lunedì 28 luglio 2014

29

Fumetti americani degli anni 90

L'avevi promesso l'altra volta, ed eccolo qua: il primo dei due video il cui atterraggio è previsto oggi sull'Antro (se YouTube si sbriga) è una carrellata di fumetti americani degli anni 90 (e non solo). Copertine gimmick superultrafluochromiumembossed lallero, robe vecchie della Image, X-Men e parenti vari, Superman che muore, rinasce e rimane attaccato alla presa della corrente, quella vecchia bacucca di Zia May che invece non schiatta mai per davvero, gli anni di Wizard, and so on. Sono rimasti fuori dal video tutti i volumoni originali, gli albi di The Walking Dead, quelli di Preacher e qualcosa d'altro. Ma oh, se no non si finiva più. Fine della premessa: video? Video [...]

I post a cui si fa riferimento durante il filmato sono quello sulle gimmick cover e quello sulla tua minicollezione di fumetti dell'Uomo-Ragno in tutte le lingue del mondo. Ah, ci sono un paio di inesattezze nel video, ma l'hai girato alle sei del mattino, perciò vale il classico #nuncerompete. Entro sera, se tutto va come deve, il secondo video di cui si parlava all'inizio: puntata superspeciale del trio dell'assaggio su un nuovo bibitone energetico. Stay come il tonno.

29 commenti:

  1. Mi sono commosso . Invidia e commozione. E necessita' di acquisire nuove stanze da riempire di robe belllllllisime e flippotrippissime. Argh

    RispondiElimina
  2. Ho iniziato a guardalo e poi ho realizzato !!!17minuti errotti!!!

    Adesso lavoro e in momento di pausa, lllungooo, lo guardo.

    RispondiElimina
  3. Wow si torna indietro nel tempo di almeno 20 anni! Un viaggio così bello non si vedeva dai tempi del Koseidon! Come Drakkan, anche io mi sbarbazzo il video durante la pausa :)

    RispondiElimina
  4. Anch'io potrò gustarmelo soltanto nel pomeriggio, considerando che ho un armadio pieno di fumetti Marvel del periodo del decennio '90 -00 (poi ho mollato), sono curioso di scoprire le letture che abbiamo in comune. :-)

    RispondiElimina
  5. MIDNIGHT SUN, il nemico di Silver Surfer che oltre al cappello e al mantello nello spazio aveva I CARTONI DELLE TORTE ATTACCATI AI PIEDI E ALLE MANI.
    Cose che non sono cose... ;)

    P.S. già che ci sono faccio coming out e confesso che in quegli anni ritenevo Ron Lim un grande disegnatore... ma ero giovane e ingenuo... capii solo dopo che "lucidare con il Vetril" Silverado non significava certo "disegnarlo bene"... per non parlare dei legnosissimi disegni di "Infinity War" (con le rigidissime chine di Milgrom, il prezzemolissimo della Marvel)(ahinoi)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non eri mica il solo. Diversi amici della cumpa del fumetto, all'epoca, lo consideravano bravo. A me è sempre stato sulle balle, perché mi dava proprio l'idea di una macchina da fatica che la Marvel impiegava per la sua velocità (visti i risultati, grazie al gigante dei ghiacci Ciccio). Ogni nuova serie con lui alle matite mi partiva già malissimo, vedi X-Men 2099.

      Elimina
    2. Più che altro Ron Lim aveva questa "tecnica stampino", come se disegnasse sempre le stesse cose: se si guarda il poster di "Infinity War" sembra più che altro "Maximum Clonage" (e le chine di Milgrom rifiniscono il tutto con quel bell'effetto legnoso da "vetrina di Geppetto il falegname")

      Elimina
    3. Io come macchina da fatica Marvel ricordo Sal Buscema, nelle pubblicazioni italiane anni 90 lo si trovava ovunque.

      Elimina
  6. http://goodcomics.comicbookresources.com/wp-content/uploads/2013/04/Infinity_Ware_Gatefold_Cover.jpg

    RispondiElimina
  7. Ehm... Sono in vacanza e quindi i 17 e rotti minuti del video me li vedo ora!
    Zelda, visto l'ora, voleva uscire altro che mosca! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Naaa. Lei per uscire mi porta il guinzaglio e fa quella faccia da 'Mbe? Ci muoviamo? :)

      Elimina
    2. Ahahahah! Come tutti i canidi, del resto! Bau! :)

      Elimina
  8. I <3 trio dell'assaggio!!! E appena finisco di curare marmocchi mi gusto pure il video da 17 minuti ;-)

    RispondiElimina
  9. Oh Doc, comprando adesso gli albi DC ho praticamente tutti gli effetti delle copertine anni novanta :'(

    RispondiElimina
  10. Io non compro fumetti americani periodici ma ogni tanto mi compro delle storie autoconclusive o dei numeri 1 tanto per vedere se varranno qualcosa un giorno.
    E con mia sorpresa, nonostante non sia un fan dei comics ho visto che ne ho due di quelli del Dottore! Il numero 1 di quell'IronMan l' e l'uomo ragno con l'ologramma in copertina che è bellissimo. C'è l'uomo Ragno appeso alla parete verticale di una specie di camino. Valgono qualcosa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se per qualcosa intendi "più di quattro, cinque euro", no. I fumetti USA degli anni 90, dopo alcuni anni di prezzi gonfiati dal collezionismo, sono tornati a valori infimi. Ci sono le eccezioni, ovviamente, ma l'avvento di ebay e la diffusione del fenomeno parallelo dei fumetti valutati dal CGC (albi chiusi in un involucro che ne riporta in alto la condizione con un punteggio. Un servizio a pagamento) hanno trasformato buona parte dei numeri sfusi degli anni 90 in carta vecchia o giù di lì.

      Elimina
    2. ...ho appena visto il filmato, nostalgia canalis go, go! Anche io ho il numero imbustato di bianco della resurrezione ([spoiler] spirituale più che fisica) di Superman, solo che non ho mai aperto la busta che lo avvolgeva per paura che perdesse valore. Follie tragate anni '90!

      Elimina
  11. ma li compravi originali dall'america? pensavo sovvenzionassi di più la Marvel Italia o la Play Press all'epoca come facevo io :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Seguivo ANCHE tutte le serie Star (poi MITA) e molte di quelle Play. Gli albi originali li prendevo alle fiere o me li facevo spedire da qualche fumetteria, per leggere in anticipo robe che in Italia avremmo visto solo parecchi mesi dopo. O non avremmo visto affatto (X-Men vs Star Trek).

      Elimina
  12. Nooo! Mi sembra di rivedere la mia collezione di comics dell'epoca! Mi mancano giusto un pò di Crossgen, che non ho mai sopportato, se si escludono Chimaera e Sigil. Devo mettermi in caccia di Mys-Tech Wars e Awesome Adventures!

    RispondiElimina
  13. Io dagli USA prendevo solo i fumetti furry zozzi.
    Riguardo a Ron Lim, non era Michelangelo, ma neppure uno schifo di disegnatore: un umile sgobbone il cui segno era sacrificato anche dalla fretta con cui realizzava le tavole.
    Se lui era una schiappa, Mark Pacella cos' era ?
    Trovo molto più sopravvalutato Jae Lee, ragazzo di talento che sprecava disegnando tavole alla velocità della luce facendo inquadrature del viso ( con spesso la stessa espressione truce), zero sfondi coperti da ombre e ambientazioni notturne, e pose rigidissime.
    E' cambiato in meglio negli anni o è rimasto uguale ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche per me Ron Lim NON era un cattivo disegnatore, ma semplicemente "uno che disegnava tanto". Solo che c'è stato un periodo dove per me era "il più bravo"... e se ci ripenso sorrido...
      Di Jae Lee ricordo dei numeri di Spider Man con Iron Fist (Marvel Magazine?) dove gran parte delle vignetta si potevano sintetizzare così: sfondo di colore uniforme scuro (viola, fucsia, rosso, ecc.) + controluce spigoloso totalmente nero dell'eroe con qualche dettaglio in luce (un braccio, un occhio, una gamba) + il vuoto intorno.
      Ricordo anche che questo stile mi gasò di brutto per la novità, ma quando ho riletto quella storia mi si è rivelato in tutta la sua fuffaggine. Non so però se fu un caso o se era il suo "standard".

      Di disegnatori scarponi mi ricordo Guang Yap... gli annual dell'Uomo Ragno di "Vendetta al vibranio" erano inguardabili...

      Elimina
  14. Ah, Death Blow ! E Darker Image... Li ho ;-))
    Credo che ora valgonago meno di zero, giusto?

    Ma le serie Vertigo dell'epoca: Sandman, Shade ecc, non seguivi niente?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, l'ho ben detto che quella è una parte della collezione. C'erano un altro cubo ikea e mezzo con volumi, tradepaperback, TWD, Preacher e altra roba Vertigo. Materiale per almeno un altro video, quando sarà, se sarà :)

      Elimina
  15. io vado pazzo per queste amenità Doc! I miei preferiti della mia collezione (poca roba rispetto a te) sono un Warlock con la copertina effetto "figurina anni '80" e il numero 0 di the Undertaker =D
    Spero in una puntata 2 quanto prima!

    RispondiElimina
  16. Ne approfitto per chiedertelo:cosa ne pensavi dei fumetti della Crossgen, pessime traduzioni a parte?

    RispondiElimina
  17. Proprio in questi giorni volevo tornare a casa dei miei per fare un inventario delle centinaia di fumetti americani che comprai negli anni '90. Quando ho visto questo video mi sono tornati in mente tutti i numeri uno che compravo doppi, sperando di rivendermeli a caro prezzo dopo 20 anni. Purtroppo se si fa un giro su Ebay, le valutazioni sono davvero basse, anche per i numeri uno di serie traspositate sul grande schermo. Trencher l'avevo davvero rimosso. Ricordo la grande attesa per i numeri di Wizard, a casa avrò anche i primi di numero di Hero Illustrated.

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails