giovedì 23 settembre 2010

4

L'angolo del Creeper: American Heroine Astrogirl

No, non è Supergirl. No, non è una roba porno. No, non è nemmeno americana. [...]

Cioè, ormai siamo arrivati al punto che la gente ti manda a casa le peggio porcherie perché si diverte a leggere quello che ne scrivi. E me lo recensisci questo, e guardati quest'altro, e vabbé. Grazie Mitch. Sei un amico. Comunque. Si diceva: American Heroine Astrogirl è una serie giapponese in DVD che parla di questa eroina americana che sembra proprio Supergirl, e infatti è Supergirl. Ma sotto falso nome. Al che uno dice: ok, la serie non sarà americana, va bene, ma la protagonista sì. E invece no, perché la peratissima Delcea Mihaela Gabriela è rumena, o romena, o come diavolo si dice adesso. Ricapitolando: per interpretare un'eroina americana hanno preso una rumena naturalizzata giapponese. D'altra parte non è che in Asia abbiano tutta questa disponibilità di bionde peratissime.
(escludendo l'indimenticata ex pornostar Kascha, ovviamente)
Ti sei incartato. Dov'eri rimasto? Ah, sì: American Heroine Astrogirl e la rumena con le bocce da grande mamma dell'umanità. Ma di cosa parla questo DVD finto-zozzo, questo film che di porno c'ha solo la copertina, che ti ha mandato un amico di cui, per il suo bene personale e soprattutto familiare, vuoi tacere il nome? (hai visto che ho mantenuto la promessa, Mitch?)

Siamo a Los Angeles, anche se nell'inquadratura dall'alto che apre il filmmmh si vede la Strip di Las Vegas, ma vabbé. Un manipolo di mafiosi giapponesi con il passamontagna sta vendendo della droga a dei malavitosi messicani.

Questi, in quanto per l'appunto messicani, indossano maschere da lottatori di lucha libre. Chiaramente
Ma all'improvviso i soldi del losco traffico iniziano a volare da tutte le parti. Che accade?
Accade che è accadìE' arrivata Supergirl… E' arrivata Astrogirl. L'eroina all-american con una lieve inflessione rumenogiapponese
Il cartello di sgherri yakuza e luchadores dediti al narcotraffico apre il fuoco su Astrogirl, la cui sesta abbondante respinge però senza reggiseno a coppa colpo ferire i proiettili
Sgominati i mariuoli, Astrogirl ne afferra uno per interrogarlo. E quando lo solleva si vedono chiaramente i fili che lo reggono, ma vabbé. A Tokyo, ci dice quello. Il nostro capo sta a Tokyo. Anche per il fatto che saremmo giapponesi, vede
La nostra eroina prende così un aereo per il Giappone, e ne approfitta per imparare perfettamente la lingua durante il volo. O magari c'ha un superpotere pure per quello. Vallo a sapere. Comunque, appena arrivata in Nippolandia, fa quello che fanno tutti i poveri gaijin a spasso per la prima volta in quel meraviglioso, orribile covo di malati di mente, e si perde.
Astrogirl in abiti civili, con una certa aria da porca da Bayonetta che non le guasta affatto
Nel frattempo, facciamo la conoscenza di Akane Sticazzi, bruttazzona aggredita da una banda di malandrini
A sorpresa, la bruttazzona prende i lestofanti a calci in culo, finché uno di questi non esce un coltellaccio da cucina chiaramente di gomma, ma vabbé. Astrogirl, che è nei paraggi, è pronta a intervenire:
Il mariuolo con coltello scopre a sue spese l'incredibile resistenza sovrumana della sesta di Astrogirl, e assieme ai suoi amici pezzenti viene preso a calci in culo
Salvata Akane, Astrogirl vola a cambiarsi, con l'effetto nuvolette, parrucca al vento e tutto il resto. Protetta la sua identità segreta grazie al suo travestimento da porca, Astrogirl fa quindi amicizia con Akane, e tra le due è subito feeling da pettegolezzi al telefonino
Sì, anch'io uso i trucchi meibellìnniuiòrk, oh pure tu lavori al Gazzettino di Tokyo, stavo proprio andando lì, ma guarda la coincidenza, puoi venire con me, ok? ok.
Mentre la bruttazzona e l'eroina americorumenogiapponese vanno al giornale, incontriamo finalmente il capo della potente organizzazione mafiosa alla base del narcotraffico, l'incontrastato leader della yakuza che…
…faceva la comparsa in Dick Tracy?
Segue un dialogo tra le due ragazze che a) dura circa dieci minuti, b) è tutto una vorticosa farandola di campi e controcampi che manco Beautiful. Qui hai mandato avanti veloce di brutto
Nel frattempo arriva dallo spazio un mostro che è chiaramente un costume riciclato dai Power Rangers. Il mostro alieno viene affrontato da un impavido poliziotto alto un cazzo e un barattolo, il quale fa ovviamente la fine da nullità che si merita
Sotomayor!
La bruttazzona e l'altra, intanto si stanno ubriacando a birra Kirin e patatine amica chips. La prima, a un certo punto, si abbocca come ogni bravo giapponese dopo due millilitri di bevanda vagamente alcolica, mentre la seconda avverte un impellente bisogno fisiologico.
Ma, colpo di scenorrore!, il bagno è alla turca, e lei non sa come adoperarlo!
Astrogirl tenta invano di svegliare la bruttazzona, ma non c'è verso. Sono momenti altamente drammatici
In qualche modo si fa comunque notte, e vediamo la sempre più peratissima Astrogirl agitarsi nel letto tutta madida di sudore. Pare stia sognando le sue origini, la sua fuga da un pianeta morente a bordo di una piccola astronave.
(ma potrebbe pure essere la vescica in procinto di esplodere)

Il mattino dopo le due sono di nuovo al giornale, ma qui vedono la diretta di un povero cristo che viene minacciato a favor di camera… con… un... palo di legno. E sì, i mariuoli sono gli stessi del giorno prima. E la location pure
Arriva Astrogirl, con il solito numero da circo Barnum delle tette antiproiettile, e salva il tizio. I tre peones si prendono la seconda dose di calci in culo nello stesso posto in due giorni
Il mostro dei pauerrengerz va intanto dal mafioso, protetto da un guardaspalle bruttissimo, e i due stringono un'inattesa alleanza. Il mostro alieno dimostra chiaramente anche lui da subito una perfetta padronanza della lingua giapponese
Seguono altri dieci minuti di campi e controcampi tra le due, spesi a pigiare vorticosamente su FFW
A un certo punto, però, Astrogirl sente una specie di richiamo telepatico del mostro e si precipita sul posto. Gli sgherri della yakuza passamontagnati le sparano addosso, ma Astrogirl e che te lo dico a fare. 
Poi mena tutti senza sudare, compreso il mostro dei pauerrengerz, che però si incattivisce e tira fuori dalla tasca una balestra caricata con delle frecce verdi
(parecchie frecce verdi)
E' kryptonite… E' un misterioso materiale alieno di colore verde che sembra privare Astrogirl dei suoi poteri, e il vecchio malamente se ne approfitta subito per farsi il grande di culo
Giusto per infierire, il cazzimmosissimo mostro alieno caccia pure fuori un altro frammento di kryptonite misterioso materiale alieno a forma di anello, e investe Astrogirl con una scarica di energia verde
(ma non nel senso che fa bene all'ambiente)
Per l'eroina con triplo passaporto e le sue due gemelle sul 95 abbondante sembra finita, ma resta di stucco, è un barbatrucco:
La guardia del corpo del malamente è in realtà anche lui un super-eroe. Sia pur oggettivamente bruttissimo
Dall'alto del ciel discende benefico il potere stellina, che, caldo come un pigiamino della Chicco e dolce come la pastina con il formaggino Mio, avvolge Astrogirl di un manto salvifico che nemmeno i cerotti compeed antivesciche dopo che ti metti le vans nuove
Il mostro tenta allora virilmente di tagliare la corda, ma Astrogirl lo insegue fino al parchetto. Sì, è lo stesso parchetto dei controcampi di prima. Ma. oh, quanti parchetti vuoi che ci siano in giro per Tokyo? Cioè, a parte i duecento che conosci
Lo scontro termina naturalmente con l'esplosione termonucleare del cattivo, in modo da lasciare tutto pulito e ordinato, senza residui dannosi per la natura, a parte una dose incalcolabile di radiazioni alieni
L'amica bruttazzona si trova a passeggiare casualmente da quelle parti e trova Astrogirl a terra, priva di sensi. Ma perché è svenuta, se lo scontro l'ha vinto? Boh. Magari era stanca. Magari la vescica, dai e dai, alla fine ha ceduto.
Frattanto, in disparte, il malamente e il suo tirapiedi osservano felici la scena. Dice: ma come? La guardia del corpo non era in realtà un super-eroe? E pure voi che continuate a farvi domande. Dai, cazzo
Titoli di coda, e manco una mezza tetta. Una doccia alla Edwige Fenech. Un bagno saponato. Niente
E sì, la storia continua, ma il secondo e ultimo DVD di American Heroine Astrogirl il tuo amico che vuole restare anonimo non te l'ha mandato, quindi proprio non sapresti dire come va a finire. Ah, Mitch: no, grazie. Non mandare niente. Fa lo stesso. Davvero. 

Giudizio sintetico sull'opera: un'intelligente rilettura del mito superomistico per antonomasia, calata in un contesto socialmente ben distinto dall'America rurale degli anni 30, al fine di veicolare una critica forte alla società dei consumi e stigmatizzare con veemenza la deriva postmoderna, sul piano ontologico, dei valori tradizionali. Ah, belle pere.

Ma quello di American Heroine Astrogirl non è un caso isolato. Alle spalle, hai scoperto, c'è tutto un genere, tutto un filone, tutto un fiorire nei campi digitali di altri capolavori del calibro di

Hyper Sexy Heroine Galaxy Detective Stella
(che però è una di quelle cose zozze coi tentacoli)
o Radio Wave Lady Beegle - Hard Fighting
(che però è una di quelle cose zozze coi tentacoli)
oppure Hyper Sexy Heroine Cyber Solder Etoile
(che però è una di quelle cose zozze coi tentacoli)
o ancora Tentacle Beast vs Pink Heroine - Tsubomi. Che… vabbé.
Insomma, l'unica roba senza tentacoli e donnine nude, ma proprio niente, è questo American Heroine Astrogirl. Perché? Cazzo ne sai.  


Chiedeteglielo a Mitch, ché anche se ancora non l'avevi svelato, il DVD è il suo.

4 commenti:

  1. Mi avevi garantito l'anonimato. Vatti a fidare.

    (non ti mando più un cazzo)

    :))

    RispondiElimina
  2. Lo voglio proprio troppo vedere, la giappomerda è inenarrabile!

    RispondiElimina
  3. mitch: oh, io non ho detto niente!

    idiotaignorante (bel nick): fallo. Potresti restarne piacevolmente deluso.

    RispondiElimina
  4. Poi ci sono due grosse case di produzione per questi film, o forse è la stessa con due sotto-divisioni. Una è ZEN (quella che fa Astrogirl) e i video hanno una trama e la supereroina soffre un poco ma poi vince.
    L'altra è GIGA e i video non hanno trama, se non: la supereroina soffre tantissimo, viene *usata* fino al midollo e l'ultima inquadratura di solito è lei col costume strappato e i capelli sfatti che piagnucola umiliata.
    Quelli di GIGA non mi piacciono.

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails