sabato 30 gennaio 2010

3

La Bible PC Engine: il vangelo secondo Hudson e NEC

Chi incrocia spesso a queste coordinate sa come la pensi: di buono, negli ultimi settecento anni, i francesi hanno prodotto solo qualche avventura della Delphine e Sophie Marceau.
Ma da qualche mese il popolo aromatizzato al brìì dei gianpièrr e dei gianfransuà può vantare un altro contributo fondamentale al progresso dell'umanità: uno strepitoso, grandissimo libro che parla di una strepitosa, piccolissima macchina da gioco...

La Bible PC Engine è il frutto di cinque anni di lavoro da parte di una banda di maniaci della consolina NEC, incontratisi attorno al fuoco di bivacco del forum NECSTASY. Cinque anni e talmente tante informazioni da raccattare, che il progetto a un certo punto, si legge nella lunga introduzione, sembrava irrimediabilmente intenzionato a seguire l'esempio del nostro premier, e andarsene a puttane. E' solo grazie all'intervento di una casa editrice gestita da altri maniaci che il libro finisce finalmente, nei primi mesi del 2009, in tipografia. Ora, che a realizzarlo sia stata una pattuglia di malati è evidente anche a una prima sfogliata. La Bible PC Engine contiene infatti semplicemente TUTTO quello che riguarda il piccolo mostro giapponese: la storia della console e delle sue sorelle meno fortunate (il SuperGrafx e quegli altri aborti, come lo ShuttLOL), la descrizione di tutte le varianti hardware e di tutte le periferiche uscite, le hu-card sample e quelle rarissime come Darius Alpha, la parabola fantozziana di Circus Lido, i giochi annunciati e mai usciti, i cloni tarocchi cinesi. Poi, giusto per andare sul sicuro, le schede di tutti i giochi usciti su Hu-Card (di quelli su CD si occuperà in futuro un secondo volume). Al che uno dice: minkiaSabriquantaroba. Ma siamo solo all'inizio. Nelle sue 196 pagine, infatti, il libro fa a tempo a infilare curiosità e foto capaci di provocare polluzioni a catena nei sogni di qualsiasi retroludowanker che si, si fa per dire, rispetti. I prototipi, le versioni debug, le foto dei Caravan Stage, le riviste dedicate in Giappone e in yankeelandia, il bomberino tamarrissimo del PC Engine, le batterie ufficiali Bee Power della Hudson, le versioni americane e l'importazione in Europa, le foto delle cinquanta PC Engine ammucchiate nel ripostiglio di casa Fulco... Tutto. Bello, bellissimo, più bellissimo: assolutamente da comprare. Anche se è tutto scritto in quella lingua dimmerda.

In alto, la copertina. 196 pagine con sovraccoperta trasparente e carta di buona qualità. Costo altissimo da prodottino di nicchia, vero? Falso. Solo 16 carte, alla portata anche delle braccine più corte dei ludowanker più micragnosi. In basso, un paio di pagine sample dal sito ufficiale. Casualmente, nella prima si scorgono sulla destra le schede dei tre venerati Fire Pro Wrestling usciti per la console. Giusto casualmente, diremo.
Ah, dove si compra? Sul sito ufficiale della casa editrice, o dall'amico Regis di Retro-Game Shop. Nel primo caso dite chi vi manda, così poi chi scrive chiede un bello sconto al prossimo ordine. Nel secondo pure, così poi chi scrive va a batter cassa per la sua percentuale. Grazie.


 
 

3 commenti:

  1. Ora la mia domanda è: c'è qualcosa di simile scritto in lingua civile? Un sito o una bibbia in carta? Grazie in anticipo

    RispondiElimina
  2. Siti? In inglese ce ne sono diversi (www.pcengine.co.uk è magnifico), ma non esiste nulla di vagamente prossimo a questo libro, in quanto a completezza e dovizia di dettagli. Un consiglio? Compralo. Per una ventina di euro (16 + sped) ne riesci a cavare informazioni a iosa, nonostante il francese. Già solo l'elenco di tutte le Hu-Card, con relativi dati e immagini, vale il prezzo di copertina.

    RispondiElimina
  3. Amo di più i videogame o odio di più la francia? ... Odio di più la francia. Mi dispiace.

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails