sabato 24 luglio 2010

2

Gatchaman: il film, il cartone, l'amore ai tempi del Coleco


Per tutti voi era semplicemente la Battaglia dei Pianeti. Non sapevate, non potevate sapere che in realtà guardando le avventure di Ken l'Aquila, di Joe il Condor e diqueglialtri sulla neonata Canale 5 contribuivate a gettare le basi di quel potere mediatico per il quale oggi vi prendono per il culo pure in Botswana. Era il 1981, era la Battaglia dei Pianeti, che spacca tutti i cieli ma poi li spazza, con fare garbato, lasciando tutto a posto. Era la Squadra G, cinqueeroiunitiqui, l'unico super-gruppo che nelle riunioni non faceva mai il punto per timore di far eccitare Pretty Jane il cigno. […]
Ken l'Aquila era il cantante, Joe il Condor il bassista carismatico, e si voleva essere tutti come lui, con quel costume figo. Poi, certo, c'erano pure queglialtri, ma erano solo tappezzeria, colore. La Battaglia dei Pianeti, avresti scoperto solo molti anni dopo, erano in realtà tre serie giapponesi distinte, assemblate in America con l'aggiunta di qualche dettaglio (come l'immancabile robottino scassamaroni, qui chiamato 7 Zark 7) e l'accantonamento vigliacco di un bel po' di puntate, e importate nella loro nuova forma omogenea e compatta, senza farsi troppe domande, da una tivù del biscione ai suoi primi vagiti. Dei rutti fortissimi. Che poi te, per esempio, a un certo punto ti sei chiesto in effetti perché Joe il Condor fosse diventato cattivo tutto ad un tratto. Ma nessuno te lo spiegava, perché così era e se non ti sta bene guardati qualcos'altro, che qui dobbiamo fare la storia della televisione italiana e ora deve andare in onda lo spot delle Superga Sport e quello della robapazza che strumpallazza GIG. Pubblicità.
La Squadra G, cinque intrepidi ragazzi che vanno forte più dei razzi (avrebbero impiegato anni per collegare i loro problemi di eiaculazione precoce a quelle tutine troppo attillate), sei tornato a vederla in azione in Tatsunoko vs Capcom, e c'era Ken l'Aquila, c'era Joe il Condor, c'era pure quellaltra. Mentre usavi Joe (il Joe cattivo? Quello buono ma schivo?) per menare Miss Dronio, ti sei detto ciao ragazzi, ci si vede. Ma l'avevi detto così, per dire. E invece eccoteli che ti rispuntano fuori, con un film in computer grafica degli Imagi Studios (Astro Boy). C'è anche un teaser trailer, e facciamo che ce lo vediamo.
Il tuo amico Sasà, il grande Sasà Baratta, era convinto che "l'Aquila" e "Il Condor" fossero i cognomi. Che li avevano scelti apposta, per la Squadra G.

2 commenti:

  1. io ho addirittura l'album delle figurine del cartone animato... impazzivo fin da piccolo e soprattutto per vedere "il cigno" in azione, perché era l'unica ad avere la regia a parte, c'era Boncompagni di "non è la rai" ad inquadrarla da ogni parte, che per un piccino in tenera età dava la voglia di giardinaggio per dedicarsi al proprio bonsai.

    RispondiElimina
  2. Ieri sera ho visto il film con attori (?) in carne e ossa.
    Pagliacciata livello Tiger Mask.
    Personaggi Emo.
    Joe è imbarazzante.
    Fa ridere. Involontariamente.
    Al posto del Generalissimo X c'è Miss Dronio, lo giuro.

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails