giovedì 30 giugno 2011

22

Continuavano a chiamarlo Kazonga (parte II)

Avevamo lasciato l'altro ieri Onga, il pilota di Kazonga, alle prese con i drammi dell'ammmore rimediati andando con Venerea, e gli alieni in procinto di utilizzare nuovo, temibile robot gigante: Kulona. La seconda parte dell'albo è anche peggio. Quale prezzo è disposto a pagare Onga per salvare il suo pianeta adottivo? Perché Kulona si chiama così? Come si concluderanno le avventure di Kazonga, il cugino zozzo-forte di Goldrake? (male, malissimo) [...]

Grazie al suo radar "atto a captare la presenza di super-robot", Kulona e il suo pilota stanno setacciando il pianeta alla ricerca di Kazonga (un click sulle immagini per ingrandirle)
I militari sguinzagliano "la loro caccia" (sic) contro Kulona, che al momento per ingannare il tempo sta distruggendo le Filippine 
Ma il robot alieno utilizza una, ecco, imprevedibile arma segreta
Un'arma terribile e "raffinata", contro cui nulla possono i caccia terrestri. L'ultima speranza del pianeta è Kazonga
E mentre Kulona riprende a dargli la caccia, Onga, ancora convalescente per le sue, uh, pene d'amore, capisce di essere l'obiettivo degli alieni
Non c'è tempo da perdere! Tornato in sella alla sua moto, si rigetta nel lago per emergerne alla guida di Kazonga e puntare dritto con i suoi quattro cinque arti robotici verso il nemico 
"Un nuovo, titanico duello sta per svolgersi", ci avvisa la didascalia in alto a sinistra. I due colossi d'acciaio si fronteggiano, si studiano, finché il pilota di Kulona non dichiara le proprie intenzioni
Kazonga risponde con la sua eleganza tipica da cavaliere dello spazio
Lo scontro entra nel vivo: Kazonga schiva il fendente portato da Kulona con la sua "alabarda cosmica", e poi lesto contrattacca con il suo, ehr, "cazzotto speciale"
Il robot "degli aliens" è a terra, e si prepara infido a far ricorso alla sua mossa speciale, quando Onga se ne accorge e, prima che il nemico possa utilizzarla, ne occlude con agile mossa la bocca di fuoco
Sottoposto a un enorme pressione, ed evidentemente non avvezzo a questo tipo di pratiche da combattimento, il robot Kulona esplode. Kazonga e il suo tarello possono salutare un'altra storica vittoria per la Terra, mentre il re alieno affronta la sconfitta con la grande dignità che è propria della sua carica
Tornato alla fattoria, Onga vive un drammatico confronto con Venerea sulle, ah, implicazioni del loro rapporto. Lei prova in tutti i modi a negare le sofferenze inflitte al ragazzo, fino a quando, messa alle strette, è costretta ad ammettere le proprie responsabilità 
Ma mentre Onga cede infine al richiamo dell'ammmore, ripetendosi che tanto ormai quello che doveva prendersi se l'è già preso, gli alieni scatenano un'offensiva senza precedenti contro la Terra
A decine, le bestie guerriere piombano sulle principali metropoli del pianeta, seminando ovunque morte e distruzione. C'è solo un uomo che può riuscire a salvare la razza umana dall'estinzione. Un uomo che non è forse eroico, valoroso, sempre pronto al sacrificio?
Ma manco per la minchia Quasi sempre. Onga sa infatti di non avere chance contro tutti quei mostri, e riflette sull'angoscioso problema mentre schiaccia una pennica sotto un albero si riprende dalle recenti fatiche. Quand'ecco che all'improvviso sente un fruscio
In agguato tra i cespugli c'è un soldato alieno, che però dimostra da subito una certa, ah, affinità elettiva con Onga
La sua vita è in pericolo, ma Onga è un guerriero che conosce il significato della parola onore, e respinge con, uh, fermezza le oscene proposte del nemico 
Fino a quando, per il bene comune, per sfruttare la navicella dell'alieno e raggiungere l'astronave regia, Onga cede infine alle richieste, sacrificandosi per la causa. E lo fa con tale e tanta dedizione...
...da ingenerare erronee convinzioni nella mente del nemico
Una volta a bordo, Onga prende in ostaggio il re alieno
Quindi costringe il monarca ad accettare una resa incondizionata
I mostri abbandonano la Terra, ed è tempo per l'intellighenzia terrestre di festeggiare la vittoria. Anche se non tutti sembrano avere ben chiara la dinamica dei fatti 
Ma colpo di scena: il re alieno riesce a liberarsi, uccidere il suo carceriere e seguire Onga, scoprendo così il suo segreto
Siccome però lì nello spazio non si prendevano i film di Chuck Norris, il re non sa che un'arma bagnata non funziona, e viene nuovamente immobilizzato da Onga
 Il tempo di consegnare il prigioniero alle forze terrestri, sempre rivolgendosi a lui con grande rispetto, e Kazonga può festeggiare in mezzo alla gente. "Viva la libertà!", grida il popolo sceso in strada. "Viva la Terra!". "Viva Kazonga!". Ma viva pure qualcos'altro
Kazonga ha portato a termine il suo compito e può finalmente riposare in... ma chi è quel robot? Perché non è andato via assieme agli altri? E' Figake, scopriamo, ed è rimasta per Kazonga
Per suggellare al tramonto la pace e l'armonia tra i popoli, e tutte quelle altre storie lì. Pubblicità del Lando. Fine.
Tanti altri post sui robottoni molto meno zozzi

22 commenti:

  1. Quanto ci piace Kazonga e il suo fine umorismo...
    Episodio isolato o tremendo filone tutto da scoprire?

    p.s. Doc ma almeno le tette robotiche ce le potevi lasciare :D

    RispondiElimina
  2. ...e a me che sembrava trash la prima parte di Kazoonga XD

    davvero, qui si rasenta la genialità *_*

    Doc, è vero che entro il weekend mi massacri quella ciofecona bimbominkiona di Transformers 3 di Michael celholillipuziano Bay?

    l'ho visto ieri sera ed è stato agghiacciante ;D

    RispondiElimina
  3. Helldorado: quelle censurate c'avevano i capezzoli!

    Pede: sto cercando la forza d'animo per andarci. Senza trovarla. I primi due Transformers li ho visti in America, in mezzo alla gente che si esaltava. Una tristezza senza nome.

    (lunedì, sia quel che sia, una roba sui Transformers arriva)

    RispondiElimina
  4. Ora mi sento un uomo migliore.

    Kazonga è un piccolo capolavoro.

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. Ci avessero mezzo Kazonga nel film dei transformers forse era meglio. :D

    RispondiElimina
  7. Grazie Doc, allora spazio all'immaginazione :D

    RispondiElimina
  8. Se vai avanti così, puoi ribattezzare il blog "Lando Atomico"... :D

    RispondiElimina
  9. Anatomicamente censurato. E cmq, Kazonga è meglio di tanti altri fumetti in giro.

    Voglio una serie TV e un paio di film per rilanciare il franchise di Kazonga.

    Kazonga contro i Moraliani
    Kazonga distruttore d'imeni
    Kazonga salva la Terra Terra.

    RispondiElimina
  10. Quello che mi stupisce di più di stò fumetto, è l'atmosfera omosessuale che lo pervade: da quel che ho capito, ci sono più accoppiamenti tra uomo e uomo che uomo e donna.
    Ma l'Italia (quella dell' 83) non era il Paese dei macho, dei "veri uomini", degli schiantatope e fregnacce simili?
    Kazonga però me lo devo comprare ,a patto che lo trovi a max 10 euro.
    Anche io voglio la scansione dell' albo integrale.
    P.S. l'immagine pubblicata sullo speciale IF era quella dell'ultima pagina , non lo scontro con Kulona ( poco cambia però!)

    RispondiElimina
  11. E' pieno, ma proprio pieno di scene dell'amore dei maschi. Ve le si è volute risparmiare non tanto perché vedere Onga/Actarus che si ingroppava l'alieno faceva brutto, quanto perché lì andavano censurati pure i dialoghi. Pieni di battute omofobe che neanche il duo PernasconeGiovanardi.

    RispondiElimina
  12. Bellissimo lo scambio di battute tra Venerea e Onga a proposito dello scolo di lui:

    Lei: "Allora ti sarai seduto su un'assicella del water poco pulita"

    Lui: "IMPOSSIBILE... IO CAGO NEI CAMPI!"

    CAPOLAVORO

    RispondiElimina
  13. Buono il lancio di un esercito di robots aliens e che Scolonga capisca di non avere speranze contro tutti loro. Rende il tutto molto più realistico!

    RispondiElimina
  14. rende perfettamente il background da macho\riviera romagnola,da leggersi sotto l'ombrellone,ma a cattolica,che riccione la và in mòna!
    :D

    RispondiElimina
  15. Ogni singola pagina di questo fumetto potrebbe essere esposta in un museo.

    RispondiElimina
  16. Kazonga che fa "Tié!" ha scalato la classifica dell mie immagini preferite. Neanche Ortolani gonfio di gas esilarante avrebbe saputo fare qualcosa di così breve, idiota ed esilarante.
    Doc: ieri, rileggendo qualche vecchio post, ho riletto quello dedicato a Batman Odyssey e alle millemila ciofeche interne. Ma poi gli altri numeri della serie ti sono arrivati? Si potrebbe avere un post anche per le altre bischerate?

    RispondiElimina
  17. cioè... io... no è che... no ricomincio...è che forse...però...no.
    no niente, non ce al faccio... ma ha lasciato troppo senza parole!
    Geniale! >_<

    RispondiElimina
  18. Comunque, ora che ci penso, anche in Mazinkaiser di zozzerie ce n'erano a iosa.

    RispondiElimina
  19. Io propendo per chi sostiene che questa sia l'opera del più grande genio fumettaro del secolo (millennio)!!!

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails