lunedì 8 maggio 2017

40

Daitarn 3, i 15 Megaborg più soggettoni tirati fuori dai Meganoidi

Daitarn 3 Megaborg Meganoidi
Rivedere tutta la serie di Daitarn 3, come hai fatto di recente su retepellicole, non solo riaccende la questione del finale - vedi qui cos'ha da dirne il suo creatore - ma sottolinea tutto un mondo fatto di scenette sexy (Beauty è sotto la doccia per tre quarti del cartone), gag e momenti surreali che vanno ben al di là di quanto visto nel primo episodio. Hai pensato perciò di tirar fuori una top 15 dei Megaborg, i mostroni giganti in cui si trasformavano i comandanti Meganoidi, più mimmi e memorabili, sulla falsariga di quanto fatto anni fa con i mostri guerrieri di Jeeg, i villanzoni del Grande Mazinga, le bestie meccaniche di Mazinga Z (qui e qui) e i mostri lanciati da Vega contro Goldrake. Ché lì c'era dell'involontariamente comico - beh, a parte quella storia di Babbo Natale - qui c'è del volutamente delirante. Energia solare e si va: Daitarn 3, il robot con la coscienza green [...] 

BENMER (Episodio 3)
Un pirata a bordo di un veliero volante, con il bernoccolo di collezionare treni, aerei e navi vere, sequestrandoli e miniaturizzandoli per metterli in vetrina.
In versione Megaborg, questo comandante tira fuori un paio di falcetti, due lanciarazzi da orecchie, le tette da viado e dei pantaloni a zampa d'elefante viola da re del liSSio. Con quel capoccione fa inoltre molto tonydallara. 
THUNDER/DESUSANDAA (Episodio 4)
Ecco, questo comandante Meganoide sembra una personcina a modo, che ha studiato, e infatti è il direttore di un centro di ricerca, c'ha proprio la barbetta regolamentare. 
Utilizza anche lui l'energia solare, con la quale vorrebbe battere Banjo, e per una qualche ragione da Megaborg diventa un farfallone azzurro gigante con le occhiaie gravi e una testa a forma di cippa. 
FAN LOO (Episodio 10)
Il mitico Fan Loo, stella del cinema orientale, che coinvolge Daitarn nelle riprese di un film in cui si combatte davvero. 
Non è ben chiaro perché da Megaborg debba diventare un cosplayer del Mastro Lindo, ma stima per i nunchaku da venti tonnellate l'uno. E Fan (CU) Loo! Non è l'unica volta che i Meganoidi si sono infiltrati nel mondo del cinema, perché in seguito arriva anche...
 
JIMMY DEAN (Episodio 22)

...un biondo di Luzzi amatissimo dalle donne e il cui nome ti ricorda qualcuno (mah...). La puntata è piena zeppa di cameo di attori hollywoodiani e giapponesi, e a un certo punto dei razzi formano questa immagine nello spazio, 
che sembra proprio quella del poster di un noto film di fantascienza. Aspe', com'era? Battaglie stellari? Scaramucce astrali? 
L'idolo delle donne Jimmy Dean, comunque, la sua gioventù bruciata da cyborg Meganoide la vive trasformandosi in un guerriero fantascienzo dai capelli blu e con la faccia scojonata di Mads Mikkelsen.
In uno dei duelli più mimmi della serie, le stelle che lo circondano nella sua posa da sborone ATTACCANO il Daitarn. No, sul serio. 
HESLAR (Episodio 11)
Heslar è un ufficiale nazi sbucato nel presente e fissato con i carri armati. Destrorso, col baffino e supermilitarista, praticamente un larussa meganoide. 
Come Megaborg ha cingoli ovunque, pure sulle sopracciglia, e un enorme carro armato da usare come monopattino. Faccia disegnata male del Daitarn nel trovarselo davanti:
DANDES (Episodio 17)
In una storia di imperi sottomarini, il comandante Meganoide di turno non poteva che essere un tizio vestito con scarti di canotti e braccioli. In versione Megaborg, Dandes abbandona quel celeste melvino e quel verde melvato del suo costume, 
per puntare tutto sull'abbinamento fragola e limone. È talmente pieno di lame ovunque che se inciampa s'ammazza da solo. 
BANCHER (Episodio 19)
Tra tanti comandanti Meganoidi minchioni, Bancher è proprio il numero 1, il ras dei cyborg pistola, con tutto un ambizioso piano per tagliare in due il pianeta Terra con un suo macchinario. Facce di Koros e Don Zauker quando si rendono conto dei soldi bruciati per finanziare quel carrozzone parastatale ridicolo come neanche nella Calabria anni 90:
Bancher diventa una specie di variante supermimma del dio del tuono e dei fulmini Raijin, con degli sfinteri al posto dei tamburi, la tutina tigrata e i capezzoli che cambiano diametro a seconda del tasso di eccitazione. Faccia disegnata male del Daitarn per lo sconforto:
RADIK (Episodio 21)
Potrebbe sembrare anche un bell'uomo, Radik il musicista, ma in realtà indossa una maschera perché è un cesso, perciò lui almeno non può lamentarsi del processo di intamarrizzazione feroce proprio della trasformazione in Megaborg, 
ANCHE se qui parliamo di uno scimmione demoniaco con le man boobs viola.
GULL/GARU (Episodio 24)
Scienziato pazzo che rapisce i bambini per far assorbire la loro energia vitale da un fungo, 
il che spiega la sua trasformazione in una gigantesca cippa di minchia un fungo gigante rosa e verde.
KATROFF (Episodio 25)
Katroff è uno comandanti Meganoidi che si accorgono di essersi iscritti al partito sbagliato e si schierano poi con Daitarn. Ma comunque. Ha un suggestivo cappello a punta con il copriorecchie antiproiettili, 
e in versione gigante molesto è tutto tempeSHtato di trivelle, che se affidavano a lui i lavori della linea C della metro a Roma li finivano davvero per il Giubileo del 2000 e non cinquantasette anni dopo. 
EDWIN (Episodio 27)

Un prestigiatore vestito di rosa, con l'aria del farmacista rattuso, che siccome paga Zauker, ti diventa... 
...un pagliazzo gingausero con una picca in fronte, le orecchie a punta da elfo, le frange e il tappeto volante arrotolato malissimo. 
BELTORIN/BERUTORI (Episodio 28)
Ma siccome avanzava ancora del fucsia, attinge a quel guardaroba anche Beltorin, con il suo mantello agganciato direttamente sui capezzoli,
l'aria da Megaborg azteco iscritto ai Village People e batterista interinale in una band di air metal, 
e un'erezione importante sotto il gonnellino. Faccia disegnata male del Daitarn per l'improvviso complesso d'inferiorità:
ZETA (Episodio 31)
Zeta non è una formica, ma una regina con complesso da strega di Biancaneve, che s'incazza come una biscia quando lo specchio magico le dice che c'è una tizia più bella di lei. Non che ci volesse poi tanto, eh. Una bella ragazza dai capelli blu si getta così nel threesome Banjo/Beauty/Reika, Toppy si chiude in bagno fino a diventare cieco e a ritrovarsi i palmi delle mani foderati di pelliccia 
e Zeta, siccome tutti in questo cartone c'hanno una fissa per i capezzoli manco fossimo a casa di Nagai, si compra due vasi da gerani giganti da usare come reggipetto.
YURI/JIRAIYA (Episodio 35)
Capocumpa di un clan di ninja con un, boh, pesce palla o rovo sulla testa, 
munito da bruttazzone gigante di un enorme rospo guerriero. Con quei capelli, avrebbe potuto uccidere il Daitarn semplicemente a capate. 
KIDOGAWA (Episodio 37)
Chiudiamo con un altro Meganoide pentito, un vecchio amico di Banjo che tra una legnata e l'altra lo aiuta nell'affrontare i veri villanzoni. E anche se da civile sembra un mafioso italoamericano anni 70, il tema del suo Megaborg sono le spade:
QUATTRO DELLE QUALI PIANTATE DIRETTAMENTE NELLA SCHIENA. Perché sì, devi soffrire. Espressione sofferta del Daitarn mentre Banjo si ripete di essere più selettivo in futuro con i suoi amici:


- I 15 migliori mostri guerrieri di JEEG
- I 20 migliori mostri guerrieri del Grande Mazinga
- Le Bestie Meccaniche di Mazinga Z (parte I, parte II)
 

- Goldrake, 20 mostri lanciati da Vega
- Il primo episodio di Daitarn 3

40 commenti:

  1. Fan Lo in versione mostro sembra il tizio che contiene Kraaang dei Turtles.
    Bancher invece direttamente uscito dalle Time Bokan XD

    Moz-

    RispondiElimina
  2. Post bellissimo, come sempre :D
    Eppure Fan (Q) Loo ha un suo perché da Meganoide. Quanto meno sembra scalciacooli, rispetto ad altri che sfiorano il ridicolo, fanno il giro e si ripiazzano sul ridicolo :D

    RispondiElimina
  3. Spettacolo,non ricordavo fossero così da delirio i nemici di Daitarn..

    RispondiElimina
  4. Da ricordare la figurimmè epica di Jimmy Dean quando perde la parrucca!

    RispondiElimina
  5. Me li ricordo tutti, uno più scrauso dell'altro. A me piaceva anche il comandante Nero, uno dei pochi Megabord senza capezzoli e anche secondo il mio modesto parere una delle puntate più belle della serie (la seconda), con Banjo che chiama il kit fucile dalla Match Patrol. Inutile dire che da reghazzino trovavo la cosa fighissima!

    RispondiElimina
  6. Troppo bello! Oltre a quanto presente su RetePellicole ho pure recuperato recentemente tutti i dvd della serie, quindi non ho scuse: devo ripassare l'intera storia!

    RispondiElimina
  7. Ricordo male, o nella puntata con tutte le guest star nello spazio, c'era anche il Tenente Colombo?
    E MI PARE di ricordare quella puntanta anche per un altro dettaglio, cioè che fosse disegnata particolarmente male...

    RispondiElimina
  8. Post di ringere bellissimo!
    Me li ricordo più o menu tutti dato che erano perlappuntamente così ridicoli che visti una volta, rimani traumatizzato a vita!

    PS: qual'era l'episodio/Megaborg che schiavizzava il Daitarn e lo muoveva come un burattino? Mi sembra addirittura gli facesse preparare il thè! XD

    RispondiElimina
  9. me li ricordo quasi tutti... loro e le altrettanto mitiche "macchine della morte"...

    RispondiElimina
  10. Che cos'è l'ultima foto... Certamente tra i cartoni più belli e divertenti, il Daitarn

    RispondiElimina
  11. Heslar era parente di Mr Kakikoji di Trider G7 ? In effetti aveva pure lui un fare piuttosto nazista con Watta.

    RispondiElimina
  12. Grande post, Doc. Ti diro',a me per Bancher e' dispiaciuto. Quando e' diventato Megaborg per vendicare i suoi due sottoposti uccisi da Banjo.
    Mi ricordo la scena dove lui, stupito, dice: MA COME, UN MEGANOIDE CHE PIANGE?
    Bancher e suoi due soldati erano gli ultimi tra gli ultimi, ed erano diventati amici. E quindi disprezzati perche' provavano sentimenti.
    Molto toccante.
    La posa del Daitarn alla fine mi ricorda molto quella di Platini in una foto del Guerin Sportivo dove parlavano della finale di coppa intercontinentale dell'86..mi e' venuto da ridere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero me la ricordo anche io quella puntata, con lui che li tratta malissimo ma quando muoiono piange disperato per vendicarlo: il bello di Daitarn era proprio quello, poesia in mezzo a un delirio di non-sense divertentissimo

      Elimina
    2. Esatto, il bello era che giocava (benissimo) tra epico, comico, grottesco, poetico... Uno dei motivi Per quello secondo me è invecchiato meglio di Mazinga e Goldrake (che restano un mito)

      Elimina
    3. Esatto, il bello era che giocava (benissimo) tra epico, comico, grottesco, poetico... Uno dei motivi Per quello secondo me è invecchiato meglio di Mazinga e Goldrake (che restano un mito)

      Elimina
  13. Da Fringe:

    Walter: «Il tipico numero di piccoli in una figliata è solitamente pari alla metà del numero di capezzoli presenti sull'animale. Il numero dei capezzoli diventa il numero massimo di cuccioli in una figliata. Negli umani, per esempio, un figlio è la norma. Al massimo, due gemelli. Salvo casi eccezionali in cui il numero di figli supera di molto il numero di capezzoli».

    Peter: «Dio... Spero di non doverlo mai più sentir dire la parola "capezzolo"».

    RispondiElimina
  14. Un megaborg sfigatissimo era quello era quello del comandante Wenner del 12° episodio, tutto d'ora ed estremamente ridicolo.
    Mentre mi piaceva un sacco il megaborg del 16° episodio tipo mummia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, quello della banda di motociclisti!! ;)

      Elimina
  15. Daitarn era sempre Daitarn!
    I megaborg erano comunque tutti molto mimmi, a partire dal leggendario Sandrake, il primo, che era un presentatore di un concorso di bellezza.

    Il post qui è meravigliosamente meraviglioso, aggiungerei i 2 megaborg che alla fine si innamorano e allora Benjo li lascia "gode" perchè si sposano, lui assomiglia tipo a Frankenstain e nessuno si aspettava che lei, fighissima, alla fine ci stava! Ma Daitarn era così, alla fine nel bene o nel male poteva succedee di tutto!

    Trivia:
    - Daitarn 3 compare anche nell'ultimo episodio di G-Gundam, con Zambot e altri robot Sunrise che si prodiga per distruggere Devil Gundam nella battaglia Finale.
    - Nell'ultimo episodio degli OAV Neo Getter vs Shin Getter Robot, l'imperatore Gore, ormai mezzo Cyborg si ingrandisce per affrontare il suo nemico Getter e incredibilmente lo fa usando una macchina della morte di Daitarn 3 (non ho mai capito perchè...)
    - Daitarn era in realtà un nome inventato da Go Nagai per una sua serie che aveva un Kaiju come protagonista (Garla). La terra affida tutte le sue speranze ad un ciaffo robot di Nome Big DAITARN(!!!!) che però viene fragorosamente sconfitto. Per qualche ragione, di questo robot semi sconosciuto viene usata la faccia per fare Jeeg, le braccia per Goldrake e il nome scartato. Ma qualcuno alla Sunrise deve essersi accorto che non era così male...

    RispondiElimina
  16. Il Daitarn sdraiato alla Deadpool rimarrà per sempre negli annali della comicità robotica!

    Segnalo che il fotogramma del Daitarn "disegnato male" usato per il meganoide Beltorin vince l'interner come Daitarn disegnato peggio nella storia dell'uomo!

    Presumo che l'intercalatore fosse di fatto morto quando ha disegnato quell'obbrobrio! I turni degli intrcalatori sono massacranti...a volte muoiono e continuano a disegnare per inerzia.

    RispondiElimina
  17. Bellissimo post Doc.!! La maggior parte li ricordo molto chiaramente, una delle cose che forse mi piacevano di più del Daitarn erano proprio megaborg, nel senso che ogni puntata ti avrebbe sorpreso con un Megaborg fuori di testa.

    RispondiElimina
  18. DESUSANDAA oltre ad averci la testa di cippa c'ha pure la faccia da Bryger (-> cfr.) :D

    A quanto pare Masashi Kishimoto non è stato il primo ad ispirarsi al mago dei rospi del racconto Jiraiya goketsu monogatari
    Curioso che entrambi si pettinino coi petardi :D

    RispondiElimina
  19. L'immagine che appare nell'episodio 22 non è né Battaglie Stellari, né tantopopodimeno Scaramucce Stellari, ma Pugne Astrali (chi coglie la citazione?)!

    Nessuno ha parlato dell'episodio più assurdo, il numero 32 (Mirate alla bandiera)!
    Il cattivo è un collezionista di giocattoli con l'astronave a forma di Morte Nera!

    E la parte dell'episodio in cui devono piantare la bandiera-bersaglio vicino alla casa di Banjo per poi colpirla con un cannone?

    RispondiElimina
  20. L'immagine che appare nell'episodio 22 non è né Battaglie Stellari, né tantopopodimeno Scaramucce Stellari, ma Pugne Astrali (chi coglie la citazione?)!

    Nessuno ha parlato dell'episodio più assurdo, il numero 32 (Mirate alla bandiera)!
    Il cattivo è un collezionista di giocattoli con l'astronave a forma di Morte Nera!

    E la parte dell'episodio in cui devono piantare la bandiera-bersaglio vicino alla casa di Banjo per poi colpirla con un cannone?

    RispondiElimina
  21. Scusate,ma l'immagine del megaborg Beltorin è praticamente identica alla copertina del mitico album Arrapaho degli squallor(erezione compresa)

    RispondiElimina
  22. KATROFF fa molto Super Galaxy Gurren Lagann.

    "con il suo mantello agganciato direttamente sui capezzoli" Ahi!

    RispondiElimina
  23. Secondo me si capisce che questa serie è profondamente anni '70 anche solo dal fatto che metà del cast dei villanzoni ha dei baffi di proporzioni importanti...

    RispondiElimina
  24. Si i Meganoidi erano tutti particolare ma alcune eccezioni a livello di costruzione caratteriale erano ben fatte ed avevano il loro perché...cosa che ho potuto apprezzare cpn il nuovo doppiaggio della Dynit. Antro...si avvicina il nuovo Alien, io aspetto una tua recensione (senza Spoiler). Ah si un abbraccio vome sempre.

    RispondiElimina
  25. Ecco perché non ho mai Amato il robot solare...troppo demenziale!

    RispondiElimina
  26. Anche io lo sto vedendo su netteflicse e ad ogni puntata penso a one-piece, chissà perché...

    RispondiElimina
  27. Anche io lo sto vedendo su netteflicse e ad ogni puntata penso a one-piece, chissà perché...

    RispondiElimina
  28. Rivisto da poco tutto Daitarn ed, effettivamente, il livello di cialtronaggine di molti Kommander e' fuori scala ! Concon gli altri sulla poesia di Bancher che si sacrifica per i suoi soldat.....momenti di lacrimoni

    RispondiElimina
  29. Stupendi,
    io ricordo quello che schivava i dischi solari stile plastic man... al che colpo di sciiena.. "scissione attacco solare" e via di groviera.
    Poi quello delle blatte (i bugs) che facevano trasformare ad minchiam il daitarn.. e in ultimo uno di quelli citati nei commenti che un po' ti dispiaceva perchè alla fine non voleva combattere.. ma benciolla era stronzo dentro!

    RispondiElimina
  30. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails