lunedì 14 febbraio 2011

10

My Bloody San Valentine

Che quella che si tende a festeggiare il 14 di febbraio, che questa grande giornata dello scambio dei cioccolatini messa in piedi dal cartello dei baciperugini e dei maestriscioccolatiè Lindt, sia un'enorme puttanata nonsense non c'è bisogno che lo dica tu: basta chiedere a qualsiasi ragazzino delle medie e al suo diario. No. Lo scopo di questo post è sradicare qualsiasi ingiustificato rimasuglio di romanticismo nelle vostre donne. Ma anche nel vostro uomo, se siete delle lettrici, dei lettori omo, e in ogni caso se i pantaloni in casa li portate voi e al vostro lui ci piacciono i film con Meg Ryan. Così l'anno prossimo lei/lui non vi rompe più i coglioni se vi dimenticate il tubo di baciperugini al supermercato […]
Intervallo, storie d'amore nerd disperate: Jesse Custer e Tulip
FASE 1: Il regalo 
Allora, per prima cosa portatevi subito su questo sito qui e ordinatele/gli il regalo meno romantico e più troglodita, berluscono che possiate immaginare. Dice: un grembiule da cucina? No, un grembiule da cucina ispirato ai super-eroi:
Quello di Sailor-Moon o quello di Lanterna Verde dovrebbero andare benone
Certo, vi arriverà solo tra qualche settimana, ma stampare semplicemente una ricevuta dell'acquisto e infilarla in una busta da presentarle zingaramente al posto del regalo fa parte del piano, tranquilli. E in ogni caso, se tutto va per il verso giusto, riceverete il pacco giusto in tempo per l'8 marzo.
Intervallo, storie d'amore nerd disperate: Big Barda e Mister Miracle 
(bei tempi, quando Jack Kirby si drogava)
FASE 2: Il film
Andate in videoteca e noleggiate per la serata un film fintoromantico. Dicesi film fintoromantico una pellicola dal titolo assolutamente fuorviante, teso a dissimulare la natura di porcata, di produzione volgare, sboccata, berluscona. Esempi perfetti: Romance (1999, di Catherine Breillat, con Rocco Siffredi. Rocco Siffredi che per non saper né leggere né scrivere si tromba una sul serio) e La cosa più dolce (2002, di Roger Kumble, con Cameron Diaz e altre due tipe che fanno le trucide e dicono solo cose zozze dall'inizio alla fine).

Cose che neanche i Vanzina

 Intervallo, storie d'amore nerd disperate: Link e Zelda 
(in un finto 1987, e in stile The Breakfast Club di John Hughes)
FASE 3: La canzone
Questa è facile. All'orario prefissato, fate sparare da tutto ciò che di digitale e dotato di una cassa avete in casa "La nostra relazione" di Vasco Rossi.

Molto prima dell'attacco della seconda strofa, lei butterà via i baciperugini, con le loro cazzo di frasette ridicole di Oscar Wilde e di quel tizio libanese che scriveva le robe per i matrimoni (Gibran! Il maledetto Gibran!), e vi supplicherà di metter su un film di Chuck Norris. Garantito al limone.

10 commenti:

  1. =))
    Sei un 'esperto in materia!Chissà quanti San Valentino hai festeggiato!!!
    TANTI AUGURI DOC!:)) ;)) :D

    RispondiElimina
  2. Tanti, ma per fortuna sono riuscito ad ammazzarli tutti.

    RispondiElimina
  3. Un metodo a prova di bomba :))

    RispondiElimina
  4. Fase 4: La Cena.
    http://www.youtube.com/watch?v=jtRMjk7giEY

    Fase 5: Dopocena.
    Non pervenuto.

    RispondiElimina
  5. Ah, Preacher. Quando Garth Ennis era ancora uno scrittore di fumetti :(

    RispondiElimina
  6. un noto attore australiano14 febbraio 2011 12:34

    genio. anche utile,oltretutto! ne sai a pacchi Doc!

    RispondiElimina
  7. Spettacolo, applausi e in chiusura un bel roundhouse kick di Chuck Norris! :)

    RispondiElimina
  8. Il piccioncino che tuba sul trespolo14 febbraio 2011 15:42

    Ehi dottore, perchè vuole rovinarmi quel poco di romanticismo che ci concede il delirio post moderno? Perchè vuole farmi andare di traverso la cenetta al chiaro di luna? Sono un him e sono fiero di vedere i film di Meg Ryan! Non le racconto il finale strappalacrime con Hugh Jackman (lei che accarezza il Gatto di Schrödinger per ricongiungersi con la sua dolce meta), perchè tanto so che non scalfirebbe il suo arido cuore di pietra. E poi, cos'ha contro i baciperugina e le loro famose massime? Pretende forse che regali alla mia gattina uno straccio di maschilismo allo stato puro? Il grembiulino di Goldrake, per giunta. Ci mancherebbero solo le lame rotanti e poi saremmo a posto. No, nessun timore per i film scollacciati. Noi festeggiamo la ricorrenza, mano nella mano. Noi stasera vediamo Ghost e ascoltiamo Nino d'Angelo. E adesso le chiedo scusa. Suonano alla porta... Indovini chi viene a cena?

    Ps Tutta la comprensione di questo mondo va alla Signora Manhattan.

    RispondiElimina
  9. La signora Manhattan è una donna molto fortunata. E lo sa.

    RispondiElimina
  10. Sono fottuto: a mia moglie piace il grembiule di Sailor Moon!

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails