martedì 10 settembre 2013

64

Kick-Ass 2, la recensione (no spoiler)

E dunque. Avevamo da recuperare un paio di pellicole saltate al cinematografò d'agosto. Partiamo perciò, prendendo a manganellate ogni possibile spoilerazzo mascherato, da Scalciacooli 2 […]
Il primo Kick-Ass, il fumetto, scalciava i culi non solo di nome, perché mostrava cosa succederebbe ad averci davvero la gente che scende in strada a giocare al super-eroe ai tempi di Twitter e YouTube. Lasciando un attimo da parte il discorso Hit Girl, riusciva a risultare quasi verosimile.  Tanto che la cosa che ti era piaciuta meno del primo Kick-Ass film - in una cumpa di cosucce che non avevi gradito - era il finale, con quel numero da War Machine che nel fumetto mancava. Bene, Kick-Ass 2, il film, il verosimile e il credibile non li digerisce invece affatto: le gag e l'ultraviolenza lasciano tutto il resto - fatte salve un paio di truculente eccezioni - talmente in secondo piano che quasi non si vede. Tanto per fare degli esempi, alcuni dei momenti più disturbanti del Kick-Ass 2 a fumetti sono stati lasciati fuori o tramutati in momenti di ridere, e i protagonisti parlano tranquillamente in pubblico delle proprie identità segrete a voce alta, senza che nessuno se li fili di pezza.
Il costume di Motherfucker è una delle tante più o meno piccole differenze rispetto al Kick-Ass 2 a fumetti. Assieme al metro abbondante in più per il protagonista: questi attori che c'hanno il vizio di crescere, ma dico io, signora mia.
Usando il primo film come trampolino di lancio, il nuovo regista,il Jeff Wadlow che dirigerà anche il film di X-Force nel duemilaesedici/duemilaecredici, spinge su tutto lo spingibile per arrivare più in alto del suo predecessore, Matthew Vaughn. Il che avrebbe potuto anche starti bene, intendiamoci, avessi trovato divertenti tutte le gag e le battute e le situazioni di ridere aggiunte in corsa. E non è stato purtroppo così.
Il Colonnello Stars and Stripes, nato dalla fusione di due personaggi del fumetto
Ci sono dei bei momenti in Kick-Ass 2. Per amor di sintesi, tutti quelli che riguardano il Colonnello Stars and Stripes Jim Carrey - messo lì a riempire con nasone storto e denti da scafista lo slot "attore famoso che prende il posto del Big Daddy di Nicolas Cage" - e la sua super-squadra (i Ricordando Tommy best super-erotfl di sempre…). Quanto di più vicino su una scala da zero a santo cielo a un film live-action sulla Sezione Otto di Hitman si sia mai visto al cinematografò. In compenso, però, Motherfucker non ti ha fatto ridere per niente. E, almeno per quanto ti riguarda, non basta infilare in un film tutto il turpiloquio, il vomito a idrante e le battute sul pene possibili garantiti da quella R del rating per farti ghignare. Ché allora son buoni pure i Vanzina e 3ciento, scusa.
Salti a piè pari il discorso prevedibilità del tutto, perché avendo letto le due mini a fumetti da cui il film è tratto, c'era già in partenza ben poco di cui sorprenderti. E quello che di nuovo c'è, come il finale (dev'essere una specie di vizio) non ti è piaciuto particolarmente. Ma, più in generale, guardando alla tipologia di pellicola, c'è che il primo Kick-Ass rappresentava un mix estremamente nuovo sul grande schermo. Tre anni dopo, non è evidentemente così, visto che nello stesso solco della superviulenza paradossale del giochiamo a fare gli eroi si sono infilate altre pellicole come Super di James Gunn (ecco, il bellissimo, tristerrimo finale di quel film potrebbe benissimo essere il finale di tutto il sottogenere. Pace, tutti a casa). C'è che non fa più lo stesso effetto, ecco.
Insomma? Insomma così così. Meno riuscito del primo, a tratti godibile, a tratti un bel po' mimmo. Solo che i tratti numero 2 sono molto più lunghi dei tratti numero 1. Ah, Leguizamo c'ha incredibilmente la stessa faccia da trent'anni.
La stessa.

64 commenti:

  1. molto mbello anche il capitolo 2 , ma il 1 non si scorda mai :)

    RispondiElimina
  2. io non ho letto il fumetto, ma avevo apprezzato molto il primo film. Questo mi e' sembrato fiacco, con Kick Ass che fa lo Spiderman de noartri per quel che riguarda la morale mentre nel primo aveva preso a razzi in faccia i cattivi. Momenti esaltanti/divertenti: la foto di Nic Cage sorridente e lo scontro con la polizia. Poi poco altro.

    RispondiElimina
  3. Dai alla fine per essere un sequel non è poi malaccio, dal finale direi che un Kick Ass 3 passerà definitivamente ad un livello "supereroi professionisti", con tanto di....non voglio spoilerare...quella cosa che si vede nell'ultima scena in basso a destra.
    Ah Doc. ieri sono andato con il mio bimbo al cinema a vedere "Monster University" e prima del film mi mettono a tradimento questo trailer qui http://www.youtube.com/watch?v=K32xRsBJd3w

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Di sicuro basata sulla novella francese originale, non sul cartone animato, con tutte le dovute differenze (mi sa tante).

      Elimina
    3. Credo tu abbia ragione DarkAlex, comunque vederselo all'improvviso senza preavviso è stato un momento malinconico.

      Elimina
    4. Eh eh, non posso darti torto. Già il vedere il trailer su yuotube mia ha fatto un certo effetto, quindi immagino vederselo sul grande schermo ;-)

      Elimina
    5. Maledetti mangialumache!

      Elimina
    6. Non li potevo vedere. Dovevano precipitare in un dirupo assieme ad Annette e Heidi :D

      Elimina
    7. Veramente tra Belle & Sebastien, Heidi, Annette e Remì non saprei dire quale fosse quello più tristerrimo, e probabilmente non erano gli unici, io ricordo solo questi.

      Elimina
    8. Almeno in heidi spuntava il bellissimo tratto tipico da studio ghibli e era una meraviglia "guardare" e chiedersi se heidi sarebbe stata così una volta barely legal.
      http://styleandfashion.blogosfere.it/galleria/2008/10/heidi-klum-in-versione-bavarese-per-got-milk.html/0

      Elimina
    9. Belle & Sebastien lo devo vedere.

      Elimina
    10. Drakkan domani sera vado a vedere con Blulight "Shadowhunters - Città di ossa", sei dei nostri?

      Elimina
    11. Mi spiace mi sembra troppo una vaccata, in compenso se il 25 vuoi venire a vedere Evangelion 3.0 dimmelo.

      Elimina
  4. Stavolta ho passato la mano, non ho apprezzato il modo in cui il primo Kick-ass prende il messaggio del fumetto (riassumibile in "sfigato eri, sfigato resti", sia per kick-ass che per big daddy), lo appallottola e lo butta nel cestino per regalarci un finale wtf hollywoodiano volemosebbene, e sono abbastanza sicuro che qui la musica non sia cambiata. Ho fatto male?

    Fermo restando che anche Kick-ass 2, il fumetto, non mi ha fatto impazzire.

    RispondiElimina
  5. Per quanto mi riguarda avendo i fumetti in testa è difficile apprezzare la controparte cinematografica. In questo caso poi, non basta neanche la Moretz per farmi salire anche la più piccola delle scimmie (e mi fermo qui, ché mi sono appena ricordato la data di nascita della fanciulla).

    RispondiElimina
  6. Io ho visto solo il trailer del 2, il primo non me lo ricordo assolutamente... ma in ogni caso non è che mi ispirasse troppa fiducia 'sto film (attendo badilate sui denti in 3, 2, 1... :D)

    RispondiElimina
  7. L'unica cosa che mi lascia perplesso, direi, è il minutaggio sul Colonnello. Credevo che con Jim Carrey la cosa sarebbe stata dilatata... la parte su Hitgirl e le compagne di scuola, penso, avrebbero potuto evitarsela. Nel complesso però devo dire che mi è piaciuto abbastanza. Essendo il fumetto decisamente "sui generis", la cosa che mi aspettavo di più dal film era quella di mantenere questo andazzo, e bene o male ci sono riusciti. A questo punto, credo, verrà sicuramente fuori il terzo film.

    RispondiElimina
  8. A me ha lasciato molto "meh". La seconda mini di Kick-Ass non mi aveva entusiasmato molto perchè mi è sembrata un pò troppo esagerata, ma forse sono solo io.

    Tornando al film, certe cose sono meglio e certe peggio... spesso troppo peggio (non parlo di doppiaggio: per scelta me lo sono visto in inglese, come il primo, che in italiano non si poteva sentire XD).
    Ci sono alcuni buchi nella storia, un paio di incongruenze abissali e la maniera con cui Hit-Girl vince il proprio scontro finale, che sinceramente mi ha veramente disgustato.
    Però senza spoiler non posso approfondire.

    RispondiElimina
  9. A me invece questo seguito non è dispiaciuto per niente, anzi. Non avendo letto la mini del due, e basandomi solo sulla versione cinematografica, mi sembra la perfetta evoluzione del primo.
    Se li c'erano i PRIMI supereroi inseriti in un contesto reale, in questo seguito c'è un po' quello che si vedeva nella scena iniziale del primo.
    Ve lo ricordate il tizio con il costume con le ali che si sfracella sulla macchina? Quello già era un "dopo" Kick-Ass, in cui i supereroi hanno iniziato a spuntare fuori come i funghi.
    In questo seguito poi, e per fortuna aggiungo, finalmente si inizia a parare di Supereroi (mi è piaciuta molto la figura del Colonnello), "supereroi" (i Ricordando Tommy :DDD) e soprattutto SUPERCRIMINALI (anche se l'unica Super è Ivana Drago), e non ci sono più solo gangster e mafiosi finto Italiani.
    Su scala Wilde gli darei almeno un 3.5, forse anche 4.

    RispondiElimina
  10. Super di James Gunn è il film di supereroi definitivo.

    RispondiElimina
  11. [SPOILER COME SE PIOVESSERO]
    Il fumetto del primo Kick Ass mi è piaciuto, penso che funzioni bene e che la (molta) violenza sia funzionale alla trama e all'idea di base: mostrare un aspirante vigilante adolescente in un contesto pseudo-realistico.
    Il film, per quanto non abbia nulla da ridire sulla regia e sull'interpretazione, a metà fa una brusca inversione a U rispetto al fumetto andando in direzione opposta, in particolare quando si apre la borsa di Big Daddy e si scopre cosa contiene. Nel fumetto degli albi rari: in pratica Big Daddy è come sarebbe finito Kick-Ass se avesse continuato su quella strada. Nel film un jet pack e la rinuncia a pretese di realismo o verosimiglianza.
    Nel fumetto del due ho trovato che invece la violenza fosse fine a se stessa che ha creato un climax crescente molto ben riuscito ma completamene disatteso nel finale, che a mio parere non è affatto un finale. Inoltre se il messaggio del primo era "un ragazzino che si mette in testa di fare il supereroe le prende" quello del due è "un ragazzino che si mette in testa di fare il supercriminale mette in ginocchio Manhattan". A mio parere le due cose stridono un po'.
    Per questo ho deciso di non concedere una possibilità a Kick-Ass 2 e non sono andato a vederlo. Un po' mi spiace ma viste le premesse preferisco provare con altri film.

    RispondiElimina
  12. Non ho letto il fumetto ed il film l'ho trovato molto carino. Anche il primo. Ma continuo a credere che un fumetto ed un film tratto da un fumetto siano dei media talmente diversi, rivolti perfino a un pubblico diverso, che fare un confronto risulterebbe sempre impietoso. Il film sarà SEMPRE diverso dal fumetto: diverso il linguaggio, diversa la tecnica narrativa.

    La violenza estrema in un fumetto diventa "pseudorealistica", in un film "parodia", per quanto uno tenti di renderla verosimile, finisce che la risata te la strappa. Magari la scena che se la leggi in un romanzo o la vedi in un fumetto ti fa venire i sudori freddi, in un film "diventa ridicola".

    RispondiElimina
  13. Però devo dire che si è lasciato vedere tranquillo, e Mother Russia con il korobeiniki come theme ha divorato la scena in un paio di occasioni... Non come il fumetto, ma tutto sommato più che gradevole.

    RispondiElimina
  14. A me già faceva schifo il primo, figuriamoci il secondo!

    Non riesco proprio a cogliere il senso di questi film. L'unica cosa che vedo è degli sfigati in costumi ridicoli che si sforzano in tutti i modi di essere il più volgari e il più violenti possibile. E... quindi?

    RispondiElimina
  15. Scusa, Doc, quali sarebbero i 2 personaggi ai quali è ispirato Stars and Stripes?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nella mini Kick-Ass 2, Stars e Stripes erano due fratelli.

      Elimina
    2. Ah, già, vero, noto adesso che nel fumetto Stripes è quel personaggio taciturno che non dice mai niente. non avevo proprio capito che fosse lui, grazie Doc! :)

      Elimina
  16. Non ho visto i film perché volevo leggere prima il fumetto e per qualche recondito motivo non ho mai letto il fumetto.

    Parlando di film supereroici diversi dal solito ricordo Mystery Man con Ben Stiller. Un misto tra la vaccata e la genialata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forte quel film, no cioè c'era un supereroe che si chiamava "Lo Spalatore" con tanto di mantra "Io sono nato per spalare e il mio destino è spalare!" :)

      Elimina
    2. Si, William H. Macy interpretava Lo Spalatore :D
      C'era anche il Raja con il potere di piegare i cucchiai XD
      Film fantastico!

      Elimina
    3. Mystery Men era fichissimo :)

      Elimina
    4. ahah, "Mystery Men"? Me lo sono perso, mai sentito prima!! Yeee, ora ho qualcos'altro da guardare, questa settimana :))

      Elimina
    5. La cosa per cui è più famoso quel film è che la colonna sonora è stata reciclata per Shrek (personaggio che mi ha mai detto nulla di nulla).

      http://www.youtube.com/watch?v=L_jWHffIx5E

      Elimina
  17. bravissimo doc, il primo aveva quel realismo che gli dava una marcia in più e lo caratterizzava (la prima coltellata in kick ass 1 fu qualcosa di veramente veramente innovativo), qui invece tutto troppo più fracassone, più inverosimile, più più. io che non conosco il fumetto lo boccio come film.

    RispondiElimina
  18. A proposito, che ne pensate di Unbreakable, del buon Scimmialan?
    Per me è uno dei film più riusciti sui Supereroi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo. Per me, anche il miglior film di sciamalaiàààn.

      Elimina
    2. Anche secondo me è il suo miglior film, di gran lunga superiore a "Il Sesto Senso".

      Elimina
    3. Bellissimo quel film di Shiammayammeyah, la prima volta che l'ho visto, arrivato alla scena in cui Bruce Willis mostra in silenzio il giornale al figlio e lui capisce che l'eroe misterioso di cui parla l'articolo è proprio suo padre, beh mi sono commosso peggio del figlio.

      Elimina
    4. Quel film è fantastico. Me lo riguarderei trenta volte senza stancarmi.
      Poi mettiamoci anche la colonna sonora, che a mio parere renderebbe epica qualsiasi scena, anche di me che vado a comperare il latte :D:D:D:D

      Elimina
    5. Non credevo di trovare così tanti estimatori di The Unbreakable tutti assieme.
      Vaglielo tu a spiegare allaggente che uno dei più bei film di supereroi della storia.
      Non ti capiscono.
      Tanto c'avevi fatto l'abitudine da una vita .

      Elimina
    6. mi unisco al coro qui, sciamalan grandissimo nei primi due film (a me pure il sesto senso e' piaciuto molto)...poi...vabbe'...manuale vivente di come tirare nel cesso la propria carriera che neppure Ronaldo (il primo, non cristiano)

      Elimina
    7. Grande Unbreakable! Insieme al Sesto Senso mi è piaciuto moltissimo... gli altri film del regista... più meh...

      Elimina
  19. Io ho adorato il fumetto, sia il primo che il secondo, mi è piaciuto abbastanza il primo film, questo mi ha fatto pena. Scusa Doc ma vado di spoiler.

    [SPOILER]

    Già soltanto tutta la parte su Hit-Girl in crisi adolescenziale con annesso amore per la brutta copia (come se ce ne fosse una bella) degli Uan Direcsion è allucinante, senza parlare dell'oggetto che fa defecavomitare le persone, mamma mia. Ma quello che ho veramente odiato di più è la presa per il coolo del fumetto: la scena del cane "no io non uccido mica gli animali" e quella dello stupro "non mi tira, aspetta che me lo trastullo un attimo" erano una palese "ehi, gente che ha letto il fumetto, guardate un po' qua! Non vi stiamo mica prendendo in giro eh!". Era ovvio che non si potesse riprendere pari pari la versione cartacea, ma almeno secondo me non bisognava infarcire il tutto con un minestrone di scene senza senso e valore per poi concludere in bruttezza. Proprio no.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Va bene dai, vado di

      [SPOILER]

      E del fatto che Hit-Girl praticamente vince grazie ad una bella siringona? Ne vogliamo parlare? A prescindere da cosa c'era dentro, è come dire "non ce la fai da solo? Fatti un bel buco e vai da dio". Ma che cazzo, mi è sembrato sbagliato su così tanti livelli che mi ha dato il colpo di grazia al film.

      Elimina
    2. Ma sì dai, una bella pera di drenalina, un po' come gli steroidi che in Duke Nukem 64, versione molto più morigerata rispetto all'originale, diventavano semplici "vitamine".

      Elimina
    3. [SPOILER]

      Altra cosa secondo me riuscita nel fumetto: una bambina che, killer quanto vuoi, ovviamente le prende da una donna del KGB, riesce con un po' di astuzia e fortuna ad ucciderla. Nel film hanno trasformato la scena in una porcheria pazzesca, con tutti i vetri infilzati alla velocità della luce. Meno male che erano supereroi senza superpoteri.

      Elimina
    4. @EDO
      Si, ci mancava solo in sovraimpressione la scritta "Fatality" XD

      Elimina
  20. Doc , se mi dici che il 2 è meno riuscito del primo, è come dire he è un immonda porcheria ( perché già il primo... brrrr...)
    La cosa divertente è che ho fatto vedere il primo film a mio padre e mio fratello, che di supereroi non sanno e letto nulla e sai qual'è stato il risultato ?
    La prima parte, che segue il fumetto, non la hanno capita, con sto tizio sfigato senza poteri che vuole fare il supereroe e rimedia solo figure di emme, mentre tutta la parte dove il regista ha fatto come gli pareva ( dalla morte di Big Daddy in poi) è piaciuta molto, tanto che continuavano a dire "perché non lo hanno fatto così dall' inizio ?" .
    Vabbè, ogni famiglia ha le sue pecore nere in gusti cinematografici.
    Ma vogliamo parlare di come Jim Carrey abbia ripudiato la sua partecipazione a KA 2 ?

    RispondiElimina
  21. Il finale di "Super" è semplicemente l'analisi più lucida, motivata e ragionata sulle power fantasy mai messa su schermo. Il messaggio non si ferma al sottogenere dei supereroi ma distrugge alla radice tutta l'idea di avere ragione semplicemente perché "io sono io".

    Sarà che stiamo passando un periodo storico piuttosto buio ma mi sembra che questo modo di ragionare sia drammaticamente di moda.

    RispondiElimina
  22. Dopo la visione del primo e del secondo (che in definitiva sono state entrambe nell'arco di un mese, oh me l'ero perso), mi sono recuperato anche il fumetto.

    Decisamente gli sceneggiatori si sono presi notevoli libertà dando un'identità propria alla pellicola rispetto al fumetto.

    Certi particolari però hanno contribuito a un distacco della trama dall'originale, mi chiedo ora, leggendo anche i primi 2 capitoli del 3 volume a fumetti di Kick Ass, dove andranno a parare visto come finisce il secondo film e le differenze che si porta dietro rispetto al finale del secondo fumetto, senza contare che nel terzo volume ci si concentra un attimo su persone... non più disponibili.

    RispondiElimina
  23. Un diludendo che ha preso tutte le cose tristemente grottesche ed inquietanti del fumetto (già di suo meno bello del primo) e le ha trasformate in vanzinate aggiungendo, appunto, quelle ulteriori cose DI ridere che proprio ci stavano come i cavoli a merenda. Anche io ho apprezzato particolarmente Carrey, oltre alla "solita" Hit-Girl e la new entry Mother Russia, ma per il resto... dimenticabilissimo!

    RispondiElimina
  24. Io il fumetto non l'ho letto e la scena "vomito & merda" mi ha fatto sganasciare. È altresì vero che ho un senso dell'umorismo imperscrutabile.
    Concordo tantissimo sul finale di Super, spiazzanterrimo.
    Gran bel blog, btw!

    RispondiElimina
  25. Il primo non mi è dispiaciuto ma mi aspettavo comunque di meglio, di questo seguito al momento non avverto alcuna necessità di vederlo.
    In volo per gli USA mi sono rivisto Iron Man 3 è confermo che per me è da paura.

    RispondiElimina
  26. Mai letto il fumetto e nemmeno visto il film.
    Lo so, lo so, dovrei essere lapidato...
    Rimedierò in qualche modo leggendo il fumetto.
    Kick Ass non mi ha mai ispirato come film.

    RispondiElimina
  27. Kick-ass 2, più ci ripenso, più mi pare un cinepanettone.

    Prendi la storia che c'è nel fumetto e la peggiori. Prendi diversi dialoghi che ci sono nel fumetto e li peggiori TUTTI. Prendi qualcosa che nel fumetto non c'è ma che probabilmente c'è in un direct-to-video di American Pie e lo inserisci, ché tanto fa numero.

    A me il primo film era piaciuto, era un'operazione poco coraggiosa ma molto furba e soprattutto non ti faceva vergognare di essere entrato al cinema! Mi chiedo se questo secondo capitolo, a vederlo in lingua originale, rendesse un po' meglio, perché pure il doppiaggio era molto sopra le righe!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, hai voglia ad arrivare ai livelli dei cinepanettoni...

      Elimina
  28. Bha.. magari qualcuno mi lapiderà ma KickAss2 mi è piaciuto e pure tanto...
    Il primo secondo me era geniale e il seguito non poteva certo essere altrettanto "fresco" e innovativo. Ma devo dire che virando un po' di più sull'umorismo e i momenti assurdi (che abbondano) rispetto al primo film, mi ha ugualmente divertito.
    Grande personaggio Stars & Stripes!

    RispondiElimina
  29. Io ho fatto una recensione stramba sul mio blog.
    Come lettore di Kick-Ass non mi ha fatto troppo impazzire, ma vedendolo senza pretese lo apprezzo

    RispondiElimina
  30. A me è piaciuto un bel pò: certo, inferiore al primo, ma aveva alcune trovate decisamente geniali (probabilmente prese dal fumetto, che non ho letto), come la scena del tosaerba messo sul bagagliaio dell'auto o la scena della vendetta di Mindy a scuola (degna forse di uno Scary Movie, ma con molta più intelligenza).

    RispondiElimina
  31. Forse sono l'unica persona al mondo, ma io odio le mini a fumetti di Kick Ass. Per correttezza, aggiungo purtroppo che non me ne sono persa una. Le odiavo ma non potevo farne a meno. La colpa di Millar secondo me è quella di aver preso un soggetto interessante (il primo numero della prima mini) e di averlo trasformato nel fantozzi dei vigilanti, perdendo ogni volontà di sviluppare l'idea e dedicandosi a raccogliere gli applausi per l'escalation di figuracce degli eroi e sangue tarantiniano.
    Siccome tutto ciò nel secondo è all'ennesima potenza, lo odio ancora di più.
    Il primo film di Vaughn mi era piaciucchiato perché nonostante le tamarrate i protagonisti erano un po' più umani nelle loro reazioni.

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails