sabato 12 febbraio 2011

110

Il film fantascienzo della vita

Ancora una, dai. Una domanda semplice (Qual è il tuo film di fantascienza preferito di sempre?), cui va accoppiata una risposta difficilissima. Perché come fai a sceglierne uno, e uno soltanto? Ma se proprio devi, se in mezzo a tutte quelle storie di alieni e universi paralleli e futuri belli e soprattutto brutti, dovessi pescarne la migliore in senso lato, se qualcuno stanotte venisse a svegliarti di soprassalto in uno di quei rari momenti in cui riesci a chiudere occhio e ti intimasse, urlando, di dirgli un solo titolo di un solo film fantascienzo, beh, a quel punto risponderesti forte Blade Runner. Probabilmente subito dopo Ohmachecazzosuccedechisei? […]
Uno dei momenti più belli della storia del cinematografò, purtroppo citato a sproposito da cani e porci fino a fartelo stare sui coglioni
Perché Blade Runner è nel 1982 tutto quello di cui la fantascienza aveva bisogno, e una volta girato Blade Runner non c'era più bisogno di nulla. Si stava bene così. Tutto ottimo, ci porta il conto?, grazie. Perché sebbene all'epoca non se lo sia cagato nessuno, sebbene la Warner abbia voluto un finale diverso e se lo sia fatto confezionare con i rimasugli delle riprese dall'alto scartate per l'inizio di Shining, sebbene questo abbia portato poi Scott a proclamare come vera, genuina versione della pellicola almeno altre VENTI qualcosa's cut differenti, con o senza voce narrante, con o senza la certezza matematica che Rachael schiatterà presto, con o senza il dubbio che Deckard sia anche lui un replicante (E LO E'), con o senza lo stare lì a soppesare ogni parola di quel poliziotto butterato e futuro capitano della Battlestar Galactica di Gaff, Blade Runner è il film. Quello che lo fai vedere a chiunque, anche se odia la fantascienza, e finisce per adorarlo e chiedertene in prestito il DVD o il Blu-ray o financo l'edizione speciale inglese con dentro il libro della sceneggiatura e i poster e il fotogramma della pellicola originale.
Sentendosi rispondere: NO. Un no di quelli fermi
Il film che ha dato un senso a un romanzo tutto sommato mediocre dell'incommensurabile Dick, pur facendo a meno dell'elemento più interessante dello stesso (la religione del Mercerianesimo), ma anche a quel rompicoglioni di Vangelis, alle solite smorfie sempre uguali di Harrison Ford, alla sirena splashosa di Manhattan, al povero Brion James e alla sua faccia tutta storta. Che ha scolpito a testate un posto nell'immaginario collettivo del ventesimo secolo per Hauer.
Sulla sinistra, Ridley Scott, sulla destra Ualone Dick
Blade Runner. Chiaramente Blade Runner. E sì, avresti voluto dire anche Aliens - Scontro Finale, ma la regola è un solo film, e poi quella è solo una roba per divertirsi, un'eccitante storia di sesso estivo. Con Blade Runner, invece, è sempre stato ammore.
Sì, lo so, Ripley, è andata così: tu hai le tue ragioni ed io son forse troppo stanco tra l'altro non è facile ricominciare tutto lasciamo stare dai non rifacciamo un letto ormai disfatto (ndVasco)
Ok, ok, hai finito. La palla a voi praticanti la deboscia: ci dovete dircelo qual è il vostro film di fantascienza preferito. E magari, ma giusto se vi va, anche il perché. Solo, per l'amor del cielo, UN SOLO TITOLO. Non ricominciamo con le liste della morte, neh. Dichiari ufficialmente aperto il televester.

110 commenti:

  1. Io voto per Brazil. Onirico come tutti i film di Terry Gilliam, ma anche graffiante, sarcastico, cinico, esattamente a metà tra Orwell e Fellini, come voleva il suo regista.

    RispondiElimina
  2. Quoto Brazil. Purtroppo è ritenuto noioso dalla maggior parte dei miei amici. Mi sa che devo cambiare amicizie.

    RispondiElimina
  3. L'impero colpisce ancora.
    Che la sindrome di Peter Pan sia con me.

    RispondiElimina
  4. Il pianeta proibito. Un pò datato ma sempre bellissimo. e.

    RispondiElimina
  5. Sunshine di Danny Boyle, per gli effetti speciali

    RispondiElimina
  6. Il quinto elemento, quand'ero pischellino l'ho visto 3 volte al cinema e un numero spropositato di volte in vhs

    RispondiElimina
  7. doc. ma a conti fatti quale versione consigli di vedersi di blade runner?

    RispondiElimina
  8. Io mi spalmo sul bel pezzo del Doc.
    Da non particolarmente amante della fantascienza quando vidi BR ne rimasi folgorato.

    RispondiElimina
  9. Vejita: bella domanda. La mia versione preferita resta la prima, quella con la voce narrante di Deckard e il finale harmony, ma la Director's Cut è il Blade Runner come lo voleva Scott ed è fondamentale per capire perché Deckard sia un replicante senza farsi troppe pippe. L'ultima cut, "The final cut", di qualche anno fa (2007?) non aggiunge grossomodo una fava, ma si vede da urlo in blu-ray.

    Riassumendo: raccattati un DVD della Director's Cut e pace.

    RispondiElimina
  10. Quando scrivi delle cose che ti fanno schifo mi fai ridere, quando invece di quelle che ti stanno a cuore arrivi quasi a commuovermi. Sappilo. :)
    Ah sì, dimenticavo il voto. Vale se dico E.T.?

    RispondiElimina
  11. L'Odissea nello Spazio del 2001 occupa contemporaneamente primo, secondo e terzo posto del podio.
    Condividono un ottimo quarto posto Blade Runner e Alien.
    Sul versante trash, consiglio a tutti la visione de I Predatori dell'Anno Omega, con l'immenso Robert Ginty.

    RispondiElimina
  12. Anzi Doc, se c'hai tempo, ce la scrivi una bella recenziuncella su I Predatori dell'Anno Omega?

    RispondiElimina
  13. Se Terminator 2 vale, ok.
    Sennò anch'io vado con Blade Runner.

    RispondiElimina
  14. Doc Manathan,
    non so se vale un telefilm invece di una pellicola, ma l'ultima versione di Battlestar Galactica è una spanna sopra...
    Siccome hai citato due film anche se non vuoi liste, io cito la nuova versione del prigioniero (The prisoner 2009). A parte il doppiaggio di mer.., l'idea è decisamente interessante anche se, come al solito, lo sviluppo lascia a desiderare...
    Cia antro atomico!

    RispondiElimina
  15. terrore dallo spazio profondo di Bava
    ;-)

    RispondiElimina
  16. 2001: Odissea nello spazio. Tutta la vita e per sempre nei secoli dei secoli.
    Note di merito a Robocop (il primo, eh, sia chiaro) e al Pianeta Proibito, che contiene praticamente tutti gli archetipi della fantascienza.

    Blade Runner me lo devo rivedere. Saranno un qualche anno che non gli dò una ripassata, e il blu-ray potrebbe essere un'occasione buona.

    RispondiElimina
  17. Ciao Doc ma lo conosci il libro "Blade Runner storia di un mito di Paul M. Sammon" è la storia del film dalla fase di preproduzione all'uscita in sala ed è molto interessante

    RispondiElimina
  18. Non il migliore by any stretch of imagination, ma quello che in un mondo perfetto avrebbe dovuto ottenere il successo di Blade Runner, ovvero Children of Men. Per ora sembra aver ottenuto sì il successo del pargolo di Scott, ma solo quello ottenuto all'uscita nelle sale, sigh.

    Ah, il gioco di Blade Runner della Westwood è per ceri aspetti pure migliore del film. Posate i forconi, casomai lo aveste giocato non vi dovrebbe sembrere una bestemmia.

    RispondiElimina
  19. Mysanthrope: vediamo se me lo porta la corrente.

    Johnkoenig: Thomàààs!

    Lorenzo: letto. Davvero molto bello.

    Cego: il gioco (tradotto in italiano dal Silvestri!) sfrutta molti aspetti del libro tralasciati da Scott, a cominciare dal traffico di animali. Vedi anche: http://docmanhattan.blogspot.com/2008/02/di-draghi-e-pecore-elettriche.html

    Per il fumetto Marvel di Blade Runner, invece:

    http://docmanhattan.blogspot.com/2008/08/riflettendo-sul-triste-declino-della.html

    (ma se volete ci torniamo)

    RispondiElimina
  20. Alien I, soprattutto per rapporto anno/mezzi a disposizione per la realizzazione, anche se alla fine è una specie di slasher :D

    RispondiElimina
  21. No. Non dico "Blade Runner" perchè lo considero sopravvalutato come film e, no, "Do Androids Dream Of Electric Sheep" non è mediocre ma bensì über nei confronti della pellicola ricavata dal testo (che, parlando di Dick, tra l'altro io vorrei vedere un film ricavato dalla trilogia di "Valis", se ce la fanno... ;) ).

    In merito alla domanda: "Terminator", il primo. Quello duro, puro e tutto "stop motion". :D

    RispondiElimina
  22. Balle spaziali. Perchè il mio sforzo è più lungo.

    RispondiElimina
  23. Ahahahahahaha, Ualone!!!

    Non so scegliere: Blade Runner / Alien-Aliens

    Non sarà da annoverare tra i grandissimi, ma di recente ho visto Moon (quello del figlio di Bowie) ed è granbello!

    RispondiElimina
  24. Scelgo "Fascisti su Marte" , senza dubbio.

    RispondiElimina
  25. Non so perchè, ma a me è venuto in mente Pitch Black... non che sia un estimatore di Vincenzino Gasolio però per essere un progetto a basso costo mi piacque parecchio. E prima che ci tirassero fuori quella porcata di the chronicles of riddick...

    RispondiElimina
  26. Blade Runner NO!

    Il miglior film di fantascienza della storia per me è Ritorno al futuro. Perché ci sono personaggi fantastici, trama interessante, fa ridere, c'è tensione ed è uno dei rarissimi o forse unici film che invecchiando è diventato ancora più bello perché il viaggio nel tempo lo fai due volte: negli anni '80 e anni '50-60.

    Simone

    RispondiElimina
  27. il mio film di fantascienza preferito è "quel gran pezzo dell'Ubalda, tutta bona e tutta calda"
    capolavoro.

    RispondiElimina
  28. comunque, ritorno al futuro, balle spaziali, pitch black, comunque avete citato tutti bei film...

    e mi faccio piccolo piccolo, e dico sottovoce ''Avatar'' anche se non è proprio fantascienza, anche se è Pocahontas del futuro, anche se ha mille motivi di essere criticato, a me è piaciuto...

    RispondiElimina
  29. Aliens - scontro finale.
    Escono dalle fottute pareti.

    RispondiElimina
  30. ci ho pensato... ce ne sono tanti, dei tanti solo pochi da incorniciare... non metto blade runner, non metto start wars e non metto neppure tron...
    non sono un fan della serie, non mi piacevano i telefilm, non ho visto tutti i film... ma il primo film di Star Trek mi è rimasto nel cuore. Grandioso

    RispondiElimina
  31. Ma "punto di non ritorno"?
    A me è piaciuto molto
    Però di fantascienza, dopo Blade Runner ovviamente, metterei anche "La cosa" di Carpenter capolavoro assoluto di tutti i tempi

    RispondiElimina
  32. Matrix. Perché è Matrix. Per tutto quello che c'è in quel film. Per l'interpretazione ultramodernpunk che da del mito della caverna di Platone. E per tutto il resto, anche i dettagli più piccoli. Ripeto, Matrix. Perché è Matrix: si giustifica da solo.

    RispondiElimina
  33. insieme a Matrix allora direi "Ghost in the shell" visto che i fratelli W. vi hanno attinto a piene mani....

    RispondiElimina
  34. Balle Spaziali è abbastanza fantascienzo?
    Se no non so proprio chi votare...

    RispondiElimina
  35. Ritorno al Futuro. Tutti e 3. Tutta la vita. Perché ogni volta che li rivedo è come se fosse la prima. E perché ho dei nipoti da educare, non voglio che crescano a pane e Cowboy vs Aliens.

    RispondiElimina
  36. se per fantascienza intendiamo futuro tecnologico allora blade runner èsemplicemente il top, dai su questo non si può disctere.. ma se dentro ci vogliamo mettere anche il genere post atomico allora bisognerebbe menzionare "a boy and his dog" film purtroppo mai tradotto in italiano, che per chi non lo sapesse ha ispirato sia i film di Mad max che Fallout!.. assolutamente da vedere!

    RispondiElimina
  37. "bisognerebbe menzionare "a boy and his dog" film purtroppo mai tradotto in italiano, che per chi non lo sapesse ha ispirato sia i film di Mad max che Fallout!.. assolutamente da vedere!"

    Ecco, questo non l'ho visto. Ma gli amazzonici vedo che ne hanno una versione in DVD a due soldi: ordino.

    RispondiElimina
  38. Eh sì... "Blade Runner" batte tutti, ma è fantascienza o solo un hard boiled? Come "Alien" è in fin dei conti un horror (con il finale più erotico del cinematografò!)? O "Atmosfera Zero" un gran bel western?

    Forse "2001: Odissea nello spazio" è quello più duro e puro, onirico e basterebbe il valzer della stazione spaziale o la scena dell'osso che va in sovrimpressione alla nave (che è come il pianeta che diventa il viso di Ripley? Ricordo male?)...

    Vabe' alla fine un nome solo è "Blade Runner"!!

    P.S. ma dopo quel film Rutger Hauer non è che ha avuto un tracollo... di più! Ricordo guardabile solo "Detective Stone" e poi è diventato sinonimo di puttanata un film con lui nel cast!

    RispondiElimina
  39. Se, scappando da una pioggia di asteroidi e inseguito da alieni che vogliono abusare di me sessualmente ne dovessi salvare uno, ed uno soltanto... salverei Matrix. Ma me lo vedrei piangendo la dipartita di tante altre pellicole (abbracciato a Jamhal, marziano superdotato che mi ha rincorso, sedotto e scelto come suo concubino :D).

    RispondiElimina
  40. in effetti non c'è tanto da ridere :|

    RispondiElimina
  41. ... :-o ... (per il doppio commento di Molkaan)

    Quanto al mio film fantascienzo, mi accodo al partito dei sostenitori di Ritorno al Futuro

    RispondiElimina
  42. io voto per la matrice: il film che mi ha fatto scoprire "il piacere di vedere i film" (fresco 18 enne lo vidi tipo ogni giorno per una settimana)

    devo anche dire che avete citato tutti film bellissimi e se la sono contesa anche brazil e dune (BELLOO!!! nonostante possa anche essere considerato una megavaccata)

    Lama che corre invece non l'ho mai apprezzato abbastanza: sicuramente affascinante, fondamentale, innovatore ma stranamente non mi è mai sorta la voglia di rivederlo. Il doc mi perdonerà

    Andrea

    RispondiElimina
  43. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  44. Quoto il post del docManhattan al 100%.
    Blade Runner tutta la vita.
    Di motivi ce ne sono fin troppi.

    RispondiElimina
  45. Star Trek: primo contatto...in assoluto un grande Locutus di Borg/ Jean-Luc Picard/ Patrick Stewart(dott.X - X-Men, per non chi non lo sapesse )

    Tra le serie Star Trek: Deep Space 9 dalla 5^ stagione e BSG 2004(una spanna sopra)

    RispondiElimina
  46. http://www.youtube.com/watch?v=W6Xck7EmTNg

    RispondiElimina
  47. Cavolo anche "Dune" è da ricordare, nonostante sia barocco come pochi altri film, ha delle scene meravigliose, dei personaggi che sono uno meglio dell'altro e interpreti azzeccati dal primo all'ultimo! Chiaramente parliamo di quello di Lynch e non il televisivo fatto qualche decennio dopo con William Hurt!

    RispondiElimina
  48. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  49. Solaris, quello di Tarkovskij.

    Cetto che anche Dune di Lynch... oddio. Sono confuso.

    RispondiElimina
  50. Alla fine voto Ritorno al Futuro e vaffancuore a 2001 Odissea nella spazio, Alien, Blade Runner, e la Forza tutta.
    Marty, 1,21 Gigawatt!!!

    RispondiElimina
  51. E che cavolo, fino a qualche commento fa mi sentivo tanto un figo ad essere l'unico che avrebbe citato "Dune" di Lynch (ma che batte "Ghost in the Shell" veramente di pochissimo, solo perché il tema macchine/umani è approfondito in un sacco di maniere diverse da un sacco di bei film). E Brazil ho deciso che lo riguarderò una volta ogni x anni per tirarne fuori qualcosa di sempre nuovo.
    Guerre Stellari fuori classifica per manifesta incommensurabilità nerdistica e poi è "l'Universo" per eccellenza. Sarebbe come chiedere se si preferisce l'Uomo Ragno al DC Universe.

    RispondiElimina
  52. Starship Troopers perché è sottovalutato e perché mi ci curo l'insonnia

    RispondiElimina
  53. che poi guerre stellari ha più fantasia che scienza, non è che sia proprio fantascienza (anzi manco per nulla a mio parere). Comunque anche Gattaca era molto bello

    RispondiElimina
  54. Inception ma solo perché sono in fase monomaniacale e forzando parecchio la definizione di fantascienza (a parte il meccanismo per entrare nei sogni, lí non ce n'è mezza). Quando sarà finita probabilmente tornerò al Solaris di Tarkovskij.

    RispondiElimina
  55. Beh Giudice Dreed la Legge sono Io ha molto, moltissimo da dire alle generazioni future.
    Pistola alla tempia direi "La Cosa" del buon Giovanni Carpentiere perché è così che deve essere la fantascienza: brutta, sporca, buia, fredda e che ti mangia un braccio quando meno te l'aspetti. E poi Kurt Russell è uno dei più grandi e sottovalutati attori di genere di sempre.

    RispondiElimina
  56. Uno solo: inizia per B e finisce per -lade Runner.
    Non esiste nient'altro!

    RispondiElimina
  57. Lo so che ho già scelto, ma voglio fare l'outsider: "L'Uomo che visse nel futuro", quello degli anni '60, non il remake!

    RispondiElimina
  58. Ah, scusa, sono sempre io, sono rientrato ma prometto che resto poco... Volevo andare un po' off-topic, posso?

    Attualmente hai sott'occhio la saga di fumetti "super-eroi: le grandi saghe" che sta uscendo con la Gazza Rosa? C'è, in tuo giudizio, qualche numero che si salva (a parte quelli fatti di sole storie vecchie)?

    RispondiElimina
  59. Veloce che son dal lavoro (qui son le 9 di sera).
    Scelgo Matrix perchè è stato il primo a proporsi al grande pubblico, con un'atmosfera cyberpunk degna di tal nome.
    Al secondo Inception ed al terzo blade runner.
    Aliens l'ho rivisto una settimana fa e IMHO, senza offendere nessuno, trovo che sia invecchiato male

    RispondiElimina
  60. Schtaephunow: sorry, ma non seguo la collana della Gazzetta.

    Tornando ai film fantascienzi: ieri al mediauordo compro il Blu-ray di Inception. Costava 22, ma c'era il 20% di sconto, quindi tipo 17. Per 17 euro ti danno: 2 blu-ray, la versione su DVD, la versione digital copy, e viene pure uno della Warner a casa a spiegarti il film se non l'hai capito.

    RispondiElimina
  61. LOL. E il numero di telefono di Ellen Page :)

    RispondiElimina
  62. @Freshlem:non per scatenare flame, ma credo che di Cyber Punk al grande pubblico prima ci siano stati ALMENO Blade Runner e Ghost in the Shell.
    Poi credo si stia aprendo un pò troppo la forbice dei titoli...cioè, Star Wars è prettamente fantasy, Ritorno al Futuro ha solo qualche parvenza fantascientifica negli episodi 2 e 3(ovvero, quelli non realmente rappresentativi della saga), Inception non ha praticamente nulla così come Avatar.
    In conclusione, in quanto Fantascienza "pura" scelgo 2001:Odissea nello Spazio, che reputo l'apice artistico umano(in generale)degli ultimi cinquant'anni.
    Se continuiamo di "mescolanze", allora forse Ritorno al Futuro è quello che vedo più volentieri.

    RispondiElimina
  63. La vita, vissuta giorno per giorno, è il più grande film di fantascienza esistente.
    Bella questa, eh? so essere anche profondo, salvo poi rovinare tutta la poesia con parole a vanvera. Culo. Tette. Albicocca. Lasonil.

    RispondiElimina
  64. Decisamente "Star Trek: l'ultima frontiera".


    Ahahah, no, dai, il gusto di far prendere un coccolone.
    E' Blade Runner anche per me.

    RispondiElimina
  65. scusate ma cosa avete contro il primo Star Trek ? Non è abbastanza fantascienza ?
    [polemic mode on]
    Altra domanda... ma per Ghost In The Shell intendete l'OAV tratto dal manga di Masamune Shirow ? No perchè se mi citate quella mezza merdaccia in questa lista mi incazzo... perfino la serie TV "Stand Alone Complex" è riuscita a rendere meglio il manga rispetto all'OAV.
    [polemic mode off]

    RispondiElimina
  66. Personalmente, Void, di GITS ho visto solo i due film.
    E il primo, non conoscendo il resto della serie, funziona alla grande.
    Cioè, è un ottimo film Fantascienzo.
    Ma capisco quello che intendi:Akira e Nausicaa della Valle del Vento, per quanto ottimi, hanno molto in meno rispetto al manga, credo che per l'opera Shirowiana sia lo stesso.
    Ma pensando a GITS inserito nell'ottica del medium "film", è un ottimo prodotto.

    RispondiElimina
  67. Il primo film di GITS vince per la scena al museo

    RispondiElimina
  68. Di Ghost in the Shell, il film, ricordo questa scena del passaggio di un aereo sui tetti che ci son rimasto.

    Di Ghost in the Shell, il fumetto, delle tipe maiale su una barca. Come dice Fattanz, fumetto più complesso e pieno, ma film per forza di cose di maggior impatto. E sì, lo stesso discorso vale effettivamente per Akira.

    RispondiElimina
  69. consiglio a tutti questi appassionati di GITS di guardarsi anche "GITS: Stand Alone Complex 1 e 2" visto che sono la "serie" di GITS. A mio avviso rende MOLTO meglio l'idea.
    di GITS1 oav non ho apprezzato la superficialità a cui sono stati costretti... il manga è davvero profondo e cervellotico, sull'anime si è perso tutto o quasi. Comunque sia capisco che sia un mio problema :) Guardatevi stand alone complex (specialmente il primo), a mio avviso merita

    RispondiElimina
  70. azz, non posso editare il post. Volevo solo farvi notare come anche su imdb, GITS:SAC abbia preso 8.8 ( http://www.imdb.com/title/tt0346314/ ) mentre GITS ha preso 7.8

    RispondiElimina
  71. Io spendo il voto su Serenity di Joss Whedon. A ognuno il suo.

    RispondiElimina
  72. ODDIIIOOOO, l'anima di mille jet-drilliate, MA COME ,UN SOLO FILM DI SCI-FI??????UNO SOLO?????CERTO, BLADE RUNNER DOC, CERTO, LI' CI SONO LE BASI PER TUTTA LA SCI-FI DEGLI ULTIMI DECENNEI, MA A DOVERNE SCEGLIERE UNO SOLO DICO "THE EMPIRE STRIKES BACK"!!!!E TI EVITO LA LISTA DELLA MORTE, E TI DICO DOVE SAREBBE UNO COME RIDLEY SENZA LA LEZIONE DEL MITICO LUCAS?????

    RispondiElimina
  73. Ma porca puttana, possibile che NESSUNO nemmeno nomina The thing - La cosa??? :(( E sempre per rimanere su Carpeneter 1997: Fuga da New York???

    RispondiElimina
  74. Per me è "District 9"! Vale lo stesso?

    RispondiElimina
  75. The Matrix. Perchè il solo pensarci mi fa rimescolare dentro.

    RispondiElimina
  76. Cineasta Denuclearizzato14 febbraio 2011 03:17

    1982, anno gravitazionale della fantascienza? Può essere, ma preferisco remare controcorrente. A bordo della mia scialuppa risalgo il corso del tempo per approdare a un anno, felice messaggero di uno dei classici della fantascienza. Nel 1968 Hollywood decide di spiazzarti trasponendo su celluloide uno dei classici romanzi di Pierre Boulle. Il Pianeta delle Scimmie è un'irriverente presa di posizione contro la teoria evoluzionista per eccellenza. Il ribaltamento delle parti che non ti aspetti fa rivoltare nella tomba lo scandalizzatissimo Charles Darwin. Foriera di cotanto affronto è la grottesca specie dominante del film. Che il Prof barbutoascetico ci creda o meno, sono le bertucce in frac ad agitare la bacchetta del direttore d'orchestra. Sotto il loro giogo c'è la muta razza umana asservita a involuta carne da macello. Background della lieta novella: un carneade sito oltre Alpha Centauri, distante dalla Casa Madre chissaquanti Anni Luce. Questo è quanto crede l'indomito astronauta terrestre Taylor, unico superstite della sua spedizione su questa landa planetaria ostile. Gli eloquenti resti della grande statua sepolti nella spiaggia lo faranno drammaticamente ritornare sui suoi passi...
    Il Pianeta delle Scimmie è una sferzante opera di denuncia nei confronti della insensata vocazione umana all'autodistruzione. I quadrumani in fur shading saranno pure dei dispotici stritacacci, ma almeno hanno un codice d'onore dal quale non transigono... "Scimmia non uccide Scimmia"... Una frase che è uno slogan. Una frase che ha fatto epoca.
    In conclusione, il Pianeta delle Scimmie è anche un divertente lungometraggio che si lascia godere tutto di un fiato, facendo volare lo spettatore sulle ali dell'avventura...

    Con buona pace di Tim Burton.

    RispondiElimina
  77. L'Impero colpisce ancora...
    un film cupo, emozionante, carico, e soprattutto il primo film in cui i cattivi VINCONO!!!
    MUHUAHHAHAHAHHAHAHAHAHAHHAHA

    RispondiElimina
  78. Voto assolutamente per Gattaca, ma la lista sarebbe lunga e Blade Runner sarebbe solo nei primi 5 ...

    Sauro

    RispondiElimina
  79. No.
    Ci ho provato per due giorni, ma purtroppo non sono proprio in grado di partorire un unico vincitore.

    In compenso però posso comunicare con assoluta certezza qual'è il mio film fantascienzio della morte (che poi è il più brutto tra i brutti anche fuori dal fantascenzio), ovvero lo spagnolo Azione Mutante del 1993.
    Ma una roba che a confronto persino uno Starship Troopers DUE è figo.

    RispondiElimina
  80. Cineasta Denuclearizzato14 febbraio 2011 13:37

    Beh, visto che bazzichiamo le latitudini iberiche, facciamo una bella visitina a Timecrimes, che ne vale la pena. Sciencefiction di buonissima qualità quella macinata dal regista Nacho Vigalondo, nonostante il budget a disposizione fosse ben lungi dal definirsi faraonico. Per quello ci pensa Hollywood con l'immancabile remake a un tiro di schioppo. Beh, a voler essere pignoli qualcuno ha già preceduto il colosso a stelle e strisce. The Triangle, una produzione Angloaustraliana, segue abbastanza fedelmente il canovaccio di Timecrimes per dare luce, anzi ombra, a qualcosa di più di un semplice epigono. Un intrigante quanto criptico excursus nella orrorifica cornice del Triangolo delle Bermude.Questo è quello che dice mamma critica. Qualcuno ha visto Triangle?

    RispondiElimina
  81. Cineasta Denuclearizzato14 febbraio 2011 14:44

    Ultima chiosa prima del pisolino in sala ibernazione. Una nota modellata sulle meste forme del rimpianto. Ancor meglio di Blade Runner, Ubik avrebbe potuto insegnare il verbo dickiano alle masse cinefile. Gettare uno scorcio inquietante sull'alluncinata ricerca della verità, soverchiata dall'inesorabile gioco delle scatole cinesi. A dir la verità (parola grossa con Dick) qualcosa prese forma in passato, poi non se ne fece nulla. Speriamo almeno in un ripensamento in Zona Cesarini. In qualche anfratto della "non-esisenza" il Maestro gradirebbe senz'altro...

    RispondiElimina
  82. Abbatto in una sola mossa tutti i pilastri della sci-fi e voto "1997, Fuga da N.Y".
    Grande risultato nonostante una gestione tutto sommato in economia, zingaro e ignorante quanto basta.
    (E poi Blade Runner, Star Wars, Matrix, Dune, e blah blah blah). ;)

    RispondiElimina
  83. Oddio, a pensarci bene, sempre da Dick, ci sarebbe il misconosciuto "A Scanner Darkly", lungometraggio d'animazione basato su attori veri, tra cui Keanu Reeves.

    Anche se non so se sia accostabile alla fantascienza, di certo è più simili al cyberpunk.

    RispondiElimina
  84. Ecco, un Ubik diretto da Nolan ce lo vedrei proprio benissimo. A scanner darkly piuttosto blando come pellicola. Altri film tratti da Dick, visto che siamo in tema? Minority Report (ma quello veniva da un racconto breve) e... altro? Doc?

    RispondiElimina
  85. Io voto ... BATTAGLIA PER LA TERRA...

    AHAHHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHHAAHHAH!!!!

    (scherzo, ovviamente), comunque... STAR WARS RULEZ, tutti e 6 gli episodi (e pure i videogiochi) Parola di fanboy

    RispondiElimina
  86. Amo Dune per il cattivo migliore di sempre, cioè Sting. Mi è piaciuto molto anche Serenity, sostanzialmente perchè prima della sua visione non gli avrei dato nemmanco un euro finto. Non male neanche le variazioni animate di Heavy Metal e Titan AE Ma il mio voto va al capolavoro trash...

    ...Space Trucker!

    Complimenti Doc, i tuo post-contest sono fantastici.

    RispondiElimina
  87. E per tutti quelli che essendo nel giusto hanno votato per Blade Runner:

    http://www.deviantart.com/download/108569360/Bladerunner__The_Animation_by_diablo2003.jpg

    RispondiElimina
  88. @ Fattanz: nessun flame anzi, ci sono troppissimi bei film.
    Matrix non e' il solo. Mi colpì moltissimo la prima volta e ne conservo ancora un ottimo ricordo, forse..

    RispondiElimina
  89. direi che 2001: odissea nello spazio ha preso troppi pochi voti quindi lo voto

    RispondiElimina
  90. Blade Runner, chettelodicoaffà.

    RispondiElimina
  91. Dico "Existenz" e "Videodome" di Cronenberg!

    RispondiElimina
  92. Terminator.
    Sennò Rocky, pure.
    Anzi, dai, Rocky sempre.

    RispondiElimina
  93. Al volo!
    2001 Odissea nello spazio

    RispondiElimina
  94. Allora, se sei lo stesso che ha scritto Ethan? ti conosco. Quando ci siamo conosciuti, proprio a primo impatto, ho pensato che non mi piacevi. Poi ti ho conosciuto dal vivo e mi sei piaciuto di più, poi ho letto qui e mi sei diventato proprio simpatico, poi mo' leggo di "a boy and his dog" e penso che sei proprio un figo. Va' che è bello cambiare idea, eh?
    Comunque lo so che so' banale, lo so che non è al livello tecnico di tutta la roba citata ma per me è solo una faccenda puramente affettiva: Back To Future.
    Perdonatemi se potete.

    RispondiElimina
  95. Ecco dov'è che avevo già letto il tuo nick. :)

    RispondiElimina
  96. LupoDiSicilia10 marzo 2011 13:30

    Come film (nel senso "medio" del termine) indico "2001 Odissea Nello Spazio". Come film d'animazione indico il bellissimo: "Heavy Metal".... Poppe e fantasy a volontà!!

    RispondiElimina
  97. Lo so che e' un post non recente ma nessuno ha citato Akira, il capolavoro di Otomo. comunque scelgo L'impero colpisce ancora :)

    RispondiElimina
  98. Strange Days.
    Perché non è solo il film di fantascienza più bello, ma anche il film d'amore più sincero.

    RispondiElimina
  99. Efrem Cinci di Ozzano7 agosto 2011 15:21

    Doc, cosa daresti per dare un'occhiata allo storyboard originale di Blade Runner?

    RispondiElimina
  100. Facciamo così. Che se quelli più immediati da dire li dite voi, io sparo un bel "1997: fuga da new york". Uno dei pochi film nella vita visto una volta, riavvolta la cassetta e visto una seconda volta di fila. Che frasi come "Presidente di che?" in faccia a Lee van Cleef ma soprattutto Romero: "Se mi toccate muore, se non sparite entro 30 secondi muore, se ritornerete muore."
    Bob Hauk: "Possiamo trattare?"
    Romero: "19, 18... " era quanto di più cool si potesse sentire negli iper vitaminici anni '80. E ancora oggi.

    RispondiElimina
  101. The Matrix.
    Perchè Neo sono io, ma quel maranza di Morpheus non mi ha ancora trovato.

    RispondiElimina
  102. Il primo Terminator, anche perché Blade Runner non mi piace per nulla... ^_^

    RispondiElimina
  103. Alien, Aliens, Blade Runner, Dark Star, Dune, Escape From New York, Starship Troopers, 2001 a Space Odissey, Terminator, The Thing...
    Tutto in rigoroso ordine alfabetico !

    RispondiElimina
  104. Argh...Strange Days non l' ho messo...in realta' è uno dei film che preferisco in assoluto...anche per la colonna sonora...però il Carpentiere la colonna sonora di 1997 Fuga da NY se la è fatta da solo...be' il Carpentiere è il mio preferito...sopra Scott, Bigelow, Cameron...

    Divisione Luce Nera...per sempre

    RispondiElimina
  105. Blade Runner uber alles

    e comunque, e lo dico perché sono un retrorompicoglioni, Gaff/Adama sarà ammiraglio e non capitano del Galactica.

    Tanto per la precisione <3

    RispondiElimina
  106. Blade Runner, seguito subito da Matrix...

    RispondiElimina
  107. Mi piacerebbe tanto-tanto votare Doctor Who, ma è una serie tv, quindi nada.

    Quindi ripiego sul sempiterno "L'impero colpisce ancora" di Star Wars.
    Anche se SW più che un film è una religione. Quella dei nerd, casta alla quale indubbiamente appartengo.
    Perché? Quattro parole: I am your father. Non credo ci sia bisogno di aggiungere altro!

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails