martedì 3 dicembre 2013

35

Death Metal di Tito Faraci, Battling Boy di Paul Pope, Battlefields: Oltre i verdi campi di Ennis

Vi si era detto la volta scorsa che quello con Microletture sarebbe stato un appuntamento frequente, no? No? Vabbè, (ri)eccoci. In questa puntata: l'ultimo romanzo di Tito Faraci, Battling Boy di Paul Pope e un nuovo capitolo del Battlefields di Garth Ennis […]

Magari avete già sentito parlare di Paul Pope e dei tre Eisner Award vinti prima di compiere i quaranta. Magari avete letto il suo Batman: Year 100. O magari invece no, non ne sapete nulla. Tanto va bene in entrambi i casi. Quel che più conta, infatti, è che il primo volume (di due) di Battling Boy spacca. E non poco. Prendete una città alle prese con un'invasione di mostri, bestioni enormi e demoni intelligenti incappucciati. Prendete un eroe classico, a metà tra Batman e Rocketeer. Poi buttate tutto via, perché l'eroe non c'è più e tocca a un semidio ragazzino sbrogliare la matassa. 
Il prezzo del volume non è esattamente popolare (19 carte) e il formato scelto da Pope - identico nell'edizione italiana, proposta in contemporanea con gli USA - forse non dà il giusto spazio ai suoi disegni e ai mille dettagli di cui si ingozza il suo stile nervoso. Ma il volume in questione è cartonato e il formato probabilmente è legato al target principale dell'opera, gli young adults, i giovani giovanotti. Ma fa niente: hai letteralmente divorato questo primo volume. Un aggettivo? Frizzante. Un altro? Originale. Un altro ancora? Mo' basta, su, si fa tardi. Andiamo avanti.
Anche Death Metal, il nuovo romanzo di Tito Faraci, sarebbe un libro per questi giovani giovanotti. Solo che ti rifila talmente tanti cazzotti nello stomaco che c'è da confidare nella tenuta addominale di questi young adults, qui. Cinque ragazzi, una band pugliese di musica metal in giro col furgone di Scooby-Doo. Solo che un attimo dopo è le Colline hanno gli occhi di Wes Craven o un qualsiasi altro capostipite del genere slasher, rigirato da Faraci nella campagna lombarda. Con tono affabulatorio e abili trucchi narrativi, a cominciare da un narratore che si diverte a giocare con il lettore, tenendolo sul filo o rassicurandolo a suo piacimento, Death Metal ti tiene lì fino all'ultima pagina. Una scena in particolare, se ci pensi, ti fa ancora accapponare la pelle più di Ciccio di Nonna Papera.
Chiudiamo con l'ultimo volume della serie Battlefields di Garth Ennis. Oltre i verdi campi vede tornare alle matite Carlos Ezquerra, perché seguito diretto del volume 5, La lucciola e la tigre reale, disegnato sempre da Ezquerra (se ne parlava in questo post qui). Lasciatisi alle spalle i suoi duelli con i carristi tedeschi, il turpe Sergente Stiles è finito in Corea a combattere i cinesi. Sarà che ti piacciono molto i racconti a sfondo storico, ma continui ad adorare questa serie. Con questo volume numero 7 non si arriva alla soglia super-magone de Le streghe della notte o Caro Billy, ma avercene.

35 commenti:

  1. Doc,battling boy e Battlefield da chi vengono pubblicati???

    RispondiElimina
  2. ok,bao per BB(il mio google-fu ancora funziona),ma battlefield non lo trovo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti stavo rispondendoti, ti, ma vedo che catoderay l'ha già fatto: MP.

      Elimina
  3. battling boy da bao,battlefiled da magic press!
    curioso di leggere death metal ora,mentre per bb sono d'accordissimo con te,ho sbranato il volume!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yepa. La serie, nel complesso, è bella-bellissima.

      Elimina
  4. Battling Boy sembra assai interessante, mi sa che lo prenderò appena mi passano venti carte in mano XD Death Metal devo solo ciularlo a mio fratello, tanto sicuro l'avrà finito di leggere ormai.

    RispondiElimina
  5. Devo reperire la serie di Garth Ennis, non la conoscevo...pure DeathMetal del Faraci dovrebbe meritare.

    RispondiElimina
  6. Confermo che Death Metal spacca, mi manca poco per finirlo, riguardo a Battlefield un giorno di questi faccio la sbroccata e me li compro in blocco!

    RispondiElimina
  7. Battling boy mi attira ma tu ti devi leggere K di Taniguchi

    RispondiElimina
  8. Domanda
    Esiste la versione elettronica di Death Metal? Me lo farei spedire ma ho paura che me lo blocchino in dogana perche' i libri stranieri sono "propaganda imperialista volta a corrompere la purezza della gioventu' cinese" (cit)... quante belle letture mi sto perdendo qui...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Specifico, versione elettronica che non sia per Kindle, quella so che c'e' su Amazon

      Elimina
    2. Esiste in formato .epub.
      Io l'ho letto così su un kobo

      Elimina
    3. Death metal mi ispira parecchio.
      Vedrò di procurarmelo in qualche modo.
      Ma c'è qualche riferimento al mondo del metal e alla musica in generale o la band è solo un pretesto per far slashare una manciata di regazzini? In quel caso potrei cambiare idea. ..

      Elimina
    4. Ci sono molti riferimenti, ma non aspettarti l'enciclopedia del metallo pesante naturalmente ;)

      Elimina
    5. Grazie mille! Me lo procuro subito

      Elimina
  9. Neanche a farlo apposta oggi pomeriggio devo andare dal dentista e proprio dall'altra parte della strada, guarda caso, c'è la fumetteria Supergulp, quindi si va a prendere BattleBoy che mi ispira parecchio. Tra l'altro voglio provare a chiedere se x caso hanno una copia di Ethan, era edito dalla GG Studio dico bene Doc.?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il pensiero, ma temo non lo troverai. Tiratura all'epoca bassa e, mi dicono, anche contattando GG non si risolve molto. Se scrivi a Drakkan, magari ti passa la sua copia ;)

      Elimina
    2. :( peccato!! Allora sento Drakkan e gli chiedo se me lo presta!! Tra l'altro devo organizzarmi con lui per andare al negozio bello-bellissimochetusai per ordinare Jena Plissken!!

      Elimina
    3. Doc. con scatto felino ed abile mossa o lady lady....Sulla Baia ho trovato Ethan!!! Comprato in un nanopernascone secondo!!! Il mondo è mioooo!! Ah ahahahah (Risata tipica del Dr. Zero).

      Elimina
    4. In realtà a me manca Ethan, speravo che Babbo Natale mi facesse arrivare una copia con l'autografo (ogni riferimento ad autori molto generosi, belli, spiritosi, intelligenti ed ispirati è puramente voluto - mi raccomando va tutto letto come lo stesse leggendo Lino Linguetta) :P

      Comunque mi distraggo un attimo con il lavoro, non seguo il blog, e vengo subito chiamato in causa.

      Elimina
  10. Battling boy mi ispira alquanto... peccato il prezzo, in effetti...

    RispondiElimina
  11. Risposte
    1. Hey Zione ma a guardar bene sembri tu quello in copertina!!! ;)

      Elimina
    2. AHAHAHHAH! :D

      Speriamo che sul fumetto si salvi ;)

      Elimina
    3. Quella della copertina è un terzo dello Zione.

      PS: continuo a pensare al commento che hai fatto sull'acquistare la felpa di Battle-Cat. Immaginarti con quella felpa mi lascia sgomento, divertito e intimorito allo stesso tempo.

      Elimina
    4. :D
      Ok siccome non posso comprare il pupazzetto di Terminator allora è deciso: La felpa di Battlecat! (a causa del cappuccio sobrio che mi trasformerà in un gigantesco Banana Splint Verde!) XD
      :) :) :) :)

      Elimina
  12. PdF mode ON
    Chi ha fatto la copertina a Faraci non ha mai visto una chitarra manco in foto da lontano.....
    PdF mode OFF

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dico una cavolata ma a me sembra un basso che si sta sciogliendo.
      Puo essere?

      Elimina
  13. Mo' voglio leggere il romanzo di Faraci... e comunque da nativa confermo: la campagna lombarda è IL MALE.

    RispondiElimina
  14. Ho dovuto a malinQuore tagliare Battlefields per il prezzo, il volumetti si fanno sempre più sottili e il prezzo rimane sempre troppo alto.
    Battling Boy lo prendo domani
    Death Metal invece devo ancora decidere.

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails