martedì 29 novembre 2011

61

Ci stanno i Puffi, i Muppet Babies, Slimer...

...ma anche Michelangelo delle Turtles, i Chipmunks, Bugs Bunny e Daffy Duck, Garfield, Alf l'extraterrestre, Qui, Quo e Qua, Winnie the Pooh e Tigro, fermatemi se la sapete già. Tutti nello stesso cartone. Tutti insieme appassionatamente contro il mondo della ddddddroga, per un incredibile, psichedelico, dito indice (indice) agitato contro l'utilizzo delle sigarette con pochissimo tabacco dentro. E' il mediometraggio "I nostri eroi alla riscossa" ("Cartoon All-Stars to the Rescue") ed è l'unica chance che avrete mai nella vostra vita di farvi spiegare cos'è la marijuana da Simon, il tizio occhialuto dei Chipmunks [...]
Alf e Garfield. Garfield, però, fu usato senza chiedere il permesso a Jim Davis, che si è incazzato come una biscia
Nato da una collaborazione tra la Disney e altre case di produzione patrocinata dalle patatine fritte di McDonald's, I nostri eroi alla riscossa andò in onda nell'aprile del '90 praticamente a reti unificate negli USA, per poi approdare su Italia 1 e infine in una di quelle videocassette scrause usate per tappezzare gli scaffali degli autogrill subito sotto i grandi successi di Nino D'Angelo. E' la storia di Corey, ragazzina ancora non arrivata al tempo delle mele, e di suo fratello Simon, alle soglie di quello delle pere: a furia di farsi cannoni e di frequentare sale giochi del vizio in cui girano le sigarette drogate, il ragazzino è pronto a passare all'uso di roba pesante come il crack o l'abbonamento a Libero. 
Ma con il grande potere pedagogico del pistolotto si metteranno sulla sua strada tutti questi cartoni animati, che a un certo punto prendono ovviamente a cantare e alla fine hanno la meglio sulle debolezze del ragazzo, terrorizzandolo a morte. Il Metodo Montessori Krueger. E sì, immagini che a questo punto vi sia venuta una gran voglia di vederveli, questi ventisette minuti di spremuta di anni 80 e dito indice (indice) agitato contro le canne. C'è che vi dice bene, perché grazie all'antrista Sam, che è andato a ripescarlo sul tubo e a segnalartelo, potete farlo ora e subito: questa è la prima parte, qui trovate invece la seconda, con il suo finale à la Frank Capra/Maria De Filippi. Engiòi.
All'inizio avevi letto solo Ronald McDonald. Pensavi stessero ringraziando il pupazzo. Cioè, visto che avevano già ringraziato la nostra presidenza del consiglio
On a totally unrelated note, questa foto l'hai scattata domenica pomeriggio in un aeroporto quassù al sud. 
Visto? No, non dici i due pupazzini ridicoli tratti dalla versione occidentale di Kamen Rider Ryuki. Ingranditela cliccandoci sopra per guardare meglio. Fatto? Ora leggete quel cartellino lì in basso a destra. Esatto, quello.

61 commenti:

  1. Ahaahahahah i trans for men!Qualcuno segnali il posto a Marrazzo!

    RispondiElimina
  2. Il doc che utulizza un meme. Glorioso!
    (E il video contro le sigarette drogate dovrà aspettare, purtroppo. O il dito medio -medio- me lo fa il telefono, di nuovo.)

    RispondiElimina
  3. Sponsorizzato da McDonald's,responsabile di almeno tre generazioni di grandi obesi.Non fa una piega!

    RispondiElimina
  4. Me lo ricordo molto bene! Ogni tanto lo uso come esempio per screditare chi sostiene che la vita dei ggiovani d'oggi sia più pericolosa di quella dei nati tra la fine degli anni 70 e l'inizio degli anni 80, il fatto che si senta la necessità di usare cartoni animati per passare un messaggio contro le sostanze non è un buon segno!

    RispondiElimina
  5. Miiiii, il cartone contro la droga con tutti i personaggi dei cartoni animati: una roba che mi ha perseguitato per tutta l'infanzia. Grazie Doc per questo post: quasi quasi me lo riguardo fumando qualche sigaretta drogata.

    RispondiElimina
  6. Ma noooo!! Ma cosa scrivono!! Dai Trans for man!! Beh porebbero però essere una nuova linea derivata dai Transformers, già me li vedo i nuovi Autofot!!

    RispondiElimina
  7. Scusa Doc. ma ora che ci penso, nessun post dedicato a Siena-Inter???

    RispondiElimina
  8. Peccato essere al lavoro, quei due spezzoni videotubbici andavano guardati subito.
    Ma forse potrebbero essere utili per ammonire i colleghi, chissà. Fatto sta che appena arriverò a casa guarderolli, cercando di non pensare troppo ai robot marrazzici. Aiuto.

    RispondiElimina
  9. Quanti ricordi... C'era il punto in cui gli facevano vedere il futuro, e lui era diventato tipo uno zombie/tossicomane incallito... L' ho sempre trovato moderatamente ridicolo e per qualche motivo mi faceva venire quasi voglia di iniziare (mai iniziato a fumare nemmeno le sigarette, ma era difficile non cedere alla tentazione dopo il cartone animato).

    RispondiElimina
  10. Doc non se po', questo mi faceva schifo anche da bambino. Ho rivisto i primi cinque minuti per intero poi ho selezionato a caso altri pezzi.Mi ha confermato che Alvin e i Chipmunks siano tre imbecilli.
    Meglio, molto meglio i "soggetti vari"

    RispondiElimina
  11. Mai visto questo special, ma mi ha pericolosamente riportato alla mente quelle tremende appendici educational che c'erano nel finale di molti cartoni seriali degli anni '70 e '80.
    Come dimenticare i pistolotti di Superman sull'utilizzo del kit di Pronto soccorso nel cartone dei Superamici?
    Che poi, a pensarci oggi, quali agghiaccianti metodi utilizzerebbe Batman per far smettere di bombare crack e canne ai giuovani che hanno perduto la retta via? Rabbrividiamo...

    RispondiElimina
  12. Come dimenticarlo, lo avevo in videocassetta... A pensarci bene forse è da qualche parte sotterrato in camera mia, magari tra filtri e cartine...

    RispondiElimina
  13. Hahahahahaha Trans for men

    Comunque Jetfire e Jetstorm so bellilli assai, piglia se puoi

    RispondiElimina
  14. Me lo ricordo eccome. Mi ricordo pure Andreotti che lo presentava. Andreotti.
    Sono sicuro di averlo a casa da qualche parte, in giro si trova da scaricare.

    RispondiElimina
  15. Grazie di avermelo fatto rivedere, Doc. Non sentendone parlare dai tempi in cui ce lo fecero vedere alla scuola elementare, l'avevo quasi derubricato a mia fantasia infantile.

    RispondiElimina
  16. Da bambino, che per disperazione mi guardavo pure i cartoni "da femmine" quando non ci stavano i robottoni in TV, era riuscito a farmi cambiare canale questa porcheria....non ho assolutamente bisogno del pistolotto con dito indice allegato grazie :D

    PS
    Invece mi sorbivo con gioia i pistolotti/morali vari ed eventuali di roba filmation come i masters o i "real" ghostbusters (quelli con lo scimmione).

    Memorabile la pippa del non spegnere le padelle in fiamme con l'acqua ma con l'estintore che effettivamente penso abbia salvato parecchi ragazzini cuochi in erba alle prime villeggiature da soli(per rimanere in tema :D)

    RispondiElimina
  17. "Il Tempo delle Pere" è GENIALE.

    Questa me la rivendo [cit.]

    RispondiElimina
  18. Minchia. Lo ricordo quasi a memoria. Tranne tutta la storia delle canne, ché da ragazzino avevo filtrato (ehsi!) tutta quella parte a favore dei cartoni animati. Grazie Doc!

    RispondiElimina
  19. Me lo ricordo benissimo il cartone, eccome se me lo ricordo! La prima volta che lo trasmisero, oltre ad essere stato sponsorizzato da McDonald's, lo trasmisero pure A RETI UNIFICATE!!! Roba che io cambiavo e vedevo sempre le stesse immagini e avevo paura che il televisore fosse posseduto!!!
    Oggi a distanza d'anni posso dire che era stata una bella trovata. La domanda è: con la tendenza ai remake che hanno...sarebbero capaci di fare un remake dello stesso? E se sì...CHI CI METTEREBBERO!? I GORMITI!? XD

    RispondiElimina
  20. E da notare come Daffy Duck faccia il veggente zingarissimo (in tutti i sensi). Io però, invece di uno zombie, mi sarei immaginato il ragazzo con i rasta, la barbona e il cane che se ne sta con il suo gruppetto di amici a cantare NO WOMAN NO CRY. E lì Daffy a dirgli: "Quello sei tu se continuerai a fare uso di quella robaccia!" XD

    RispondiElimina
  21. Errata corrige: non era Daffy, era il mitico ALF.

    RispondiElimina
  22. Ma come, Doc, ci illudi così?

    Niente recensione-commento minuto per minuto? ;__;

    RispondiElimina
  23. "È la storia di Corey, ragazzina ancora non arrivata al tempo delle mele, e di suo fratello Simon, alle soglie di quello delle pere" Meraviglioso Doc xD

    "Il Metodo Montessori Krueger" Lollone. Pedagogia avanzata, troppo avanti xD

    Me lo ricordo e come, lo specialone, e se non sbaglio avevano pure preso a ri-trasmetterlo durante il periodo natalizio-capodannizio. Così, giusto per far riposare Bastian, Atreyu e Falkor il FortunaDrago...

    @Aladino "Sono sicuro di averlo a casa da qualche parte, in giro si trova da scaricare. "
    Ma chi? Andreotti? xD

    PS: No comment per i soggetti vari...
    PPS: Il Doc e i meme... muoio un po' dentro...

    RispondiElimina
  24. l'ho visto da piccolo, e mi ricordo che esistavano anche altri cartoni terrorizzanti contro la droga, pure peggiori di questo

    comunque McDonalds che sponsorizza un cartone contro la droga e' come se le lobby delle armi da fuoco accusassero le lobby del tabacco di essere dannose per la salute

    RispondiElimina
  25. Capolavoro. Doc e' un mito, non è una persona reale. E' lo spirito degli anni '80-'90 che si manifesta a noi. Beati noi che possiamo vederlo e leggerlo.

    RispondiElimina
  26. Inanzitutto diciamo che la vhs era noleggiabile gratuitamente nei videoshop , perchè essendo un prodotto non a scopo di lucro non si pagava.
    Stessa cosa accadeva per la trasmissione tv, gratuita anch',essa a le reti che richiedevano la pellicola.
    E qui c'è un bel anedotto inutile.
    Italia 1 fece una gran pubblicità a stò cartone , menandola a destra e manca che tutti gli eroi più famosi dei ragazzi si sarebbero uniti in una grande avventura ( contro cosa non lo dissero: Mediaset aveva paura di dire la parola "droga" nela pubblicità) e venne trasmesso alle 8,30 di sera.
    Nella mia mente di 13enne bimbominkia mi immaginavo chissà quale colossal pazzesco dove ne succedevano di tutti i colori, e che ti beccho?
    Un cartone di 20 minuti dove i nostri convincono un ragazzo a non drogarsi.
    O meglio, a non farsi le canne, perchè mostrare le siringhe eratroppo per i bacchettoni americani del tempo.
    Perchè se vuoi fare un campagna preventiva contro un problema serio, giustamente falla vedere in maniera scherzosa ed edulcorata, eh!
    Cmq, si diceva, MS fece gran pubblicità all' evento che io attendevo impaziente di vedere.
    Stà di fatto che, siccome i diritti erano gratuiti, un sacco di reti regionali trasmisero il cartoni molti giorni prima di MS togliendomi così la sorpresa.
    La cosa iù divertente di questo cartone però, è che abbiamo stò ragazzo che si fa le canne e vede Winni the Pooh e compagni che gli fanno le prediche.
    Come se i personaggi dei cartoni non esistessero ma fossero il frutto della sua mente alterata dalle foglie di canapa! XD

    RispondiElimina
  27. Grande Classico, che per un certo periodo trasmettevano dapertutto, Ricordo anche io l'intro di Andreotti (nella versione originale c'è Nancy Reagan).

    La cosa che retroattivamente mi diverte di più di questo special è la presenza di Slimer che (forse non tutti sanno che) nelle intenzioni di Dan Aykroyd e Harold Ramis è stato creato come versione ultraterrena (leggasi fantasma) di John Belushi, che ci ha lasciato le penne per via di un overdose di Speedball ( mix di cocaina ed eroina, da non confondere con l'omonimo New Warrior).
    Il top dei "Cartoni Antidroga" lo ha raggiunto THE PRICE: storico episodio di Bravestarr dove la storia non si conclude a baci e abbracci e tarallucci e vino, anzi...vedere per credere.

    http://www.youtube.com/watch?v=jkP0bzBFeDc&feature=related

    http://www.youtube.com/watch?v=xrKMzHqzfjE

    PS Spero un giorno di poter trovare e indossare la camicia che indossa ALF...

    RispondiElimina
  28. Raga , ne approfitto per una comunicazione di servizio: venerdì, su Rai 4 alle 21 c'è il film dei Masters!
    Quello trash con Dolph Lungredtrasmesso pochissimo in tv!
    Guardatelo e che la forza degli anni 80 sia con voi!

    RispondiElimina
  29. che spettacolo! e a me ha fatto anche venir voglia di drogarmi:)

    RispondiElimina
  30. Da piccola lo vidi, all'epoca pensai tra me e me:"chi si droga sbaglia!"
    Oggi penso che molti ragazzini hanno iniziato a drogarsi dopo questo film...

    RispondiElimina
  31. Mammamia, ho visto i video di Bravestarr sulla droga....cioe' io a un bambino di 8/10 anni non gli farei vedere certo questa roba, poi mi cresce paranoico....

    RispondiElimina
  32. Lo vidi anch'io in tv a 7(?) anni!! :) l'unica apparizione di winnie the pooh che posso vantare. Mia madre lo registrò perfino!! e aggiungo che a me piaceva pure!! incredibile!

    RispondiElimina
  33. Dottore, ora vogliamo lo speciale delle turtles in concerto, con 3 dita che slappano sul basso.

    RispondiElimina
  34. All'epoca era normale fare puntate così: ricordo He-man, Albertone, Bravestar... tutti quei pseudo cartoni pedagogici della Filmation.
    Ricordo che da piccino vedevo quel cartone "I nostri eroi...ecc", mi padre lo registrò pure (cosa che poi andò a puttane perchè ci registrai sopra le Tartarughe Ninja 2).
    Già all'epoca rimasi disgustato... figurati oggi Doc!
    Queste ondate di falso buonismo mi hanno sempre urtato la sensibilità, facendomi incazzare.
    Non so... forse perchè mio padre mi ha insegnato che la bontà si fa in altri modi "in gran segreto, senza glorie e vanti".
    Sarà perchè McDonalds è una multinazionale che ci droga coni suoi plasticissimi panini.
    Oppure perchè credo che le Tartarughe ninja non possono stare insieme ai puffi!
    Premetto che da piccolo amavo Duck Tales, Alvin e l'alieno Alfred...Per il resto... è un ondata di buonismo (ma questo l'ho già detto)

    RispondiElimina
  35. Concordo con Soryuken, la puntata di Bravestar è a dir poco angosciante, poi l'indiano che piange alla fine, loro che si fumavano dei gran calume con tanta paci e poco tabacco...

    RispondiElimina
  36. Shoryuken, pardon.

    RispondiElimina
  37. Io ogni volta che si parla di droga ho soltanto in mente i tremendi volti senza pupille dello spot "chi ti droga ti spegne", inseriti a tradimento nelle pagine di Topolino tra un Filo di Arianna e una pubblicità dell'Amstrad CPC.
    Altro che Winnie dei Pooh che fa le prediche al rastafari di turno.

    A proposito Doc, a quando uno speciale sugli spot terrificanti dagli anni 70 agli anni 90 che hanno finanziato generazioni intere di psicanalisti alla faccia di noi poveri bambini inermi?
    Bambole Furga Profondo Rosso incluse, ovviamente.

    RispondiElimina
  38. Doc, perché non scrivi un articolo su tutto il peggio di hanna & barbera? tra i vari stupri di diritti di case come marvel e dc fino alle geniali invenzioni originali

    RispondiElimina
  39. @Utcheeow

    Aaaaaaaah i volti senza pupille.
    Ricordo ancora gli spot televisivi, il macabro carillon che intonava il motivetto mentre il il/la/tipo/a di turno si girava piano piano fino all'inquadratura finale sul volto.
    Invece lo spot dell'aids con il sottofondo musicale ah...ah...ah... ha spaventato parecchi bambini all'epoca.

    RispondiElimina
  40. io adoravo questo cartone.
    i risultati vedono.
    ho ancora la voglia di farmi un acido e vedere i colori psichedelici che vede il ragazzetto.

    RispondiElimina
  41. un noto attore australiano29 novembre 2011 16:06

    crossover imbarazzante. era meglio il "winners don't use drugs" nei coin-op. c'è da dire che nel 2006 non fecero di meglio sostituendo il metodo montessori-krueger (genio!) con la brandizzazione di una sottocultura
    http://youtu.be/rNJ9eSqVhKk

    RispondiElimina
  42. Oh Segnur...
    Pensavo di aver toccato il fondo ieri sera costretto dal nepotame PS- dipendente a vedere il film di Tekken (Mi ha consolato solo la presenza femminile della Monteiro e di Nina Wiiliams, entrambe con parti anatomiche degne di parolamentre la sorella l'hanno fatta racchia!!!)
    MA qui con 'sto coso che non oso chiamare cartone animato si raschia il fondo di un barile... Di Jim Bean bevuto da chi ha ideato 'sto scempio...

    RispondiElimina
  43. Il film si riassume:
    No alla droga, si hai panini di Mcdonald!

    O forse l'ho visto sotto acidi?

    però: un Eh-man ci stava bene qui

    RispondiElimina
  44. Nonostante non sia un capolavoro io l'ho trovato carino: certo, in alcuni punti esagera col bigottismo e semplicizza troppo il problema: paradossalmente , l'episodio di Bravestar, pure con la sua ambientazione irreale, è più realistico nell' affrontare il problema della droga con un finale senza scappatoie .
    Bisogna riconoscere un certo impegno civico che l'autore di Garfield sembra non avesse visto che (pare) sia l'unico che vuole soldi dall' uso di Garfield in questo cartone.
    Cmq poteva andarci peggio.
    Potevamo vedere questo cartone che spiega come nascono i bambini

    http://www.youtube.com/watch?v=eEQ3aMbm7Ok&feature=related

    veramente, veramente, allucinante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. JIm Davis ha il sacrosanto diirtto di chiedere soldi per l'utilizzo del
      suo personaggio, soprattutto se si parla di uno scempio come questo;
      chè di ladrate sotto la bandiera dell'impegno civico se ne sono viste fin troppe...

      Elimina
  45. Beh Di sicuro il signor Mc Donald è più interessato che i giovani non si rifugino nel tunnel della droga ma in quello dei disturbi alimentari.

    Non Fumate le canne, fanno male! Meglio 5 panini, patatine grandi e un litro di Coca cola!

    RispondiElimina
  46. Principe cerca moglie (o no?) a parte Doc, sempre meglio de sta roba qua, che come aggravante c'ha pure Nek! xD

    RispondiElimina
  47. @Shuma Gorat
    Ma in He-man avevano già affrontato il problema della droga in un episodio, con ua tizia che si faceva di una sostanza che la rendeva più forte e sicura di sè ma che, una volta finiti gli efetti, le provocava depressione e crisi di astinenza.

    RispondiElimina
  48. Comunque a me parlando di McDonald è venuta immediatamente voglia di un BigTasty o un McBacon in versione lurida e strafritta :D

    RispondiElimina
  49. Nessuno ha notato il nome del produttore del video?
    Buzz Potamkin

    vocale diversa a parte,il ragionier Fantozzi esprimerebbe lo stesso epico giudizio per questo video ^^

    RispondiElimina
  50. AAAIIIIEEEEEEEE!!!!!!

    Improvvisamente ricordo tutto: quand'ero piccola ho malauguratamente beccato quel cartone allucinogeno in tv e poi non ho dormito per una settimana dalla paura!! L'avevo completamente scordato!

    Ah, il concetto anni '90 del "proviamo a traumatizzare i bambini per impartire loro messaggi sociali". ç_ç

    RispondiElimina
  51. eh dottò! Ne avevo parlato già un botto di tempo fa nel mio blogghete!

    RispondiElimina
  52. eh dottò! Ne avevo parlato già un botto di tempo fa nel mio blogghete!

    RispondiElimina
  53. e su McDowell Doc raddoppia il risultato del già magnifico post xD

    RispondiElimina
  54. Comunque, mai visto in tele, sara' stato vittima dello zapping violento (violentissimo!!) che mio padre fa ogni sera su tutti i canali ripetendo che cagata dopo lo scoccare dei 2 minuti di programma...
    Come idea, devo dirlo, e' carina, ma e' in assoluto confusionaria e realizzata con colori acidissimi (quando Micheal e Michelangelo sono nelle fogne i colori delle scorie mi bruciavano gli occhi) .
    Piu' che un'"avventura", contro la droga, mi e' parsa un'incubo....
    momento top: quando il piu' piccolo dei chipmunks annusa e fa Che odore e' questo?, con la sua vocetta da castrato...sono scoppiato a ridere

    RispondiElimina
  55. Ancora me lo ricordo! Visto in tivù eoni orsono, credo sotto l'effetto di un febbrone...solo grazie ad internet ho scoperto poi non essere un ricordo sbiadito di un delirio influenzale!

    RispondiElimina
  56. Me lo ricordo benissimo su Italia 1. Tra tutte, la cosa più irritante era che non c'era Garbolino a doppiare Michelangelo, ma qualche altro doppiatore dalla voce impostata. Va da sé che il personaggio aveva tutt'altro carattere senza la sua voce originale.

    RispondiElimina
  57. Alcune reti lombarde lo passavano in loop ogni sera verso le 2 di notte! Parlo degli anni 96-99, quando studiavo in Inghilterra e tornavo in Italia per le vacanze. Immagino il target fosse i robbosi che tornavano a casa in fame chimica, dubito abbia ottenuto grandi risultati :D

    RispondiElimina
  58. The price e' un episodio imperdibile...grazie Sam per averlo postato !

    RispondiElimina
  59. @Stella nel fosso
    Il perchè mancasse Garbolino a doppiare Michelangelo è presto detto: I nostri eroi fu doppiato a Roma, mentre le Tartarughe Ninja e Alvin a Milano.
    Di conseguenza hanno cambiato i doppiatori dei personaggi per motivi logistici.
    Infatti, a eccezione delle 2 sopra menzionate ,tutte le altre serie coinvolte nello speciale erano doppiate a Roma , e infatti i rispettivi personaggi hanno mantenuto le loro voci ufficiali.

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails