lunedì 19 luglio 2010

4

FIFA 11: prime sgambate

No, all'orizzonte non si vede ancora PES 2011: la rivoluzione promessa può attendere. Nel frattempo, però, il codice preview di FIFA 11 ha fatto come previsto la sua comparsa. E a quel punto che fai, non lo provi? [...]
Ormai giocare ai nuovi FIFA scatena un inquietante deja vu al contrario, un effetto specchio-riflesso senza ritorno sinceramente spiazzante. Perché anni fa eri qui, eravate qui, tutti voi, a cercare sotto una lente d'ingrandimento 10x le migliorie di un nuovo PES, mentre sullo sfondo FIFA era costretto a reinventarsi ogni anno, a ripartire da capo sperando che quella fosse la direzione giusta. Bene. Anzi, male. Anzi, boh. Perché quella che vive oggi la leva calcistica videoludica è una situazione diametralmente opposta. Tutto questo per dire che FIFA 11 è FIFA 10 con qualcosina in più, esattamente come FIFA 10 era FIFA 09 con qualcosina in più. Qualcosina, però, che è bastato a farti ingrifare come un mandrillo in astinenza da mesi dopo una manciata di partite.
I contrasti. In FIFA 11 i contrasti si sono finalmente affrancati dalle solite logiche da videogioco, dallo schemino alla Aristoteles/Margheritoni: salti un uomo, gli fai ciao con la manina, passi al prossimo. Il tempo di reazione di un difensore mandato a spasso da una finta, ora, è corto quanto la memoria di uno jubentino, così ogni contrasto a centrocampo o ai limiti dell'area sfocia in goduriose situazioni fagiolate, in furibondi mischioni per impadronirsi dell'ultimo rimpallo. Ma questa è solo la più macroscopica di una serie di migliorie tese a piallare via i problemi che il pur ottimo FIFA 10 si portava in qualche modo appresso. I portieri, per dirne un'altra, non escono più a cazzo di cane all'avventura come lo scorso anno, rendendo molto meno banale uccellarli con un colpo sotto. Andar via sulle fasce è d'altro canto più difficile, perché nel regno di Zanetti ci si spintona e trattiene come veri uomini. E poi i volti sono finalmente volti (l'unico elemento, forse, che nella costruzione poligonale degli atleti faceva piuttosto schifo, nel recente passato del calcio EA, erano proprio quelle facce da manichino), ci sono nuove animazioni e meno cross bananati, varie, eventuali. Certo, i numeri sulle maglie (tormentone ad uso passepartout un anno fa per i detrattori del gioco) sono per il momento ancora enormi, Maicon è ancora troppo negro scuro di pelle e Sneijder c'ha i capelli, ma a) è solo un codice preview, b) cazzo ti frega, dai.
Il gioco, ancora una volta, spacca. Konami, ancora una volta, si gioca il palio dell'Assunta di rincorsa. Tu, ancora una volta, sei chiamato di là da tua moglie, ché la cena è pronta. (Stasera hamburger, ma senza mayonese.)

4 commenti:

  1. i rimpalli a mo di flipper e i mischioni caotici caratterizzavano già fifa 09, spero non si sia tornati indietro in questo senso e io abbia capito male, per il resto come siamo messi con la fisica del pallone e con i tiri dalla distanza?

    RispondiElimina
  2. No, non mi riferivo alle baraonde di due anni fa, ma al fatto che sia molto meno sbrigativo mollare lì il marcatore e involarsi palla al piede. I tiri dalla distanza sembrano più "pesanti" e meno leggiadri, e il pallone in generale sembra molto meno Super Tele/Jabulani/Tango troppo gonfio. Ma è discorso da approfondire, pad alla mano, nelle prossime pause pranzo

    RispondiElimina
  3. bene, lo prenderò sicuro anche se con poco entusiasmo, poi vediamo come va il calcio mercato, se prendiamo dzeko, un buon terzino, teniamo melo e diego, voi vendete maicon e balotelli possiamo mettere in piedi qualche Juventus-inter, ovviamente su ps3

    RispondiElimina
  4. Dai, che ve le diamo anche lì :D

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails