lunedì 13 marzo 2017

39

30 super-eroi giapponesi Marvel e DC

Eroi giapponesi Marvel DC
L'avevi promesso l'ultima volta, quando si era parlato dei supervillanzoni nazi, ed eccolo qui, un altro listone, dedicato agli eroi di nazionalità o di origine giapponese degli universi Marvel e DC. Ché domani si parte e siamo pure a tema, via. Anche questo listone stava rapidamente per raggiungere l'infinito e oltre, dopo aver rifilato un coppino poderoso sulla nuca di Buzz Lightyear, perciò ti sei fermato a una trentina - molto abbondante - di partecipanti alla festa. Da giganti multiosgarmici (no, sul serio) a ninja scosciatissime e samurai di ogni tipo, ce n'è davvero di ogni [...]

SOLE ARDENTE (MARVEL)
E vogliamo non cominciare da Sole Ardente (Sunfire, Uncanny X-Men #64, gennaio 1970)? Come noto, quella vecchia sagoma di Shiro Yoshida è uno dei tuoi super-eroi Marvel preferiti insieme a Pantera Nera. Perché ha una maschera fighissima da luchador messicano, un costume altrettanto bello, un carattere dimmerda superspocchioso e ce n'era pure con Stella di Fuoco. Namasté, alè.
A tanti piace di più la versione Era di Apocalisse, ok, ma tu preferisci quella classica. 
Sarà che ti ricorda quanto fossero fighi i multietnici e coloratissimi nuovi X-Men con Tempesta, Wolvie, Colosso, Nightcrawler e gli altri. Oh, non a caso Shiro c'ha messo due secondi a sfanculare Xavier.
Quella gran testa calda (ohohoh) di Sole Ardente, oltre che capocumpa delle missioni dell'Antro Impossible Patrol, ha guidato anche un team di super-eroi nipponici, il Big Hero 6 (Sunfire & Big Hero 6 #1, settembre 1998), formato da Silver Samurai, Gogo Tomago, Honey Lemon, Hiro Takachiho e il suo robot Baymax, Ebon Samurai, Pira Ardente, Fredzilla e Wasabi-no-Ginger. Alcuni di questi personaggi sono stati liberamente (= non c'entrano all'incirca una mazza) adattati nel film Disney del 2014 Big Hero 6. 
SILVER SAMURAI (MARVEL)
Silver Samurai nasce come antagonista di Devil (Daredevil #111, luglio 1974), anche se poi trova un suo spazio soprattutto nelle storie di Wolverine ambientate in Giappone (è il fratellastro di Mariko Yashida, la quasi-sposa-di-Logan). E sì, pure in quella pezzentata di Wolverine - L'immortale
PIRA ARDENTE (MARVEL)
Sunpyre (Uncanny X-Men #392, aprile, 2001) è Leya Yoshida, sorella di Sole Ardente e nata come lui mutante a causa delle radiazioni di Hiroshima. Il costume è uguale, e perciò belliFFimo. Naturalmente, in quanto mutante, è morta (pugnalata da quella stronza di Mystica) e risorta come tutti. 
KATANA (DC)
Passiamo alla nostra poster-lady, la Katana diventata famosa presso il grande pubblico grazie al film supermimmo della Suicide Squad. Come il nome implica, Katana (The Brave and the Bold #200, luglio 1983) è un'abile spadaccina ma non ha poteri, anche se se n'è andata in giro per anni con la spada posseduta dall'anima del suo defunto marito. Il suo primo costume era una roba giallorossa agghiacciante da ultrà del Catanzaro, lo risparmi alle vostre retine. Quello odierno, fighissimo, lo vediamo in una cover del socio Fabrizio Fiorentino (sopra).
Qui invece vediamo uno dei suoi tanti nemici a tema, il Mad Samurai. Minchia la fantasia, oh.  
KARATE KID (DC)
Per vincere domani. No, aspe', non QUEL Karate Kid. Il Karate Kid DC è nato un paio di decenni prima di Daniel-san (Adventure Comics #346, luglio 1966) ed è un karateka del futuro, figlio di un signore del crimine giapponese (Black Dragon) e arruolatosi nella Legione dei Super-Eroi. Magari quei collettoni possono ricordare in qualche modo Iron Fist, ma pure quello è venuto dopo (1974). Karate Kid c'era prima di tutti, e se gli dai del copione ti picchia un pugno sulla testa che dopo tre giorni muori. Nel caso ve lo stiate chiedendo, sì, per usare quel titolo per il film con Ralph Macchio, la Columbia ha chiesto i diritti alla DC. Se non ci credete, date un'occhiata ai titoli di coda mentre date la cera prima di toglierla.
Oppure guardate questa pin-up di Karate Kid vs Deadpool di Rob Liefeld, che non c'entra un pazzo ma che era sufficientemente tamarra per meritarsi un suo posto al sole (levante). 
JOLT (MARVEL)
Un paio di mezze calzette, veloci-veloci, クイッククイック. Jolt, Hellen Takahama, debutta su Thunderbolts #1 (aprile 1997), ma non ha il background da villanzona come i suoi compagni di squadra. Era tipo raccomandata dal parroco. 
HAZMAT (MARVEL)

Hazmat (Avengers Academy #1, giugno 2010) indossa sempre una tuta da apicoltrice di contenimento perché emette radiazioni. Quando all'Avengers Academy avevano bisogno di un'ortopanoramica o di farsi i raggi a un piede per una botta ricevuta, tipo, chiamavano lei. 
MASTERS OF SILENCE (MARVEL)
I Maestri del Silenzio non sono dei campionissimi del gioco del silenzio praticato alle elementari di Rende (CS), quando la maestra doveva andare fuori a fumarsi una paglia, ma tre tizi in armatura muniti di varie e armi e di apposite muturette (Iron Man #281, giugno 1992). Rispondono ai nomi (da sinistra a destra) di Kaze, Inazuma e Kaminari, cioè vento, fulmine e tuono e piorrea. 
RADIANCE (MARVEL)
Cioè Ryoko Sabuki (All-New Invaders #6, agosto 2014), nipote di un'altra eroina nippoamericana, però della WWII (Golden Woman, Gwendolyne Sabuki). Ryoko manipola i vari tipi di luce, come Monica Rambeau/Spectrum, e ha sempre le idee molto chiare. Sabuki Molinari.  
NICO MINORU (MARVEL)
La streghetta dei Runaways, nippoamericana della California (Runaways #1, luglio 2003), sempre vestita da tizia goth a cui piacciono le robe zozze pericolose. 
SUNBURST (DC)
Tra tutti i sun-qualcosa dei comics (Sunfire, Sunpyre, Sundaybloodysunday, il diffidente Sono Come Suntommaso) c'è pure Sunburst. Anzi, ce ne sono due. No, tre! C'è il primo Sunburst (New Adventures of Superboy #45, settembre 1983), Takeo Sato, che è un mezzo rippone di Sunfire ma c'ha questa cosa incredibile che scopre i suoi poteri mentre fa lo stuntman in un telefilm e sceglie come nome di battaglia il titolo di quella serie, Sunburst. Poi c'è il Sunburst di Grant Morrison (Doom Patrol vol. 2 #26, settembre 1989)
e ci sarebbe tecnicamente anche il Sunburst Wildstorm (StormWatch #7, febbraio 1994), solo che è svedese e perciò non c'entra una well-loved. Ma in quanto fiero esponente della corrente artistica del Sacchettismo non potevi non postarne una foto. Anni 90, l'era dei supereroi con le giarrettiere a taschine. 
SUPER YOUNG TEAM (DC)
Una banda di giapponesi fancazzisti che usano i poteri e i costumi più che altro per atteggiarsi, per farsi gli splendidi. D'altronde basta dare un'occhiata ai loro nomi: Big Atomic Lantern Boy, Crazy Shy Lolita Canary (SANTO CIELO), Shiny Happy Aquazon, Most Excellent Super Bat e Well-Spoken Sonic Lightning Flash. C'è bisogno di aggiungere che se li è inventati Grant Morrison (Final Crisis #2, agosto 2008)? No, eh? Tra i loro alleati c'è un vecchio lottatore di sumo in giro da parecchi anni, perciò chiamato con grande fantasia da Jack Kirby Sonny Sumo (Forever People #4, settembre 1971).
DOCTOR LIGHT (DC)
Di Doctor Light in casa DC ce ne sono stati diversi, tanto buoni che malandrini. Se il più celebre è Arthur Light, la signorina qui sopra è Kimiyo Hoshi, la Doctor Light che ha avuto a che fare con diverse incarnazioni della Justice League (Crisis on Infinite Earths #4, luglio 1985).
DRAGON LORD (MARVEL)
Un paio di villanzoni, che tecnicamente non dovrebbero rientrare nel post (rileggetene il titolo), ma ce li mettiamo lo stesso, che ci frega. Anche di Dragon Lord se ne sono visti a mazzi, due euro al quintale, ma questo tizio improponibile qui, con la bandana e il gonnellino, è un mutante, Katsuo Sasaki, ed è il datore di lavoro di Sole Ardente in uno scontro tra quest'ultimo e Namor (Sub-Mariner #52, agosto 1972).
LADY DEATHSTRIKE (MARVEL)
Sinistro risultato di un esperimento collegato all'adamantio e a un centro per la cura delle unghie, Lady Deathstrike (Yuriko Oyama, Daredevil #197,
agosto 1983) non ha bisogno di presentazioni, ché X-Men 2 - quanto meno - l'avete visto tutti, e lì Lady Deathtrike era la giapponese Kaori del Philadelphia. 
FUJI (DC)
L'energumeno obbligatorio da superteam anni 90, il Fuji di Stormwatch (Toshiro Misawa, Stormwatch #1, marzo 1993), 
 era questo tizio SENZA I PIEDI e con un sole rosso dipinto sulla faccia, 
con il potere collaterale di avere un orgasmo ogni cinque minuti. Come tutta la baracca Wildstorm, è passato alla DC nel 2011 e apparso in seguito nella serie di Superboy.
NAIAD (DC)
Naiad (Firestorm, the Nuclear Man vol. 2 #90, ottobre 1989) è Mai Miyazaki, fanciulla con il potere dell'idrocinesi, che se vuole ti intasa tutta la jacuzzi (cit). Ambientalista giapponese, viene uccisa da una malvagia corporation nipponica amante dell'inquinamento e rinasce come naiade, una ninfa delle acque.
RAM (DC)
RAM (Millennium #2, gennaio 1988) è il membro dei New Guardians che vedete in basso a sinistra nella cover qui sopra. Tecnopate con il corpo composto di materiale da elettrotecnico, viene rapito e ucciso dalla villanzona Roulette nel 2001. Peccato, ne sarebbe venuto fuori un grande crossover con il cavaliere dello spazio marvelliano ROM. "RAM e ROM, memorie di un incontro".
RISING SUN (DC)
Apparso per la prima volta sul fumetto dei Super Amici (Super Friends #8, novembre 1977) e poi travasato nei Global Guardians. Anche lui è un figlio dell'atomica (quella di Nagasaki), ma non come Sole Ardente e gli altri. Tutta la sua famiglia è morta infatti di cancro per le radiazioni. Izumi diventa un dottorone e poi un eroe, sia pure con un costume da due soldi. In una storia recente, un Rising Sun ormai anzianotto sbotta davanti a quei pagliacci del Super Young Team (vedi sopra), chiamandoli poser, debosciati, tabaccai. 
REN KIMURA (MARVEL)
Poi abbiamo la ballerina dalla pelle tagliente Ren Kimura, che dopo esser stata scartata ad Amici è entrata in una formazione dei Difensori (Fearless Defenders #10, dicembre 2013)...
SURGE (MARVEL)
...e Surge, la mutante Noriko Ashida, con i suoi poteri elettrici (New Mutants Vol 2 #8, gennaio 2004).
TSUNAMI (DC)
Tsunami (All-Star Squadron #33, maggio 1984) è una nippoamericana cresciuta negli USA durante la Seconda Guerra Mondiale e perciò bullizzata per la sua provenienza. Così va al fronte a combattere con i giapponesi, ma poi si pente e diventa un'alleata dell'All-Star Squadron. In seguito ha una figlia dall'atlantideo Atlan, Deep Blue, che è quindi sorellastra di Aquaman. Piripicchio, invece, è sempre figlio di Uragano e Apocalisse.
SUMO THE SAMURAI (DC)
Abbiamo visto Sonny Sumo, abbiamo visto Samurai di ogni tipo, vuoi che non ci sia anche un Sumo il Samurai? E infatti c'è, nemesi dell'All-Star Squadron (All-New Collectors' Edition #C-54, gennaio 1978) e in seguito arruolato nella Suicide Squad. 
SPIDER-MAN MANGA (MARVEL)
Poi abbiamo lo Spider-Man giapponese. No, non Supaidaman e neanche il minchietta del Mangaverse, parli di quello di Spider-man: The Manga, il manga disegnato da un giovane Ryoichi Ikegami (1970). Qui il morso del ragno radioattivo non se lo becca Peter Parker, ma lo studente nipponico Yu Komori.
BIG SCIENCE ACTION (DC)
Il Big Science Action è un'altra cumpa di eroi giapponesi di casa DC sfornata da Morrison (Final Crisis Sketchbook #1, maggio 2008) e composta dal motociclista Boss Bosozuko, dall'androide alieno Cosmo Racer, dal costrutto mentale Goraiko, ispirato da Totoro (no, davvero), dall'eroina corazzata Hammersuit Zero-X, da Junior Waveman, da Rising Sun e Sunburst (per entrambi, vedi sopra), e da Ultimon, un eroe da tokusatsu alla Ultraman. 
MR. UNKNOWN (DC)
Jiro Osamu (Batman Incorporated #1, gennaio 2011) è il Batman del Giappone. Chi l'avrà mai creato, secondo voi, tra Grant Morrison e Grant Morrison? 
DAKEN (MARVEL)
Due volti noti, anche se non tutti ricordano le loro origini nippe. Daken, il figlio di Wolverine (Wolverine: Origins #5, ottobre 2006), si chiama Akihiro, è nato in Giappone e sua madre è la nipponica (e prematuramente aggisa dal Soldato d'Inverno) Itsu...
PSYLOCKE (MARVEL)
...Psylocke, invece, nasce come l'inglese Elizabeth Braddock (Captain Britain #8, dicembre 1976), ma per via di quel pasticciaccio anni 90 si ritrova nel corpo di una ninja giapponese, Kwannon, amante di un boss della Mano con i capelli con le punte alla Wolverine (Matsuo Tsurayaba).
SAMURAI (DC)
Chiudiamo con il Samurai dei Super Amici, che è apparso in una mini a fumetti ispirata al cartone (Super Powers) e, in un'altra veste, riaffiorato nel DC Universe vero e proprio anni dopo (Infinite Crisis). Insomma, oh, vale. Samurai è uno dei tipi etnicamente assortiti infilati a un certo punto nel cartone dei Super Amici per fare colore, in senso stretto. E oh, fa niente che era un tizio in mutande che del samurai non aveva nulla. Eccolo, qui sopra, insieme alle altre quote rosso/marroncino/nere: Apache Chief, Black Vulcan ed El Dorado. Non era fighissimo il costume giallonero di Black Vulcan, nonostante anche lui fosse in mutande? E niente, ti fermi qui, se no facciamo notte. Appunto mnemonico: OBBLIGATORIO un post sulle scene più supermimme dei Super Amici. 

39 commenti:

  1. Cito per completezza Lady Bullseye, aka Maki Matsumoto. Costume ibrido tra Lady Snowblood (leggi tortano in testa) e Bullseye originale.
    Nella run di Brubaber era anche parecchio figo, come personaggio.

    RispondiElimina
  2. Ma un post sui supereroi Marvel/DC di origine italiana?

    Pensi sia troppo breve?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche quello è in cantiere da una vita. Prima o poi arriva.

      Elimina
  3. Non vogliamo citare Hisako "Armor" Ichiki, addestrata dal tanto caro Wolverine?

    RispondiElimina
  4. PSYLOCKE m'ha spiazzato per le sue origini inglesi...comunque grazie, é sempre belliFFimo rivederla nel suo body viola.

    SUPER YOUNG TEAM, concetto interessante, penso che se ben sfruttato potrebbe venirne qualcosa di eccezionale.

    Non conoscevo la storia di FUJI, forse il tizio grosso tra i tizi grissi che mi sia piaciuto di meno, io sono sempre stato team BUZCUT.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maaaa... il SYT era la risposta (sarcastica) di Morrison ai Forever People di Kirby

      Elimina
  5. Anche nelle scuole elementari in provincia di Milano si giocava al gioco del silenzio...

    RispondiElimina
  6. Grande Doc, adoro questi listoni! E coi Super Friends prevedo esplosioni di ciccioli!
    OT: ho letto qualche giorno fa un commento su Amazon al volume paninaro su Andre the giant.
    Fare collezione di macchine del fighetto ti ha donato lo nuova identità di Preda, la blog star? :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. RORU.
      Ce l'avessi messo io, poi, il "titolo".

      Elimina
  7. per più di tre quarti: bene, ma non benissimo.
    Tra i più sconosciuti, daken, almeno da quella art e dalla spiegazione, sembra il meglio riuscito.
    La maggior parte di questi comunque sono così stereotipati, che a vederli, sembra dicano: sono giaponese.

    RispondiElimina
  8. Vogliamo ricordare che Spider-Man manga non ha nessun tipo di finale e che nelle ultime storie, manco viene più usato il costume da eroe?

    RispondiElimina
  9. Grandi Hazmat e Nico Minoru soprattutto dopo il power up di Avengers Arena (Doc c'è il volume con tutta la storia provalo)

    RispondiElimina
  10. ommioddio!

    me ne sono accorto solo ora: domani partite!

    e noi che si rimane qui che facciamo per 2 SETTIMANE INTERE? non vorrai dirmi che devo iniziare a lavorare per davvero-veramente la mattina presto?!?

    c'ho un mancamento...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. TranZilli, tra qualche ora pubblico il piano di battaglia per i prossimi giorni.

      Elimina
    2. Sappiate, voi che partite, che col Quore sono in viaggio con voi.
      Fategli un posticino nella valigia vuota per i souvenir.
      Al massimo se poi al ritorno non c'entra più, lo potete lasciare li. Possibilmente ad Akihabara.

      PS: salutatemi il Gundammone, che mo' che lo smontano pure, non avrò mai più occasione di vederlo dal vivo. Un sogno infranto :'(

      Elimina
    3. Come lo smontano?!? Quando?!?
      E io che ho rinviato il viaggio in Giappone all'anno prossimo non lo vedrò più???!?!?!?
      NUOOOOOOOOOOOOOOOOOO! (cit)

      Elimina
    4. http://www.asahi.com/ajw/articles/AJ201612020052.html

      http://www.justnerd.it/2016/12/05/addio-ad-una-leggenda-la-statua-di-gundam-a-odaiba-sara-smantellata/

      Questo mese.

      Elimina
  11. Ignoravo che Kelly Hu fosse Kaori, per me ora si puó chiudere l'internet

    RispondiElimina
    Risposte
    1. aveva le ossa di philadelphium !!!

      e comunque era veramente STRAGN*CCA anche senza artigli

      Elimina
  12. Incuriosito dal post cerco info sul fatto che Lady Deathstrike sia la giapponese Kaori e scopro che..."Kelly Ann Hu (Honolulu, 13 febbraio 1968) è un'attrice statunitense, di discendenza cinese, hawaiana e inglese."

    E il Giappone dov'è? Ci ha preso in giro per tutto questo tempo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pubblicitari truffaldini!!!1!1!

      (s'era fatta gnocca, comunque, Kaori a furia di mangiare formaggio spalmabile).

      Elimina
  13. Listoni: mai più senza =D
    Altro grande giro di valzer nel "mimmomonno" con alcuni ospiti illustri, come sempre super!

    Buon viaggio Doc e compagnia antristica: in bocca al Giaponeise!

    RispondiElimina
  14. Voglio le scene supersceme dei Superamici, cioè.. mi serve!

    Post completissimo, nulla da dire, se non che per i listoni vado matto.
    Di super eroi giappo Marvel/Dc ovviamente ce ne sono un vallo, ma devo dire che i più importanti ci sono tuttissimi, wow!!!

    Se posso contribuire (Marvel):
    Se il team degli Shogun Warrior è valido, la pilotessa del Combattler V (o Combattra come vi pare) è giapponese, tale Genj Odashu

    http://marvel.wikia.com/wiki/Genji_Odashu_(Earth-616)

    ---------

    Ovviamente lo stesso vale per Red Ronnin, gigantesco nemico di Godzilla e pilotato dal suo inventore Yuriko Takiguchi

    https://en.wikipedia.org/wiki/Red_Ronin

    ma se i robot non valgono allora Red Ronnin sarebbe ancora in gioco grazie ad una delle sue incarnazioni.
    Infatti è stato anche graziosa cyborg nella serie Loners, li era conosciuta come Namie:

    http://s54.photobucket.com/user/betaflight/media/MateusSantoloucoHollowandNami.jpg.html

    -----------

    Se posso contribuire (DC):
    segnalo solo i super eroi Giapponesi apparsi sulla mini serie Kingom Come:

    Samurai, un "Batman delle nazioni" uno dei tanti emuli dell'uomo Pipistrello sparsi per il mondo:

    http://vignette3.wikia.nocookie.net/marvel_dc/images/b/be/Kingdom_Come_Vol_1_3_Textless.jpg/revision/latest?cb=20140327011735

    lo trovate inalto alla destra di Batman

    gli altri personaggi nipponici sono una scuadra di eroi ggiovani estremo-orientali tra cui:
    La Rosa di Tokyo (Praticamente Chun-li di Street Fighter), Kabuki, un tipo di nome Budda (no sul serio) e un gigantesco robot di cui non ricordo il nome.

    --------

    Poi c'è lei, Shado, la figlia di un boss della Yakuza che diventa arcera ninjesca sulle pagine di Green Arrow nella bellissima miniserie "long bow hunter". Shado è recentemente tornata in auge sugli albi "Rebirth" sempre di Green Arrow e ha avuto negli 80's una miniserie tutta sua:

    https://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/2/2b/Shado02.jpg/210px-Shado02.jpg

    RispondiElimina
  15. Il Doc se ne va in ferie.... noi a casa ce la dobbiamo farcela da soli !!
    la cosa più dura sarà non solo la mancanza telematica dell' uomo nevvero ... ma anche vedere le foto e diventare wasabi dall' invidia !!!! BWAAAAA

    divertiteviiiiii e buone ferie che ve le siete meritati, eghe, e buon miso soba a tutti !!!!

    RispondiElimina
  16. Se il massimo della sua carriera è stato dirigere la Big Hero 6 (manco team di serie B, siamo alla C2 - girone b) non mi stupisce che Sole Ardente sia finito a fare tappezzeria nell'universo Marvel. XD

    RispondiElimina
  17. Attendo con impazienza le scene più supermimme dei Super Amici, in alternativa anche un bel "La prima puntata non si scord… eh?!?" avrebbe il suo fascino.

    RispondiElimina
  18. Buon viaggio e buone ferie!

    RispondiElimina
  19. Mi sono appena ricordato, leggendo l'articolo, di quanto fosse patata Lady Deathstryke di X-Men 2, l'anglo-Cino-hawaiana Kelly Hu (si, di giapponese non ha nulla, ma va benone lo stesso). E...niente, dopo non sono riuscito a proseguire nell'articolo, mi sono messo a googolarla.

    RispondiElimina
  20. Listone stupendo, giustappuntamente in vista del viaggio. Buon giro in giro,al Doc e a tutta la compagnia della fanta sgasata

    RispondiElimina
  21. Bisogna dire che si sono tutti tenuti lontani dagli stereotopi sui Giapponesi ..... Ma sempre Gloria a Sole Ardente , capo cumpa dellAntro Impossible Patrol :-)

    RispondiElimina
  22. Non c'entra una cippa con lo specifico post, ma il sacchettismo nasce come evidente necessità per tutti i supereroi che non sono batman o che non hanno la supervelocità.

    Difendiamo il sacchettismo, che altrimenti dove tieni le chiavi di casa, i soldi, il telefono, le carte dei supermercati, le gomme da masticare, ecc

    Altrimenti poi si rimediano figuredimmè come kyle rayner quando si trova al pub con hitman

    https://i.kinja-img.com/gawker-media/image/upload/1423075241995746633.jpg

    RispondiElimina
  23. Niente, a "Sabuki Molinari" parte la risata a spruzzo, seguita da richiamo verbale del capo.
    Ci devo stare attento, ci devo.

    RispondiElimina
  24. Temevo, proprio per quel noto pasticciaccio, che non avessi messo Psylocke.
    E invece mille cuori per te, e per Betsy!

    RispondiElimina
  25. Non ammazzatemi...ma oltre al costume Age of Apocaypse (il mio preferito) a me di Sole Ardente piaceva anche quello anni 90
    http://3.bp.blogspot.com/-9mSJKfM-kxk/TbXCaq7gonI/AAAAAAAAKIk/bseRJhDRqzo/s640/SunFire_Sole_Ardente_90s.jpg

    e già che ci sono posto anche questo costume unofficial di Stefan Tosheff che a me piace parecchio
    https://s-media-cache-ak0.pinimg.com/originals/21/fd/6c/21fd6cb2cacf44114c26e493963c9681.png

    RispondiElimina
  26. Faccio una figura barbina, che molta gente nemmeno la conosco :S

    RispondiElimina
  27. Alessandro il bello15 marzo 2017 22:07

    FUJI (DC) ha il cazzettino disegnato sul petto. Un riferimento al potere collaterale? Noi crediamo di no

    RispondiElimina
  28. Karate Kid oltretutto non ha nemmeno i tratti orientali....

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails