venerdì 10 giugno 2011

35

La chalga: il genere musicale bulgaro che fa rima con pheega, anche se non sembra

Entrato a far parte della legione degli antristi da poco, l'amico KazanaK si è educatamente presentato con un omaggio: ti ha passato via mail la dritta di questo fenomeno musicale da lui scoperto in Bulgaria anni addietro. La chalga. Ora, hai condotto sull'argomento una ricerca approfondita (3 minuti), e per te, che di bulgaro conoscevi solo Hristo Stoičkov e i servizi segreti coinvolti nell'attentato al papa, è stata un'epifania. Ma anche una Pasqua. Forse pure un Natale di quelli con i regali medio-buoni. Perché la chalga è una roba meravigliosamente zingara. Zingaramente meravigliosa. O zingaramente zingara. Ma soprattutto meravigliosamente meravigliosa. Anche e soprattutto se della musica in sé non te ne frega una cippa […]

Secondo uichipìdia, la chalga sarebbe "una forma di musica folk bulgara, denominata anche etnomusica, etnopop" che "incorpora elementi di musica arabo-turca, greca e la cosiddetta Roma (gypsy o musica rom), come anche motivi tratti dalla musica tradizionale bulgara, dal flamenco e dalla musica klezmer". E fin qui siamo abbondantemente dalle parti del comune denuclearizzato di Steecattsee. Ma la differenza tra la chalga e i cantanti delle sagre di paese calabresi, per dire, è che al posto di settantenni sovrappeso col capello tinto testa di moro e la paglietta, qui a interpretare i brani tamarri ci sono DELLE PHEEGHE DA PANICO-PAURA. La cantante media di chalga, quantomeno per quel che ti è dato sapere sulla scorta dei 180 secondi investiti nell'approfondire la questione, è una gnocca in bikini o con un vestitino che non può superare per regolamento i dodici centimetri quadrati di tessuto. Per movenze, soldi spesi in chirurgia plastica, linguaggio colorito ed esuberanza caratteriale delle sue, uh, artiste, in pratica, la chalga è come il bresslinz delle Divas, ma senza il bresslinz. Un PARADISO. Ma passiamo pure in rassegna alcune campionesse del genere, come ad esempio il trittico segnalatoti dal neoantrista KazanaK:
Malina, con il suo grandissimo successo "Situacia"

la sensuale Mira con il tormentone "Ostavete Ni Na Mira"
ma anche Anelia 
(o qualcosa del genere), che in quanto a grinta da tigre del ribaltabile Beyoncé se la mette sotto un tacco e la calpesta forte-forte.
Rilanci aggiungendo di tuo Preslava
di cui ricorderete certamente l'intramontabile hit "Myzh na orizzonta"e la capostipite Gloria
che ha scalato le classifiche internazionali, anche subito fuori Sofia, con "Nameri si maistora".

Chiaramente a difesa della tua immagine carismatica ti preme precisare che non hai ascoltato NEANCHE MEZZO SECONDO di questi, uh, brani, concentrato com'eri a studiare, uh, le doti artistiche delle loro interpreti. Evviva l'Italia, evviva la Bulgaria che ci ha fatto dono della chalga. Atinc tinc tinc, eccetera.

35 commenti:

  1. Mamma mia la chalga....tanta roba!

    RispondiElimina
  2. w la bulgaria!! w la bulgaria!! sento improvvisamente sorgere in me simpatia verso il glorioso popolo bulgaro!!!

    RispondiElimina
  3. Adesso so dove andare in vacanza quest anno...

    Tour Bulgaro di Chalga!

    RispondiElimina
  4. Loro Mira e Preslava, noi dolcenera. No, per dire.

    RispondiElimina
  5. E pensare che gli Elii si erano andati a raccattare il Pipppero... Il (la/le?) Chalga c' era anche all' epoca? Fu solo per mancanza di fonti attendibili che non chiesero anche le cantan... Le canzoni migliori di questo genere tutto da scoprire?

    RispondiElimina
  6. Ammazza che roba... :O

    RispondiElimina
  7. Complimenti per la seconda etichetta del post :D

    RispondiElimina
  8. Ammazza...Evvia l'italia evvia la Bulgaria che ci ha fatto dono delle "chalghe"(?)

    RispondiElimina
  9. Si potrebbe anche dire "viva la chalga e che Dio la benedica". Dirai che non fa rima ma, insomma, chi cazzo se ne frega della rima?

    RispondiElimina
  10. Non commento, sennò mi arrestano. Ci siamo capiti.

    RispondiElimina
  11. Nameri si maistora... che da tanto l'idea che 'sto Nameri diventerà cieco a vedere il video :P

    Assolutamente da mettere a zero l'audio e di sottofondo il Pipppero!!

    RispondiElimina
  12. Ma sta piattaforma di blogger diventa sempre più ciofega? Giorni che non riesco a postare commenti, notifiche di commenti che sembrano tanto spam e per finire il pop-up per inserire i commenti... No comment

    RispondiElimina
  13. Grazie mille Doc!

    Sono commosso per l'interesse suscitato nel popolo degli antristi dalla Chalga!!! Pensate che in Bulgaria molti non la possono sopportare perchè la considerano una musica "inquinata" da contaminazioni turche, da testi insensati e da video semipornografici.

    Tutte calunnie, ovviamente!!!

    Per mdqp: La Chalga si è sviluppata molto a metà degli anni '90, perciò quando Elio compose il Pippero non credo esistessero ancora dei video stupendi come quelli che ha postato il Doc.

    Un saluto a tutti e grazie ancora al Doc!

    K

    RispondiElimina
  14. Li ho fatti partire tutti insieme, un esperienza mistica.

    RispondiElimina
  15. Ah, giusto per dovere di cronaca e per farvi capire il fisico delle bulgare: Malina (la cantante del primo video) ha fatto quel video lì a 43 anni e dopo aver avuto un bambino!

    RispondiElimina
  16. 43 anni? Meico.
    C'è proprio da rivalutarlo tutto da capo questo paese.

    RispondiElimina
  17. Io con i bulgari ho avuto i miei problemi, però devo dire che insomma, dai, forse forse anche loro c'hanno qualcosa di buono.

    Ma la dottoressa Manhattan cosa dice di tutti questi tuoi post a tema anatomico?

    RispondiElimina
  18. La dottoressa Manhattan sa che amo incondizionatamente solo lei, Tommy.

    E che questi post qui con tanto silicone dentro sono solo per tenere allegra la truppa, nella nostra marcia verso il dominio globale dell'internetto.

    RispondiElimina
  19. Che belle chalge.... Cmq da bravo dj sono interessanto anche alla parte musicale, adesso vado a spulciarmi internetto, si sentono moltissimo gli influssi arabi. E anche greci. Grazie Doc.

    Che chalge....

    RispondiElimina
  20. La truppa è felice e soddisfatta.

    RispondiElimina
  21. Per Kazanak: Vabbè, ma il tempo in sè non esiste, esiste lo spazio-tempo... E fare un viaggetto nel medesimo non sarebbe stata una cattiva idea, anche solo per assumerle come coriste per il coro femminile di stato della radio e televisione bulgara! Che saranno mai le leggi della fisica di fronte a tutto ciò?

    RispondiElimina
  22. w la chalga che dio le benedalga

    RispondiElimina
  23. vado subito a prenotare a 2 centesimi su ryanair un Milano-Sofia...

    RispondiElimina
  24. Azz... in effetti è notevole la "musica" ;)

    RispondiElimina
  25. @mdqp: hai ragione, Elio avrebbe dovuto sfondare la barriera spazio/temporale ed assumere le chalghiste nei suoi video! Però è ancora in tempo: dovremmo consigliargli tutti insieme di comporre un "Pippero II" e di fare partecipare, Malina, Anelia, Mira, Preslava, Gloria...
    ma anche, consentitemi,
    Andrea (che nonostante il nome è decisamente femmina)
    http://www.youtube.com/watch?v=KBbYtfUIXtU

    e Teodora (che ha il nome da cofana, ma cofana non è...)
    http://www.youtube.com/watch?v=IvFYRSP7fD4


    @Il Giubba: Madonna, Beyoncè e compagnia bella scompaiono di fronte alla carica erotica-zozzo-giostraia delle chalghiste!
    Comunque il mondo occidentale si sta finalmente aprendo alle stars della Chalga: guardate questo video, in cui compaiono il d.j. Bob Sinclair ed anche Shaggy (!)

    http://www.youtube.com/watch?v=Mtocs96lso4&feature=related

    Ma esiste anche una chalga "romantica" e "quasi fine", di solito interpretata da Anelia:
    http://www.youtube.com/watch?v=LqJfPNDrhwI

    che probabilmente è la più bella e la più fine di tutte le chalghiste, ed anche quella più dotata dal punto di vista vocale.

    RispondiElimina
  26. Se vuoi/volete approfondire con divertimento consiglio di sintonizzarsi in streaming sulle frequenze di Radiopopolare di Milano, il mercoledì alle 22,30 e ascoltare "Ratka Piratka" http://www.radiopopolare.it/ricerca/ric_view.php?page=/trasmissioni/ratka-piratka/intro/index.html&word=ratka;piratka
    Ok, essendo una trasmissione radio ci si perde il meglio della chalga però siam qui a fare cultura, via.

    RispondiElimina
  27. @Pettanick
    Grazie mille del suggerimento! Ascolterò la trasmissione con attenzione.

    ... e male che vada mi guarderò in contemporanea qualche video "muto" di chalga su youtube... ;)

    RispondiElimina
  28. Importiamo la CHALGA...
    L'ho sempre detto che la musica ( e sopratutto le cantanti) arrivano da fuori. Massimo rispetto per Patty Pravo, ma Preslava è qualcosa di più.

    RispondiElimina
  29. La chalga per farvi capire e' come la sigla finale di Mimi' aiuara remixata. C'e' sempre una bella figliola, ma dopo un minuto il sangue ti risale per fuoriuscire dalle orecchie.

    RispondiElimina
  30. Sul tema, sconsiglio le Manele made in Romania, roba davvero zingara: se 1 canzone ogni tanto è anche carina, la maggioranza è roba zingara originale. Roba a livello dei peggiori neomelodici made in Naples, mali a diffuzione nazionale.
    E di figa troppo poca, sommersa da zingaroni pessimi, eppure in Romania è pieno di figa!

    RispondiElimina
  31. Se mai qualcuno leggerà questo mio commento sappia che sono estremamente dispiaciuto di aver dovuto vedere i video privi di audio in quanto il computer di studio è privo delle casse (e sì sono al lavoro di domenica, evidentemente sono completamente pazzo)per cui mi sono perso la parte migliore delle performances delle artiste.
    Ma mi rifarò più tardi a casa rivedendo i filmati sul mio computer ( completo di casse)e certamente apprezzerò questo genere musicale la cui scoperta va attribuita al Doc.
    @banshee mi meraviglio che tu non abbia apprezzato il genere neomelodico che tanto lustro sta portando alla città di Napoli insieme a monnezza e camorra.
    (a scanso di equivoci , sono nato e vivo a Napoli).
    Saluti

    RispondiElimina
  32. mah...prima di tutto si ragazzi si dice LA chalga (femminile) nn si legge pero come "kalga" ma cialga (usando l'alfabeto italiano)Io da bravo bulgaro direi che generalmente sto stile nn mi piace(parlando della musica ovviamente :P)ma cmq devo dire che negli ultimi anni si nota una certa "civilizazione" fra le cantanti (ma riguarda pure la musica stessa)che diventa forse semrpe meno orientale ma salvando nello stesso momento proprio il ritmo basico, che e proprio orientale mo vi lasco qualche essempio:
    http://www.youtube.com/watch?v=pVVBoqAiSQc&feature=related
    L'ultimo "brano" di Preslava...
    http://www.youtube.com/watch?v=aopxrHcZPFU
    Ecco vi presento Kamelia pure lei bella vecchia, una delle prime cantanti di questo stile nato nei primi anni '90
    http://www.youtube.com/watch?v=FBExIVRVoU8&feature=related
    Ciccabomaba :P
    http://www.youtube.com/watch?v=AvYpbkIBsEA&feature=related
    Galenaaaa che ultimamente fa tanto successo (forse ha trovato qualcuno ke la finanziaahaha)
    OK Buona visione! Posdravi!(saluti)
    da: PURELLE

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails