giovedì 4 novembre 2010

19

10 eroi Marvel sfigati, improbabili, fighissimi

E per festeggiare la nuova testata del blog (a proposito: ci piace?), parliamo un altro po' della Marvel. Solo che se dici Marvel la gente pensa subito all'Uomo-Ragno (per quanto oggi tutti lo chiamino Spider-Man). A Thor, Hulk, Capitan America. X-Men e La Cosa dei Fantastici Quattro (per quanto ANCORA oggi tutti lo chiamino l'Uomo Roccia). Ma quello che ti ha fatto innamorare tanti, troppi anni fa dell'Universo messo in piedi per buona parte dal sorridente Stan Lee e dal suo parrucchino, ciò che ha reso davvero grande quel mondo di carta, è il suo pantheon sterminato di personaggi incredibili. La Marvel non è mai stata la DC Comics, dove dietro le solite icone, sotto il mantello di Batman e la S con i colori del Catanzaro di Superminchione, c'era il grande nulla. La Marvel era, è e sarà anche e soprattutto una serie di personaggi meno noti, pronti a marciare con la fierezza nel volto sulla corda sottile tesa tra il ridicolo e il sublime. Eroi come quelli che seguono: se non li conoscete, conosceteli. Se già li conoscete, conosceteli di nuovo. Ma in ogni caso vogliate loro un gran bene: ne hanno davvero bisogno. [...]
SHANG-CHI, IL MAESTRO DEL KUNG-FU
CHI È: Un Super-eroe senza super-poteri, ma incredibilmente letale nel chiavare calci uattà ai suoi nemici. Frutto dell'invaghimento del fumetto americano e dell'entertainment stelle e strisce tutto per i film di arti marziali all'inizio degli anni 70, Shang-Chi debutta nel '73 su Special Marvel Edition N° 15 (in Italia su Shang-Chi N°1 dell'Editoriale Corno).
CHE FINE HA FATTO: di recente è entrato a far parte di una nuova formazione degli Eroi in Vendita, un'agenzia privata di super-tizi in affitto. Ma giusto perché gliel'ha chiesto Misty Knight.

(e a Misty Knight, ora che non c'ha più i capelli a casco di banane, non ci puoi proprio dire di no)
PANTERA NERA
CHI È: Il primo super-eroe di colore, nonché il tuo personaggio preferito di tutto il Marvel Universe (vedi avatar del tuo gamertag Xbox 360, laggiù in fondo nella barra laterale). Contrariamente a quel che pensa il popolino, il nome non è una leccata di culo di Stan Lee al movimento delle Pantere Nere, visto che il Black Panthers Party è nato solo qualche mese più tardi. T'Challa, re di Wakanda, è stato per molti anni nei Vendicatori e qualche anno fa ha sposato Tempesta degli X-Men.
(chiamalo stronzo)
Dal '66 a oggi, la Marvel ha modificato più volte il suo costume, ma probabilmente quello che preferisci è il look ideato da Mark Texeira all'epoca del lancio dei Marvel Knights:

CHE FINE HA FATTO: da dicembre prenderà il posto di Devil come difensore di Hell's Kitchen e protagonista della sua testata, visto che il povero Matt Murdock ha dato di matto.
Oh, sarà il cognome
A Black Panther è stata dedicata in questo tripletico 2010 anche una bellissima serie TV, realizzata in stile "motion comic" e ispirata al lavoro sul personaggio da parte di John Romita Jr. Eccone un assaggio:

RED WOLF
CHI È: Un personaggio western del 1970, nientedimeno. Un uomo dei giorni nostri, William Talltrees, posseduto dallo spirito di una vecchia divinità dei Cheyenne con il nome di una software house: Owaynodata. O questo è quantomeno quello che ce ne racconta Avengers N° 80. Un anno dopo, su Marvel Spotlight N° 1, conosciamo infatti un altro Red Wolf, Johnny Wakeley, adottato dai Cheyenne e vissuto a fine 800. Sia quel che sia Red Wolf aveva un costume incredibilmente cool. Cioè, per lo standard di un branco di selvaggi con l'anello al naso.

CHE FINE HA FATTO: la sua ultima apparizione, lo scorso giugno, è stata nella miniserie Rawhide Kid: The Sensational Seven. Rawhide Kid è un cowboy della Marvel. Un cowboy gay.

e chi l'avrebbe mai detto?
DARKHAWK
CHI È: Doveva essere il super-eroe degli anni 90… e, beh, lo è stato. Nel senso che la testata, lanciata nel 1991, ha chiuso i battenti quattro anni più tardi, abbondantemente in anticipo sull'arrivo degli anni 2000. Con il suo costume dannatamente cool, quel nome dannatamente anni 90 e una storia alle spalle dannatamente uguale a quella del film Poliziotto Superpiù con Terence Hill.
CHE FINE HA FATTO: ha militato negli ultimi tempi in super-squadre di poveri derelitti come i Loners o, uh, la Lega dei Perdenti in un ciclo dell'antologica Marvel Team-Up scritto nel 2005 da Robert Kirkman. Sì, il Robert Kirkman di The Walking Dead.
proprio lui
GHOST RIDER
CHI È: Ehi, ma questo lo conosciamo! Abbiamo visto il film con Nicolas Coppola in arte Cage! Sì, ok, calma, calma. Il fatto è che qui non si parla né del risibile, insulso, blasfemo Ghost Rider cinematografico, né del tamarrissimo Ghost Rider degli anni 90, Danny Ketch, quello che aprivi un fumetto Marvel qualsiasi in quegli anni e c'era lui (assieme a Wolverine e al Punitore). Il Ghost Rider che ti piace è Johnny Blaze, quello del 1972. Quello con la tutina da stunt-man blu e la moto custom un pelo meno zingara. Quello che sfidava la Morte a una gara in moto e vinceva buttandola a tradimento fuori strada, che nella serie dei Campioni faceva il filo alla Vedova Nera, che viveva altre avventure parimenti agghiaccianti in albi disegnati malissimo ma belli dentro.

CHE FINE HA FATTO: E sì, lo sai che Johnny Blaze è tornato in sella da qualche anno, che c'è di nuovo lui sotto al teschio infuocato di Ghost Rider. Ma tra questo e il Ghost Rider degli anni 90 non c'è più differenza perché… oh, al diavolo. Questa discussione sta diventando troppo nerd perfino per i tuoi standard. Passiamo al prossimo.

FRECCIA NERA
CHI È: Leader degli Inumani, una razza di esseri mutati che vive un po' sulla Luna, un po' in cima al Tibet e un po' dove cazzo le pare, Blackagar Boltagon, in arte Black Bolt, in Italia Freccia Nera, in Calabria Freccia Nivura, debutta su Fantastic Four 45 (dicembre 1965) e diventa subito uno dei più popolari tra i personaggi di seconda fascia del Marvel Universe. Perché? Perché Gene Simmons dei KISS si è ispirato a lui per alcuni elementi del suo costume da The Demon,
(presumibilmente non per gli zatteroni)
e soprattutto perché è un personaggio che il suo potere non lo usa quasi mai: Freccia Nera ha una voce talmente potente da distruggere una montagna o stendere Hulk con un sussurro, e radere al suolo una città con un urlo. Il che, tristemente, lo costringe a restare sempre in silenzio. E per "sempre" intendi tipo sempre. E' sposato con Medusa, l'Inumana che fa le cose strane con i suoi ricci, e pare che al matrimonio, per pronunciare il fatidico sì, abbia combinato un casino pazzesco.
"Amore, basta solo un cenno con la testa, ok?"
CHE FINE HA FATTO: si è fatto prendere dalle manie di grandezza e ha deciso di estendere il suo dominio sulla galassia. Ha così attaccato le razze aliene degli Skrull e degli Shi'ar, esportando nel cosmo i rituali degli Inumani, come l'utilizzo delle Nebbie Terrigene per donare a tutti gli esseri viventi dei poteri
e il bunga bunga
NOVA
CHI È: Il Nova che conosciamo oggi nasce nel '76, sulle pagine dell'omonima serie firmata da Marv Wolfman e John Buscema, ed è l'ennesima variazione sul tema dell'Uomo-Ragno: il giovincello scherzoso e di umili origini che diventa un super-eroe, ma che tutti chiamano "testa di secchio" e viene preso per il culo pure dai passanti. Quel costume, però, aveva le sue potenzialità.
CHE FINE HA FATTO: e infatti la sua versione moderna, quella apparsa nella saga cosmica Annihilation tra il 2006 e il 2007, quella con cui Richard Rider ha ricevuto il tesserino di membro panchinaro dei Secret Avengers, con tutte le sue lucine e le scariche di energia è una vera botta.
SOLE ARDENTE
CHI È: A un certo punto il professor Xavier, nella sua urticante coglionaggine, crede perduti i suoi primi X-Men e, posseduto dallo spirito di Luciano Benetton, decide di creare una nuova squadra, composta da mutanti provenienti da tutto il mondo: il canadese Wolverine, il russo Colosso, il tedesco Nightcrawler, l'africana Tempesta, l'irlandese Banshee… e un giapponese stronzo. L'arrogante Shiro Yoshida, aka Sunfire (Sole Ardente qui da noi), ci mette giusto un paio di numeri per mandare a fanculo il vecchio bavoso paraplegico e la sua coloratissima squadra di fancazzisti, e da allora le sue apparizioni nel Marvel Universe sono state poche. Poche ma significative.
CHE FINE HA FATTO: negli ultimi anni, infatti, a) Rogue ne ha assorbito ricordi e personalità, b) l'evento M-Day lo ha privato completamente dei suoi poteri di manipolazione del fuoco, c) ha perso le gambe, d) il malvagio Apocalisse lo ha trasformato in uno dei suoi cavalieri, Fame
(piuttosto in carne come Fame, in effetti. Ma il posto di Guerra era già prenotato)
e alla fine si è detto Sai che c'è?, ed è entrato nel gruppo di supercriminali sterminatori di mutanti dei Marauders. Paga discreta, discreto numero di pheeghe attorno, clonazione perpetua assicurata in caso le cose vadano per il verso storto.
"E venitemi a dire qualcosa adesso, X-Men dimmerda!"
CAVALIERE NERO
CHI È: Nome da personaggio di Salgari o dei Playmobil, radici più inglesi di quelle della regina madre, Black Knight è il terzo esponente di una famiglia di Cavalieri Neri e il primo a vestire i panni dell'eroe. Dane Whitman ha debuttato nel Marvel Universe in The Avengers 47 (1967) e ha anche fatto parte dei Vendicatori a fine anni 80.
CHE FINE HA FATTO: si è beccato a quanto pare la maledizione legata alla sua spada magica, la Ebony Blade. Di recente è apparso nella serie Captain Britain and MI-13, e sembrava di nuovo padrone di se stesso.

sembrava
MOON KNIGHT
CHI È: Nato negli anni 70, sul fumetto (vagamente) horror Werewolf by Night, Moon Knight riceve la sua serie personale a inizio anni 80, ed è una serie frullato in cui finiscono tutti i luoghi comuni degli eroi incappucciati, degli action hero televisivi del periodo e pure qualche altra stronzata bonus. Bruce Wayne Marc Spector è un mercenario che viene salvato da morte certa dallo spirito del dio egiziano Konshu e diventa un vigilante dotato di velivolo personale, pilota-cameriere-factotum, e di una serie di identità fittizie, tra cui quelle del miliardario Steven Grant e del tassista Jake Lockley. E che diavolo se ne fa, si chiederà qualcuno, un super-eroe di un'identità segreta da tassinaro? Ah, non guardate da questa parte.
CHE FINE HA FATTO: il bello è che nonostante queste premesse da grande pagliacciata americana, le prime serie di Moon Knight ti sono piaciute un casino. Un po' meno i recenti reboot (come la serie graficamente gradevole, grazie alle matite di Finch, ma per il resto barbosa del 2006), con i quali la Marvel ha provato a trasformare una volta per tutte Moon Knight nel suo Batman.



Sì, credici.



19 commenti:

  1. Ricordo il Ghost Rider anni 70 da alcuni vecchi albi Corno. Parecchie storie disegnate effettivametne una chiavica, però alcune me le ricordo molto interessanti e molto horror per un fumetto Marvel.

    La nuova testata in stile fumetto old school è molto figa: quella vecchia non mi aveva mai ispirato più di tanto (mi piaceva di più la precedente, quella con i personaggini super deformed in fila)

    RispondiElimina
  2. Ah ah ah! Mi aspettavo una tua zampata sul bunga bunga, doc, e l'hai piazzata quando meno me l'aspettavo! Un grande. :D

    La testata mi piace: devo solo abituarmici, credo ;)

    RispondiElimina
  3. Fottuto Shang Chi, maestro del kung fu.

    RispondiElimina
  4. Che poi si vede ad un kilometro che è ispirato spudoratamente a Bruce Lee.

    RispondiElimina
  5. Utopia, Kon: Shang Chi nopn era un sosia di Bruce Lee. Era Bruce Lee. Quello vero.
    Voglio dire: un conto è menare Karim Abdul Jabbar, un altro i cattivi del Marvel Universe.

    Ah, ho trovato un po' di fumetti anni 70 sulle arti marziali di Marvel e DC. Presto torneremo a parlare dei Figli della Tigre e di Hands of Dragon...

    Red Tiger, Mitch: ok, belli guaglioni, grazie. Ora aspetto il parere sulla nuova testata da parte di Ralph e Diobrando

    RispondiElimina
  6. Ma infatti Doc, chi ti dice che anche Jabbar non sia un cattivo del Marvel Universe?
    Dopotutto basta (ri)leggere proprio un altro tuo post per farsi venire qualche sospetto più che legittimo:

    http://docmanhattan.blogspot.com/2010/10/marvel-super-heroes-vs-nba-e-gia.html

    RispondiElimina
  7. Matt Murdock ha dato di matto? Che è successo? S'è preso la sifilide da Karen Page buonanima?

    RispondiElimina
  8. Non ho ancora letto la saga di Shadowland (http://en.wikipedia.org/wiki/Shadowland_%28comics%29), ma per farla breve: a) diventa il capo della Mano, b) viene posseduto da un demone, c) viene alle mani con buona parte degli eroi metropolitani del Marvel Universe

    RispondiElimina
  9. Ma veramente sti eroi Marvel citati sono uno peggio dell'altro: altro che il nulla della Dc, pure G'nort ci mangia in testa a sti sfigati, dai!! :D

    RispondiElimina
  10. Io sono molto legato a 2 eroi minori della Marvel:

    Uno è Nomad nelle sue varie declinazioni (soprattutto quella con capello lungo e bambina al seguito dell'inizio anni '90), l'altro è Morbius, la cui genesi su L'Uomo Ragno albo Corno da bambino, ha prodotto più di qualche incubo.

    Se poi passiamo agli Eterni...

    Cordialità

    Attila

    RispondiElimina
  11. Anonimo: G'nort? No, dai, seriamente: G'nort?
    Questo G'nort?

    http://www.thegreenlanterncorps.com/web/gnortlarge.jpg

    Attila: massimo rispetto per Morbius, specie quello inquadrato sempre di narice da Ross Andru. Ma il Nomad con la bambina nel marsupio era TROPPO Lorenzo Lamas... :)

    RispondiElimina
  12. Vergognoso non citare Cardiac, il negro col cuore artificiale e la pelle che vibra - caratteristica che gli consente dei ditalini alle signore mica da poco

    RispondiElimina
  13. Madonna Pantera Nera quanto può esser figo..lo preferisco anche a Batman...cioè..almeno lui si è vestito da Pantera!! e Ghost...le vecchie storie erano stupende..anche se non è statp mai un grande oratore è,..

    RispondiElimina
  14. Alla fine molti di loro non hanno fatto una brutta fine... vorrei più storie su Shang-Chi che mi ricorda Bruc lee!

    RispondiElimina
  15. Secondo me in questo elenco mancano Nighthawk (Nottolone) e Random, quello pallido con la bandana in testa che è stato per un po' più o meno membro della prima X-Factor di Peter David.

    RispondiElimina
  16. La formazione dei vendicatori con crystal, quicksilver, la vedova nera, ercole, la visione, sersi e il cavaliere nero spaccava di brutto.. poi sono arrivati i raccoglitori ed un successo un casino... il cavaliere nero è pure finito nell'universo malibù comics se non erro.

    RispondiElimina
  17. Mauro Bruni Roma16 luglio 2012 04:23

    I perso­naggi Marvel mi hanno sempre un po’ infa­stidito, eccetto l’Uomo Ragno che è il più credi­bile di tutti loro, ed eccetto Venom per il suo ini­mita­bile ghigno perpetuo (con annessa, geniale lingua penzo­lante).

    Nella tua lista c’è il più anti­patico di tutti, il gran fico per eccel­lenza di quel mondo, re Blackagar Boltagon Mazzanti Viendalmare, insomma Freccia Nera. Fra l’altro, è l’unico che davvero non si sa che faccia abbia (molto diver­samente, ad esempio, da Wolve­rine), perché quel costume super­-ade­rente deco­rato con fulmini che gli conver­gono verso il regale pacco non se lo leva proprio MAI.

    Dà fastidio soprat­tutto la sua imma­gine di “uomo tutto d’un pezzo”: niente incertezze, debolezze, amarezze.. niente in “-ezze” :) E dà fastidio pure le sua mono­gamia asso­luta con Medusa, in un mondo dove tutti – grazie al Cielo – putta­neggiano un bel po’ (a parte il puris­simo, castis­simo, levis­simo Silver Surfer).

    RispondiElimina
  18. Sentry mi pare abbastanza sfighè...

    RispondiElimina
  19. Doc, Rocket Racer, più sfigato non era possibile perchè sarebbe morto al parto.

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails