lunedì 3 ottobre 2016

65

Tiger Mask W, episodio 1, la recensione

Tiger Mask W 1 review
Due giorni fa, il famigerato nuovo anime dell'Uomo Tigre, Tiger Mask W (se ne parlava qui), ha debuttato in Giappone. Ne hai visto il primo episodio, che ha confermato tante brutture evidenziate già dal primo trailer. PERÒ, per tutta una serie di altri motivi, ti è piaciuto uguale e pensi proprio di sciropparti tutta la serie. Seguono dei why e, inevitabilmente, dei because [...]

Della storia di Tiger Mask W si era già parlato l'altra volta, ma comunque: due giovani bressler, Naoto Azuma e Takuma Fujii, da amici diventano rivali. 
Il primo affronterà Tana delle Tigri e la sua federazione di facciata, la Global Wrestling Monopoly, nei panni del nuovo Tiger Mask, il secondo entrerà nei ranghi della GWM con un nome da deodorante Axe degli anni 90, Tiger the Dark, con l'intento di distruggere l'organizzazione dall'interno. Forse. Per essere più credibile, Takuma ammazza un tizio durante gli allenamenti, tiè, bafangule.
E già, perché c'è Tana delle Tigri (anche se ora ha sede negli Stati Uniti), ci sono i suoi addestramenti da girone dantesco, c'è la statua della tigre alata con la coda di serpente e c'è...
...MISS X, una bionda peratissima con un cappello a bustina da hostess di un film zozzo sadomaso. Ma hai letto da qualche parte che c'è pure Mister X, doppiato in originale dallo stesso doppiatore dell'epoca, che ora avrà tipo centoventi anni (79, in realtà).
Gli elementi che collegano Tiger Mask W al mito dell'Uomo Tigre originale sono del resto tanti, a quanto pare. Dall'allenamento con un orso come sparring partner alla presenza di tanti lottatori giapponesi reali della New Japan Pro Wrestling, come Hiroshi Tanahashi o Kazuchika Okada, passando per alcuni volti noti della prima serie. L'allenatore di Naoto è Kentaro Takaoka, che ora ha un negozio di moto ma ai tempi era Diavolo Giallo, amico e alleato dell'altro Naoto, l'inarrivabile e mai dimenticato Naoto Date.  
La qualità tecnica dell'anime è piuttosto zoppicante. E visto che nel primo episodio spesso si investe di più che negli altri, temi si possa solo peggiorare. Nello specifico: il charadesign è convincente per i primi piani, con una mimica facciale riuscita, ma le figure intere sono spesso solo abbozzate, e pure male, come tanti cosplayer giovani di Mastro Lindo.  
Il tratto grigio marcato usato per i contorni dovrebbe ricordare il segno sporco, quasi a carboncino, dell'anime originale, ma la cosa funziona davvero solo in un paio di sequenze della sigla di coda (vedi gif a inizio post). Si è giocato inoltre al risparmio con le animazioni, e anche quello si nota. PERÒ, dicevi all'inizio.
PERÒ l'episodio te lo sei gustato lo stesso. E non solo per il brivido di Nostalgia Canalis© quando il nuovo Uomo Tigre fa il suo ingresso in scena, montando sul paletto e facendo volar via il mantello, con QUEL brano in sottofondo. E neanche perché pur di vedere l'Uomo Tigre di nuovo su un ring avresti dato via un rene (di qualcun altro). 
Perché c'è il wrestling vero della NJPW (Naoto indossa in una scena la stessa maglietta bianca e rossa che hai comprato tu quella volta che sei andato a vedere il puroresu dal vivo) e ci sono perfino le mosse reali: Naoto chiude il suo primo incontro con un calcio girato, colpo classico di Satoru Sayama, il primo Tiger Mask in carne e ossa. Tanto ti basta.

Non allaccerà mai le scarpe all'anime originale, insomma, direbbe il gigante Ciccio augurandosi da solo Buongiorno, ma Tiger Mask W ha decisamente destato il tuo interesse. Nonostante le poveracciate, la si guarda, tanto sono solo 12 episodi. Ah, vuoi vedere sul ring anche il figlio o il nipote di Mister No, Cippino Jr.   

65 commenti:

  1. Cavolo reggere il confronto con la mitica prima serie sarà molto dura..
    Queste operazioni nostalgia/monetizzazione mi lasciano sempre un po' perplesso. Mi auguro che venga fuori qualcosa di buono

    RispondiElimina
  2. Già la seconda serie, con la tigre addomesticata e la macchina double face lasciava qualche meh..però Tiger Mask è stato idolissimo di me bambino e quindi una visione merita!

    Doc dove lo passano?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci vuole la canna da pesca.

      Elimina
    2. Anche no, lo si trova su Cruncyroll. A pagamento per la prima settimana dall'uscita dell'episodio, poi gratis per tutti sopportando alcune pubblicità progresso con Beckam e Chan.

      Elimina
    3. Anche no, no :)
      Su Crunchyroll Tiger Mask W non è disponibile al momento per l'Italia.
      http://www.crunchyroll.com/tiger-mask-w

      Elimina
    4. Probabilmente da android tv e applicazione tablet basta mettere la lingua inglese per app e sottotitoli et voilà.... compaiono tutte le serie non licenziate per l'Italia

      Elimina
    5. Yep, ci sono diversi modi per visualizzare sulle piattaforme in streaming contenuti pensati per altre regioni. Ma a parte che, tecnicamente, non sarebbero legali manco quelli, non è questo il posto per parlarne. Dal commento precedente sembrava che per tutti basti andare su CR per visualizzare la serie, e al momento non è purtroppo così.

      Elimina
    6. No, Hms, non basta cambiare impostyazioni per la lingua, é un discorso di regione.
      Io vivo in Regno Unito e anche qui Crunchyroll mi dice che la serie non é disponibile nella mia regione.

      Elimina
    7. Grazie; allora provvederò.. ;)

      Elimina
    8. Appena visto il primo episodio su un famoso sito conosciuto col nome di TuTubo, cercando Tiger Mask W con durata tra 5 e 20 minuti.

      Avrei una domanda: questa serie si pone quindi in continuity con le prime due?

      Elimina
    9. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    10. Da quel che ho capito leggendo qua e la dovrebbe ignorare la seconda serie più o meno totalmente, ma non si sa mai...

      Elimina
  3. Bene o male la penso come il Doc. La confezione è scrausa come i bassissimi standard Toei insegnano da un pò di tempo a questa parte, ma il contenuto sembra più che soddisfacente. E non vedo l'ora di vedere la versione animata di Togi Makabe con la sua catenona.

    "Mister X, doppiato in originale dallo stesso doppiatore dell'epoca, che ora avrà tipo centoventi anni (79, in realtà)."

    Hidekatsu Shibata, doppiatore che ha una predilezione per i villain baffuti visto che ha prestato la sua voce anche a King Bradley di Fullmetal Alchemist. Ah, anche il doppiatore di Ken Takaoka è lo stesso della serie classica, e negli anni '80 si è tolto lo sfizio di prestare la sua voce a Cancer dei CdZ.

    RispondiElimina
  4. già che prendano le fonti con la dovuta serietà è da togliersi il cappello. Me lo guarderò.

    RispondiElimina
  5. Non l'ho visto e se qualche amico lo recupera e me lo gira lo vedo.
    Dell'animazione fatta male e del tentativo spesso mal riuscito di riprendere i tratti sporchi dell'animazioni vintaggia si sapeva già.
    Detto questo grande nostalgia per l'Uomo Tigre e zero interesse per il wrestling di cui non mi sono sostanzialmente mai interessato. Spero che per il resto possa apprezzarla come serie.
    Naoto Date è un mito per i giapponesi, uno dei tanti simboli della rinascita e voglia di riscatto di un paese uscito distrutto dalla guerra. Potevano sforzarsi un po' di più con i dindini.

    PS: basta fanservice con le tipe peratissime; da uomo conosco molto bene il potere tricotico che annichilisce qualsivoglia animale da tiro ma ormai è un chiodo fisso. Sembra che negli anime per attirare l'attenzione la parola d'ordine è #lagnocca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi hai fatto venire in mente... vuoi vedere che lo animano dimmerda apposta per omaggio all' originale?

      Elimina
    2. Sono convinto che animare finto vintage sia per loro molto dispendioso in termini di tempo perché devi usare quelle ombreggiature che sembrano fatte a carboncino per dare tridimensionalità e dinamicità alle immagine.

      Elimina
  6. Mi par di capire che i collegamenti ci sono solo con la prima serie. Hanno fatto finta che la seconda serie non sia mai esistita? Bene, anche io a volte cerco di dimenticarla.
    Superfluo dire che la cercheró al piú presto.

    RispondiElimina
  7. Miss X sembra un ibrido tra una delle WWE Divas e Miss Dronio.
    E credo sia la cosa migliore della puntata, quindi vi lascio immaginare quanto mi sia piaciuta :D
    Però voglio capire se è davvero un sequel, come la presenza del vecchio Ken azzoppato lascerebbe presuppore, o un remake, visto che comunque il protagonista si chiama sempre Naoto e ha l'amichetta di nome Ruriko...
    Boh... un resequel?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, si chiama Naoto, ma ha un altro cognome. Stessa cosa per Ruriko (l'infermiera). Da come Miss X parla di Tiger Mask, lascia supporre che ci siano dei precedenti con Tana delle Tigri. Penso perciò sia un sequel a tutti gli effetti, ma lo scopriremo appena salta fuori Mister X.

      Elimina
    2. A proposito di Miss Dronio e vecchi franchise è cominciata anche la nuova serie di Time Bokan.

      Elimina
  8. Grazie -as usual- della recensione, Doc!
    Mi ci voleva giusto un altro anime, ora che ho finito Yamato 2199 (tra momenti di esaltazione pura e lagrime napulitante all'ultimo episodio... #Okitasemprenelcuore). Ma faranno una seconda serie? Chissà... godrei come un matto col "remake" del Comet Empire *_*

    E anzi, in tema Anime, ben accetti consigli e proposte varie, che il catalogo VVVVID è ampio, ma non vorrei buttarmi su qualche pu**anata :D
    Tra i papabili, ho piazzato My Hero Academia, poi vedremo.

    RispondiElimina
  9. Non so... non mi convincono mai questi tentativi. Sarebbe bello sbagliarsi, ma la storia del rivale "oscuro" mi ha sempre dato un po' sui nervi.

    Faremo (plurale maiestatis, oggi mi sento un po' dissociato) un tentativo che tanto di anime decenti in giro non c'è un piffero.

    Ah, a proposito di anime. Per chi fosse abbonato hanno appena aggiunto entrambe le stagioni di Code Geass su Netflix, molto valido, consigliato. E per i nostalgici.... tutto Gundam RX78!!!!! AAAAARRRGGHHH!! E' la volta buona che me lo riguardo da adulto senza interruzioni. :D

    Cheers

    RispondiElimina
  10. Mai stato fan né dell'anime né del wrestling in generale...mi sa che passo

    RispondiElimina
  11. Gundam ovviamente visto e rivisto, ha sempre il suo perché.
    Code Geass visto tipo l'anno scorso, sulla citata piattaforma VVVVID e davvero merita :) dicono bene, alcuni, anche di Akito The Exiled (che non è un sequel ma si svolge nello stesso universo narrativo) ma non mi aveva colpito la prima puntata... boh.

    RispondiElimina
  12. Visto ieri sera con la zietta con il sottotitolo in spagnolo (era la nuova smart TV della samsung, non ho trovato il sottotitolo italico o inglese, sob! T_T) e mi è piaciuto molto. Piu o meno per gli stessi motivi del Doc, ma anche perchè alla fine è un anime quasi vecchio stile, i protagonisti che si sacrificano per lo sport e per quello in cui credono (più Tigre Nera per i motivi evidenti iniziali), la violenza con tanto di SANGUE ROSSO (si prende abbastanza sul serio Tiger Mask W) e la sensazione generale è quella di vedere un casrtoon Con il primo uomo tigre che combatte insieme/contro il secondo. Le animazioni, onestamente brutte e poco funzionali mi sono passate in secondo piano. Va detto (se non ho capito male) che questa è una serie "web oriented" e quindi per questo disegnata un po a membro. Come anche per Souls of Gold, nella versione home video probabilmente ci sarà un re-design, con le scene migliorate. Forse.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "violenza con tanti di SANGUE ROSSO"

      Venduto!

      Elimina
    2. Almeno nei primiminuti del primo episodio, c'è un bel massacro gratuito sul ring con tanto di sbocco di sangue. In ogni caso, non è Saint Seiya Omega. Insomma, ce piace! ;)

      Elimina
    3. Zione dovresti trovare sul telecomando "title menu" (o simile) e con quello dovresti poter cambiare i sottotitoli mantenedo sotto le immagini. Nelle TV Samsung il tasto "menu" è il menu della TV per le regolazione dei parametri dell'apparecchio. Almeno era così, la mia TV incomuncia ad avere 4 anni.
      Va detto che io uso il telecomando del lettore per la TV perché mi trovo meglio per Netflix.

      Elimina
    4. Ragà,non è che sia così difficile cercare su google TIGER MASK W SUB ITA eh?
      Lo trovi,fai quello che devi fare,lo metti su chiavetta e lo guardi sulla tv.

      Elimina
    5. E' vero Itlas, ma devi capirmi... ero sul divano con la smart della zietta e... insomma, non potevo alzarmi per accendere il computer... non potevo XD

      Drakkan, grazie per la dritta

      Elimina
  13. Ah, mi aspettavo il postone su Luke Cage, ma vedo che l'Uomo Tigre lo ha battuto - ovviamente. Voglio provare a vedermi questa nuova serie...

    Per gli anime sono sempre utili queste segnalazioni. Per esempio mesi fa un antrista ha ricordato Jojo 4a serie, di cui non mi ero accorto, e mi sono buttato a guardarmelo dall'inizio (80+ episodi) sempre con l'espressione di Okuyasu! Sono in pari! Yare yare da ze...

    RispondiElimina
  14. Questa la guardo sicuro, contento anche che sia un vero e proprio sequel e non un reboot, soft reboot o simili.

    Sono curioso di vedere chi si cela sotto le maschere (tigro buono e tigro cattivo). Il personaggio di Naoto Date, con la sua evoluzione nel corso della serie, resta uno dei miei preferiti in assoluto.

    Ma, trattandosi di un sequel, scopriremo finalmente che fine ha fatto Kenta? Sono decenni che me lo chiedo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Felice anche io che sia un sequel, visto che l'originale, vuoi per meriti, vuoi per effetto nostalgia, vuoi per fascino vintage, resta inarrivabile.
      Un cameo del Kenta ormai vegliardo ce lo vedrei bene, magari al palazzetto a vedere gli incontri coi figli/nipoti. Basta che non rendano un lottatore anche lui!

      Elimina
    2. Chissà se qualcuno ha anche preso in gestione l'orfanotrofio o se sono sempre Ruriko e il fratello ormai anziani.

      Insomma, si sa troppo poco della cumpa dell'uomo tigre, vogliamo sapere! :)

      Elimina
    3. In teoria il vecchio Naoto dovrebbe essere morto in un incidente, ma lo si apprende in un racconto, quindi non si sa mai, forse riscappa fuori! Uguale per il (non più) piccolo Kenta e per l'Uomo Tigre 2, che potrebbe tornare con la sua macchina intercambiabile e la tigre "armaturata". Ma soprattutto rivogliamo tutti il tipo con gli occhiali che gestiva l'orfanatrofio, che non gli è stato mai dato il giusto valore XD

      Elimina
    4. Se tornasse (un colpo di scena un po' trash), Naoto potrebbe prendere il posto del maestro Arashi (l'uomo tigre II si svolgeva una decina di anni dopo il primo, questa serie penso sia ambientata molti anni dopo) :-)

      Elimina
    5. Il vero Naoto muore alla fine del manga, ma nell'anime originale sparisce nel nulla. La seconda serie dell'anime mi par di capire che (per fortuna) é stata dimenticata da tutti (tra l'altro il racconto della morte di Naoto é l'unico, flebile collegamento con la prima serie). Insomma, teoricamente sí, ripartendo dalla fine dell'anime e trascurando tutto il resto Naoto Date potrebbe essere ancora vivo da qualche parte in questa serie, anche se personalmente mi auguro di no.

      Elimina
    6. Credo che Naoto sia morto per una regola non scritta, ma che ho più volte avuto modo di verificare: se un cattivo diventa buono, spesso muore come forma di redenzione.

      Insomma, sono pochi quelli che passano la vecchiaia in pantofole!

      La morte di Naoto per salvare la vita di un bambino, (mi sembra fosse pure orfano) è il "giusto" finale per lui.

      Calcolando anche il controverso finale, visto che, di fatto, per battere tana delle tigri è costretto a rinnegare proprio quanto di buono fatto fino a quel momento.

      Elimina
  15. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa, Roby, ma niente link. Se no poi Toei mi fa lo scherzone di chiedere la rimozione del post. Questo il commento di Roby privo di link:

      "Promosso più meno per tutto quello detto dal Doc. Aggiungo che vorrei la sigla iniziale come sveglja, altro che Frosties."

      Elimina
    2. No scusa tu, errore da jobber, sul momento, preso dall'entusiasmo, non ci avevo proprio pensato, ho visto la cancellazione stamattina ma scrivo solo ora perché sono andato ad appendermi sotto un ponte della vicina Svizzera per espiare, tra l'altro ho avuto anche la cattiva idea di sorreggere due amici che non ce la facevano più...

      Elimina
  16. Ora tocca vederlo, quantomeno per riassaporare lo svolazzo del mantello :-)
    Andate mie scimmie volanti, andate !

    RispondiElimina
  17. La qualità delle animazioni in discesa libera nel Giappone post anni 00 è qualcosa di ormai risaputo, questo è un gran peccato (si parla sempre di lavori massacranti per gli animatori, free lancer che nello stesso periodo passano le mani tra svariati anime, senza mai fermarsi, cose non proprio gioiose diciamo).
    Comunque l'anime e intrippante, almeno ci siamo tolti la possibilità di un reboot stile raccomandatissimo cavalieri dello zodiaco versione generazione favij (una delle migliori serie di sempre qui sull'antro doc, al sol pensiero del castello/piramide, non ricordo più, con il fascio di luce fucsia mi vien da ridere forte)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, la discoteca Torre di Babele :D

      http://docmanhattan.blogspot.it/2012/06/saint-seiya-omega-episodio-11-baby-i.html

      Peccato che non c'ho mai avuto il fegato per andare avanti. Sai le risate.

      Elimina
    2. Sei stato fin troppo coraggioso a fare tutte quelle puntate per noi doc, non so come hai potuto resistere tanto a lungo :D

      Elimina
    3. Io le ho pure viste tutte.. e ad un certo punto si son pure messi a trollare i fan sparandoci dentro una puntata decente (dove appare il nuovo libra che ruba il posto a sirio) e poi tornava tutto in vacca... fantastico.

      Elimina
  18. Alcuni particolari del tuo gergo me li perdo per strada ma vorrei recuperare per godermieli: che significa “direbbe il gigante Ciccio augurandosi da solo Buongiorno”? A cosa si riferisce?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi vuoi forse dire, amico Marco, che giù in Sicilia non si utilizza il "Buongiorno a Ciccio" come pronta risposta agli alfieri dell'ovvio?

      Elimina
  19. Io da piccolo ero convinto che kenta fosse l'uomo tigre 2 (e avrebbe avuto piu senso, anziché nuovo orfano generico)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il sospetto lo avevo avuto anch'io, anche perche' era palese che l'adattamento avesse messo quei nomi finto americani, comunque sia, la seconda serie l'ho trovata sempre troppo super eroistica mandando a igieniste dentali quel realismo duro e tragico della prima serie.

      Elimina
    2. Va detto che nella dozzina di anni trascorsa tra il primo anime dell'Uomo Tigre e il secondo - che comunque rimane pezzente - erano cambiate molte cose in Giappone, e certi aspetti del primo Uomo Tigre erano diventati irrimediabilmente anacronistici.

      Non a caso gli anni '80 erano il decennio di Kinnikuman, serie sul bresslinz molto più leggera nei toni rispetto a Tiger Mask (Kinnikuman è un pò il prototipo dell'eroe scemo da shonen poi ripreso dai vari Son Goku e Monkey D. Rufy), che guardacaso Toei trasformò in serie animata.

      Elimina
  20. Lo si guarda volentieri che una dose di Uomo Tigre non ha mai fatto male, anzi!! :)

    RispondiElimina
  21. E come si fa a non seguire una nuova serie di Tiger Mask? Tanto più che la bellezza della prima serie è (per una infinita serie di motivi) irraggiungibile, quindi questa me la posso godere chiedendogli solo di non mandare troppo in "Omega" la storia...

    RispondiElimina
  22. Dubito che a ottant'anni Nino Scardina avrebbe la pompa, invece. Peccato, il suo "Attento, Uomo Tigre!" era un must (e ricordo l'Expocartoon in cui ci fu l'ovazione quando gli fu chiesto di farlo, ormai oibò, ventitrè-ventiquattranni fa?).

    RispondiElimina
  23. Occhei...commentone totalmente controcorrente:
    A me, sin da piccolo, L'Uomo Tigre mi ha sempre fatto cordialmente ca...sbadigliare.
    Non sopportavo i disegni, non sopportavo le storie ed in più le anatomie mi sembravano totalmente meh. Ergo, questo qui nuovo lo bypasseró con capo chino e vagamente colpevole.
    Non volermene Doc.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me faceva paurissima, ma lo guardavo ipnotizzata! (ero alle elementari)

      Elimina
  24. Inizialmente mi ha dato un grande senso di trash, ma poi ho apprezzato. Beh, spero che ingrani come si deve!

    RispondiElimina
  25. Boh, io prima lo guardo e prima vi dico. A dire il vero, fino ad ora, i remake non è che mi siano piaciuti molto ma...... (modalità censura on) diamine! Qualunque cosa abbia la maschera tigre la DEVO vedere!

    RispondiElimina
  26. Per ora non mi ha detto molto...meglio il primo episodio della seconda serie dell'Uomo Tigre (ed ho detto tutto, credo!)

    RispondiElimina
  27. Interessante il fatto che tecnicamente i due siano la riproposizione sputata dei varî Tiger Mask e (pare, per quel poco che ci han fatto vedere di Takuma sinora...) Black Tiger REALI. Naoto usa un Millennium Suplex (il German dalla Chickenwing Facelock, usato anche da Armor King da Tekken Tag in poi sotto l'erroneo nome di Half Nelson Press) inventato da Tiger Mask IV per infortunare Odin; poi, per stenderlo definitivamente, il Rolling Sobat, che è tipico di tutte le incarnazioni reali del personaggio sin dal primo, e che non a caso compare fin dalla sigla. E che è stato dato a TUTTI i wrestler da picchiaduro che puntino un minimo sull'agilità: King, El Fuerte, Rainbow Mika, Wolf Hawkfield, El Blaze, Tina Armstrong, Ramon... si fa prima a dire chi NON ce l'abbia.
    Naoto (Azuma) poi sale sul ring durante il suo ingresso come facevano i Tiger Mask reali, che ispirandosi al Naoto (Date) originale (che SALTAVA SUL PALETTO DIRETTAMENTE A PIEDI PARI DA FUORI RING, impossibile per CHIUNQUE) si ajutavano con una mano da bordo ring. Particolare forse da poco, ma che restituisce una sensazione molto piú "vicina alla realtà" in una serie in cui l'ultraviolenza e le mosse assurde la faranno giustamente da padrone (vedi Yellow Devil coi suoi mille salti mortali DA FERMO prima di un foot stomp, o che pianta una Spanish Fly SUL CRANIO, usa artigli di ferro e infierisce su sconfitto e secondi senza che l'arbitro batta ciglio), che non mi dispiace affatto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La fonte di questo commento è particolarmente autorevole ;)

      Elimina
  28. Ho visto il primo episodio e devo dire che mi è piaciuto, peccato siano così brevi e pochi.

    Cade in questa nuova era un tabù di tana delle tigri, che mi sembra avesse come regola di mandare sul ring solo lottatori mascherati.

    Mi viene in mente un precedente, l'uomo gorilla. Ma quello lo portano con una gabbia, la maschera forse non era il caso!

    Comunque, appena ho tempo guardo molto volentieri gli altri, sono curioso di saperne di più sui nuovi personaggi.

    RispondiElimina
  29. visto ora il terzo episodio, sia qui che nel secondo, parecchi rimandi alla serie originale.

    off:sempre stato convintissimo anche io che il protagonista della seconda serie fosse kenta.

    questa nuova cosa ha il pregio di presentare mosse piu' reali, e nessuna stracaspita di automobile trasformabile.
    vuoi la nostalgia (mi imbattei nella serie alla fine degli anni '70-primissimi anni '80, sono del '75, ed ero abbastanza piccolo anche da farmi piacere la seconda,alla suua primissima messa in onda...inguardabile dopo una manciata di anni dopo),vuoi i continui rimandi alla storia originale, vuoi che saran solo 12 episodi e il presagio che ci sara' piu' spazio x la storia e meno botte...penso proprio che me lo guardero'.

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails