domenica 23 maggio 2010

0

Esclusivo: il futuro dell'Immensinter (quello che succederà da qui al 2011. No, davvero)

Dopo aver battuto i campioni d'Inghilterra, quelli di Spagna (slash d'Europa slash del Mondo), quelli di Germania e pure qualche squadretta russa della minchia nel mezzo, l'Inter del Triplete guarda al suo futuro senza Mou (ufficialmente passato al Real, dopo aver interpretato nel verso SBAGLIATO quel "Ce ne andiamo a Madrid" cantato dai tifosi, ma in realtà tramutatosi in icona dei videogiochi nella testata di questo blog). Cosa succederà nei prossimi mesi alla squadra che ha vinto tutto contro tutti? Ve lo svela in esclusiva l'antro atomico, dopo averlo letto sulla SECONDA maglietta indossata da Materazzi, subito sotto quella con cui ha vergognosamente preso per il culo in mondovisione le colonie di rubentini in rosicata libera davanti al televisore. Che non è bello prendersela con chi già si sente una trave enorme nel fondoschiena... [...]
GIUGNO/LUGLIO 2010
Snobbando la Supercoppa e il mondiale per club, ché come insegnava il suo ormai ex allenatore non è il caso di perdere tempo contro squadrette sudamericane e giapponesi, l'Inter si iscrive al mondiale per nazioni al posto dell'Italia, costretta al forfait dalle esplosioni biliari di Lippi e di metà dei suoi. In finale, contro l'Argentina dell'aspirapolvere, l'Immensinter trionfa per 3-1. Tripletta di Milito da un lato, gol della bandiera dello stesso, ubiquo, Milito dall'altra.

AGOSTO 2010
Lasciata vincere con signorilità la SuperCoppa italiana alla Roma A TAVOLINO, giusto per far cessare quell'insopportabile lavorio di denti sui tronchi di pino che da mesi avvolge la capitale, l'EuroInter inizia una tourné mondiale sul modello degli Harlem Globe Trotters. Al Campionato, giusto per dare una chance a quegli altri pezzenti, viene iscritta così la squadra Y, composta dai figli UNDER 7 dei campioni. In foto il commovente passaggio di consegne.
SETTEMBRE 2010
Nella tappa americana del tour, l'ex banda Mou sfida sul loro campo le maggiori rappresentative di quegli insulsi sport ammerrigani che piacciono solo ai giopeppi. Ecco i risultati più significativi.
 

Inter - LA Lakers: 140 - 22 (120 punti di Milito, 20 di Quaresma, che spiega con una prestazione sontuosa sul parquet dello Staples Center la sua nuova, ridicola acconciatura da rapper de noaltri).

Inter - New Orleans Saints: 48 - 10 (touchdown della vittoria messo a segno dal sopracciglio di Lucio. Eto'o non partecipa ai festeggiamenti per la vittoria sui detentori del Vince Lombardi Trophy perché impegnato a rimorchiare e poi minacciare le ragazze pon-pon più fighe).

Inter - New York Yankees: 4 - 0 (un fuori campo battuto da Samuel si schianta contro il Chrysler Building, facendo scattare per qualche ora un finto allarme terrorismo nella Grande Mela. I campioni dell'ultima World Series escono comunque dal loro stadio tra gli applausi, perché hanno contenuto il passivo a livelli da Milan).
Inter - WWE: in un handicap match, Materazzi e Toldo sfidano l'intero roster della federazione bresslinistica, chiudendo l'incontro con un inverted piledriver dalla terza corda messo a segno dal portierone brizzolato.

DICEMBRE 2010
Battuti tutti i campioni di qualsiasi sport, dopo aver avuto la meglio a fine novembre sulla strenua resistenza delle medaglia d'oro di lacrosse e badminton, l'Immensinter lancia il suo guanto di sfida a tutte le altre super-squadre del suo livello.

Inter - A-team: 16 a 0. La squadra originale magari una qualche vaga chance ce l'aveva. Quella del remake zero, con quel Mr.T della pompa, proprio zero.

Inter - Master of the Universe: 22 a 1. Gol della bandiera per gli uomini di He-Man messo a segno da Stinkor, il Master puzzolente. Sinceramente immarcabile. Il Principe Adam è costretto a cedere ufficialmente a Capitan Zanetti il titolo di Dominatori dell'Universo e le chiavi del castello di Grayskull.


FEBBRAIO 2011
Prosegue il fantasy tour, e l'inarrestabile marcia trionfale della corazzata milanese sembra non avere fine.

Inter - Centurions: 46 - 0. Per un clamoroso errore nel segnale, ai Centurions non arrivano le armi e gli accessori per le loro corazze, ma la telecronaca gufantina di Marianella e Mauro di Sky.

Inter - X-Men: 22 - 1. Gol dei mutanti segnato da Nightcrawler, teleportandosi direttamente all'interno della porta di Julio Cesar, dopo che perfino il Fenomeno era stato rimbalzato da Lucio e Samuel. A veder giocare Milito in quel modo, il professor Xavier si alza improvvisamente dalla sedia a rotelle, cammina verso il principe e si inginocchia a baciargli i piedi, sciolto in un pianto a dirotto.


MAGGIO 2011
La squadra Y vince il campionato di calcio di serie A, rifilando un passivo di 12 punti alla Roma e di 20 al Milan. Rube retrocessa in serie B per manifesta inferiorità. RuttoSport diventa ufficialmente l'inserto comico della Settimana Enigmistica. Capocannoniere del torneo Milito Jr., quattro anni, 29 reti. Ma la vittoria viene turbata dalle soliti voci da Madrid, che vogliono il Real, dopo l'addio di Mou, disperatamente sulle tracce del baby bomber argentino.

0 commenti:

Posta un commento

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails