venerdì 14 ottobre 2011

34

Cowboys & Aliens & Olivie Wilde

Si chiama Ella. Ellapeppa.
Cowboys & Aliens è un film bellissimo, infinitamente romantico, genuinamente emozionante. Cioè, per quei cinque-sei minuti di pellicola in cui viene inquadrata solo Olivia Wilde. Soprattutto i due secondi in cui è mezza nuda. Purtroppo, però, poi c'è anche del resto. Tutta una roba superflua tipo il James Bond, quello nuovo e cattivissimo, quello che ammazza la gente con un frontino, qui con un prestigioso cappello da buttero in testa. Oppure tipo il nonno stronzo e scorreggione di Indiana Jones […]

mentre parcheggio nel parcheggio l'alfasud
Si parte dal solito paesello del vecchio West tenuto sotto schiaffi dal solito ricco mandriano sfuggito alle retate dell'A-Team a cui pesta i piedi il solito straniero duro come un mocassino cotto nel microonde che non ricorda nulla del proprio passato. Questa volta però l'elemento di disturbo che interrompe la resa dei conti non sono gli indiani incazzati come api perché hanno finito il whisky (quelli arrivano dopo), ma degli alieni che pescano gli umani con la tecnica della traina a cucchiaino. La qual cosa, quest'idea nata in una graphic novel del 2006 di Platinum Studios di mischiare western e fantascienza, sacro e proPano, e di farne un bel cicciopastiche, dovrebbe essere una trovata originale e intrigante. Per chiunque stringa gli occhi e finga fortissimamente che altre cagate come Wild Wild West non siano mai esistite in questo piano dell'universo.
Alla regia c'è Jon Favreau, l'uomo che ha girato i due Iron Man. Imbroccandone il 50%
Solo che qui lo scopo non era vendere i CD di una colonna sonora pezzente e far ridere. Beh, se non conti Harrison Ford che fa le faccette. Su questa storiella esile come il curriculum di un'olgettina hanno provato infatti a costruirci sopra il film d'azione ed emozione, l'americanata con un sacco di gente che muore, lagrime napulitante, finti stronzi senza cuore che invece poi sono dei pezzi di pane tutti cicci-cicci figghiomio a Natale se ti comporti bene ti faccio pure un bel regalo, un braccialetto sparaflashante che risolve tutti i casini da solo, un certo spunto originalissimo preso da Goldrake (1975), interpreti madrelingua how conveniently a portata di mano, situazioni telefonate che prima di chiamare ti mandano anche un SMS per avvisarti, fenice degli x-men, John Wayne, bambini rompicazzi. I bambini rompicazzi in questi film non mancano mai. 
Insomma, la solita puttanata prodotta da quel tizio che per mancanza d'amor proprio continua a farsi chiamare Steven Spielberg. Oh, poi magari a qualcuno è piaciuto pure Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo. Ognuno.

34 commenti:

  1. Nonostante il regista John Favreu e nonostante fosse tratto da una Graphic Novel, questo film non mi ha mai attirato del tutto. Neanche per Harrison Ford. Grazie per avermi tolto il dubbio.

    RispondiElimina
  2. Questo era tra i tre film che volevo vedere questa settimana.
    Oddio, non che non sentissi odor di troyata lontano un miglio, ma mi sembrava una cosa abbastanza trash da farsi due risate.
    Credo proprio che, se resisterà nel multisala, lo guarderò la settimana prossima e gli preferirò altro.

    RispondiElimina
  3. Peccato, dal trailer sembrava poter essere interessante. Comunque sei troppo forte, me lo sono riletto 3 volte questo post e ogni volta mi fa scompisciare dalle risate. Propongo una raccolta di firme per far proiettare al cinema solo i sei minuti con Oliviona. Da sola vale il prezzo del biglietto, soprattutto se è mezza ignuda!

    RispondiElimina
  4. Io questo film l'ho visto con tanto di Harrison Ford che lo presentava live e che sembrava Umberto Bossi dopo l'ictus. Era così messo male che poi, per tutta la visione, avevo paura che mi cadesse da cavallo da un momento all'altro.

    RispondiElimina
  5. Io già dopo il titolo, "Cowboy contro Alieni", non avevo bisogno di sapere altro per decidere che è un film di cui non sento proprio il bisogno!

    Che poi magari l'idea di mescolare western e fantascienza sarebbe anche bella.
    Ma non in mano all'Hollywood attuale.

    RispondiElimina
  6. Mph... tanto valeva fare un remake di "uno sceriffo extraterrestre" con la partecipazione straordinaria dell'Oliviona. Vabbeh.

    RispondiElimina
  7. Ma io ricordo pure un fumetto italiano con cowboy contro alieni, lo facevano a puntate sulla rivista fumetti d' italia.
    Era mi pare il 96.
    Solo che lo facciamo noi italiani non se lo caca nessuno di striscio, lo fanno gli americani e vai di fuochi di artificio e grande festa per l'originalità.

    RispondiElimina
  8. Ah, il fumetto si intitolava

    "2060-1860 "
    di Luigi Corteggi

    ed è stato pubblicato sulla rivista Fumetti d' Italia dal n.10 (aprile 1994) al n. 15 (marzo 1995)
    Una vita sprecata a leggere sciocche storie di carta ogni tanto torna utile

    RispondiElimina
  9. Vista la concordanza di idee che ho solitamente con le tue (comunque spassose) recensioni corro a vederlo. E sì, Indiana Jones e il Teschio di Cristallo m'è piaciuto

    RispondiElimina
  10. Cappero, mi aspettavo un po' di più ._.

    A questo punto il dubbio si fa corposo: settimana prossima, Drive o Cowboys & Aliens?

    RispondiElimina
  11. Che si sia d'accordo o meno, che interessi o meno il film trattato, le recensioni del doc fanno sempre morire :)

    RispondiElimina
  12. Stavo già ridendo come un demente alla prima didascalia sotto quel bellissimo primo piano...

    RispondiElimina
  13. "Fenice degli X-Men"?!?

    RispondiElimina
  14. Come ha detto Lun, il titolo già mi era bastato.
    E poi stasera c'è Miyazaki che mi aspetta, con la sua Pollici... Arrietty. NO WAY.

    RispondiElimina
  15. Ieri ho finalmente visto "Drive" film devastante e totalizzante. Questo lo vedrò appena passerà su Sky...perchè le vaccate su SKy non possono mancare!

    RispondiElimina
  16. Drive è immenso!!! Poi ieri sera ho visto This must be the place di Sorrentino...nn male

    RispondiElimina
  17. Olivia Wilde col cappello da cowboy mi convince sempre di più del fatto che debba avere lei il ruolo di Nico Robin, nel caso Hollywood volesse fare adattamenti cinematografici di One Piece (anche se credo che dovrebbe imbottirsi un bel pò il reggiseno...).

    RispondiElimina
  18. OT: Doc, a quanto pare KickAss ha fatto squola, col la q... xD

    RispondiElimina
  19. L'ho visto Super.
    La cosa ironica è che lo stesso Millar lo ha difeso, dicendo che NON è una copia di Kick-Ass, perché conosce l'autore ed entrambi i progetti sono stati messi in cantiere contemporaneamente.

    http://www.superherohype.com/features/articles/165435-exclusive-mark-millar-on-upcoming-projects

    RispondiElimina
  20. Effettivamente quando l'ho visto a me il regno del teschio di cristallo non è poi dispiaciuto... a mia discolpa posso solo dire che La beuf l'avevo visto relativamente da poco in Transformers ROTFL, quindi il mio gusto cinematografico doveva ancora riavviarsi...

    Ormai è da mesi che quando sento che è uscito una serie/film/whatever che a prima vista mi sembra una puttanata pazzesca poi scopro che è di Spielberg

    RispondiElimina
  21. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  22. che poi, come scritto nel post, anch'io non ho ben capito perché hanno spacciato sta mescolanza di western e fantascienza come una gran novità quando c'erano cose del genere già trenta-quarant'anni fa... tipo La vendetta di Gwangi (ok erano dinosauri e non alieni ma siamo lì) o quando Tex Willer ha affrontato quelle specie di rettiliani.

    ok gli ammeregani non leggono Tex e non guardano film più vecchi di 1-2 anni... ma a quel punto c'era anche High Plains Invaders, che avranno sicuramente tutti visto sulla tv via cavo

    RispondiElimina
  23. Ma io questo Super lo devo vedere!
    LO DEVO VEDERE!
    ADESSO!

    RispondiElimina
  24. @Brunez
    Hai ragione dimenticavo pure le vecchie storie di Tex, oltre al fumetto di Corteggi 2060-1860 da me segnalato .
    Ma sai come sono gli americani:qualsiasi cosa fatta fuori dal loro Paese NON ESISTE.
    P.S. Ma sei quello di Filmbrutti ( che lurko spesso)?

    RispondiElimina
  25. ehhehehe, proprio ieri ho finito la recensione del film. con commento finale che sicuramente, Doc l'avresti apprezzato (con tanto di Olivia)

    ehehhe

    RispondiElimina
  26. io l'ho trovat interessante, con o senza olivia

    RispondiElimina
  27. dovevo rispondere prima e poi l'ho scordato!
    questo film non è male... se paragonato a Sky High Invasion con (rullo di tamburi, con cartina e tutto) lo Spike di Buffy (inutile scriverne il nome)!!
    A confronto CvsA è un capolavoro!!

    Kick-ass non l'ho visto (mea culpa) ma ho visto Super: incredibile. Molto bello, ma se Kick-ass è anche solo in parte simile, penso il giudizio ne esca condizionato dall'impatto brutale che si ha con la trama sui generis.
    Devo colmare la mia lacuna, ma Super comunque lo consiglio, soprattutto (se non altro?) agli appassionati di comics.

    RispondiElimina
  28. Paolo Pugliese19 ottobre 2011 13:01

    Noia mortale. Stavo per addormentarmi un paio di volte durante la proiezione. Davvero. Giuro.

    RispondiElimina
  29. Ho appena finito di vedere il film, e la prima cosa fatta è stata cercare questo post di quando ancora non ti seguivo.
    Condivido tutto. Soprattutto le prime tre frasi. Sbav.

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails