a un qualche mercatino in quel di Milano. È così grezzo che me ne sono innamorato all'istante, senza possibilità d'appello.

    RispondiElimina
  17. Adesso non ricordo come stava a giro di basso e non posso ascoltarmela ma ricordo che di quel 33 giri un groove notevole ce l'avesse anche e soprattutto Vega. Ti faceva persino voglia di essere uno dei cattivi.
    Ah Doc, domenica 12 maggio c'è la Naoniscon a Pn e credimi che ne vale la pena. Soprattutto per scavare fuori vinili.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, ma è dall'altra parte d'Italia però! :)

      Elimina
    2. Quanto a Vega, vero. Ma grossomodo è tutto l'album che spacca (magari senza il pezzo su Venusia). Puoi ascoltarlo comunque tutto in questa playlist:
      http://www.youtube.com/playlist?list=PL942EB99B89802FE6

      Elimina
    3. C'ho il vinile! Ma ero in ufficio... Pn, hic sunt leones, ma è una delle migliori Con d'Italia a mio parere (come mercato, come mostra un pò meno).

      Elimina
  18. Ufo Diapolon lo seguivo e mi piaceva pure un casino, ma l'avevo completamente cancellato dalla memoria. Mamma mia, che impressione questi assalti improvvisi di ricordi rimossi.

    L'effetto "grande sguardo vuoto da manichini" oltre che con Giatrus io l'ho visto per anni anche con Il fantastico mondo di Paul. Ad un certo punto pensavo di essermelo sognato il cartone "con quello che fermava il tempo". Adesso invece sembra che lo guadassero tutti.

    A questo punto approfitto della nerdagg... ehm... della gran cultura dei frequentatori di questo blog per provare a togliermi una curiosità che ho da secoli: quale serie di robottoni finiva con l'ultima puntata in cui TUTTI i protagonisti si sacrificavano per distruggere definitivamente il nemico, tranne il protagonista che nella scena finale veniva trovato da qualcuno addormentato sulla spiaggia?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente Zambot 3.
      Finale: http://www.youtube.com/watch?v=7POhrMCQeSg

      Devo dire che la sigla di Tekkaman in italiano non la ricordavo, carina però...

      Elimina
    2. Grazie.
      Sì Teo, il finale è proprio quello. Pazzesco rivederlo così di un botto dopo... 30 anni?
      Quindi altra serie che non mi ricordavo assolutamente di aver seguito Zambot 3.

      Elimina
    3. tanto per cultura zambot 3 è di Tomino (non il formaggio ma il nippoautore di gundam :D) famoso per gli "stermini finali" presenti spesso e volentieri nelle sue serie

      Elimina
    4. E in Ideon - Be Invoked è stato ancora più spietato :)

      Elimina
    5. faccia di boe3 maggio 2013 20:29

      non solo il finale, ma tutta la serie di Zambot 3 è un pugno nello stomaco per drammaticità (vedendo una delle ultime puntate mi sono messo a piangere, non spollero oltre), il finale poi è un ecatombe senza precdenti

      Elimina
    6. In Zambot 3 c'erano cose tipo le bombe umane.
      Poveri cristi ignari a cui gli alieni impiantavano bombe nel corpo, che esplodevano a random.
      Scoperta la cosa le bombe umane si autoesiliano per esplodere senza uccidere tutta la gente intorno.
      Fate vedere quella puntata a tutti quelli che dicono che gli anime sono roba da bambini.

      Elimina
    7. vabbè, io ho visto or ora il finale postato da Teofilatto e, mentre il protagonista si chiede "non è stata una lotta inutile, vero?" ho cominciato a piangere e non ho ancora smesso! grazie tante, eh!

      Elimina
  19. Ma solo a me sembra che nella sigla di Tekkaman,dicano al posto del nome del protagonista un "tagga me"?

    RispondiElimina
  20. No momento momento momento, sò che vado fuori tema, ma momento. Cioè Migliacci scrive Canzoni Indimenticabili, come Lupin fisarmonica, uno su mille del morandi, nel Blu dipinto di blu e.......T' APPARTENGO DI AMBRA ANGIOLINI o_o NO CHE TIPO INFARTO AHHHHHHHHHH che speravo che quella canzone fosse rimasta sepolta sotto le ceneri degli anni '90. nonsio finisce mai di imparare.... Shock.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Franco Migliacci è la voce che dice "MAZINGA" all' inizio della sigla del Grande Mazinga.

      Elimina
  21. Comunque a livello di Groove mi sento di consigliarti anche la Sigla di Bryger che secondo me spacca di brutto. Anche la ballata (sigla di coda non è male ascoltate pure quella)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. faccia di boe3 maggio 2013 20:45

      bella "la ballata di Bryger", aveva pure una strofa un pò ambigua IMHO ".....forti di cuore e svelti di mano.....".

      Ma solo io vedo nel quartetto dei ranger J9 Lupin, Jigen, Goemon e Fujiko? : Jigen è quello vestito di nero che infatti è un pistolero, Fujiko è chiaramente la tipa (che sembra lei con vestiti diversi), Goemon è il capo Hizak che infatti è freddo e glaciale come un samurai e Lupin è il tizio con il beretto (che è il più "baka" del quartetto)

      Elimina
    2. Le bozze per il chara di Bryger sono infatti di Monkey Punch, l'autore di Lupin III

      Elimina
    3. Quoto in pieno. Bryger aveva due gran belle sigle, merita un posto in questa rubrica!

      Elimina
  22. per fare il solito pdf.. il basso di galaxy express è un basso synth (probabile un mini moog MA NON ne sono sicuro) suonato col sequencer.. giusto per rovinare la giornata a qualcuno!:)
    doc, benvenuto nella scimmia dei vinili!

    RispondiElimina
  23. Diapolon... da quando esiste l'internetto non ho mai avuto il coraggio di rivederne manco 1 minuto di puntata, per il terrore di rovinarmi il ricordo di un Robotto tra i più adorati della mia infanzia. La sigla però è un'altra storia, quella ciclicamente torna a ruggire sia in casa che in macchina e pure a lavoro, quando posso!
    Vola Takeshi, ai nemici tuoi / spezza Takeshi le ali e vai / Vinci Takeshi che tutto puoi / e prendi quota e vai via con lui...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. faccia di boe3 maggio 2013 20:36

      Diapolon a mio dire è uno dei più bei robot vecchia maniera, dopo Daitarn 3 (Nagai sucare): la trasformazione vagamente horror (takeshi che si espande all'interno del robot in stile Reed richards), il design sia di Diapolon che dei 3 robot singoli (Hedda, Trangu e Legga), davvero cattivo e minaccioso (Mazinga Z sucare)e poi la mitica sigla che mi fa venire la pelle d'oca sulla pelle d'oca

      Elimina
  24. Il fantastico mondo di Paul era una monnezza: ma aveva una siglia ok!
    "Che paura mi fa! - Carletto il principe dei mostri" e "All'età della pietra" mi ricordo che spaccavano di brutto! Per Galaxy Express 999
    mi sa che è venuto prima del film...

    RispondiElimina
  25. Non vorrei far morire questa rubrica così impunemente ma alla fin fine la maggior parte delle produzioni musicali anni '70/'80 avevano un groove di basso spaziale come esercizio di stile/funkettone/cavalcante, e di conseguenza le sigle dei cartoni scritte dagli autori in giro al tempo.

    RispondiElimina
  26. @Doc, in tema Goldrake, questa la ricordi?

    http://www.youtube.com/watch?v=wbusek4YkdU

    A parte il basso discreto, più in generale dopo tanti anni non ho ancora deciso se sia bellissima, ridicola o tutte e due... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me commuove moltissimo,
      perchè suona molto alle mie orecchie come un addio agli anni'70 e anche un'pò all'infanzia,
      quindi la inserirò nell'ambito "bellissima"

      Elimina
  27. Sempre belli questi post, Doc. Ma per un'ipotetica quarta puntata, Dr Slump e Arale? http://www.youtube.com/watch?v=xRyAYP02_00

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Voi segnalate, poi si vede.
      Oh, senza la dritta dell'altra volta di kingsimon, La sigla de Il fantastico mondo di Paul non me la ricordavo mica.

      Elimina
  28. Doc. con le ultime tre sigle mi hai fatto morire, gli Oliver Onions non si battono in quanto nostalgia e Tekkaman era bellissimamente bellissimo

    RispondiElimina
  29. Provo a citare un anime che forse abbiamo visto in pochi e che con mio sommo rammarico non spopola tra le Cosplayer bone: Dirty Pair - Kate and Julie

    Questa è la sigla:

    http://www.youtube.com/watch?v=eN9vJ3rfxbU

    le cuffiette stupide del pc dell'ufficio non mi permettono di capisco se c'è un giro di basso importante o c'entra un well loved (non lo capirei neanche con un audio serio, ma lasciamo perdere).

    RispondiElimina
  30. Doc dico solo: "La Banda dei Ranocchi"!

    RispondiElimina
  31. Io capisco a pieno la vostra espressione "lacrime napulitante" solo quando sento queste sigle!
    Divento un giovane Mario Merola col cadavere del figlio in braccio e piango...

    PS Non avevo mai sentito la sigla di Tekkaman italiana...se non l'avessi trovata qui avrei creduto fosse uno scherzo. Non si finisce mai di imparare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sei mica il solo. A giudicare dai commenti sul tubo, un frappo di gente non ne sapeva nulla e/o è convinta sia un fake.

      Elimina
    2. Il brano italiano venne fatto, tanto che ne uscì il 45 giri, ma non so per quale motivo, non venne usato in TV (cosa che tagliava le gambe al successo di qualunque pezzo, all'epoca).

      Pare che si sia sentito in TV solo nella primissima trasmissione, ma poi venne accantonato e lasciata la sigla giapponese, per questo molti non se ne ricordano.

      Elimina
  32. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  33. Quanti ricordi, e il bello (o il brutto) è che me li ricordo tutti questi cartoni comprese le sigle.
    Non so se può andare bene come bassi ma http://www.youtube.com/watch?v=eyfsVY6zlzw spacca da matti

    RispondiElimina
  34. cacchio, Alcor non la conoscevo! è fantastica!

    RispondiElimina
  35. Anche io fra le sigle "altre" di Goldrake, preferisco Vega!
    E non sono il solo.
    Caparezza l'ha in parte citata/usata per il brano La Fine Di Gaia (ascoltateli di fila e noterete le somiglianze):
    http://www.youtube.com/watch?v=F09rmFYgv9Q
    E ovviamente prego notare infatti la scena con il piccolo Hydargos che va al cesso, accanto ad un libro illustrato di Ufo Robot... ;-)

    RispondiElimina
  36. "Prima di iniziare, prima che vi infiliate le cuffiette o mettiate a palla le casse del computer, rischiando a seconda dei casi il posto di lavoro, quel minimo di credibilità sociale che vi resta o di esser portati in trionfo in metro, "
    Non c'è pericolo, ce so abituati: la playlist va ormai in loop da anni e gente che non ha mai visto i cartoni canticchia a memoria le sigle, qui da me :D

    Mi sono perso qualcosa io o di Ulisse 31 hai parlato di una e postato l'altra? Non doveva essere questa?

    La sigla di Tekkaman in italiano, invece, pure io è tipo la prima votla che la sento in vita mia. Conosciuto sempre e solo quella jappa. Si vede che qui in TV girava quella. E si che di mp3 pure io dai tempi del progetto Prometeo ne ho riempiti di HD...

    Detto questo, io ci riprovo, che l'altra volta il commento su fb è passato ignorato: a dirlo così pare brutto, da ritiro della tessera da bassista carismatico, ma ascolta il basso del Piccolo Principe. No, davvero.
    (Se servissero qui i credits.

    PS: Diapolon, una delle sigle più belle di tipo sempre :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'hai ragione. Ho incollato il codice embeddico sbagliato. Ora dovrebbe essere a posto. Il piccolo coso, lì, c'ha un buon basso. La sigla è inascoltabile, con quelle vocine da meenchietti, ma c'è del groove lì sotto, è vero.

      Elimina
    2. Le vocine odiose del Piccolo coro dell'Antoniano, mica adepti del male qualunque.

      E musica composta da Augusto Martelli. Leggiti la bio su wiki. È allucinante: Musica sacra, coro dell'Antoniano e il Milan. Condannato per una delle 3.

      Elimina
    3. E non era il Milan. Ricordo quando ne parlarono i TG. Quando si dice la coerenza professionale.

      Elimina
    4. La sigla di Tekkaman italiana, pur pronta non andò mai in onda, perchè le siglettari di cartoni giapponesi, a forza di lanciarsi a plagiare pezzi, con questa qualcuno s'era rotto le balle (dato che è plagio a qualcosa) e si ripiegò sulla (splendida splendente) sigla originale. Parola del mio avatar, che si bulla della sua originalità, lanciando un quiz come l'Enigmista (o meglio Riddler) nella serie TV di Batman: "Pegas: Tek Setter!", Ri-ce-vu-to, "POTENZIAMENTO!"... si, okay, ma qual'era il comando che Tekkaman usava per tornare ad essere George?

      Una delle cose più incredibili d'annata, cammina ancora tra noi!

      Elimina
    5. faccia di boe3 maggio 2013 22:34

      la butto lì: Set-off

      Elimina
    6. Molto vicino ;), va dalle puntate: "Set-Return", ma più volte Tek-Return

      Elimina
    7. Io la trovo molto carina, comunque superiore alla produzione Valeri Manera, ma una versione strumentale in effetti non guasterebbe

      Curiosità: ho il sospetto che le Storie Tese
      abbiano citato un frammento del ritornello di questa sigla del PP nella canzone Tapparella
      nel punto in cui cantano "[...] dove saranno invitati tutti molti amici molti nemici e anche Panino"

      Elimina
  37. Piango come una fontanella... Avevo God Sigma Versione robottone deluxe in metallo. I tre Robot si trasformavano sul serio. Lacrime napulitane a go-go.

    RispondiElimina
  38. Galaxy Express 999...da bambina rimanevo ipnotizzata davanti alla tele già dalla sigla, da brivido. E poi restare a guardare quel treno che viaggia nel buio nero dell'universo spinto da una canzoncina che mi sta ancora addosso ed è tra le prime che imparato a rovinar..suonare con la chitarra.
    Tra le sigle basso-munite un po' più moderne...tipo Niente paura c'è Alfred? Dopo Galaxy e le altre 9 qui sopra il papero non c'entra una well loved ma fa tanto sigla simpatia anni 90 :-)

    RispondiElimina
  39. Anch'io di Diapolon avevo un ricordo vago, fino a quando, un paio di anni fa, iniziai a recuperare tutte le sigle cartoon della gggiovinezza, e.... alla faccia che sigla! Mi vengono ancora i brividi quando la ascolto. Poi, se ci pensi, l'idea di combinare un robot con il football americano era originale.

    Rocky Joe spacca di brutto: inoltre, tutte le volte che la sento per uno strano effetto collaterale/riflesso condizionato pavloviano, mi viene in mente Bud Spencer in Bomber (anche con Galaxy Express, ma li' perche' la sigla e' praticamente la stessa). Ecccchecevoifa' :)


    RispondiElimina
  40. Quand'ero piccolo, mio fratello (14 anni di più) in un fremito di nostalgia aveva scaricato da un sito losco vintage un faldone di vecchie sigle di cartoni tra le quali Carletto il Principe dei mostri, che mi piaceva tantissimo e ascoltavo a ripetizione smaronando tutta la famiglia. Poi l'ho totalmente rimossa insieme al ricordo dell'evento fino ad adesso. Lacrimuccia.
    PS: in tutto questo non ho mai visto neanche un fotogramma del cartone.

    RispondiElimina
  41. русский спамер3 maggio 2013 20:17

    Miseria, mi sono riletto le altre due puntate e te ne butto li' qualcun'altra da prendere in considerazione...
    tipo quella che dovrebbe essere stata nominata per prima, Trider G7.

    Altre piu' o meno bassiche:
    Sam il ragazzo del West
    Sasuke
    L'isola dei Robinson
    Ducktales

    RispondiElimina
  42. Hai citato di nuovo crema. Anche se la versione di qualità più bassa di Rocky Joe che sentivamo alla TV, la rendeva più rock, rispetto alla versione pulita che la modera un po' ^^

    http://www.youtube.com/watch?v=ai5o-aQ09a0

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E la potenza di UFO Diapolon, è anche nella sigla evocativa. Il passaggio "Chi mai saprà, di una stella che esplosa anni luce fa...", è tale da essere appaiata a Mogol/Battisti di Pensieri e Parole con i suoi vari "Che ne sai tu (di un campo di grano, della nostra ferrovia)", generando la sentita citazione "che ne sai di un antico dolore,
      di una stella che muore."
      di Grottango, il fenomeno virale che si trasformò in una piccola leggenda metropolitana con il sottotitolo de "La serie dimenticata" che attraversò anni fa la rete otaku italica. I Bishoonen si accodarono a questo mito fittizio, generando una sigla di qualità, che cita cartoon giapponesi, atmosfere italiche a queste programmazioni, e tematiche, da meritare la segnalazione in questo post... con tanto di videosigla che ne generò

      https://www.youtube.com/watch?v=4ariEZNL_Dw

      Elimina
    2. русский спамер4 maggio 2013 01:42

      Si, il problema principale e' proprio la qualita' di quello che passava, perche' in effetti di pezzi con grandi giri di basso ce ne sono diversi. Tra l'altro il vuoto cranico mi stava mandando segnali incerti, finche' non ho focalizzato: sentite la sigla de Gli Impossibili; il mixaggio e' orrendo e la qualita' pure con in piu' il tipo che ci parla sopra, ma sotto si sente davvero un gran giro.

      Delusionissima invece per le sigle dei cartoni animati sui musicisti -Kid Video, Jem e le Holograms-, che sono piatte piatte :-\

      Elimina
    3. Gli Impossibili, come tutte le sigle di Hanna&Barbera anni '60, erano di un rock PAZZESCO, autore il miticissimo Hoit Curtin.

      Proporrei al Doc un articolo sui brani dei "Gatti di Cattanoga", roba psichedelica anche molto maliziosa (Sentite il testo di "My birthday suit", ammiccante quasi quanto "Planet O" di Lupin III), "Butch Cassidy and the Sundance Kids", e in genere tutte le sigle e le OST di H&B coeve.

      E aggiungerei anche "Flashbeagle", sigla di un episodio dei Peanuts animati, cantata dallo stesso della sigla di "Ralph Supermaxieroe", con sua moglie.

      Elimina
    4. Ah beh, su "GrottanGO" mi aspetto un post dedicato dal DOC, non si può mischiare con gli altri robottoni d'epoca, palesemente inferiori :p

      Elimina
  43. Se bisogna fare le cose facciamole bene: brano di God Sigma versione STRUMENTALE durante la trasformazione per il massimo godimento del basso: http://www.youtube.com/watch?v=UWEWzCvul6Q

    Come disse il Sergente Mac: "Non c'è di che" >:B

    RispondiElimina
  44. Fabio Frizzi che, ricordiamolo, è il fratello di Fabrizio Frizzi u' presentatore :-D

    RispondiElimina
  45. Doc ormai manca solo Trider G7 alla lista e fai l'"en plein" come direbbero i gianfransuà

    RispondiElimina
  46. Effetto collaterale di questo post 1: ho la canzone di Paul in testa da questa mattina.
    Effetto collaterale di questo post 2: 45 euro di vinili, spedizioni escluse.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Trovato Diapolon? Consiglio vivamente il 45 di Space Robot lato A, Gackeen lato B, avendolo dal '81. Ziobono come pompa.

      Elimina
    3. No, ma ho preso altri quattro pezzi che mi mancavano ;)

      Elimina
    4. Immaginando che sul lato A di Space Robot ci sia appunto la suddetta, cosa c'è sul lato B di Gakeen? o_O La strumentale? (e sul lato B di Space Robot?^_^)

      Elimina
    5. Gakeen - lato A
      Space Robot - Lato B

      È lo stesso disco, due sigle magnifiche su una lacca sola (lo so perchè ce l'ho; pure autografato ;) )

      Elimina
    6. È lo stesso disco, due sigle magnifiche su una lacca sola (lo so perchè ce l'ho; pure autografato ;) )

      Da Gakeen e Jetta 1?! O___O''

      Elimina
    7. No, sul lato B di "JET robot" c'è "George della jungla".

      Sul lato A di "SPACE robot" c'è "Gakeen".

      Tutte e 4 di Vito Tommaso, comunque

      Elimina
    8. Provo a ripetere la mia battuta sciemissima ^___^'

      Fa.Gian.= Gakeen - lato A
      Space Robot - Lato B

      È lo stesso disco, due sigle magnifiche su una lacca sola (lo so perchè ce l'ho; pure autografato ;) )


      Ultimus!= Da chi? Da Gakeen e Getta 1? °__°

      Ci devo crederci era una battutona!

      Elimina
    9. Ho risposto di fretta, non ho colto, sorry =^___^=

      Ovviamente intendevo "Vito Tommaso" ;)

      Elimina
  47. Oh... preso da un impulso istintivo mi sono lanciato in un ascolto estemporaneo su youtube. Sembrerà folle, ma la Canzone di Charlotte, con quella sua linea di basso vagamente country, secondo me si merita una menzione al prossimo giro. Oh, non sono un grande appassionato di anime sicchè non mi picchiate eh, ma il cartone credo di non averlo mai visto però la sigla mi è rimasta in testa fin da piccolo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, puoi essere scusato (escluso rare repliche) Charlotte è uno dei primissimi anime arrivato. Tipo assieme a Heidi, Goldrake, Lupin giacca verde, Astroganga... Prima ancora di Candy Candy!

      Elimina
    2. Ah, quand'è così mi sa che le prime volte che è stata trasmessa ero troppo occupato a non essere ncora nato! Mi sa che ho beccato qualcuna delle rare repliche nella prima infanzia...

      Elimina
    3. Forza Sugar!
      Non puoi non mettere dentro alla prossima Forza Sugar, dai!
      ...e vogliamo paralare di Pat, la ragazza del baseball?!?!

      Elimina
    4. Il giro di basso di Charlotte spacca un macello,
      ma più che country mi sembra decisamente giamaicano nell'ispirazione.
      Non appena avrò abbastanza skills per remixare completamente un pezzo, sarà il primo su cui voglio mettere le mani (non preoccupatevi, sarà più un re-edit che un remix come quelli anni 90, che Christian Zingales ha eccezionalmente definito come "dance in serie da catena di montaggio")

      Elimina
  48. Mi permetto di rissumere in un elenco alcune sigle che dovrebbero essere prese in considerazione:

    - Flashbeagle (Joey Scarbury e Desireè Goiette)
    - Nel covo dei pirati con Peter Pan
    - Supermodel
    - Grog di Magog
    - Defenders of the Earth
    - Shaman King
    - mademoiselle Ann
    - Gli gnomi delle montagne
    - Belfy e Lillibith
    - Ransie la strega
    - Gigi la Trottola
    ...

    E mi fermo qui, perchè andrei avanti per ore a elencare =^____^=

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I titoli 2, 3 e 4 sono della D'avena, ma musicalmente sono pezzi pazzeschi.

      Stesso discorso per la 6, che è di Marco masini, ma spacca di brutto.

      Elimina
    2. E dimenticavo di riportare Hoit Curtin e le sue sigle e OST per i cartoni di Hanna&Barbera, maestro di rock psichedelico adulto, per bambini.

      E qualche titolo di Shuky Levi, come "Pole Position", "Blackstar", "He-man and the Masters of the Universe", "Jayce and the Weeled Warriors", "Popples" (un pezzo raggae per dei peluche? Levi è un genio!)...

      Elimina
  49. L'ultima e finisco:
    IL bassista carismatico per eccellenza però è questo

    Shu-Xin

    http://www.youtube.com/watch?v=lA4Ijz97PMs

    Nella sua versione di "Chikyuugi", sigla giappa dei Cavalieri dello Zodiaco - capitolo di Hades

    RispondiElimina
  50. Grazie Doc!!! I post con le sigle dei cartoni mi fanno passare momenti indimenticabili!!! Pensa che avevo obnubilato il Fantastico mondo di Paul e vedendo la sigla mi e' tornato tutto alla mente! Diciamo che tra questa terza parte e le due precedenti abbiamo toccato tutte le mie sigle preferite, restano fuori solo Forza Sugar, Gordian e Mr. Baseball...

    RispondiElimina
  51. Ero io a menarla con Megaloman, ma solo perchè avevi menzionato I-zenborg! Comunque ce l'hai presente il gackeen,il magnetico robo? Stai male..

    RispondiElimina
  52. @Doc, butta l'orecchio sulla sigla di Getta Robot. Che te ne pare?

    RispondiElimina
  53. Ma Spiderman italiano? Con quel riff di basso da paura?
    http://www.youtube.com/watch?v=yTYkOzzYaDU

    RispondiElimina
  54. o/ Ufo Diapolon e' una delle mie canzoni (NON sigle, canzoni) preferite. E' splendida. L'avevo gia' suggerita al primo post della saga sui giri di basso... spero di essere stato di ispirazione :)

    RispondiElimina
  55. http://www.youtube.com/watch?v=XPe2QIHLBqM

    finalmente ho capito quale era l'originale di questa celeberrima cover!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  56. C'è uno swing dentro dentro questi pezzi :)

    RispondiElimina
  57. Quella di Ulisse 31 sembra un gigantesco tributo ai Killing Joke (roba tipo Love Like Blood, solo che quella è uscita qualche anno dopo... Hmmm, chissà...)

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails