venerdì 7 febbraio 2014

241

RoboCop, la recensione (senza spoiler)

RoboCop recensione
Lo vedi? Tutti, te per primo, a criticare questo nuovo RoboCop prima del tempo, a dire e che robocoppo indisponente di qui, ma dove vanno con quella corazza nera di là. E invece, beh, coso, lì, come si chiama? José Padilha dei Tropa de Elite, ti ha tirato fuori un gran bel film. Un grande film d’azione che… no, dai. Mica ci avrete creduto davvero? [...]

Il RoboCop del 1987 era un film divertente, ha avuto tutto quel successo e generato un frappo di videogiochi e pupazzini e seguiti pezzenti per una ragione molto semplice: era una parodia. Una presa per il culo degli action movie violenti degli anni 80, portata avanti da Paul Verhoeven nell’unico modo possibile: girando su 11 la manopola dell’ultraviolenza e del cinismo. Le gag, gli spot infilati all’ultimo minuto per ammorbidire la censura, perfino l'allegoria cristiana e tutte quelle altre robe lì, si diceva. Il Robocop del duemilaequattordici di quattro salti in Padilha, invece, è completamente diverso. 
E cosa succede, metti, se a RoboCop togli tutta l’ironia di RoboCop? Se fai un film in cui il robopoliziotto si prende maledettamente sul serio e ha la faccia da minchione in bella mostra per tre quarti di pellicola? Se fa i rumorini dei servomotori (vzzzt, vzzzt) quando si muove, ma poi corre e salta come l’Uomo-Ragno? Succede che ne viene fuori una barzelletta di quelle che hanno già sentito tutti. E che non fanno ridere.
“Oh, la sapete quella che ci stanno RoboCop, Batman, il commissario Gordon e Rorschach che…”
Il primo tempo del film, fatto salvo uno spunto potenzialmente interessante ma gestito col culo nei primissimi minuti, è immondizia. La genesi risibile di RoboCop che avete visto nel trailer, una suddivisione dei ruoli (il malamente, il vero malamente, quello con la faccia da malamente che sarà davvero malamente) talmente manichea da far capire esattamente tutto quello che succederà anche a chi non abbia visto il film del 1987 o qualsiasi altra pellicola d’azione negli ultimi quarant’anni, scene sulla carta drammatiche ma venute da standing ovation ai Razzie. 
"Alla stazione!"
Mai uno spunto, un guizzo: tutto così piatto che sembra scritto da un branco di pecore sotto sedativi. L’inevitabile sequenza FPS per far arrapare i ragazzini che giocano a Call of Battlefield, le inevitabili facce da minchione del protagonista (vzzzt, vzzzt), nella sua tuta di gomma che sembra incredibilmente una tuta di gomma. Tutto così inevitabile da essere, invece, evitabilissimo. Salvi solo il dottore, perché Gary Oldman, un minimo ci prova e perché ti è sempre stato simpatico.
Fine primo tempo, sbuffi così forte da far volare via di mano il cestello del popcorn a chi ti è seduto davanti. Dopo aver mischiato (male) le carte del mazzo, trovandosi in mano una serie di scartini di Magic, il film tenta nel secondo tempo di riportare il discorso nel solco della tradizione del primo RoboCop. Il contrasto uomo-macchina, la coscienza che supera i blocchi del sistema, che in testa c'hanno messo il chip per far girare i giochi copiati della pleistéscio, quelle robe lì. Ma dura tipo cinque minuti. 
Casco ben allacciato in testa e lucine tamarre accese anche di giorno
Poi si torna a facciadiminchiacop che sgomma, inchioda e va a manetta con la sua motocarrozzetta su cui sta rigidissimo, per il fatto che è un cyborg probabilmente con un palo nel culo. Si torna alla fiera delle trame ai saldi del 70%, tutti belli felici verso il finale del mavattenearaccogliereorigano. Il tutto in uno scenario che, per vendertelo come fantascienzo, è pieno di telefonini trasparenti come i game & watch crystal dell'86 e di gente che agita le mani davanti a uno schermo come dei drogati che giocano al kinect. In cui tutto dovrebbe essere nuovo e futuristico e invece è già visto, scontato e popolato da attori semianziani. Come Michael Keaton, che all’improvviso è diventato tipo vecchissimo, o come Samuel L. Jackson. 
A cui, in un disperato tentativo di tirar fuori dell’ironia, spetta raccontare la barzelletta finale. Solo che sì, esatto: l’hanno già sentita tutti. E non fa ridere.
Qualcuno potrebbe dire che vabbè, dai, rifare la commedia nera e superviolenta l'action movie con l'anima da black comedy superviolenta* di Verhoeven oggi, quasi trent’anni dopo, non avrebbe avuto senso. E allora come fai a tirar fuori un RoboCop diverso, quando non vuoi girare lo stesso tipo di film? Oh è molto semplice: non puoi, non lo fai. 
*Hai ristrutturato la frase. Se no tutti si fermavano alla parola "commedia" e non se ne usciva più.


RoboCop
recensito da DocManhattan il 2014-02-07
Rating: 1

241 commenti:

  1. Già ero fortemente motivata ad evitare come la peste 'sto film prima, ora ancor di più.
    Ma perchè ostinarsi a fare remake su remake, di film oltretutto che andavano benissimo com'erano prima? Hollywood sta raschiando il fondo del barile delle idee, qui continuano a spuntare come funghi sti remake e/o sequel di film girati 30 anni fa con attori ormai in pensione da lungo tempo (vedi Indiana Jones o... Guerre Stellari, che temo già con un brivido di terrore -_-)
    Non basta un titolo famoso ad attirare il pubblico, ci devono mettere anche dei contenuti decenti, santa polenta..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E io che ho proposto sul ring di WhatsApp di andare a verderlo, adesso il Doc mi fatto sentire in colpa.

      Elimina
    2. Pentiti con una genuflessione XD

      Elimina
    3. non basta mai un titolo accattivante (sia pure sulla carta) a farne un buon film.
      Il sospetto era legittimo anche perchè se in un film del genere metti nomi così altisonanti come Gary Oldman, Samuel L. Jackson e Kevin "bollito" Costner, si capisce già che si punta a creare un film che non deve la sua bellezza alle idee, ma è il classico film che il pubblico si deve fare da sè.

      Elimina
  2. Mi dispiace. Forse è colpa del successo in crescita, con l'ossessiva paura di perdere anche solo un lettore, e il ricordo di chi non sono piaciute le tue sciolinate a Myazaki ti ha spinto a dare al pubblico ciò che vuole, e il popolino rancoroso ed invidioso vuole che spali merda sulle persone di successo e le cose belle. Mi dispiace, perché una volta non avevi paura delle tue opinioni, ricordo quando tutti esaltavano "Il ritorno del cavaliere oscuro" solo perché era morto Ledger, e tu non ti sei vergognato a spalarci sopra merda. Qua invece ti sei venduto al popolo, spalando merda su un bel film. Che tristezza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me dispiace invece che uno, dopo aver speso sette euro per un film brutto, non possa dire che è un film brutto senza vedersi spuntare gombloddisti da due soldi e difensori della causa altrui. Evidentemente sbaglio quando do per scontato che gli altri non pensino che il proprio gusto valga più del gusto altrui, e che quando le due cose non collimano questo voglia dire che l'altro non capisce un cazzo o, peggio, si sforzi per esprimere un parere diverso dal proprio - aiutami un attimo, ché fatico a seguirti - per tener buona la piazza. Il famoso blogger politico. Certo. Te l'hai visto il film? A te è piaciuto? Son contento per te. Davvero. A me ha fatto schifo, e se vostra signoria lo permette, sul mio blog vorrei poter dire che mi ha fatto schifo. Te, sul tuo, se ne hai uno, o su facebook, o su un foglietto sulla tua scrivania, scrivi pure quello che ti pare. Nessuno te lo impedisce.

      Un'altra cosa: non so che gente frequenti te sull'Internet, ma "popolino rancoroso ed invidioso" ci chiami qualcun altro, non i lettori di questo blog, che una propria testa per pensare ce l'hanno. Grazie.

      Elimina
    2. Chiedo perdono se mi inserisco nella conversazione,
      e aggiungo solo una cosa personale
      alle ragionevoli osservazioni del Manhattan.
      Perchè tirare in ballo Miyazaki ? Che ti ha fatto di male ?
      Questa tendenza a denigrarlo da parte di certi patiti dell'action inizia a stufare....

      Elimina
    3. Mi scuso anch'io per l'intrusione, ma a leggere tale commento mi è sorta tale domanda: quindi per essere "trendy" il Doc dovrebbe sempre dire il contrario di ciò che pensa la maggior parte delle persone?
      Se un film è brutto lo è, e punto, se è bello lo si dice tranquillamente senza problemi.
      A volte capita di essere contro corrente con un parere della massa, ma forzare questa cosa è un pò non-sense.

      Elimina
    4. In primis rancoro a chi! Ma io ti distruggo Ahaaa!!! (Mi scuso il rancore ha preso il sopravvento) :P

      In second ordine vorrei dirti che molte volte capita che i lettori del blog non siano d'accordo con il Doc e che argomentino in modo pacato la loro opinione senza che qualcuno si stracci le vesti (per esempio non a tutti è piaciuto Il castello Errante di Howl, citando Miyazaki). Personalmente avendo deciso di andarlo a vedere questo film e avrei preferito leggere l'opinione di uno a cui è piaciuto, per avere un'altro punto di vista anche se sono abbastanza convinto che sia una cagata putrescente.

      Elimina
    5. Scusate se mi intrometto anche io....
      se non siete daccordo con le recensioni basta scriverlo semplicemente, senza tirare in ballo chissà quale complotto o difensori per partito preso. Si può esprimere la contrarietà spiegando perchè ti è paiciuto, chissà che poi non ne esca anche una bella discussione sul cinema.
      Leggo diversi siti di recensioni film, alle volte dopo la visone del film mi trovano daccordo altre volte no ma non per questo vado a gridare il mio disappunto ogni volta....se a me una cosa non piace non vuol dire che a quello a cui piace non capisce una mazza oppure è un venduto...sono semplicemente gusti...e vanno accettati sopratutto laddove vengono spiegati ed analizzati i punti di forza o i punti deboli del film.
      Per fare un esempio sulla musica: potranno essere stati innovatori e creato musica di livello ma a me i Pink Floyd non dicono nulla, non dico che fanno schifo, tutt'altro ma semplicemente non mi emozionano.
      Tutto qui....scusate l'intromissione...
      ...Hei Doc (da Ritorno al futuro ho sempre sognato di dirlo) continua così e sii sempre te stesso

      Elimina
    6. Ho ringiuto tantissimo nel leggere questo commento dal sapor di rosic con una punta di bruciore di chiappe, poi hi letto la doc-risposta e mi si è scaldato il cuore. Sei proprio un cuore di panna, doc.

      Elimina
    7. "vuole che spali merda sulle persone di successo e le cose belle"
      non avevo capito che fosse una recensione di Apocalypse Now

      Elimina
    8. Domanda di prova:
      Matteo, ti è piaciuto prometheus?

      Elimina
    9. ahahahahah!! mattè ma non è che sei il distributore italiano di robocoop?

      Elimina
    10. Ragazzi, lo sanno tutti che Robocop è sempre stato pappa e ciccia con i tabaccai...

      Elimina
    11. piccino, gli hai criticato il giocattolino!!!

      Elimina
    12. Su dai, il Doc. ha semplicemente espresso il suo giudizio, poi ognuno avrà il suo e qui sull'Antro si è sempre rispettato il giudizio altrui, io stasera lo vado a vedere con il buon Drakkan e magari potrei anche non sposare il giudizio del Doc. nel caso pazienza, siamo tutti diversi e il mondo è bello proprio x questo.

      Elimina
    13. oh Doc se vuoi risultare trendy dovresti tifare una squadra che non vince mai,tipo l'Int........ah gia'.


      Sei trendissimo Doc

      Elimina
    14. La probabilità che si tratti di un trollone che manco l'ha visto il film e ha commentato solo per flammare è talmente elevata che i bookmaker dei peggiori bar di Londra e dintorni manco la quotano :)

      Elimina
    15. Scusate se mi intrometto...
      no davvero, scusatemi.

      Elimina
    16. Don't feed the troll....

      Elimina
    17. Il troll scorre potente in te, giovane Skywalker.

      Elimina
    18. No, ma poi, soprattuttamente:
      "Forse è colpa del successo in crescita, con l'ossessiva paura di perdere anche solo un lettore, e il ricordo di chi non sono piaciute le tue sciolinate a Myazaki ti ha spinto a dare al pubblico ciò che vuole, e il popolino rancoroso ed invidioso vuole che spali merda sulle persone di successo e le cose belle."
      Che dovrebbe significare? In italiano, eh!

      P.S.: ma stavolta niente macchine del fighetto?

      Elimina
    19. concordo appieno con Samuele Negozi, difficilmente (per quanto mi piacciano le sue recensioni) mi trovo d'accordo con il Doc sui gusti su film musica ecc. non per questo credo che sia suscettibile di critica. e forse, senza averlo visto eh, mi troverei d'accordo su questo film.

      Elimina
    20. Meno male che c'è gente come il Doc che ancora ha senso critico in un mondo di produzioni cinematografiche tendenzialmente demmerda...
      Ecco, meno male che c'è Doc e gli Honest Trailer.

      Elimina
  3. Doc, non dico nulla perché il film l'hai stroncato già abbastanza te, ma non posso non linkare questo video di ridere:
    http://m.youtube.com/watch?v=8dlCymDnYL8

    RispondiElimina
  4. Ecco. Un'altro ottimo montivo per mancare dal Cinema per i prossimi mesi. Gosh Bruce !

    RispondiElimina
  5. Doc sei un bastardo.... Io sono uno che si fida (aka boccalone) e all'incipit mi sono illuso un sacco!!!! :-/

    RispondiElimina
  6. Oddio, Robocop dell'87 una commedia mi sembra azzardato.
    Risultava parodistica la rappresentazione della società portata sullo schermo da Veroheven quello sì (esattamente come fece più avanti in Starship Troopers).
    Ma la storia di Robocop era fortemente violenta e drammatica dal punto di vista del protagonista.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era, come ho scritto qui e nelle ventimila battute di quel post sul primo RoboCop, una parodia di un genere, un film volutamente iperviolento al punto da far ghignare lo spettatore. RoboCop che spara al tizio nelle palle, fa le battute, etc. Un film action pieno di momenti ironici. Da black comedy, vogliamo dire? Ecco.

      Elimina
    2. ..la vedo anch'io come Stefano. Ok in certi punti Robocop (1987) fa della satira sulla società americana del futuro come lo vedevano negli anni ottanta, attraverso per esempio gli spot televisivi, ma l'ho trovato anch'io più violento e drammatico che altro.

      Elimina
    3. Esatto: è un tipo di violenza così esagerata, campanilistica, trash (basti ricordare una delle scene a fine film, in cui uno sgherro si fa un bagno di acido e letteralmente esplode quando viene investito dalla macchina) per capire qual'era il tenore di quel RoboCop.
      Che poi alcune scene fossero un tantino disturbanti (a me impressionò davvero la morte di Murphy) è altro paio di maniche.

      Elimina
    4. Commedia forse no, troppo azzardato.
      A mio avviso l'intenzione (riuscita) del regista Veroheven era quello di assimilare il genere al filone cinematografico creato dal grande John Carpenter.
      Le analogie tra RoboCop e i film di Carpenter sono tantissime, in primis come sottolineato anche dal sommo Doc, vie è l'intenzione di andare contro il trend dell'action movie americano dell'epoca, caratterizzato da ipertrofici eroi impegnati in storie che più eversive non si può.
      Se c'è un accostamento del primo RoboCop può essere fatto solo con il cinema di Carpenter.

      Elimina
    5. Anche io appoggio la visione di Stefano e Lotec, non lo definirei affatto una parodia action e se Robocop spara nelle palle e fa battute, lo fa perchè negli anni '80 erano un classico 'ste cose. E il film è un classico figlio di quel periodo!

      Elimina
    6. La discussione sul punto è interessante, perciò cercherò di argomentare un minimo il mio punto di vista. RoboCop è un film drammatico? Ha di sicuro una scena drammatica, il martirio di Murphy, che Verhoeven avrebbe voluto rendere ancora più splatter. Nel resto della pellicola ci sono altri momenti drammatici? Non me ne vengono in mente di particolari. Al cinema nel 1987, e tutte le altre volte che l'ho rivisto, l'ho rivisto con il sorriso in volto. È un action movie - e su questo siamo tutti d'accordo - molto, molto ironico, tanto tongue-in-cheek nella sua ultraviolenza da provocare un'afta. Questo lo rende una commedia? No. Questo lo rende un action movie con l'anima da black comedy, essendo una parodia di un genere e una sinistra presa per i fondelli delle corporation e del loro peso negli USA e nel mondo? Secondo me sì.

      Elimina
    7. lo definirei un action splatter! commedia per me è un po' tirato per le orecchie. Sicuramente ha un fortissimo accento grottesco. E' caricaturale ma non col fine ultimo della risata.

      Elimina
    8. Yepa. Ma proprio nel commento precedente, cercavo di spiegare che action movie con animo da black comedy ≠ commedia.

      Elimina
    9. Concordo con lettura del Doc sul Robocop Classico. Esagerare al punto tale che l'irreale diviene normale. Per certi versi, come per Carpenter ,

      Elimina
    10. .... Un Gulliver ultraviolento per castigare ridendo mores . ( sfusato il doppio commento ma Ipad impallato )

      Elimina
  7. E la prima scimmia terminatrice dell'internetto è stata sistemata, prima ancora delle 9. Doc, io vado a vederlo stasera, poi ti dico.

    RispondiElimina
  8. Ieri sono stato fortemente indeciso se andare a vedere o meno questo film, e alla fine ho lasciato perdere. Pare che abbia fatto bene. Anche altre persone non ne hanno parlato in modo entusiastico. Peccato, perche' il vecchio Robocop aveva molte cose che mi piacevano:
    1) il cyborg, lento, grosso, ma robusto come un carro armato
    2) il dramma del protagonista, praticamente una faccia appiccicata su un ammasso meccanico ("cio' che vedrai potra' non piacerti")
    3) la violenza, inusitata per quei tempi
    4) l'ironia diffusa, come quel comico ricorrente che non faceva mai ridere
    5) ED-209.

    Qui vedo che tutto questo viene a mancare, a parte ED-209. Alla fine il film lo rimando a quando la passano in tv, perche' questa cosa non la comprerei nemmeno per un dollaro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ed 209 qui da molto il Dreadnought di Star Quest, per i vecchioni che ancora se ne ricordano.

      Elimina
    2. Mi chiedo quale sia venuto prima dei due.

      Elimina
    3. bella domanda! wiki segnala che è un gioco del 1990, quindi azzarderei che è venuto dopo il film di Verhoven.

      Elimina
    4. Aspè, pero Star Quest è ambientato nell'universo di Warhammer 40K che, sempre stando a wikipedia, ha visto la luce nell'87.
      Dal che se ne deduce che film e gioco siano praticamente coevi.
      Siamo alla storia dell'uovo e della gallina, nzomma. ;-)

      Elimina
  9. Peccato perché tropa de elite era un filmone (e il seguito è in attesa), e, malgrado l'orrido trailer, un pò ci speravo...e va bhe, mi rivedo l'originale dell'87 va.
    o questo: http://www.youtube.com/watch?v=Qgj19ycv-24
    :-) (PS a quando un bel topic su spaced?)

    RispondiElimina
  10. Nel Robocop originale ogni cosa, ogni situazione ha un perche', e nonostante la stopmotion e tutto il resto per me e' ancora ultramoderno.
    L'altro giorno ragionavo sul fatto che ED-209 non sente, e' la tecnologia che e' sorda ai bisogni degli uomini. Forse e' una mia pippa mentale o forse Verhoven ha curato al massimo anche nei dettagli uno dei suoi film capolavoro.
    ...vabbe'.
    Io questo nuovo robocop devo andarlo comunque a vedere per pagare pegno con il mio amico di cinema, adesso so cosa aspettarmi.

    RispondiElimina
  11. Uff... in un angolino remoto del mio testolino - che poi, come faccia ad avere un angolo una roba rotonda, tipo metti i noccioli delle olive in un angolo del piatto, non l'ho mai capito - insomma, in qualche regione remota, avevo ancora un briciolo di speranza che fosse un film diverso. Magari completamente differente dal primo, ma con spunti narrativi diversi, con una lettura diversa. Niente, pazienza, lo guarderò quando uscirà in affitto a 0,99 € giusto per riempire una serata pneumaticamente vuota.

    RispondiElimina
  12. il punto di forza del primo (e unico!!!!) Robocop era Verhoeven.
    Togli lui, togli l'80% del materiale buono. E il fatto che l'autore stesso abbia confermato che non voleva un film "alla Verhoeven" ( http://www.fantascienza.com/magazine/notizie/15609/robocop-il-nuovo-modello-sara-molto-diverso-dal/ ) lo fa partire in gran svantaggio... quindi o sei un cavolo di genio, o se no rischi di fare l'ennesimo film reboot(tante)...
    Un po' come con Starship Trooper (toh, ancora di Verhoeven!): libro e film sono due cose totalmente diverse, ma a mio parere entrambe eccellenti. Poi hanno fatto ST2 e ST3 e... WTF!?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, purtroppo non ce la fo, adoro Robocop ma Starship Trooper non ce la faccio a vederlo, chissà forse me lo ero immaginato troppo bene leggendo il romanzo

      Elimina
    2. romanzo e film sono due cose diverse. Purtroppo e per fortuna. Difficile rendere il romanzo in un film, ma Verhoeven secondo me è riuscito a "rileggerlo" in chiave in parte satirico-provocatoria (proprio come con Robocop).

      Elimina
  13. Nah, non è proprio il mio genere.
    L'originale, tanto quanto, l'ho rivalutato col tempo come Atto di forza ma sinceramente non sono così appassionata da vedere il remake, anche solo per poterlo distruggere (com'è successo a Carrie), soprattutto NON dopo essermi intristita con quel trionfo di trashume e vecchiaia che è il trailer.

    In compenso ho visto Smetto quando voglio che invece è molto carino, divertente e, soprattutto, un po' diverso dalle solite commedie all'italiana, non credevo!

    RispondiElimina
  14. La tristezza...lo vedrò giusto se passa su Scài. E non è detto che abbia lo stomaco per farlo.

    RispondiElimina
  15. ma solo a me piaceva anche il seguito "violento, ancora più violento" di Irvin Kershner (praticamente "l'ocp colpisce ancora")? suvvia! robocop riprogrammato buonista, robot drogati, la polizia in sciopero ecc ecc ecc.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, Andrea, siamo almeno in due al mondo. Io ritengo "Robocop 2" uno dei (pochissimi) sequel che mi hanno divertito più del primo (l'altro è "La Famiglia Addams 2").

      [comincia a correre a Zigzag evitando pomodori e uova marce come fosse Matrix]

      Elimina
    2. Anche a me il due piace! Poi mi è sempre piaciuto il design di Kain. Alcune scene sono memorabili, come i test dei prototipi.Poi ho giocato alla morte il VG, sia quello per C64 che quello da sala.

      Elimina
    3. Perdonate l'OT... ma visto che è stata citata "La Famiglia Addams 2", volevo dire che per quanto ci fossero delle cose carine, secondo me l'idea base della trama era troppo simile al primo film (spoiler - una donna sfrutta Fester per impadronirsi delle ricchezze della famiglia).

      Per quanto riguarda Robocop 2, anche secondo me non è da buttare.

      Elimina
  16. personalmente non ho ancora visto il film e penso che aspetterò l'uscita in dvd....ma di per sè il film non mi ha mai attirato molto sin dall'uscita del primo teaser trailer....una corazza che sembra veramente di gomma, la faccia sempre scoperta, in alcune scene sembra l'uomo ragno e poi in altre cammina come un avesse un palo infilato...vabbè dai avet capito ;-) ....invece sono in attesa di un altro film remake....Godzilla...sperando che non sia un'altra minchiata come quello vecchio del 1998 o in stile Cloverfield

    RispondiElimina
  17. ieri mi sono giusto gustato l'originale (col piffero che spendo soldi per vedere questo abominio), ma come è possibile che quasi 30 anni fa con un budget pezzente siano riusciti a fare un costume che ancora adesso riesce a farti credere di vedere un vero cyborg e questi con tutti i peperdollari spesi ti mettono sullo schermo un cosplay fatto male di ironman?


    l'unico merito che avrà questo film e di far rivalutare il povero e bistrattato robocop 3, che poverino tutto sommato era un simpatico filmetto


    RispondiElimina
  18. Tanto non avevo intenzione di andarlo a vedere, ma ammetto che le prime righe, per un attimo, mi hanno quasi tratto in inganno. ;)

    Soldi risparmiati senza dubbio anche perchè bastano le foto con quella manina rosa che spunta dal tutone gommoso per rendere tutto... inguardabile.

    Cheers

    RispondiElimina
  19. A me ha regalato una sana dormita a metà film. Durante una sparatoria.
    Per dire il livello di coinvolgimento che mi ha dato sta roba.

    RispondiElimina
  20. Caro Doc, già ero pronto a boicottare questa BESTEMMIA CINEMATOGRAFICA quando ho saputo che usciva. Adesso lo sono ancor di più dopo la tua recensione. Anche se, per me, non avrebbe meritato nemmeno mezza Oliviona.

    RispondiElimina
  21. "Non si può giudicare un film dal trailer"
    Ok, forse non sempre sempre, ma sticazzi che non si può: Robocop 2014 ne è la prova.

    RispondiElimina
  22. Ripeto la solita solfa: tu, Doc, i soldi ai produttori di 'sta ciofeca glieli hai dati. Quindi li hai premiati e li hai convinti a continuare così!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @LunSei
      In larga parte condivido, ma volendo guardare la cosa da un'altra angolazione, i soldi del suo singolo biglietto glieli ha dati, ma con la sua recensione ha evitato che molta gente comprasse il proprio ;-)

      Elimina
    2. Come dice davide. Io volevo andarci e non ci andrò, ds voleva andarci e non ci andrà, Drakkan voleva andarci e non ci andrà...
      Alla fine sono più molti di più i soldi che gli ha tolto che quelli che gli ha dato.

      Elimina
    3. Davide a ragione.

      Pensa: Doc paga 7,50 €, torna a casa e fa la recenZione senza Spoiler in cui dice di non andare a vedere la cagata che lui ha pagato. Noi (o la maggior parte di noi) prendiamo per buono il consiglio e non andiamo a vederlo. Probabilmente noi antristi siamo una goccia nel mare però è anche vero che al cinema, quasi sicuramente non saremmo andati da soli. Calcola un gruppo di 4/5 persone che non vanno per ogni antrista che rimane a casa e le gocce nel mare diventano 2. Non mettiamo in crisi l'industria ma grazie al doc quei soldi non li avranno...e tutto per 7,50 € e le balle piallate di Doc e signora.

      Elimina
    4. Seee, mia moglie mo' ci casca che la porto a vedere RoboCop. :) Sono andato con la solita cumpa dei filmetti del giovedì. Al Duffman, per dire, è piaciuto. E non è che io abbia cercato di convincere lui o lui di convincere me.
      I gusti son gusti e ognuno c'hai suoi. #vivaddio ;)

      Elimina
    5. Ma io per signora intendevo il Duffo XD

      Elimina
    6. Sì, ragazzi, ma il Doc non è mica andato a pagare il cinema per fare servizio pubblico a voialtri.
      Il Doc (e, Doc, correggimi se sbaglio) è andato al cinema perché c'aveva voglia di andarci. Ergo: può spalare critiche fin che vuole contro il remake di Robocop e le altre ciofeche che il cinema moderno Hollywoodiano ci sta propinando...... ma in realtà quei filmacci gli vanno benissimo, visto che continua felicemente ad andare a vederseli. E quindi Hollywood ha raggiunto il suo obiettivo: perché mai sforzarsi, se un sacco di gente fa come il Doc e paga il cinema lo stesso?

      Elimina
    7. Ne abbiamo già parlato un'altra volta. E quella volta spiegai che con "la cumpa degli amicici del cinema" il film, alla fine, non conta una mazza: è una scusa per passare una serata assieme. E ci potremmo anche fermare qui.

      Ma andiamo avanti, passiamo alla questione principale, così questa storia non viene fuori una terza o una quarta volta. E la questione é: a Hollywood, di tre (o trecento) biglietti in più o in meno, non frega niente.
      Ma niente, eh.
      Zero.
      Se un film non piace al pubblico, a livello GLOBALE, il passaparola lo stronca, e i produttori se la prendono in saccoccia. Qualunque cosa tizi come me facciano/dicano/scrivano.

      Ci siamo fin qui? Bene.

      Ma andiamo ancora avanti.
      C'è una cosa che non ti dicono spesso, ed è: a Hollywood, di interi mercati come quello italiano frega poco. Non proprio zero, ma poco. I film americani i soldi li fanno soprattutto negli USA... e in Cina. Già, in Cina. L'elenco di film da centinaia di milioni di dollari salvati o trasformati in grandi successi dal mercato cinese si allunga sempre di più.

      Perciò, riassumendo, quel che faccio o non faccio io, insieme ad altre MIGLIAIA di persone, è totalmente ininfluente per il mercato del cinematografò. E se non gliene frega a loro, cosa vado a guardare e quando, non capisco perché importa così tanto a te ogni volta. Giuro. :)

      Sbaglio?

      Elimina
    8. Sì, Doc, secondo me sbagli eccome.

      Già sbagli a priori dicendo "quello che faccio io da solo, individuo, non cambia certo la massa". E' una de-responsabilizzazione bella e buona, e odio discorsi del genere a qualsiasi argomento siano riferiti. Certo, il tuo biglietto singolo non conta nulla, tu pensi. E così magari pensano altre centinaia di persone. Il tuo piccolo biglietto sai cosa è? E' un voto. Se ad esempio Berlusconi ti sta antipatico, tu gli dai il voto lo stesso perché, tanto, un singolo voto non fa nessuna differenza?

      Peggio ancora a dire "tanto il mercato italiano non conta nulla". Si tratta di SOLDI, e i soldi contano sempre qualcosa. Odio la tipica tendenza italiana a dire, tanto cosa vuoi che sia, tanto facciamo quello che vogliamo visto che non contiamo. Un mercato è un mercato, e tutti i mercati contano. Stai sicuro che se il mercato italiano non contasse, il film da noi non lo vedremmo proprio, punto.

      Non pensare al pubblico. Pensa prima di tutto a quello che fai TU. Perché la gente non capisce una cosa tanto semplice?
      Se tutti buttano le cartacce per terra, allora anche tu puoi farlo visto che il pubblico lo fa e se tu solo non butti la tua piccola cartaccia cosa cambia? Sì, molta gente, purtroppo, pensa così.

      In breve: tu hai dato i tuoi soldi, ma soprattutto il tuo voto, ai produttori di questo film. Non venirmi a dire che non conta, perché altrimenti ti chiedo di darmi sette euri e cinquanta, così, visto che non contano.

      Mi sta bene se mi dici "bhe, il film era una ciofeca, una stella eccetera, ma io mi sono divertito e quindi accetto di continuare a supportare questo genere di film". Mi sta malissimo se mi dici "il film era una ciofeca, e io non voglio che facciano altri film del genere, e il fatto che io sia andato al cinema a vederlo non conta proprio niente, davvero".

      (Mi dispiace di essere suonata sicuramente molto aggressiva. Che vuoi, è carattere, quando si tratta di esprimere la mia opinione la esprimo forse con troppa forza!)

      Elimina
    9. "Non pensare al pubblico. Pensa prima di tutto a quello che fai TU. Perché la gente non capisce una cosa tanto semplice?
      Se tutti buttano le cartacce per terra, allora anche tu puoi farlo visto che il pubblico lo fa e se tu solo non butti la tua piccola cartaccia cosa cambia? Sì, molta gente, purtroppo, pensa così."
      Applausi! Davvero, applausi. Al di là dell'intero discorso, questa è una frase che uno dovrebbe scriversela sul soffitto sopra al letto, perchè sia la prima cosa che vede quando si sveglia.

      Scusate l'intromissione, mi andava semplicemente di sottolinearlo, continuate pure... ;)

      Elimina
    10. Sì, vabbè.
      Mischiamo l'educazione civica con l'entertainment, lunsei, dai.
      Perché non con la tassidermia o il cucito?
      La carta a terra non la butto perché una carta in più a terra è una carta in più a terra. Un voto è una cosa che uno dà perché non crede o non crede in una cosa.
      Qui si sta parlando di cinema.
      Roba di intrattenimento.
      Devo pensare a quello che faccio io? Va bene. Quello che faccio io è spendere quei 7 euro come mi pare, senza doverne dare ogni volta conto a te. Non mi sembra un concetto astratto, eppure sono qui a spiegarlo per l'ennesima volta.
      Questo vuol dire che quei 7 euro sono liberissimo di spenderli anche per un film brutto, e poi di lamentarmi che era brutto, se questo mi permette di passare una serata con i miei amici.
      Vengo a questionare quello che fai tu con i tuoi soldi? No. Eppure te lo fai. So che non lo fai mica per cattiveria, ma lo fai. In continuazione. Ma siccome questa cosa dei soldi che spendo e di come li spendo non ci porta da nessuna parte e, ripetiamolo, sarebbero comunque fatti miei, ti pregherei vivamente di lasciar perdere.
      Se vuoi dire che è un film è bello o brutto, accomodati. Se vuoi dire che tu un film del genere non lo vedresti mai nella vita, sei padronissima di farlo. I commenti sono qui apposta. Ma quello che faccio io e perché lo faccio, casomai non si fosse capito, sono fatti miei.

      Elimina
    11. Doc, qui si sta parlando di come i tuoi soldi siano un voto che contribuisce a produrre altre ciofeche come 'sto remake. Ed è da qui che parte la mia critica su come spendi i tuoi soldi. Ovvio, come ho detto, che sei liberissimo di spendere i tuoi soldi come vuoi. Io però ti dico che il tuo darli a film come questo fa in modo che vengano prodotti altri film come questo.

      E ti ripeto quello che ho scritto poco sopra: finché dici che ti va bene che vengano prodotti altri film del genere, visto che tanto ti sei divertito, mi sta benissimo. Ma se mi vieni a dire che odi film del genere, e poi continui imperterrito ad andare a vederli perché tanto non sei tu a poter impedire che esistano... ecco, è su quello che io mi sto impuntando, capisci?

      E Doc, io ti stimo capace di argomentazioni migliori che l'aggrapparsi sugli specchi, perciò non venirmi a dire che non c'entra usare un esempio di educazione civica per fare il paragone con cosa sta succedendo con l'andare al cinema a vedere film del genere. Perché era un esempio, e calzava benissimo, e l'hai capito anche tu.

      Detto ciò, io ho espresso la mia opinione. E, francamente, sarei tanto cocciuta da continuare a esprimerla. Non è che se uno butta una cartaccia per terra una volta, la seconda volta che lo fa smetti di dirgli che è una cosa sbagliata, perchè rimane sempre una cosa sbagliata.

      Però, se ti scoccia tanto il mio insistere, allora basta che mi dici di non ripetermi più e la prossima volta semplicemente non commenterò quando vedrai film a cui secondo me non era il caso di dare i propri soldi e il voto. Il blog è tuo, e se non vuoi sentire la mia opinione ogni volta, non lo farò, soprattutto se ti infastidisce.

      Elimina
    12. Sei una persona intelligente, lunsei, e non c'è bisogno che te lo dica io. In quanto tale, la tua opinione mi interessa sempre. Non mi interessa solo sentire per la trentesima volta il discorso su come spendo i miei soldi. Perché sì, QUELLO mi infastidisce, e mi infastidisce dover ripetere perché mi infastidisce, perciò non lo faccio. Sono per questo contento che, come scrivi, non lo farai mai più. Grazie.

      Elimina
    13. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    14. c'è ancora un altro punto lunsei, come fai a parlare male di un film se non l'hai visto? allora uno spende i soldi del biglietto e fa la recensione, poi non mi sembra una cosa tanto immorale finanziare un certo tipo di cinema, ognuno fa quel che vuole con i propri soldi. se uno guarda cinepanettoni cavoli suoi non gli vai mica a rompere perché finanzia cinema spazzatura, se non vuoi guardare certi film non li guardi. Poi si tratta di film, mica sta finanziando una guerra, anche l'operatore audio o il costumista di robocop avranno una famiglia da mantenere e se ti piace puoi pensare che i soldi siano andati a loro.

      Elimina
  23. Avevo già stroncato la proposta di un mio amico di andare a vederlo, se anche tu mi confermi che è nammerda ho fatto la scelta giusta...

    P.S. a parte il fatto che si dice "sviolinate" e non "sciolinate", ché qui non si va a pattinare sul ghiaccio (momento PDF, sorry), a parte il fatto che il venerdì è sempre un bel giorno, e si possono fare tante cose più costruttive dell'andare a blaterare offese più o meno velate su un blog, immagino che in quanto parte del "popolino rancoroso ed invidioso" - maddechè? - mi spetti di diritto una macchina dei fighetto...

    RispondiElimina
  24. Con le dovute misure, a me i Robocop piacquero tutti e tre da regazzino.
    Anche il 3. Lo confesso! ;) Con la morte di Lewis e lui che si metteva il jetpack e i poliziotti che si ribellavano nel tipico "momento emozione finale" da action movie anni '90.
    E piaceva molto anche il telefilm.

    La cosa che ricordo di più in assoluto, ed ero piccoletto, era la società distopica in cui operava l'OCP. I finti spot erano qualcosa di fantastico. Facevano riflettere un 12enne sulla società falsa e patinata in cui vivevo.

    Invece ho trovato bruttarello, pesante da leggere e da guardare, il fumetto con la sceneggiatura "originale" di Miller per Robocop 2.

    Lunga vita a Robocop!
    (magari questo film lo salto, eh!)

    RispondiElimina
  25. "...di gente che agita le mani davanti a uno schermo come dei drogati che giocano al kinect"
    E con questa il grigio venerdì si è trasformato in una gran giornata! ;)

    A differenza del mio omonimo ti ringrazio per questa tua recensione che mi convince a vederlo comunque, ma senza "investire" 7 euri! :D

    RispondiElimina
  26. Robocop secondo me è sempre stato un film altamente sottovalutato. Non tanto perchè ci fossero recitazioni fenomenali, effetti particolari o altro oggettivamente "meglio" degli altri film. Non era sicuramente da oscar di alcunchè. Era solo che genialmente veniva tutto esagerato, portato all'estremo, non credo con finalità sociali, umanistiche o di protesta, ma non tanto meno di altri film come Blade Runner o coi vari film di Spielberg & co. 15-20 anni dopo ambientati in un futuro probabile.
    Le presunte corporazioni del futuro globalizzato come la OCP di Robocop, quanto è stata copiata fino ad oggi, ed anche domani? Soprattutto, quante macchiette assurde, ma così reali, come i vari dirigenti? Poi, almeno per me, quante scene cult sono state copiate, citate o "omaggiate" in altri film? Mi viene in mente in Iron Man 2 (che è un film fuffa), la scena quando Tony mostra per sfottò i video della concorrenza al pubblico davanti il senatore dove gli esperimenti finivano sempre in modo tragicomico. Cioè....
    A volte c'è più genialità nell'ironia delle esagerazioni che nel cercare di rendere reale e quotidiano quel che non può esserlo. Cercare di farlo partendo da un'origine ironica fa solo ridere, in senso negativo.

    RispondiElimina
  27. Doc, mi spiace ma stavolta non riesco davvero a credere che tu non abbia voluto criticare il film solo per accontentare i lettori; delle due ore di durata hai esaltato solo i difetti, le parti meno riuscite; dici che gli spunti "politici" sono belle intuizioni sviluppate male, ma non citi il fatto che i veri cattivi della pellicola siano in realtà i dirigenti della OmniCorp e glissi sul fatto che tutta la trama giri sulla loro smania di potere; critichi i suoni "idraulici" di Robo e la faccia da pirla di Kinnaman, ma non ammetti che sia riuscito a rendere credibile il personaggio di un uomo divenuto cyborg; ti rammarichi per l'assenza di humor giustificandoti dicendo che "oggi è impossibile rifare un film degli anni '80", senza nemmeno sospettare che a Padilha dello humor nero e dello stile parodico non interessi nulla.
    Davvero: che il flm non ti sia piaciuto lo posso capire, ma che ti accanisca voracemente in questo modo non può non farmi pensare che in realtà tu non voglia ammettere che in questo film ci sia davvero qualcosa di buono.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ed eccone un altro. Diciamo (meno male che esistono gli indirizzi IP...). Leggiti la risposta a "Matteo", "Cobra Verde" che non hai mai commentato un singolo post prima d'ora...

      Postilla: per "accontentare tutti", basterebbe dire che un film è così così. Se dico che un film è brutto perché l'ho trovato brutto, mi becco di sicuro la gente insicura che deve rinforzare la propria autostima andando a vedere macchinazioni ovunque
      Va' che ti ho fatto scoprire, eh!

      Elimina
    2. Beh da un lato dovresti essere contento perchè il fatto che ti arrivino sti soggetti che si cambiano nick e si fanno i cloni per avere un' "opinione forte" è indice del fatto che nell'Internetto il blog ha cominciato ad avere un discreto peso.

      E questo ha i suoi pro e i suoi contro ;)

      L'importante IMHO, ma dato il lavoro che hai sempre fatto anche con le riviste non vedo rischi in questo senso, dato che immagino lì ci siano pressioni di tutt'altro genere, è che non moderi mai i tuoi giudizi solo per evitare rotture di balle :D

      Altrimenti poi che ci si perdono ste perle :D

      Elimina
    3. Cobra, grazie per il lieve spoiler comunque :)

      Elimina
    4. Paolo Pugliese sospettoso7 febbraio 2014 12:35

      Intervengo un attimo sulla questione al grido "E' UN GOMBLOTTO!!!", perché visto che non stiamo parlando di un film d'autore di così grande originalità da poter dividere in due l'opinione del pubblico, ma semplicemente di un film di cassetta, mi viene forte il sospetto che Marco/Cobra Verde non sia né un troll né un appassionato di cinema che la pensa diversamente dal Doc sul film, ma qualcuno legato al distributore italiano del film intenzionato a smontare il parere espresso in questo blog e difendere il prodotto. Un semplice troll avrebbe almeno accusato il padrone di casa di essere pagato dalla concorrenza per comprare le macchine dei fighetti... :D

      Elimina
    5. Grazie Cobra.

      Finalmente ho capito che in "Robocop", i veri cattivi sono gli esecutivi dell'"OCP"...

      Pensa che prima di questo tuo intervento, pensavo che fossero i poliziotti! :)

      Elimina
    6. Si, ma dire "film d'autore" non è una garanzia di "film bello" o se preferite "film che piace a tutti". A me Le Crociate di Scott ha fatto schifissimo, per esempio.

      Elimina
  28. Con quella tuta di gomma NON E' Credibile signora mia!
    Poi la motoretta dai...

    RispondiElimina
  29. Paolo Pugliese sfiduciato7 febbraio 2014 10:08

    Ma che due palle... l'ennesimo remake pezzente e superficiale per bimbiminkia che toglie tutto quello che c'è di interessante nel film originale e lascia solo lo spettacolo visivo fine a sé stesso. Mi aspettavo una cosa simile (gne-gne-gne), già a vedere la prima immagine del protagonista sul web un anno fa (che, obiettivamente, la faccia da pingone ce l'ha eccome, per non parlare poi dell'outfit da Batman di Miller) e poi il trailer che ha distrutto le mie restanti speranze di qualcosa di decente. Non credo che lo andrò a vedere questa domenica, anzi, preferisco al posto suo la commedia Smetto quando Voglio che mi sembra pure più divertente. (o, mica è pubblicità per il popolino rancoroso?) :-)

    RispondiElimina
  30. Scusate l'ingerenza, ma vorrei fare solo una domanda... ma in questo Robocop denoartri il cyborg lo danneggiano? Mi auguro di sì, non sarebbe un vero film con i cyborg se non ne scassano qualcuno, giusto? Vi ringrazio per l'attenzione, buona giornata.

    RispondiElimina
  31. Rifacciamoci con il bluray remastered uscito da poco!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ne vale la pena? Il blue ray, dico. E' fatto bene, ci sono contenuti extra o una grafica ripulita tale che giustifichi l'acquisto? Chiedo per informarmi, dato che alle volte i rifacimenti in blue ray di film datati sono un bieco escamotage per vendere lo stesso film solo un pochino più fluido e brillante.

      Elimina
    2. Mi sono fidato della recensione e sono rimasto soddisfatto, costa poco più del biglietto del remake tra l'altro...
      http://www.badtaste.it/home-video/recensioni/recensione-robocop-la-nuova-edizione-blu-ray-disc

      Elimina
  32. Matteo Bacchin7 febbraio 2014 10:22

    Dite pure che sono presuntuoso, ma a me è bastato vedere nei primi trailer la manina carnosa lasciata chissà perchè a quel cyborg supermassiccio (e anche la faccia dell'attore scelto per interpretare Murphy...), per capire che il film sarebbe stato solo l'ennesimo, inutile, pallido remake da dimenticare in fretta.
    Doc, spero non ti dispiaccia se dico che in questa tua recensione mi sembra di aver colto un "certo grado" di amarezza, cosa che ho colto raramente su questo blog. Penso che la tua delusione nell'assistere all'umiliazione di un mito come Robocop, da parte di questo cinemetto moderno e insipido, si potesse chiaramente percepire tra le righe... davvero non capisco come ti si possa accusare di scrivere per accontentare i tuoi lettori, soprattutto nel caso di questa recensione in particolare, in cui per l'appunto credo che il tuo coinvolgimento a livello emotivo sia tanto evidente. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non sei presuntuoso, se non, a questo punto, tutti noi.
      Sulla mia rivista online ho de-scritto grossomodo le stesse impressioni negative, e così sul mio canale di youtube.
      E' palese che fosse un film senza idee già all'inizio, solo che non mi sento di sbilanciarmi perchè non l'ho ancora visto.
      Certo , i pareri grossomodo univoci mi danno contezza della mia posizione, ma preferisco sempre giudicare dopo averlo visto.
      Il punto è, secondo me, che nel film del 1987, nonostante TUTTA la forza di volontà dell'uomo, la macchina PREVALE (le famose direttive primarie): quindi c'era un senso di costipazione, di costrizione morale, in chi si riconosceva un mostro e preferiva dimenticare di essere stato un uomo.
      Qui, stando al poco che si vede, è la solita sottotrama amorosa di un RoboCop riunito stile famiglia del mulino bianco che dona al "Ciclope degli Xmen sotto influenza della Fenice robocoppizzato" (non ditemi che non assomiglia questo nuovo RoboCop a Scott Summer in veste di Fenice) la forza di bypassare "i suoi protocolli".

      Elimina
    2. Matteo Bacchin7 febbraio 2014 11:57

      Sono sostanzialmente d'accordo. :)
      Aggiungerei che già il remake di per sé, proprio come concetto, nella maggior parte dei casi (le eccezioni, come sempre, esistono) denuncia una certa mancanza di idee...

      Elimina
  33. LOOOL Doc sono morto dalle risate :D :D questa recensione è una bomba,anche se c'era da aspettarsi che fosse una m€rd@ di film,no??

    RispondiElimina
  34. E quindi? Non andrò a vederlo, mi dispiace per voi (2?) simpatici Troll. E aggiungo: già dai trailer si capiva che sarebbe stato una minchiata fotonica. L'action senza humor al giorno d'oggi è semplicemente improponibile. Mercenari docet (in positivo).

    RispondiElimina
  35. Non per essere polemico, e forse e' colpa mia che sto invecchiando, ma leggere termini come 'immondizia' in una recensione mi provoca un rigetto istantaneo per la recensione stessa.

    Anche il suggerire che il film non avrebbe dovuto essere fatto... non so. Non vorrei andare Anton Ego con il tuo culo, e non voglio certo dirti come fare il tuo mestiere, ma sappi che, a puro titolo di feedback, questa recensione per me e' quanto di piu' sbagliato una recensione possa essere.

    (E preciso che non sono mai stato particolarmente interessato a vedere questo film!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me, Gianluca, pensa, è sbagliato anche solo pensare che possa esistere una recensione "sbagliata".
      Sono opinioni. Nient'altro che opinioni.
      Le mie, le tue, quelle di chiunque altro.
      Ho scritto "immondizia" perché quel primo tempo ha bruciato quel minimo di speranze in un film decente che nutrivo. E quindi? Ci fermiamo alla parola e non ai 7.000 caratteri che spiegano perché la sto utilizzando?
      Non ho poi "suggerito che il film non avrebbe dovuto esser fatto". Non sono uno di quelli che credono che i reboot siano satana, perché negli ultimi anni ne ho visti un paio decenti. Quello che ho scritto è che, secondo me, rifare RoboCop mettendone da parte l'ironia è folle. Se non hai letto solo quella parola e quelle due righe in tutta la recensione più sbagliata del mondo, converrai che non è esattamente la stessa cosa.

      Elimina
    2. Infatti, sono recensioni; io per esempio non ho avuto tutto l'entusiasmo del Doc per Pacific Rim, ed anche per la trilogia del Cavaliere Oscuro abbiamo opinioni differenti..e quindi? Su due film abbiamo gusti diversi, ma se vengo su questo blog è perché riconosco che lui ne sa più di me e che mi posso fidare del suo giudizio, perchè su molte cose concordiamo; ed anch'io non appena ho sentito del remake di Robocop ho pensato che fosse una "cag@ta pazzesca" di fantozziana memoria.

      Inciso: non sono contro i remake o i reboot a prescindere, ma preferisco storie originali e nuove; ad esempio perchè rifare Spiderman quando c'è un intero mondo di storie splendide in cui pescare, sia nell'universo normale che in quello ultimate? Non c'è bisogno di spiegare millemila volte le sue origini, perfino mia madre sa chi è l'uomo ragno dai..
      fine inciso.

      Una recensione si può condividere o meno, il Doc ha, come sempre, ben argomentato,il resto sono pippe mentali.

      Elimina
  36. La lobby dei tabaccai ha sguinzagliato i suoi troll.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come non quotarti... ma la cosa che ogni volta mi sconvolge è l'incredibile livello zen che il doc riesce a mantenere!
      Ecco perché io non potrei mai aprire un blog tipo questo! XD

      Elimina
  37. Visto ieri sera perché trascinato da amici al cinema. E bho non so se mi è piaciuto o no, alcune idee le ho trovate carine ma altre molto molto molto pezzenti tipo la tuta da Power Ranger al posto della corazza uberfichissima del robocop del '87. In conclusione l'ho trovato un film senza infamia e senza lode da vedere solo gratis su scai se proprio non si ha niente di meglio da fare

    RispondiElimina
  38. Cribbio doc. Robocp è il mio eroe da sempre. sono distrutto, aspettavo il remake come un sogno. guardavo ogni giorno imdb. come è possibile che abbiano fatto questo?

    RispondiElimina
  39. Appena criticano il Doc tutti a dare del troll, ad accanirsi sul colpevole di "lesa maestà" come tanti cagnolini sbavanti e scodanti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Ok, ma qualcuno che spieghi perché questo film è bello? Io lo vado a vedere stasera a prescindere, ma un minimo di argomentazione sul film invece che sulla recensione sarebbe azzeccata!

      Elimina
    3. Ma no, dai: ti si sta solo prendendo per il culo, anonimo amico dai cinquecento nick cangianti. Tieni, te ne suggerisco qualcuno per i prossimi interventi in cui ti darai ragione da solo:
      "The Spankin' Tizio Without Name"
      "SolidddSnake"
      "CiccioFormaggio2"

      Elimina
    4. Giubba: eh, ma sei stato poco attento. Guarda che "Cobra Verde" più su te l'ha scritto. Perché "i veri malvagi sono quelli della Omnicorp".
      In un film di RoboCop.
      E chi minchia se lo sarebbe mai aspettato.

      Elimina
    5. Che tra l'altro per i meno smaliziati, o più lobotomizzati a seconda, sarebbe anche uno spoiler :D Non è un gran modo di "vendere" un film che si desidera così ardentemente, dato l'impegno addirittura a farsi i cloni su un blog di ridere e nemmeno di cinema, che la gente veda :)

      Elimina
    6. bau bau bau....grrrrrrrrrrrr...Arf

      Elimina
    7. Ma possibile che nel 2014 un wannabe troll non conosca l'esistenza degli indirizzi IP o un metodo per cambiare il proprio? #sonocosechenonsonocose #signoramianoncisonopiùitrolldiunavolta #eghé

      Elimina
    8. Il punto è che non ti sei limitato a criticare il doc. Il punto è che hai accusato (diverso da criticare) che la recensione non rispecchi il suo reale giudizio, perchè mosso dalla volontà di dare al "populino" ciò che vuole sentirsi. Criticare ci sta, vivaddio, ma accusare così no. Specialmente in modo infondato, a meno che tu non sia un telepate o non abbia scovato un'ipotetica "reale recensione". Non c'è stata lesa maestà, c'è stato leso concetto universale, va da sè che avresti trovato pochi favori! Io mi andrò a vedere il film, e poi deciderò da me se mi piace o no, ma mai mi sfiorerà il pensiero che il doc scriva A invece di B per secondi fini!

      Elimina
  40. Dato che a suo tempo mi comprai il poster-locandina di 2mt che ancora custodisco gelosamente...la cosa non mi stupisce: dirottero' i fondi-cinema su "Smetto quando voglio" (in attesa di "The LEGO Movie" :-) ) che mi dicono sia davvero niente male.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paolo Pugliese7 febbraio 2014 12:46

      Ma che sei il mio gemello separato alla nascita? :D

      Elimina
    2. Lol :D Comunque non ho ancora capito questa piattaforma come lista i commenti...a me sembra decisamente che usi l'algoritmo "ad minchiam" :)

      Elimina
  41. Non mi aspettavo niente di che. Forse non lo aspettavo proprio. Oh, comunque io ogni tanto l'origano lo raccolgo davvero, Doc! eghé...#mavattenearaccogliereorigano #stillcoolerthanRoboCop

    RispondiElimina
  42. L'ho visto ieri sera, ce da dire che quoto sul primo tempo, inutile, come il ruolo di Jackson, il 2ndo tempo è nettamente meglio.

    Fosse un film "nuovo" probabilmente per l'idea un 4 stelle o 3 e 1/2 le avrebbe prese, dato però che è una sorta di remake ci sono le rivisitazioni di certi passaggi che fano storcere un pò il naso.

    Senza contare che non si vede un minimo di sangue (le scene alla COD che ha citato Manhattan per quanto potrebbero sembrare "violente" non fanno vedere sangue per la trovata che han utilizzato).

    Stare ad elencare i pregi e difetti del Robocop DOS VS Robocop Vista/8 ci vuole un pò, inutile spoilerare troppo.

    Se avete amato il film originale un'occhiata dovete dargliela, è sicuramente meglio di Robocop 3, altrimenti aspettate l'uscita in Bluray...

    RispondiElimina
  43. Sto film si capiva dall'inizio che sarebbe stato loffio e privo di senso di esistere... Mi rattrista vedere che ormai la formula di Micheal Bay sta prendendo sempre più piede, ovvero avvicinare la pellicola più ad un videogioco di scarso valore che al cinema!

    RispondiElimina
  44. Premesso: non sono un fan dei reboot, ma ne ho apprezzato più d'uno (recentemente, Dredd del 2012 di Pete Travis e anche il nuovo Atto di Forza, per rimanere nell'ambito action fantascienzi distopici, mi sono piaciuti un frego, più degli originali). Detto questo, io Robbiecop ancora non me lo sono visto, ma già dai trailer mi aspettavo un filmaccio malriuscito. Come è stato già detto, togli Verhoeven e cosa ti rimane? La risposta davanti agli occhi del Doc. Però, sappiatelo, lo andrò a vedere lo stesso, perchè i miti d'infanzia/gioventù richiamano sempre. Pacific Rim lo sapevamo tutti che come trama sarebbe stato debole (non COSI' debole, ma vabè), ma siamo andati a vederlo lo stesso, e personalmente m'è piaciuto da matti. Plot holes e tutto. Se non piacciono le recensioni contrarie alle proprie aspettative, o se si è talmente incapaci di un giudizio proprio che a recensione negativa si rinuncia ad andare a vedere un film, allora non leggete più recensioni online (o non andate più al cinema, a voi la scelta). Senza frantumare la meenchia a chi per passione esprime un giudizio, come sempre personale.

    RispondiElimina
  45. Purtroppo, da quanto avevo sentito nelle dichiarazioni del regista, ovvero che il film che voleva fare lui e quello che è uscito fuori erano differenti, date le pressioni ricevute dall'alto, immaginavo una cosa simile.

    Darò un'opinione dopo averlo visto, in home video, magari potrebbe piacermi, anche se ho seri dubbi in merito ;)

    RispondiElimina
  46. Doc, siccome hai visto il film, secondo te c'è stato l'intento di renderlo simile ai film fatti da Noland (tanto per andare sul sicuro).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah. È un approccio serio e non ironico al personaggio RoboCop, abbiamo detto. Questo però non basta a farne un film in stile Nolan. Quanto alle intenzioni, vallo a sapere. Anche perché quelle di regista e produttori non sembra combaciassero alla perfezione...

      Elimina
  47. Non l'ho andrò a vedere perchè fin dai primi trailer mi è sembrato subito una pezzentata, e la recensione del Doc, con cui di solito mi trovo d'accordo, non fa che confermarlo. Trovo che questo remake sia inutile (i vecchi film sono ancora guardabilissimi, e gli effetti speciali non sono invecchiati. La stop motion per i robot la trovo sembre azzeccata), se poi è pure malfatto... Spero che faccia flop al botteghino.

    RispondiElimina
  48. http://www.badtaste.it/articoli/our-robocop-remake-un-progetto-crowd-sourced-che-omaggia-il-classico-del-1987

    RispondiElimina
  49. Grazie Doc per la rece. Mi riguardo il DVD dell'originale e coi denari risparmiati mi faccio una bevuta alla tua salute!

    RispondiElimina
  50. Doc dai dillo che ti hanno pagato in macchine dei figetto per parlare male i robocop!

    xD

    RispondiElimina
  51. Quello che mi chiedo.. è così terribile che vale la pena di vederlo apposta perché è terribile o no?

    RispondiElimina
  52. Paolo Mannucci7 febbraio 2014 12:43

    Peccato, io un po' ci avevo sperato. 7 euro risparmiati, grazie Doc!

    RispondiElimina
  53. Io ci credevo nella sufficienza di sto film .
    Quando uscirà il blu-ray ve faccio sapè .

    RispondiElimina
  54. io con la tecnologia di oggi avrei accentuato a palla l'aspetto macchina! Avrei fatto un incrocio fra Numero 5 di Corto circuito e il Dr. Zola di Capitan America(del fumetto)!! Un vero Robot! Che parla come un navigatore e si muove come quei cosi che spazzano in casa, ma con tipo 1000 armi da fuoco e vista laser! Si perché con un film che ha già spinto al limite negli anni '80, non puoi fare altro che esagerare e spingere sull'ironia...magari il conflitto si creerebbe sul cercare di far accettare alle persone questo guardiano/robot(perché poi l'idea è di farli in serie)...

    RispondiElimina
  55. Non vedo l'ora di perdermelo!
    Seriamente, ho segnato tra i buon propositi del 2014 quello di non andare a vedere questo film.

    RispondiElimina
  56. Ieri stavo vedendo l'ennesimo video youtube di gente che critica il film.
    Americani per la precisione...quindi gente che si sorbisce merdate al cinema senza dire nulla e esce anche soddisfatta (altrimenti non si spiegano certe produzioni orribili). Anche lì critiche a tutto spiano (e se a criticare sono gli americani stessi è tutto dire).
    Allora ho pensato: "Te lo immagini se poi esce il film e è un capolavoro...come ci rimarrebbero male tutti questi criticoni".

    Invece mi sembra chiaro che avevano visto tutti molto lungo..me compreso e dal solo trailer. Meglio così. Questo potrebbe fermare questa sequela di inutili remake patetici.

    Ora cos'altro hanno intenzione di rovinare? I goonies? I gremlins? Navigator? Hardcastle and McCormick? TJ Hooker? I Chips? Quale altra icona anni 80 vogliono distruggere gli idioti?

    RispondiElimina
  57. Doc, quando ho iniziato a leggere ci ho sperato...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  58. Che pazienza che hai, Doc... non so come fai. -scuote la testa-

    RispondiElimina
  59. Mi sa che aspetterò il divuddì, ma per capire il livello del film mi è bastato vedere robocuoppo con la mano organica per capire che deve essere un film tremendo.
    Nel primo i medici allegri si esaltavano per avergli salvato un braccio e il cinico dirigente ordinava di amputarlo :asd: che non gliene fregava nulla, qua invece la lasciano (tra l'altro la cazzata di andare in moto o cmq di andare in giro senza manco un guanto a proteggerla).

    Ma poi, come Ghost in the shell e appleseed insegnano, avere un pezzo organico attaccato a tutta la chincaglieria robotica è solo uno svantaggio, mica un plus

    RispondiElimina
  60. Non sarei comumque andato a vederlo al cinema; a maggior ragione dopo la recensione del Doc aspettero' che esca in dvd. Mi accodo comunque agli estimatori di Robocop 2 che secondo me e' stato sottovalutato: non sara' al livello del primo ma e' comunque un gran bel film condito da ironia e violenza. Robocop 3 invece e' una gran cacata. E io che volevo pure andare al cinema a vederlo quando e' uscito...

    RispondiElimina
  61. Lo immaginavo, lo temevo, era quasi ovvio: applaùsi per la rece come al solito, affancuore Yankeewood e 'sta mania inutile dei remake quando non hanno più senso e ragione di esistere

    RispondiElimina
  62. CiccioFormaggio27 febbraio 2014 15:21

    scusate, non ho nulla da dire sul film o sulla recensione ma mi piaceva il nickname suggerito dal DOC

    RispondiElimina
    Risposte
    1. LOL carpiato. Mo' te lo tieni, però. :-)

      Elimina
  63. uuuu quanta confusione, da quando seguo l'antro non ho mai visto tanto accanimento nei confronti di una recenZione, e non capisco il perché. O.o Al di là delle opinioni personali che ognuno dovrebbe avere, conosco i gusti del doc (e non tutti combaciano con i miei) ma riguardo questo film, i difetti da lui elencati sono gli stessi che mi aspettavo/temevo di trovare. Quindi mi risparmierò 7,50 euri per andare al cinema :)

    RispondiElimina
  64. Non capisco bene il motivo per cui uno in un blog non può scrivere che il film gli ha fatto schifo. E' un blog, non è nè imdb nè un sito di recensioni, quindi doc può scrivere quello che gli pare.

    RispondiElimina
  65. Akira Kurosawa7 febbraio 2014 16:17

    Ma che mi combini Doc, mi vai a spammare nei commenti? http://www.i400calci.com/2014/02/lucy-in-the-sky-with-demoni-brutti-the-banshee-chapter/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Toh, un altro nick mai visto prima. Per parlare di un tizio che è andato a spammare sui 400 calci usando il mio nome.
      Ma tu guarda che strano, vero?

      Elimina
    2. Doc forse era ironico perché leggendo i commenti il tipo che si spacciava per te l'hanno tanato subito.

      Elimina
    3. Se è la seconda è veramente un deficiente... ma poi è Moretti o Cobretti ovvero è omonimo del regista o è il regista... o non ci capisco più nulla.

      Elimina
    4. No, Nanni Cobretti è uno dei ragazzi de I 400 calci. E il nick è proprio una fusione tra il nome di Moretti e il cognome del tenente Cobretti di Cobra ;)

      Elimina
    5. I ragazzi dei 400 calci e anche molti utenti (tra l'altro sito che ho tra i preferiti ever da prima di approdare qui ;)) hanno tutti nick "composti" accostando nome e cognome di personaggi del cinema assonanti ma magari in contrasto tra loro (Nanni Cobretti, Cicciolina Wertmuller etc etc etc per capirsi) da qui la tua confuzione Drakkan.
      Nanni è "il capo" ed è lui che si è interfacciato con Doc quando ha visto il Trollone

      Elimina
  66. Ha il PG-13, bastava sapere questo per capire che sarebbe stato un film di melma...

    RispondiElimina
  67. Ma hanno lasciato le gabbie aperte oggi?

    RispondiElimina
  68. Io ESIGO una recensione positiva al 94% di "Sul Nurburgring a dorso di cammello 2". Altrimenti lascio l'Antro e passo alle Catacombe radioattive del geom. Las Vegas.

    RispondiElimina
  69. Ma cosa avete tutti??? Il vermocane???? Robocop era un film fattibile con estrema difficoltà'. Il Doc gli ha detto che gli ha fatto cagare nel SUO blog. Ma cosa vi succede? Se domani rifanno Arancia Meccanica e fa cagare e lui lo dice vi incazzate perché' e' LUI e' venduto? Ma a chi???

    RispondiElimina
  70. Quanto accanimento, leggo parole come venduto...bah....
    Dai Doc, ammettilo, ti sei venduto "per un dollaro", vero? XD

    RispondiElimina
  71. Comunque ho deciso, andrò a vederlo. Così apprezzerò di più l'originale :D

    RispondiElimina
  72. Perchè tanto odio...io invece ringrazio lo spammer che mi ha fatto conosceer il bel blog de "i400 calci" interessante lettura da alternare alla quotidiana (e sempre sana) lettura dell' Antro.
    Comunque Robbocoppo2014 era una merda annunciata, si aggiunge alla luuuunga lista di remake stercoformi degli ultimi 12 mesi.
    Vabbè...

    RispondiElimina
  73. Doc, argomento da aggiungere al prossimo "l'internet": dopo la lobby dei tabaccai i Robocotroll

    RispondiElimina
  74. Loris G. Giacon7 febbraio 2014 23:53

    Visto ieri sera ... e x tre volte mi sono appisolato.. E nei sogni Robocop faceva girare il pistolone in mano come un cowboy ;-)
    (tutto questo x dire.che Robocop 2014 e' un remake inutile e scordabilissimo)

    RispondiElimina
  75. tatatatatatatatatatatata SBAAM boss biggah
    http://youtu.be/P8GeWYKQ5cE?t=1h3m39s

    RispondiElimina
  76. Ciao a tutti, mi chiamo Max e leggo il blog da tantissimo tempo, sono uno di quei lettori che gioiscono di questo blog senza entrare nel merito delle discussioni. Trovo l'ironia del Doc veramente azzeccata e anche oggi avrei lasciato la pagina senza intervenire se non fosse per il fatto curioso evidenziato da Matteo F.
    E' davvero strano che un Troll scherzone dal nick cangiante mi abbia fatto conoscere un nuovo sito da seguire: i 400 calci.
    Ma allora è proprio vero che dalla merda nascono i fiori!
    Ah una cosa al troll: A me il film ha fatto cagare, a te cosa è piaciuto esattamente? Così x capire come funziona la mente umana....
    Grazie Doc e cia a tutti!!!

    RispondiElimina
  77. Mmmh non credo lo guarderó al cinema (ché é un periodo di vacche magre come voi virgola ben sapete), quindi centellino le visioni. Peró un dubbio mi assilla. `Sto robocoppo dal poco che ho visto nel trailer, fa le faccette quando se la piglia a male e nella foto col tizio in mimetica sembra gesticolare (con la mano robotica per di piú). Quindi ha scioltezza e fors´anche püersonalitá? Perché cosí fosse la cosa non mi andrebbe molto a genio. Passi la mancanza di ironia, ma il Robosbirro dev´essere appunto robotico, un volto che riesca solo ad esprimersi nella fissitá dell´ottuso e la postura di un marmittone sull´attenti al primo giorno di naja. Sennó é appunto un uomo in calzamaglia di kevlar. Qualcuno mi spoilera questo dettaglio pliz?

    RispondiElimina
  78. Parlando di nuovi aborti in vista vorrei porre l' accento sulla questione reboot/remake/ritrologia di Fuga Da New York ( Snake con la faccia di Tom Hardy o Jason Statham) e l'infelice affollamento di rumors sul remake di Navigator...the worst is yet to come. ! Si auspicano smentite.

    RispondiElimina
  79. Boh... non l'ho visto e probabilmente non lo vedrò. Mi è bastato il trailer per immaginare la bontà di questo remake. Prendetemi pure per scemo, ma ho più hype per The Lego movie.

    RispondiElimina
  80. Johnny Hammond8 febbraio 2014 02:43

    Premesso che il nuovo Robocop andrò comunque a vederlo (senza aspettative, a questo punto...) non riesco a ricordare/capire dove il Robocop originale fosse una parodia degli action anni '80.
    Anch'io lo guardo col sorriso a causa dell'ultraviolenza e del nonsense, ma la "parodia" vera e propria non ce la vedo/riesco a vedere...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è una mia teoria, Johnny, eh. Verhoeven ha ribadito in tutta una serie di interviste che l'idea di un action movie iperviolento e supercinico era per lui un modo per prendere in giro il cinema d'azione di quel periodo. E, per questo, pompò la violenza fino al punto da renderla comica in ben più di un punto. Se ne riparla più su, in risposta la commento di Stefano Sartoris.

      Elimina
  81. Doc, a parte il flame di quest'oggi, volevo dirti una cosa: nessuno ti costringe a vedere film del genere, si sapeva già da eoni che avrebbe spruzzato melma da infiniti pori. Andavamo insieme al cinema per i Cohen, e vedi come uscivamo contenti, pronti per una recensione tranquilla e benevola.

    PS: qualcuno dice che ti sei venduto, ma noi sappiamo che ti vendi solo per qualche macchina del fighetto, non per soldi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E solo se munite di lanciafiamme, sedili eiettabili e calamita di Borat.

      Elimina
  82. Ho iniziato a leggere i commenti poi in un impeto di narcisismo mi sono ricordato che volevo solo scrivere il mio commento e li ho saltati quindi non so se quanto detto sia già emerso, se sì, amen.
    Bon, a me il film è piaciuto. Non è il film del 1987, non lo vedrei come un remake perchè le differenze sono troppe, probabilmente più come un rielaborazione di Robocop se venisse fatto ora. Mi è piaciuta l'idea di s.l. jackson come intermezzo e per essere un pg 13 pensavo che le scene d'azione potessero essere molto peggio. Mettiamola così tra prometheus come esempio di reboot e wwz come film che non doveva uscire come pg13 pensavo molto peggio. Quindi a me il film è piaciuto e se ci sono andato con delle aspettative così basse e senza alcuna pretesa/aspettativa di trovarvi collegamenti con il vecchio film è anche merito di questa recensione. Grazie.

    RispondiElimina
  83. Questi fan del nuovo robocop son peggio dei fan di ciclope e di spartacus messi insieme, eh doc?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Naaa. Quelli di Spartacus non li batte nessuno. ;)

      Elimina
  84. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  85. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  86. Doc, una curiosità, ma giochi a Magic?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mai giocato una singola partita in vita mia. Ma nella seconda metà degli anni 90, entrare in una fumetteria voleva dire guadare gente che giocava a Magic. O si scambiava carte di Magic. Era come il fumo passivo: ci finivi dentro anche senza volerlo :)

      Elimina
  87. "Tutti ridono".

    Questo era tutto già scritto il giorno che il film è stato annunciato, c'era da aspettarselo, ma nonostante tutto farà giustizia sia al primo Rubbocopp che (e soprattuttamente) agli orrorifici seguiti; perchè il trash era ed è un elemento imperativo nella sua narrativa.

    RispondiElimina
  88. purtroppo lo supponevo.... lo vedrò, lo recensirò, ma non credo che il mio commento sarà diverso dal tuo....

    RispondiElimina
  89. Io ho preso tante di quelle scottate tra reboot e remake che oramai parto prevenuto. Visto che il trailer non mi ha detto poi molto, credo che lo vedrò quando passerà su sky (se passerà). Preferisco buttare i miei soldi in altre scimmiesche produzioni, tipo 300 parte 2 :)

    RispondiElimina
  90. Mi dispiace dirlo...
    Ma già sapevo il finale.... non della storia, ma il finale del post!
    Ovvero che il film è uno schifo...

    RispondiElimina
  91. Questa recensione sembra fatta da un bimbo fanboy del vecchio robocop che non riesce ad accettare che abbiano fatto un reboot del suo eroe d'infanzia preferito. Tralasciando com'è scritta, il film non è così male nel complesso, certo se vai a vedere una commedia con la convinzione di guardare un horror, per forza poi non ti piace, se prendi il film per quel che è, senza volerlo mettere in una categoria tua ma accettando quella data da chi il film l'ha fatto, forse potresti dare una valutazione più oggettiva. Il film merita di esser visto, ma non con l'occhio del paragone, in quel caso state a casa e smettete di guardare qualsiasi film, tanto non li sapete apprezzare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. LOl giustamente non va paragonato a Robocop se si chiama Robocop, am a Terminator Salvation per dire che è un bel prodotto :D

      Elimina
    2. PS
      "anonimo" cobraverde da anonimo il commento dura 1---2---3---

      Elimina
    3. Prima di dar fuoco al tuo commento, anonimo amico, me la togli una curiosità? Lo vendono il collirio per chi c'ha l'occhio del paragone?

      Elimina
    4. Ecco perche' alle conferenze srampa di presentazione dei reboot nessuno nomina mai i precedenti, e io che pensavo si trattasse di amnesia collettiva! :-D

      Elimina
    5. Consiglio all'amico anonimo di leggere anche la recensione di RRobe che spiega come il film di Robocop sia brutto non perché visto con "l'occhio del paragone" ma perché è brutto e basta.
      Aggiungo che Rrobe è molto più di "bocca buona" del Doc sui film d'azione.

      Elimina
  92. Boh. Io sinceramente certe cose non le capisco.
    Ammesso e non concesso che ciascusno ha il sacrosanto diritto di dire le scemenze che vuole ma ... SANTAPAZIENZA (volevo mettere le 2 zeta rafforzative ma le royalties a zorro non le paghero' mai!)
    Una cosa che "io" -scrivo io perche so di parlare per molti - ho sempre apprezzato è che il Doc, nella ragione o nel torto, ha sempre scritto il catso che vuole.
    Se ritiene una cosa valida, lo dice altrimenti... beh... lo dice. E buonapace a tutti.
    Poi arriva il primo bimbominkia di passaggio e tutti a prenderlo a cintate virtuali. Vuole dire una stronzata? E sia!
    Come il cane che sbrana la ciavatta per destare attenzione. Lasciatelo perdere e proseguiamo nel parlarne tra chi ha quel pizzico di neuroni a disposizione per ridere, scherSare e confrontarsi.

    PS: Doc, lo so, ho usato la parola "torto" ma ricorda sempre quel che dice la povera martire votata al dolore emotivo che m'ha sposato:
    "Io ho sempre ragione...e quando sbaglio: ho ragione a sbagliare"
    Spiega tutto.

    Enjoy :D

    RispondiElimina
  93. Visto ieri sera: quello che scrivi in fase di recenZione è tutto condivisibile, solo invece di definirlo "brutto" io lo definirei "inutile", nel senso che ti scorre addosso senza lasciare niente e dopo qualche giorno la sensazione che rimane è quella di come non averlo neanche visto -che forse è anche peggio-.

    RispondiElimina
  94. Io non l'ho ancora visto ma, insomma, è come dire "prendete RoboCop e FATELO NERO!". Cattivi! Peggio di Clarence Boddicker! Comunuqe, a occhio e croce il nero riduce di un casino l'effetto armatura robotica. Fa un effetto, come direbbe Angelo Bernabucci, davvero "teribbilee!"

    RispondiElimina
  95. Doc, dopo questo post sono in apprensione per la buona riuscita di Jurassic World :-( (che poi, dico io, iniziando le riprese in primavera, devono per forza farlo uscire il 15 giugno 2015? Mah... Generalmente non m'importa molto di queste cose, ma non vedere il quarto capitolo della saga giurassica questo giugno mi ha deluso parecchio)

    RispondiElimina
  96. comunque si dice SCIORINARE....la sciolinata non è nulla

    RispondiElimina
  97. ed in ogni caso, sciorinare vuol dire fornire una serie di dati, fatti, cose persone.

    indi fare una sciorinata a miyazaki vuol dire ancora meno.......

    RispondiElimina
  98. Nota per i troll....

    http://fantasy.gamberi.org/2010/10/10/hai-diritto-a-baciarmi-i-piedi/

    RispondiElimina
  99. Per amor di masochismo lo andro' a vedere lo stesso, ma peccato, dopo aver visto Tropa de Elite un po' speravo in Padilha...

    Anche se in verita' sapevo che oggi la tendenza e' purtroppo quella, di fare film "per tutti" senza PG. Robocop era affascinante proprio per quella violenza grottesca che lo caratterizzava, l'assurdo mondo in cui i bambini giocano a "Nuclearizzali!". Sarebbe come rifare Devilman o Ken il guerriero senza quella violenza, che non e' solo violenza, ma che e' decisamente una parte della cifra espressiva dei loro autori.

    RispondiElimina
  100. Finalmente ho fatto l'operazione di (s)cataratta all'occhio del paragone...posso apprazzare i capolavori del cinematografò!

    RispondiElimina
  101. Non avrei visto il film prima, ne adesso, un po' perché i reboot mi stanno indigesti e poi se spogli il reboot della ragion d'essere dell'originale, tanto vale che fai un prodotto del tutto nuovo, che abbia la dignità e il coraggio di non vivere di "rendita" grazie al titolo e perché qualcuno ha comprato i diritti cinematografici come se fossero figurine vintage usate.
    Doc, ogni volta che partono le recensioni, qualche troll esce allo scoperto, nemmeno fossimo ancora negli anni 90 in stile Jay e Silent Bob "fermate Hollywood"
    https://www.youtube.com/watch?v=-VsMVhI70gM

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails