lunedì 14 giugno 2010

3

Mondiali 2010: Italia - Paraguay - Microsoft, in diretta da Los Angeles, Calabria

Doveva succedere. Hai dormito otto ore negli ultimi tre giorni. Hai mandato giù quattro Red Bull solo oggi. Hai il sangue molto più acido degli alieni di sigurniuìver. Guardi in streaming la conferenza Microsoft sul Mac e il pre-partita/primo tempo di Italia-Paraguay sul 42 pollici. Contemporaneamente. Ben presto non riesci più a distinguere le due cose.
Te ne accorgi quando, dopo una manciata di secondi, Montolivo viene falciato da dietro dal tomcruise di Microsoft, Mattrick, per annunciare che tutte quelle cagate di mappe a pagamento per i Call of Duty usciranno prima su 360 da qui alla fine del mondo. Cioé fino al 2012. [...]

Al 3° cross dalla destra di Pepe, Kojima non aggancia. In compenso, con il suo inglese che continua a essere vergognoso anche quando legge da un gobbo (lo stesso Pepe, probabilmente), passa la palla al suo scagnozzo Matsuyama, che allegro come la vispa Teresa mostra finalmente Metal Gear Rising. Raiden gioca a fare il Goemon di Lupin e taglia persone, robot, colonne, camioncini, nomi, cose, città, animali domestici, Domodossola non vale, angurie. Soprattutto angurie.
Al 5° Zambrotta prende un calcio nelle palle da Cliffy B, ansioso di mostrare i suoi nuovi mostri di GoW 3.

All'11° De Rossi viene atterrato da Molyneux, ancora una volta pronto a rompere le tasche in mondovisione con il suo Fable III.
Al 16° Pippinta viene pescato in fuorigioco, Marcus Lehto Brocchieri di Bungie invece no, e fa vedere a tutti gli attacchi melee da picchiaduro tamarro di Halo Reach. Uattà.
La partita langue in una serie di passaggetti inutili a centrocampo, e allora da LA ne approfittano per tirare via un'ora di cazzate Kinect-related. Una tale Laura con la faccia da porca chiama la gemella in diretta, provocando una selva di erezioni in platea. Poi un tizio di colore agita le mani come un pirla davanti al televisore per vedere l'Alice di Burton. Quel che si capisce, è che con Kinect e Zune se stai vedendo un film o sentendo una canzone, non devi MAI pronunciare la parola "xbox". MAI.
Al 20° Salvatore Bagni, sfiduciato dalla perfomance del tigrotto Skittles dopo che quest'ultimo si è mangiato il bambino di Molyneux dell'anno scorso, autogufa sul corner del Paraguay.
Ma il gol dei biancorossi arriva solo al 38°. Galvanizzato dagli allenamenti con Your Shape di Ubisoft e felice come una pasqua per il nuovo 360 slim ricevuto in regalo a fine conferenza, il campionissimo Alcaraz infilza di testa Buffon.
FINE PRIMO TEMPO. Nell'intervallo Buffon lascia il posto a Marchetti per andarsi a comprare anche lui gli occhiali viola da drogato di Kudo Tsunoda, Kojima (foto al centro) a Matsuyama.
SECONDO TEMPO: pareggia in qualche modo De Rossi. L'urlo del palazzo ti sveglia. Torni a seguire la partita, visto che la conferenza dei giovani kinectici dev'essere finita da un pezzo e Gametrailers.com è morto.
Poi non succede più una cippa: finisce uno a uno, forza panino.
Nell'immediato post partita intervista a Lippi: ma per fortuna e (vuvu)zelante merito degli spettatori non si sente nulla.

3 commenti:

  1. Prima di criticare la nazionale pensate a quei bambini poveri che non possono permettersi neanche un Giovinco...

    RispondiElimina
  2. eheheheh stessa mia situazione, grande sbattella per seguirli in contemporanea con scarsi risultati, alla fine deludenti tutti e due, più microsoft però

    domani altro giro, alle 20 c'è la conferenza sony e in contemporanea il brasile, sicuramente andrà meglio

    RispondiElimina
  3. Sì, stasera si ripete con Sony vs Brasile.
    La gente vuole il gol.
    La gente però vuole pure il move.

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails