venerdì 24 maggio 2013

83

Le 10 più grandi figure di melma di Capitan America

Uno potrebbe anche pensare che finire ibernato per vent'anni, essere aggiso dalla sua fidanzata storica o interpretato in un film da un tizio con le orecchie di gomma siano le sfighe più grandi mai successe a Capitan America. E invece. Ecco dieci clamorose figure dimmerda, dieci momenti assolutamente tragici vissuti da Steve Rogers detto Il Biondo in carriera [...]
10 - CAPITAN AMERICA DROGATO
(Captain America #372-378, 1990)
Nei cassoni da sala giochi dell'epoca, per spiegarti che i vincitori non usano droghe ci piazzavano una schermata ufficiale, firmata da un tizio dell'FBI, e ciao. Mark Gruenwald, invece, in questo ciclo di storie sulla testata del Capitano la prese MOLTO larga. Cap finisce accidentalmente esposto a una droga chiamata Ice durante un'esplosione. I primi segni di squilibrio si vedono subito, perché, sopravvissuto all'esplosione, Cap si limona Diamondback davanti a tutti 
Due numeri dopo, le cose precipitano: entra in una discoteca di una zona scusagna della città per chiedere informazioni e viene preso per pazzo
 Poi picchia Daredevil
 e si va a fare due spaghi con Kingpin
 La droga ha ormai la meglio: Rogers è fuori come lo Shuttle
Tanto che ci cresce pure la barba da delinquente. E quando la Vedova Nera e Diamondback provano ad aiutarlo, parlandogli del suo problema,
come tutti i drogati lui nega tutto. Le mena e corre a buttare nel water la roba che teneva nascosta in camera.
9 - CAPITAN AMERICA MENA IL PRESIDENTE (DUE VOLTE)
(Captain America #344, 1988)
Dove "il serpente più letale di tutti" è Ronald Reagan. No, davvero.
La Società dei Serpenti ha gettato una versione modificata e potentissima dell'idrolitina nell'acquedotto di Washington DC e la gente ha iniziato a trasformarsi in fratocugini dei Visitors. Cap va a controllare che il presidente stia bene, capisce grazie alla sua esperienza sul campo che in quella stanza buia c'è qualcuno (vabbè), e si accorge subito che la voce del presidente non è normale. A questo punto magari qualcuno si starà chiedendo perché Capitan America indossi il costume nero di U.S. Agent: all'epoca Rogers aveva avuto grossi casini con la Commissione per le attività super-umane, gli erano girati gli alfani e aveva assunto l'identità del Capitano/The Captain.
Al suo posto, come nuovo Capitan America, il governo aveva piazzato John Walker. Sì, il tizio che Diamondback definisce qui sopra molto meno fighetta del vero Cap. In seguito, Rogers torna ad essere Capitan America e John Walker raccatta il costume nero diventando U.S. Agent. Si vede che ci piacevano le tutine di seconda mano, oh. Fine spiegone, torniamo alla storia:
Cap riesce a neutralizzare Reagan, dopo che quello gli ha graffiato tutta la schiena come una pazza. Non è però la prima volta che l'eroe simbolo degli Stati Uniti d'America mena un presidente degli Stati Uniti d'America. Se durante la sua prima vita editoriale, ai tempi della Seconda Guerra Mondiale, Cap prendeva a cinquine e calci in coolo nazisti e giapponesi come se non ci fosse un domani, 
negli anni 70 scopre il marcio che si annida nel suo Paese. Captain America #175, luglio 1974: Cap e altri eroi, tra cui un Falcon con la pelle verde perché ha mangiato delle barrette di cioccolato scadute, sconfiggono il Secret Empire, loggia massonica deviata tipo la P2, ma con una passione per il viola.
Cap insegue il loro capoccia fin dentro la Casa Bianca, lo smaschera e, dopo che questi si suicida, esce di lì sconvolto. L'autore della storia, Steve Englehart, ha spiegato in seguito che, non si fosse capito, l'incappucciato numero 1 era il presidente Nixon (dimessosi poche settimane dopo per lo scandalo Watergate). 
8 - CAPITAN AMERICA REGAZZINO
(Captain America #355-356, 1989)
Guardando la copertina e dopo aver smesso di ridere, uno pensa che qualche terribile nemico abbia trasformato Capitan America nell'acquirente medio del topexan. E invece no, ha fatto tutto da solo.
O meglio: accortosi che il suo nuovo impiego da centralinista dei Vendicatori non era esattamente quello che si aspettava,
Cap decide di affrontare una missione travestendosi da giuvincello per non farsi riconoscere. Allora va da Sersi, la vendicatrice ETERNAmente pheega. Quella se ne sta svaccata sul divano a buttargli i doppisensi zozzi, ma siccome Rogers è prima di ogni altra cosa un signore, e prima ancora un uomo d'altri tempi, e prima ancora un minchione, non afferra.
Sersi lo accontenta, facendolo ritornare rEgazzino. Il che vuol dire niente siero del super-soldato nelle vene. Bella pensata, Stì. Complimenti.
7 - CAPITAN AMERICA CONTRO CICCIOPASTICCIO
(Captain America #395, 1991)
Una delle più epiche battaglie combattute da Capitan America, contro il potente Doughboy, un essere artificiale creato da Arnim Zola, il cui corpo era formato da impasto per la torta. No, sul serio. Cercate sull'internetto il significato della parola dough. E così, 
mentre Viper e il Teschio Rosso, uh, discutono d'affari nudi in piscina,
Cap e il Thor barbuto stanno per soccombere dinnanzi all'incontrastabile potere del gran visir di tutti i supervillain sponsorizzati dal lievito bertolini.
6 - CAPITAN BORGHEZIA
(Captain America #234, 1979)
Dicevamo: il Cap dei tempi della propaganda bellica prendeva a cazzotti Hitler sul primo numero del suo fumetto. Ma anni dopo le cose erano diverse. Anni dopo, stanco di tutti i terroni e i negher e della Washington ladrona, Cap si schiera con il fronte nazionale dei neonazi. Dice: ma ci sono delle telecamere! Sarà un impostore! 
No, è proprio lui, ma sotto il controllo mentale del Dottor Faustus. Ora, non si sa bene per quale ragione, ma a rimetterci quando Rogers sbrocca è sempre Devil
Non solo ti diventa nazionalsocialista, ma mena pure i diversamente abili. Vergogna.
5 - CAPITAN AMERICA CON DUE SIDEKICK
(Captain America #434, 1994)
Cap ha sempre avuto qualcuno che lo affiancava in battaglia: Bucky, Sharon Stone, Falcon, Rick Jones, Diamondback... Essendo nato tipo negli anni Venti, gli serve la badante, tipo. Nel 1994, durante un periodo in cui si cerca di rivitalizzare il personaggio, inanellando come vedremo una minchiata dopo l'altra su una scala da zero a MA CHE DIAVOLO VI DICE IL CERVELLO?!?, gli vengono appioppati però DUE sidekick contemporaneamente:
la peratissima Free Spirit e quel tizio lì accanto, Jack Flag. Uno con uno straccio davanti la faccia come Grifter dei WildCATS, un pigiama e I CAPELLI BIANCHI, ROSSI E BLU.
4 - CAPITAN DOMIZIANA
(Captain America #391, 1991) 
Nel ciclo "Superia Stratagem" (Captain America #387-392), Cap e Paladin si trovano alle prese con una nave da crociera piena di supervillain donne incazzatissime. I due provano a opporre resistenza,
ma vengono incaprettati e portati via come gli sconfitti durante la battuta di caccia di Fantozzi
Poi li legano a una sedia e ci fanno la danza seSSi ipnotica, ma Cap resiste e viene preso come premio a cinquine forti in faccia
A lui e a quel pistola di Paladin dice bene perché Asp e Black Mamba della Società dei Serpenti non sono proprio così cattive-cattive, e corrono a liberarli. Per portarli via da lì, dopo aver neutralizzato due guardie e averne indossato le divise, passano a Cap e Paladin i loro costumi:
nasce il temibile Capitan America travestito
3 - CAPITAN AMERICA FUCK YEAH!
(Captain America #431 e successivi, 1994)
Dicevamo poco sopra: il Capitan America MODERNO del 1994. Negli anni in cui abbondano spalline da robot giapponese e tasche e taschine sui costumi, Cap viene sottoposto al trattamento JIMLEEROBLIEFELD, e ne esce così
Eccolo, il Capitan America eroe dei GGGGGiovani, in visita all'asilo nido dei piccoli Zemo, o che stringe tra le braccia Free Spirit fissandole le pere. Con le spalline anticarro, la stella sul petto allargata sulle taschine per portarsi dietro la bussola, il filo per cucire e le merendine. In compenso, però, poi peggiora
Pochi numeri dopo, con la scusa ridicola che potete leggere nel boxino giallo sulla copertina qui sopra, viene rifilata a Capitan America un'ARMATURA
Un'armatura vera e propria, con tanto di casco, costruita da Tony Stark,
 CHE VOLA
D'altronde il Cap degli anni 90 con questa cosa del volo era fissato. Ogni due per tre lo si vedeva piantare la sua vecchia moto...
...per un supercaliffo volante. A furia di frequentare Falcon, al posto dell'invidia del pene aveva maturato l'invidia delle penne
2 - CAPITAN AMERICA LICANTROPO
(Captain America #405-408, 1992)
Un ciclo di storie del Capitano entrato nel mito. A furia di pernacchie. 
Rogers viene trasformato da un esperimento in un licantropo (lupo-che-era per i traduttori italiani di Futurama) e nell'arco di quattro numeri si azzuffa con un sacco di tizi più o meno ferini.
Qui, ad esempio, vediamo come un'artigliata di Wolverine lo faccia regredire allo stadio di Lassie, spingendolo a tornare subito a casa
Qui invece è alla guida di tutta una cumpa di tizi feroci con i capelli a punta
Qui organizza un'evasione da una prigione sotterranea,
allestendo una clamorosa piramide umana licantropa che neanche ai Giochi senza Frontiere
E qui, infine, ci mozzica la pistola a Cable. Così, per cazzimma
1 - IL CAPITAN AMERICA DI ROB LIEFELD
(Captain America vol.2, 1996-1997)
Dai, su. Lo sapevate fin dall'inizio. L'immagine promozionale che ha ricevuto più prese per il coolo nella storia del fumetto americano (e sì, la versione di ridere con questo cap senza costume l'hai già vista. Tipo millemila volte. Non c'è bisogno di postarla nei commenti, grazie). Ché poi uno pensa che, sai com'è, visto che il mondo intero e suo cugino c'hanno riso sopra, il buon Rob abbia poi adottato delle contromisure. Evitando, tipo, di ritrarre in seguito il suo Capitan America con il cofano di una Buick al posto dei pettorali
E invece mica tanto. Ma il problema di cui nessuno parla è un altro:
sulla copertina del numero 2 del Capitan America Heroes Reborn, Cap ha i peli sul petto e sulle gambe.
Tre mesi dopo (numero 5) gli sono cresciuti anche sulle spalle. Gli avessero dato solo un po' più di tempo, e Liefeld ti ritirava fuori il Capitan America Lassie. Garantito al limone.

83 commenti:

  1. Ma più che altro... perché nella seconda copertina di Heroes Reborn c'è l'ovale della faccia di una e anche un pezzo di braccio?? o__O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. era quello che mi chiedevo anch'io.

      Elimina
    2. Quel volumetto ce l'ho (trovato a un euro, riso troppo, comprato) e per quanto mi piacerebbe dire che è solo colpa di Liefeld, in realtà ha il suo senso visto che all'interno si scopre che moglue figlio di Steve in realtà sono cyborg che gli si smontano faccia e arti (don't ask)
      Certo non toglie che quella cover è di una bruttezza indescrivibile.

      Elimina
    3. credo fosse una citazione (involontaria?) del DCiano OMAC di Kirbi....

      Elimina
    4. Cavoli, grazie della celerissima risposta!!
      Certo, a 'sti punti è una trama talmente ridicola che preferivo non saperlo XD

      Elimina
    5. La cosa un minimo salvabile di quella trama, e probabilmente l'unica di tutto il Cap di Liefield, era che in quella realtà Steve non si era ibernato: si era opposto all'uso dell'atomica ad Hiroshima ed il presidente Truman gli aveva fatto il lavaggio del cervello, facendogli credere di essere un cittadino normale e resettandogli ciclicamente la vita, con tanto di famiglia farlocca robotizzata. Si, possiamo proprio chiamarlo...The Truman Show ^_^

      Elimina
    6. aggiungerei che in quella realtà il Cap ibernato veniva sottoposto a lavaggio del cervello, e periodicamente scongelato per delle missioni in cui erano richieste le sue capacità. Qualcuno ha detto Soldato d'Inverno?

      Elimina
  2. Cap e' uno dei miei personaggi preferiti, ma stranamente avevo questo buco di memoria sulla produzione delle sue storie negli anni 90. Adesso capisco, devo aver rimosso interamente quel decennio causa bruttezza delle storie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non tutta, la gestione Mark Waid degli anni '90 era ottima. ;-)

      Elimina
    2. hai ragione! chissa' perche' credevo che il ciclo Waid fosse degli anni 2000.

      Elimina
  3. se ricordo bene, la tizia era la moglie ed gli avevano tirato uno scherzone poco figo....la sua famiglia erano dei fantocci

    RispondiElimina
  4. Dopo la trasformazione ad opera di Sersi, davanti a Sersi, si è dovuto chiudere in bagno per almeno 20 minuti. Effetti collaterali del diventare un regazzino davanti a una pheega abbigliata in stile vedo-rivedo.

    RispondiElimina
  5. posso sapere come Liefeld sia considerato in America? Un buffone o un nuovo guru del disegno?
    Per me che disegno è quasi un affronto quest'uomo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beh, nuovo guru... era sulla cresta dell'onda non meno di 10 anni fa.

      Elimina
    2. sì è vero, allora mi correggo: come precursore di uno stile di disegno. Adesso vedo che viene sbeffeggiato, ma allora come lo consideravano?
      Qui non possiamo nemmeno chiamare in causa il "se vuoi rompere una regola devi prima conoscerla."

      Elimina
    3. Le perculate a Liefeld iniziarono praticamente subito (sulla rivista Hero Illustrated, concorrente di Wizard, lo crocefiggevano un numero sì e l'altro pure), ma il fenomeno "disegnatori superstar > Image > Marvel e DC che scimmiottano le cazzate della Image" è per un buon 33% attribuibile a lui, quindi Liefeld resta - che piaccia o meno - un pezzo di storia del fumetto USA. Becera, ma sempre storia è.
      Aggiungo che a) X-Force e alcuni lavori inchiostrati da inchiostratori in gamba - come il più volte citato a queste coordinate What IF? Wolverine Agent of SHIELD con chine di Scott Williams - non erano schifosi come buona parte della sua produzione successiva. b) Deadpool, il tizio chiacchierone che tutti i Marvel-fan adorano e che a te sta sulle balle, è (almeno) per metà una sua creazione.

      Elimina
    4. Purtroppo era considerato un grande, la DC lo considera tale tuttora: ricordo le pubblicità "dal numero 9 la leggenda del fumetto Rob Liefeld scriverà e disegnerà Deathstroke" l'anno scorso. :/

      Elimina
    5. Guarda, ti capisco. Io volevo fare il fumettista, ma ho rinunciato perchè... boh varie ragioni ma una era che avevo troppe lacune sul disegnare alcuni soggetti.
      Poi apro i Vendicatori ed il Cap della Rinascita degli Eroi (premetto che fino ad allora, Liefeld ero riuscito a non sapere nemmeno chi fosse) e vedo che hanno messo a disegnare sto tizio, che fa tali strafalcioni che se mi fossero capitati, avrei dato fuoco al foglio da disegno per cancellare le prove (XD)
      Lì non solo mi sono un pò rivaluato, ma ho capito che forse avevo fatto bene a lasciare perdere: io volevo fare bei fumetti XD

      Elimina
    6. @ DarkAlex: Nel mondo del fumetto non esiste solo Rob Liefeld (E PER FORTUNA!!!!) quindi credo che se vuoi davvero fare il fumettista, ti puoi proporre seguendo dei grandi maestri come Sergio Toppi o Gianni De Luca per fare due esempi.
      Poi vedi te qual è il tuo stile.

      Elimina
    7. @AlmaCattleya: ti ringrazio di cuore per l'incoraggiamento, ma è storia ormai vecchia e ci ho serenamente messo una pietra sopra da più di dieci anni ;)
      Su Liefield ero scherzoso, i motivi veri sono stati altri.

      Elimina
  6. Più è lunga la vita editoriale di un personaggio e più è probabile che finisca a fare cazzate XD
    Tante cazzate, direi anche troppe XD

    Povero Cap, pure l'invidia delle penne!

    RispondiElimina
  7. Il cap america con l'irsutismo...

    Ma perchè negli anni 90 nessuno ha spezzato le mani a Leifield. E anche prima. E anche dopo.

    RispondiElimina
  8. Piango. Davvero. Ho riso così tanto che mi sono uscite le lacrime, seppur queste (fis)avventure le conoscessi quasi tutte.
    Questo post, poi, me lo segnalibro a parte. Da usare la prossima volta che mi trovo a discutere con lo zoccolo duro del purismo fumettistico, quelli che "i fumetti americani son SERIOUS BUZINEZZ" al grido di "tho, guarda che ha fatto mamma Marvel negli ultimi cinquant'anni e snettila di scartavetrarmi i baugigi!"

    RispondiElimina
  9. Stendo un velo pietoso sul ciclo di Rob, ma mi chiedo cosa sarebbe stato di uno spunto come quello di Cap congelato perchè in disaccordo con un Paese che atomizza i nemici in mano a Moore simili, e difendo il povero Gru che ha gestito x dodici anni lo Scudiero con l'entusiasmo del fan, se non con il talento di un Peter David ( è innegabile che il Golia Verde era + brillante in quegli anni ).
    Una parola sulla famosa saga del Segreto Impero che io ho letto da bambino sugli albi Corno e molto mi impressionò : Englehart è stato tra i primi ( Waid prende in mano il personaggio nel '96 ) a capire che era il caso di inserire il personaggio , considerato che indossa la bandiera, in contesti in cui si confrontasse con le contraddizioni della terra delle occasioni. Cosa diversa dal farne un veicolo interventista ( Cap ha dichiarato guerra ai nazi poco prima degli States ) o di propaganda ( la Corno stampò un episodio con il ns in Viet solo nel 1981 sulla ristampa gigante perchè prima i tempi non erano maturi da noi x vedere Cap schierato con i berretti verdi di Wayne ).
    Grazie x il post: è la prima volta che noto che Cap con la barba randagia x la matita di Lim è Aaron Eckhart !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la storia dell'opposizione di cap all'atomica con conseguente ibernazione(proprio come il cap di Liefeld)viene usata anche nella run GHIACCIO disegni di Jae Lee i testi non ricordo,all'epoca tutti a gridare al capolavoro dimenticando che comunque era un idea riciclata e ampiamente criticata durante heroes reborn

      Elimina
  10. Il Cap di Rob non poteva che essere il numero 1. Al di la del cofano pettorale si distingueva anche per altre caratteristiche Liefildiane: mascella serrata e dentatura Colgate un bella vista; braccia più larghe che lunghe; problemi tricotici da cavaliere dello zodiaco; e scudo di latta accartocciato intorno al braccio... una meraviglia!
    PS: geniale l'idea di tradurre Auto-mannara con "Auto-che-fu"

    RispondiElimina
  11. Comunque mai visti tanti disegni così brutti tutti assieme, ma chi è quella Capra del #372 ?

    RispondiElimina
  12. Scusa Doc, ma tirare una fila di cinquine a non uno ma a ben due presidenti, non è assolutamente classificabile come figura di melma: è da applausi XD

    LA vera figura di melma l'ha fatta al suo debutto come Capitano, a Las Vegas. Arriva al casinò tenuto in ostaggio dalla Squadra dei Serpenti ed ovviamente la Polizia lo ferma con le tipiche domande esistenzialiste delle Forze dell'Ordine "Ma che vuoi fare, dove vai e chi sei?"
    E Cap "Io.. sono dei Vendicatori"
    Poliziotto "Bene, fammi vedere le credenziali"
    Cap -Pensa: cazzabubbola, sulla tessera c'è scritto Capitan America- "Ehm.... non le ho"
    Poliziotto "Ecco, allora Mr Vendicatore, perchè non ci fai lavorare e non vai a rompere gli zebedei altrove?"

    Più di così XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È la situazione: tutto quello "mi scusi presidente se le devo mettere le mani addosso" mentre combattono :)

      Elimina
    2. Si in effetti hai ragione XD

      Elimina
    3. ma che figura di melma! è educazione!

      Elimina
  13. Ronald Reagan è un un rettiliano: gomblotto!

    RispondiElimina
  14. Bella la citazione a Team America ;)

    RispondiElimina
  15. https://www.google.it/search?q=cap+rob+liefeld&safe=images&client=ms-android-samsung&source=android-browser-type&hl=it-IT&source=lnms&tbm=isch&sa=X&ei=4RifUY3sNYWZO73ngMgD&ved=0CAgQ_AUoAQ&rlz=1Y1XIUG_itIT519IT520&biw=360&bih=567&sei=5hifUb-UCcaBPZH4gfAF#biv=i%7C0%3Bd%7CDVdq49gnQQz_nM%3A
    forse questa è nuova...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quella roba all'inizio del punto 1? di non cominciare a postare 'sti fotomontaggi visti e rivisti due milioni di volte?

      Elimina
    2. doc, nell'errore però una perla: se apri la ricerca nel link sopra, chiave "rob liefeld cap", ottava riga (almeno per me) ecco spuntare la locandina di... THE EXECUTIONER|

      Elimina
  16. Personalmente aggiungerei alla lista una "menzione onorevole", vale a dire il tristissimo e poverissimo film del 1990 in cui a Cap ne succedono di tutti i colori. A un certo punto, se non ricordo male, è costretto a fare l'autostop e, non soddisfatto, ruba pure l'auto al legittimo conducente dopo averlo raggirato, abbandonandolo in mezzo al niente. Da vero eroe.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. All'inizio del post c'è un link. Prova a cliccarci sopra ;)

      Elimina
    2. è già la seconda volta che non vedo i link all'inizio degli articoli. Devo decisamente sistemare la mia soglia dell'attenzione. Chiedo venia.

      Elimina
    3. esiste anche un film ancora più vecchio sul capitano e non solo, ce ne dovrebbe essere anche uno turco...

      Elimina
    4. Si, c'è anche quello turco:
      http://www.youtube.com/watch?v=HrPuEWQXzLg

      Elimina
    5. Gustavo da Parma24 maggio 2013 13:05

      Mi prenderò sicuramente sputi e pernacchie, ma, da quel poco che ho visto, quel film di Cap centrava l'atmosfera maggiormente l'atmosfera di quello nuovo

      Elimina
    6. Più che altro, perchè il Teschio rosso diventa un fascista italiano? Maledetti!

      Elimina
  17. Buahahahahaha :D
    http://25.media.tumblr.com/tumblr_m7p7wwEAEW1r34y4ho1_500.jpg

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quella roba all'inizio del punto 1? di non cominciare a postare 'sti fotomontaggi visti e rivisti due milioni di volte?

      Elimina
    2. Scusa Doc io e' la prima volta che lo vedo °_°

      Posso riavere la mia tessera adesso?

      Perfavore.

      Elimina
    3. Per questa volta passi.
      La prossima viene il Boia a menarti.

      Elimina
  18. Io una spiegazione per cui il Cap mena sempre il cornetto ce l'ho: perchè è rosso comunista!!! A questo punto invece di Capitan potrebbero chiamarlo Cavalier :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non solo rosso comunista, ma anche magistrato! Cavalier America deve pur difendersi, no? :D

      Elimina
  19. Forse le Sproporzioni di Leifield dipendono dai peli sotto il costume? Rob nn è un disegnatore-che-era ma un genio incompreso!

    RispondiElimina
  20. Mi dispiace essere kattifo, ma Cap se si esclude la parentesi di Waid, cap dalla fine della gestione De Matteis(piangniamo) a quasi tutti gli anni 90 erano davvero penosi sopratutto per le storie scritte da Gruenwald che fu davvero un ottimo editor e nerd nell'anima ma davvero un pessimo scrittore, senza contare dopo Mick Zeck al povero capitano gli hanno affibiato disegnatori a cui per contratto si dovevano fratturare entrambe le mani per poter disegnare cap

    RispondiElimina
  21. Forse le Sproporzioni di Leifield dipendono dai peli sotto il costume? Rob nn è un disegnatore-che-era ma un genio incompreso!

    RispondiElimina
  22. Cap disegnato dal buon Rob è fuori concorso per manifesta superiorità (o inferiorità dipende dai punti di vista).
    Appurato questo, Cap con l'armatura non se batte! Un orrore indicibile.

    Parlando di avvenimenti recenti Cap è diventato anche un mega ragno-energumeno che si fa legnare da Venom (quello non è Venom...[pianto intinterrotto])

    http://www.google.it/imgres?imgurl=http://static.comicvine.com/uploads/original/0/6063/1923475-venom008_cov.jpg&imgrefurl=http://www.comicvine.com/articles/marvel-amazing-spider-man-and-his-avenging-friends/1100-143376/&h=2700&w=1778&sz=738&tbnid=fyX3wc7EypCNsM:&tbnh=103&tbnw=68&zoom=1&usg=__spPyQZaRjwhli3ydlKS78K7_Uas=&docid=IlCeoPHw3jCSMM&sa=X&ei=ISKfUbLaEsWbPebJgKgF&ved=0CG4Q9QEwCA&dur=351

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei sicuro che il ragnone sia cap?
      Me sembra Moon Knight

      Elimina
    2. Il cappuccio è quello di Moon Knight ma ti assicuro che è Cap.

      Elimina
    3. Si è Cap.
      E' successo sulle pagine di Spidey in Spider Island

      Elimina
  23. Tutte le storie qui presentate dei '90 su cap le ho lette.
    Sara' per questo che faccio fatica a riaffezionarmi alla Marvel,comunque.....Doc,non mi citi la piu' grande trollata della casa delle idee ai danni di Steve Rogers?
    Cioe' Pym che cerca di fregare ogni logica scientifica/umana/spaziale annunciando al nostro Capitano che gli si puo' far espellere il siero del supersoldato dal suo sangue grazie a una siringa?

    Una roba talmente tanto grossa che perfino quando la lessi la prima volta a 9 anni ci rimasi male per l'assurdita della cosa.


    Ps:Devil riesce a prendere punti figaggine pure nei post in cui lo si nomina 2 volte.

    RispondiElimina
  24. Paolo Pugliese24 maggio 2013 10:56

    Prima che arrivasse il mai troppo celebrato Brubaker, la serie di Cap era illeggibile, soprattutto negli anni '90, apoteosi del pacchiano e fiera del lettore disgustato. E' un caso, poi, che la maggior parte dei momenti nella Top ten dei momenti-pernacchia sia stata disegnata dal ridicolo Ron Lim?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sempre sia lodato Brubaker, è solo grazie a lui se ho finalmente smesso di guardare Cap cone un pirla con la pancera a righe e ho cominciato ad apprezzare le sfaccettature più complesse e profonde del personaggio...

      Elimina
    2. Non ho letto il ciclo di Brubaker, ma occhio che nei 90s c'era il ciclo Mark Waid / Ron Garney che spaccava di brutto. Ma di brutto brutto!

      Elimina
    3. Vero, ma durava relativamente poco. Io comunque, pur trovando ridicolo il ciclo di Gruenwald, lo perdonavo perchè sprizzava amore per il personaggio da tutti i pori. Ah, il sidekick Jack Flag, com'è, come non è, è finito a fare il Guardiano della galassia!

      Elimina
  25. Doc,ma non mi parli di Agent America?

    Versione umana:
    http://www.internationalhero.co.uk/f/fightam3.jpg

    versione urangutang:
    http://25.media.tumblr.com/tumblr_lqcblliXRt1qm2nmbo1_500.jpg

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho un post in cantiere sugli "altri" Capitan America da un paio d'anni. Prima o poi lo completo.

      Elimina
  26. Purtroppo per cap ii fatto di essere per l'appunto "il capitano d'america" e quindi un simbolo di patriotismo che automaticamente attira le peggiori figure di melma...
    Ke poi basta uno scrittore abbia delle idee geniali (tipo heros reborn,saga del clone erc.) che si rovina la reputazione di un eroe.

    P.s. che alla marvel sono dei geni in queste cose e poi sistemano tutto con il "guarda la" e torna tutto come prima

    RispondiElimina
  27. In fondo noi lo amiamo (sì?) proprio perché è un pò pasticcione, il nostro Paolino Paperino! No aspe, di che cacchio si stava parlando qui? Vabbè insomma, lo prendiamo per quello che è. Ma ci sono decisamente un paio di personaggi molto The Executioner style (ormai uno stile di vita più che un personaggio), tipo quell'armatura un pò così, con doppie spalline perché c'erano i saldi all'emporio delle spalline (nelle prossime avventure The Executioner c'avrà TRE paia di spalline, tiè!), oppure il sidekick coi capelli pazzerelli e la maschera molto Image. Insomma, bellissimi momenti, grazie per questo articolo che getta luci inquietanti sugli stilisti dei supereroi!

    RispondiElimina
  28. Hai capito il Teschio Rosso! E uno pensava che fossero solo Destino e Magneto a bombarsi le pheeghe!

    RispondiElimina
  29. Gustavo da Parma24 maggio 2013 12:40

    La cosa ora traumatica è quella firm aenorme al centro della copertina di capitan america.
    Della serie: -la vedete questa cagata pazzesca? la vedete? Beh... l'ho fatta io! eh?-

    RispondiElimina
  30. Capperi, io il volume di Cap licantropo in italiano ce l'ho!
    Mi sono sempre chiesto cosa spinse l Marvel Italia a pubbblicare una roba simile, e a me nel comprarlo !

    Qualcuno si è mai chiesto come deve essere un my little pony disegnato da Liefed ?

    http://fc05.deviantart.net/fs71/f/2011/055/f/4/my_little_rob_liefeld_pony_by_galago-d3a9rli.png

    RispondiElimina
  31. Ma quanto erano meravigliosamente meravigliose le tavole di Sal Buscema? :)

    RispondiElimina
  32. Quando ho letto "Capitan America drogato e licantropo" sono morto sulla tastiera dal ridere...

    RispondiElimina
  33. Doc lo sai che una quindicina di anni fa uscì un albo "Captain America: The Legend" (in italia su "Marvel Heroes: La Leggenda") in cui tra i vari editoriali c'erano anche "I 10 momento più imbarazzanti della storia di Capitan America e alcuni sono pure in comune XD

    Comunque a me Jack Flag è sempre stato simpatico, non so perché, e poi è in realtà meno sfigato di quanto non sembri: recentemente risbucò su Thunderbolts dove da solo tenne a bada tutto l'intero gruppo di Osborn...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande, volevo scriverlo anche io di Jack Flag che ridicolizza da solo tutti i Thunderbolts più un numero imprecisato di agenti!

      E' balzato subito vicino alla cima della lista dei miei personaggi preferiti, specie dopo esser stato paralizzato a tradimento da quel coniglio di Bullseye!

      Elimina
    2. Come anticipavo sopra, Jack Flag, una volta arrestato e ridotto in carrozzella dai Thunderbolts, viene internato nella 42, la prigione per superumani nella Zona Negativa. Lì, nonostante l'handicap, guida la resistenza contro le orde di Blastaar, viene aiutato da Starlord e dai Guardiani della Galassia, guarito grazie a tecnologie aliene ed integrato nel gruppo. Grande Jack!

      Elimina
  34. A me Cap con l'armaturina e il caschettino fanno venire tanto in mente un "supereroe" (tra virgolette perchè la serie è più un percoolamento dei supereroi veri e propri) di un cartone animato americano semisconosciuto, di cui non ricordo assolutamente il nome purtroppo, ma che ha qualche affinità/somiglianza con Ant Man...

    Mah.

    RispondiElimina
  35. Ohhh Iron Man beve, Capitan America si droga. Sono i miei eroi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cap è come i nostri politici, l'hanno drogato a Sua insaputa; non è proprio come farsi comprare una barca o una casa ma il concetto è lo stesso.

      Elimina
  36. Aggiungerei anche la figura di palta fatta da Capitan America in versione Nomad che inciampa nel proprio mantello e si fa sfuggire i cattivoni da sotto il naso come uno Stramaccioni, e poi per la rabbia si straccia le vesti

    http://imageshack.us/a/img259/8192/captainamerica180pagina.jpg

    Spero si veda

    RispondiElimina
  37. Ciao Doc, sono uno stalker incallito del tuo blog e, a parte per porgerti i dovuti ringraziamenti per tutte le risate che mi regali con questi articoli, volevo provare a rispondere al dilemma del perchè Cap sbroccato se la prende sempre con Devil.

    Il buon capitano è solo uno che sa tenere rancore.
    In una vecchia storia del diavolo rosso toccò proprio a Devil impazzire momentaneamente (colpa di fiale radioattive o menate simili) e si mise ad attaccare briga aggratis con Cap, in quel momento impegnato in alcuni match di beneficenza allo stadio. Probabilmente la cosa non deve essergli piaciuta molto e ogni volta che può servirsi lui della scusa dell'incapacità di intendere e volere non perde attimo a saccagnare di botte il non vedente.

    RispondiElimina
  38. Ah, il buon vecchio Jack Flag. Ricordo una sua versione meno glam rock/ Twisted Sisters ai tempi della run di Warren Ellis in Thunderbolts, in cui aveva solo il fazzoletto in faccia. E prendeva praticamente legnate da praticamente tutti i T'bolts.
    Spadaccino compreso.

    RispondiElimina
  39. Mai detto e mai mi dirà qualcosa Cap. America u.u

    RispondiElimina
  40. "Non solo ti diventa nazionalsocialista, ma mena pure i diversamente abili."
    ah! praticamente un leghista.

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails