venerdì 30 maggio 2014

67

Edge of Tomorrow, la recensione

Edge of Tomorrow recensione
#ViviMuoriRepetto
Sì, Edge of Tomorrow - Senza Domani è quel film in cui Tom Cruise è un soldato del futuro che si trova a rivivere in loop lo stesso giorno. Il frullatone di Starship Troopers - Fanteria dello Spazio e Groundhog Day (che in italiano, porcamiseria, si chiama Ricomincio da Capo e non "Il giorno della marmotta", come è pronta a ripetervi una Praderio qualsiasi). Quello che a guardarne il trailer avete detto Va', va' che meenchiata. E lo è? È una meenchiata? Nope [...]

Dopo l'ambizioso ma alla fine non riuscitissimo Oblivion di Cosicino Kosinski, Tommaso Missile è protagonista di un altro film fantascienzo interamente confezionatogli addosso. Militare fondamentalmente caghella che si occupa di pubbliche relazioni e non di stendere nemici, viene spedito con uno STACCE™ gerarchico di dimensioni ragguardevoli in prima linea, in una missione in stile D-Day che dovrebbe fermare una volta per tutteforse questi alieni invadenti che - a uso nazi - hanno conquistato tutta l'Europa tranne l'Angleterra. Ma lì Tommy muore. E poi rimuore. E poi rimuore ancora. Una certa cosa lo ha infatti precipitato in un loop temporale, che lui dovrà imparare a sfruttare per portare a termine il suo compito. Solo che, a differenza di quanto accadeva nella commedia-capolavorò di Harold Ramis, il suo compito non è orizzontalizzarsi Andie MacDowell. Peccato.
Tratto dalla light novel (romanzo illustrato) giapponese All you need is kill di Hiroshi Sakurazaka e Yoshitoshi ABe, Edge of Tomorrow non fa nulla per nascondere la natura pro-guaglionica del materiale d'origine. Anzi. Di solito quando nelle recensioni dei film si scrive che una pellicola sembra un videogioco, lo si fa con tono dispregiativo, sputando in terra del tabacco masticato, ma qui il tuo "sembra un videogioco" ha la più neutra delle connotazioni. Parola. Il maggiore William Cage è come un videogiocatore alle prese con un titolo particolarmente ostico, ed è costretto, con l'aiuto di un'eroina di guerra che una sua iconografia alla Gears of War se l'è conquistata sul campo prendendo a cavucincù gli alieni (Emily Blunt), a sfruttare ogni fail per imparare qualcosa - un pattern del nemico, tanto per iniziare - e spingersi oltre.
Tom Cruise Emily Blunt Edge of Tomorrow
Praticamente tutto il film poggia sulla continua ripetizione degli eventi, il che avrebbe potuto far deragliare in tempo zero la pellicola nel grande prato verde dove muoiono speranze e nascono mimmate. Ché il regista sarà pure il Doug Liman di The Bourne Identity, come si premura di ricordare ogni locandina del film, ma è pur sempre anche il Doug Liman del terribile Jumper. Però non succede. Per quanto ti riguarda, chiaro, Edge of Tomorrow regge (Regge of Tomorrow). Anzi, per essere un film estivo mindlessfunnico pensato per strizzare tutti e due gli occhi alle mandrie di giovini ruminapopcorn, non l'hai trovato affatto un film scemo. Come Groundhog Day, Edge of Tomorrow crea una sorta di complicità con lo spettatore, che come il protagonista (e qui non solo lui) sa cosa sta succedendo e si gode le gag che la storia riesce a costruirci sopra.
Bill Paxton Edge of Tomorrow
"Game over, man! Game over!".
Ma va' là, stavolta c'è il tasto Continue

In buona sostanza, è meno ignorante e più divertente di quanto ti aspettassi. Poi, chiaro, cita a sangue Starship Troopers e Aliens e non c'è un'idea originale manco a cercarla, ché a) il tema del loop temporale è stato già sfruttato anche in campo fantascienzo (li avete visti Looper e Source Code, sì?) e b) un certo snodo cruciale legato agli alieni ha ormai frantumato i cabbasisi in loop da una decina d'anni buoni. E, altrettanto chiaro, il finale potrebbe non piacere a tutti.
Però si guarda. Scorre senza temibili Punti di Non Ritorno Lindelof™, è un film d'azione ben girato (hai trovato ottima la resa degli esoscheletri sul campo di battaglia) e non ti ha fatto rimpiangere affatto i soldi del biglietto. Il che di questi tempi, soprattutto nella tua amata fantascienza stuprata in branco da troppi film foderabili di pernacchie, è evento in grado di riappacificarti col mondo e farti andare a letto all'una passata sereno. Ah, un'altra cosa, e anche questa la dici col tono più neutro del sapone liquido (ché sai cosa ti frega alla fine): Tom Cruise è invecchiato. Così, di botto.
Deve aver litigato con i suoi amicici alieni. Quegli altri.  

Edge of Tomorrow
recensito da DocManhattan il 2014-05-29
Rating: 3,5

67 commenti:

  1. vengo da due appuntamenti al cinema con Godzilla e X-Men che mi hanno lasciato abbastanza soddisfatto, non voglio rischiare!
    Magari lo recupero su Sky tra qualche tempo, mi fa piacere comunque che non sia male, anche perche', diciamocelo, peggio di Oblivion non si poteva fare.

    RispondiElimina
  2. Non gli davo due lire, l'unico elemento a favore è la Blunt ma andarlo a vedere solo per quello sarebbe da maniaci.

    Certo le basi su cui si dipana la narrazione sono trite e ritrite ma già renderle bene è ormai un traguardo notevole. Vedrò cosa fare, magari sento qualche amico se a voglia di andarlo a vedere anche se vorrei prima recuperare Godzilla che non l'ho ancora visto.

    RispondiElimina
  3. 3 film decenti di fila, la fine del mondo è vicina !!!!

    RispondiElimina
  4. Uhmm... doc quelle Olivie son tantine eh?! Ma sei sicuro di non aver provato la djroga prima di vederlo? Mi fido? Mi devo proprio fidare??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 3,5.. Praticamente un 7 e mezzo scolastico... Il discorso di qualche giorno fa sul "il male di internet percui tutto è una Me**a oppure un capolavoro" qualcuno l'ha saltato, mi sa...

      Elimina
    2. Non credo che CervelloBacato non avesse compreso il voto. Chiedeva scherzosamente se sia meritato, che è una cosa diversa. Sono comunquemente contrario alla traslitterazione dei voti in Olivie in voti scolastici da uno a dieci, per una serie di ragioni di cui parliamo magari un'altra volta.

      Elimina
    3. Per me ci stanno tutte le 3,5. E' un film che si lascia guardare volentieri, possibilmente al cinema, possibilmente uno di quelli con lo schermo come si deve. Boccio solo il finale nel senso che avrebbe dovuto fermarsi un attimo prima ma nel complesso il Tommaso è stato più che credibile, Emily Blunt perfetta, gli alieni simpatici, le tute-esoscheletro realistiche e belle, la trama ha dei punti di svolta tutto sommato inattesi, c'è dell'umorismo, insomma per me è molto buono specialmente nel suo genere (fantascienzo-azionoso).

      Elimina
  5. Come anticipato ieri su Twitter a me sto film ispira come un calcio nei denti.Qualche tempo fa mi sembrava che Tommaso Missile (o Crociera) avesse intrapreso un percorso di crescita filmica intervallata da film bang bum sbam (e ci sta),ma mi sembra che ultimamente si stia dando unicamente ad un genere super mimmone e la cosa mi delude parecchio...anche perché lo vedo poco adatto a questo genere fantascienzo a cui si sta dedicando.
    Detto cio' sicuramente al cinema non ci andro'.Lo recuperero' su Sky in qualche serata nonsochefastaseraguardachefannosusky.Magari sara' una piacevole sorpresa ,un film flippotrippissimo che ti intrattiene assai.Che dovrebbe essere il suo dovere e scopo.

    RispondiElimina
  6. Guardando il viso del vecchio (in tutti i sensi) Tom, mi sa che sto film di fantascienzo ha anche il fatto che il suo personaggio viene coscritto e mandato al fronte ... Più credibile un loop dove ogni mese fa la fila alle poste per la pensione!

    RispondiElimina
  7. LOLle, ma no. Lui non è una recluta come il protagonista del nipporomanzo è un ufficiale, spedito in prima linea per un motivo ben preciso :)

    RispondiElimina
  8. Avevo detto che avrei aspettato la tua recensione per decidere se vederlo o meno. Non avrei mai pensato che mi avresti fatto venire voglia. O.o
    E comunque le rughe di Tommaso ti travolgono come un fiume in piena anche nel trailer, tant'è che sono state la prima cosa a cui ho fatto caso. La seconda è stata il richiamo in lontananza di una probabile pernacchia.
    E, a proposito di alieni, qui c'è gente che aspetta con ansia di fare le presentazioni con Hit-Alien. Non farli attendere troppo!

    RispondiElimina
  9. Allora Doc. se sommiamo il tuo giudizio sul film ad un commento che ho letto del Rrobe in cui dice "E' da tanto tempo che non vedevo un bel film di fantascienza come Edge of Tomorrow" allora ne deduco che devo andare a vederlo al più presto. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se andiamo nel fine settimana ci sono anche se di RRobe non mi fido tanto, a parte Robocop (ho paura a scrivere quel nome), è dura che parli male di un film.

      Elimina
  10. Non hai parlato degli alieni. Come sono? Ci piacciono ci?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fanno il loro. Non voglio aggiungere altro ;)

      Elimina
  11. questo film è una bomba, almeno finchè non cominci a ragionarci su.
    quando cominci a ragionarci su emergono buchi che manco una groviera.
    però sul momento è bello. prende di brutto!

    RispondiElimina
  12. Visto di sfuggita al tg mentre mi muovevo a velocità warp tra la lavastoviglie e la credenza che Cruise , come Morandi e Moira Orfei , non sarebbe mai invecchiato. Credo fosse a Roma x presentare la pellicola. Tempus fugit. So goes life.

    RispondiElimina
  13. devo dire che mi aveva ispirato: ben più di Oblivion per capirci.

    ho avuto la spessa impressione con Godzilla: un tema trito e ritrito che rischia fortissimamente tanto di far sprofondare il film (con tutti i cinematografò) e invece si tiene a galla bene, fendendo le onde con un certo perché.

    il fatto che qui abbia avuto lo stesso voto di Godzilla lo prendo a conferma della mia impressione.

    "Deve aver litigato con i suoi amicici alieni. Quegli altri." è geniale :-D

    RispondiElimina
  14. beh, solo per il fatto di veder morire ripetutamente Tom Cruise (un po' come la Pimpa nelle strisce di La Rosa) potrebbe valere la visione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ovviamente si scherza, gli auguro una vita lunga e prosperosa (comunque almeno un po' di rughe mi sembra il minimo)

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    3. Doug Liman: "If you love Tom Cruise, you see him giving a genius performance, and if you hate Tom Cruise he dies like 200 times in the movie," (The Guardian)

      :-D

      Elimina
  15. Il fatto che tutti (me compreso) siano portati a chiamare "Ricomincio da capo" "Il giorno della marmotta" è una piccola ma significativa dimostrazione che chi traduce e reinventa i titoli dei film ammerigani è un povero idiota che si crede furbo... E se li lascia lo cancellano.

    RispondiElimina
  16. è un film che si lascia guardare, ha un ottimo spunto, ma non ha mordente. Gli manca quel non-so-che che (me) lo avrebbe fatto sicuramente apprezzare di più, ma l'idea è proprio carina.

    Fra questo ed Oblivion comunque preferisco Oblivion

    RispondiElimina
  17. La prima volta che ho visto il trailer ho detto: 50 volte il primo bacio ma con gli esoscheletri e si sparano? Figo!
    Chissà magari quest'estate quando a casa si muore dal caldo e ci si trascina al cinema per piazzarsi sotto i bocchettoni dell'aria condizionata ci farò un pensiero!

    RispondiElimina
  18. Ecco, finalmente loggato, dopo una giornata di lotte contro l'internetto nemico di sistemi operativi vetusti... perciò, eccomi... e... e... ma no! mi ero preparato il commento per il passato post -.-

    Ma il "la natura pro-guaglionica del materiale d'origine", è lo splendido adattamento itagliaTo del termine "Shonen Manga"?... non so se i puristi nippofili daranno contenti ^_^ ... menomale, che è una categoria assolutamente affabile come il T-Rex di TheSparker

    Insomma, nel film è come se i coins li mettesi tutti all'inzio, così devi solo continuare

    http://images.rapgenius.com/ea4f88855c673ffc797b11b54acecae3.640x360x1.png

    Non avrei mai immaginato che la corazza da combattimento ingombrante alla Warhammer 40.000 alla fine avrebbe avuto successo su quelle molto più light

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dio, dopo un anno di superimpegno è sensazione stranerrima scrivere qualcosa con disimpegno (il dramma che mi viene già da guardare l'orologio)... ma la landa radioattiva dell'antro, scioglie i muscoli

      Penserete che mi faccia vivo per mettere in mostra quello che si sta mostrando già tanto da sè nell'internetto (ma che non è un mostro ^^)

      Cioè "Rat-Man Colpisce 100 Volte!" creato da mio fratello supergenio, con la mia co-ideazione (a partire dal plot)

      https://www.youtube.com/watch?v=eEHmVM9zrds

      Invece no, qua deve trovare spazio questo quiz! ^_^

      http://www.floptv.tv/quiz/che-personaggi-dei-telefilm-anni-80-sei/

      Ciao Rega, ho già le chiappe attaccate alla sedia, lo stupendo effetto blog dell'Antro!

      Massi/Ultimus!

      Elimina
    2. In prima istanza ben tornato!

      Il sondaggio me l'ha consigliato Elisabetta su twitter e mi è uscito Hannibal [cit. "Amo i quiz ben riusciti"].

      PS: ci sei su twitter.

      Elimina
    3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    4. Ciao, Drakkan! ^_________^

      Dici, dopo che tempo fa ho ingoiato la mia reticenza a fb, ora dci dovrei farlo anche con twitter?^^ (Non so neanche esattamente come ci si iscriva... dimmi se questo non mi fa "retrogamer"? :D)

      Accetto consigli!

      PS
      Anch'io sono uscito amatore dei piani ben riusciti!

      Elimina
    5. io la mia reticenza a fb non l'ho vinta ma "ciò" preso gusto ad usare twitter (pensa che pensavo si scrivesse tweeter). Non condividi una mazza se non quello che scrivi.

      PS: oggi ho twittato questi tre link
      https://www.youtube.com/watch?v=V2LzbxRzkdA
      https://www.youtube.com/watch?v=ilCL2mChhF4
      https://www.youtube.com/watch?v=OSvqog6szb4

      Boo!! a chi diceva che era tutto finto, adesso serve solo la catapulta infernale.

      Elimina
    6. La cosa di Warhammer 40,000 la si è pensata un po' tutti ieri sera, davanti al posterone del cinematografò. La cosa pheega è la pesantezza assoluta che trasmettono quegli esoscheletri (nel film: "tute"). I meglio WarMachine senza WarMachine.

      Elimina
  19. "(Regge of Tomorrow)" e "Deve aver litigato con i suoi amicici alieni. Quegli altri " rotflazione immediata.

    Emily Blunt dubbio . La trovo un' ottima attrice che seguo sin da "Jane Austen book club" , ma non ce la vedo proprio credibile nel ruolo.
    Che mi dici ?

    E del libro ,qualcuno l' ha letto ? Merita ?
    L'hanno trucidato nella trasposizione come al solito ?

    Andrò a vederlo a prescindere , perché il sai-fai si mangia ,si beve e si respira e si diventa appena creano il processo di ghostificazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La light novel non l'ho letta, non saprei dirti. Lì però, come ho scritto sopra, i due protagonisti sono molto più giovani. Quanto al personaggio della Blunt, Rita Vrataski, solo tre parole: Full. Metal. Bitch. Chi ha visto il film capirà ;)

      Elimina
  20. te l'avrò chiesto 10.000 volte (i'm sorry) ma l'hai provato il nuovo wolfenstein?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusami te, ché tra una cosa e l'altra non ti ho ancora risposto. Non l'ho ancora provato, ma mi dicono i giovini della redazione che è divertente. Ignorante e abbastanza divertente come il precedente, quello sviluppato da Raven 5 anni fa.

      Elimina
    2. io l'ho quasi finito: il confronto con il vecchio Wolfie è abissale in favore di questo nuovo.

      Sono un fan della serie dai tempi di Wolf3D (quando tutti sbavavano per il doom guy io ero l'unico fan di BJ Blazkowicz!), ho adorato alla follia RTCW (che ho ancora installato sul pc e ci rigioco ogni tanto) ma Wolfenstein mi aveva lasciato abbastanza freddo. Questo nuovo sembra averle imbroccate tutte!
      Anche se è molto indirizzato verso lo sci-fi senza lasciarsi andare al solito occultismo...

      Elimina
  21. L'ho visto ieri e condivido la recensione. Ma mi aspettavo un mezzo commento non spoilerato sul finale. Perché a mio avviso è la parte veramente debole di tutto il film, che mi ha lasciato l'amaro in bocca. C'era una soluzione decisamente migliore che non dico per non spoilerare, quella scelta non mi è piaciuta affatto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero. E infatti ho scritto proprio per quello che il finale non piacerà a tutti. Io non l'ho trovato pessimo, ma confermo che sarebbe stato meglio adottare quella soluzione lì a cui fai accenno.

      Elimina
    2. puoi azzardare un ipotesi ... premettendo
      "spoiler"?

      Elimina
    3. ...argh un'ipotesi...

      Elimina
    4. VIsto tardivamente solo ierie sera.
      Secondo me il finale rovina il senso del film e introduce un'incongruenza.
      IMHO il film sarebbe stato migliore senza quell'ultima scena.
      A parte questo l'ho apprezzato.

      Elimina
  22. La possibilità che fosse un Oblivion 2 (con buone premesse e una realizzazione che poi cade a pezzi) c'erano tutte e mi sedavano la scimmia.. ma dopo questa recensione mi è pure venuta voglia di vederlo, sempre incrociando le dita eh.

    RispondiElimina
  23. Si potrebbe dire che questo film attinga a piene mani da Dark Souls.

    (Muori, ripeti, poi muori ancora, ripeti, e poi rimuori, bestemmia)

    RispondiElimina
  24. Dco le ridò fiducia, mi fece scoprire Snowpiercer che dal Trailer non avrei cagato manco po'o'cazz, ci riprovo con Regge Of Tomorrow.

    RispondiElimina
  25. Aspetta aspetta devo fare la mia solita battuta su Tom Cruise! Me la trascino dai tempi di Minortity Report e ancora ci sta benissimo....vado...

    Battuta:
    Ringrazio Il Dr Manhattan per aver mostrato nelle immagini entrambe le uniche espressioni di Tom Cruise, a bocca chiusa e a bocca aperta!

    Eh eh....il giorno che Tom Cruise si paralizzarà col botulino non se ne accorgerà nessuno.

    RispondiElimina
  26. Chissà se con tutte quelle morti ha pareggiato il conto coi film in cui ha concluso vincitore.

    RispondiElimina
  27. Pensavo ti sarebbe piaciuto di più. Io me lo sono goduto moltissimo. L'(ab)uso del loop che viene fatto nel film è molto creativo e non me lo aspettavo. E' la migliore versione filmica del trial & error che ricorre nei videogame, e si prende gioco di meccanismo.

    Per me Emily Blunt che va in giro brandendo una pala da elicottero vale da sola il prezzo del biglietto + l'acquisto del blu ray. Non pensavo che l'avrei mai vista in una pellicola del genere.

    RispondiElimina
  28. Una domanda: finisce in maniera tutto sommato sensata (tipo Looper) o finisce come, per intenderci, The Source Code?

    RispondiElimina
  29. Edge of tu-muoro : http://youtu.be/yiQcWNcrTAk ^_^

    RispondiElimina
  30. Grazie della rece, Doc! Il film mi intriga parecchio, ma ce l'hanno messa "Mad World" nella colonna sonora? ^^

    RispondiElimina
  31. "nel grande prato verde dove muoiono speranze e nascono mimmate" lolololol ^^

    RispondiElimina
  32. Andrò a vederlo solo perché la tipa ha ha una spada a catena. E' la cosa più vicina ad uno space marine WH40K che abbia visto fin ora...

    RispondiElimina
  33. Ho letto light novel e manga, recensiti l'altro giorno sul mio blog. Non male ma nemmeno niente di memorabile. Ma il punto è che tutta la storia gira sul fatto che il protagonista è un ragazzino alla sua prima vera esperienza in battaglia. Se da ventiduenne si è trasformato in cinquantunenne con un chiaro caso di invecchiamento precoce, mi sa che buona parte del significato del libro se ne va a farsi benedire.
    Il Moro

    RispondiElimina
  34. "regge of tomorrow"... sono caduto dalle scale su mia nonna e l'ho rotta dalle risate :D

    RispondiElimina
  35. visto ieri senza un minimo di aspettativa e uscito dal cinema comunque soddisfatto ma con un enorme punto interrogativo sulla crapa :
    ma Rita Frakasti come viene a sapere che non può più fare quelloa cosa che noi tutti sappiamo?

    RispondiElimina
  36. Devo essere sincero.
    Parto con molto scetticismo...,

    RispondiElimina
  37. Visto nei giorni scorsi in combo con Maleficent (l'hai visto Doc?), devo dire che mi sono piaciuti entrambi.
    Edge of Tomorrow per il ritmo serrato della trama (che ha qualche mimmata ma vabè) e per tutta la parte dei loop temporali.
    Maleficent anche solo per quella meraviglia della Jolie.

    RispondiElimina
  38. Visto ieri sera e piaciuto!
    Tutto insieme considerato non è niente male, non così tanto originale ok, ma si fa guardare, non è pesante e non ci sono poi così tante incongruenze, oltre a riuscire all'inizio odiare e alla fine a farti stare simpatico il protagonista e non è cosa da poco.
    Sono quella che ha storto il naso sul finale, troppo americanata, ma immagino fosse d'obbligo e non rovina il globale.
    Solo....


    [SPOILER]

    Ma quando recuperano l'aggeggio, visto che per uscire dall'edificio parte la caccia all'uomo, solo io ho pensato alla soluzione semplice?! Usalo direttamente nell'ufficio e poi piantagli una pallottola in testa, reset da capo con le informazioni sul rifugio dell'Omega, facile no?
    E' stato l'unico punto che mi ha fatto storcere il naso, visto che se per tre quarti di film non ha remore a sparargli in testa in continuazione, non capisco perché non possa farlo lì... E' terribilmente ovvio che sia fatto apposta per avere l'ultimo epico assalto finale senza salvataggi.

    [/SPOILER]

    RispondiElimina
  39. Visto ieri.
    Una volta digerito (e ce ne vuole) il momento STACCE per inquadrare il povero Tom nell'esercito come soldato semplice, il film si lascia guardare e l'idea del loop permette anche svolte interessanti e inaspettate.
    A me è piaciuto nel complesso... ma il finale mi ha lasciato terribilmente spiazzato perchè non capisco la logica del loop (se qualcuno magari me la spiega con un bello SPOILER mi fa un piacere, grazie).

    [SPOILER]
    Per quanto riguarda il resto, fa piacere sapere che se ti finisce la benzina in mezzo al nulla della campagna intorno a Lione puoi sempre trovare una fattoria abbandonata dove nel cortile sul retro, tra un trattore del 1942 e qualche attrezzo pre-rivoluzione industriale, c'è un bell'elicottero pieno di carburante pronto a portarti in Svizzera] :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Comunque Oblivaion a me era piaciuto davvero poco (una trama decente riempita di straminchiate e di momenti sfighé a nastro), imparagonabile a questo... più compatto ed efficace, senza storie d'amore o altre stronzate.

      Elimina
  40. Vrataski è il cognome piu figo mai visto specialmente se ti fai chiamare Wrath

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails