lunedì 11 marzo 2013

82

Mantova comics 2013, il cinefotoracconto

Da destra verso sinistra: il Leo nazionale, te, un Playmobil che ne sa
Il video della conferenza con Leo Ortolani, le foto, i cosplayer, l'incontro con Cristina D'Avena, il Playmobil Boia. Che sarebbe un ottimo compagno di viaggio, non fosse per quel problemino [...]
Dice: quale problemino? Eh, ci arriviamo. Ci teneva proprio tanto, a venirci pure lui a Mantova, il Playmobil Boia. Leopaldon invece non ha voluto aggregarsi: "unmirumpitiicugghiuni", ha detto nel suo giapponese strettissimo. Vai a sapere che volesse dire. E insomma, in tarda mattinata sei già lì in giro per il Palabam di Mantova, quando ti imbatti in un trittico di star di youtube 
Farenz, che conoscevi già e ogni volta ti fa schiattare dalle risate, Yotobi, che non conoscevi di persona e che è un ragazzo molto gentile e alla mano, e Dario Moccia, idem. Se sommi il numero di iscritti ai loro canali su tutubo, ottieni la popolazione del Belgio. Moltiplicata per tre.
Ma presto venite raggiunti da un fintocosplayer di Gordon Freeman armato di piede di porco: lo manda chiaramente l'insopportabile Willwoosh per sfoltirgli la concorrenza. Coraggioso come solo tu sai essere nelle situazioni d'emergenza, fuggi.
Arrivano i primi antristi alla spicciolata (in foto, Michele) e l'Ingegnere Coltelino, compagno di avventure in linguaggio terronico nel podcast RingCast (in foto, Michele). Si parla del più e del diviso con i due micheli e altra gente, quand'ecco che si fanno a tradimento le tre e c'è l'incontro col Leo, già circondato da miGlioni di fan che sventolano minacciosamente numeri di Rat-Man da farsi autografare e cercano di portargli via un pezzo della felpa come ricordo. Bisogna fare qualcosa.
Il Playmobil Boia prende in mano la situazione, sale sul palco e inizia ad arringare la folla con suoi racconti di vita, sparando gesti del minollo a raffica. Il diversivo funziona, si può cominciare.


Dice: com'è andata? Beh, te ti sei divertito un frappo, ché il Leo è troppo forte. Speri che si sia divertito anche il pubblico. Cioè, al di là di quelli a cui hai mollato dei soldi prima per uscirti quelle risate finte che si sentono ogni tanto. Per il video si ringrazia l'antrista Il Giubba: appena vince la deboscia e mette online anche la seconda parte, vi si embedda pure quella. Con calma, Il Giubba, eh. Senza fretta. Va bene pure tra cinque minuti. 
EDIT del 12/3: ora è su anche la seconda parte. Grazie, Giubba!

Dopo la conferenza, il Leo viene inghiottito dall'orda dei fan. Cerchi il Playmobil Boia per fargli tirar fuori dal cappuccio qualche altro trucco, ma niente, è andato a fotografare le cosplay. Le ultime parole di Leo sono state "aiu...", prima che la folla si chiudesse su di lui. Che sagoma, il Leo. Pensare all'aiurvedica mentre rischi la vita. Come gli viene?
 Ma non c'è tempo per le lacrime, ché sono arrivati gli antristi. L'anno scorso ti avevano portato un pacco di Oreo. Quest'anno i malvagi Neo del Lidl. C'è crisi.
E insomma si fanno due chiacchiere e tiri fuori le solite gag per non far vedere che sei timido, mentre la bambolina portata da un'antrista viene insidiata prontamente dal Boia. Quando fa così, è pericolosissimo. Gli si impenna subito la scure, ah-ah. 
Poi vabbè che c'ha il cappuccio, ma vatti a fidare
Finito il raduno antristico, il bar del palazzetto è una wasteland di lattine arancioni. Il distributore locale di fanta si prende il pomeriggio libero e corre a casa ad abbracciare la moglie
A quel punto succede una cosa molto strana, e non è semplice spiegare esattamente come siano andate le cose. Proviamoci. Compri in uno stand della fiera questo meraviglioso romanzo illustrato di Love Me Licia, traboccante foto di spiagge giapponesi a Rimini, paste coi capperi e baffi finti, perché in serata c'è il concerto della D'Avena. Poco dopo, sei nella hall dell'albergo a dire le robe di ridere con l'amico Matteo Casali, Farenz e i ragazzi del suo Angolo, quando vi accorgete che Cristina è lì, a due metri, che sta cenando nel ristorante dell'albergo insieme a delle persone. Spinto dagli altri, prendi il coraggio a due mani, con altre due mani afferri il libro, indossi una maschera da faccia di tolla e ti presenti. E lì succede l'imprevedibile

Perché Cristina è molto gentile e sembra davvero felice di vedere quel romanzo pieno di foto. Il che ti butta fuori dal personaggio e ti ritrasforma nel rEgazzino che le sentiva cantare la qualunque a Bim Bum Bam. Eh, oh. I genuini momenti emozione© son fatti così, sapete. Vai a fare lo splendido, per le robe di ridere, poi ci resti fregato. Insomma, manca poco che ti commuovi. Mentre Joe il Condor strappa con disprezzo la tua tessera di membro del club dei bassisti carismatici, finite a mangiare una pizza col Matteo (che ti ha rivelato l'esistenza di un canale tutubico su cui fanno i riassuntoni settimanali della lucha in AAA. La. Fine.) e la banda di Farenz. Si sgherza, si parla male di giochi brutti e del tuo ammmore per Dark Souls, finché uno dei ragazzi dell'Angolo non spende delle buone parole per Aliens Colonial Marines. Per poco non ti va storta la margherita. Ci si trasferisce quindi nell'attigua area disco per il concerto della D'Avena, solo che la D'Avena non arriva. Te la immagini ancora commossa per il momento da libro Cuore di poco prima.
Le 23 si fanno le 00 e si sfora nel nuovo giorno. La sala è gremita di ragazzine del posto che cantano in playback perfetto i, si perdoni il termine, testi di brani dance agghiaccianti. I bassi del locale sono talmente forti che la gente non deve nemmeno ballare: sta ferma e rimbalza. A proposito della qual cosa: a stare lì ad aspettare, pure al Playmobil Boia iniziano a rimbalzare sul serio. Per distrarlo, gli fai notare che le tre cameriere vestite da Occhi di Gatto sono più bone delle tre tizie del cartone. E che "vestite" è una parola grossa.
Quando la cristinona sale sul palco è tipo l'una passata. In una raffica impressionante, un ipad piazzato davanti, dà fuoco al repertorio: un minuto a pezzo, uno via l'altro. Si parte da grandi classiconi tipo i Puffi o Georgie che corre felice sul ca prato
Ed è il delirio. Poi, per far contenti anche quelli più giovani, arrivano Detective Conan, Rossana e altre robe di cui hai giusto sentito parlare per sbaglio. E soprattutto la temibile canzone di Holly e Benji apocrifa 
Ed è il gelo. Arrivi in albergo che sono quasi le due, sei sveglio da 22 ore e non hai problemi a prender sonno: svieni.
La mattina dopo trovi il Playmobil Boia che sta cercando di solarti il cappello dell'AFC (gentile omaggio del solito Igor, che ringrazi). Fortunatamente, gli sta un pelo grande. Scendi a far colazione e quando torni lo trovi che arranca sullo stepper
"Ghhhh! Uno... Ghhh! Uno... Ghhh! Uno..."
Fuori c'è la nebbia delle grandi occasioni, di quella che dopo un po' vedi spuntare una guida turistica con l'ombrellino e dietro i vecchietti giapponesi in fila. Che vogliono sapere dove siano l'Arena e il balcone di Giulietta.
Indossata la maglia della squadra per non farti metter sotto da un tir, parti con un giro di perlustrazione. Incontri Ivo De Palma, che ti colpisce a tradimento con un Fulmine di Pegasus. In foto hai quella faccia lì perché stavi pensando a Saint Seiya Omega e sei stato travolto da una fitta di dolore. Con l'amico bressler Manuel scartabelli vecchi Topolini in cerca di pubblicità fuorvianti di spessore
PER DIRE
ma compri anche delle altre robe amarcordo-lollevoli che ne vengono fuori dei post di un certo livello. Parola.
Prendi a fotografare cosplayer, ma dopo un po' ti scocci. Ché come al solito ne riconosci a stento la metà, e poi queste fiere di fumetti, diciamocelo, sono sempre tutto un tripudio di tizie pallide in sovrappeso che non ne vale la pe... 
OPPORC...!
Trascinato a tradimento dall'organizzazione, finisci di nuovo sul palco per l'incontro con Kenneth Colley, l'ammiraglio Piett di Star Wars, ma l'entusiasmo del pubblico non è dei migliori. Non c'è più manco il rispetto per i personaggi di Star Wars di quindicesimo piano. Dove andremo mai a finire, signora mia? Poi c'è giusto il tempo per fare un paio di chiacchiere e foto con altri antristi, 
(foto con le quali sarai ricattato un giorno, come questa), ché s'è già fatta una certa e devi scappare (Coinc, sarà per l'anno prossimo!)
Trovi il Playmobil Boia ad aspettarti nella hall con la sua valigia già pronta. Si è divertito, dice, anche se è molto stanco. E, vedete, come dicevi all'inizio, il Playmobil Boia c'ha questo piccolo problemino quando è stanco:
ci escono le lacrime napulitante di sangue 

82 commenti:

  1. Primo! Primo e ...Primo e basta.
    Bel reportaggio.

    RispondiElimina
  2. Sono corrosa dall'invidia. Ma prima riuscirò a placcart... ehm... Incontrarti di persona, doc. È una promessa! *effetto drammatico dell'onda che va a infrangersi sugli scogli alle sue spalle*

    RispondiElimina
  3. Cavolo Doc. mi è dispiaciuto un sacco per Colley, ma fan di Star-Wars non sapevo cosa chiedergli! Comunque è stato bello incontrati e farsi una bella chiacchierata!

    P.s. devo dire, a mia discolpa, che le macchine fotografiche sono più complicate di quanto si creda...

    /piange in un angolino rannicchiato in posizione fetale

    RispondiElimina
  4. Grande reportage, i videi me li guarderò appena torno a casa che in negozio non ci danno delle casse degne per sentire tutto.
    Mi spiace di non esserci stato al raduno post intervista, ma in qualità di pilota della compagnia e con ben 3 ore di sonno addosso, siam dovuti tornare in quel di Torino appena finito il tutto.

    A quando il post sul progetto X?

    RispondiElimina
  5. Queste fiere hanno come principale pecca il fatto che poi per due giorni non scrivi post :-)
    Bene, next stop: Torino Comics, 12-14 aprile. Vero? :-)

    RispondiElimina
  6. C'ero anch'io! Purtroppo sono riuscito solo a farti una foto sfuocata mentre tenevi in mano il disegno di Manuel, poi ti ho perso di vista una volta che l'orda ha assalito Leo (tra l'altro, ma che voce serie e professionale ha? Non pensavo proprio). Sono pure arrivato un po' in ritardo, a intervista già iniziata, e sono riuscito a seguirla solo per una mezz'ora buona perchè c'era una folla di gente assurda che continuava a spingere per passare (ma mi chiedo: come si fa ad allestire il palchetto proprio in mezzo alla stanza che collega i due padiglioni? Ci sarà stato il microclima del Borneo lì in mezzo...)

    Vabbè, comunque ci tenevo a ringraziarti perchè è stato bellissimo!

    RispondiElimina
  7. Peccato davvero non aver potuto esserci, ma devo dire che a quanto vedo il Playmobil boia è stato una delle star indiscusse dell'evento XD

    RispondiElimina
  8. Si, no, ma infatti! Sto progetto X?
    Dicci pure a noi cristi, che non siamo potuti venire...

    RispondiElimina
  9. del Progetto X vi dico tutto entro domani. Promesso.

    Mi spiace per gli antristi che mi son perso per il palazzetto e per quelli con cui ho potuto scambiare solo due-parole-due: sarà per un'altra volta.

    Defkon15:
    vergognati. ;)

    Discorso prossime fiere:
    Con tutti i casini in corso, non ho fatto progetti. Ma quei casini dovrebbero portarmi il mese prossimo a Milano. Come detto, facile che il prossimo raduno sia lì.

    Il Playmobil Boia vi saluta tutti. Con il suo allegro volto civitavecchico.

    RispondiElimina
  10. Anch'io c'ero, ma son dovuto andar via prima della conferenza. peccato non averti potuto salutare Doc!

    Mantova Comics mi ha stupito positivamente: fiera non grandissima ma bella densa di stand, contenuti, ospiti illustri.

    L'unico momento di tristerrima tristezza è stato mentre stavo guardando la conferenza di Farenz Yotobi e Moccia:

    Sento qualcuno che prova a passare dietro di me, mi giro e mi trovo davanti l'Ivo Nazionale (che ancora cerca di riabilitarsi dopo quella brutta storia di TgO, il tg di Prestitò, ma questo non c'entra).

    Gli faccio spazio, mi giro verso i quindici/ventenni seduti che occupavano il passaggio e dico: "gente fate largo che c'è Ivo!"

    ...oh, uno, UNO che l'avesse riconosciuto >_<

    Non c'è + religione, si stava meglio quando si stava peggio, e non ci son + le mezze stagioni =_=

    RispondiElimina
  11. Volevo dire, son dovuto andar via prima della FINE della conferenza ;D

    Dove abbiamo avuto lo spoiler del millennio: Ratman morirà gettandosi in una cascata scilipotamente saltata fuori dal nulla :D

    RispondiElimina
  12. Il playmobil boia ha evidentemente lo stesso problemino agli occhi di Pernascone. Consiglio vivamente un mesetto di ricovero al San Raffaele, specie se la sua uveite è di natura giudiziaria.

    Cristinona è di una bontà e di una pazienza infinita... L'ho incontrata poco più di un anno fa anch'io in occasione di un evento a Palermo ed è stata di una disponibilità incredibile, non solo con me, ma con i milioni di fan che la circondavano per autografi e altro dopo il concerto, a tarda notte. Veramente una bella persona. Poi vabbè magari in privato fa sacrifizi umani e la chiamano Frau Blücher, ma mi sembra molto improbabile!

    RispondiElimina
  13. Andreotti, è famoso per dormire 5 ore per notte. :D

    Comunque, questi incontri pubblici, rischiano di depotenziarti. Prima o poi, non potrai più parlare male di nessuno perchè li conosci tutti! Anche la D'Avena, con l'occhio basso mentre autografa avrà pensato: "Che penna felice che ha questo!".
    Come potrai, di fronte a questo che è il complimento che più arriva al tenero cuore di un uomo, anche solo torcere un capello a CriCri Licia, ai capperi, o alle fettine panate, da qui e per tutta la vita?

    RispondiElimina
  14. Ma la tizia vestita da Miss Fortune?

    Comunque ti faccio notare che il personaggio di Start Treck è chiaramente Moggi!

    RispondiElimina
  15. Io c'ero solo ieri, ma è stata una giornata eccezionale. Oltre al buon doc ho potuto scambiare qualche parola con tanta gente che stimo e seguo. Sono felice di esserci stato.
    Che piacere sapere in anticipo l'entità del progetto X, trololololol :D

    @Defkon: ti irriderò nei secoli dei secoli, amen.

    RispondiElimina
  16. Bel reportaggio, con momenti di riflessione profonda tipo la cosplayer piratessa, e spoiler clamorosi come la vera faccia dello stimatissimo Boia Playmobil! Grazie! A tal porposito: ma esisterà una Mrs.Boia? Magari al tempo han fatto tutta la famigliola Boia con i piccoli Boia che giocano felici con le loro asce formato bimbo.

    RispondiElimina
  17. la cosa deve averti lasciato degli strascichi non indifferenti... che minchia hai embeddato ? :D

    RispondiElimina
  18. Bambola, chiede il numero di cellulare del boia.

    RispondiElimina
  19. La bambola di Blue Cobalto ha perso la testa per il boia.

    (ah-ah)

    Zanna:
    Eh?

    RispondiElimina
  20. DOC Nuooooooo dai, vieni a Torino. Dalle nostre parti ci sono cose imperdibili: un museo egizio che levati, la casa di Moggi (anche io ho preso il tizio di Star Trek per Lucianone...), la Reggia di Venaria. E' pieno di antijuventini...


    RispondiElimina
  21. Ho placcato il doc sabato nel dopo raduno,esordendo coi complimenti per la prestazione inglese:mi ha riconosciuto al primo colpo.
    Miracoli della fede calcistica XD

    Ps
    Doc ti ricordo la fiera di Cremona,l'algida stronza ti aspetta al varco ^^

    RispondiElimina
  22. (anche) Stavolta non ce l'ho fatta. Ci vediamo al 98% a Milano.
    Cristina che si presenta all'una neanche fosse skrillex, strafatto di Oreo?! A calci in coolo a fare la cameriera di nuovo da Marrabbio.

    RispondiElimina
  23. @Doc: momento, momento, momento, momento, momento, momento:a parte il vecchio ma sempre buono "Questo non è il mio bicchiere di Batman!", non si era parlato del Romics ad inizio Aprile?

    RispondiElimina
  24. Hai presente quando Youtube ti cancella a tradimento un video perché troppo lungo (perché fino ad oggi non ne avevo mai caricato uno di questa durata), dopo un giorno di upload? Ecco.
    Per la seconda parte ne riparliamo stanotte che tanto torno tardi, comunque anche il gruppo di antristi arrivati in pullmino (tra cui ricordo Betty pell) hanno filmato il filmabile, magari si riesce ad avere un reportage completo.

    RispondiElimina
  25. Doc, per caso il canale youtube con tutta la lucha è thecubsfan? No, perchè non mette solo la AAA, ma anche la CMLL e tutte le altre minori del magico mondo messicano...

    Detto questo, leggendo ascoltando l'intervista delle intervista dell'intervista con Leo, e...mannaggialamiseriaseavreivolutoessereli! *maledice la trinacria*

    RispondiElimina
  26. Gabriele Sciaratta:
    Nope, è Tercera Caída. Buttaci un occhio, se non lo conosci già.

    Il Giubba:
    Yepa. Andiamo (brooklyn), gente. Ne approfitto per ringraziare per le belle foto l'antrista Irene: la foto in apertura è sua, la nikon che Defkon15 non sapeva usare pure.

    Ultimus!:
    Ma dove. :D
    Se mi togli la pasta coi capperi tipo muoRo.

    RispondiElimina
  27. Vabbe', alla fine l'unica cosa VERAMENTE imperdibile era la cosplayer pheega...

    RispondiElimina
  28. La terza etichetta del post. Muorisco.

    RispondiElimina
  29. ma boh, invece dell'embed di YT c'era il minchiacoso di facebook con tutte le facce, poi ho refreshato un paio di volte ed è andato a posto.

    RispondiElimina
  30. doc, lo scrivo anche qui: CATANIA 7-8-9 GIUGNO! cazzu cazzu iu iu!

    RispondiElimina
  31. Feregna!
    Quando ti manderanno a Roma ad un Romics!
    Vogliamo il DOC nella capitale XD

    RispondiElimina
  32. Za-gor-te-nay:
    Perché non hai visto le tre di Occhi di Gatto.
    Ho provato a scattare una foto, ma ha preso fuoco l'ifonz.

    RispondiElimina
  33. Uh! La cosplayer di Miss Fortune! Pheega u.u

    /PDF mode on

    Miss Fortune è un personaggio del famosissimo MOBA League of Legends.

    /PDF mode off.

    RispondiElimina
  34. Leo Ortolani ha una voce bellissima *__*
    Dovrebbe fare un programma alla radio o presentare robe

    RispondiElimina
  35. No, aspetta un attimo...

    Perché tu hai il Playmobil Boia 2.0? (e non si parla di lacrime napulitante... ma del vestito: quello del mio è completamente diverso...)

    Modalità collezionismo inutile: off.

    RispondiElimina
  36. La Cristinona da quello che vedo dalle foto è ancora ampiamente bombabile. Quella santa donna più passa il tempo più imbonisce!
    Quello a cui piace Aliens Colonial Marines è il Gatto dell'Angolo di Farenz. Stamani stavo ascoltando il loro podcast ed ho pensato subito a te Doc! :D

    RispondiElimina
  37. O'dim denbrough11 marzo 2013 13:45

    Ma il Leo che parla come Bruno PIzzul? ahah

    RispondiElimina
  38. @Paolo Mannucci: forse al Gatto sarà piaciuto, ma quello che ne ha scritto una recensione tessendone le lodi sull'Angolo è stato Matyas.

    RispondiElimina
  39. Confermo la bombabilità della Cristinona, che personalmente ho preferito nella sua tenuta da "ristorantino in attesa di Manhattan" piuttosto del completino da palcoscenico, con tanto di guantini senza dita che ormai indossa anche la Carrà a "The Voice".
    Non confermo sull'identità del Gatto, in quanto era Matyas a tessere le lodi di ACM a tavola... nel podcast Gatto ha elogiato quell'altra perla di AvsP

    RispondiElimina
  40. A proposito Farenz, l'hai provato? :D

    RispondiElimina
  41. Doc, Mantova l'ho saltata per motivi di distanza...ci sarai a Napoli per il comicon a fine aprile?

    RispondiElimina
  42. Farenz
    Ah, era Matyas? Allora Matyas subito al vigamus :D

    Mikster:
    Come ho scritto sopra, è periodo di casini. Ninzò ancora.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. ok Doc, attendo fiducioso

      Elimina
  43. Perché mi devo sempre perdere questi eventi mondani. Ti aspetto a Milano così almeno scambiamo due parole, "uomo dalla penna felice".

    PS: mi sono beccato sulla TV giappo un programma che ti impara l'itaGliano... da brivido.

    RispondiElimina
  44. grande reportage!! Cristina D'Avena è sempre un mito, nonostante le sue canzoni abbiano avuto un tracollo esponenziale dopo gli anni 80 (ma non è certo colpa sua)... piuttosto Doc, qui a Roma c'è una edizione primaverile del Romics i primi di Aprile, c'è qualche speranza di vederti anche su questi lidi?

    RispondiElimina
  45. Figa doc, il non poter brindare a fanta sgasata con te è stato un duro colpo...mi hai fatto male profondamente nell'animo. Sarà per il prossimo anno o la prossima fiera vedremo! :(

    RispondiElimina
  46. Meraviglioso incontro, fantastico reportage. Uno di quei momenti inutilmente bellissimi che ti rendono meno vuota l'esistenza. Il Leo Ortolani non l'avevo mai visto e me lo immaginavo diverso. Anche vederti in piedi ed impacciato davanti a Cristina che ti firma un autografo è stato un bel momento riflesso.

    RispondiElimina
  47. Complimenti come sempre doc, quest'anno con un ottimo compagno d'avventura.. Un giorno molto lontano forse riuscirò ad incontrarti? Chissà, nell'attesa mi infrappo di fanta per arrivare pronto all'evento

    RispondiElimina
  48. Guardare le mattonelle del bagno non sarà più la stessa cosa d'ora in poi...

    (aspettiamo l'embeddamento della seconda parte!)

    RispondiElimina
  49. Presente anche io! Vestito da papa stalker a fine conferenza del sabato! Grazie per aver risposto alla domanda e aver subìto la foto senza mandarmi affang... :D Un abbraccio! :)

    RispondiElimina
  50. stupenda intervista, Doc sei troppo timido xD

    PS: "c'entravi eccome"

    RispondiElimina
  51. Ciao doc sono Simone/joker.
    Volevo ringraziarti della tua disponibilità e della tua simpatia e mi scuso se sembravo uno stalker ma non lo si faceva apposta.
    mi dispiace di non averti salutato prima di sparire dal (dis)Gusto ma sono stato costretto a ritirarmi all'arrivo di massa degli zingari invasati post-concerto della cristianina. Per finire grazie di tutto e buon proseguimento!
    P.S. La morosa dovrebbe averti taggato nella foto con me medesimo e il suo martello. spero non ti dispiaccia.
    P.P.S. Saluto pure il juventino che era con te al dopo raduno antristico.

    RispondiElimina
  52. faccia di boe11 marzo 2013 21:19

    la D'Avena a presentarsi sul palco con 2 ore di ritardo ha dimostrato (IHMO) professionalità e/o rispetto per i fan<0 manco fosse La Pausini o Vasco Rossi

    RispondiElimina
  53. Cavolo, non avevo capito nulla, come al solito. C'è anche scritto sulla scaletta del podcast "[1:13:40] Alien vs Predator felinizzato". Chiedo scusa al Gatto!
    Prometto di ascoltare la prossima puntata del podcast di The Game Fathers sui ceci!

    RispondiElimina
  54. Mi piange il cuore di non essere stato dei vostri!! Ma la foto della cosplayer pheega mi8 ha risollevato il morale!!
    @Doc.
    Ma non è che adesso il nome del blog cambierà in "L'antro Atomico dell'Uomo dalla Penna Felice" ?? :)

    RispondiElimina
  55. Grande doc, grande Ortolani!

    RispondiElimina
  56. Ciao Doc, sono Bruno del podcast di parliamo di videogiochi. Grazie ancora per esserti fermato a parlare con noi! (domani uscirà il video con la tua mini-intervista sul nostro sito)

    RispondiElimina
  57. il cosplayer più bello era quel ragazzo vestito da Tartaruga Ninja .. un cosplayer da paura!!!

    Cmq anch'io sono arrivato a conferenza iniziata e a causa della fiumana di persone alla fine ho seguito la corrente e mi sono allontanato.. anzi mi hanno portato via!!!

    RispondiElimina
  58. Paolo Pugliese12 marzo 2013 00:01

    Tu e Cristina d'Avena?
    Non ci credo ancora.
    Adesso ti manca solo un Tête-à-tête con l'algida stonz@...

    RispondiElimina
  59. http://youtu.be/fV6upfwBL7g

    Seconda parte dell'intervista! Mancano circa 30 minuti al termine dell'upload all'ora attuale, dunque domani mattina chi vuole potrà già guardarselo!

    RispondiElimina
  60. Bel reportage Doc, ma ogni tanto - anche se sei un bassita carismatico - sorridi nelle foto... :) Promettiamo di non dirlo a Joe il Condor :)

    RispondiElimina
  61. DOTTORE!

    Incontro dal vivo con "spoiler" pubblicitari fuorvianti bellissimo.

    Se ti va di inserire anche la foto fatta con me (il primo da destra) ne sarei felicissimo, ovviamente NON sei affatto venuto male come avevi sospettato. Hai un'espressione molto "Rocky sta per gridare ADRIANAAAAH" (la foto te l'ho uppata su Imegshack, qui ti linko dove scarrrregartela

    http://img845.imageshack.us/img845/9056/dscf0006y.jpg

    Salutami la domestica che fa cadere le action figure.

    RispondiElimina
  62. Embeddata anche la seconda parte. Grande, Il Giubba!

    Per le foto: non posso sorridere. Sono troppo concentrato a non strizzare gli occhi per il flash. :)

    RispondiElimina
  63. eh finisce sul più bello ....

    RispondiElimina
  64. Ma Doc...mi liquidi così Dario Moccia che dei tre youtuber è quello che tratta gli argomenti più affini ai tuoi.

    RispondiElimina
  65. Finito ora di guardare i due video, che finalmente c'ho avuto tempo.
    Meenkia staVrei le ore a starVi ad ascoltarVi a voi duVe. Che tipo i vecchi che ammirano i cantieri. Che pure io, anche se da tempo non gioco col pupazzetto in bagno, mi avvio con passo claudicante verso gli 'anta.

    E troppo rosicato ho, mio giovane padawan, alla fine di entrambi i video, con i discorsi tranciati come pesci spada, frasi orfane della loro conclusione.

    Imperituri grazie a chi c'era e ha documentato anche per noi troppo lontani o troppo debosciati. Grazie al Giubba (che non è la quarta delle tre Grazie).

    Ma mi chiedo (e si, in parte mi rispondo da solo), in sto popo' di manifestazioni, da parte di chi organizza eh, è tanto difficile (si ok, costoso magari si) organizzare un treppiedi fisso, con una cacchio di camerina che riprenda integralmente gli eventi, santa la pupazza?

    Ok. Sfogato. Bel reportage. Bel boia. Bella tracolla. Bel post. Al solito. :)

    RispondiElimina
  66. @omoragno: prego! :) il treppiedi c'era, ma ho ottenuto il permesso di piazzarlo solo quando si erano già seduti tutti vicino al palchetto, stavo già bloccando la visuale a qualcuno con la reflex sul treppiedi, dunque per educazione mi sono messo dietro con altri due/tre antristi (a proposito, si presentino dato che non ricordo più i nomi a causa della confusione! XD). Il problema della 5D Mark II è che può fare filmati per 10 minuti in alta definizione, dopodiché per questioni di temperatura ferma il filmato. Nella confusione ho pensato di aver esaurito la prima scheda di memoria quando invece non era così (mi sono ripassato il manuale appena tornato a casa), sono andato a sostituirla e ho impostato la risoluzione più bassa per poter fare il secondo filmato da 30', ma una volta interrotta la registrazione per la seconda volta non ho più avuto il coraggio di scavalcare la prima fila per riprendere, consapevole anche del fatto che un altro gruppo di antristi stava riprendendo con un'altra telecamera.

    Dunque presto potremmo avere un filmato completo da parte loro, dipende da come si sono organizzati :D

    Comunque la prossima volta saprò come organizzarmi, non mi frega più la reflex XD

    RispondiElimina
  67. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  68. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  69. Va che lo sfogo non era indirizzato a te (o agli altri "video amatori", passami il termine), e ci mancherebbe!

    Piuttosto pensavo (in verità mi lamentavo, da bravo vecchio, che lo so che non è cosa fattibile) che le varie fiere del fumetto potrebbero pensarci loro a filmare gli eventi.

    RispondiElimina
  70. Seriamente noiosa la prima parte (Leo come intervistatore e Doc come intervistato), molto più interessante la seconda (Doc come intervistatore e Leo come intervistato)... pare solo a me?
    Aspettiamo di vedere il completo, magari grazie anche ai fan del RMFC...

    RispondiElimina
  71. @omoragno: no no, mai pensato neanche lontanamente, ma dato che se me parlava ho pensato fosse giusto spiegare il perché di questi salti ;)

    Quest'anno hanno risolto il problema dell'audio e finalmente siamo riusciti a sentire bene le conferenze, magari l'anno prossimo saranno organizzati anche per registrare, chissà!

    RispondiElimina
  72. Ciao Doc,ti seguo quando non sono impegnato con le mia menkiate da studente. Ti faccio i complimenti per l'intervista e sentendoti parlare la domanda mi sorge spontanea,ma da quale terra del sud provieni?

    RispondiElimina
  73. Steamboy:
    Calabrifornia del nord
    (Cosenza)

    RispondiElimina
  74. Diego Moretti13 marzo 2013 18:36

    Doc, hai assaggiato il panino con la salamella?

    RispondiElimina
  75. Diego Moretti:
    L'anno scorso. Lo sto ancora digerendo.

    RispondiElimina
  76. Perché Cartoomics la fanno a una settimana di distanza da Mantonva? Non posso spararmi due fiere in due settimane!
    Aspetto di vederti in futuro a Milano.

    RispondiElimina
  77. Periodaccio. L'impossibile non è bastato per arrivare a Mantova. Peccatissimo. Sempre grandi, troppo i migliori, troppo the best!

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails