domenica 30 gennaio 2011

30

Inter-Palermo, 3-2: la Minetti è Interista*

Pazzini, un acquisto inutile: per portare a casa DUE GOL E UN RIGORE PROCURATO IN 45 MINUTI bastava Goran Pandev
Primo tempo, e le cose non si mettono male. Si mettono peggio. Con tre tiri il Palermo trova due reti e si risparmia la terza giusto perché il Pastorello triste del presepe è una pippa sopravvalutata. Diciamolo. L'Immensinter, nonostante un Maicon straripante abbia fatto venire i capelli castano scuro sulla sua fascia a David Bowie Balzaretti, e un Eto'o immarcabile da essere umano, spreca troppo, limitandosi a collezionare calci d'angolo. Ma è pallone, non il Giocolone, e non valgono un cazzo. Leonardo rivede i fantasmi delle due sconfitte su due in carriera con i palermitani, ma poi si ricorda che ora è alla guida di una squadra seria, non più della banda di pagliacci del clown priapico [...]
* Nicole Minetti è una persona intelligente, preparata, seria, laureata con il massimo dei voti, madrelingua inglese. Si è dimenticato di aggiungere interista e con un bel culo
A fine primo tempo, proiezione sul maxi schermo di San Siro del film: Arcore, bugie e videoputtanoni, poi largo subito dal primo minuto della ripresa ai nuovi acquisti, il Pazzo e il marocchino Kharja (e ora, per piacere, giusto perché uno è marocchino, evitiamoci le solite battute sui tappeti da vendere, ok?). Il Pazzo ne fa subito uno con una sontuosa girata in aria, ma il Palermo ha un'altra occasione per il terzo gol con un calcio di rigore. Ma dal dischetto - visto che Rossi aveva tolto l'unica punta, con una di quelle manovre tipiche da allenatore caghella di quarta categoria - va di nuovo il Pastorello triste. La prima conclusione Julio Caesar gliela respinge, la ribattuta moscia di testa gliela blocca in scioltezza, subito prima di lucidarsi le unghie sulla casacca e dargli del coglione.
Pazzini ne infila allora un altro di testa con uno stacco che levati, poi, già che c'era, temendo la concorrenza di Pandev, si procura anche un calcio di rigore. Eto'o lo calcia a una velocità di poco inferiore a quella media di rotazione della Terra e la rimonta è completata. Non succede più nulla, tranne che alla fine i rosanero un po' ci provano e un po' no, che David Bowie si vede negato il gol del pari da una carambola piede sinistro di Maicon - tacco di Maicon - tibia di Julio Caesar - naso di McKinley, e che della gente a centrocampo si allunga calcetti e cartoni. E nella mischia Kharja prova a vendere a tutti i suoi tappeti.
Tre a due, avanti così (ma non proprio così), e la D'Amico è tornata a farti un sesso incredibile.

30 commenti:

  1. Mi costa ammetterlo, ma Pazzini è un signor giocatore. Grande acquisto per Moratti.

    RispondiElimina
  2. Minchia che celerità Doc, la Gazza ti fa un baffo... comunque fino a ieri pensavo che ce la facessimo a prendere i cuginastri, dopo la partita di oggi non ne sono più molto sicuro. Troppa fatica, non si può sputare sangue contro queste squadre, men che meno in casa. Poi ho visto una difesa imbarazzante, ad ogni contropiede era il panico puro, abbiamo quasi preso gol da Balzaretti. Cioè, Balzaretti. B-a-l-z-a-r-e-t-t-i.

    RispondiElimina
  3. Li faccio scrivere ai miei schiavi cinesi, i post sull'Inter.
    Sono moderatamente d'accordo. Nel senso che sì, troppa fatica, ma se fai un gioco alla Zeman le partite finiscono tutte così. Magari segnandolo prima qualche gol diventa più facile.
    Per lo scudetto vediamo: i punti restano molti, e troppi se ne sono buttati a novembre. Ma il campionato resta di un livello bassissimo, Milan (nonostante i tremila attaccanti) incluso.

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Tempo al tempo, abbiamo giocato 6 gare in 15 giorni contro squadre di tutto rispetto (si anche l'udinese che è la squadra più in forma del campionato e contro il Cesena che con noi diventa la succursale del Barcellona), senza riserve, con gente come Johnatan "forrest gump" Biabiany e Goran "Darko" Pandev (che se dio vuole ora vedrà solo la panca) e con i postumi della gestione del ciccione.
    E poi rincomincia la champions, incredibilmente anche per i rozzoneri, vedremo come reggeranno.

    RispondiElimina
  6. Ecco. Questa domenica di campionato poteva andare peggio solo se mi dimenticavo di comprare le birre. 4 pere a Napoli, il Genoa che vince e Pazzini che segna due goal e si procura un rigore.
    Ma vavvangulo va.

    RispondiElimina
  7. Vabbé, se uno non ci vuole mettere più i soldi nella sua squadra, credo faccia prima a venderla, anziché sfasciarla pezzo per pezzo.
    Ma sorridi: Bambocciny vi salveroftl.

    RispondiElimina
  8. Concordo in pieno con il buon Libano.
    Vavvangulo.

    RispondiElimina
  9. Doc, ma chi se la piglia la Sampdoria?
    Fermo restando che le cappelle di Garrone quest'anno, a mio modo di vedere, appena hanno intaccato il fatto di averci salvato da C e fallimento e portati al quarto posto, bisogna considerare quanto sia appetibile la squadra per altri.

    RispondiElimina
  10. Senti, ma sarà una cosa da interisti, bagnare le mutande per la D'Amico..?

    Mia moglie non capisce perché mi piaccia tanto... ma quanto potrà arrivare ad essere ipocrita, una femmina..?

    RispondiElimina
  11. Fattanz: nemmeno un arabo? Un milionario russo dal passato oscuro? Paolo Villaggio?

    Sciuscia: troppo troppa. Davvero troppo troppa.

    RispondiElimina
  12. La D'Amico è una MILF e capisce di pallone. Come si fa a non idolatrarla sessualmente?

    E cmq, bene Kharja, che è marocchino però maggiorenne, in difesa facciamo ancora delle cappelle che manco il Brunelleschi.

    Sul Pazzo, cito Pino Daniele : "Je so' Pazzo e oggi voglio segnare" :D

    Ma come è bello essere interisti? I tifosi dell'AC Medrano o della Pisella non potranno mai capirlo.. a noi le cose facili non sono mai piaciute.

    RispondiElimina
  13. "E cmq, bene Kharja, che è marocchino però maggiorenne"

    Ma LOL. Su iorg sarebbe da cocker comment, natty: sappilo.

    RispondiElimina
  14. I.org maestri di vita ed eleganza. Viva tutti i goombadi!

    PS : il webinterismo quanto a figaggine è avanti anni luce.. tra Settore, iorg e iostoconmancini uno si fa le matte risate (cit).

    RispondiElimina
  15. A proposito di pagliacci e tette, ma voi lo sapevate che Victoria Beckam si era opposta alla presenza della D'Amico per la presentazione ufficiale di suo marito al Milan trasmessa su Sky? Chissà come mai...

    RispondiElimina
  16. Sono ben d'accordo, ma iorg rulla sovrano. Più di loro mi fa ridere solo l'informazione mediaset

    RispondiElimina
  17. Kon: Che pezzo da negozio di igienico-sanitari, la signora Beckham

    RispondiElimina
  18. Doc seguo sempre molto volentieri il tuo blog...E francamente, anche se a volte mi stai sul pippero quando te la tiri troppo per "l'immensinter", mi fai sbragare dalle risate. Stavolta poi ti sei superato.

    Respect ;)

    RispondiElimina
  19. il milan continua a vincere, noi ci stiamo dietro per culo.
    l'anno scorso avevamo mille punti sulla roma e ci siamo ritrovati a -2.
    stiamo a vedere. pazzini acquista ancora più valore in quanto ci ha liberati anche di biabiany, uno che con me non avrebbe mai visto neanche la panchina.

    per la d'amico ho litigato con varie ex.

    RispondiElimina
  20. Non è certo questo l'andazzo per un campionato che si vince, Ordog, questo è chiaro.

    Quando è il tuo anno, macini le piccole e fai grandi gare con le grandi, ed in ogni caso, se sei in difficoltà, strappi l'1-0 di culo grazie ad una gran difesa, cosa che guarda caso fa spesso il Milan.

    Le squadre di Leonardo sono solite vincere 56-55, invece, e la peggiore difesa è la prima cosa che non ti fa vincere un campionato.

    Oltre a questo, c'è un mercato nel quale siamo stati sovrastati, il Milan è superprimo e nonostante questo in un ruolo sceglie tra Robinho, Pato e Cassano, mentre si diletta aggiungendo Van Bommel ed Emanuelson.

    Unica speranza la vedo nel livello bassissimo di questo torneo, così basso che il Milan è sempre lì, a solo +6, nonostante una schifinter vista troppe volte.

    RispondiElimina
  21. mi auguro che al presidente dell'inter accada il peggio,se ti chiedi il motivo puoi vederlo qua http://www.youtube.com/watch?v=z_yCLxQN3p4 e in tutti i video correlati

    RispondiElimina
  22. Vabbè, dai Riccardo: se andiamo a vedere le colpe dei presidenti, il Milan dovrebbe esser retrocesso a vita in Lega Pro.

    Sciuscia: Van Bommel è un comodino.

    RispondiElimina
  23. ecco appunto doc, ovviamente se siamo d'accordo che due torti non fanno una ragione

    RispondiElimina
  24. Assolutamente. Intendevo solo che tocca tener separate le vicende professionali dei presidenti da quelle calcistiche delle loro squadre, altrimenti non si finisce più. Poi, intendiamoci: una sera, dopo un Inter-Manchester (0-0), con un amico cercavamo un taxi in zona San Siro. Finiamo vicino a un albergo e vediamo arrivare il pullman dei ragazzi. Ci dice qualcuno che era prassi che la squadra andasse a mangiare lì. Poi arriva anche il presidente, con l'autista, ma in una Prius. Ecco, il petroliere che va in giro con la Prius mi fa ridere e anche parecchio tristezza.
    Ma a me del presidente interessa relativamente poco (poco=zero).

    RispondiElimina
  25. ralph lo juventino31 gennaio 2011 11:14

    ho visto tutta la partita mi sono anche divertito ma che gran culo! mi riferisco agli degli episodi arbitrali, determinanti (rigore per palermo primo tempo non fischiato- fallo su lucio da cui nasce pareggio non c'è, anzi giallo per simulazione-rigore per l'inter molto molto generoso), agli errori di pastore, due, altrettanto determinanti.
    ma nonostante tutto avete meritato di vincere, quindi nessuna polemica.

    noi siamo a pezzi, ma fa niente, andiamo avanti col nostro PROGETTO.

    RispondiElimina
  26. Viva la Minetti, solo viva la Minetti

    RispondiElimina
  27. E' davvero molto preparata! Si vede benissimo dalla foto!

    RispondiElimina
  28. Ralph, mi chiedevo quando sarebbero tornate le tue moviole :D

    Quanto a voi, dai: ché ora arriva il fighetto :)

    RispondiElimina
  29. Comune Denuclearizzato3 febbraio 2011 18:10

    Finalmente! L'esplosivo esordio del Pazzo sul campo di battaglia di San Siro (Due V2 andate perfettamente a segno più una terza incursione propiziatrice) riporta d'attualità un fastidioso problema della presente stagione interista. Non ce ne voglia il dio del calcio, ma Diego Milito non sembra ancora graffiare con la consueta incisività di un tempo. La sua percentuale realizzativa fa eco a quella del miglior Zamorano assoldato alla causa nerazzura. Forse urge una staffetta. A tal proposito, il Pazzo è come il cacio sui maccheroni. Buona abbuffata, Leo!

    Il problema delle punte di "seconda fila" all'Inter? Pensare che non molto tempo fa, Benitez avrebbe potuto richiamare David Suazo in organico, ma poi non se ne fece nulla. Perfino lui era infortunato...

    Lo spettro di Castellazzi è stato esorcizzato dal redivivo Julio Cesar. Dopo i due gol palermitani, pensavo al varo di un inquietante ibrido galleggiante. Un "Cesarazzi", tanto per intenderci. E invece niente. Niente scolapasta dei sette mari per la più felice delle smentite. Fortuna poi, che sulla sua rotta, la portaerei brasiliana non ha trovato un colosso di ghiaccio, bensì un cubetto che affiorava qua e là tra i flutti del Jack Daniel's...
    Pastorello cosa mi combini? (NDR Zamparini)

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails