sabato 7 gennaio 2017

100

I 3 film dell'anno - Minollo d'Oro 2016 (Saturday night sondaggismo)

film dell'anno 2016
Ok, smaltiti i sabati natalizi e capodannizi, tornano in pista le votazioni per il Minollo d'Oro, i premi assegnati dalla qui presente community di praticanti la deboscia. Dopo i fumetti, i videogiochi e le serie TV, oggi tocca ai film dell'anno. Valgono tutti i film usciti nel 2016, TRANNE quelli di animazione, per le ragioni spiegate a fine post. E allora, quali sono stati i tuoi film preferiti dell'anno appena trascorso? [...]

Mica facile, perché a spulciare la sezione cinema del blog hai trovato diversi film da cinque presidentesse o giù di lì. Piazzi al primo posto quello che ti ha scimmiato di più, un vero e proprio Natale anticipatissimo per un vecchio Marvel fan come te. Perché Captain America: Civil War ti sia piaciuto tanto è spiegato in dettaglio qui. A proposito di Pantera Nera scrivevi in quella recensione che le sue scazzottate per tutto il film con l’altro grande b.c. della cumpa, il Soldato d’Inverno (autore di un numero alla Rambo che in confronto Rambo è un pistola qualsiasi) sono una roba talmente appagante per ogni Marvel Zombie che si rispetti che alla fine ti vien voglia di fumarti una sigaretta. Pure se non hai mai fumato in vita tua.
Il secondo posto lo affidi a The Hateful Eight, un film tarantiniano al certo per certo, che ti sei goduto tantissimo nonostante la compagnia di quei rompicoglioni. Nella recensione (la trovate qui) ne scrivevi: Se con Django [Tarantino] aveva creato un mostro di Frankenstein western, un mirabile patchwork di personaggi e situazioni presi da grandi classici e sconosciuti B-movie del genere, qui quel mondo è solo la scusa perfetta per avere tanti sconosciuti armati nella stessa stanza, per inscenare una storia talmente teatrale da esser perfettamente riproducibile in qualsiasi teatro. Non fosse che a teatro magari puoi anche avere attori bravi come quei mostri lì sul palco ("Improbabile, ma possibile", direbbe un certo nero che ha combattuto con i nordisti), ma non hai lo score super-Morricone di Morricone e la fotografia deliziosa di Robert Richardson.
Il terzo gradino del podio pensavi di affidarlo a Lo chiamavano Jeeg Robot, un film italiano che fa quanto pensavi fosse impossibile fare per un film italiano. Però poi è uscito Rogue One e ti ha tirato sotto. Un film di Star Wars oscuro e pieno di morte? Anche qui: un nuovo L'Impero colpisce ancora, quando credevi non potesse mai esistere una nuova pellicola di Guerre Stellari tetra come L'Impero colpisce ancora. Supersold. La recensione di Rogue One: A Star Wars Story la trovate qui


Ok, tocca a voi. Ma prima, le LE REGOLE (leggete bene): 1) dovete scegliere tre film usciti in Italia nel 2016. Valgono quindi anche quelli del 2015 che sono arrivati da noi in sala nel 2016 (come ad esempio Revenant-Redivivo). NON VALGONO i film d'animazione, perché quelli sono una categoria a parte e ce ne occupiamo sabato prossimo. Al primo film verranno assegnati tre punti, al secondo due, al terzo uno. 2) Verranno presi in considerazione SOLO i commenti in cui per ogni scelta ci sia un minimo di spiegazione. Basta un rigo, ma ci deve essere: in pratica, i voti dei commenti senza spiegazione NON verranno contati. 3) Non potete scegliere più di tre film, ma se non arrivate a tre e ne volete votare solo due, va bene lo stesso (si applicheranno sempre tre punti al primo e due al secondo). 4) I commenti anonimi finiscono come al solito dritti nel secchio, tempo perso per chi li scrive. 5) Il termine per votare sono le 20 di lunedì. Tutti i voti arrivati dopo non contano. 6) Ultima, ma non ultima, fatevi i commenti vostri, non rompete le balle agli altri per le loro scelte. Tutto chiaro? Votare! 




100 commenti:

  1. The Neon Demon - Fino alla fine del mondo - Revenant

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ed ecco qua, primo commento e partiamo già malissimo :D
      La. Regola. Numero. 2.

      "2) Verranno presi in considerazione SOLO i commenti in cui per ogni scelta ci sia un minimo di spiegazione. Basta un rigo, ma ci deve essere: in pratica, i voti dei commenti senza spiegazione NON verranno contati."

      Elimina
  2. Volevo votare, in ordine di bellezza & profondità della trama il nuovo 'Independence Daty', 'Le tartarughe Ninjia' e 'Batman Vs. Superman' ma ho pensato fosse meglio riflettere e rispondere seriamente al sondaggione.

    Come sempre d'accordo con il DOC (Civil War eccezzionale e Rogue One che mi permette di fare pace con il nuovo corso di Guerre Stellari) i miei film preferiti sono altri.

    Al primo posto 'Lo chimavano Jeeg Robot', avevo paura fosse una 'tavanata galattica' ed invece si è rilevato molto bello, diverso (ovviamente) dal genere super eroistico americano ma ne vale veramente la pena: non so se possa però dare via ad un genere (e se ne valga la pena, mi sembra molto un One Shot).

    Al secondo posto Creed, mi erano molto piaciuti i primi Rocky (visto anche l'età a cui li avevo visti) ma era un bel po' che non avevo nemmeno voglia di andare a verderli: questo bello, interessante, non (troppo) ovvio e Stallone che è in parte, dimostrando la sua età.

    Al terzo posto, indeciso se mettere Rogue One, metto invece l'ultimo di Star Trek, dai trailer aspettative bassissime (trek & Furios era l'epiteto più gentile che si sentiva nell'internet ) ma dopo i primi commenti non del tutto negativi ho trovato il coraggio di andarlo a vedere (con la sorella, la moglie non apprezza troopo Start Trek) e devo dire che mi è piaciuto molto, cosa che mi porta ad una considerazione: ma chi prepara i trailer prima, per contratto, si deve sparare un paio di litri di allucinogeno ?

    Un saluto di nuon anno a tutti e tutte.

    Danny

    RispondiElimina
  3. 1. Captain America: Civil War - Perché la sola battaglia all'aeroporto vale da sola il prezzo del biglietto, perché ogni singola cosa che fa Black Panther è da ovazione, perché c'è finalmente uno Spider-Man non solo decente, ma addirittura FANTASTICO

    2. Lo Chiamavano Jeeg Robot - per la stessa cosa che hai menzionato tu nel post, Doc. E come "premio" al primo vero film di genere supereroistico italiano (quello di Salvatores non conta)

    3. Deadpool - E oh... io mi son divertito troppo con questo film!

    Piccola menzione d'onore subito fuori il podio la vorrei dare a Veloce Come il Vento: film veramente molto, molto bello... e se addirittura il da me tanto odiato Stefano Accorsi non solo è tollerato, ma ti spinge anche a pensare che la sua performance è stratosferica, allora qualcosa vorrà pur dire

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Direi primo posto per stima e incoraggiamento a lo chiamavano jeeg robot. I due protagonisti sono enormi e un'emozione da poco fatta dallo Zingaro vale il biglietto.
    Posto due Rogue One. Direi che hai detto tutto tu...un plauso per gli ultimi 10 min...del film. Terzo posto civil war anche se spidy mi sta sulla fava nella su nuova versione bimbominkia ma la tomei milfissima pareggia il conto

    RispondiElimina
  6. 1 The Danish girl per la bravura di Redmayne e della Colander (che non è solo bona), ma soprattutto per il tema trattato e per la bellezza quasi pittorica delle inquadrature. Che in un periodo in cui ogni film sembra deve essere per forza un'orgia visiva è un vero toccasana.

    2 Rogue One perché siamo tornati in un luogo che già conosciamo ma con il giusto equilibrio tra un fan service fatto di ammiccamenti e una nuova interpretazione dell'universo di Star Wars. È questa la vera guerra e non gli scontri dei tre prequel.

    3 Civil War perché mi ha dato speranza per i prossimi Avengers e soprattutto per lo Spidey più credibile visto finora sullo schermo e per la zia May più incredibile.

    RispondiElimina
  7. Il film più bello che ho visto quest'anno credo sia stato Rogue One perché come Il risveglio della forza mi ha riportato a piene mani nel mondo di Star Wars come non succedeva da quando ero bimbo nazionale con una consapevolezza più adulta in me e nella trama del film.Subito sotto metto Creed perché Stallone è tornato a interpretare nel profondo Rocky come nel 76 e avrebbe meritato l'Oscar seppur Ryalance sia stato molto bravo nel Ponte delle Spielberg.Ed inoltre il giovane regista è riuscito a dare nuova linfa alla storia nonostante tutto.Al terzo posto metto Civil War che è forse il miglior cinecomics mai fatto.Adulto,duro e teso.Ma anche divertente e leggero.

    RispondiElimina
  8. Il film più bello che ho visto quest'anno credo sia stato Rogue One perché come Il risveglio della forza mi ha riportato a piene mani nel mondo di Star Wars come non succedeva da quando ero bimbo nazionale con una consapevolezza più adulta in me e nella trama del film.Subito sotto metto Creed perché Stallone è tornato a interpretare nel profondo Rocky come nel 76 e avrebbe meritato l'Oscar seppur Ryalance sia stato molto bravo nel Ponte delle Spielberg.Ed inoltre il giovane regista è riuscito a dare nuova linfa alla storia nonostante tutto.Al terzo posto metto Civil War che è forse il miglior cinecomics mai fatto.Adulto,duro e teso.Ma anche divertente e leggero.

    RispondiElimina
  9. Primo posto a Lo Chiamavano Jeeg Robot per l'originalità italiana e quel mix tra genere supereroistico/Romanzo Criminale che tutto dire;
    Secondo posto: Civil War perchè ha detto tutto il DOC
    Terzo posto: (grossa indecisione anche perchè non è che abbia visto tantissimi film) Animali Fantastici e... che mi ha divertito il giusto

    RispondiElimina
  10. La scelta è difficile perchè quest'anno sarò andato al cine 6 volte in tutto, ma se devo fare una classifica sulla base di ciò che ho visto metto senza ombra di dubbio Lo Chiamavano Jeeg Robot al primo posto perchè un film così in Italia serviva davvero! Dopo il flop di Salvatores (mia opinione) con Il Ragazzo Invisibile la splendida sorpresa suscitata da questa pellicola fracassona, ciociara ma incredibilmente profonda e resa tale da ottimi attori spero che possa infondere coraggio nel cinema partenopeo de noartri portando a nuovi successi.
    Al secondo posto metto Rogue One perchè è il primo StarWars visto al cinema col mio nipotino che ha espressamente chiesto di essere accompaganto dallo "Zio che ne sa di Guerre Stellari", tolta la componente sentimentale il film mi è stra-piaciuto nella sua impronta drammatica, ottima anche la scelta dei protagonisti e a mio parere ben congegnata anche la connesisone con Episodio IV.
    Arrivato a sto punto mi rimane un posto vacante da assegnare a due pellicole che se lo contendono quasi parimerito, Deadpool e Civil War. Dopo attenta riflessione la mia scelta va sul primo perchè mi ha davvero fatto ridere a crepapelle e FINALMENTE ha permesso di dare degna rappresentazione al personaggio (ahimè) già visto in Wolvwerine...

    RispondiElimina
  11. 1) captain america civil war : per la qualità degli scontri , l umorismo e perchè secondo me è il migliore film marvel mai fatto

    2) 10 cloverfield lane : molto godibile , è appassionante e john goodman è bravissimo

    RispondiElimina
  12. The Neon Demon, The Hateful Eight e Lo chamavano Jeeg Robot.

    The Neon Demon, lynchiano fino all'eccesso, particolare e elegante;
    Hateful Eight è il ritorno di Quentin e come sempre fa parlare di sé: le Iene in salsa western;
    Jeeg Robot: il cinema di genere italiano è vivo e ha bisogno di essere supportato. Ottimo cast, ottima regia per un Romanzo Criminale coi superpoteri.

    Moz-

    RispondiElimina
  13. Posto che i primi 2 non ho avuto il piacere di vederli soprattutto perché con i cinecomics Marvel mi sono preso una pausa (aspetto l'arrivo in Tv).
    Detto questo i migliori per me sono:
    1) Lo Chiamavano Jeeg Robot: finalmente qualcosa di nuovo nel panorama italiano. Un film di genere fatto bene con maggiore inventiva di molti film americani.
    2) Veloce come il Vento: stessi motivi di Jeeg. Film coraggiosi in un panorama italiano dove i film spesso raccontano di sentimenti con gli attori seduti in una stanza o ti fanno ridere con una comicità stile Bagaglino ma peggio.
    3) Rogue One: un miracolo. Una nuova speranza dopo Episodio VII.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stavo scrivendo mentre è uscito il tuo post, quindi mi ha (piacevolmente!) sorpreso vedere che Veloce come il vento avrà almeno due voti!

      Gli altri che hai citato mi sono comunque piaciuti, ma bisognava pur scegliere! :)

      Elimina
  14. Allora, io voto tre film credo figli di un cinema minore, ma neanche troppo.

    1) Creed. Perché non l'ho visto al cinema, non c'ho creduto abbastanza e invece, in perfetto stile Rocky, meritava davvero. Poi ci sono stati degli elementi molto personali che si sono andati a intrecciare con il film. i Rocky li guardavo con mio padre, proprio come il regista. Insomma, mi ha trasmesso (o c'ho visto io) tanto del rapporto padre e figlio che mi manca.

    2) Veloce come il vento. Qui mi stupisco da solo, visto che metto un film italiano. Ma questo film secondo me è fatto davvero bene, con un occhio alle produzioni internazionali e la storia è sviluppata meglio. Sono andato anche a leggermi la storia a cui si sono ispirati, molto interessante anche quella. Sul piano attoriale, bravissima Matilda De Angelis, che tra l'altro canta anche bene nella vita reale. Stefano Accorsi, che per sue stesse parole interpreta un Freccia sopravvissuto, molto bravo anche lui.

    3)Nice guys. Perché mi ha sorpreso (un po' come tutti e tre i film che ho scelto) ed è riuscito a farmi ridere, con una coppia che non pensavo potesse produrre niente di buono. Invece spero ne facciano un sequel!

    Buon sondaggio a tutti!

    RispondiElimina
  15. Pronti con la lista!
    1° - THE HATEFUL EIGHT. Allora, non è un film per tutti e non è neanche il miglior Tarantino. Ma per me Quentin dà ancora una pista a tutti anche bendato e con una mano legata dietro alla schiena. Personaggi iconici (Madsen), dialoghi taglienti, le musiche di Morricone, campi lunghi iniziali e spazi angusti finali, riferimenti a go-go, citazioni a più non posso, una Leight da applausi,... Cosa si può chiedere di più? Per me è il film del 2016.
    Ho un sogno nel cassetto da anni: le TARANTINO TALES. Piccoli racconti auto-conclusivi da 15-20 minuti ciascuno (stile FOUR ROOMS giusto per capirci) ambientati a L.A. dove Quentin racconta storie di vari personaggi assurdi e grotteschi che solo lui sa creare e rendere credibili.
    2° - ROGUE ONE. L'ho atteso con paura e anche con un leggero "menefreghismo", della serie "come va, và". E invece è stata la sorpresa positiva dell'anno! Meglio del Capitolo VII e meglio di tutta la seconda trilogia messa assieme. Una bombetta di film che mi ha fatto uscire dal cinema con una fotta assurda e una voglia di mettermi su il Capitolo IV. Non è perfetto ma mi ha ridato la voglia di Star Wars. Non ci avrei scomesso due lire sulla Disney e invece...
    3° - LO CHIAMAVANO JEEG ROBOT. Sorpresona italiana del 2016. Con una buona idea, dei personaggi ben scritti e una storia valida si riescono a fare grandi cose anche qua da noi. Non servono i grandi nomi o grandi mezzi per fare un grande film (vero Salvatores con il tuo "Ragazzo Invisibile"?).

    RispondiElimina
  16. 1) Revenant: se ne parla spesso per la fotografia, le riprese, Di Caprio...però a me è piaciuto soprattutto per la storia, molto semplice e lineare e forse proprio per questo mi ha preso un sacco. Poi chiaro che è visivamente bellissimo, e questo aiuta non poco.
    2) Lui è tornato: filmone. A livello di trama e contenuti direi chiaramente meglio di Revenant, ma ho deciso di votare "di pancia" (tanto mica sono un esperto di cinema) e questo, per la natura della storia, mi ha gasato meno. Però divertente, attualissimo (sob!) e eccezionale nel mischiare umorismo e dramma.

    Il terzo posto lo lascio vacante perché troppo indeciso tra tre film che, per ragioni diversissime tra loro, mi sono piaciuti: Lo chiamavano Jeeg Robot; Batman v Superman; Perfetti sconosciuti

    RispondiElimina
  17. 1. REMEMBER di Atom Egoyan. E' un film "d'essai" (pardon) del 2015 che da noi è uscito in Aprile. L'ho visto perché ero al cinema per un altro film, che però avevano tolto la sera prima (truestory). Invece di tornare a casa, era giovedì, la sera della rassegna "d'essai" (pardon), mi son detto: vabbè, guardiamolo, così, a caso. E' un thriller con personaggi tutti ultraottantenni che alla velocità di ultraottantenni con l'alzheimer danno la caccia a un ex nazista rifugiatosi in America (giuro). E' un thriller di una lentezza unica che ti tiene col fiato sospeso per tutto il tempo. Un capolavoro visto per caso: non succedeva dagli anni 80.

    2. LO CHIAMAVANO JEEG ROBOT. Perché, appunto, non avrei mai pensato che gli italiani fossero in grado di racimolare il coraggio e la passione per fare un film del genere. E non ho odiato Santamaria per due ore, altra cosa che non avrei mai creduto possibile.

    3. THE HATEFUL EIGHT. Perché quando Tarantino fa il Tarantino all'ennesima potenza io mi innamoro sempre.

    (Premio della critica: la scena di CREED in cui Creed boxa contro il padre mimando le mosse di Rocky proiettate da youtube sul muro del salotto.)

    RispondiElimina
  18. Non ho visto molti film l'anno scorso, il cinematografo mi ha regalato più delusioni che altro, per cui ne voterò solo due:

    1)The Hateful Eight: sono sempre stato un appassionato degli spaghetti western, e penso che questo ne sia un degno successore, mi é proprio per i personaggi non partoriti da qualche sjw invasato, tutti cattivi, tutti figli di buona donna, così dev'essere un buon western.

    2)Lo chiamavano Jeeg Robo: l'ho semplicemente adorato. Baaaaaaaaaaambiniiiiiiii: CIAONE!
    Un film di supereroi coi cattivi che sono finalmente e davvero cattivi e che non fanno cose cattive solo per essere cattivi ma perché hanno un vero piano criminale in testa. E che poi sbroccano di brutto!
    E poi la speranza che il cinema italiano si risollevi dai tre odiosi gorghi: quello della commedia fatta di battute araffica così serrate da stufare, quello dela commedia messa lì per educare e fare la morale al pubblico, quello del cinema di genere fatto per quelli che si sentono in colpa se in sala si divertono.

    RispondiElimina
  19. 1) Revenant: perché non è stato amore come Birdman, ma Alejandro Gonzales "Inacidito" (famo prima) fa sempre grande Cinema.

    2) Animali Fantastici e dove trovarli: Perché, da estimatore dei libri, rappresenta il primo film a tema Harry Potter ad essermi piaciuto davvero a tutto tondo

    3)The Hateful Eight: perché per me è il film di Tarantino più bello e divertente dai tempi di Pulp Fiction, pur essendo una specie di "Le Iene" sottoghiaccio.

    RispondiElimina
  20. "Perfetti sconosciuti"
    destibilizzante ma splendido
    "Deadpool"
    un anti eroe che mi ha fatta morire
    "Inside out"
    perché è il cartone animato che mi ha insegnato di più nell'anno :-)

    RispondiElimina
  21. 1) animali fantastici e...
    Perché mi mancavano la magia e gli eroi sfigati.
    2) zootropolis
    Perché é scritto benissimo, i personaggi sono credibili e trasmette speranza in questo momento oscuro.
    3) civil war
    Perché mi comprerò il dvd per soffrire e ridere.teamcap!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Serve un altro secondo posto, Antonella ("NON VALGONO i film d'animazione").

      Elimina
  22. 1) animali fantastici e...
    Perché mi mancavano la magia e gli eroi sfigati.
    2) zootropolis
    Perché é scritto benissimo, i personaggi sono credibili e trasmette speranza in questo momento oscuro.
    3) civil war
    Perché mi comprerò il dvd per soffrire e ridere.teamcap!

    RispondiElimina
  23. Solo film italiani.
    Lo chiamavano Jeeg Robot: è già stato detto tutto su questo film e penso solo che un esordio di questa portata sia difficile da ripetere.
    Perfetti sconosciuti: per la storia, la sceneggiatura, la regia e la bravura di tutti gli attori era il film italiano da candidare all'Oscar.
    Veloce come il vento: un altro film italiano che regge benissimo il confronto con i kolossal americani per la storia e per il realismo della parte sportiva, inoltre abbiamo uno Stefano Accorsi bravo come non lo vedevamo da anni.

    RispondiElimina
  24. Deadpool film è perfetto. Regia perfetta. Attori perfetti.
    Rogue one finale è perfetto. Darrh vader migliore in campo.
    X men. Erano anni che non si vedevano mazzate di quel tipo.

    RispondiElimina
  25. Allora...
    1) Lo chiamavano Jeeg Robot: perchè finalmente il cinema italiano si è svegliato e mostra quello che sa fare. Un film di supereroi contro i colossi americani? O yeah (qualcuno ha detto Sergio Leone?). Bello, profondo, confezionato con una tecnica spettacolare.

    2) Rouge One: a Star Wars Story. Perché è bellissimo, profondo, cupo, oscuro, sporco e allo stesso tempo eroico, epico, pieno di coraggio e di speranza. Bellissimo.

    3) Capitan America: Civil War. Bello, potente, muscolare ma anche politico, riflessivo. I 10 minuti del nuovo Uomo Ragno valgono da soli tutto il film.

    RispondiElimina
  26. Sully - Perché come fa i film Eastwood non li fa nessuno. film perfetto... che prende la sua forza proprio da quella che poteva essere la sua debolezza: la difficoltà ad imbastire una storia che reggesse per la durata di un film

    lo chiamavano jeeg robot - Perché se non facciamo i complimenti ai nostri conterranei quando fanno film del genere, quando li dobbiamo fare?

    revenant - tecnicamente impressionante (posso mettere un parimerito con neon demon per la stessa ragione? sennò il voto va a revenant)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. metto le posizioni
      1) Sully
      2) Revenant (neon demon)
      3) lo chiamavano jeeg robot d'acciaio

      scusa doc, ho scritto tipo flusso di coscienza.

      Elimina
  27. 1) Indivisibili, grottesco ma anche spietatamente lucido. Mi ha ricordato Pappi Corsicato.

    2) Io, Daniel Blake, perché secondo me Ken Loach non si è affatto ammorbidito, anzi (e mi sembra che questo film si sia attirato troppe critiche ingiuste).

    3) X-Men Apocalypse, perché tra i film della stessa fascia che mi han trascinato a vedere (Rogue One, Warcraft, ecc.) è stato una piacevole sorpresa, simpatici i rimandi agli anni '80 e Quicksilver è un figo.

    Molto deludenti gli ultimi Herzog e Aldo, Giovanni e Giacomo.

    RispondiElimina
  28. 1) Revenant
    Perché è come una bruciatura da freddo. Te lo porti dietro per un pezzo.
    E poi finalmente si son chiusi i meme sugli Oscar missati da DiCaprio ;)

    2) Civil War
    Partito moooolto in sordina nel primo film, il Capitano ha spaccato cooli con un crescendo epico. Merito anche dei Russo bros. per carità, ma non lo si può non menzionare.

    3) Creed.
    Perché, come dicono su un altro blog (una gran quantità di calci...pardon), è un film che fa sudare gli occhi, e la parabola di Rocky è sempre degna per un milione di motivi (escluso ovviamente il pessimo Rocky V).
    Ecco, quando vorranno dare un Oscar alla carriera di Stallone, l'Academy farà una bella cosa.

    Le menzioni d'onore comprendono Tarantino (sempre sia lodato) e Rogue One, perché siamo sempre uno con la Forza e la Forza è con noi.

    RispondiElimina
  29. 1) Deadpool, perché hanno saputo prendere il fumetto e fare una trasposizione senza compromessi. Ringraziamo che i diritti non erano dei Marvel studios sennò usciva una merda.

    2) Doctor Strange. Benedict Cumberbatch incredibile nel ruolo di protagonista. Ma il fulcro erano gli effetti visivi. Peccà nel cattivo però è lo standard Marvel.

    3) Lo chiamavamo Jeeg Robot. Un film fatto col cuore. E poi vogliamo parlare del villain?
    Ha dei difetti di trama secondo me, però un film italiano fatto bene.

    RispondiElimina
  30. 1) hateful eight, uno dei migliori di tarantino, da top 3. tensione incredibile.
    2) animali fantastici: mi ha fatto risentire in quel magico mondo come quando ero regazzino
    3)the neon demon: in love totale con refn, delirante e bello bello

    RispondiElimina
  31. 1) Rogue One: ottimi personaggi e un nuovo punto di vista "oscuro" sulla Ribellione
    2) Ave, Cesare: simpatica commedia senza troppe pretese, bel dietro le quinte sulla vecchia Hollywood
    3) Lo chiamavano Jeeg Robot: due personaggi scritti e interpretati benissimo, film capace di schivare (o giocare con) gli stereotipi del genere

    RispondiElimina
  32. 1) Lo chiamavano Jeeg Robot: la dimostrazione che un bel film di super eroi arriva anche da posti diversi dagli USA e che perfino dal grande fratello può uscire qualcosa di buono.
    2) Animali fantastici e dove trovarli: perché i personaggi funzonano, la storia è gradevole e sono riusciti a inserirlo bene nel mondo di HP senza far sentire odore di retcon, anzi!
    3) Zootropolis: un film Disney sui livelli dei migliori Pixar per storia e personaggi e senza (stramaledette) canzoncine che ti si incuneano nel cervello per mesi? Count me in! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehr, no, niente film d'animazione (regola 1), perché quelli hanno una categoria tutta loro e ne parliamo la prossima settimana.
      Un altro terzo?

      Elimina
    2. Chiedo venia, ho completamente dimenticato che quelli sono fuori concorso qui.
      Al terzo posto allora ci metto "Captain America - Civil war": scene di azione spettacolari e un notevole equilibrio nella presenza in scena di tanti personaggi.

      Elimina
  33. 1) Animali Notturni (bada bene non fantastici): Tom Ford realizza una pellicola di una potenza visiva ed emozionale devastante. Fortissimi gli attori (anche la odiatissima ed onnipresente Amy Adams). Per me, a mani basse il miglior film del 2016.

    2) Veloce come il vento: pellicola italiana che non sfigurerebbe ad hollywood. Storia ottimamente costruita, profondità dei personaggi nella tradizione del dramma italiano, e uno Stefano Accorsi spaziale, Socc'!

    3) Perfetti Sconosciuti: mai avrei pensato di poter mettere due film italiani nella top 3 di pellicole, però è così, P.S. è un film recitato e scritto in modo superbo.
    SPOILER: peccato per il finale, ma non si poteva finire in altro modo, a meno di farci un altro film sopra.

    Menzioni d'onore per: Rogue One e il suo fanservice equilibrato e delizioso (senza parlare del finale soddisfacentissimo), e Deadpool, che nella schiera di film di supereroi tutti uguali ed inutili almeno due risate condite di violenza te le strappa!

    RispondiElimina
  34. Ed ecco la mia lista:

    1) per il nerd fantascienzo che è in me: ROGUE ONE
    un ottimo Star Wars 3.5, riempie bene alcune cose lasciate in sospeso di Episodio 4, riesuma vecchi personaggi e li contestualizza come meglio non avrebbe potuto (la forza scorre potente in questo film)

    2) THE HATEFUL EIGHT: un'ottima rivisitazione di 10 piccoli indiani in salsa western, paesaggi e musica di morricone eccezzzzzionali. Quentin al suo meglio

    3) CAPITAN AMERICA: CIVIL WAR, i russo sono riusciti a gestire questa enorme patata bollente e l'hanno fatto pure bene, discreti stunt e buone scene di combattimento


    Menzione di onore a VELOCE COME IL VENTO, un film italiano che piace e riesce a scimmiottare pure bene i film sportivi amerrigani?!? incredibile!

    RispondiElimina
  35. 1) Captain America: Civil War - Semplicemente, perchè (anche se per pochi minuti) ho potuto vedere l'Uomo Ragno come l'ho sempre immaginato;
    2) Lo chiamavano Jeeg Robot/Veloce come il vento: un secondo posto pari merito per due film italiani. Entrambe le pellicole dimostrano che il cinema nostrano non è solo cinepanettoni o cazzate immani;
    3) The Revenant: per la fotografia e l'interpretazione di Di Caprio, che per tre quarti di film recita solo con sguardi sofferenti, e mi ha trasmesso pienamente la sensazione di dolore e voglia di rivalsa.

    RispondiElimina
  36. Pochi film visti al cinema, ma buoni!
    1) hateful eight, Tarantino pesca a piene mani dal suo passato e da tutti i western e confeziona un film memorabile per foto, dialoghi, riprese, interpreti.
    2) deadpool: un film così avrei detto lo avrebbero potuto fare tra 10 anni, pensando a cosa hanno fatto finora, invece sfruttano a sorpresa il divieto e sfornano un bel prodotto, adatto agli appassionati adulti del genere!
    3) revenant, anche qui per regia, foto e interprete, che l'Oscar stavolta glielo hanno dato!

    RispondiElimina
  37. La mia top 3 personale:

    1. Rogue One - In questo progetto credevo moltissimo, da persona che aveva apprezzato oltremodo il Godzilla di Edwards e per fortuna sono stato oltremodo ripagato. Un Guerre Stellari diverso, ma comunque un Guerre Stellari.

    2. The Hateful Eight - Non ai livelli di Django, ma Tarantino in forma smagliante si fa sempre apprezzare. E poi Morricone e la sua colonna sonora valgono da soli il prezzo del biglietto.

    3. Star Trek Beyond - Aspettative sotto le scarpe, ma sorpresa piacevolissima. Complimenti soprattutto a Simon Pegg per l'ottima sceneggiatura. A vent'anni di distanza da Primo Contatto finalmente un film che rende giustizia al franchise creato da Gene Roddenberry.

    RispondiElimina
  38. Difficile xkè quest'anno x vari problemi ho frequentato poco i cinema... cmq ci provo:
    1 - CAPITANO AMERICA CIVILE WAR: avrei messo al primo posto qualsiasi film con iron man, spiderman, hulk e compagnia... vederli tutti insieme è sempre una goduria x gli occhi (soprattutto vedova nera...) e speranza per le prox uscite!
    2 - PERFETTI SCONOSCIUTI: Iniziato a vedere pensando fosse un film leggero e invece mi ha lasciato quell'amarezza da consapevolezza che spesso si vive nell'apparire non conoscendo affatto chi hai intorno... superbo Giallino che non conoscevo e ho subito recuperato i suoi film.
    3 - QUO VADO - xkè lo porto ad esempio ad ogni litigata con i dipendenti comunali... ed è tutto vero!

    RispondiElimina
  39. Primo posto assoluto per Rogue One,uno spettacolo,c'è tutto quello che vogliamo vedere in un fil di Guerre Stellari,forse poche spade laser ma va bene lo stesso,azione,battaglie,e [SPOILER]

    La fine quando Vader irrompe sulla nave corelliana e fa il cinema per recuperare i piani vale tutta la durata del film

    [FINE SPOILER]

    Quindi una meraviglia che merita il primo posto.

    Poi metto Hatefull Height,tarantiniano quanto basta,bei dialoghi bella l'ambientazione e un finale alla Quentin.
    Al terzo posto metto Inferno dal romanzo di Dan Brown,mi sono sempre piaciuti i suoi romanzi,anche sono storicamente un po' rivisti ma alla fine li trovo piacevoli.

    RispondiElimina
  40. Spotlight, perché sono un giornalista e finalmente - finalmente - ho visto un film che senza agiografie ed esagerazioni, spiega l'immane culo che bisogna farsi per portare a casa in maniera dignitosa la pagnotta in questo mestiere ormai morto e vilipeso.

    Lo chiamavano Jeeg Robot, perché mi ha fatto ululare dalla felicità, e se non bastasse questo criterio estremamente soggettivo, e senza voler scomodare Pasolini, Monicelli, Leone e Caligari, è una di quelle meravigliose congiunzioni astrali frutto di una regia sorprendentemente lucida, una recitazione che sfrutta in maniera positiva i cliché, ed un Marinelli che in questo momento è tra i primi 5 attori al mondo. L'unico rammarico è che non sia stato scelto per rappresentare l'Italia agli Oscar, perché sono convinto che ne avrebbe fatto man bassa.

    Civil War, perché in fondo sono sempre il ragazzino di otto anni che diventava pazzo sui fumetti Corno, e perché, pur non avendo la stupefacente complessità di il Soldato d'Inverno, fa tutto quello che deve per far uscire i fumetti dal ghetto della trilogia battuta simpatica/tizi che volano/cazzotti a leva leva

    RispondiElimina
  41. 1. THE NEON DEMON: questo film si ama o si odia, io l'ho profondamente adorato. Visivamente perfetto, lo considero una sorta di remake di Suspiria ambientato nel mondo delle top model. Colonna sonora davvero da urlo di Cliff Martinez.

    2. THE HATEFUL EIGHT: Non il migliore Tarantino, ma comunque un film che nonostante la lunghezza e i numerosi dialoghi (un po' sottotono rispetto agli standard tarantiniani), mi ha incollato alla poltrona con due visioni proiettate in 70 mm, la prima con il regista e Kurt Russell seduti dietro di me.

    3. THE WITCH: Un horror primordiale come non se ne vedevano da anni, peccato che in Italia sia uscito ad Agosto. Sorpresa dell'anno.

    RispondiElimina
  42. 1. Deadpool, miglior cinecomic del 2016. Un film dove non si litiga ma si passa ai fatti e poi il protagonista è "una vera pazzah!"... altro che Harley Cippa o Iron Ciopp.

    2. Agassi (o anche The Handmaiden), è un film di Park Chan-Wook (Old Boy) basato su un libro ambientato nella Londra vittoriana ma rivisitato in salsa orientale, in Korea durante la dominazione giapponese. Una truffa che si trasforma in intreccio amoroso lesbico girato davvero magistralmente. Si, è un po' da fighetti, ma ne vale la pena.

    3. Swiss Army Man, perchè è un film completo e innovativo. Dall'avventura all'horror, dal fantastico alla commedia, questo film vi terrà attaccati alla poltrona dall'inizio alla fine in un turbine di emozioni. Un Daniel Radcliffe che finalmente ripone gli occhialetti di Harry Potter per dare vita ad un personaggio davvero unico con la piccola caratteristica di essere un cadavere!

    "Minzione d'onore" a Holland per il suo "Spider-Man, tu sei l'Uomo Ragno, Spider-Man che forte sei tu!" in Civil War e allo Zingaro de Lo chiamavano Jeeg Robot, best villanzone ever.

    Ps. Hateful Eight è un capolavoro, ma io lo conto tra i film del 2015.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Alle "minzioni" aggiungo anche The Witch, un film da disturbati come non se ne vedevano da un tot. Ansia level over 9000.

      Elimina
    3. Swiss Army Man è forse il film più folle che io abbia mai visto, più di Helzapoppin e Freaks. Forse non riuscirò mai a capire se mi piace o lo odio.

      Elimina
  43. in ordine dal primo al terzo BLo chiamavano jeeg robot: semplicemente il più gran film sui supereroi mai fatto Veloce come il vento:l'unico film di corse che mi sia piaciuto e che mi ha fatto affezzionare ai protagonisti Snowden: un Joseph Gordon levitt fantastico e una trama che mi ha fatto pensare.

    RispondiElimina
  44. Ciao: brutto anno per il cinema, questo post mi ha fatto rendere conto di quante poche siano le cose che mi sono piaciute. fortuna che ci sono le serie. ma tre film li posso dire:

    1 - "Capitan America Civil War": il miglior film Marvel di sempre forse. epico, interessante, mai banale. moderno. giusto mix di intrattenimento e "impegno" (parlando di supereroi of course)

    2- "Suicide Squad": a me è piaciuto tanto! so che sono uno dei pochi che la pensa così. ma per quanto mi riguarda è stato davvero uno spasso. sarà perchè sono un pò stufo delle "megascazzottate" a cui ci si è abituati dai film di super eroi. sarà perchè quando si invecchia si incomincia ad apprezzare più la DC che la Marvel (infatti non mi è dispiaciuto del tutto anche BTM VS SPM)... le caratterizzazioni dei personaggi ben tratteggiate. l'ho trovato davvero bello.

    3 - "l'uomo che vide l'infinito": bel film, lo segnalo volentieri tra i miei top. decisamente da vedere. abbastanza da nerd, quindi secondo me ci sta bene anche anche qua.

    p.s. segnalo che non ho ancora visto "rogue1" e quello di Tim Burton che probabilmente saranno da top anche loro... purtroppo il tempo è quello che è. ciao a tutti

    RispondiElimina
  45. Visto più film dello scorso anno e quindi ho goduto di un maggior numero di buoni film e di solenni schifezze, la scelta mi sarebbe stata più facile se oltre ai film di animazione il Doc avesse deciso di fare categoria a parte anche per quelli di supereroi.
    Al primo posto Deadpool, è stato esattamente il film che mi aspettavo dai trailer (a differenza di suicide squad), mi ha fatto ridere quando c'era da ridere e commuovere quando c'era da commuoversi. Il finale è stato epico e in linea con il personaggio, per cui gli perdono anche l'eccesso di turpiloquio.
    Al secondo posto metto (fiato alle pernaccchie) Batman v Superman: Dawn of Justice. Ha i suoi difetti, lui non è Batman, Martha e tutto quello che volete, ma ogni volta che vedo Bruce Wayne all'inizio con Superman o dopo con Doomsday non posso pensare all'uomo comune che si arrangia in mezzo agli "dei" ed al fumetto Marvels di Kurt Busiek e Alex Ross, quella sensazione di impotenza che mi da mentre altri distruggono i palazzi per me vale da sola la seconda posizione.
    Al terzo posto Land of Mine – Sotto la sabbia, perchè non conoscevo quella storia e vedere i ragazzi della gioventù hitleriana costretti a mani nude a sminare le spiagge dai vincitori mi ha colpito.
    Avrei voluto mettere Rogue One ma è troppa fresca la visione e non vorrei che il giudizio fosse ancora troppo a "caldo"

    RispondiElimina
  46. Avendo visto dei film usciti l'anno scorso (a parte due eccezioni) solo cartoni & supereroi, mi vedo costretto a rivedere il mio personale podio.

    1) "il Caso Spotlight" (una delle due eccezioni di cui sopra): un film solido, vecchio stile, tutto basato su recitazione e sceneggiatura (e poi c'è Rachel McAdams);

    2) "Deadpool": per quanto mi riguarda questo film partiva svantaggiato. Mi piace il concetto alla base del personaggio (il figlio demente di Wolverine e Bugs Bunny) ma delle varie storie che ho letto poche mi hanno veramente convinto. Aggiungendo che per me Ryan Reynolds dovrebbe offrirsi volontario per colonizzare da solo Plutone e rimanerci, e che non ho trovato proprio tutte tutte le battute esilaranti, mai mi sarei aspettato di votare questo film come il secondo migliore dell'anno. Però se lo confrontiamo con gli altri supermovie usciti dopo di lui, questo è quello in cui i suoi difetti inficiano meno sul giudizio complessivo del film. In pratica vince più per i demeriti degli altri che per i meriti suoi;

    3) "Batman Vs. Superman" (lo so, non è scritto così, ma preferisco questa grafia): seguendo il ragionamento della precedente posizione, questo film dovrebbe essere terzultimo e lasciare la terza posizione a "Dottor Strange" (che batte "Civil War" per la presenza di -ancora lei- Rachel McAdams), ma malgrado tutti i suoi difetti, questo rimane il film con le rappresentazioni dell'Uomo D'Acciaio e del Cavaliere Oscuro più vicine alle rispettive controparti cartacee.

    RispondiElimina
  47. Facile Facile

    Lo chiamavano Jeeg Robot
    Grande ritorno italiano nel mondo del fantastico,dobbiamo incoraggiare a apprezzare chi ci libera dalla schiavitù dei cinepanettoni e dei film pallosi intelletuali

    Rogue One
    Perfetto in ogni sua parte,scritto e realizzato benissimo,la prova che per narrare grandi storie di "guerre" servono i soldati,non i jedi.

    Civil War perchè vedere per la prima volta tanti eroi darsele tra di loro sul grande schermo è una grande emozione...e poi L'uomo Ragno nella VERA Marvel...cacchio!

    RispondiElimina
  48. 1)Zona d'ombra. Perché mostra come funziona il mondo medico/scientifico e come è strettamente legato ai grossi nomi della finanza.
    2)Race - il colore della vittoria. Perché è una storia che andrebbe raccontata nelle scuole, anche se un po' di odio me lo ha suscitato...per i Nazisti!!(e anche per l'America di quegli anni)
    3)The accountant. Bel connubio tra action, dramma e autorale, spettacolare ben Affleck

    RispondiElimina
  49. il duemilasedici è stato buono per il cinema e orrendo per tutto il resto
    sono tanti i film che vorrei premiare ma devo restringere il voto a tre giovani-papabili:

    1)Rogue One: ok, la recitazione è scarsa quasi comatosa, i personaggi (escluso il droide) sono rudimentali
    ma per me è il ritorno dello stile Star Wars che ho atteso invano per anni, è la rivincita per tutto quel sangue amaro che mi produce ogni film di JJ Abrams, è insomma la sofferta vittoria del bene sul male : le battaglie epiche, la colonna sonora, lo spazio, le astronavi e un finale scritto e montato alla grande.

    2)Lo chiamavano Jeeg Robot: uscito nel febbraio 2016, mi sembra un secolo ma lo voglio premiare lo stesso.
    in italia da anni i film sono prodotti o co-prodotti dallo stato per evitare il totale fallimento del settore.
    I risultati sono generalmente deludenti con la tendenza al disastro. E invece questo film di un super anti-eroe
    è un piccolo gioiello. (per ulteriori info vedi recensione di Doc)

    3)Passengers: che volete che vi dica, potevo dire civil war, potevo citare hateful eight, babbo bastardo 2,
    dr. strange, hardcore, deadpool, revenant e invece prima di pentirmi voglio votare questo film che
    non è una storiella d'ammore e fine dei giochi, ma trattasi di film di fantascienza piuttosto hard (seria)
    per gli standard hollywoodiani: c'è il viaggio subluce, nello spazio ci si ricorda della fisica newtoniana,
    si evitano le solite menate su alieni e esseri artificiali e si aggiunge un problema etico per niente banale.
    insomma il terzo posto va ad un film che ho trovato assolutamente superiore al trailer e alle mie (scarse) aspettative.
    No, aspetta voglio votare un altro film! Troppo tardi, Passengers rimane al terzo posto.

    RispondiElimina
  50. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  51. 3° - Lo chiamavano Jeeg Robot: visto con molta diffidenza, per temi e realizzazione ha spazzato via tutti gli altri supereroi tranne

    2° - Civil War: il sogno diventato realtà per un marvel-fan

    1° - Animali Notturni: IL film che quest'anno è riuscito veramente a sorprendermi. Una storia imperfetta raccontata con una cattiveria e forza visiva impressionanti.

    RispondiElimina
  52. al terzo posto: ROGUE ONE, perché fa esattamente quello che un buon spin-off dovrebbe fare, approfondisce finalmente un aspetto interessante della mitologia classica di guerre stellari (cioè le guerre) e spinge la prudenza-Disney a quello che forse è il limite massimo a cui si può aspirare;

    al secondo posto: NERUDA, un gioiello passato in sordina che riflette sul concetto di autore, personaggio e artista su almeno tre livelli diversi che si avvicendano come dei veri colpi di scena fino a un finale mostruoso, attraverso abbastanza generi da riempire da solo una videoteca;

    al primo posto: THE HATEFUL EIGHT, tra i tanti film finti violenti e tra gli ultimi tre finti storici, questo è il primo film profondamente violento e storico di Tarantino, il suo Nascita di una Nazione, dove su un palco neanche tanto immaginario si incontrano tutti i valori codificati di ogni America, un film che a ogni massacro in un college, a ogni abuso di potere della polizia, a ogni rivolta della comunità afroamericana e a ogni campagna presidenziale vincente diventa più attuale e inquetante nella propria lucidità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai messo NERUDA!!! Vuoi essere il mio miglior amico?

      Elimina
    2. Quindi non sono l'unico ad averlo visto? Non era un mio personale meraviglioso sogno? Scherzi a parte, ma quanto è bello quel film?

      Elimina
    3. Una figata astronomica, semplicemente meraviglioso!!!!!

      Elimina
  53. Lo chiamavano Jeeg robot: una sorpresa per il cinema italiano. Una via italiana per un film di genere americano, ma fatto meglio

    CApitan America:Civil War e niente io con i film Marvel non riesco a essere obbiettivo e quindi l'ho adorato e basta. senza contare le bellissime scene e l'introduzione di un fichissimo Spiderman

    Il drago Invisibile. Piacevole sorpresa anche qui. Andati al cinema per il bimbo e ci ritroviamo commossi e coinvolti io e mia moglie all'uscita. consigliatissimo. Ha dentro anche un mood che ricorda tanto i film per ragazzi anni 80, quello di buoni sentimenti e fantasia.

    RispondiElimina
  54. primo posto "animali fantastici e dove trovarli": un prequel arrivato, per me,con aspettative sotto zero si è rivelato ben recitato, ben girato, e perfettamente inserito nella continuity dei libri (molto di più degli ultimi 4film di Harry Potter che sono un vero scempio del materiale letterario).

    secondo posto "Rogue One" niente jedi ma un ottimo film con un grandissimo e coraggioso finale.

    terzo posto "captain america civil war" un vero e proprio "avengers 2,5" ottimamente bilanciato tra i personaggi che lascia ben sperare per il proseguio del franchise.

    RispondiElimina
  55. 1- Mine.
    Due registi italiani a Hollywood, e a differenza di Muccino sono da tenere d'occhio!

    2-Lo Chiamavano Jeeg Robot
    Noi italiani eravamo maestri del cinema di genere, ai tempi di Bava Sr., ed é tempo di rinascere - e questo é il buongiorno che si vede dal mattino, meglio di Salvatores.

    3- Veloce come il vento
    Un film che rende sopportabile stefano accorsi proprio perché non viene #daunideadistefanoaccorsi

    RispondiElimina
  56. 1* lo chiamavano jeeg robot: e mandiamolo sul podio, questo film rivelazione!
    2* veloce come il vento: davvero un accorsi da rivalutare
    3* ghostbusters: forza haters, scatenatevi! A parte gli scherzi, era troppi anni che aspettavo un seguito dei ghostbusters

    RispondiElimina
  57. 1- The VVitch: bello, crudo, delirante, maniacale nella ricostruzione delle scene, davvero complimenti
    2- Nice Guys: ridere fa bene, e figlio dei film demenziali da Top Secret in poi, la deriva greve e volgare dell'ultimo decennio mi fa abbastanza schifo. Qui ho riso di gusto, con tre protagonisti (anche la figlia, ovvio) ispisratissimi
    3- Animali Fantastici: perchè della Rowling leggerei anche la lista della spesa scattando in piedi applaudendo

    RispondiElimina
  58. 1) THE HATEFUL EIGHT: Tarantino continua a sfornare ottimi film e questo, che è le Iene rifatto nel West, non smentisce il suo cinema, anzi;
    2) LO CHIAMAVANO JEEG ROBOT: Mainetti filma un'opera che ha fatto da spiartiacque con un prima e un dopo, facendo finalmente ricordare che anche in Italia facevamo degli ottimi film d'intrattanimento; e poi è piaciuto anche a mia moglie , chè snobba i film italiani.
    3) LITTLE SISTER : Hirokazu Kore'eda sorprende per un film più solare e squisitamante pop rispetto ai suoi precedenti film. E sempre riuscito.

    [purtroppo non elenco : "The Assassin"di Hou Hsiao-hsien e "Paterson" di Jim Jarmusch ancora non visti perchè abitando in provincia... e "Shin Gojira" di Anno & Higuchi perchè visto in Giappone e non uscito in Italia...]

    RispondiElimina
  59. Daje Doc, buon 2017!!
    Lo scorso anno è stato un bell'anno per il cinema per tutti i gusti: autoriale, commerciale, italiano... ma soprattutto per il cinema nerd, e proprio in quest'ultima "categoria" il 2016 ha dato il suo meglio:
    1°) Capitan America Civil War- rivisto ieri: i migliori combattimenti tra super eroi, il miglior Spider-Man di sempre, motivazioni dei due schieramenti comprensibili, coerenti e (a differenza del fumetto) entrambe condivisibili. Unico difetto un nemico poco carismatico e con un piano troppo contorto..
    2°) Star Wars Rogue One - Capolavoro fatto con cuore e rispetto al passato ma ,nonostante tutto , riuscendo ad attualizzare (i ribelli visti come terroristi, divisi in più fazioni) ed approfondire alcuni aspetti della trilogia originale. Non è al primo posto per colpa di una parte centrale noiosetta e per la scarsa caratterizzazione di alcuni personaggi (tra cui la protagonista..). Ma K2 è stupendo e Darth Vader pazzesco.
    3°) Lo chiamavano Jeeg Robot- miglior film italiano dell'anno (anche più di Perfetti Sconosciuti, che perde per colpa di un finale vigliacco). Attori perfetti nei loro personaggi (tutti), trama divertente e coerente, una Roma perfetta, disegnata da chi Roma la vive davvero. Unico grande difetto la parte finale, col super Zingaro ed il duello all'Olimpico girato con due euro. Ma rimane comunque un filmone!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarò io che magari avrò interpretato male il finale di Perfetti sconosciuti, ma non mi è sembrato vigliacco, anzi, l'ho trovato deprimente e profondamente critico, una condanna fortissima verso la nostra società.

      P.S. Mi fa piacere che ci sia qualcun altro che reputi entrambe le fazioni della Civil War fumettistica odiose, ci sono stati errori di sceneggiatura da parte di Millar in certe parti davvero infantili, per fortuna che in CW 2.....ah, no.

      Elimina
  60. 3° posto: Captain America: Civil War.
    Non il miglior cinecomic Marvel di sempre, ma sicuramente il migliore dell'anno. Tantissimi personaggi, vecchi e nuovi, ognuno dei quali si ritaglia il proprio spazio nella vicenda ottenendo anche, nella maggioranza dei casi, una caratterizzazione soddisfacente. Ottimi gli inserimenti di Pantera Nera e Ant-Man, più superfluo quello di Spider-Man, dovuto a pure ragioni di continuity. Pur senza le riflessioni politiche della prima Civil War fumettistica, la storia si segue volentieri, appassiona e non annoia. Un po' deboli alcuni espedienti narrativi, ma escono quasi tutti a testa alta, a parte la storia d'amore forzatissima fra Cap e la Carter insulsa.
    2° posto: Lo chiamavano Jeeg Robot.
    Un cinecomic italiano per adulti, di marcata ambientazione romana, ispirato nella trama ai modelli americani, ma molto più trucido e autoironico, con i robottoni nagaiani come mito di riferimento. Claudio Santamaria supereroe coatto che guarda i film porno e lancia sassi dal cavalcavia vs Luca Marinelli Joker zingaro avanzo di talent show che canta Anna Oxa alla festa mafiosa. Divertimento allo stato puro, più pulp che trash.
    1° posto: The Hateful Eight.
    Un western diretto da Tarantino che mischia Sergio Leone a John Carpenter, con un cast di otto fuoriclasse guidati da quei vecchi volponi di Kurt Russell e Samuel L. Jackson, in una divertentissima gara di istrionismi interrotta solo da omicidi splatter come ci si aspetta dal buon Quentin. Il tutto, con colonna sonora originale di Morricone. I presupposti per un orgasmo di quasi tre ore ci sono tutti.

    RispondiElimina
  61. 1) Rogue One: un film decisamente appagante per ogni fan di StarWars, un Episodo IV - un quarto, che da risposte a domande ormai consolidate e che piazza una storia piacevole ad ogni livello.
    2) Deadpool: è possibile fare un film di Supereroi sporco, con sangue e morti. Grossa scoperta per il box office. Poi mi piace DP per cui ...appagato anche qui.
    3) Dopo tanto tanto pensarci ... Civil War: mi è piaciuto, mi ha dato quello che volevo e lo ha dato nel modo giusto. Mi ha messo addosso la giusta curiosità per capire cosa accadrà poi.

    RispondiElimina
  62. Premesso che per vita che conduco non ho il tempo che vorrei per andare al cinematografò, recupero il più possibile una volta l' anno in aereo andando e tornando dal Giappone, tutti film visti in alta quota quindi...
    Lo chiamavano Jeeg Robot, crudo, commovente e naif.
    Civil War, vero protagonista Tony Stark e le sue debolezze umane.
    Perfetti sconosciuti, per il finale che mi ha lasciato F4 il giusto ma soprattutto per l' ottima prova di tutti i protagonisti. Palma d'oro, leone d' oro, orso d' argento, nastro d' argento, Oscar, David di Donatello (quello lo ha vinto davvero), telegatto e minollo di platino alla scena della telefonata di Marco Giallini alla figlia, ho trattenuto le lacrime con non poca fatica.

    RispondiElimina
  63. 1 - The Hateful Eight : adoro Tarantino e il suo cinema, ma se Django mi aveva lasciato un pò freddino, qua ha spazzato via tutto e tutti, attori in stato di grazia, musica e fotografia TOP.
    2 - Lo Chiamavano Jeeg Robot : andato a vederlo senza grosse aspettative, mi ha lasciato sbalordito sia la regia che gli attori azzeccati (Lo Zingaro lo adoro) e nota di merito anche alla colonna sonora.
    3 - Rogue One : come scriveva il Doc, all'ultimo riesce ad entrare sul terzo gradino del podio personale dando una spallata a Revenant, che dire finalmente un film di GUERRE STELLARI come l'ho sempre desiderato, grazie di cuore Gareth Edwards

    RispondiElimina
  64. Ok; facendo finta di aver capito che, quindi, i tre film non devono essere per forza figli del nerdiesel più scoppiettante e nemmeno del debolscevismo più sovietico, vado con la mia tripletta, approfittando per dire, sperando che nessuno si offenda (e se succede è pur sempre colpa sua), che la maggior parte delle produzioni fantascientifiche, fantasy, lolle del 2016 hanno fatto veramente kakà, fino a rasentare la spazzatura pura, dietro proclami del genere "l'horror più spaventoso dai tempi di Bianca e Bernie". Grazie.

    - Carol. Anche se è uscito nel 2015, io al cinema l'ho visto nel 2016. Una storia d'amore meravigliosa che abbraccia i due aspetti più profondi delle relazioni: l'innamoramento e il tradimento della fiducia e delle aspettative. Finale da storia del cinema e ambientazione che finalmente non è fine a se stessa o puro attrezzo del falegname infilato nella mente. Capolavoro.

    - It follows. Sì, finalmente un horror che lascia smarriti e storditi. Seppure non perfetto, con alcune piccole grandi cadute di stile per aggiungervi minutaggio, ma anche altissime vette di novità e di argomentazioni criptiche di stampo esistenziale.

    - Rogue One. Vabbè dai, e diamoglielo questo posto a un film di Guerre Stellari che finalmente è un film di Guerre Stellari. Film che sotto molti punti di vista è perfetto (ma si intende pur sempre e solo di aspetti tecnici, di sceneggiatura studiata a tavolino al millesimo, di far contenti i fan della vecchia s*ga). Sono rimasto assolutamente perplesso, ma non conosco i limiti della tecnologia a riguardo - e sono sicuro che se la ILM ha fatto così, di più non si potesse fare -, nell'affidare un finale così ammiccante, bello ed emozionante, che mi ha fatto storcere il muso e perdere tutta la magia, a quel gancio con Episodio IV nell'imperfetta e gommosa CGI della Principessa Lei(L)a.

    RispondiElimina
  65. 1) Rogue One - il film definitivo della saga. Un po' lento l'inizio, ma il secondo tempo salva tutto.
    2) Lo Chiamavano Jeeg Robot - sebbene debba ancora vederlo, lo promuovo semplicemente per il tentativo di risollevare il cinema italiano.
    3) Animali Fantastici e dove trovarli - da (semi)fan del mondo magico non poteva non piacermi, anche se non so come la tireranno per altri 4 film.

    RispondiElimina
  66. Bene, cominciamo.

    3° posto: Perfetti sconosciuti.
    Da Genovese non me l'aspettavo, proprio non mi aspettavo un film così cinico e critico, eppure l'ha fatto e funziona molto bene poichè attualissimo e veritiero.
    Finale a sorpresa ed incredibilmente intelligente. Il tutto è condito da ottime interpretazioni, Anna Foglietta non mi è mai piaciuta, ma qui da il meglio di sè, sorprendendomi non poco. Valerio Mastandrea semplicemente fenomenale, forse il miglior attore italiano degli ultimi anni.
    L'unico neo, ma sarebbe proprio cercare il pelo nel'uovo, è stato Marco Giallini, ma non la sua interpretazione, bensì il fatto che, giuro, spesso non riuscivo a capire cosa stesse dicendo, mi sembrava che si mangiasse le parole di tanto in tanto, magari sono solo io, eh.

    2° posto: The Hateful Eight.
    Motivo semplicissimo, è Tarantino.
    No, seriamente, cosa dovrei dire di più? Il mio regista preferito difficilmente sbaglia un colpo, qui gioca sulla tensione e sul dubbio in maniera sopraffina. E anche da questo film citazioni a gogò sui social.

    1° posto: Neruda.
    Film che hanno visto in pochi, dato che è stato proiettato più che altro in cinema d'essay.
    Ma ragazzi.......questo film parla della fuga del poeta cilena dal suo paese dopo che la dittatura si toglie la maschera e si mostra per quello che è, una DITTATURA. La bellezza del film è che è stato costruito e sceneggiato come una poesia di Neruda, nel senso che sembra davvero di vedere un'opera del poeta prendere vita.
    Questo film non ce l'ha fatta ad essere nominato nella cinquina dei candidati a miglior film straniero per gli Oscar, ciò è una bestemmia enorme per me, ma non mi sorprende più di tanto perchè è presente una critica verso il capitalismo e gli USA, come anche una critica verso il comunismo, ma immagino che i membri dell'Academy abbiano smesso di visionarlo prima di arrivare a quella parte, vabbè.

    RispondiElimina
  67. 1) the hateful eight. Cast eccezionale, come sempre, film che ti tiene incollato allo schermo per tutta la sua non breve durata. Visto e rivisto almeno 5 volte.

    2) Captain America: Civil War. molto divertente e ben realizzato. interessante la lotta tra le fazioni avverse.

    3) Dead Pool: costretto a commentare un altro film di supereroi, perchè quest'anno sono andato poco al cinema, scelgo questo perchè diverso dai soliti canoni. l'ho trovato un esperimento riuscito.

    RispondiElimina
  68. 1) Rogue one. I motivi in dettaglio li ho già postati quando il doc ne fece la recensione, ma in sostanza ha avuto il merito di ringiovanire una saga ormai vecchia con la sensibiltà moderna.
    2) nessun secondo classificato. Preferisco dare un punto al terzo e ciao
    3) Capitan America contro Iron Man. Simpatico , belli i nuovi personaggi, ottima gestione di un cast numeroso, anche se il film non è figo come winter soldier.

    Non ho visto jeeg robot e me ne dispiace ma tant'è.

    Peggior film dell' anno mi si permetta Batman contro superman. Pernacche totali globali,[spoiler] martha a nastro, superman che viene accusato di uccidere una tribù africana a fucilate, continuity da libro in plastica per il passeggino di mio figlio 3 anni fa. Una vergogna! Si salva solo ben affleck.

    RispondiElimina
  69. Premetto che quest'anno mi sono perso Dr. Strange e Hateful Height, due probabili candidati per questo podio, comunque ecco il risultato.

    3° Posto - Rogue One: dopo il "meh" di Ep. VII che, almeno a me, è piaciuto ma si è dimostrato molto sotto le aspettative ho trovato questa side story per lo meno interessante, nonostante tutti i limiti che la saga di SW continua a mostrare nel suo sviluppo oltre i capitoli originali.

    2° posto - Lo chiamavano Jeeg Robot: sono stato a lungo indeciso se metterlo al numero uno perchè secondo me è davvero una pellicola eccezionale, sia per la fida che rappresentava (vinta alla grande) che per il film in se. Mi ha ricordato tantissimo l'epoca d'oro della cinematografia italiana, quella dei western di Leone, della commedia nera di Monicelli e Risi, del neorealismo degli inizi, quando eravamo in grado di dire qualcosa di originale anche nelle tematiche più sfruttate.

    1° posto - Captain America Civil War: 99% di cose al posto giusto in questo film e il risultato viene di conseguenza... uno dei pochi cinecomic assieme al primo Iron Man ed al primo Avengers che rivedro' sempre con piacere.

    Menzione d'onore - Paterson: so che non è un film di quelli di cui di solito si parla qui sull'Antro ma lo consiglio caldamente per due motivi, 1) è un film stupendo, 2) vi permette di riabilitare Adam Driver dopo il disastro di Ep. VII (e di cui in fondo lui non ha colpa) :-D

    RispondiElimina
  70. 1) The Hatefull 8:
    i motivi sono più o meno gli stessi del Doc, ai quali aggiungi l'hype ai massimi storici per questo titolo. Inoltre è stato uno dei pochi film che ho visto con mio padre quest'anno, forse l'unico, a prova di come Tarantino possa essere un regista trasversale.
    2) Ave Cesare: perla dei fratelli Cohen recuperata in extremis in un cinema old school di Bologna, un umorismo pungente e geniale si sposa perfettamente con i personaggi carismatici e una fotografia pazzesca.
    3)Civil War: Avrei voluto inserire anche Warcraft in classifica, solo per il fatto che un gigantesco trailer Blizzard in cgi al cinema era il tuo sogno nel cassetto, ma speri di poter inserire i capitoli successivi. Civil War, d'altro canto, è riuscito nell'intento di convincere chiunque che i cinecomics trascendano dal semplice cinema d'intrattenimento.

    RispondiElimina
  71. 3- The nice guys: Shane Clack puro in tutto il suo splendore, una coppia di attori in stato di grazia e uno di quei film che si potrebbero riguardare un milione di volte.

    2- Rogue one: Perchè è guerre stellari, perchè è cattivo e tragico senza cadere nel facile melodramma, perchè nonostante i freni a mano della disney edwards a me piace tantissimo. Sorpresa natalizia bellissima.

    1- Hateful Eight: Cinema con la C mostruosamente enorme e Tarantino con la T gigantesca. L'ho amato dalla prima all'ultima inquadratura.

    RispondiElimina
  72. Primo posto per The Revenant, perchè Inarritu con questo film ti offre, più che una storia, un'esperienza sensoriale, grazie alla straordinaria fotografia, alle sublimi prove d'attore di Di Caprio e Hardy, ai paesaggi sconfinati. Un film stupendo.

    Al secondo posto Animali notturni, Tom Ford ha un talento e un'inclinazione per il grottesco/teatrale che è quasi ingiusto visto quanto era già bravo come stilista. Amy Adams proprio non ce la fa a imbroccare la pellicola della consacrazione, Jake Gyllenhaal esplora un altro personaggio complesso e contraddittorio.

    Terzo posto per Trumbo, la storia dello sceneggiatore di Hollywood filocomunista Dalton Trumbo e della sua "persecuzione" a causa del Maccartismo. Il film è insieme duro, realistico, ma anche ironico e spiritoso, che non è poco per un biopic di un paio d'ore di durata. Bryan Cranston è sempre più bravo.

    Menzione speciale per Non essere cattivo, che è uscito alla fine del 2015 ma ho visto nei primi giorni del 2016. Bellissimo film, uno sguardo tenero ma realistico sulle vite di due tossici di Ostia negli anni Novanta, secondo me imperdibile, con due protagonisti (Luca Marinelli e Alessandro Borghi) da urlo.

    RispondiElimina
  73. E' lunedì e sono ancora in tempo:
    1) Si, Civil War è proprio un gran bel film di super eroi, emoziona, non è la solita mimmata marvel pro-disney, è fatto bene ed è anche molto drammatico in più punti, destabilizza come non mai l'universo marvel filmico in maniera del tutto simile ai fumetti. E' il primo, ci stà.


    2) Dico anche io The Hateful Eight, tarantino si rilancia con un western più vicino alle sue origini registiche che non alle ultime produzioni. Al di la del citazionismo (alla fine queste vacanze l'ho visto il film da cui è vagamente ispirato) montaggio e regia sono eccezionali e il finale... è proprio quello che ti aspetti da un Quentin ancora in forma!

    3) Ok, lo ammetto, non ho visto Rogue One (non si è ancora trovato il tempo), il terzo posto potrebbe essere Batman V Superman, con tutti i suoi difetti un film che mi ha emozionato e vuole dire molto per me, ma alla fine devo ammetterlo è toccato alla Marvel il premio cinecomics (è stata più meglio) e quindi il terzo posto va ad un film che mi ha divertito un casino e che è passato (credo) inosservato anche da queste parti: The Nice Guys, una specie di commedia nera con Russelcrò(?!) molto gore che mi ha fatto sbellicare dalle risate (oh, so un po redneck pure io)

    RispondiElimina
  74. Nella mia personalissima Top3 c'era un film d'animazione ma, dato che non vale, è già andato ad occupare il gradino più alto della sua categoria in attesa delle selezioni Minollo Animation, quindi:

    1)CAPTAIN AMERICA: CIVIL WAR si prende il primo posto per il modo in cui è stato costruito: un film profondamente politico, sicuramente il più cupo del MCU. La spaccatura pesa come un macigno, il clima di tensione è sempre più teso, ed è bellissimo recuperare il discorso iniziato ottimamente con The Winter Soldier, che assieme a Cap e alla nuova Scarlet Witch sono tra i miei personaggi preferiti.
    Emozionante e struggente.

    2)LO CHIAMAVANO JEEG ROBOT sarebbe dovuto essere solo terzo ma lo promuovo per la sua importanza: JR ha sdoganato l'impossibilità di fare bei film fantastici anche da noi, e ha dimostrato che nonostante i budget infimi la creatività e la capacità di molti giovani di casa nostra possono produrre piccole perle e avventurarsi nel panorama cinematografico mondiale.
    Personaggi perfetti, regia ottima, atmosfera unica.
    Meno panettoni scoreggianti e più eroi (e villain) di borgata, grazie!

    LA GRANDE SCOMMESSA è un film che mi ha rapito dal primo all'ultimo secondo.
    Premetto che non so una mazza di economia, credit default swap e bestialità bancarie, ma il film è un concentrato di meraviglia: oltre a una splendida galleria di interpreti e al ritmo invidiabile, riesce a farsi seguire e a intrattenere anche da chi non sa nulla in campo finanziario, sa accompagnare lo spettatore in un vortice di malessere sociale e lo fa senza peli sulla lingua, facendo nomi, date, puntando l'indice contro volti noti e id esaltando il tutto con uno stile tra il documentaristico e il cinematografico.
    Vergognoso che Steve Carell non sia stato neanche nominato agli Oscar per LA GRANDE SCOMMESSA.
    Un favoloso pugno sui denti.

    RispondiElimina
  75. Doc, stavolta sono completamente d'accordo con te, anche nella medaglia di legno.

    1) The Hateful Eight, perché Tarantino non si discute e soprattutto non si smentisce mai. E invecchiando migliora, come il buon vino.
    2) Civil War, che ho visto a NYC il giorno in cui è uscito (e già per questo resterà sempiternamente nel mio cuore). Alla scritta "QUEENS" è venuto giù il cinema dagli applausi. come qualcuno ha scritto, il miglior film di Spider-man pur non essendo un film di Spider-man. E poi, diamine, hanno fatto un lavoro favoloso.
    3) Rogue One. Visto ieri, con colpevolissimo ritardo, mi ha fatto tornare indietro ai tempi della trilogia originale. Anche se mi è mancato John Williams, anche se non c'era il riassunto con le scritte che sparivano tra le stelle, anche se piangerone. Quanto amore in questo non-spinoff.

    Ciao!

    RispondiElimina
  76. 1) Moonlight: un dramma da cazzotti allo stomaco cosi' intenso, da uscire in lacrime dalla sala.

    2) Arrival: uno dei piu' bei film fantascienzi degli ultimi anni. Niente botti e petardi, ma grande trama.

    3) Capitan America: Civil War perche' i Fratelli Russo ne sanno, c'e' piu' spandex cha a Lucca Comics e Marisa Tomei santa la settimana scorsa.

    RispondiElimina
  77. Non ho visto molti film nuovi quest'anno, e tengo Lo chiamavano Jeeg Robot fuori dal podio, mi è piaciuto ma non mi ha esaltato.
    Capitan America: Civil War. Inevitabile, un film dei Vendicatori, ben dosato, con tutta la banda (a parte Thor e Hulk, forse troppo potenti), la Visione e l'introduzione di Pantera Nera e dell'Arrampicamuri versione MCU.
    The hateful eight: Tarantino è sempre un grande e anche questa volta tira fuori un gran bel film. Storia, attori, personaggi, dialoghi e fotografia ti trascinano dentro la bufera di neve e il locale.
    Doctor Strange. Non ero un grande appassionato del fumetto, ma il film secondo me riesce nell'intento, presenta il personaggio senza snaturarlo, ne dà una versione su schermo credibile e interessante.

    RispondiElimina
  78. 1) Rogue One
    Perché è un frullatore di ricordi e di novità per la saga, che mi ha conquistato

    2) Civil War
    Perché è uno dei vigliori dell'MCU, e introduce anche in frappo di personaggi nuovi dando comunque a tutti il giusto spazio

    3) Lo Chiamavano Jeeg Robot
    Perché un film così, in Italia, non me lo sarei mai aspettato. Speriamo sia solo il primo esempio di una lunga serie.

    Piango un po' per The Hateful Eight e Strange, fuori classifica per un capello

    RispondiElimina
  79. Quest'anno nessun capolavoro. Tutti film imperfetti.
    1) Rogue One ma solo il finale. Mi sono addormentato diverse volte nella prima parte che è un lungo stereotipo visto e rivisto.
    Faccio fatica ad arrivare a due e perciò mi fermo qui.

    RispondiElimina
  80. 1 Lo chiamavano Jeeg Robot
    Bellissimo, ambientato a Roma, con un parlato dialettale superlativo, con una colonna sonora da brivido, con un cattivo geniale... Un emozione da poco in questa versione vale da sola il prezzo del biglietto

    2 Batman V Superman
    Al netto del problema di Batman...sarà stata la sala con un sonoro e dei posti perfetti, sarà stato che c era un Bruce Wayne convincente come Bruce Wayne, sarà che l armatura del ritorno del cavaliere oscuro di Frank Miller è la tuta di Batman brutta più carismatica che ci sia...sono uscito dal cinema "a cannone"

    3 Veloce come il vento
    Altro film che mi ha stupito in positivo...adoro i dialetti italiani...Stefano Accorsi bravissimo nell esprimere il "sentire la macchina"

    RispondiElimina
  81. 1) The Hateful Eight primo assoluto, perché solo Tarantino può "rifare" La cosa di Carpenter ambientandola nel Far West con la stessa eleganza di un'opera teatrale.

    2) The Neon Demon, perché sarà anche tutta forma e zero sostanza ma come mi ha sconvolta il film di Refn nessun altro quest'anno.

    3) The VVitch, molto più che un horror, una storia terrificante raccontata con incredibile maestria.

    RispondiElimina
  82. eh niente doc, praticamente sottoscrivo tutto ma tutto quello che scrivi:

    civil war: attualmente il miglior cinecomic uscito (forse rivaleggia con Spider-man 2 di Raimi, anche se a mio parere quello era un "film tratto da un fumetto" e non un "cinecomic") e poi quello spiderman è troppo "TROPPO" per non farmi sbavare e sorridere per ogni scena in cui compare (comprese quelle di un Peter Parker praticamente PERFETTO)
    The Hateful Eight: capolavoro, a ogni film Tarantino mi crea una attesa incredibile e poi mantiene e mi stupisce

    Star Wars Rogue one: bello, sono un'altro dei pochi a cui episodio 7 è strapiaciuto (perchè mi ha restituito le emozioni bellissime e la pelle d'oca che i prequel semplicemente non riuscivano a darmi), questo è ancora meglio, nonostante i problemi di ritmo e personaggi all'inizio, ma quando parte, parte!

    anche sull'ordine niente da eccepire, sempre combattuto su Tarantino, ma il marvel zombie che è in me doveva dare il primo posto a Civil War

    RispondiElimina
  83. 1) lo chiamavano jeeg robot: perchè è un film importante per l'italia e perchè fa capire che non è impossibile fare certi film in Italia.

    2) 13 Hours: soldiers of Benghazi: perchè è l'ennesima dimostrazione che Michael Bay è il miglior regista action che ci sia sulla piazza. Un film di guerra pazzesco.

    3) the witch: horror con i controcazzi, anzi quasi un rosemary's baby in salsa gotica. una favola a metà tra Lovecraft e edgar allan poe.

    RispondiElimina
  84. 1) Captain america:civil war
    Il prezzo del biglietto è ripagato già da black panter,per non parlare del uomoragno.
    2)Deadpool solo per aver caratterizzato molto bene il personaggio.
    3)doctor strange film che mi ha scimmiato quasi quanto civil war

    RispondiElimina
  85. 1) Lo Chiamavano Jeeg Robot
    Non mi aspettavo di vedere un film italiano che parlasse di supereroi nella nostra situazione italica. Mi ha sbalordito dal primo all'ultimo minuti... E lo Zingaro non si batte!
    2) Hateful Height
    Il Tarantino più cattivo, violento, feroce e critico che abbia mai visto! Alla fine del film mi sono ritrovato di sasso e a bocca aperta
    3) Ave Cesare!
    I Coehn fanno un film come solo loro sanno fare... E' un omaggio a tutto quello che amano.

    RispondiElimina
  86. Io mi sono visto per la prima volta tutti i film di Carpenter e quelli vanno bene per sempre. Scusate lo snobismo.
    Restando in quest'anno direi

    1) The Nice Guys. Non capisco che male vi ha fatto questo film: un buddy movie vecchio stampo divertente e ben fatto. Il mio film dell'anno.
    2) perfetti sconosciuti. Adorato. Vederlo in sala con il crescente stupore del pubblico è stato molto bello.
    3) deadpool. È troppo divertente!
    Menzione speciale a Batman vs Superman: il miglior film di commentare dopo ever. Mentre la maggior parte dei film Marvel si dimenticano appena usciti dalla sala (ant-man..?) l'impegno che questa gente ci mette a fare un film talmente brutto da fare il giro e diventare spassoso è ammirevole. Scene come quella dei pnumatici o le battutine idiote e fuori contesto nello scontro finale mi rimarranno sempre nel cuore. In Assassin's Creed ad un certo punto uno personaggio scala un palazzo in sella ad un cavallo. Nn basta.

    RispondiElimina
  87. So che ormai il termine è scaduto ma voglio comunque dire la mia. I miei film preferiti del 2016 sono:

    Room - per l'interpretazioni magistrali di Brie Larson e Jacob Tremblay principalmente, per quanto è riuscito a smuovermi emotivamente e perchè comunque tecnicamente è fatto benissimo.

    La Grande Scommessa - perchè se si vuole fare un film "documentaristico" che non sia solo documentario (sto parlando di Spotlight) è così che si deve fare. Grande cast, sceneggiatura ottima, grandi trovate registiche ed un montaggio pazzesco. Film pieno di spiegoni (necessari) che almeno per quello che mi riguarda non hanno pesato minimamente grazie agli escamotage utilizzati per inserirli nella pellicola.

    The Neon Demon - perchè l'estetica di Refn è incredibile, qualunque cosa faccia è talmente un piacere per gli occhi che la messa in scena basta e avanza per farmi amare ogni sua opera.

    Menzione d'onore per Rogue One, ottimo film di Star Wars (tra i miei preferiti assieme a Episodio V e Episodio III), con personaggi che nel loro breve screen time si fanno amare (Donnie Yen e K2 su tutti), tecnicamente ottimo e con la migliore scena di qualunque Star Wars mai uscito (l'ultima con voi sapete chi).

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails