giovedì 15 settembre 2016

97

25 film di cui ti frega qualcosa in uscita al cinema fino alla prossima estate

Un appuntamento classico dell'Antro è la passerellona di film in arrivo nei mesi a venire, quelli che ti interessano davvero e quelli talmente LOL, WTF o altri acronimi di tre lettere dell'Internet che meritano comunque una menzione. Hai fatto il conto qualche ora fa, e da ora al prossimo luglio sono in tutto 25. C'è un po' di tutto, fantascienza, super-eroi, animazione... Mettetevi comodi, col cestone grande del poppicorno in mano, ché si va a cominciare [...]
LO AND BEHOLD (6 ottobre)
Lo and Behold - Internet: il futuro è oggi (in originale Lo and Behold, Reveries of the Connected World) è un documentario di Werner Herzog, il regista di Fitzcarraldo, sull'impatto di computer, robotica, IA e Internet delle cose sulla vita umana. Sembra interessante, non vedi l'ora di vederlo. 
MINE (6 ottobre)
Normalmente la storia di un soldato in Afghanistan che pesta una mina e deve restare lì fermo immobile in attesa che qualcuno in qualche modo lo salvi non ti avrebbe detto granché. Ma ehi, è il nuovo film di Fabio Guaglione e Fabio Resinaro (True Love), due amici dell'Antro! Hanno girato un film con Armie Hammer, mica fischiett! Musiche, per restare in tema, di MC Hammer: Can't Touch me, dandaradàn. No, questo non è vero, scherzi. In gamba, fabii!
SAUSAGE PARTY - VITA SEGRETA
DI UNA SALSICCIA (31 ottobre)
No, cioè. Sul serio? Ma che diavolo è questa roba? Sausage Party?!? E i poster tutti con giochi di parole (anche in originale) similmente da epica murale da bagno dell'autogrill? "Un eroe si alzerà"? #santocielo
DOCTOR STRANGE (26 ottobre)
Hai ENORMI aspettative per Doctor Strange, visto che ha la facoltà di essere anche molto diverso dagli altri film di super-eroi. A Benedettino, poi, i personaggi strani vengono bene. Unico punto di domanda, il regista, visto che Derrickson non è che abbia questo gran curriculum. Ma tanto i film Marvel li dirige il marketing, il regista è lì solo per motivi sindacali, sono tutti delle stupide commedie sempre uguali, e che schifo, il mondo finirà, moriremo tutti, vogliamo i film sofferti della DC, solo che poi non ci piacciono manco quelle, fa tutto pena. Le ultime righe sono state gentilmente offerte da una qualsiasi discussione tra nerd su Facebook o in una fumetteria.
FREE STATE OF JONES (3 novembre)
Grossa scimmia anche per questo film, storia vera di un contadino che si ribella contro l'esercito confederato durante la Guerra di Secessione. Se il contadino armato è Matthew McConaughey, vai sulla fiducia.
RINGS (10 novembre)
Ma SUPERLOL. Un seguito di The Ring 2, undici anni dopo, per portare avanti una storia che già stava stretta nel primo? La maledizione della videocassetta, OGGI, quando la gente manco compra più i Blu-Ray? Really?
ARRIVAL (24 novembre)
Dal regista di Sicario, Prisoners e Blade Runner 2 (sigh. Quello arriva a ottobre 2017), il veloce Denis Villeneuve, un film fantascienzo sull'arrivo di misteriose navi aliene, con Lois Lan... Amy Adams nel non facile compito della mediatrice culturale interplanetaria. 
MISS PEREGRINE - LA CASA
DEI RAGAZZI SPECIALI (15 dicembre)
Dal romanzo di Ransom Riggs, il nuovo film di Tim Burton su una sorta di Professor Xavier al femminile che ospita giUovini con dei superpoteri. La signorina Alma LeFay Peregrine, però, è Eva Green: cioè, chi ti conosce, rattuso di uno Xavier?
ROGUE ONE: A STAR WARS
STORY (15 dicembre)
E qui la scimmia abbraccia tante sue simili e ballano tutte assieme il sirtaki. Taraaaan, tara-tara-taaaan, taraaaan... Possibilità che ne venga fuori un film stellare: tante. Possibilità che il tutto sia una cagata galattica: idem. Torneremo a parlarne inevitabilmente presto.
SULLY (15 dicembre)
Ma il 15 dicembre esce anche Sully di Clint Eastwood, biopic sul pilota Chesley "Sully" Sullenberger, quello che nel 2009 riuscì miracolosamente a far ammarare un Airbus A320 in avaria nel fiume Hudson di New York (affiumare?). Non sai quanto fiato ci sia in una piccola, per quanto straordinaria, storia di sangue freddo, maestria alla cloche e forticular testitude livello Colosso degli X-Men trasformato, ma è di Eastwood e c'è Tom Hanks a bordo (letteralmente), devi vederlo. Magari non lo stesso giorno di Rogue One, ma devi vederlo.
OCEANIA (22 dicembre)
Il nuovo film Disney Moana, che per evidenti ragioni di possibile confusione con un grande pezzo di storia dei zozzomovies è stato ribattezzato per l'Italia Oceania. La storia non ti ispira grosso modo per niente, ma è normale: è una roba di principesse - a occhio non vendibile alla legione di bambine consuma merchandising quanto un Frozen - e a te le storie di principesse Disney danno l'orticaria. E lo scrivi ora perché puoi ancora permettertelo, prima che casa Manhattan venga travolta dal fenomeno da qui a qualche anno.
IL GRANDE GIGANTE GENTILE (1 gennaio)
A Capodanno, tutti i reduci dai trenini brigittebardò possono, volendo, sciropparsi la nuova trasposizione per il cinematografò, a opera di Stefanuzzo Spì, de Il GGG, il romanzo di Roald Dahl (lo stesso autore che ha scritto La fabbrica di cioccolato). Ve la ricordate la versione animata di fine anni 80, Il mio amico gigante? Bene, questo è un live action. REgazzini che recitano parlando a mani gigantesche e scarponi misura 4500? Eh.
ASSASSIN'S CREED (5 gennaio)
Ma come diavolo ti sei ridotto, Michael Fassbender? C'ha forti vibrazioni da film tipico tratto da una serie di videogiochi, vale a dire da minchiata astrale, e già t'immagini il popolo dei fan di Assassin's Coso, quelli convinti che sia l'espressione massima del medium videogame, gli youtuber ventenni che non sanno un pazzo di niente di videogiochi e si atteggiano ad espertoni perché seguono la scena dall'arrivo di PS3 (ma non proprio all'inizio all'inizio), sciamare verso i multisala come giovani umarell e uscirne felici, discettando di film di fantascienza perché ormai ne hanno visto ben tre. Questo incluso.
PASSENGERS (12 gennaio)
Una nave stellare con un carico di oltre 5mila passeggeri sta compiendo il suo viaggio lungo 120 anni verso un lontano pianeta colonia. Ma con un leggerissimo anticipo sulla data d'arrivo (90 anni), Jennifer Lawrence e Chris Pratt vengono risvegliati dalla loro ibernazione... Sembra interessante, se non ti fermi a pensare che l'ha scritto il co-sceneggiatore di Prometheus.
THE LEGO BATMAN MOVIE (9 febbraio)
Sarà meravigliosooooooo come The Lego Movie o una di quelle robe LEGO un po' meh e tutte uguali con i super-eroi per l'home video? Lo scopriremo solo WinGenzo.
JOHN WICK: CHAPTER TWO
(10 febbraio - USA)
Il primo John Wick è stato una piacevole sorpresa, il suo seguito merita perciò un minimo di credito. Cioè, nonostante sia il seguito di un film senza storia e tutto azione. Regista, sceneggiatore e barba di Keanu Reeves sono gli stessi.
LA TORRE NERA (16 febbraio)
Il frullatone di generi di Stephen King diventa un film con Idris Elba diretto da Nikolaj Arcel (terzo regista a cui è stato sbolognato il progetto, dopo JJ Carrarmato e Ron Howard), che ha parlato già di un adattamento "non troppo fedele" ai romanzi di King. Ok, non è necessariamente un male, ma Arcel non è manco Kubrick, va detto.
THE GREAT WALL (23 febbraio)
Siamo d'accordo, il trailer, con questa storia della Grande Muraglia cinese costruita per tenere lontani i mmmostri, fa tenerezza, ma i film di Zhang Yimou sono sembre bellissimi da guardare, perciò ti sciropperai pure questo. L'unica cosa è che Matt Damon, lì in mezzo, non c'entra una well-loved.
WOLVERINE 3 (2 marzo)
Ah, che bello, un altro film di Wolverine. I primi due ti sono piaciuti così tanto chROTFL. Li ha scritti un macaco di passaggio, si son beccati un sacco di vacaca: seems legit. Quella che vedete qui sopra è una foto dal set leakata in Rete. Quindi, facciamo a capirci: la Marvel soppianta Wolverine con X-23 e una versione catanannica del personaggio per non dar culo alla Fox e ai suoi film sui mutanti, e la Fox si butta in scia dell'Old Man Logan? 
KONG: SKULL ISLAND (9 marzo)
Scimmia gigante, per forza di cose, per questo film sulle origini di King Kong. È ambientato negli anni 70 e nello stesso universo del recente Godzilla, perché è previsto per il 2020 il crossoverone Godzilla vs. Kong. La solita roba per scimmiare facile i nerd, un bieco, risibile tentativo dEVVIVA!!! MA VAI!!! ERANO TRENT'ANNI CHE NE ASPETTAVI UN ALTRO! SPACCHIAMO TUTTO! UH! UH! UH!
GHOST IN THE SHELL (31 marzo - USA)
Qui mettiamo una musichina triste, tipo Missing di Vangelis. La Johansson a fare il maggiore Kusanagi anche no. Ma più che altro un film americano tratto da un anime giapponese fa molto... versione live action e yankee di Akira, quella brutta storia che ogni tanto torna purtroppo a galla.
GUARDIANI DELLA GALASSIA 2 (25 aprile)
Mantis? Ego il Pianeta Vivente? 'Nuff said. 
SPIDER-MAN HOMECOMING (6 luglio)
Il Bimbo Ragno di Civil War, per quel poco (ma neanche tanto) che si è visto, ti è sembrato dannatamente in parte. Ci stanno anche Robertino Downey Jr., Michael Keaton, Jon Favreau e soprattutto la AILF Marisa Tomei. Speriamo bene.
WAR OF THE PLANET
OF THE APES (15 luglio)
Il primo film del reboot del Pianeta delle Scimmie ti è piaciuto, il secondo no, la bella si gioca il prossimo 15 luglio. Vai Cesarino, sei tu lo re.
VALERIAN E LA CITTÀ
DEI MILLE PIANETI (21 luglio)
Chiudiamo con il nuovo film di Luc Besson, tratto dal fumetto francese Valérian and Laureline. Budget notevole (quasi 200 milioni di dollardindi) e ambizioni da space opera. Potenzialmente anche carino, se non ti diventa un La posta di Cioè nello spazio.

97 commenti:

  1. Da appassionato Disney dovrei aspettar Moana ma.... mboh... mi sa che è uno di quei che: O lo fai bellissimo o ne viene fuori una smaronata... non ci sono mezze misure. E sinceramente non è che mi attiri più di tanto. Voglio Gigantic e il sequel di Ralph, per il momento.

    Comunque il film di Burton sembra interessante, spero abbia cambiato idea e non si sputtani con il live action di Dumbo (bah O_O).

    Su Spider-Man Homecoming ho molti dubbi... spero davvero che facciano un buon lavoro anche se Keaton ha fatto un po' una mezza cazzata a accettare il ruolo, secondo me è troppo presto per tornare agli uomini in costume, vabeh vedremo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Su Spiderman, Keaton è di sicuro l'ultimo dei problemi. Non c'è un membro del cast che ricordi vagamente il suo personaggio. Ci sarà da ridere con Flash trasformato da classico bullo in un nerd rivale indiano che sembra Raji di Big Bang Theory.

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    3. Più che altro da quel che ho capito hanno deciso di cassare le solite Gwen e Mary Jane per inserire Michele Gonzales... personaggio creato da Dan Slott che è stata per breve tempo la coinquilina di Peter, una figura proprio irrisoria.

      In realtà mi fa abbastanza simpatia abbiano inserito personaggi come il Riparatore (che secondo me sarà il vero villain) e Shocker anche, quindi sono molto curioso di vederlo. Da quel che ho capito i produttori e il regista dicono di volersi concentrare sull'aspetto teen ager e sulla vita scolastica di Peter, sostenendo che è lì che nasce il personaggio e che gli altri film non ci si sono focalizzati abbastanza.

      Elimina
  2. Caro Doc, per colpa tua ora spenderò 40 euro al giorno in banane per sfamare tutte le scimmie che mi sono venute.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. STATE BUONE LI' IN FONDO !!!

      Volendo potremo tirare su un gruppo d'acquisto. :-)

      Elimina
  3. MINE:
    No, le mine non funzionano così. Sorry. Avanti un altro.

    SAUSAGE PARTY:
    Neppure il mondo dell'animazione dovrebbe funzionare sugli abusi ai dipendenti.

    ARRIVAL:
    Ci si può stare, su.

    PASSENGERS:
    Ma non l'abbiamo già visto con un altro titolo, 'sto film?

    TUTTO ER ***** DEI LEGO.
    Ma perchè?

    LA TORRE NERA:
    E meno male che non è toccato a Kubrik, ché almeno rischiamo di vedere una specie di La Torre Nera e non "tuttaun'altracosaconlostessotitoloevagamenteglistessitemi"

    Di lì in poi non sono scimmie se non di mare, su.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, se è una mina a rilascio di pressione (si chiamano così?), non esplodi finché non levi il peso. Che poi non sia possibile fare una mazza una volta che il peso è lì d'accordo. E magari il film va così, boh :D

      Elimina
    2. No Man's land (bellissimo e amaro come la cicuta) docet

      Elimina
    3. Mi pare che l'ultima "a rilascio" sia stata la Bouncing Betty, 1944 circa, perché aspettava che ti allontanassi per far piovere schegge su te e anche quello dietro in marcia.
      Adesso, AFAIK, se senti il click è già troppo tardi nonostante Hollywood e l'innegabile apporto drammatico.

      AFAIK.
      -tre minuti per documentarmi-
      Fonte: Cracked.com, anche se c'è No Man's Land che è ambientato nel 1953 e non so quanto sia storicamente.


      Elimina
    4. Puoi fare piede perno come sul basket ... comunque su Eden il manga c'era una bella scena con una mina a pressione

      Elimina
    5. Poi sì, se uno non è anale ritentivo come me, o il film non è ambientato dopo che l'ultima shrapnelmine è stata sminata, magari il film se lo gode.
      (voglio dire, lo scoppio a rilascio ha senso solo se vuoi fare il discorso dello shrapnel, se no boom appena hai innescato, no?)

      Elimina
    6. No Man's Land è ambientato nella guerra in Bosnia, mi sa che ti è partito un 5 nella data al posto del 9 :D

      Elimina
    7. Prendila come chiacchera da bar di uno che non sa nulla...ma nel succitato "no man's land",
      [SPOILER]


      ci mettevano sopra i morti. Così quando i nemici andavano a recuperarli, saltavano insieme a loro. Il film è ambientato durante la guerra civile slava


      [/SPOILER]

      Elimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Io ero in gran botta d'attesa per Dr Strange... poi ho visto il trailer.
    Dovrebbe essere il più "bizzarro" (quasi) tra i Supereroi e me lo devo veder muovere in una scenografia che sembra la figlia "speciale" di Matrix e il Quinto Elemento... non cominciamo benissimo.

    Sono invece stato seppellito dal LOL scoprendo di "John Wick 2"... dopo il cane questa volta chi gli avranno ammazzato? Il caro e vecchio zio a soli tre giorni dalla pensione?
    Grandissimo film "di sintesi" il primo, aspettative per l'inaspettato secondo.

    RispondiElimina
  6. Ho visto la videorecensione di Sausage Party (Vero Z) malatissimo...

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. Troppe scimmie tutte insieme!
    Tutti quelli fantascienzici li aspetto di default, anche Arrival con i suoi fagioloni giganti.
    Kong Skull Island è fuori parametri.
    Mi ispira moltissimo anche MISS PEREGRINE - LA CASA
    DEI RAGAZZI SPECIALI, ma vorrei prima recuperare i libri, mentre su The Rings ho le tue stesse perplessità...la storia della VHS oggi stonerebbe un po'.
    Anche il Doc, l'altro, quello Strano, mi ispira, mentre per gli altri film marvel sono un po' freddino. Gli ultimi non mi sono piaciuti, troppe gag e poco supereroismo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari IL MONDO E' ANDATO AVANTI e la morte viaggia su una pendrive o che so uozzappe? facciadaluk?

      Elimina
    2. Oppure direttamente dallo smartwatch!
      Mentre stai calcolando le calorie bruciate BAM, esce la manona di Sadako che ti strangola!

      Elimina
  9. Fa un po' strano non aver trovato spazio per WONDER WOMAN ma, per carità, ognuno si fa le liste che je pare, giustamente. :D

    RispondiElimina
  10. Allura:

    LO AND BEHOLD: forse, ma non al cinematografo.

    MINE: no, aspetto direttamente il film sulla vernice che si asciuga.

    SAUSAGE PARTY: no grazie, ora ho voglia di spezzatino di cavallo.

    DOCTOR STRANGE: da un lato vorrei, dall'altro é Marvel, cioé Disney, cioé me sa de no.

    FREE STATE OF JONES: temo, visti i tempi moderni, temo moltissimo.

    RINGS: mah, forse no.

    ARRIVAL: guarda, stavo per dire di sì, poi non so perché in testa é compraso un lampo di Interstellar...

    MISS PEREGRINE: mah, boh, ni zo.

    ROGUE ONE: Disney.

    SULLY: potrebbe essere un bel film in effetti, ma lo dico da vecchio eh, i giovincelli forse non lo apprezzeranno appieno.

    MOANA: casini vari prendono di mira un popolo che voleva solo continuare a farsi i cavoli suoi e a praticare del sano sessismo contro le donne, ma una di queste a colpi di girlpower e femminismo 3° risolverà la situazione. Ho indovinato? Che ho vinto?

    IL GRANDE GIGANTE GENTILE: forse.

    ASSASSIN'S CREED: ma anche no.

    PASSENGERS: cioé, é stato bello finché non ho letto il nome di chi l'ha scritto.

    THE LEGO BATMAN MOVIE: io una volta coi lego ci giocavo, mica me ne stavo chiuso in un salone un'ora e mezza a guardarli!

    JOHN WICK: CHAPTER TWO: boh, manco ho visto l'uno, che fo? Recupero?

    LA TORRE NERA: gli dò una possibilità? Non ho mai letto King, vi avviso, ho solo visto un paio di telefil tratti dai suoi libri.

    THE GREAT WALL: tipo Faglia del Pacifico 2?

    WOLVERINE 3: Disney. Ah é della FOX? Bah, comunque non mi ispira.

    KONG: mah...anche no.

    GHOST IN THE SHELL: non é giapponese, no!

    SPIDER-MAN HOMECOMING: Disney.

    WAR OF THE PLANET OF THE APES: tra un po' mi dò al bracconaggio e allo stermio dei primati in via d'estinzione.

    VALERIAN E LA CITTÀ DEI MILLE PIANETI: e alla fina Besson. E alla fine la LUCE. Questo voglio proprio vederlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda tutto rispettabilissimo come punto di vista, che non condivido, ma con un po di oggettività, se volevi fare "il sostenuto" sul cinema, gli ultimi di besson non dovrebbero proprio farti ben sperare per il nuovo...altro che Disney...

      Elimina
    2. "Sostenuto"? Me la spieghi?
      Cioé tizio che va a vedersi dei pippotti mortalmente noiosi alla mostra del cinema di Venezia perché é uno di quelli che si sentono in colpa se a guardare un film ci si diverte, e poi tratta spocchiosamente chiunque non sia capace di sorbirsi sei ore filate di un lungometraggio uzbeco introspettivo sulla vita dei gamberi d'acqua dolce coi sottotitoli in croato?
      In quel senso?

      Di Besson, eh, c'hai raggione, io lo sento e mi viene in mente Léon...dimenticandomi TUTTO quello che ha fatto DOPO.

      Allora niente, vado a bastonare le mie aspettative, con permesso.

      Elimina
    3. Tra virgolette e ironicamente detto,senza voler offendere, del tipo che se non è di 6 ore in svedese senza sottotitoli non è un film :D

      Che ripeto giustamente uno può avere per suo gusto 0 aspettative su tutto il listone di film, ma Besson da quando è impazzito coi minimei, e il cui ultimo film era Lucy...resetta tutto va :D

      Elimina
    4. Resetto, resetto.

      Comunque vai tranquillo, quando scrivo qualcosa in rete mi aspetto sempre poi che la gente mi mandi a quel paese, lo metto già in conto, non mi offendo.

      E' più probabile che me la prenda se offendi Helena Douglas o Yowane Haku.

      Elimina
  11. KONG = SCIMMIA!

    Pollice all'insù pure per il dottor Straino e per Bimboragno. Guerre Sperlari boooo

    RispondiElimina
  12. ma Doc, Guardiani della Galassia Vol. 2 (25 aprile 2017 in Italia, pare) manca volutamente perché non ti attira o è una dimenticanza? A parte il Doctor Strange, è quello che personalmente aspetto di più, tralasciando Wonder Woman e Justice League che comunque mi incuriosiscono.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meno male che me l'hai ricordato.
      La ragione è ancora più banale: non avevo ritagliato la foto da usare come finta locandina. Lo aggiungo subito.

      Elimina
    2. Ma Wonder Woman e JL escono quest'anno o il prossimo?

      Elimina
  13. ma Passengers ha qualche collegamento con Paradisi Parduti di Ursula Le Guin (che paraltro mi è già parso di ritrovare in WALL-E della Pixar)?

    RispondiElimina
  14. Alcuni li attendevo già, altri non li conoscevo proprio.

    Ma Sausage party ha un cast insospettabile: James Franco, Edward Norton, Salma Hayek. Adesso vado a vedere che film sia!

    RispondiElimina
  15. Rouge One mi sembra un buon film, nettamente più solido del 7° episodio (film che, evaporato completamente l'effetto nostalgia, non sono riuscito a rivedere causa abbiocco totale). Speriamo che la lunga mano del "collirio fresconi" e del topo della disney non lo trasformino in una cagatina per fare soldi.

    Interessa il film con Eva Green perché c'è soprattutto per Eva Green.

    I film Marvel mi hanno abbastanza stufato. Non essendo mai stato nella mia vita un Marvel additic ma avendo seguito solo un paio di testate non mi riesco più a scimmiare. Dai trailer non mi ispira neanche tanto Doctor Strange e del bimbo ragno non avendo visto Civil War non so cosa dire. Mi sembra che l'Uomo Ragno sia ultimamente finito in loop-reboot sia fumettistico sia filmico e che questo abbia un po' offuscato gli elementi che lo contraddistinguevano.

    Jonh Wick molto bello e aspetto il secondo. Del primo mi aveva preso molto il mondo tratteggiato in torno al protagonista e adesso sarebbe bello scoprire ancora qualcosa di più, magari con una trama solida e non buttata lì per mungere un titolo che è piaciuto.

    Ultimo che mi interessa e scopro da questo post è Passengers. Mi ispira l'idea, speriamo bene.

    PS: Ghost in the Shell sono partiti malissimo con la scelta del Maggiore, vedremo cosa tirano fuori.

    RispondiElimina
  16. Premetto che non ho mai visto Ghost in the Shell... ma non capisco tutto sto lamentarsi di Scarlett Johansson. Cioè, white washing, certo. Perché la protagonista con la sua pelle rosea e gli occhi enormi e azzurri è chiaramente asiatica. Mapperfavo'.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È quest'ultima novità degli anime: i personaggi hanno i capelli colorati e gli occhi grandi. Motoko Kusanagi è d'altronde il tipico cognome americano. :)

      Ma qui il white lavaggio non riguarda solo un personaggio, ma il concept, visto che lo scrivono, producono e dirigono americani.

      Tipo il Dylan Dog USA.

      Elimina
    2. O tipo Renato a New Los Angeles con Di Caprio

      Elimina
    3. E' presumibile che stravolgano tutto il contesto GitS tenendo giusto l'idea dei cyborg visto che "lo scrivono, producono e dirigono americani".
      GitS è un uninverso che negli anni si è ampliato molto e che già al suo interno ha tre prospettive diverse: quella del primo fumetto, quella dei due film e quella della serie/oav/film/fumetti più recenti.
      Detto questo GitS si dipana in primis su una certa filosofia riguardante appunto il concetto di "ghost". Isolato l'elemento centrale ci sono una serie di sottotrame e ambientazioni legate al futuro sociale, politico e geopolitico del Giappone che trasportate da un’ altra parte non posso più funzionare allo stesso modo.
      In un bellissimo post di un annetto fa si disquisiva sul rapporto tra il ghost e l'involucro che lo contiene. Al redneck gli si fonde il cervello o si addormenta se propri ad accenarlo.
      Vedremo un po' cosa succede.

      Elimina
    4. GitS. Cioè un'opera concepita del genio Masamune Shirow, divenuta poi un anime che ha fatto storia, con una delle protagoniste più iconiche degli anni '90. Ora, va bene tutto, va bene che stiamo vivendo una golden age dei nerd, va bene lo sdoganamento di tutto ciò che è jappo, va bene la totale assenza di idee dell'industria hollywoodiana... ma un film "americano" di GitS? Con Scarlett Johansson? Che tra l'altro veste già i panni di un altro personaggio dei fumetti, in quel caso Marvel? Non so perchè ma mi immagino una versione ridicola di Aeon Flux... il che è tutto dire...

      Elimina
    5. E aspettate di vedere il Death Note americano televisivo con L nero (brr..).

      Cmq vale anche il contrario, ci sono live jappi terribili dove prendono personaggi chiaramente non asiatici e li hanno fanno interpretare tutti da jappi (vedi l'Attacco dei Giganti).

      Elimina
    6. Risposta per “Come mi chiamo”.
      Le estetiche dell'animazione giapponese in riferimento agli occhi e altre caratteristiche fisiognomiche dei personaggi hanno tutt'altra ragione e origine rispetto a quelle che pensi tu. Studia...

      Elimina
  17. Forse il primo (per il regista) e l'ultimo (per il fumetto da cui è tratto).

    RispondiElimina
  18. beh.. 90 anni di tempo con Jennifer Lawrence non sarebbe tempo sprecato!!!

    RispondiElimina
  19. Mi manca molto lo scimmiometro degli anni passati, ma tant'é.
    Vorrei scrivere qualcosa di intelligente su qualcuno dei film di cui parli, ma sono troppo scioccato dalla locandina di sausage party e dall'inquietante somiglianza del tizio sulla locandina di Doctor Strange con David Hasselhoff.
    Ma piú che altro da sausage party.

    RispondiElimina
  20. La Johansson a fare il maggiore Kusanagi anche no, condivido perché lo dico fin da quando l'ho saputo.

    RispondiElimina
  21. Cioe', di Inferno di Dan Brown non te ne importa una cippa? Vedi che il libro e' fighissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa che invece a me non è piaciuto molto perchè avendo letto tutti gli altri, questo mi sembrava "masticato" / "la solita minestra". Cioè, per dire a me è piaciuto molto di più il Codice da Vinci, l'idea era molto più originale secondo me.

      Come mai dici che è fighissimo?

      Elimina
    2. Anzi, mi correggo, mi era piaciuto ancora di più Angeli e demoni (parlo sempre del libro, non del film)

      Elimina
    3. Io avrei detto esattamente il contrario, nel senso che trovo l'intrigo molto piu' credibile, la storia piu' attuale e i colpi di scena, almeno per me, stranamente inaspettati, rispetto ai precedenti (The lost symbol, invece, non mi e' piaciuto per niente).

      Elimina
    4. Sul fatto che l'intrigo sia più credibile e la storia più attuale hai ragione tu, forse gli altri 2 mi sono piaciuti di più proprio perchè più "impossibili", cioè non avrei mai potuto pensare ad una storia del genere, boh. Davvero il colpo di scena di Angeli e Demoni per te era così non inaspettato? Allora sono il solito ingenuotto =)
      Grazie del parere!

      Elimina
  22. - SAUSAGE PARTY: vidi il trailer mesi fa. La fiera del doppiosenso come se non ci fosse un tra cinque minuti.

    - DOC STRANGE: nutrivo delle speranze che sono sfumate quando ho scoperto che il regista è Scott "Ultimatum alla Terra" Derrickson.

    - GiTS: il mio nick storico dell'internet è "il Maggiore" proprio perché deriva da una delle ultime battute del film d'animazione omonimo. Personalmente la Johansson nei panni di Motoko anche sì, ma farne fare un adattamento agli americani anche no.

    RispondiElimina
  23. Tante, troppe speranze in Rogue One.. speriamo non vengano disattese.

    Pollice su per Dr. Strange e il Bimbo Ragnolo.

    Probabilissima visione per Passenger's e Valerian.

    GitS lo vedro' per una questione compulsiva che riguarda me e Shirow ma non mi aspetto nulla di buono...

    PS. Ma gli alieni di Arrival sono i cugini di quelli di Visitors, con le astronavi a 90 gradi? :-D

    RispondiElimina
  24. LO AND BEHOLD: forse



    MINE: NO



    SAUSAGE PARTY: no, soprattutto dopo la recensione di bbc radio1 (umorismo malato) . Spero non ci portino i ragazzini



    DOC STRANGE: benedict, quindi SI



    ROGUE ONE : SI+SI+SI. magari ha la parte bella di ep. VII



    LA TORRE NERA: forse



    MOTOKO: no, perché???

    RispondiElimina
  25. No scusa e non mi citi il fil dei supereroi russi? E il Batman finlandese???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Parli di Guardians?

      https://www.youtube.com/watch?v=eF8Xe4fO4vM

      Elimina
  26. Anch'io sono incuriosito dai supereroi russi:

    https://www.youtube.com/watch?v=HlrSZNIcc3I

    Magari avranno un taglio diverso dalla solita all'ammerregana.. chissà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. MA é una cosa fichissima!
      C'é un uomo-orso col gatling!

      Elimina
  27. Wolverine 3 ha già in tasca i soldi del mio biglietto: due miniserie ho sempre voluto vedere al cinema, "Batman-Veleno" e "Vecchio Logan" e ora che almeno uno dei due è stato fatto (anche se io volevo Clint Eastwood al posto di Hugh Jackman) che faccio, me lo perdo?
    Di Dottor Strange ho letto giusto un paio di storie, ma c'è Cumberbatch, ergo si vede.
    Molta curiosità per Spider-Man Homecoming, mi è piaciuto molto in Civil War.
    Passengers ha un grosso difetto: Jennifer Lawrence (e pure Chris Pratt, pur essendo Star-Lord non è che mi entusiasmi molto).
    E a proposito di Star Lord, pollice in su per Guardiani Della Galassia Vol 2, anche solo per il Baby Groot.
    Sausage Party speravo non uscisse da noi, e invece... (veramente la mia speranza era che dopo il casino di The Interview Seth Rogen sparisse dalla circolazione)

    RispondiElimina
  28. Fortemente interessato a 4 o 5 dell'intero lotto. Mi aspetto molto da Sausage Party, ma ho paura che in Italia verrà doppiato da Totti, Belen, Raul Bova e Claudio Bisio, e quindi dovrò farmi venire le traveggole a leggere i sottotitoli.

    RispondiElimina
  29. Ispirano molto Free State of Jones; Arrival (bellissima la locandina!); Il GGG; The Great Wall (per la categoria "p00ttanata figa"). Curioso anche per Ghost in the shell (l'originale piace ma neanche tanto, quindi non mi indignerò anche se verrà stravolto) e, meno, Kong. Sausage Party è da vedere, spero sia divertente.

    RispondiElimina
  30. UN eroe si alzerà.
    Roba da polsi caldi e montaggi a pelo .
    Per me ragno, strange , wolverine, pop corn e datemi la crema per il mio collo rosso del nebraska.

    RispondiElimina
  31. no dai, la salamella no! Nunseposentì (e vedè):D

    RispondiElimina
  32. Sausage Party e' opera di quei cazzoni di 'Superbad' e 'This Is The End', e sfoggia il solito umorismo raffinatissimo. Ad esempio, il titolo e' un modo per volgare per dire "ma a questa festa ci sono solo uomini!". Quando l'ho raccontato a un mio amico mi ha detto "eh, ma che schifo!"

    THE DARK TOWER... il fratello li' sarebbe Roland di Gilead? Con quella faccia? Ma per avere la quota black non bastava Susannah, per la quale il tema della discriminazione razziale e' centrale alla sua storia? E fra l'altro vale come due personaggi in uno, in quanto schizofrenica.

    Per RINGS ho capito, forse il maleficio riguarda un file video, o uno streaming, che contiene un taumo-virus che dopo tre giorni ti schianta te e il pc. E ti frega anche i dati della carta di credito.

    Resto in attesa di Dr. Strange, GOTG2 e Underoos - Homecoming.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Due in uno? No, tre o quattro. Odetta, Detta, Susannah e Mia. Ma a quanto pare qua si limitano al primo libro, e il commento di quel difensore della libertà di pensiero di Akiva Goldsmith alle perplessità sul casting è stato, più o meno, "amegarbacosìesenonseid'accordoseirazzista!!!!11!1"

      Elimina
    2. Il problema delle opere di king è che la loro fortuna è dovuta alle qualità fenomenali di chi scrive , in particolare la capacità di creare tensione, e per il resto c'è sempre poco arrosto dietro. Di qui la generale loffietudine delle trasposizioni cinematografiche . Insomma se riesconon a rendere bene l' atmosfera per me possono pure farlo nativo americano o padano con accento bergamasco.

      Elimina
  33. Ho paura che Arrival sia Contact v2.0... pe ril resto sì ai Marvel, sì a Rogue One, sì a Kong, sì a Lego e no a Valsoia!

    RispondiElimina
  34. Che poi Doc mi sto chiedendo come sarebbe stato impaginare il tuo articolo con Moana prima di Sausage party e magari concludere con The Lego Batman Movie... It's on!... Squallore galattico ma roba da glifi di Fringe.

    Rogue One-Miss Peregrine-Doc Strange sono la mia triade di imperdibili che la scimmia già sta a fa la fila manco fosse per Iphone 7. Per gli altri fantascienzi vado a fiducia e nonostante gli occhioni di J.Law, Arrival è quello che mi intriga di più. Comunque da mo fino a luglio prossimo davvero tanta roba.
    Su mine c'ho lo spoilerone che Army è fan di Indiana Jones e risolverà tutto anche lui con un sacchetto di sabbia.

    Ho parlato di GitS no? Appunto.

    RispondiElimina
  35. MINE: non so perchè ma lo vedo un po' come un Buried o come un 127 Hours. Si con riserva, e comunque non al cinema.

    SAUSAGE PARTY: Dipenderà dal momento, se al momento avrò voglia di comicità grezza e idiota alla Ted, ma probabilmente si: da vedere al cinema con amici XD

    DOCTOR STRANGE: Adoro Cumberbatch, questo ciclo Marvel lo sto vivendo bene, e il protagonista non ha addosso il pigiama! Direi che è un bel si!

    MISS PEREGRINE: Ritengo Burton uno degli autori più ingiustamente sopravvalutati degli ultimi 20 anni, Eva Green o meno (nonostante Dark Shadows non mi sia dispiaciuto) per ora è no...vedremo se mi faranno cambiare idea a suon di Trailer.

    ROGUE ONE: E' Guerre Stellari. Ovvio che si.

    SULLY: Tom Hanks quando prende navi o aerei o shuttle mena una sfiga che lévati. Ma è pur sempre Eastwood, ed è pur sempre Hanks nella sua seconda giovinezza da attore, quindi ci può benissimo stare pure in sala.

    OCEANIA: Troppo, TROPPO scottato da Frozen e dalle sue canzonette figlie della m**da...basta Disney a scatola chiusa, attendo recensioni (e rassicurazioni)

    IL GRANDE GIGANTE GENTILE: Spielberg (regista e produttore) s'è fumato il cervello da anni, e non sono particolarmente affezionato al GGG...fosse stato Cion Cion Blu magari...XD Al cinema di sicuro no, molto probabilmente neanche dopo...
    Vivo nella paura per Ready Player One

    ASSASSIN'S CREED: Vibrazioni altalenanti e non sono un fan della saga (se non per un paio di capitoli) ma l'interesse c'è, e Fassbender è uno dei miei attori preferiti, quindi SOLD

    PASSENGERS: Ipersonno, viaggi interstellari, misteri, spazio: sa forse troppo di Alien, ma il mio interesse l'ha catturato. Venduto.

    LEGO BATMAN THE MOVIE: Gli autori di Lego Movie sono una garanzia, il mondo di Batman si presta a queste parodie LEGO, quindi direi di si.

    WOLVERINE 3: Dopo quello scempio del secondo mi sa che pure questo passa direct ho (home) video, più

    KONG: Sarò indeciso fino all'ultimo, ma dopo quella mezza fetecchia del King Kong di Jackson magari qui si può tornare a parlarne in altri termini. Il cast mi ispira e quel poco che ho visto anche...Vedremo

    SPIDER-MAN HOMECOMING: E' l'Uomo Ragno. Ovvio che si.

    WAR OF THE PLANET OF THE APES: Il secondo era proprio povero, ma comunque voglio vedere l'ascesa di Cesare. Penso proprio di si.

    VALERIAN E LA CITTÀ DEI MILLE PIANETI: Da anni spero in un ritorno del Besson che fu. Proviamoci

    RispondiElimina
  36. Valerian... potrei dire che ricordo il fumetto ma tradirei troppo la mia età. A parte ciò, se c'è qualcuno che può riuscire a catturare lo spirito avventuroso e scanzonato del fumetto è probabilmente proprio Besson, speriamo che non toppi. Sono abbastanza curioso.

    RispondiElimina
  37. Scopro dal post Free State of Jones e Miss Peregrine: sembrano interessanti.
    Rings potrebbe essere un cagatone, ma potrei dargli una possibilità (quando lo daranno in TV? :-). Dal trailer, direi che il mezzo/canale è stato aggiornato. The Ring (il primo americano) è uno dei pochi film "paurosi" che io ricordi (dove paura non è "mostro che salta fuori gridando dopo una sequenza silenziosa che ha fatto salire la tensione"), capace di dare qualche brivido anche se visto a casa.
    Kong, Sully, War of the planet of Apes, la Torre nera e i film Marvel (a parte Wolverine 3...) erano già in lista.

    RispondiElimina
  38. Tanta roba in vista.....sento rumori, sento forti rumori di scimmie, stanno arrivando, vengono a prendermi.....aiuto!!

    RispondiElimina
  39. 1700 years to build
    5500 miles long
    what they where trying to keep out Matt Damon?

    RispondiElimina
  40. Tanta bella roba, tanta potenziale fuffa (purtroppo) e qualcuno che non mi interessa proprio.
    Non c'ho tempo di rassegnare il listone, ma 'sto post finisce dritto dritto nei segnalibri come promemoria. :)

    RispondiElimina
  41. 25 filmi sono tanti !
    Capisco che sia una lista nerd oriented, io nel mio piccolo molti di questi titoli mi sa che li evitero'...

    Grandissimo interesse per Arrival perche' di Villeneuve sono un po' un fan.
    Aggiungerei alla lista Thor e Hunt for wilderpeople, entrabi di Waika Taititi a cui per colpa di Eagle vs Shark e what we do in shadow io voglio un po' di bene.
    Infine: qui in Belgio don't breath non e' ancora unscito, pare sia molto molto carino e io voglio sperarci.

    C.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E kubo, diamine il trailer mi ha steso : )

      Saluti

      Elimina
    2. io l'ho visto (il trailer) su consiglio del podcast cinematografico di bbc radio1: pare sia una meraviglia! L'ha paragonato al migliore Miyazaki

      Elimina
    3. Kubo lo andrò a vedere sulla fiducia. Voglio dire, è lo stesso studio di Coraline e Paranorman.

      Elimina
  42. Vedendo la foto di Wolverine, ho pernsato fosse Vinicio Marchioni.

    Di Batman ho visto i trailer, forse non avrà tanta storia ma credo sarà stralol.

    La torre nera neanche ci provo, dato che nemmeno i fumetti riuscivano a rendere la serie di libri. Figuriamoci un film.

    RispondiElimina
  43. Mi sono segnato un bel po' di cosette. Il 2017 cinematografico non sarà come questo 2016, ma ci sono belle cosette!

    RispondiElimina
  44. Ma la torre nera non doveva essere una serie ?

    RispondiElimina
  45. - SAUSAGE PARTY: vidi il trailer mesi fa. La fiera del doppiosenso come se non ci fosse un tra cinque minuti.

    - DOC STRANGE: nutrivo delle speranze che sono sfumate quando ho scoperto che il regista è Scott "Ultimatum alla Terra" Derrickson.

    - GiTS: il mio nick storico dell'internet è "il Maggiore" proprio perché deriva da una delle ultime battute del film d'animazione omonimo. Personalmente la Johansson nei panni di Motoko anche sì, ma farne fare un adattamento agli americani anche no.

    RispondiElimina
  46. io spero che per una volta riescano a completare una saga sul ragno senza lasciare la storia interrotta...

    RispondiElimina
  47. Ok, non c'entra una cippa, ma ti butto lì un'idea per un altro post, che mi è venuta così...La classifica dei bei film con i peggiori trailer, e quella dei brutti film con i trailer migliori! Ho perso il conto delle cagate pazzesche che mi sono sciroppato a causa di spot fighissimi ( vedi Jupiter...), e dei bei film che ho perso sul grande schermo a causa di trailer oribbili. Uno tra tutti: Alla ricerca di Nemo, che mostrava in tutto una testuggine che faceva le faccine sceme, un pesce palla che ruttava (o che scoreggiava, non ricordo bene, ho rimosso) e una seppia che si faceva l'inchiostro addosso. Praticamente, le uniche tre scene stupide di tutto il film, concentrate in uno spot di un minuto e mezzo. Non so, forse i distributori han paura che se fanno capire che un film è intelligente, poi la gente si spaventa e non lo va a vedere...Boh!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero niente male come spunto, Lucio. Grazie!

      Elimina
    2. io invece vi ringrazio ancora per le vostre storie di Paperinik. L'ho già fatto, ma erano belle come veramente non ne leggevo da tempo. Ed anche quella con Paperone che rievocava le sue giovanili avventure da egittologo, veramente niente male.

      Elimina
  48. Se parliamo di trasposizioni cinematografiche di libri di Roald Dahl non ci dimentichiamo di Matilda di Danny De Vito.

    Sausage Party invece conferma che se ti chiami Seth e vuoi darti alla commedia forse è meglio cambiare mestiere.

    Il terzo film del reboot del Pianeta delle Scimmie
    lo aspetto fiducioso invece, e a me Dawn piacque parecchio; che poi diciamolo, dopo il primo film e Beneath non è che gli originali fossero esattamente memorabili.

    Di Lego Batman ricordo il videogame, e la cosa più divertente del videogame era vedere il Pinguino e Bane alti uguali.

    Finisco: punto molto su Doc Strange e su Rogue One, mentre il Gits ammeregano può starsene lì dov'è.

    Ps. la data d'uscita è ancora da stabilirsi ma non vedo l'ora di vedere John Boyega su un robottone a ricancellare l'apocalisse...

    RispondiElimina
  49. Considerando che con me i Marvel Studios vincono facile non sto neanche a citarli. altri film presenti nella lista deciderò sul momento come al solito.
    Di Ghost mi sono informato ma non l'ho mai letto, sicuramente lo vedrò per la Scarlettona.
    Per il momento il discorso sull'adattamento americano ha tutta una serie di ragioni pratiche che a torto o a ragione non si possono escludere. Mokoto a parte si poteva coinvolgere magari qualche attore asiatico internazionale in più. Giusto per citarne uno, Marco Polo di Netflix ne è pieno.
    Poi vale lo stesso discorso per i Cinecomics: vediamo come viene gestito il tutto perché anche Ben Urich non è afroamericano però l'attore è stato bravissimo.

    RispondiElimina
  50. Alcuni avevano attirato anche la mia attenzione, altri mi erano ignoti. Ho naturalmente letto con piacere.

    Un piccolo commento su rogue one. Io penso che non ci siano rischi concreti per la cagata cosmica, per me nella peggiore delle ipotesi vedremo un film di maniera, costruito scientificamente per fare soldi, ma con tutte le cose al posto giusto. Dimenticabile, potrà essere, una cagata (IMVHO) no.
    La mio terrore invece è la possibilità di scoprire che "many bothans died" quando invece i piani della morte nera sono stati rubati da quattro rEgazzini che fanno le scoregge con le ascelle.
    Voglio dire, per 25 anni ho commemorato questi bothans come martiri della rivoluzione, i primi artefici della sconfitta della morte nera.. speriamo che adesso non li ramazzino sotto il tappeto.

    Ho molte aspettative su Valerian, invece. Anche se Besson non mi è mai piaciuto tanto, potrebbe essere un game-changer come film.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi rispondo da solo, I bothans sono menzionati nel ritorno dello Jedi O_O
      Mi cospargo il capo di cenere :-O :-O

      Elimina
  51. Guardiani della galassia 2 bava a litri il primo mi è piaciuto davvero tanto! Ghost in the shell anche no... Wolverine idem... Moana per un attimo mi ha fatto ricordare un'altro tipo di principessa non proprio disneiana... Più sul pisello se vogliamo. Rispetto.

    RispondiElimina
  52. Batman Lego... iiiiiiiiiiiihhhhhh....
    Adoro anche i cortometraggi Lego sia su SW che sui supereroi.
    Non vedo l'ora.

    RispondiElimina
  53. Vado controcorrente...Scarletta come Motoko Kusanagi potrebbe anche starci. E' tutto il resto che manca. Il futuro del giappone mai esistito (ormai ogni volta che vedo GITS o riferimenti al cyberpunk penso al pezzo del DOC), gli approfondimenti psicologici sull'unione uomo-macchina... Spero almeno che i Tachikoma e in generale il mechadesign sia reso in modo degno.

    Rogue One hype altissimo.
    Dr. Strange interessante
    Bimbo ragno mi è piaciuto in Cap. America, speriamo bene.
    Miss Peregrine non lo conoscevo, recuper i libri.

    Passengers, Kong e Great Wall me li vedo.

    RispondiElimina
  54. Dov'è finito il "contatore di scimmia" grafico!?

    RispondiElimina
  55. "Li ha scritti un macaco di passaggio, si son beccati un sacco di vacaca"

    ogni tanto mi metto nei panni di quelli che non sono siciliani/calabresi che non possono comprendere appieno il significato che c'è dietro perle del genere... ma come fanno!?

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails