sabato 16 ottobre 2010

7

Il film di animazione di WipEout (sort of)

Ma anche, se vogliamo, di Superauto Mach 5 (Go Go Go). O delle Wacky Races con Peter Perfect e Dick Dastardly. O whatever. [...]
Lo studio di animazione giapponese MADHOUSE, la MADHOUSE scrittatuttamaiuscolo dei film del da poco passato a miglior vita Satoshi Kon (Perfect Blue, Tokyo Godfathers, Paprika. Quello senza Deborah Caprioglio), e il regista esordiente Takeshi Koike hanno confezionato questo film su sfrenate gare fantascienze con contorno di missili. Che detta così, ne convieni, può sembrare pure la solita minchiata, ok, ma se di Redline provi a guardarne uno spezzone capisci che invece è una roba che scalcia culi e prende nomi. Una roba che i fratelli Wachowski avrebbero dato via la madre in saldo pur di uscirsene con qualcosa di vagamente simile al posto di quella uber-puttanata di Speed Racer.
Redline è pronto ai nastri di partenza da tempo, e infatti negli ultimi anni si è girato un po' di kermesse cinematografiche, sfiorando il Regno di Berlusconia nel 2009 con la sua presentazione ufficiale al Festival di Locarno. Mucche e cioccolatai lo hanno apprezzato un casino, pare.
Sabato scorso ha finalmente debuttato nei cinema giapponesi, e nel 2011 sbarcherà con una poderosa smarmittata negli USA. Qui da noi, invece, se ci arriva un mezzo DVD dobbiamo pure dirci grazie con il capo chino.

7 commenti:

  1. La visione di questa potenziale figata, ha mitigato in parte l'annuncio dell'ennesimo ritardo di GT5(sony=m&rd@)

    RispondiElimina
  2. GT5 non esiste. GT5 non uscirà mai. Cioé, io l'ho visto, l'ho giocato, ma non esiste.
    GT5 è ormai solo un fake di iamaùci.

    RispondiElimina
  3. Fanculo GT5, scommetto che lo faranno uscire a natale per massimizzare le vendite. Fanculo Sony.

    Doc, questa è una perla di cui non sapevo proprio nulla. Bello sto Red Line, cioè, sembra promettere bene.

    RispondiElimina
  4. MADHOUSE è da sempre sinonimo di figata clamorosa. Dico MADHOUSE e (film di Kon a parte) mi tornano subito alla mente titoli come Alexander, Ninja Scroll e lo splendido Death Note. Qui poi sembrano addirittura più tamarri del solito, il che è tutto dire. Ad ogni modo dopo la visione del trailer, non avevo dubbi riguardo la bontà finale del prodotto. Da vedere, insomma.

    RispondiElimina
  5. A me Alexander non era piaciuto granché. Ho voluto portarne io il film in edicola, ai tempi di Digital Japan, ma lo stile nervoso di MADHOUSE mi ha sempre lasciato un po' così. Redline, però, sembra una meravigliosa zingarata. Appena esce in usa, si va di raggio blu e torniamo a parlarne.

    RispondiElimina
  6. In occasione del Lucca Comics, sempre più vicino, Redline sarà proiettato domenica 30 ottobre, alle ore 17.45 presso l’Auditorium Banca del Monte di Lucca, in piazza San Martino.

    Io nel frattempo l'ho già visto su altri canali. Che dire, è proprio quello che sembra, anche meglio.

    RispondiElimina
  7. Grazie Doc di avermi fatto scoprire questa fantastica perla. Merita veramente di essere visto. Me lo sono goduto in raggioblu(per citarti), sfondando ogni record dimensionale per singolo torrentucolo che abbia mai visto. Ma ne è veramente valsa la pena.
    Denghiù aghain.

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails