giovedì 12 aprile 2012

38

Topo Byte: l'informatica e Internet per i lettori di Topolino del 1997

Topo Byte 2 1997
Un mesetto fa, dicevamo di Mouse, il Cybergiornale di Topolino: l'internetto, i computer e l'arrivo della PS2 e degli MP3 nel 1999. C'era già stato però quache anno prima, ti si faceva notare su Twitter (grazie, Mira Kokoro!), un ALTRO allegato al settimanale Topolino dedicato agli stessi argomenti. Si chiamava Topo Byte, aveva a differenza di Mouse il classico formato libretto, è esistito per soli tre albetti tra il 1996 (Topo Byte Speciale Natale, Topolino 2141) e il 1997 (Topo Byte Speciale Vacanze, Topolino 2167). In mezzo, questo Topo Byte Speciale Futur Show (Topolino 2158, aprile 1997), pieno di marchettoni alla fiera (allora) bolognese e ad Apple. E allora, com'era il futuro spiegato ai ragazzini di quindici anni fa? [...]

Quali erano i "videogames" (sempre al plurale, per assicurarsi la solita figura da terroni) del momento? E cos'era l'MMX (si piange)? Sapevamolo
Andavano ancora di gran moda, nella primavera del 1997, i programmi multimediali. Termine generico che copriva tutte quelle meenchiate costosissime piene di filmati che dopo due minuti sembravano fighe, dopo cinque insomma, dopo dieci nessuno lo sapeva, ché eri già tornato in negozio a cercare di cambiare quella sòla con qualcos'altro. Invano, chiaramente, perché una volta sbolognata a qualcuno, col piffero che il negoziante se la riprendeva dentro. Comunque: con questo Steven Spielberg's Director's Chair, questa fiera del genitivo sassone, leggiamo, "Dirigi tu il nuovo film di Steven Spielberg". Il che spiegherebbe da dove siano saltate fuori tutte quelle poottanate prodotte dal regista negli anni seguenti, da Deep Impact a Jurassic Park III, passando per quei film di merda su Zorro.
Saltando tutte le prime pagine di peeppe sul Futur Show edizione "2997", con Alberto Tomba testimonial - don't ask - leggete pure lì a sinistra (un bel, deciso clic per ingrandire) quale miracolo fantascienzo era il "robot turistico". Perché lo sapevate, sì, che i navigatori satellitari li hanno inventati i cinesi, vero? No? Neanche i cinesi.
A seguire, due pagine di pompeeni approfondimento sulle novità Apple. Come un costosissimo, terrificante Macintosh per il ventesimo anniversario della linea, oppure l'enciclopedia multimediale Omnia '97. Quando ancora avevano un senso le enciclopedie multimediali, e la gente comprava Omnia ed Encarta. Di più: quando ancora avevano un senso le enciclopie, e la gente spendeva i miGlioni per piazzarsi in casa una Treccani e combattere la sua lotta di classe privata e silenziosa con i vicini.
Qui si parla invece di retrogaming, con un tempismo peraltro perfetto, visto che Nicola Salmoria aveva appena scatenato sul mondo il kraken del primissimo MAME per MS-DOS. Ma attenzione allo sgùb: scopriamo infatti che Pac Man è una mela che mangia i semi. Ossia una mela cannibale necrofaga. Stronzo te a non capirlo prima.
Una carrellata di giochi pezzenti per PC, di cui vengono soppesate le "Topoforze" e ai quali viene rifilato un Topovoto. E cioè, per tutti e quattro i titoli, un quattro su quattro politico
Sega Saturn italiano
E qui piangiamo. Non solo perché il Saturn era una console meravigliosa, come è pronta a testimoniare la tua imponente collezione di shmup e picchiaduro giapponesi, ma perché in Europa ne è arrivata purtroppo solo un'ombra sbiadita in scocca nera, a cui PlayStation ha dato fuoco in un niente. Del resto, in Italia la vendeva ancora Giochi Preziosi. Nei negozi di giocattoli. "Un incredibile lettore multimediale" per leggere gli utilissimi "photo CD": una pubblicità che ti faceva venire addosso una voglia di cacciare cinquecento sacchi incredibile, guarda. Ma vaffangiro.
 Seconda parte della carrellata di, si perdoni il termine, recensioni. Con piglio critico, però, qui ai quattro recchie di Topolino ("wow!") si affianca anche qualche severo tre recchie di Topolino ("niente male"), va detto
Sempre sul pezzo, Topo Byte si lancia in lodi sperticate del successore del Pentium, il Pentium MMX. Che però aveva un sacco di casini pure lui e il mese dopo c'è che è arrivato il Pentium II e ciao, cì, salutami tutti.
Di PCMCIA, ossia schede modem fax e praticissimi adattatori per collegare il PC a un cellulare Etacs o GSM al modico prezzo di 650mila cucuzze più IVA. Solo per l'adattatore. L'ultimo rigo della seconda pagina spiega come per collegarsi a Internet sia necessario un abbonamento
e, how conveniently, giri pagina e c'è questo propostone. Erano ancora i tempi in cui si pagava sia l'abbonamento a Internet che il traffico telefonico, in cui insomma si prendevano doppie incoolate e si ringraziava pure, e fiorivano in giro i provider e i loro programmini di connessione, prima dell'avvento di Tiscali, di Infostrada, del gratis per tutti. Ai tempi, la tua prima connessione alla Rete (1996) l'avevi pagata uno sproposito: era un provider locale con un nome da setta di carbonari, per entrare dovevi riprovare il login venti-venticinque volte, ogni tanto non partiva proprio. Così, perché non gli andava. La tua stanza era un coro di fischi da modem che mollami
Fa una grande, enorme terezza constatare come il "vocabolario del futuro" contenga termini incatenati al passato e gettati in fondo a un fiume. Cioè, dai, seriamente: i pin delle prese per stampanti?
Tre giochi per la prima PlayStation, prima che scoppiasse ovunque la mania e la PlayStation diventasse la pleistéscio, idolo pagano di un esercito di ragazzini col cappellino. Exhumed era un Doom d'Egitto, Blood Omen ti piaceva un casino e Spider, alla fine, pure. Nonostante fosse un giochillo parecchio pistola 
Occhio ai sintomi dei virus ("suono ininterrotto di una minacciosa musichetta" e "comparsa di messaggi minacciosi". L'avvio di Windows 95 però non contava) e a "MARIO, il tuo amico PC"
Seguono i consigli per la profilassi informatica e per curare un computer infetto ("rivolgetevi a un espertone che salvi il salvabile", e buongiorno) e le "fantastiche sorprese" di questo mraviglioso computer amico di cui a nessuno è mai fregata un'infiocchettatissima
Chiudiamo con la pagina della posta, che a scanso di equivoci su chi ha cacciato i soldi per l'allegato la cura direttamente Apple. Le domande di Vincenzo da Napoli sono da momento strappalacrime a C'è posta per te. Ah, dimenticavi: la pagina accanto? La pubblicità con sfondo arancione? Guardate il primo CD, in alto a sinistra. Ora capite da dove escono, sì?



38 commenti:

  1. Mamma che ricordi Doc!!!
    Questo post è praticamente un tuffo nel passato!
    Me lo ricordo bene BLOOD OMEN, avevo la demo col cd di GIOCHI PER IL MIO COMPUTER di quell'anno ma mi piaceva un casino nonostante potessi giocare solo due livelli.
    DIRECTOR'S CHAIR ce l'avevo anche...lo davano in omaggio o con la STAMPA o col CORRIERE DELLA SERA di quegli anni...e mi ricordo che nel primissimo pc che ebbi mi andava lentissimo (quando non mi si bloccava), poi mi partì come una scheggia...per scoprire che potevo solo girare il film con Tarantino e la Aniston e nient'altro. Avrei dovuto aspettare THE MOVIES 8 anni dopo per poter creare qualche poottanata migliore.

    RispondiElimina
  2. Beh, credo che lo Slogan "Il Magico Mondo della Mela" e l' esortazione a diventare tutti registi di Indiana Jones dicano tutto... -_-

    RispondiElimina
  3. Una mela cannibale e necrofaga! Ma come ti vengono?
    Blood Omen è uno dei miei giochi preferiti sulla playstation, ed exhumed lo giocai sul Saturn di un amico, dove le texture rimanevano belle dritte.

    RispondiElimina
  4. guardavo che il provider Radio Data Network esiste ancora.. con un template del sito proveniente ovviamente dalla fine degli anni 90.

    RispondiElimina
  5. Che nostalgia!
    Il futurshow 2997 è stato il primo (di credo ben 3) Futurshow a cui sia mai andato... Mi ricordo ancora la vista di Spider per Playstation e la mia speranza che arrivasse su PC, tanto "i giochi sono più importanti su PC che su console, il PC è il futuro..." pesai XD

    Devo ammettere che il "gioco" di Steven Spielberg ce l'ho ancora ed era davvero simpatico, ma probabilmente sono affetto da problemi mentali...

    E, per finire, vi prego, non ditemi che ero l'unico che con il primo computer con monitor CRT aveva anche acquistato (i miei genitori, ovviamente) il copri schermo in "cristallo" (probabilmente PVC o un pezzo di finestrino di una sfortunata Panda) per ridurre le RADIAZIONI dello schermo e il loro effetto nocivo per la mia già sofferente vista.

    Quanti ricordi sto post, grazie Doc!

    RispondiElimina
  6. Exhumed l'ho consumato su Saturn e, a parer mio, è uno dei migliori FPS in assoluto, poi quell'atmosfera unica, quella grafica con effetti di luce in tempo reale, che "tagliava" le malelingue sulle prestazioni del Saturn...

    RispondiElimina
  7. Gentaglia, ho comprato in aeroporto dieci chili di Topolini vecchi (ottime annate) per le pubblicità fuorvianti. Poi lamentatevi.

    Nei prossimi giorni, invece, ci sciroppiamo un po' di chicche trovate su ebay. A cominciare dal supersorpresone di lunedì.

    Non avete proprio idea

    RispondiElimina
  8. Il vocabolario del futuro è la pagina migliore.
    Ho unqa fitta di nostalgia da Floppy Disk

    RispondiElimina
  9. Il pacman mela, altra marchetta apple?

    Gran bell'articolo di antiquariato!

    :-D

    RispondiElimina
  10. Noo, il Sega Saturn... :( RIP.
    Del videogioco "interattivo" di Spielberg me ne ero proprio scordato! Vado sul Tubo a cercare qualche video :D

    RispondiElimina
  11. Grazie Doc per questa grandiosa recensione che mi ha permesso di fare un tuffo nel passato.

    RispondiElimina
  12. Mitico Blood Omen...uno dei miei primi giochi per Playstation. L'ho ricomprato qualche anno fa in versione americana. Exhumed invece l'ho trovato in un negozietto gestito da amici.

    RispondiElimina
  13. Uddio l'enciclopedia Omnia su cd, quanti ricordi! al liceo ci cercavo le biografie degli autori x gli inutili compiti a casa sulla vita degli autori..

    RispondiElimina
  14. no e qui ci scappa l'incazzatura....
    come diavolo si fa a dare 3 orecchie a lomax e quattro a tutte le altre cagate????? che lomax era un gioco meraviglioso(e il primo che girò dentro la play insieme a destruction derby)

    RispondiElimina
  15. Nostalgiacanalis rotante con doppio carpiato, avvitamento finale e 10/10 dalla giuria. Le marchette alla Apple sono ancora attualissime, sopravvissute di quei tempi amari ma indimenticabili. La questione enciclopedie è un capitolo doloroso: la mia famiglia prese più o meno in quegli anni la classica incoolata delle enciclopedie multimediali vendute nei festival dell'incoolata informatica, avete presente no? Quegli eventi negli alberghi.
    E però Encarta, che nostalgia.

    RispondiElimina
  16. Uè, Doc, Cold Shadow se li merita 4 topi su 4. Solo lui però.

    RispondiElimina
  17. È vero,il Saturn era un gran bel pezzo di ingegneria,purtroppo nei negozi tenevano solo la consolle di prova.

    RispondiElimina
  18. Cold Shadow: potrei anche essere d'accordo.

    el fumettaro: il Saturn andava (va) comprato giapponese. Al diavolo quasi tutta la produzione pallica: in Nipponia c'era una ludoteca sterminata e incredibile. Molti titoli si recuperano ancora oggi a un niente.

    Il doc, possessore di DUE Saturn e 98 giochi. Solo sei dei quali PAL/USA (contando le due edizioni di Golden Axe The Duel)

    RispondiElimina
  19. Director's Chair era una figata! Quanti videogiochi ti permettono di dirigere Quentin Tarantino e Jennifer Aniston in un crescendo di demenzialità e titoli posticci attaccati col Paint?

    Seriamente Doc, qui mi deludi.

    RispondiElimina
  20. Essendo un relativo poppante, ho memorie ben più vivide riguardo al libello informatico disneyano sviscerato dal buon Doc, ma quella pubblicità del Saturn (più quella di Croc, lagrime napulitane a fiotti) mi spinsero a dire a mamma Sega con tono perentorio "SHUT UP AND TAKE MY (PARENTS') MONEY!"

    Giochi posseduti: solo Croc e quello zingarissimo ma divertentissimo simulatore di pallate che era Sega Superstar Soccer. Non oso immaginare cosa avrei fatto se a quei tempi fossi stato al corrente della sterminata libreria software che i nipponici si potevano godere alla faccia di noi pleistescionari...

    RispondiElimina
  21. Doc, l'hai mai fatta una classifica con i 10 giochi più belli per Saturn?

    RispondiElimina
  22. AAAAAAAAAH i CD dell'algida!!

    Eh, il mio povero Saturn, bistrattatissimo in questo terzo mondo videoludico che è l'Europa/Italia, con le confezioni dei giochi più BRUTTE DI SEMPRE EVER ma guarda proprio una cosa incredibbile. E in vendita in cartoleria e nei negozi dei giocattoli (come pure il Dreamcast mi pare... ma ce l'hanno a morte con la SE.GA?).
    Ho mandato in culo la versione pal dopo 13 nanosecondi e ho una soft-teca di soli jappo. Che il PAL io lo do ai miei cani perché ni garba e ci fa anche bene.

    Parliamo invece delle recensioni con Eta Beta... Batman Forever. Che minchia sono "125 azionid diverse"?? si sono messi a contare i frame d'animazione???

    E vogliamo parlare degli STRATI di scorrimento in parallasse e i 5 stupefacenti stili di grafica di Lomax? (5 stili? oggi sarebbe un gioco incoerente XD) Chissà che cavolo volevano dire...

    RispondiElimina
  23. OT: doc, solo per te

    http://www.youtube.com/watch?v=jNuSxFQO7Wk

    PS: sì, hanno lasciato Avengers come in originale... che Thor li fulmini!

    RispondiElimina
  24. "Occhio ai sintomi dei virus ("suono ininterrotto di una minacciosa musichetta" e "comparsa di messaggi minacciosi". L'avvio di Windows 95 però non contava)"

    AHAHAHAHAHAHAHAHAHAH!!!!

    Genio.

    RispondiElimina
  25. Il Giubba: sì, un paio d'anni fa per videogame.it. Dovrei averla linkata anche qui sul blogghe. Prova a fare un ricercone, se ti va.

    RispondiElimina
  26. I bei vecchi tempi pre-internet,quando per informarti su pc,videogiochi l'unica fonte di notizie erano le riviste.
    Sembrano passati secoli...
    Il che mi ricorda le vecchie riviste sui videogames,meno marchettare e più trollanti tipo consolemania o zzap,sarebbe bello un post al riguardo ^^

    RispondiElimina
  27. sul saturn rilancio con le pagine di racketboy:

    http://www.racketboy.com/retro/sega-saturn-101-beginners-guide

    http://www.racketboy.com/retro/games-that-defined-sega-saturn

    http://www.racketboy.com/retro/best-undiscovered-sega-saturn-games

    RispondiElimina
  28. @Doc
    Il mio Goldrake di 30 cm snodabile, oltre a far vincere la Juve, farmi indovinare i risultati esatti e vincere discrete cifre alla Snai, mi dice anche quale sarà la sorpresa di Lunedì.
    Lo posso dire qui e ti mando un e.mail per vedere se ci azzecco ?

    RispondiElimina
  29. Sam: mi piacciono le sfide, ma si rischia di spoilerare a tutto l'antro il sorpresone se azzecchi. Quindi: mail.

    GirellaLover: l'hanno chiesto in tanti, ma non credo scriverò mai un post del genere. Perché? Perché molti dei redattori di quelle riviste, facendo il lavoro che faccio, li ho conosciuti nel tempo. Ci ho fatto dei viaggi assieme, si è diventati amicici sui social cosi. Si è perso insomma il distacco necessario, il rapporto lettore/redattore di un tempo. Parlarne in termini oggettivi mi verrebbe molto, ma molto più difficile.

    RispondiElimina
  30. cioè, doc vuoi dire che se conoscessi gli autori dei testi dell'Algida Stronza niente più Kentozzi?

    RispondiElimina
  31. Grazie x la dritta,Doc. Mi è venuta voglia di fare un giro sulla baya a dare un occhio...

    RispondiElimina
  32. A quei tempi, lavoravo per la "Apple" di Reggio Calabria, anche se studiavo Economia (ma la mia "malattia" era già l'informatica, al punto che mi son preso una seconda laurea proprio lo scorso 20 dicembre e con 110). Sì, era la "Apple", ma il capo vendeva anche macchine con Windows perché costavano sempre di meno e poi Apple era famosa solo a livello di grandi realtà, come tipografie, studi tecnici e reti televisive.

    Io fui assunto perché ero l'unico che sapeva "mettere internet" nei Macintosh e negli IBM compatibili: voglio ricordare, per i più giovani, che questi computer non erano venduti con accesso internet pre-configurato e quindi occorreva impostare manualmente DNS e talvolta anche indirizzo IP della macchina in questione oltre a NUMERO DI TELEFONO e SCRIPT DI COLLEGAMENTO (non tutti i provider supportavano il protocollo facilitato PAP/CHAP).
    Dimenticavo: occorreva anche immettere la stringa di configurazione del modem, talvolta.

    Sul famigerato Windows 95, occorreva rilevare il modem ed incrociare le dita. Quando poi il modem si collegava e si accendeva la spia CD (Carrier Detected) su di esso...gioia, bissata poi dalla comparsa della pagina sul browser. Erano momenti di gioia per me e per il cliente, che mi vedeva come uno stregone e spesso mi chiamava direttamente a casa.

    Per quanto riguarda Apple, proprio non rimpiango le macchine rilasciate all'epoca: esse erano molto avvezze ad andare in bomba (sì, appariva il box con il disegno della bomba e della miccia innescata; era "elegante" la frase "Errore di sistema.", con tanto di punto alla fine).

    I portatili erano fragili e scaricavano la pila in circa un'ora; c'era il Powerbook 5300ce che sembrava un "fuoriclasse", con i suoi 800x600 pixel di risoluzione, la sua "matrice attiva" del display e i suoi 133 MHz di velocità su PowerPC 603e.

    Poi c'era la linea Performa: ottime premesse, ma anch'esse macchine bacate. Quante grane in assistenza e quanti clienti che minacciavano di andare dall'avvocato, ma spesso, la mia pazienza nella risoluzione dei problemi, evitava grane legali. Proprio non rimpiango, informaticamente parlando, i giorni nostri.

    RispondiElimina
  33. Le pubblicità fuorvianti *____*
    Mamma come mi sento vecchia! Eppure nel '97 avevo 14 anni e mi sembrava tutto così moderno, soprattutto windows 95 con il plus!(rispetto al 3.1 c'era una differenza abissale) Che nostalgia!

    RispondiElimina
  34. Che spettacolo L'Antro Archeologico!! Quando ho visto la roba da incoolatura di Spielberg mi è tornato alla mente di come sembrava fico il futuro multimediale e di quanto invece fosse dura la realtà dei fatti. E no non lo comprai, lo provai con un amico che aveva i genitori dalle mani bucate...

    RispondiElimina
  35. Me lo ricordo benissimo... non ci davo molta importanza.
    Preferisco Mouse

    RispondiElimina
  36. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  37. Quotone per Cthulhu.
    Fra le altre stronzate dette sul Saturn c'era quella che non riuscisse a gestire le trasparenze.

    Gennaio 1998...BAM! Esce Panzer Dragoon Saga con trasparenze perfette.

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails