sabato 9 luglio 2011

80

Saturday night sondaggismo: il miglior gelato prêt-à-porter di tutti i tempi

Ma anche: "Attento a quel cuoco..." "Manda tutti a farsi friggere!". E ogni volta le matte risate. Sort of.
Perché la verità è che in tutta la tua vita c'è sempre stata una sola ed unica costante. Quand'eri un ragazzino e poi quando sei stato un postadolescente testa calda, uno studente nottambulo pieno di sogni e numeri di telefono di un certo livello, una giovane promessa dell'editoria di settore e, infine, il povero stronzo insonne, imperturbabile e con le basette da rocker fallito che oggi ti trovi davanti ogniqualvolta incroci troppo vicino a uno specchio. E quella costante è il Cucciolone […]
Il trionfo della vaniglia e dello zabaione si impone sul triste reality check del cioccolato
Ehi! Ma il sondaggismo sui dolci l'abbiamo già fatto! Abbiamo già parlato di gelati! Uccidetelo! Sì, frena, perché anche no. Abbiamo parlato di dolci, è vero, e come tuo dolce supremo di questo piano dell'esistenza hai incoronato il gelato Häagen-Dazs, col suo finto nome scandinavo. Ma qui si parla di gelati confezionati monoporzione, scarta, mangia e godi. Di quelli che un tempo si pescavano nel grande pozzo della goduria, ribaltando prima il coperchio marrone del banco freezer da un lato, cercando negli scatoli di cartone con il naso infilato nel gelo, e poi se non lo si trovava ripetendo la delicata operazione dall'altro lato. Magari cercando di non sciupare i quotidiani sportivi che c'erano poggiati sopra. Quegli stessi gelati che oggi invece sono perlopiù affidati a quei pozzetti aperti da supermercato pieni di ghiaccio, o ai loro fratelli maggiori, i frighi alti con la porta a vetro. Un tempo eremo dei bicchierini per la vodka, delle proposte più costose dell'antica gelateria del corso e delle torte gelato, e oggi terra di conquista da parte del Cucciolone e dei suoi compagni.
Non mi avrai mai, maledetto marketing! (scusa, Mazì)
Ecco, il Cucciolone. Arrivato nel '79 per affiancare nella scuderia Eldorado il puerile Camillino e poi destinato a distruggerlo, in uno scontro fratricida da Cavalieri dello Zodiaco, ma con un tasso di omosessualità molto meno pronunciato. Un tempo alfiere della colorata linea Eldorado, poi prodotto di punta della malvagia, calcolatrice Algida. Ne hai provato tanti di gelati col biscotto, negli anni. Il Duetto della Sammontana, il Camillino, il gelato di Mazinga, il Cucciolone Cooky, che altro non è se non un vecchio Cooky Snack che sta cercando di rifarsi una vita sotto mentite spoglie. Ma nessuno aveva quel biscotto al malto che ti resta attaccato alle dita, tatuandoti in modo più o meno indelebile sui polpastrelli le vignette stampate sui lati del gelato. Quelle belle, con i personaggi Disney e poi con la banda di Eldo Leo disegnate da Cavazzano, e quelle brutte con la mucca venute dopo. Non hai mai trovato un gelato in grado di lasciarti appagato ma non distrutto come il Cucciolone, con le sue 221 chilocalorie e solo 3,8 grammi di grassi saturi su 80. E questo nonostante il fatto - e arriviamo all'aspetto più inquietante dell'intera vicenda - che la parte centrale non ti piaccia, perché il gelato al cioccolato ti ha sempre fatto schifezz, bleah, datelo alle capre. Ed ogni volta è sempre un po' un dispiacere e un dramma mangiare il resto, lasciando alla sorte la scelta del lato da cui attaccare il gelato, zabaione o vaniglia, per poi buttare nel cestino quel quadratino restante che non ti ama, ricambiato. Ma, oh, in amore vince chi fugge. O qualcosa del genere.
L'Eldorado dei bei tempi. Le quattrocentocinquanta lire meglio spese evaaaa
Apriamo a questo punto ufficialmente il televoto: qual è il vostro gelato confezionato preferito di sempre? Il gelato che poi davvero basta? Per i motivi esposti poc'anzi non valgono i cestelli, le coppe giganti e tutto ciò che richieda un cucchiaino non incluso al momento dell'acquisto. Questo teoricamente terrebbe comunque in gioco le vaschette piccole di Häagen-Dazs, ma visto che quelle non le vendono nei bar sono squalificate comunque. Ah, non rompete le palle con il gelato artigianale che fanno al bar sotto casa vostra: sì, è buonissimo che guarda, occhei, ma non ce ne frega una cippa, ché qui si parla di prodotti industriali. In compenso, valgono anche i gelati del passato. Se proprio c'avete nostalgia di quello dei puffi o dello squalo, e del loro magnifico profumo di colorante assassino.
Votate!

80 commenti:

  1. tutta la vita il granrico all'amarena.. grande, con le amarene e con il cioccolato a fondo cono.. estasi dei sensi e mega goduria.. P.S. il granrico al whiskey non me facevano mai comprare perchè ero piccolo, ma meritava anche lui!

    RispondiElimina
  2. Il vecchio vecchio Cookie Snack coi pepitoni di cioccolato e il biscottazzo bello tostato.

    RispondiElimina
  3. Il magnum bomboniera, quello in scatoletta da 6 bon bon. L'erede della vecchia Bomboniera Algida, insomma

    RispondiElimina
  4. Il migliore gelato monoporzione? Non esiste più. Ma se mai c'è stato, era sicuramente uno dei Winner della Algida. Parliamo di ricordi dei primi anni '90, e a me sembrava ci fossero mille tipi diversi di Winner (e poi in realtà erano pochissimi, ma non andrò mai a controllare), tutti a barretta, quello al cocco, quello normale.. Poi l'Algida fece morire tutta la linea e rimasero fuori solo un tipo a barretta e quello che eleggo vincitore assoluto, anche se all'epoca non riuscivo mai a mangiare sembra imbrattarmi di gelato, caramello, granella di nocciole e felicità: il Winner Taco.
    http://www.leganerd.com/wp-content/uploads/LEGANERD_028294.jpg

    RispondiElimina
  5. Ho un bar, e i ggiovini di oggi non capiscono una cippa. Appena entra dalla porta un ragazzino sotto i dieci anni, non fa in tempo ad aprir bocca che subito gli dico gli x-pop che ti fa diventare leone come nella pubblicità sono in fondo al frigo. Comunque il miglior gelato di sempre è, e sempre rimarrà, il cornetto classico, che purtroppo fanno solo in versione piccola, visto che anni or sono era anche in versione maxi...stesso sapore, ma con il doppio della libidine

    RispondiElimina
  6. Nello sperduto paese di mia nonna, dove soffiava un vento che rendeva pazzi, c'era un solo gelato che consumavo quotidianamente: la Pipa (o Pipa del Nonno). Un involucro di plastica a forma di pipa, con la faccia da presidente della repubblica, ripieno di gelato alla vaniglia. Un modo intelligente e simpatico per avvicinare i giovani al tabagismo.

    RispondiElimina
  7. Cucciolone e Conopalla se la giocano in un appassionante testa a testa.
    Rabbrividisco nel veder quel che stanno facendo al primo in questi ultimi anni, e mi chiedo come mai il secondo sia uscito di produzione da secoli ormai.
    Probabilmente era cancerogeno.


    In terza posizione la coppa del nonno.

    RispondiElimina
  8. Decisamente il Cucciolone, rigorosamente cominciato dal lato vaniglia, seguito purtroppamente dal cioccolato per poi concluderei col il meglio del meglio, lo zabaione, lasciato per ultimo perché era la vera goduria.
    Menzione d'onore alla Coppa del Nonno.

    RispondiElimina
  9. Prima di tutto due parole sul Cucciolone che è in assoluto il gelato al quale associo più ricordi e al quale sono più "affezionato".
    1)E' un grande classico del cucciolone iniziare a mangiarlo dimenticandosi di leggere prima la barzelletta o magari solo un lato. Dunque mi ricordo brainstorming di amici che provano a decifrare lettere o frasi a metà per capire come fosse la battuta.
    2)Come si vede nell'ultima immagine al centro un tempo non c'era la cioccolata ma la vaniglia. La cioccolata era laterale.

    Per quanto riguarda i gelati "prendi e godi" più buoni però non ho la forza di metterlo in prima posizione, nemmeno tra quelli biscottati. Infatti sul gradino più altro c'è in assoluto il Maxibon e in seconda posizione il vecchio Cooky, quello con tutte le palline di cioccolato ( http://www.algida.it/img/cartelli/1984_foot.gif ).

    Tra gli altri ci sono i vari cornetti. Chi si ricorda del "Magnifico"?

    RispondiElimina
  10. da bambino il mio sogno erotico gelatistico era il Magnifico *_*

    semplicemente gargantuesco!

    sconfitti ma di pochissimo il Cucciolone e la Coppa del Nonno

    RispondiElimina
  11. Questi post nostalgia mi fanno sempre scendere la lacrima. Voto per il Cooky Snack, che in certe tabelle veniva chiamato Poldo in onore alla sua forma a panino.

    RispondiElimina
  12. Coppa del nonno! Si potrebbe peró fare un poll e decretare il vincitore...

    RispondiElimina
  13. Parlando di cuccioloni, io lavoro in un bar, e quando quest'anno ci hanno il primo carico di cuccioloni e ho visto che erano sparite le mascotte animaletti, sostituite da quei bimbetti odiosi con la testa di alieno, o sentito il sonoro CRACK del mio cuore.
    La mia infanzia è distrutta.

    Tornando all'argomento principale del post, sono molto indecisa fra il mitico magnum al cioccolato bianco, il brek (quello a forma di torcia della statua della liberta, con la parte del cono talmente infilato nel suo involucro di plastica rigida che per tirarlo fuori devi chiamare gli artificieri) e il liuk, liquì, eccetera, meglio conosciuto col nome di "quello con lo stecco di liquirizia, grazie."

    Devo pensarci...

    RispondiElimina
  14. tra i vecchi..sicuro il coockie, era il più grosso biscottone che c'era...non riuscivo maia finirlo ma era troppo buono!

    Di quelli di oggi...boh...forse il magnum classico, ma quando li mangi non è la stessa emozione di un tempo:D

    RispondiElimina
  15. Assolutamente il mio gelato feticcio, e visto il nome direi pure paurosamente fetish, era IL PIEDONE. con quel sapor di fragola/non fragola, il pollicione ricoperto di cioccolato, i ghirigori al fiordilatte. Goduria. È durato troppo poco, sostituito dal clone Pantera Rosa. Stessi ingredienti, orecchie cioccolatose e pure gli occhietti inquietanti. Oh insomma, io lo rivoglio.

    Ps: non mi dimentico manco del Fior di fragola. Che peró esiste ancora (per fortuna)
    Ps2: l'immagine dei freezer coi cartoni da spostare tuffandosi dentro è di una nostalgia che levati...

    RispondiElimina
  16. Il Winner Taco stravince a mani basse, non posso capacitarmi del fatto che non lo producano più.

    RispondiElimina
  17. Cucciolone tutta la vita, anche se il Quick (limone + liquerizia) aveva il suo perchè!

    RispondiElimina
  18. Giusto per continuare un percorso iniziato nell' altro dolce sondaggio, voto ancora il Lion. Quello gelato, però. E comunque sono sconvolto che al Doc non piaccia il gelato al cioccolato, c'è qualcosa che non va, se anche una sola delle forme che il cacao può assumere non ti aggrada, è perverso e contro natura, chiaramente frutto di controllo mentale alieno.

    RispondiElimina
  19. Il Cucciolone, sempre e comunque. Altro grande classico il fior di fragola (che però era più ghiacciolo).

    RispondiElimina
  20. Innanzitutto lasciami fare i complimenti Doc, si vede quando scrivi qualcosa col cuore. Leggendo il post mi sono trovato catapultato li, di fianco a te, chino sul frizerone scoperchiato a ravanare nelle scatole di cartone per trovare, manco fosse il sacro graal, l'ultimo gelato "come lo volevi tu" disponibile.

    Venendo al sondaggismo, si, il cucciolone rulla sovrano ma, sempre per tentare di essere originale dirai il Blob! Cono al caffe con pallozza tempestata di granella, il tutto ricoperto di finissima (nel senso di spessore, non di qualità) cioccolata.

    Menzione speciale al magnum, sempre algida e sempre al caffé, compagno fedele di tutta la naja.

    RispondiElimina
  21. Sono indeciso tra il Cucciolone e il croccante all' amarena.
    Ma dico Cucciolone, và.

    RispondiElimina
  22. Magnifico uber alles.

    Non si trovava quasi mai, ma quella volta che c'era stavi a posto per una settimana.

    RispondiElimina
  23. Riscrivo per rettificare.
    La memoria mi fa difetto, e il gelato di cui parlerò ora non son riuscito a trovarlo che pochissime volte nelle zone in cui vivo. Nella lotta testa a testa e senza esclusione di colpi con il cucciolone invece del conopalla inserisco il Cono al Whiskey della Motta.
    Una prelibatezza rara che a 10 anni ti fa sentire adultissimo.
    Il conopalla si dovrà accontentare di un terzo posto ex aequo con la coppa del nonno.

    RispondiElimina
  24. Le atmosfere da frigo, tra quotidiani e vodka sono rimaste immutate dalle mie parti. I vantaggi (??) della vita in un piccolo paese...
    Sul gelato migliore voto per il Blob, ma solo perhè tristemente scomparso.Cono molle e copertura di cioccolato sottile...da mangiare in meno di cinque minuti per evitare spargimenti di cioccolato ovunque.

    RispondiElimina
  25. Visto che non si può votare la Coppa del Nonno perché ci vuole il cucchiaino (o io o gli altri non hanno capito le regole?), mi aggrego al Cucciolone, non foss'altro che anch'io scartavo la parte al cioccolato e non credevo esistesse qualcun altro al mondo capace di tanto.

    RispondiElimina
  26. uno dei migliori è il magnum double caramel, e poi quel biscotto stile cucciolone, ma rotondo e con le gocce di cioccolato...

    RispondiElimina
  27. Fantastica l'immagine del frigo ricolmo di scatoli di cartone, ricolmi dei gelati che furono e di quelli che poi sarebbero sopravvissuti (magari reincarnandosi sotto generalità meno carismatiche).
    Io sono storicamente legato al cornetto classico: diciamo che, quando una volta ogni paio di anni mi capita di prenderne uno in un bar, la scelta non è una vera scelta, ma una professione di fede. Sbaglio o nessuno ha citato gli equivoci gelati-banana? Zozzi nelle intenzioni, e nelle fantasie degli astanti, almeno quanto il pornografico Calippo: la versione altolocata di quelli che poi sarebbero diventati i Polaretti Dolphin ('e zuca-zuca, qua da me: quelli che compravi anche dalla signora che vendeva di tutto in casa, come le collane fatte con le caramelline e l'elastico). Ghiaccio con coloranti e dolcificanti vari.
    E il gelato con la gomma dentro? Quelli con i bastoncini (le "mazzarelle) edibili? Quelli col supporto in plastica, con cui ci potevi costruire anche un'impalcatura per lo stadio dei mondiali, a patto di mangiarne molti?
    Che tempi, che colori... Ora anche la coppa del nonno sa di Proraso.

    RispondiElimina
  28. Gran Rico all'amarena: tanto buono, tanto enorme, tanto tanto, tanto caro (rispetto alla media).

    Magnum: cioccolato al latte e scaglie di mandorle e nocciole fuori, gelato alla vaniglia variegato all'amarena dentro.

    Magnum bianco: bianco dentro, bianco fuori. Razzista ma buono.

    Calippo Fizz: cola o limone. Soprattutto limone.

    Chi scegliere?

    Il Croccante all'amarena, ecco chi: guscio di cioccolato, granella di nocciole, gelato alla vaniglia e un cuore di amarena e prezzo di un ghiacciolo (o quasi). Il migliore, considerando il rapporto orgasmo/prezzo.

    RispondiElimina
  29. Liuk all'amarena forevah, che quando lo mangiavi ti sentivi si un po' frocio perché il limone era troppo e poi ti rimaneva da pavoneggiarti con lo stecco di liquirizia e ti sentivi fiGo come certi personaggi/eroi/fighipureloro di una volta che avevano quella sigaretta tra le labbra che faceva molto ultimi minuti di Casablanca. Poi ad un certo punto scomparve e ciao, ho iniziato a fumare anche per questo

    RispondiElimina
  30. Il cucciolone è sicuramente il gelato che ho mangiato, e amato di più durante la mia vita.
    Ma colui che mi entusiasmo più di tutti fu il winner taco!
    Poco da fare, il mio voto va a lui!
    Che poi ricordo che ai tempi si becco un push della Madonna, ancor prima che arrivasse nei bar...

    RispondiElimina
  31. Cucciolone, e qualsiasi Magnum che metta assieme cioccolato e caramello.

    RispondiElimina
  32. Una volta fecero un Magnum che ricordava un hamburgher al caramello. Nella pubblicità chi se lo magnava diventava un orso polare che ricordava Fonzie di Happy Days!
    Ma il migliore per me è LO STECCO DI SPIDERMAN!
    SE LO LECCAVI INIZIAVA A MUOVERSI!

    IL MIGLIOR GELATO E COSTAVA 50 CENTESIMI!

    A pensarci mi commuovo....

    adesso ripiego col Calippo e il Lemonissimo

    RispondiElimina
  33. Voto per il cornetto classico, ma più che altro vorrei aggiungere una cosa.
    Ci sono decine e decine di blog e siti che affrontano argomenti simili, e son bravi tutti ad aprire un gruppo su FB "Ve lo ricordate il Cucciolone?". Ma per rievocare in questo modo quei ricordi comuni a un'intera generazione bisogna essere bravi.
    Grazie, doc: sei un mostro :*

    RispondiElimina
  34. (vorrei comunque dedicare un minuti di maledizioni alla unilever che ha eliminato non solo la linea winner, ma anche LA VIENNETTA BISCOTTO, spero tanto che il signor unilever soffra di emorroidi)

    RispondiElimina
  35. La coppa del campione(che se non sbaglio il cucchiaino incluso al momento dell'acquisto ce l'aveva eccome e quindi non è contro le regole): sarà perchè era la degna e non troppo pesante conclusione dei pranzi che facevo dalla nonna da piccolo quando si tornava da scuola, sarà perchè quel cioccolato e fiordilatte/crema (non ho mai ben capito bene il gusto) erano unici e mi davano dipendenza, sarà perchè con la scusa che erano delle coppette piccole me ne sarei mangiate 5 di fila, sarà perchè con quel nome avrebbe blandito l'ego di qualunque bimbo dai 10 anni in giù... ma era veramente fantastico.

    RispondiElimina
  36. Bellissimo articolo Doc, complimenti per la passione che trasmetti nel ricordare i bei tempi andati, quelli del soldino a merenda e delle impennate chilometriche con la bmx suonando i campanelli...i retrogelatoni industriali che hanno marchiato la nostra infanzia fanno parte di quei ricordi intramontabili (come lo shoryuken di Street Fighter) roba che in un secondo ti fai un tuffo nel passato e ti scende la catena per la nostalgia...
    Per me al primo posto assolutamente il Cucciolone, quando peró era grande giorno di paghetta e c'avevi la lira pesante nelle tasche e te ne avanzavano anche per il coin op, altrimenti ripiegho sul ghiacciolo e partita a Wonderboy, un po' come quando eri ricco a tal punto da permetterti il Tango anziché il Super Tele!

    RispondiElimina
  37. un noto attore australiano9 luglio 2011 14:12

    il cookie snack old school,l'equivalente di un pasto completo!

    RispondiElimina
  38. Il Liuq!!!
    Fuori ghiacciolo al limone, dentro limone un pò più morbido e infine lo stecco di liquirizia!
    Non c'è cucciolone che tenga.

    RispondiElimina
  39. Winner taco uber alles!
    E al secondo posto il gargantuesco Cooky Snack.

    RispondiElimina
  40. Un voto per il Magnifico, che teneva fede al proprio nome con quel tripudio di gustinocciuolacioccolatagranellaognibendiddio.

    RispondiElimina
  41. La coppa del nonno! Ma la prima versione, quella che quando la aprivi vedevi le 3 "gocce" di liquore al caffè, che in realtà era tutto depositato sotto... ed era anche grande.

    poi col tempo l'hanno rovinata, bastardi!

    RispondiElimina
  42. Un grazie a pda e agli altri per le belle parole. Ma soprattutto un grazie a Emozapata che mi ha ricordato il gelato a pipa che faceva subito presidente Pertini.

    RispondiElimina
  43. Un gelatobiscotto della Sanson di cui non ricordo il nome e che non esiste più, sostituito dalle ibridazioni coi Ringo: rotondo, biscotto ottimo e gelato alla panna pure, entrambi mitragliati di enormi gocce di cioccolato che (impossibile, lo so) avresti detto fondente.

    RispondiElimina
  44. e il fantastico piedone???

    RispondiElimina
  45. Cucciolone buono anche se il bianco non l' ho mai gradito.
    Se parliamo di nostalgia nostalgia canaglia che ti prende proprio quando non vuoi, allora devo dire conopalla/zaccaria/blob, se invece parliamo del gelato libidinoso allora il Magnifico, è grande grosso e cioccoloso nonostante TUTTI i gelati siano stati ridimensionati in dimensione (diminuita), anche se dell' ultima generazione l' enigma al cioccolato è sfizioso (un po' troppo piccolo a dire il vero...)

    RispondiElimina
  46. Sarò un pò sfighè, ma il mio preferito resta sempre il "Cremino".
    P.S. Complimenti per il blog, ti seguo da tempo e non ho mai postato un commento...

    RispondiElimina
  47. Lord Vetinari9 luglio 2011 17:13

    Sono diviso e incapace di scegliere tra il Cucciolone e il Magnum alle mandorle.

    Ci si potrebbe aggiungere anche il cornetto al Whisky, quello con l'uva passa, ma è un'aggiunta recente e successiva all'adolescenza, quindi lo squalifico.

    RispondiElimina
  48. nel mio cuore c'è il Fior di Fragola, ma anche al cucciolone e alla bomboniera algida mi legano ricordi di dolci manine appiccicose e magliette ricoperte di qualunque cosa. tempi mirabili, erano.

    io il quadratino di cioccolata lo davo a mia sorella, che ci facevo pure bella figura ("ooooh checcarino che da la parte più buona alla sorellina oooooooh"), che come a Doc anche me non mi ha mai detto nulla.

    RispondiElimina
  49. Da bambino ero un ciucciatore patologico di piedoni, il gelato che ha forgiato una generazione di feticisti. Ma nel circolo sotto casa (che poi sotto casa, abitavo in campagna e per arrivare al circolo erano venti minuti di bici... ma tant'è) avevano solo sammontana, che sai era un viola club e il logo linguacciuto della sammontana figurava ai tempi sulle maglie della fiorentina, perciò il mio gelato era il duetto, il cugino pezzente del cucciolone che non aveva ne lo zabaione ne le barzellette ma un misererrimo trittico vaniglia-coccolato-vaniglia e due gatti stampati sul biscotto. Vita grama.

    RispondiElimina
  50. Per me non c'è storia...il winner taco. A seguire il cucciolone e il cornetto algida, quello classico.
    E' un gran peccato che non facciano più il winner taco :(

    RispondiElimina
  51. Winner classico tutta la vita. Penso di aver battuto ogni limite umano con qualcosa tipo setto o otto al giorno.

    RispondiElimina
  52. Il mio gelato sogno/ricordo proibito è il ghiacciolo Dalek della Eldorado, in tutta la sua meravigliosità viola-fucsia messa al bando tanti anni fa per manifesta pericolosità (coloranti di origine aliena, probabilmente).
    Mai più assaggiato niente di lontanamente simile: dava assuefazione *__*

    RispondiElimina
  53. Buono il cucciolone, soprattutto la parte al cioccolato :P
    (davvero, davvero)

    Quando hai descritto il Sacro Rituale del Rovistamento Frigologistico, il primo gelato a cui ho pesato è stato il sacrosanto ghiacciolo al limone, ma non posso fermarmi a tale banalità; sarebbe come dire che dei gas che respiro, il mio preferito è l'ossigeno (grazie graziella)

    E quindi?
    E quindi il MIX MAX! Il gelato che mi ha accompagnato per tutta l'infanzia, tanto da influenzare la mia scelta nei gelati artigianali (cioccolato e panna fisso)...
    Per cui, il gelato per eccellenza è il Mix Max, (fu Coppa dei Campioni, se non erro) senza dubbio :)

    RispondiElimina
  54. Il Magnifico!!! Perchè oltre ad essere libidinoso viaggiava sulle duemila lire e quindi rappresentava una sorta di sogno proibito.Meno male che c'era il nonno che sganciava in casi di "benissimo" sul compito di matematica!!!

    Ma com'è che nessuno menziona il Calippo???

    RispondiElimina
  55. Il mitico DIABLO della eldorado perchè durò una sola stagione estiva, il 1988 ad esser precisi.
    Ma in realtà come detto da altri il gelato di una vita é il primo originale Cooky Snack, che di fatto era un pasto completo. La riedizione odierna trovo che sia una versione dei poveri: più piccolo, meno cioccolato (e diverso) e pure il biscotto era diverso.
    Augh!

    RispondiElimina
  56. Il preoccupante fenomeno del rimpicciolimento dei gelati: all'Algida e alle altre conviene semplicemente di più, o erano le millemila calorie a pezzo a dar noia? E perché il Winner Taco non lo fanno più, se in altri mercati continuano a vendere l'intera linea Winner con un altro nome? Eh?

    Nessuno lo sa, tranne l'Uomo Ombra. E Roberto Giacobbo.

    RispondiElimina
  57. Io voto Twister. Quello storico però, che il remake di un paio d'anni fa era ridicolmente piccolo e insoddisfacente.

    @Skull : il Dalek lo hanno tolto di mezzo perchè con quel nome la BBC li avrebbe fatti piangere, probabilmente.

    RispondiElimina
  58. Liuk e froggy, fuori ghiacciolo all amenta, dentro gelatina all.... menta...

    poi la bomboniera, ma quella vecchia (con 8 pezzi), mica quella specie di gioielleria esosa targata magnum...

    RispondiElimina
  59. Eh, la vecchia bomboniera. La bomboniera costava troppo, ma quando la si comprava tirando su la colletta bisognava essere necessariamente in quattro o in otto. Altrimenti scattavano delle liti furibonde per la ripartizione. Se pure c'avevi i soldi per farlo, non conveniva mai comprarla da solo. Perché poi ti venivano tutti a scroccare un pezzo.

    Ah, hai fatto colazione con un Cucciolone stamattina. Vignetta oscena. Zabaione ormai ridotto a molto meno di un terzo. La fine è vicina.

    RispondiElimina
  60. Non sono mai stato un grande amante di gelati confezionati, però ogni volta che mi capitava di aprire lo scrigno ghiaccioso istintivamente andavo su di lui:il Winner Taco.
    Che non era neanche quello che considerassi "il più buono"(Algida ha sempre avuto il difetto di fare roba troppo dolce), ma invariabilmente lo prendevo.
    Il gelato più impressionante che ho visto, comunque, era il Gigant, che per errore presi una volta in Norvegia(eravamo al ristorante e si voleva una Mousse al cioccolato, ma l'inglese dei miei otto anni era un poco difettoso):era un cono grande...2,5 volte un cornetto Algida, panna e cioccolato con un nucleo di gelato all'amarena.
    Dopo salmone alla piastra, granchio rosso e crostacei vari, fù una discreta mazzata per il mio allora giovine stomaco.

    RispondiElimina
  61. Piedone. Quello originale. Quello tutto rosa senza variegature. Quello senza crosta di cioccolato sul retro. :D

    RispondiElimina
  62. accidenti, mi rendo conto della gaffe, ho votato coppa del nonno, non prestando attenzione al regolamento!

    Accidenti... tolte le coppette... mi resta solo un gelato di cui non ricordo il nome:
    biscotto tondo, gelato "bianco" in centro con i pezzettini di cacao tondi (una stracciatella decente).

    RispondiElimina
  63. della vecchia guardia cornetto semplice versione gigante.

    dei nuovi magnum e varianti porche

    RispondiElimina
  64. Come vincitore incorono il Maxibon "Two gusti is meglio che uan" Motta, metà biscotto e metà magnum alle mandorle.
    Io mi ritrovo ogni volta ad iniziarlo dalla parte del biscotto per poi ritrovarmi la stracciatella sciolta tra le dita, ma pazienza...

    RispondiElimina
  65. voto i fiordifragola! (non e' un gelato gay)

    RispondiElimina
  66. Vince sul filo di lana il sansonì della sanson http://is.gd/lj7eSY , il gelato che nei miei sogni di bambino (ma mica tanto) rappresentava l'idea stessa di cono gelato, anche più dei coni veri (quelli sfusi)

    RispondiElimina
  67. Allora...i miei gelati preferiti di sempre sono quasi tutti scomparsi (o ne esiste una versione che "sta tentando di rifarsi una vita sotto mentite spoglie" -cit.-)

    Il Camillino. Ebbene sì.

    Il Cooky Snack.

    Il GUM, che sapeva di big babol e aveva la ciunga sferica attaccata sopra. Lo vedete qui: http://profile.ak.fbcdn.net/hprofile-ak-snc4/41564_135940579755329_2364_n.jpg

    Il gelato Twix Twix, un taglio ci da (sono ancora traumatizzata dal cambio di nome da Raider a Twix dello snack vero e proprio).

    Il Maxibon.


    Sul conto del Cucciolone ti potrei dire che, nel caso, le parti al cioccolato le possiamo barattare, se ti va. E' l'unico gusto che mi piace...tu mi spedisci le tue al cioccolato e io ti spedisco le mie agli altri gusti. :P

    RispondiElimina
  68. Sanson - Coppa Tiziana al cioccolato - L. 1.400.

    E per continuare a volare alto rilancio con questa riflessione di Metilparaben...
    http://metilparaben.blogspot.com/2010/09/siamo-nellepoca-del-magnum.html

    Grazie Doc.

    RispondiElimina
  69. lo zabaione rigorosamente per ultimo, come tutte le cose migliori u.ù (penso si sia capito che anche io voto per il Cucciolone, ne ho rimangiato uno pure l'altra sera, dopo anni... un tuffo nell'infanzia xD)
    ad ogni modo qualche anno fa esisteva il Cornetto Royal (quello enorme per intenderci) alla crema di whisky, che era una cosa che se ci penso mi scende la lacrimuccia.

    RispondiElimina
  70. Cucciolone e Smerda (sì, quello con lo stecco di liquirizia che, per l'appunto, ti smerdava sempre le mani) tutta la vita!!
    Oh, ma sono il solo a cui il gelato allo zabaione del cucciolone fa schifo?! Cioccolato epic win sempre!!
    E giù le incazzature quando aprivo il Cucciolone, sperando ti trovare l'odioso gusto, e mi veniva fuori la vaniglia...

    RispondiElimina
  71. Seppur nutrivo una perversa perversione per il cucciolone, per me il miglior apri-mangia-godi-trasformatiincicciobastardo era senza dubbio il Break Motta (di cui abbiamo una diapositiva http://www.nestle.it/NR/rdonlyres/03E4DBC5-AA9D-49A4-AFCF-F8AD5B410CE5/92600/Break_small.gif) Da bambino nella ridente località marittima di Lido di Spina sono stato in grado di mettere sotto scacco l'intera piazzetta pur di averne uno, tra l'altro facendo rischiare a mia madre una denuncia per maltrattamento di minori (di cui povera, non aveva colpa, stavo platealemte fingendo)

    RispondiElimina
  72. Ora metto alla prova i piu esperti premettendo che era il mio gelato preferito ma anche guardando su google, visto che la memoria non mi aiuta, non ne esce nulla..eccovi i dettagli:

    Gelati Motta, primi anni 80

    Durato poco, una stagione o forse due

    Confezione a forma di cono sul blu, toglievi il tappo e si presentava un altro tappo sigillato bianco con in mezzo un foro a stella, spremevi il cono e ne usciva una squisita crema meta panna e meta ciccolata..10 pt al primo che indovina!!!

    RispondiElimina
  73. potrei parlarne per giorni di gelati d'infanzia... m'avete ricordato tutti un sacco di cose, un sacco di sapori:

    RispondiElimina
  74. Dovendo scegliere la mia lista è sicuramente:
    fior di fragola,
    blob,
    cornetto algida,
    gran rico whiskey,
    cocky snack.

    il blob lo scarto, ero fissato con quel gelato, e oggi non ne comprendo le ragioni: il suo sapore non lo ricordo come qualcosa che mi piacesse estremamente. E poi un giorno rimasi scioccato quando la barista nel pueblo di mia nonna mi offriva un "Pallone" della Sanson anzichè il mio Blob dell'Algida (?).

    Taglio la testa al toro:
    Gran RIco al WHiskey, per la sua dimensione, per il suo fascino proibito (divieto genitoriale di ingerire liquori) e per l'immane soddisfazione che dava.

    RispondiElimina
  75. mi scuso in anticipo se il commento è fuori luogo (l'ora è tarda) ma nessuno ha citato l'ottimo Ditone?
    mano rosa con dito indice puntato alla fragola?
    era ottimo.
    sulla dimensione dei gelati che rimpiccioliscono con gli anni ho pensato spesso che in realtà sono le nostre mani che sono cresciute nel mentre, ma poi vedi anche certe merendine del Mulino Bianco e capisci che ci stanno fottendo millimetri ogni anno...

    RispondiElimina
  76. Tra gli scomparsi, il Winner Taco; che scompenso emotivo quando smisero di venderlo.
    Attualmente, vado spedito sul Croccante all'amarena, però il cucciolone senza cioccolato sarebbe vincitore (se esistesse).

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails