lunedì 17 gennaio 2011

62

Topolino, 24 anni dopo

Ma a proposito di Topolini. Come si fa a comprare un Topolino da ultratrentenne, a circa 24 anni dall'ultima volta? Più o meno così: entri nell'edicola e fai C'è l'ultimo Topolino? Edicolante: sì. Tu: grazie, quant'è? Edicolante: SEIENOVANTA perché c'è la moto di Thorn (sic). A quel punto, siccome hai sempre sognato di averci la moto di Tron guidata dal fratello di Ridge Forrester, fai l'occhio di lato alla RatMan e cacci i seieuroenovanta […]
Nel fumetto Olivia Wilde non c'è. E dire che era già Topa di suo
Un Topolino del 2011 è qualcosa di molto, molto diverso dai Topolini degli anni 80, quei giornalini con quelle pubblicità meravigliose che tanto colore, stupore, specchio della natura hanno portato nell'antro atomico negli ultimi mesi. Innanzitutto perché di pubblicità, in un Topolino del 2011, non ce ne sono più manco per una cippa. Tolta qualche autopromo di robe Disney, c'è solo il deserto delle balle di erba mobile della comunicazione. Dice: e le storie? Mah. Quella che dà la cover al giornalino, la parodia di Tron ("Pippo e il mitico BasetTron"), hai provato pure a leggerla, ma dopo sei pagine ti è venuta meno la forza d'animo. Ve le ricordate quelle meravigliose parodie di un tempo, con Indiana Pipps, La F1 e l'Alfa Marameo, L'Inferno di Dante? No? Beh, manco gli sceneggiatori Disney attuali, a quanto sembra. Le altre storie le hai solo sfogliate, ché eran disegnate con i piedi. Tutti e due sinistri. Cavazzano dove sei.
La carta è talmente sottile che l'albo sembra stampato su una risma di fogli del salumiere, ma quelli vecchi, quelli marroncini usati nel tardo medioevo delle elementari per accartocciare l'esterno del panino con la mortadella. Le rubriche, se possibile, sono perfino più spente, buttate via. C'è addirittura un confronto tra la tecnologia di oggi e quella degli anni 80, tutto un gettone versus SMS e audiocassette contro MP3, che è una roba che sei sicuro ai ragazzini di oggi piacerà un casino, guarda. Cioè, ammesso che i ragazzini di oggi Topolino lo leggano ancora. Cioè, ammesso che il parco lettori non sia composto unicamente da ultratrentenni, ultranostalgici, ultraman. La sensazione, netta, è quella di una nave di antichi splendori ma ormai vecchia e con poca manutenzione, sul cui ponte suona un complessino di orchestrali attempati. Una nave iscritta al registro con il nome di Titanic.

62 commenti:

  1. Quelle parodie da bambina mi facevano impazzire. Ne ricordo una, bellissima, su un film hollywoodiano di Paperinik, con Paperino che viene scartato ai provini per la parte :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gia', mi sembra che poi il ruolo di Paperinik finesse a Gastone perche' comunque era un film della PdP e quindi occorreva risparmiare sugli attori...

      In ogni caso tornando al topic, il settimanale Topolino e' finito quando hanno cominciato con le menate tipo: questo non si puo' mostrare, Paperone con la mazza ferrata e' diseducativo e via dicendo...

      L'ultima cosa veramente bella che ho letto sono le storie di Don Rosa, che casualmente ha potuto evitare tutte queste manfrine e censure.

      La sua serie sulla vita di Paperone , che si conclude con "una lettera da casa" (un episodio da commozione per i lettori di vecchia data...) e' veramente stupenda.

      Ci vorrebbe un post sull'Antro al riguardo...

      Consiglio vivamente ai vecchi lettori di topolino di leggersela, tanto basta google...

      Elimina
  2. Cavazzano di roba ne fa ancora parecchia, ma l'esempio è sempre quello e sempre valido da più di dieci anni: un tempo disegnava le monetine nel deposito di Zio Paperone una per una, e ce n'erano una montagna infinita. Ora tira giù il profilo della prima "riga in alto" e sotto è tutto giallo.
    Credo valga come spiegazione di cosa sia e dove sia l'attuale Cavazzano rispetto a quello di venti/trenta anni fa. Che oh, per carità, sempre idolo totale. Però...

    Comunque sì, io passo ancora qualche periodo in cui lo compro ogni mese: perché in bagno fa comodo e stanno bene messi di costa, con quel bel giallo. Ma è comunque la depressione. Pare, mi dicevano tizi che ci lavoravano, che l'arrivo di Walt Disney Italia abbia portato in una decina d'anni (e in effetti se fai i calcoli) alla semi disintegrazione dello "stile" italiano Dinsye, come sceneggiature e non solo.
    Bo', sta di fatto che è tutto molto meh.
    E sta di fatto che anche gli esperimenti PK e Mickey Mistery (o come si chiamava) siano stati cassati abbastanza in fretta, nonostante PK i numeri a un certo punto li facesse, da quel che trapelava (che vuol dire tutto e niente, siamo d'accordo).

    RispondiElimina
  3. pda: quella la ricordo anch'io! Lo prendevano alla fine come stuntman per il film, vero? :)

    zave: non a caso le storie del pre-Disney Italia erano molto più borderline per l'immaginario disneyano. Ricordo un casino pazzesco montato dagli americani per una storia in cui Paperino veniva ammaliato da un'altra tizia e Paperina gli faceva le scenate, per dire.
    Delle produzioni recenti WDI non ho seguito nulla, tranne quella serie sci-fi per ragazzini, Kylion. Quella ispirata a un romanzo di Herbert, che hanno chiuso alla bene e meglio a tradimento.

    RispondiElimina
  4. Di roba post-moderna niente pure io, ma PK e Mickey Mistery lo ben sai che son faccende tra il... non so, facciamo 1998 e 2002? 2003? Ormai son più di dieci anni pure lì. Mortacci di Pippo (proprio il caso)!

    RispondiElimina
  5. Ma ormai credo che Cavazzano non abbia più 'sta gran voglia. Tempo fa diceva di voler "andare in pensione". E dopo glu ultimi due o tre anni di riciclo anticrisi dell'archivio credo sia riuscito a ridurre la sua collaborazione.

    RispondiElimina
  6. Prima serie di PK di sicuro seconda metà anni novanta. Parecchio tempo dopo mi son dovuto sciroppare il gioco su PS2 per una rece. Non fu una bella esperienza.

    RispondiElimina
  7. Ricordo "parodie"/storie a puntate bellissime tipo quella dei giochi di ruolo, dove pippo era il custode dei dadi, quella dell'inferno dantesco molto bella e quelle delle olimpiadi di seoul del'88 su uno zilione di numeri con la telecamera che vedeva il futuro (con l'ottica che si faceva solo con la silice quarzata rosa...ancora me la ricordo :D)
    Mi ricordo anche una storia molto bella medievale con topolino figlio di un mastro armaiolo con tanto di sfida finale VS gamba di Legno con doppio cambio di mani (non sono mancino-....e manco io :D)

    Ho preso 5 anni fa un topolino di un cuginetto per guardarlo e......beh faceva proprio pena in tutto e per tutto, penso che noi abbiam vissuto gli anni d'oro di Topolino (prima un po troppo semplicistico e i disegni erano quello che erano...negli anni 80 era un gran bel giornalino :))

    RispondiElimina
  8. "Mi ricordo anche una storia molto bella medievale con topolino figlio di un mastro armaiolo con tanto di sfida finale VS gamba di Legno con doppio cambio di mani"

    "Topolino e la spada più bella". Praticamente la storia di Inigo Montoya (preparate a morir!)priva della parte gore.

    Ma quella con Paperino che faceva il portaborse dell'onorevole Papeotti? Con i deputati Pennichellis e Spatoloni? Quella era un capolavoro! :D

    RispondiElimina
  9. Che peccato che Topolino si sia ridotto così! Non per il Topo ( che ho sempre ritenuto un gran bastardo!), ma per la Compagnia dei Paperi!
    Sarà meglio che mi vada a rileggere le storie di Barks: si ride di più!

    RispondiElimina
  10. Vedo che il Doc si è ricordato del mio commento riguardo alla condizione dei Topolino oodierni (vedi 2 topic fa de"le pubblicità fuorvianti di Topolino" !:)
    La Disney italia c'è da moolto più di 10 anni e sì, ha rovinato il modo di fare fumetti Disney nello Stivale.
    La storia che fece imbestialire gli americani riguardava Topolino che cornificava Minnie sposando un altra ( la potete leggere qui http://marcobar.outducks.org/Fumetti/Rari/Censurati/Matrimonio/Topolino/index.html) guardacaso disegnata sempre dal Cavazzano.
    Se avete quell' albo, sappiate che ha un certo valore, visto che la storia non è stata, nè lo verrà mai, ristampata.
    Da notare che Paperino, che cornifica Paperina da almeno 20 anni con Reginella e altre paperotte più o meno di passaggio, non frega un cazzo a nessuno.
    Gli autori Disney non hanno più voglia di lavorare perchè l'azienda li sfrutta, senza pagare loro i diritti sulle ristampe in patria e all' estero delle loro storie.
    E men che meno sui personaggi creati per l' azienda, che diventano proprietà della Disney.
    Così, gente come Barbucci,uno dei migliori talenti della Disney di fine anni 9o,che ha creato le W.i.t.c.h e la serie PK e non ha visto manco una lira del loro grande successo, se ne è scappato prima in Francia e poi in Spagna dove fa la vita da siùr come diciamo qui a Milano.

    RispondiElimina
  11. Quella sulla Prima Repubblica citata da Zino non la ricordo. Immagino si fosse già in epoca tangentopoli: sbaglio?

    Quanto dice Sam è molto interessante. Si sa del resto che per i fumettisti italiani il vero sogno è la Francia.

    RispondiElimina
  12. Altre parodie da lacrimuccia:
    Paperon de Paperozzi (con paperone che fa fantozzi con tanto di caduta sul tetto del pullman per il ritardo della sveglia)
    Sandopaper e la perla di Labuan
    I promessi paperi
    Casablanca, con uno splendido bianco e nero ad acquarello
    e quella che secondo me è la migliore: Guerra e pace,se non erro disegnata da Carpi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche via col vento non era male.

      E mi ricordo con piacere una parodia di Robin Hood dove al posto del principe Giovanni c'era Paperone che tassava e multava ferocemente tutti, con annesso finale a sorpresa!

      Comunque il top e' la saga di Don Rosa: The Life and Times of $crooge McDuck.
      L'ultimo episodio: "Una lettera da casa" non puo' non commuovere I vecchi lettori di Topolino...

      Chi non l'avesse mai letta corra ai ripari...

      Elimina
  13. Così, al volo, mi viene in mente "L'Inferno di Paperino" disegnata da Giulio Chierchini.

    RispondiElimina
  14. Da citare, tra le parodie storiche, quella della Spada di Ghiaccio (ispirata ai racconti di Shannara).

    E poi le mitiche storie di Rodolfo Cimino, con Paperone e nipoti sempre su mezzi assurdi in terre improbabili a trattare con indigeni equivoci.

    RispondiElimina
  15. Paperon de Paperozzi era da uber-LOL.
    Che storie meravigliose.

    Poi, chiaro, Topolino doveva morire allora (mai potute digerire NEMMENO le storie con Zapotec, a far il precisino a spasso nel tempo), figuriamoci mo'.

    RispondiElimina
  16. C'era la faccenda del continuum spazio-temporale da non toccare ASSOLUTAMENTE.

    E cmq io da 14enne mid-90's PKNA lo compravo con venerazione.

    RispondiElimina
  17. Io, che ho vissuto i 90 ricordo con affetto le tre uber-serie di Silvia Ziche:in ordine cronologico "Il Papero del Mistero", il "Topokolossal" e, soprattutto, "Il Grande Splash" che è tipo Lost però coerente, una decina d'anni prima.
    Di "Old-but-Gold" rammento una versione incredibile de "I Miserabili".

    RispondiElimina
  18. Non ne ricordo nessuna (avevo già mollato il Topo all'epoca, si vede), ma grande Silvia Ziche.

    RispondiElimina
  19. Pk... quanto mi manca... Io ho un gran collezione, del periodo 93-95/2002 poi ho smesso, tutta roba bellissima... ora invece solo il deserto... che peccato...

    veji

    RispondiElimina
  20. Io mi ricordo una cosa ultra vecchia ispirata alla cavalleria italiana (robe alla "Ettore Fieramosca" per dire...), nella quale gli sceneggiatori si erano sbizzarriti al punto da tirare fuori un personaggio visionario denominato "Pippo Delle Pippe" che a me, fanciullo innocente e disilluso, probabilmente suonava anche benissimo ma a persone più maliziose deve aver senz'altro provocato poderose slogature della mascella a causa delle risate, al tempo... :D

    RispondiElimina
  21. Tu non hai idea di cosa sei andato a toccare, Doc...

    RispondiElimina
  22. Comunque Sam: se a nessuno sbatte se Paperino cornifica Paperina con Reginella, anzi (come me) ci GODE, è perché Paperina da DECENNI lo cornificava con Gastone. Ci credo che alla prima occasione buona che ha avuto si è tolto lo sfizio... Cimino regna imperituro.
    Topolino e Minni invece non hanno mai avuto (se non nelle primissime storie di Gottfredson) una relazione turbolenta quanto quella dei paperi. Di qui lo "scandalo" pei lettori... non che lo condivida, eh. Anzi, anche Samantha mi era simpatica, e la storia all'epoca mi piacque molto.
    Quanto al Paperino Portaborse del compianto Guido Scala, si era circa in quell'epoca, sí... ricordo persino CICCIOLINA, disegnata che girava per il parlamento con un cartello con su scritto "coccolini belli" :D

    RispondiElimina
  23. Io ancora continuo a essere un fedelissimo abbonato... però è vero, oggi le storie hanno sceneggiature un po' così, anche se ogni tanto delle perle ci sono, e i disegni sono di qualità media, perfino Cavazzano a volte sembra aver perso quel suo tratto inconfondibile, ed è facile non ricordarsi storie o saghe memorabili. E' vero c'è Silvia Ziche ottima per l'ironia, alcuni disegnatori provenienti dalle palestre di PKNA e MMMM o X-Mickey hanno un loro stile personalissimo, ma il Cavazzano degli anni 70/80, Massimo De Vita, Luciano Bottaro, Guido Scala, Romano Scarpa... cacchio Romano Scarpa ha creato dei personaggi memorabili tra cui Brigitta e Gancio!
    E le storie erano tutt'altra cosa, di alcune ancora ricordo alcune battute... Paperone e il ponte sullo stretto, le storie con il dottor Zantaf, i Paperoidi, l'enigma di Mu... per non parlare delle parodie! Altro che quest'ultima di Tron, le ultima che ricordo godibilissima fu quella di Casablanca!
    Sigh... Sob...

    RispondiElimina
  24. QUella del portaborse me la ricordo anche io era una meraviglia, con l'improbabilissimo finale meeting con gli arabi che stava andando malissimo ma paperino, che aveva scambiato per errore la valigia dei documenti con un salumaio, rimedia a colpi di formaggi e salumi (che si sa gli arabi tipicamente mangiano a iosa :D :D)

    RispondiElimina
  25. Una storia che non dimenticherò mai è " Paperino e il dollaro pesante" dove a Paperopoli viene introdotta una nuova valuta che vale un centesimo di quella corrente: questo per semplificare i conti del comune sulle entrate e uscite dei paperolesi( è più facile fare i conti se uno becca come stipendio 10 dollari invece che 1000)
    Ovviamente anche i prezzi di alimentari e co. diminuisce in centesimi, con i paperolesi che vanno in confusione credendo di spendere meno e invece fanno fuori interi stipendi senza accorgersene.
    Quando anni dopo ho visto introdotto l'euro ho pensato " miii, il dollaro pesante esiste davvero!"

    RispondiElimina
  26. non so se essere contento o inquietato del fatto che, pur avendo 23 anni, conosco praticamente tutte le storie citate finora.
    Cavazzano ha avuto un tracollo di qualità verticale dopo il 2000 (e non so dargli torto, alla sua età dovrebbe potersi permettere di concentrare l'arte in poche perle anzichè continuare a lavorare a sta maniera).
    ovviamente ho la collezione completa di pk e pk2 (la terza serie no chè era orrenda)
    concludo citando Claudio Sciarrone e Lorenzo Pastrovicchio (entrambi scuola pk) che sono i migliori disegnatori attualmente attivi.
    Abraxasdalnulla

    RispondiElimina
  27. E Mastantuono? Dove lo lasci? :)

    RispondiElimina
  28. Sam, non ho detto che Walt Disney Italia ci sia da dieci anni, ma che ha impiegato all'incirca dieci anni a corrodere quel che era la scuola di sceneggiatori italiani di Topolino (se mai è esistita, e credo di sì). Walt Disney Italia è del... 1988? Non so, vado a memoria. I primi anni di Walt Disney Italia pure ottimi, oltretutto. O almeno le copertine :D
    Ho comprato settimanalmente Topolino fino al... uhm... facciamo 1995. Dal 1980 circa (ha cominciato mio fratello, ok).

    RispondiElimina
  29. Se volete fare i fighi allora okei:

    Gatto (con sempre un gatto nelle prime pagine) e soprattutto...
    Staff di If!

    Sotto chi conosce la faccenda situazionista di Staff di if (a meno che a me non abbiano raccontato una minchiata anni e anni fa).

    RispondiElimina
  30. Come mi scriveva uno di voi qualche ora fa, in una mail con diversi aneddoti interessanti sulla vicenda, Direttore e quindi scelte editoriali della testata rimasero invariati per qualche anno dopo il passaggio da Mondadori a WDI. E' ragionevole dunque credere che, come scrive Zave, l'imbarbarimento sia arrivato dopo sette-otto anni.

    RispondiElimina
  31. Dimenticavo. Qui c'è un indice pazzesco, con titoli e autori di tutte le storie:

    http://marcobar.outducks.org/DisneyIndex/

    RispondiElimina
  32. ok mi avete ufficialmente fatto venire voglia di rispolverare i millemila topolazzi messi a fare la muffa da qualche parte...

    RispondiElimina
  33. bè se volete cercare il sito più completo al MONDO dove poter cercare la vostra storia disney preferita e tutte le successive ristampe, andate su
    http://www.fumetti.org/inducks/

    RispondiElimina
  34. Mi sento un po' un pesce fuor d'acqua perché *nonostante* ricordi il 98% delle storie citate nei commenti e *nonostante* condivida il 100% degli apprezzamenti a suddette storie, la mia opinione sul Topolino attuale è piuttosto positiva. Ricordo anzi di essere rimasto un po' deluso e stancato dopo i *primi* anni di gestione WDI e di non averlo più letto per diverso tempo (ma PK sì! fico!). Tre anni fa invece ho pensato di regalare l'abbonamento all'allora fidanzata, che era una fan; e quindi mi è capitato di leggerlo spesso. Trovando storie che mi hanno *stupito* per freschezza e arguzia (non tutte, non sempre, però ci siamo capiti).
    Forse è vero, manca il respiro epico di certe vecchie storie. Ma non è anche che soffriamo un po' di aimieitempismo? Tipo "eh quando c'erano Mazinga e Pollon, mo' i cartoni giapponesi sono tutti brutti" :-D

    Se poi è vero che le condizioni di lavoro a Topolino (e in WDI in generale) sono peggiorate, è un altro discorso.

    Certo, bisogna considerare che la civiltà occidentale sta decadendo e che la Disney è il male. Lo dico seriamente.

    RispondiElimina
  35. http://coa.inducks.org/story.php?c=I+TL+1108-B

    Meravigliosa, mi è tornata in mente l'altro giorno azzannando una caramella ricoperta al cioccolato con dentro il croccante. "Miii, i Cioccolatoni de' Paperoni!"

    Ho praticamente imparato a leggere su Topolino. Un lontano zio mi ha regalato per anni l'abbonamento, ed era una figata aspettare il mercoledì e trovarlo in cassetta.

    Volevo fare la stessa cosa con mio figlio, che fa cinque anni fra poco. Ho visto un numero recente e ho pensato che, purtroppo, possiamo farne a meno. Comincerò invece a pescare tra i grandi classici, di cui ho piena casa...

    RispondiElimina
  36. L'alfa marameo! La perrari!!! Alberetto!!!!

    Quanti ricordi.. quanti anni...

    RispondiElimina
  37. Doc Buonasera!

    Io mi ricorderò sempre una storia dove Paperone e Rockerduck compravano una squadra di calcio ciascuno, e alla fine c'era il derby JUVEPAPER VS. ROCKERLAN, rispettivamente di Zio Paperone e Rockerduck.

    La vera bega è che io, da milanista di allora (ero alle elementari ma non tifo più una squadra di calcio dal 92 circa), me la menai perché la squadra il quale nome era una parodia del Milan era posseduta da Rockerduck...

    E nessuno di voi ricorda una specie di parodia di Guerre Stellari con Pippo che era uno Jedi?

    @ NattyDoctor
    MITICA Spada di Ghiaccio e MITICO Continuum spaziotemporale! :D

    RispondiElimina
  38. e scusa il doppio post, ma....

    La moto com'era???

    RispondiElimina
  39. Se non ne ha parlato, della moto, o è meglio tacerne, o ci sta scrivendo un post sopra, ad occhio... :D

    RispondiElimina
  40. No, della moto me n'ero proprio scordato. Mah, per una roba da quattro euro non è male.

    RispondiElimina
  41. Sì è vero una parodia con Pippo che sembra un Jedi... non ricordo se è lì che Topolino pensa di essere lui l'eroe e invece è Pippo :D

    E la serie di Pippo Sei Colpi?

    RispondiElimina
  42. la saga di pippo "maestro" (solo maestro) in lotta contro i temibili metalli si intitolava "i signori della galassia" e pippo aveva anche una mezza storia con la principessa karlissya... vecchio marpione

    http://coa.inducks.org/subseries.php?c=Lords+Galaxy

    RispondiElimina
  43. Ho comprato la light novel del film di tron, sempre targata Disney...... una schifezza.

    RispondiElimina
  44. Mi dispiace solo che gli albi Disney di oggi siano colpiti dal politicamente corretto a tutti i costi: niente più gente che fuma , niente alcolici ( al loro posto aranciata), mangiare solo verdura ( se un papero mangia arrosto è un cannibale, eh!)... ma non solo: sono stati cancellati , sia dalle storie nuove che dalle vecchie ( solo nei dialoghi.Nelle immagini non vi sono ritocchi) i riferimenti alla velenosa cicuta con cui Paperone vuole suicidarsi ogni volta dopo un affare andato a male ( "voglio la cicuta" , "datemi la cicuta") che riferimenti alla religione ( Paperino in una storia dice " Oh Zeus ,perchè ci hai abbandonati" invece di un più sensato "Oh Dio ,perchè ci hai abbandonati")

    RispondiElimina
  45. Stà trovata di topolino-tron, baset-tron, pippo-tron...che tristezza:(!!!!'nuff said...

    RispondiElimina
  46. Che fissa con le storie a bivi, ne andavo matto!

    RispondiElimina
  47. Le storie a bivi!!! Loro si che hanno lasciato un segno nella mia personalità... Mi ricordo quella di Paperinik e il tempio azteco... la prima del genere che lessi... bellissimo...

    Caspita, viene voglia ri recuperarle dalla soffitta e di rileggerle tutte...

    E la saga sullo Zodiaco? Non lessi mai la prima puntata perché l'albo aveva la parte superiore tagliata da cani...

    Sulla moto ero curioso... sono sempre stato in fissa per i gadget di Topolino... mi ricorderò sempre cimeli come la macchina fotografica ed il walky talky... mai stato capace di utilizzarli, ma come mi divertii a montarli...

    Doc, questo post ha una portata nostalgica incredibile... non credevo... :)

    RispondiElimina
  48. E le carte da poker di topolino?
    La macchina fotografica era quella realizzata in materiale derivato dal mais, completamente biodegradabile, o sbaglio? Era quella lì, quella che non funzionava manco se ce la facevi montare a MacGyver, no?

    RispondiElimina
  49. La macchina fotografica l'avevo pure io e mi sà che l'ho butttara :(... avevo pure l'orologio di Topolino uscito l'anno prima, anch'esso realizzato in materiale biodegradabile.
    Minkia Mouse: se vai in edicola, è uscita la ristampa in volume de" alla ricerca della pietra zodiacale" nella collana " Tesori Disney"
    Letta a 13 anni mi piacque moltissimo, a rivederla oggi è piena di buchi narrativi e ingenuità pazzesche nella trama ( per non parlare del finale, un pò deludente).
    Ma me lo sono comprato lo stesso , il volume.
    Mò aspettiamo l'ennesima ristampa de "La spada di Ghiaccio".

    RispondiElimina
  50. Le carte!!! Doc, c'ho impiegato un pochino per ricordarmele, erano proprio sparite dalla mia testa! E mi ricordo anche la difficotlà di utilizzare la biodegradabilissima macchina fotografica! Confermo il suo essere a prova di MacGyver, riuscii a montarla, ma sinceramente non somigliava minimamente a quella della foto...

    Sam, grazie per la dritta! Quasi quasi ci faccio un pensierino! E già che ci sono dovrei recuperare dalla soffitta la Trilogia della Spada di Ghiaccio, chissà che effetto mi fa rileggerla adesso...

    RispondiElimina
  51. Anch'io sono un lettore del topolino odierno per inerzia...nel senso che come scrivete tutti voi, il topolino di adesso e' una brutta copia, anche se ogni tanto un fiore nel deserto non manca (Le storie sceneggiate da Casty sono eccezionali). Devo dire che mi avete fatto venire un bel magone :D, gia', anch'io ho vissuto l'epoca d'oro di Topolino (ma anche di tante altre cose, in realta' :D)...e ho tutte le storie da voi citate (vorrei aggiungere i racconti intorno al fuoco di Nonna Papera, bellissime). Topolino 2000 e' purtroppo troppo buonista e perbenista, la maggior parte delle sceneggiature sono tutte un copia e incolla indecoroso...

    RispondiElimina
  52. Giuvinozz, alègher, ché venerdì tornano le pubblicità fuorvianti. Con un numero incredibile.

    RispondiElimina
  53. Topolino? L'ultima volta che ne ho preso uno sarà stato 10 anni fà. Però settimana scorsa mentre ero in seduta spiritica sul water a casa di mia sorella, rovistando nel portagiornali ho trovato un topolino recente, e leggendolo, beh.. mi sono cadute le palle. Nella tazza. Forse negli anni '90 sarò stato un bambino puccioso, a cui bastava mettergli in mano una pagina colorata e diventava oro colato, ma topolino sembrava molto ma molto meglio. Anche se le storie di m***a ci sono sempre state, tipo quelle terribili sui film disney in uscita al cinema come pocahontas o il gobbo di Notre Dame.

    RispondiElimina
  54. Che nostalgia! Le storie a bivi, Indiana Pipps, la macchina del tempo, le parodie dei classici! Quante parole e quante cose ho imparato sui vecchi topolini! Mi ricordo la parodia di 1984 di Orwell, il Grande Papero!
    Mi strapperei i capelli a pensare che durante la mia adolescenza ho buttato praticamente il 95% della mia collezione disney! Almeno i vari Zio Paperone con le storie di Barks e Rosa li ho ancora :(
    Qualche numero sfuso di PKNA e tutta la serie di Mickey Mouse Mistery Magazine, adorata!
    Completerei volentieri alcune di queste collezioni ma non voglio più dare manco un centesimo alla Disney Italia visto come tratta i suoi dipendenti. Per fortuna esiste Internet.
    Ho adorato ogni storia della Ziche poi e la Spada di Ghiaccio l'avrò letta un sacco di anni fa ma mi è rimasta dentro per quanto era stupenda!

    RispondiElimina
  55. Sono stata una fedele lettrice di Topolino fra il 1990 e il 2000. Ho amato molto le storie di Indiana Pipps, i racconti a bivio, le parodie di Silvia Ziche (la Papernovela del mistero secondo me era stupenda). L'ho ricomprato qualche anno fa e effettivamente non era più così bello, anche se ho seguito con interesse una storia a puntate sulla Numero Uno.

    Ilaria

    RispondiElimina
  56. ho 21 anni, leggo Topolino da quando ne avevo 5-6 (quindi dal 1995/1996) ma sono cresciuto anche con i Topolini degli anni 80 dei miei fratelli più grandi (amo la rubrica le pubblicità di Topolino e io stesso mi sono sempre spisciato a leggerle) e anche io mi dichiaro lettore per inerzia. Saranno le scelte editoriali, sarà che alla fine da bambino è tutto edulcorato, sarà che è un albo principalmente per bambini quindi magari è raro trovare una storia un minimo interessante per un non-poppante, ma avverto anche io questo declino dagli anni 2000 fino ad ora. Il periodo 06-08 è stato il più buio e stavo quasi per mollarlo, devo dire che ora ha una qualità media delle storie superiore a prima (vedi la storia sul Dracula di Stoker), ma è solo grazie a persone come Casty e ha rare perle ogni tanto. Odio le storie perforzatecnologiche2.0 sui blog di pippo, qui quo qua e chi altro, odio Paperino 007 che ora ha più alias di un bipolare... Anche la Ziche ultimamente è in calo, la storia di Topolino Re nonsense proprio e con pochissime gag divertenti. Ah il Grande Splash... ma continuo fedele per ora.

    RispondiElimina
  57. Ok, dopo la citazione della storia sulla Formula 1 (l'Alfa Marameo, lo straturbo Perrari, la maglieria Polpetton, Alberetto ecc ecc) è ufficiale: La mia anima ti appartiene Doc. Fanne ciò che vuoi.

    Yours sincerely

    RispondiElimina
  58. Ri-citando le storie sulla formula 1, io ricordo il pilota FRITTICALDI!! E poi in una storia che riguardava il calcio, l'allenatore STRAPAZZONI!!

    RispondiElimina
  59. Io da trentenne non penserai mai di leggere un Topolino di oggi. Quello che e' dei ragazzini e' meglio lasciarlo a loro. Pero' recentemente mi sono messo a rileggere i numeri degli anni ottanta - primi anni novanta, quelli della mia infanzia, e devo dire che le storie piu' belle le leggo ancora con piacere. La parodia della formula uno con l'alfa marameo che tu citi mi e' sempre piaciuta moltissimo.

    Le storie di oggi saranno davvero meno belle? O sara' solo che siamo cresciuti, e quando rileggiamo le storie vecchie torniamo all'infanzia? Mah.... Forse bisognerebbe chiedere ad un bambino di oggi di fare il confronto. Se anche a loro piacciono di piu' le storie vecchie, significa che sono davvero migliori.

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails