mercoledì 8 marzo 2017

117

Ti sorprende piuttosto che

Un po' di tempo fa ti sei sei imbattuto in una discussione su un forum. Risaliva a fine 2016 e il tema, in buona sostanza, era che il blog - questo blog - non è più quello di una volta. Che te non eri più quello di una volta. E oh, tutto super-legit: può benissimo essere, col fatto che la gente cambia e tutto il resto. Quello che ti sorprende davvero, guardando indietro ai mesi scorsi, al periodo buio in cui tutto andava malissimo con outlook poiperòpeggiora, è semmai che il blog esista ancora. È stato più forte del vuoto pneumatico per la scomparsa improvvisa di tuo padre, è stato più forte del substrato persistente di quel cacchio di cyber-dobermann che continua ad azzannarti ogni giorno, per tutto il giorno, è stato più forte di tutto. Pure di te. Soprattutto di te. La voglia di scrivere cazzate è in qualche modo andata avanti per conto suo, con il pilota automatico (sei stato meno divertente del solito? Maddai? Strano) e ti ci sei aggrappato. Era l’unica routine rimasta quando tutto il resto le è cambiato attorno, quando nulla sembrava più girare per il verso giusto, quando non avevi voglia di fare altro che non fosse affondare. Oggi va un po’ meglio. Merito dell'incredibile famiglia che ti ritrovi, certo, ma anche merito di questo covo di deboscia. Uno di quei ragazzi, in quel forum, scriveva che se non c’avevi più lo spirito, ma una famiglia, un lutto, scazzi di salute e tutto il resto, mica te lo ordinava il medico di andare avanti. Non gliene vuoi, eh, sia chiaro. È l'Internet, alla gente, se la scimmia non balla come ha sempre ballato, se non fai ridere, frega nulla del perché, frega nulla che un blog personale è un blog personale e oh, alla fine. La cosa veramente importante è che se pure non te l’ha detto nessun medico, sei andato avanti, e ora non capisci più bene come, ma l'hai fatto. E un po’ di luce è arrivata a bucare il nero, perché stai finalmente venendo a patti con tutto quello che è successo. Ah già, la luce, e te sei fotofobico, ma pensa. E oh, niente, anche se non è affatto “niente”: grazie ancora, deboscia. Voi sapete per cosa.

Tra sei giorni si parte: il Giappone, come sempre, ci metterà del suo. Nel pomeriggio arrivano intanto le Microletture. Always believe, come diceva il tuo super-eroe in carne e ossa preferito.

117 commenti:

  1. Doc, in quel forum li, specialmente in quella sezione li (che frequento dal 2001) ci sono trolloni di professione. Non darci troppo bada eh xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, ma ripeto: nessun problema. È internet, la scimmia deve ballare, nuda o vestita che sia (quelle nude funzionano in genere di più). Alla gente non frega niente di niente. Ci sta. Ho scritto queste tre righe perché mi fa effetto, appunto, che la baracca abbia retto alla tormenta.

      Elimina
    2. Si vede che ha fondamenta più solide di quanto potessi sperare ;)

      Elimina
    3. Francamente ho letto e li hai asfaltati. Leoni neanche da tastiera, altro che quelli di Lernia.

      Elimina
  2. Del resto ci saranno sempre scimmie urlatrici che non sprecano quei due secondi per comprendere che si tratta dei TUOI pensieri, del TUO blog, del TUO spazio, delle TUE opinioni. E chi ti segue (dagli storici come Drakkan ai lurkatori sconosciuti come il sottoscritto) capisce comprende, gioisce e intristisce grazie alla energia più profonda, quell'empatia che hai saputo creare. Keep stringere, Doc :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' internet, ogni opinione personale é bandita tranne che la mia!

      Elimina
    2. Grazie per la citazione ma ci sono gente anche più storica di me :P

      Elimina
  3. E' che ti si vuol bene mica per dire, quindi ancora di più nel momento in cui "non va". E poi, il blog c'è stato sempre, anche quando era da questa parte a "non andare".
    Alla fine è sempre bello ritrovarsi qui.

    RispondiElimina
  4. Grazie a te, Doc. Questo per me rimane sempre il più interessante "bar virtuale" dell'internetto.

    Indipendentemente dagli alti e bassi della vita, è sempre un luogo piacevole dove ritrovarsi.

    Buoni preparativi per il viaggio!

    RispondiElimina
  5. se non ci fossi tu credo che la giornata non avrebbe senso... almeno un paio di risate o ricordi sono assicurati. e poi anche con gli scritti diciamo seri, fai comunque riflettere, e questo , in questo mondo virtuale, non tutti sono capaci di farlo fare.....

    continua a scrivere.... che tanto ti si sta sempre vicino :)

    RispondiElimina
  6. L'unica cosa che conta è che TU sia fiero del tuo lavoro quanto lo siamo noi, conta il tuo modo di affrontare tutto quello che non vorremmo succedesse ma succede, conta la forza per non farsi sommergere, conta la capacità di resistere, incassare, elaborare e andare avanti.
    Noi siamo sempre qui, perché oltre alle freddure e alle recensioni, oltre al ringere e alle discussioni c'è l'affetto, che lega te a noi tutti.
    E qui noi restiamo.
    Lunga vita e prosperità, Doc!

    RispondiElimina
  7. Avanti cosi', Doc. E non smettere. E il giorno che vorrai farlo, sara' perche lo vorrai tu, e non perche' te lo impone qualcuno.

    RispondiElimina
  8. Il cambiamento è naturale, e solo uno sciocco non se ne accorge; anche quello che ha scritto quel commento, legittimo, se guardasse un pò indietro alla sua vita si accorgerebbe che non è lo stesso magari di un mese fa o un anno eccetera eccetera..
    Il mio maestro di arti marziali ripeteva spesso una frase di Bruce Lee, che si trova spesso nei suoi scritti, che fa "using no way as way, have no limitation as limitation".. applicabile benissimo a tutti i campi della vita, il concetto è di ragionare fuori dagli schemi/gabbie del "si fa così perché.." e trovare la propria strada personale.
    Chiunque usa la propria mente od il proprio corpo per un fine espressivo, che scriva, reciti, dia calci ad un pallone o vada a canestro non sarà mai uguale a se stesso, perchè la nostra propria espressione è fusione di quello che siamo e quello che viviamo.
    Il blog sarà stato terapeutico per te come lo può essere per ognuno di noi in qualche momento nero..se ho imparato qualcosa dai millemila cartoni che ho visto è che il vero "eroe" non è quello che non perde mai, ma quello che accetta anche la sconfitta ma si rialza e ci riprova.

    Quindi evviva la "personalità" del blog, e grazie per quello che fai!

    RispondiElimina
  9. come diceva qualcuno non si vive di solo pane,quindi quello che dici non mi sorprende affatto,mi fa piacere che in qualche contorto modo ti siamo di aiuto,così come tu in qualche modo rendi, lievemente, più leggere le nostre giornate,acc mi rendo conto conto che detta così sembra l'anonima alcolisti,ma tu hai capito sicuramente la sostanza del messaggio,un abbraccio doc ,anche alla principessa

    RispondiElimina
  10. Comunque il fatto che fossi più o meno divertente nei tuoi tempi bui appena trascorsi è un giudizio talmente soggettivo che fa il giro e diventa "oh! leggi il doc! fa riderissimo!" Non so se è chiaro il concetto ma meno male che sei rimasto con noi, fa bene a te ma soprattutto a noi"

    RispondiElimina
  11. Love, Doc. Di gran lunga il miglior compagno da pausa caffè (ma non solo, cavolo) evah.

    RispondiElimina
  12. Grazie Doc. Leggere il blog è un "piccolo e grande piacere" della giornata. Ci fai sorridere, divertire e riflettere ogni giorno.
    Speriamo che non finisca mai!!!

    Grazie di tutto ...
    ... buon viaggio in Giappone ...
    ... vorrei tanto esserci!!! :-)

    RispondiElimina
  13. Siamo quasi coetanei di blogging, quindi capisco benissimo le accuse che ti rivolgono perché negli anni è successo anche a me. Ma io stesso sono in grado di dividere il mio blog in "ere", sotto diversi profili.
    Mi spiace che le accuse siano fastidiose e non costruttive, ma se sono solo fastidiose è chiaro che si tratta di trolls a cui non bisogna badare.
    Se non c'era più lo spirito, fidati, non avresti scritto proprio più.

    Moz-

    RispondiElimina
  14. Stanislao Zicarelli8 marzo 2017 12:04

    DOC ti prego non partire senza aver assegnato il minollo d oro .

    Ci tengo troppo :)

    RispondiElimina
  15. Doc molto spesso sono le tue parole a irradiare luce in giornate altrimenti tristemente oscure! Sono io a doverti ringraziare e lo faccio con grandissimo affetto!

    RispondiElimina
  16. Pupazzi? Check
    Storie da Ringere? Check
    Pubblicità fuorvianti? Check
    Fumetti sulle mutande sopra i pantaloni? Check
    Robottoni che menano? Check
    Ma di che si lamenta la ggente? per me tutto a posto!*
    Bella e continua così, perché la vita è una melma e sto blog la rende meno amara...


    * ci sarebbe giusto la stroncatura di valhalla rising, mio cultone, oh ma alla fine de gustibus...

    RispondiElimina
  17. Doc non ti curar di loro! Noi si è sempre qua (anche chi commenta poco come me)

    RispondiElimina
  18. L'Antro atomico del Dr Manhattan: l'unico blog che se salta un giorno, tutti ci chiediamo "ma Ale non sarà mica ammalato??" E giù a fare refresh, sempre più preoccupati per i morsi del cyber-dobermann. Finché puntuale, nuovo, inaspettato, GRATIS, ci arriva il nostro post quotidiano: ma di che stiamo parlando? Non ce n'è di cose così, al mondo. Forse solo il proprio cane riesce ad eguagliare tutto ciò. Grazie "fedele bloggatore", dal tuo esercito di lurker.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. difatti , anche io fin che non posta sono in ansia per il mio carico di cazzate quotidaine

      Elimina
    2. Contatene pure un altro! :-)

      Elimina
    3. E anch'io esco dall'ombra: ti aspetto col telefono in mano fino a che non ti fai vivo :)

      Elimina
    4. io controllo ogni 90 minuti circa...

      Elimina
  19. E niente, come al solito parole che lasciano il segno.

    RispondiElimina
  20. Hanno perfettamente ragione: il blog non è più come una volta , c'è poco da fare. Il tempo passa anche per te. Solo che per fortuna tu migliori invece di peggiorare e così il blog è sempre meglio :P ( ci eravate cascati eh? trollz) . Francamente i vecchi articoli sono bellissimi ma sembrano una bozza amatoriale confrontati con quel che hai pubblicato l' ultimo anno, ma anche gli ultimi mesi . Il migiore esempio per un confronto sono le rubriche che hai un pò accantonato perchè in un anno ci sono solo 365 giorni, ovvero i Listoni; gli ultimi usciti sono freschi , come quelli di una volta, ma scritti con maestria e le cazzate a mitraglia non finscono mai, neanche fossero scandali del PD.

    Vogliamo parlare dell' ultima puntata delle prime puntate? Ovvero dei Gi.I. Trump? Se non ci fosse la data , nessuno saprebbe ricavarla da un' analisi filologica del blog, nevvero.

    è che il solito discorso che a criticare si fa prima che a fare, specie se non si sa fare un caxxo, e questo io lo vedo purtroppamente spesso al lavoro, che se ne vadano bafangule, un giorno o l' altro vinco la lotteria, e allora vedranno.

    Francamente anche io con le mie cazzate ( fare il master) quest' anno sentivo dentro una profonda crisi e non me la sentivo più di masterare perchè tanto il meglio l' ho già dato, E poi invece siamo ripartiti e ques'anno è meglio dei precedenti. Nel mio minuscolo.

    E concludo dicendo che a me Hey tu delusa , francamente , faceva abbastanza schifo. Scrivi meglio adesso quando spari due vaccate alla mattina senza rileggerle. E sei l' unico bloggher che tiene da solo un blog che fa scompisciare da un lustro e passa e chi non apprezza , veramente ha seri problemi di bile.

    Ma comunque come diceva qualcuno nemmeno Gesù stava simpatico a tutti. Goditi il tuo blog, perchè più te lo godi , più si rodono. 100 di questi anni di blog, eccheccappero ! Ne mancano solo 90 !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L' articolo migliore di sempre, poi, ovvero i digest di architettura, è di pochi mesi fa. Povero vecchio te, meglio quello odierno !!

      Elimina
  21. Doc nei forum possono scrivere quello che vogliono,quando capita di imbatterei in uno di questi cosiddetti forum,magari perché sto cercando del materiale in rete,il più delle volte vedo gente che ne sa sempre di più degli altri,non mi hanno mai attirato e in infatti non partecipo neanche in uno.
    Comunque è naturale che l'Antro segua l'evoluzione del suo "creatore",nel tuo periodo buio era un piacere lo stesso leggere le tue riflessioni,e versare qualche lacrimuccia,anzi eri da ammirare perché nonostante tutto trovavi lo stesso la forza per scrivere a noi due righe,tristi o spensierate che fossero.
    Ti faccio come sempre i complimenti per il lavoro che fai per noi,che nel bene e nel male siamo sempre qui a leggere le tue parole.
    Grazie Alessandro

    RispondiElimina
  22. Forse ogni tanto ci sarà qualche post più agrodolce di prima, ma è forse un male fermarsi un momento a riflettere su cose che fanno pensare, ogni tanto?

    Comunque sia, a me non sembra che il blog sia cambiato poi così tanto, le "pubblicità fuorvianti di Topolino" ci sono sempre, "la prima puntata non si scord?" c'è sempre con il suo carico di comicità demenziale che non mi pare proprio abbia perso smalto, le "micoroletture" per gli amanti di fumetti e non solo ci sono sempre, i videogiochi sono passati ad apposita pagina esterna (http://news.mtv.it/giochi/), le recensioni di film ci sono sempre, i "listoni" pure (forse ultimamente quelli sono un po' troppo sui fumetti Marvel & DC, e qualcuno preferirebbe altri argomenti, tipo i robottoni giapponesi?), ecc.
    Insomma, a me non sembra cambiato poi tanto, e non mi pare avere perso chissà quanto in divertimento.

    Quindi Doc, lo sai meglio di me che Internet è schiavo dell'iperbole (è la parola giusta? Comunque quel concetto per cui tutto sembra bellissimo o schifosissimo, senza vie di mezzo.), e di scimmie terminatrici di 10 anni (nel corpo o nello spirito) armate di tastiera. Vedasi per maggiori info: http://docmanhattan.blogspot.it/2013/01/primo-dizionario-ufficiale-antrista.html e http://docmanhattan.blogspot.it/2011/05/hai-torto-la-deriva-pericolosamente.html
    Nota: ovviamente non tutti i giovanissimi sono scimmie terminatrici!

    RispondiElimina
  23. Doc il tuo blog è un delizioso plato combinado: risate nonsense, osservazioni argute, analisi tecniche, un pizzico abbondante di nostalgia e poi probabilmente l'ingrediente segreto dello chef!continua così!

    RispondiElimina
  24. che poi...tutti non sono mai più quelli di una volta! ;)

    RispondiElimina
  25. Doc, fregetene e falli discore i trollacci che tanto si non rompono il casso non possono stà (lo dico in dialetto perchè ormai sei "de casa").
    Sfogo anti-troll (doveroso) apparte, io penso che le cose fatt bene vanno avanti da sole, in qualche modo una solida struttura tiene e poi se si rompe qualcosa si rimette apposto, no? (oppure i lascia li così, chissene).
    A mio parere se il blogo viene tutt'ora seguito vuol dire che in fondo, per quanto tu sia cambiato (se poi così è, ma non mi pare...), va bene così.

    Quindi avanti si và, finchè il blog esiste, palla lunga e pedalare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "A mio parere se il blogo viene tutt'ora seguito vuol dire che in fondo, per quanto tu sia cambiato (se poi così è, ma non mi pare...), va bene così."
      e con questo hai detto tutto...

      Elimina
  26. Cadde la pioggia, soffiarono gli haters e si abbatterono sull'antro ed esso non cadde perché era fondato su followers di roccia. Rock people in pratica. Keep on fighting Doc.

    RispondiElimina
  27. Da ormai 3 anni sei la mia compagnia giornaliera, e grazie a te ho scoperto mille cose fighe. Fregatene e vai avanti, qui facciamo tutti il tifo per te.

    RispondiElimina
  28. Ale, l'ho letta qualche settimana fa anche io sta stronzata, ma poi ho pensato che

    1) se non me può fregare un cazzo a me, che non sono te, figurati a te

    2) che hai cazzi ben più importanti di far ballare la scimmia per 4 derelitti...

    3) per quel che vale, a me continui a far ridere, come il primo giorno che ti ho letto, quasi 10 anni fa ormai!

    RispondiElimina
  29. il meccanismo mentale applicato da chi dice "non mi piace più = smettila" mi sarà per sempre oscuro.
    anche nella musica: non mi piacciono più i tuoi dischi? SMETTILA! RITIRATI!! NON SEPPELLIRE IL RICORDO CHE HO DI TE!!! cioè non è il ti lascio perchè sei cambiato, ma l'impiccati perchè non sei più quello di una volta.

    che poi magari l'oggetto valutato è rimasto uguale ma è il soggetto valutante ad essere cambiato...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "che poi magari l'oggetto valutato è rimasto uguale ma è il soggetto valutante ad essere cambiato..." Concordo, ottima riflessione , aggiungo che i quattro somari che spalavano cacca in contumacia però il blog chissà se l' hanno mai letto , perchè visti i commenti avrebbero fatto più bella figura astenendosi

      Elimina
  30. Fatemi capire, nel mondo distorto del tizio eri tu a non dover scrivere e non lui, al massimo, a non leggerti più? Un vero genio. E comunque, l'unica cosa che é cambiata in questo periodo é che il tuo blog mi viene bloccato a lavoro (il maledetto tag: games)!
    Ti vogliamo bene, Doc!

    RispondiElimina
  31. Una volta un mio amico mi disse che è proprio nei momenti di maggiore difficoltà che riusciamo a tirare fuori delle forze che non ci aspetteremmo di avere e che guardando indietro sia normale stupirsene.
    Dopo un paio di periodi di melma (uno mio, uno della mia fidanzamoglie) dovetti dargli ragione.
    L'unica cosa che mi sento di aggiungere è che se a te non lo prescrive il dottore di portare avanti il blog, al tizio in questione non lo obbliga nessuno a leggerlo.

    P.s. DOC, tra 6 giorni ci si vede in aeroporto e c'ho paurissima.

    RispondiElimina
  32. Caro Doc, è da poco che frequento il tuo blog (meno di un anno), però mi sento in dovere di ringraziarti per tutto quello che hai saputo trasmettermi (consapevolmente o no) e per la grande forza che hai dimostrato andando avanti in un periodo di grande sofferenza. Per me sei stato un faro nella notte (e non lo dico tanto per dire) in un periodo di crisi personale e professionale e se non ho fatto qualcosa di inconsulto e di cui poi pentirsi tutta la vita lo devo soprattutto a te ed al tuo blog, piuttosto che ad amici (o presunti tali) e alle persone che avevo vicino. I tuoi post, quelli tristi ed introspettivi in particolare, invece di affossare mi hanno trasmesso una grande forza, ricordandomi di quando ho avuto le tue stesse esperienze e dell'incapacità che avevo nel riconoscere quanto fragile fossi, senza avere purtroppo qualcuno al mio fianco capace di capire il mio stato d'animo e di permettermi di sfogarmi e affrontare le cose e dovendo mantenere in apparenza un contegno da "uomo forte" in quanto rimasto l'unico uomo di casa. Con le tue parole hai dimostrato un grande coraggio e mi hai dato la speranza (e la voglia) di andare avanti e affrontare un periodo difficile ma con la consapevolezza di poter contare su un sostegno quotidiano dato dall'antro e dalle sue storie bellissime. Grazie Doc!

    RispondiElimina
  33. Beh non te lo prescrive il medico, ma noi si!!! Comunque sempre al tuo fianco DOC! Ps: per me negli ultimi tempi in certi post non solo sei sempre brillante, ma hai messo il turbo!

    RispondiElimina
  34. Grazie a te Doc. Certe volte mi fai sganasciare, altre no (ma sono quelle in cui sei proprio te che non vuoi far ridere...).
    Mi hai aperto un mondo, quello dei supereroi, che non conoscevo e che mi ha affascinato.
    Grazie davvero.

    RispondiElimina
  35. Non ti curar di loro Doc, ma guarda e passa ;-)

    RispondiElimina
  36. Ciao Doc, parlando di "fondamenta" all'inizio della sezione commenti si capisce bene come questo Blog regga anche la più terribile delle tempeste.Immagino te lo sarai chiesto svariate volte però credo di averci azzeccato. Magari non è il termine giusto quello che sto per usare però credo che la parola "amicizia", quella vera nell'accezione del termine e non quella virtuale di Facebook la faccia da protagonista su queste pagine. E' uno scambio di argomenti e di battute in amicizia. Come ritrovarsi allo stesso posto con la propria compagnia. E' quella che quotidianamente e con passione fornisci a noi per i più svariati argomenti e che contraccambiamo con i nostri (sinceri) apprezzamenti e commenti a riguardo. Si sparano cazzate, si ride (spessissimo) la si pensa in un modo ed in un altro ma c'è sempre questo filo conduttore che rimane saldo. E' una cosa "fuori moda" ai giorni nostri dove i social e gli spazi commenti sul web sono pieni di relativi squali, troll,seminatori di shitstorm o qualsiasi altra entità digitale vada sulla rete per rompere le palle altrui.
    A scanso di non sfociare nella retorica te lo dico sinceramente: Questo covo di deboscia che si ritrova sul tuo blog si distingue da questo nuovo corso. Tutti (o quasi), giorno dopo giorno, forniscono il proprio piccolo mattoncino (lego of course) di questo spazio che mi auguro permanga finchè tu che ne tieni le redini ne riconoscerai ogni volta l'effettivo valore.

    RispondiElimina
  37. non ti "conoscevo" ancora al tempo del blog che citi è quindi è difficile dare pareri ma il virus dei nostri tempi è probabilmente proprio quello di giudicare pensieri altrui volendo acquisire lo scettro di verità incontrovertibile...non è obbligatorio condividere i pensieri degli altri, ma rispettarli questo sì...

    RispondiElimina
  38. Doc, continua per la tua strada, fregatene di tutto il resto.
    Ad maiora.

    RispondiElimina
  39. Questo blog per me è ed è stato tante cose. Prima è stato una lettura piacevole e inteligente poi è diventato la coperta di Linus che stringevo mentre andavo a lavorare. Adesso, che lavoro sotto casa, rimane un appuntamento irrinunciabile e piacevole (anche l'effetto copertina è rimasto). Ammetto però che mi manca non vedere più i post alle 8 meno 5, pur conoscendo i motivi del cambio di orario. Le cose cambiano ed è giusto così.
    Il blog mi ha anche permesso di fare delle belle amicizie con delle belle persone e questo per me è l'aspetto più bello in assoluto.

    See you space cowboy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo nel dire che l'Antro ha un'effetto collaterale: conoscere un sacco di gente figa!!!

      Elimina
  40. Sai benissimo che sono fastidiosamente schietto e sincero, quindi preparati.

    Beh, Doc, io questa cosa l'ho trovata scritta in più di un singolo forum, e non solo nei tempi recenti nei quali criticarti e giustificarti sono ambedue cose molto facili... detto sinceramente, in realtà in parte concordo pure con alcune critiche.

    Cioé, ultimamente sei tornato in forma, te l'ho anche scritto privatamente... ma qualcosa come la prima puntata di Holly & Benji rimane nell'Olimpo di questo blog, sarà stata la spensieratezza di allora, saranno i cambi di prospettiva che il diventare padre ti crea anche se non vuoi, sarà il dolore per chi se ne va, sarà semplicemente perché si invecchia e, anche quando si invecchia bene e senza acciacchi, si cambia...ma non mi aspetto che ritorni a quei livelli (felicissimo se mi smentisci, eh!).
    Sai, a ben pensarci ritengo d'averlo scritto pure io, un paio di volte, che questo blog era un pochino in affanno rispetto a certi periodi del passato, e parlo già di forse tre anni fa, in tempi meno sospetti. Sono cose che succedono, ed é facilissimo giudicare da mero lettore... in alcuni casi le cose si risolvono, in altri scemano pian piano finché non si spengono nella morte telematica.

    Ma sai qual'é il bello della facilità con cui si giudica l'operato altrui?
    Che, se non si soffre di gelosie/invidie, la facilità di giudizio funziona in entrambe le direzioni: é facile criticare, ma é anche facile apprezzare.

    Sono sinceramente contento di vedere il blog in risalita, e non parlo soltanto degli articoli, i quali anche quando non mi fanno ridere sono comunque interessantissimi, ieri come oggi (sono io ad essere difficile, lo so). Sono contento per come ti leggo nel commentare i commenti, a mio parere la parte più difficile. Poi, vengono le occasionali "zampate" come l'articolo sull'architettura, che mi fece piegare in due, o quello sui GI Joe grazie al quale mi sono reso conto dopo trent'anni che "nessuno colpiva nessuno".

    É bello leggerti e capire che forse le nuvole si stanno diradando, innanzitutto.
    Poi, se riesci anche a farmi ridere, sono contento due volte, ma adesso che ti conosco un pochino di più non la sento imprescindibile, questa cosa. Non é quella principale. Quando non c'é, va bene uguale, certamente quando c'é é perfino meglio, ma spero e credo che tu non viva nell'ansia di azzeccare la gag.

    Poi, va anche detto che le critiche non sono mai un male: se sono costruttive si può farne tesoro (se si vuole), se sono distruttive, basta ignorarle. In ambedue i casi, però, vuol dire che la gente ti legge e non lo fa passivamente, perché anche il più selvaggio critico spende energie, nello scriver peste e corna di te, quindi vuol dire che trasmetti qualcosa. Che é un miliardo di volte meglio che non trasmettere nulla e non esser criticato da nessuno proprio perché verbalmente asettici, trasparenti.

    Aspetto ancora il commento al trailer di Homecoming. Un abbraccio sincero.

    RispondiElimina
  41. grazie a te doc...grazie sempre a te! 😊 questo credo sia il posto più bello dell'internet...

    RispondiElimina
  42. L'Antro Atomico del dr. Manhattan, quel blog in cui mi sono imbattuto alcuni anni fa cercando una roba sui cavalieri dello zodiaco e che da quel momento è diventato una piacevole abitudine. Ebbene si la persona che lo scrive in questi anni, come tutti, è cambiato, ha vissuto cambiamenti nella sua vita che per forza hanno influito su come scriva e di cosa scriva, ma è nient'altro che l'evoluzione e a mio avviso il blog è maturato, è passato ad un livello superiore, quindi Vai Doc! Vai Ale! Vai Antro!! Vai Brooklyn!!

    RispondiElimina
  43. Ma grazie a te!
    Mica fai solo ridere, per fortuna.
    Abbracci

    RispondiElimina
  44. Che se lo aprano allora loro un loro blog, sai le risate.
    Io trovo bestiale la totale mancanza di empatia di simili persone. Io comunque continuo a trovare i vari post superbelliffimi. Tiè

    RispondiElimina
    Risposte
    1. concordo, peggio delle bestie, e quando arriva l' interessato di cui sparlano improvvisamente spariscono , complimenti per il coraggio e la figura da cloaca

      Elimina
    2. Buoni, buoni :)
      Non è quello il senso: fa niente quello che c'è scritto, se non me la prendo io, non deve prendersela nessuno, no? :)
      È Internet. L'Internet che ci piace un po' meno.

      Elimina
    3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    4. Certo Doc, ma vedere che ti accusano di infamie quando sappiamo benissimo che non prendi una lira dal blog , e che bisogna insistere anche solo perchè accetti un fumetto o una stupidata, ci fa incazzare perchè l' onestà in questi tempi è dura da trovare ed è una vergogna sputarci sopra, ecchediamine. Con stima passo e chiudo perchè mi parte l' embolo con queste cose . Francamente quel che più stimo di te è l' onestà , ci metterei la mano sul fuoco, è una qualità con la quale uno ci nasce e che va solo ammirata.

      Elimina
    5. in effetti Doc, a mio avviso, l'internet dei social media è assolutamente peggiore di ciò che era prima, ovvero pre-Facebook

      Elimina
    6. @Doc: "se non me la prendo io, non deve prendersela nessuno, no? :)"
      Uhm... No. Del resto se non ci risentiamo delle parole di maleducazione rivolte a chi vogliamo bene o a chi consideriamo degno di stima per quale altro motivo dovremmo prendercela? :)

      Poi oh, si fa un bel respiro, si mettono le cose in prospettiva e si fa spallucce, però...

      Elimina
    7. Doc SANTO SUBITO.
      dai, sei uno dei pochissimi nell'internèt che non aizza i suoi followers contro altri, che stempera le polemiche.
      hai guadagnato millemila punti di stima da parte mia, non ci fai niente, lo so, ma magari fa punteggio per il karma :)

      Elimina
    8. Sottoscrivo appieno quelli che scrivi Riccardo.
      Doc non intendevo scatenare sommosse popolari, la mia era puramente un'osservazione sul bestiario dell'Internet, dei critici dei lavori altrui dall'alto di chissà quale scranno.
      Massimo rispetto da parte mia per tutto il tuo impegno profuso su questo blog e un grazie per la compagnia nei grigi giorni da ufficio.

      Elimina
  45. Vai avanti DOC, qui ti si vuole un gran bene perchè con il tuo umorismo e la tua ironia ci regali sempre un sorriso o una profonda riflessione ma soprattutto ci rendi partecipi della tua enorme forza! Sei una gran persona ed è un onore averti conosciuto ed essere entrato a far parte di questa combriccola di deboscia.

    ANTRISTI UNITI...sempre!

    RispondiElimina
  46. Vai avanti e passa con la tua macchina dei fighetto pagata da SonyMicrosoftNintendo ;)
    Tutto cambia se fosse sempre tutto uguale ci sarebbe da preoccuparsi, e pure tanto :)

    RispondiElimina
  47. Noi redivivi loro redimorti (cit.)

    RispondiElimina
  48. Ma stiamo scherziamo? Se c'è qualcuno che deve ringraziare, Doc, quella persona è noi.

    C'è stato un periodo, che ora non sto qui a raccontare (che ognuno ha giustamente i suoi c422i, più gravi o meno gravi che siano), che però, vuoi quel che vuoi, il blog, l'Antro, c'era.
    E meno male che c'era, che, non che fosse l'unica cosa, ma se non altro era una delle costanti.
    Un posto che non mi pento di definire quasi casa, per virtuale che fosse.
    E c'è stato nonostante i tuoi di c422i, cioè di chi il blog lo scrive, che invece aveva tutto il diritto di farne il c422o che gli pareva, se aveva Altro (con la A caps) a cui pensare.
    E di questo, io che invece i c422i miei li superavo anche usufruendo passivamente di questa costante, questo posto, questa casa, non posso che essertene grato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma infatti, quotissimo , io L'Antro l' ho veramente ringraziato di esistere quando ero nella smerda più totale, e lui sempre pronto a farti ringere, e più eri nella melma e più era il tuo salvagente morale. L' Antro è il bene di internet!!!

      Elimina
    2. Quoto!
      Io ho conosciuto l'Antro proprio nel periodo peggiore di sempre. Non lo scrivo mai perchè non sono bravo ne a esprimermi ne a parlare, ma è stato il "là" con cui mi sono ripreso. Giuro.

      Elimina
    3. Omoragno ha colto nel segno. Le parole di ringere che infila il Doc una dietro l'altra con tanta maestria strappano tanti sorrisi quando la voglia di sorridere non c'è sono. Già solo questo merita un grazie.
      Poi citando Ortolani riguardo al Doc ricodiamo che è "un uomo dalla penna felice".

      Elimina
  49. Facendo parte da anni di un forum dove ormai ci si considera amici, qui a casa del Doc mi sembra di stare più o meno nella stessa condizione.
    Anche per me l'Antro è l'appuntamento quotidiano irrinunciabile (insieme ormai a MTV news) in cui ringere. Visto che l'ho usato, ne approfitto per dirti che tra tutti i neologismi da te creati, "ringere" è per me il migliore di tutti. Racchiude esattamente lo stato d'animo che spesso si prova leggendo i tuoi post... insieme al magoncino di lana :-)

    RispondiElimina
  50. Grazie a te, Doc.

    RispondiElimina
  51. Infatti, grazie a te per tutto, Doc! Sei un esempio. Un abbraccio e tante buone cose!

    RispondiElimina
  52. Scusa Doc, ma preso dalla curiosità sono andato a vedere... Meno male che eri tu il malato....
    Non ti curar di loro,ma guarda e passa....

    RispondiElimina
  53. Grazie a te Doc! I post fanno ridere, fanno piangere, fanno pensare (Ringerare). A chi piace, piace, a chi non piace, piacenza. Son felicioso (felice ed orgoglioso) di far parte, seppur minimamente di questo covo di debosciati. (^_^)

    ANTRISTI UNITI!!!

    P.S.
    Adesso si aspetta con trepidazione il classico Nipporeortaggio

    RispondiElimina
  54. il twisted theater e i riassuntoni sono fondamenta belle robuste, radici profonde che sia attendono[Gotthold Ephraim Lessing docet] e si leggono con piacere(e chi lo nega è un [aggiungere l'aggettivo desiderato])...

    RispondiElimina
  55. Grazie a noi? Grazie a te Doc!
    DIECI anni abbondanti di intrattenimento di qualità senza mai aver chiesto nulla in cambio se non educazione e cortesia (e il pagamento delle rate delle macchine del fighetto, ovvio).

    RispondiElimina
  56. Difficile tenere sempre lo stesso ritmo nell'internet ma l'Antro rimane da anni una garanzia.
    Hai inventato uno stile, un gergo e delle rubriche uniche nel suo genere e sei pure riuscito a rinnovarti col tempo continuando a far divertire!
    Questo non è mica da tutti...

    RispondiElimina
  57. Quando entro nell'Antro, che è casa Tua, mi sento a casa mia... consueto abbraccio virtuale, doc e, tra le rubriche più attese, attendo i consueti reportage dal Giappone...
    ...la mitica terra dove la Lancia è assurta al rango divino!

    RispondiElimina
  58. Buon viaggio in Giappone, Doc, e ricorda che noi deboscia dell'Antro ti si legge sempre volentieri. Degli altri, e chisséne :)

    RispondiElimina
  59. Devo essere sincero, ho pensato anche io che non te lo avesse ordinato il dottore. Ma in un altro senso. Quando, in giorni in cui sapevamo quanto stavi male, e perché, leggevo qualcuno commentare ad minchiam, e partire flame nei commenti, pensavo a quanta energia dovesse esserti sottratta da qualche stronzo, e pensavo che una pausa forse ti avrebbe fatto bene. Ma evidentemente ti faceva anche bene sapere che c'eravamo noi, sempre al tuo fianco. Ecco, se c'è una cosa che davvero mi dispiace è non averti potuto abbracciare realmente, e non solo virtualmente, in certi momenti. Detesto non poter stare vicino agli amici quanto vorrei.

    RispondiElimina
  60. Proporrei ai tizi in questione di accollarsi il tuo blog per un mesetto: vediamo se se la cavano meglio. Al massimo, capiranno quanto comporta in termini di tempo e fatica occuparsene. O forse no.
    L'incapacita' di immedesimarsi negli sforzi altrui di certe persone e' allucinante. Per me sono convinti che la gente sappia fare la cose per scienza infusa. Credo che a volte avrai avuto anche tu la tentazione di fare altro, certi giorni. Eppure hai continuato ugualmente, e non perche' l'ha ordinato il dottore. Ma perche' hai preso un impegno con te stesso. E ci sono giorni in cui un impegno preso diventa tutt'altro che piacevole. Ma, a volte, sono proprio in quei giorni che finisci per levarti le soddisfazioni migliori.
    Buon Giappone, allora!

    RispondiElimina
  61. Alla faccia della decadenza,a me sembra il contrario: faccio fatica a starci dietro tanta è la mole di articoli prodotta a getto continuo!
    Sapessi quanti ne ripesco en passant di 1-2 anni fa che avrei voluto commentare!!!

    RispondiElimina
  62. Ciao. Ho scoperto il tuo blog per caso, sarà una settimana. Mi dispiace di averti(vi) "conosciuto" solo ora. Mi sono subito sentito a casa, ho passato 2 giorni bloccato sul divano dalla schiena traditrice a leggere i tuoi post alla rinfusa. Non ti faccio complimenti specifici perché non ne hai bisogno, ma in tante tue parole mi sono riconosciuto. C'è una istintiva familiarità che trasmetti che è la tua più grande qualità credo. Certo è aiutata da uno stessa base culturale. Scommetto che tutti noi (mi ci metto anch'io) che leggiamo questo blog ci somigliamo un po'. È per me un periodo pesante e le cose che hai passato tu le sto passando anch'io. Non serve dilungarsi a spiegare, ci capiamo credo. Senza saperlo mi hai (avete) aiutato un po'. A volte basta un sorriso. Grazie a te e agli altri frequentatori del tuo blog. Avete un amico in più.

    RispondiElimina
  63. E comunque se qualcuno non si diverte piu' a leggere un blog puo' benissimo smettere di farlo e nessuno ci rimane male, noi si continua volentieri, anche quando siamo stanchi, anche quando pure a noi le cose non girano per il verso giusto. che in fondo ti si vuole e ci si vuole bene qui in questo grosso covo di deboscia. Buon viaggio Doc ed Antristi, e' bello sapere che l'orizzonte si sta schiarendo!

    RispondiElimina
  64. Non cambi? Eh che palle sei sempre uguale. Ti evolvi? Eh non sei piu' quello di una volta.
    La gente trovera' sempre un motivo di criticarti. Sii te stesso e sbattitene il cazzo. Il blog e' un'espressione di te stesso, e nella vita si cambia oh se si cambia! Quindi vai avanti cosi' e non ti preoccupare di chi c'e' e chi non c'e'. Buona vita Doc!

    RispondiElimina
  65. Doc, evitando di parlare di tizi dei forum, volevo dirti che anche io, per un certo momento, ho pensato che il blog stesse per chiudere.
    Sarebbe stato il giorno più triste dell'internet di sempre, però, tra quei post dove indicavi una vaga chiusura e quel sentiment di addio che certe volte traspariva più di altre, con immensa tristezza mi stavo capacitando dell'eventualità che ciò accadesse.

    Poi i post continuavano, io continuavo comunque a ridere e commentare, esprimere opinioni e scorrere i post.
    E alla fine siamo ancora qui, che veramente il livello dei post diventa sempre più alto, e ormai saranno 8 anni che non ci si ferma più, prima durante la colazione, ora un po' più a casaccio, a leggerti.
    Non so come tu abbia retto, ma hai retto, e lo stai facendo alla grande.
    Un abbraccione

    RispondiElimina
  66. letto (oggi) il post di ieri.

    prima reazione: CHI SONO QUESTI TIZI CHE LI NUCLEARIZZO SUBITO!!!

    seconda reazione: madò... meno male che c'è Doc che mi impara a fregarmene dei trolls e dei rompicoglioni in genere, che poi sennò divento come loro.

    effettivamente grazie a te ho imparato a non rispondere alle provocazioni, non li vado neanche a cercare questi commenti/atori, le loro parole "si perdono in me come un bosco in un cespuglio" (detta così - citazione di una mia vecchia prof)

    e comunque: per me l'Antro non ha mai avuto cali, mi piace sempre di più.

    RispondiElimina
  67. L'Antro è uno dei luoghi più belli di internet, impossibile farne senza e non amarlo... È un essere vivente, legato indissolubilmente al suo creatore e gestore e a tutte le persone che vi partecipano, e come loro col tempo e con le esperienze cambia. E per fortuna, perché non è solo un insieme di bytes, è, come dicevo, vivo. E a sta creatura noi gli si vuole un gran bene.

    RispondiElimina
  68. Leggere che vai in Giappone mi rende sempre invidioso, no sana invidia della serie beato te, ma quella livida... 😅
    Ti vai a vedere i sakura in fiore, del sano hanami. Bravo bravo, watashi wa... 9 gatsu wo matte imasu.

    RispondiElimina
  69. guarda Doc, tanto di cappello a te. Ti invidio tanto perché la forza di volontà che hai tu, la vorrei un tanto al kg.
    Qualche anno fa sentii una blogger famosa che scrisse un articolo simile al tuo: una fan di vecchia data che si lamentava che non era più quella di prima. Ok ma quella scriveva le sue avventure parigine in maniera da commedia brillante e tutti giù a ridere. Quando ha iniziato con la storia della sua vita, a mettersi a nudo e quando è uscito fuori che è una persona normale come tutti e non una super girl/vamp/supergnocca ecco che fioccarono le critiche perché anche se è triste, piange o non gli và la scimmietta DEVE sempre ballare.
    Potrei suggerti di farti consigliare le risposte da grande capo Estiquazzi ma in realtà tu sei tu e se sei felice per quello che fai stai a posto così. Semmai sono quegli altri che hanno grossi problemi d'assuefazione con una "droga" che gli è capitata totalmente gratuita e che non capiscono che finché c'è c'è e poi si vive di ricordi.
    Poi ok ci possono essere dei periodi di stanca ma chiamare i tuoi così mi sentirei una merda con quello che hai passato.
    Semmai ti auguro che i giorni terribili siano terminati per un bel po' ché un po' di serenità serve sempre.

    RispondiElimina
  70. Fedele lettore anche se non commento mai. Non ti ho iniziato a seguire perchè mi facevi 'solo' ridere e non smetterò quando non lo farai più (se mai succederà). Keep up!

    By un compagno terrone che quando è emigrato al nord si è salvato qualcosa come 40-50 post per leggerseli in treno

    RispondiElimina
  71. Già il fatto che l'Antro sia sopravvissuto alla grande moria dei blog di qualche anno fa la dice lunga sulla qualità di quello che fai (e sulla community che sei riuscito a costruire). Poi non è che cambiare sia sempre una brutta cosa eh... Personalmente spero che continuerai a fare quello che fai il più a lungo possibile :)

    RispondiElimina
  72. Sai, Doc sto pensando che la comunità di blogger sta cambiando per tanti motivi. Ma di teste nel cacchio ce ne sono tante... Personalmente, io ci sono sempre per te.
    Per me sei stata una fonte d'ispirazione, ti sono davvero grato per tutto quello che hai fatto... e che farai per noi!
    Grazie DOC :) :D

    RispondiElimina
  73. parte del tempo libero lo passo a scavare nel dungeon del blog, qualche giorno fa mi è capitato di trovarmi a leggere questo
    http://docmanhattan.blogspot.it/2007/03/pop-up.html
    oppure questo
    http://docmanhattan.blogspot.it/2007/05/il-cazzaro-professionista.html
    da lì a oggi vedo solo miglioramenti ;)
    continua così dottò

    RispondiElimina
  74. Doc siamo tutti contenti di sapere che ti siamo stati d'aiuto e che noi siamo importanti per te quanto tu lo sei per noi. Grazie per il tempo che ci dedichi. Arigatou Gozaimas

    RispondiElimina
  75. Doc, purtroppo non commento piu' spesso quanto vorrei -ma leggo sempre tutto. - e posso dirti solo una cosa: Grazie di esserci e di dividere con noi il tuo tempo .

    RispondiElimina
  76. Doc, Futtatinne!!!! (cit. dal Calafricosiciliano),e se fai una piccola deviazione al ritorno dal Giappotour verso la punta dello stivale, fammi un fischio.;-)

    RispondiElimina
  77. Ogni volta che entro nell'altro e penso che questa mole di visite non viene monetizzata nemmeno col più scrauso banner della minchia su viagra e cialis (da lì "banner della minchia"), mi tolgo il cappello.

    Ciao Doc

    RispondiElimina
  78. Di critiche ne riceverai sempre (ma questo lo sai già). Ogni tanto ti viene da postare qualcosa a riguardo e ogni volta le risposte di chi apprezza ciò che fai son sempre le stesse. Non è tanto il "non ti curar di loro" o il "per noi vai benissimo continua così!", se ti soddisfa quello che fai, fallo. Non tanto per gli avventori del bar virtuale (quando deciderai di chiudere ce ne faremo -purtroppo- una ragione), ma per te, per quello che il blog ti da. Ma anche questa l'avrai già sentita.
    Dai, ci si vede tra 4 giorni a Roma!

    RispondiElimina
  79. Non trovo mai tempo per commentare, ma ora non ho scuse. Sono stato davvero sorpreso da questo post e credo che ciò basti per capire come la penso. Nel caso non bastasse: grazie a te doc! Così, col punto esclamativo. Certo, formalmente questo è un blog personale, ma lo stile e la funzionalità dei contenuti per il suo target naturale (noi deboscia) sta alla media come Shaka di Virgo sta a Damian del Corvo. Inoltre è così vasto che: 1) resta difficile capire come possa tenerlo una sola persona; 2) posso far leggere diversi post anche a chi non è deboscia come me (ad esempio le recensioni dei film). Perciò complimenti e spero di poter continuare a divertirmi, a riflettere, a scoprire, ad emozionarmi, ad analizzare e a ricordare insieme a te e a tutti gli altri antristi per innumerevoli anni ancora.

    RispondiElimina
  80. Beh..mica gliel'ha ordinato il medico di leggere il tuo blog se non li soddisfa e poi lamentarsene..no??
    Ma si sa..la critica distruttiva è uno sport nazionale, costa poco ed è sicuramente più facile che tenere in piedi la baracca..
    Forget it and never give up!

    RispondiElimina
  81. Ciao DOC, seguo da tempo il tuo blog, non commento mai perché arrivo sempre ...esimo, ma stavolta il sostegno lo voglio esplicitare.
    In tutto questo tempo mi hai fatto ridere e piangere e te ne sono grato perché hai suscitato in me delle emozioni.
    Fregatene Doc di quello che dicono in giro: a qualcuno non piaci più? Pace. Se non ha di meglio che continuare a leggerti nonostante tu non sia più di suo gradimento, poveretto lui che non ha di meglio che attaccarsi al passato.
    Le compagnie cambiano, taluni si perdono ma altrettanti se ne trovano, è il giro della vita ed è importante godere di ciò che si ha qui ed ora, nel presente.
    Ma altrettanto importante, e credo che tu lo farai sempre, è fare ciò che ti piace e non farlo per piacere. L'onestà e la passione che metti in tutto questo parla da sola e chi ti segue lo riconosce.
    Grazie Doc, davvero!

    RispondiElimina
  82. Ma il teaser trailer della nuova serie di Devilman prodotta da Netflix?????!! Che ne pensi Doc di questo nuovo progetto?

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails