sabato 15 maggio 2010

0

Il gioco dell'estate: le bocce

Si sentiva fortissimo, in questi giorni di crisi in cui il mercato va a picco, l'euro si sta sforzando di raggiungere la parità con il tenge kazaco e la rupia mauriziana, e la Grecia dà fuoco alle banche, il bisogno di un set finalmente signorile per il gioco delle bocce: un'alternativa di stile a quelle solite palle in plasticaccia rossa e blu. Perché, per chi non lo sapesse, il gioco à la page della prossima estate non saranno i racchettoni, né i tamburelli e tanto meno quella burinata del beach volley. Le bocce. Quest'anno fanno figo le bocce, l'han deciso i ricchioni (cit). Fortuna allora che l'uomo moderno attento al proprio stile e alla propria immagine potrà recarsi in spiaggia munito del suo kit di bocce Vuitton [...]
Per festeggiare il centenario della nascita di questo glorioso e nobile sport, la casa di moda francese ha realizzato questo set da gioco custodito da un cofanetto color champagne, avvolto da morbido suede. Nove, come da regolamento, le esclusive bocce nella confezione, ciascuna cucita a mano, rivestita in pregiata pelle marrone e impreziosita dal celebre monogramma della maison. 
Prezzo? Un rene.
Se poi alla bocciofila locale non vi dovesse esser consentito di allenarvi in vista delle vostre performance estive (vuoi per il divieto d'accesso ai minori di 75 anni, vuoi perché sprovvisti di un ISEE sufficientemente umile, vuoi perché il regolamento vieta l'utilizzo di set da gioco custom), potete sempre ricorrere al caro, vecchio amico videogioco, procurandovi il noto simulatore per PC "Petanque, il gioco delle bocce".
E la crisi è solo un brutto sogno. E, certo, magari anche uno sfratto esecutivo, la perdita del posto di lavoro e di tutto quello che avete. Ma quando uno ha un set di bocce esclusivo come quello Vuitton, cosa vuoi che gli freghi?

0 commenti:

Posta un commento

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails