venerdì 14 gennaio 2011

36

Divas: le 10 lottatrici della WWE più pheeghe di sempre

Quella delle Divas è un'idea così anni 90 da essere sulla carta inattaccabile. Cioé, prendi delle tipe peratissime e col capello boccolatissimo appena uscite dal paginone centrale di Playboy o che altrimenti sul paginone centrale di Playboy ci finiranno comunque in brevissimo tempo. Le prendi e le metti su un ring a menarsi per finta, mezze nude, circondate da un pubblico di esaltati della grande provincia ammerrigana, rossi in viso e già alla quarta lattina di budweiser. Ragazze in fiore che coniugano mosse bresslinistiche in genere piuttosto blande a storyline sentimentali degne di una soap opera venezuelana, a quinte di reggiseno sfornate da chirurghi plastici alle prime armi e a facce e nomi e movenze tipiche dei peggio porno anni 90. Per molte donne americane, una pornografia appena più soft di quella ordinaria, una volgare, insensata ostentazione dell'idea di donna oggetto. Per buona parte della gentaglia che conosci (te incluso), praticamente il paradiso. Ma sarà il caso a questo punto di dipanare finalmente un'angosciosa questione che da tempo attanaglia l'umanità intera: quali sono le Divas più gnocche di sempre? [...]
Il qui presente vostro sorridentissimo, con i gomiti iscritti nella Santa Monica di qualche anno fa tra gli impianti al silicone di Michelle McCool e Candice Michelle. Due ragazze simpatiche, diremo
10) Eve Torres
Ex ballerina professionista e ragazza pon pon dei Los Angeles Clippers, Eve Torres (sì, è il suo vero nome) arriva in WWE nel 2007 grazie a un concorso che cerca tettone volti nuovi per le Divas della federazione. Ha vinto il titolo femminile lo scorso aprile. Ah, chi dovesse considerarla, visti i suoi trascorsi da ballerina e ragazza pon pon, la solita gnocca senza cervello e incapace di far davvero del male a qualcuno, sappia che ha una laurea in ingegneria e una cintura blu di ju-jitsu. Una donna da sposare.
9) Lita
Vero nome Amy Christine Dumas, quattro volte campionessa del titolo femminile. L'ultimo gradino utile su una scala da femminile a Chyna l'energumeno, ma è un gradino di qualità. Con quel tatuaggio e quell'aria da ragazza cattiva, Lita è un po' una bad-girl disegnata da Rob Liefeld. Ma con l'anatomia più o meno al posto giusto. Durante gli anni alla WWE, Lita aveva una relazione con il bressler Matt Hardy, e nel mentre si concesse una storia con il collega Edge. McMahon e la WWE, essendo personcine di cuore, decisero di trattare con rispetto l'accaduto, TRASFORMANDOLO in una storyline da portare davanti alle telecamere. Oggi Amy è la cantante di un gruppo punk rock, i Luchagors.
8) Michelle McCool
Il suo sembra chiaramente un nome d'arte e invece, no, si chiama McFiga proprio di famiglia. L'hanno scorso è stata la prima Diva a unificare le due cinture del titolo femminile. Una cosa tipo Mike Tyson a Las Vegas nell'87. Aneddotica: si è scassata da quando fa la bressler parecchie ossa, in passato faceva la professoressa di scienze (scatenando enormi contest di pippe tra i suoi studenti delle medie che neanche nei film di Alvaro Vitali, immaginiamo) ed è sposata dal 2006 con Mark Calaway. Esatto, UNDERTAKER. Dice: saranno convolati a nozze in una sala zingarissima a tema infernale circondata da fiamme a Las Vegas, no? No. Si sono sposati in una chiesetta, ché entrambi sono cristiani praticanti. Ripetete con me: Undertaker, cristiano, praticante.
7) Torrie Wilson
Che vediamo ritratta in questa bellissima posa da pagine dell'intimo di Postalmarket, grande esperienza diciamo così formativa per un'intera generazione di italiani. Incidentalmente: la vostra. Ex atleta, ballerina e aspirante attrice anoressica e bulimica, Torrie ha iniziato in WCW come valletta a bordo ring, per poi finire a tirare i capelli ad altre tizie in prima persona. Per la cronaca, una delle peggiori, meno credibili bressler di sempre. Ma non è evidentemente di questo che si sta parlando. E' stata sposata con il bressler Billy Kidman e oggi ha una sua linea d'abbigliamento.
6) Stacey Keibler
Un passato da cheerleader e ballerina di tip-tap (no, davvero), un passato prossimo da bressler talmente alta, con le gambe talmente lunghe, da poter chiamare a proprio piacimento NANA Charlize Theron.
5) Melina Perez
"Melina la Perata" ai tempi delle telecronache del bresslinz su Italia 1, prima che le reti di Berluscò decidessero che la WWE era troppo diseducativa per i ragazzi di oggi e che era meglio far vedere loro solo quelle quattro zoccole e quei quattro stronzi bestemmiatori incalliti del grande fratello. Esordio come manager degli MNM (con uno dei due - Johnny Nitro, oggi John Morrison - ha avuto a lungo una relazione) e poi lottatrice dal 2005. Quando faceva le sue spaccate sull'apron del ring ai tempi degli MNM nessuno le avrebbe dato una lira, ma oggi è probabilmente una delle Divas più tecniche in circolazione.
4) Candice Michelle
Mezza costaricana, mezza tedesca (il suo nome completo è Candice Michelle Beckam), tutta bona, Candice ha fatto la pensata giusta, e si è sposata un chiropratico. Ha avuto una lunga disputa nella vita vera con Melina per una storia di mosse rubate, che la WWE, sempre nel suo profondo rispetto delle vite dei suoi atleti, ha trasformato ovviamente in un'altra storyline. Quel giorno a Santa Monica Candice ti ha detto che il bresslinz come lavoro è in realtà una roba molto divertente. Ma a causa della salivazione azzerata e della lingua felpatissima potresti anche aver capito male.
3) Gail Kim
Il sogno proibito di ogni videogiocatore è eleggere reginetta del proprio immaginario onanistico una giapponese o una coreana bona. E ce ne sono, per carità, ma in genere, e si perdoni la trivialità dell'argomento, hanno questo problemino: pere zero. Fortuna che a risolvere il problema pensa tutto uno scialare di giovani fanciulle nordamericane di origini asiatiche riciclatesi con passione nel mondo del porno asian o, in subordine, nel bresslinz. Enter la coreanocanadese Gail Kim, in WWE dal 2002 sia pure con una lunga vacanza in TNA, titolare di una delle mosse dal nome più da camionista della Salerno-Reggio Calabria della storia del bresslinz: Christo Flying Dragon.
2) Trish Stratus
BLA BLA BLA ormai nessuno starà leggendo più questa roba preso com'è a sbavare sul monitor BLA BLA BLA la grecopolaccocanadese Patricia Anne Stratigias, nata quattro giorni dopo di te nel magico dicembre del '75 BLA BLA BLA una delle più grandi bressler di sempre BLA BLA BLA brava ragazza che ha sposato il fidanzatino del liceo e non ha voluto posare nuda per Playboy BLA BLA BLA tette BLA BLA BLA sguardo killer BLA BLA BLA tette. 
1) Sable
E che cosa le vai a dire a una così? Niente. Cioè, niente. Rena Mero Lesnar, che essendo nata nel '67 è anche a pieno titolo la più grande MILF della storia dello sport entertainment tutto. Lei su Playboy c'è finita a furor di popolo tre volte, e il suo cognome alla nascita era Greek. Mero l'ha preso dal matrimonio col bressler Marc Mero, e Lesner, già, da quello ancora in corso con l'ex bressler e oggi lottatore della UFC Brock Lesnar. 
Questo bell'uomo qui
Nel 2009 la coppia ha avuto il suo primo figlio, e l'ha chiamato "Turk". Turk. Dal dizionario: "turco, giovane ribelle, agitatore sociale". Che teneroni.

36 commenti:

  1. Doc, vorrei un tuo parere spassionato su April Hunter!

    RispondiElimina
  2. Doc, sarà già la terza-quarta volta che ti leggo accusare la popolazione femminile giapponese di essere pressoché esente dall'atavico problema dell'accumulo adiposo pettorale, eppure certa cinematografia "documentaristica" parrebbe dimostrare l'esistenza di lodevolissimi "aborti" della natura (o, almeno, così mi viene riferito), le cui forme e i cui costumi riflettono quasi pedissequamente quelli della tradizione "pin-upesca" occidentale (parlo sempre per sentito dire eh). Queste procaci sollevantine sono già state classificate e archiviate nell'Antro? Se sì, ne prendo atto, se no, spero che la mia non sembri una richiesta surrettizia di classificare LE DIECI PIN-UP GIAPPONESI PIU' PHEEGHE DI SEMPRE.

    RispondiElimina
  3. TheMysanthrope: Di giappe con la quarta non credo di aver mai parlato. Vediamo. Resta, di base, il fatto che le americoasiatiche sono spesso da epic win.
    Il librino, poi, ti è piaciuto?

    Idiotaignorante: troppo strappona

    RispondiElimina
  4. Ammetto che sono totalmente a digiuno di divas.

    Doc ma com'è la McCool dal vivo? Ha un viso che paragonato alle altre mi sembra dolcissimo, per nulla da bad girl o da porcona.

    RispondiElimina
  5. magari lo hanno chiamato così in onore dei new bomb turks.

    RispondiElimina
  6. Kon: guarda, quel giorno, dopo la presentazione potevano benissimo andarsene. E invece son rimaste lí a far le foto con noi nerd e a parlare di cose di bresslinz. Belle, simpatiche e incredibilmente ragazze della porta accanto su una scala da zero a Valentina Lodovini

    d_bollini: sospetto invece volessero chiamarlo "turd", ma all'anagrafe hanno sbagliato

    RispondiElimina
  7. Te pareva, apro il post e dietro di me transita mia madre... :D

    RispondiElimina
  8. io apro il post e dietro transita la mia collega che minaccia di dirlo alla mia ragazza :). In qualsiasi caso grande articolo come sempre! Ricordo uno Smackdown vs Raw per PS2 la cui storyline iniziava proprio con un incontro sotto la doccia con una divas... sempre voluto giocarci :)

    RispondiElimina
  9. Eh. Voi sempre a guardare le donnine sull'internetto.

    RispondiElimina
  10. Sable stravince anche secondo me, ma Gail Kim (che non conoscevo) in TNA menava di brutto! :)

    http://www.youtube.com/watch?v=W063GvOsGoM

    RispondiElimina
  11. Omino Blu, sto giro ti devo bacchettare le dita! MA COME!? Metti tutto quel bendiddio in prima fila e mi chiudi con il nerboruto Broccolo!? Momenti mi veniva na colica!

    RispondiElimina
  12. Anche Mickie James ci stà, se non altro per le foto che trovi nel www...

    RispondiElimina
  13. Personalmente Gail Kim e Melina nelle top 10 non ce le avrei messe, ma cmq tanta roba.

    RispondiElimina
  14. correttore: quello era l'Amaro Giuliani per digerire

    honoo5: beh, le foto ignude le trovi, fatta qualche eccezione, per tutte le Divas. Hugh Hefner ci ha campato per anni, con le Divas.

    NickZip: va anche detto che Melina, dal vivo, ha un fascino latino mostruoso.

    RispondiElimina
  15. Adesso sparo l'eresia (dopo Jubilee, mi sa che con questa rischio seriamente).

    Via Sable, dentro Ashley Massaro (o Christy Hemme, comunque via Sable).


    Niente, prima di essere disintegrato volevo dire che è stato un piacere averti conosciuto.

    RispondiElimina
  16. Troppo strappona: esatto. Ed e' il suo fascino. Nessuna condensa lo strapponismo come lei.

    RispondiElimina
  17. Bubba: raccogli le tue cose e lascia libero l'armadietto.

    idiotaignorante: ah beh, per strappona è strapponissima.

    RispondiElimina
  18. Correzione: la mossa di Gail Kim si chiama Christo O Flying Dragon. Due varianti dello stesso nome; non è uno unico, eh - quantunque pronunciata come l'hai messa tu possa suonare come un bel moccolone potente, per la gioja mia e presumo anche di idiotaignorante.
    La prima delle due denominazioni in ordine di tempo è stata Christo, nome col quale la mossa viene chiamata da Dragon Kid. Il quale si sollazza dando nomi biblici a buona parte delle mosse che partorisce (o che ricicla): non è roba di tutti i giorni essere attaccati a colpi di Messiah, Bible, Jesus Walks e Hallelujah, gliene va dato atto. Oltre al fatto che da bravo giapponese ha cannato la trascrizione corretta di Cristo dal katakana al corretto romaji spagnolo; ma cosí facendo ha creato una mossa davvero nuova, dato che Cristo (scritto giusto) esisteva già ed era tutt'altra roba.
    Manuel

    RispondiElimina
  19. Grande Manuel, ti stavamo aspettando!
    Tecnicamente, invece, come le giudichi le signorine qui sopra?

    (PS: usa l'opzione nome/URL dalla tendina "Commenta come" qui sotto, perché i commenti anonimi sono sempre a rischio killeraggio da parte del filtro)

    RispondiElimina
  20. (Cosí?)
    Tecnicamente non commento; semplicemente perché non ne sarei in grado, dato che non seguo la WWE. Come spettatore la mollai disgustato già una decina d'anni fa. E ho ben poca voglia di rimettermici, onestamente. I pochi match in cui incoccio saltuariamente non mi hanno convinto del contrario; sarò sfigato io, oh.

    RispondiElimina
  21. (yep!)
    no, non sei te, Manuel. La WWE è sempre più inguardabile: personaggi mosci, mosse ridicole. Già la TNA è più divertente, soprattutto per le comparsate dei bressler giapponesi. Peccato non ne diano più gli incontri da noi.

    RispondiElimina
  22. Doc secondo me manca Olivia Wilde. Si vabbè non è una wrestlertrice, ma che ci formalizziamo sui dettagli?

    RispondiElimina
  23. E' che c'ha proprio il fisico, Oliviona Nostra, da lottatrice.

    RispondiElimina
  24. 'mmazza quanta roba!!!!!111UNO!!

    RispondiElimina
  25. ... Direi che ho finito la salivazione, mi devi 2 ghiandole salivari 8-}

    P.S. = ma questo non era mica un blog per famigghie?

    RispondiElimina
  26. Vedendo questo topic, mi è venuta voglia di fare la lotta libera con una donna, non sò perchè...

    RispondiElimina
  27. ma questo non era mica un blog per famigghie?

    no, non lo era.


    Bhè dialogo dell'anno direi, anche se è appena cominciato.

    PS= sì lo so commento non brillantissimo, ma sono al 20° posto della classifica, ci rimarrò incollato peggio di Mastella!!!

    RispondiElimina
  28. Joy Giovanni c'ha la dentatura da argentina povera della Pampa*: DQ!

    *Non lanciamoci per piacere in facili giochi enigmistici tipo cambio di vocale.

    RispondiElimina
  29. Doc, la Hemme è più che pheega. Tutto il mio rispetto a Trish, ma la Hemme c'ha lo sguardo da porca che non finisce più, oltre a due tette da urlo.

    RispondiElimina
  30. Temevo in cuor mio che la faccenda 10 Divas più toste sarebbe diventata un po' la nuova questione omerica. Oh, poi la Hemme - leggi su uichipìdia - è cresciuta a Temecula.
    Un nome, un destino.

    RispondiElimina
  31. Paptimus Scirocco21 gennaio 2011 12:35

    io metterei pure Stephanie McMahon (figlia del big boss della WWE e moglie di quell'armadio umano di nome Triple H, al secolo Paul Levesque), le poche vilte che l'ho vista in TV la trovavo bellissima

    RispondiElimina
  32. cha faccia da marpione che hai ale

    RispondiElimina
  33. Scoperto ora questo post antebellico: vien voglia di riprendere a guardare SmackDown, ma senza Ciccio Valenti e Recalcati sarebbe come vedere il MotoGP senza Guido Meda...

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails