mercoledì 30 marzo 2016

147

20 cose che forse non sapevate su Batman v Superman: Dawn of Justice

Batman v Superman curiosità dietro le quinte spiegazioni
Cosa diavolo erano quegli incubi/visioni di Batman? Perché Bruce Wayne non dovrebbe avere niente a che fare con delle mitragliatrici? Cosa c'entrano con il film Gli Incredibili, Stargate e Sherlock Holmes? Ma soprattutto, perché Zack Snyder è un pirletta? Questo e tanto altro nel 20 cose che forse non sapevate su dedicato a Batman v Superman: Dawn of Justice (la recensione la trovate invece qui). Trivia! Curiosità! Dietro le quinte! Registi che non sanno leggere! [...]
20 - Al di là della “trinity”, la trimurti composta da Batman, Superman e Wonder Woman, il film mostra anche quasi tutti gli altri componenti della Justice League, la costituenda supercumpa degli eroi DC che avrà una serie di film tutti suoi, in stile Avengers. E sì, “in stile Avengers” è praticamente il leitmotiv di questo 20 cose che forse non sapevate su. A ogni modo, si parte a novembre 2017 con The Justice League Part One. SuperAmici Unit…! Ah, no, aspe'
Nella sequenza “le cartelline del computer di Lex con dentro i filmini non zozzi”, si vedono infatti tre eroi. I primi due sono noti a tutti, in quanto trattasi di Flash (Ezra Miller) e di un cazzimmoso Aquaman, Jason Momoa, già Conan in quel film pezzente e soprattutto Khal Drogo di Game of Thrones. Momoa, per la cronaca, aveva già avuto a che fare con Atlantide,
in Stargate Atlantis (2004). I film personali di Flash e Aquaman sono previsti rispettivamente per marzo e luglio 2018. Il terzo SuperAmico, però, è sconosciuto a chi non ha mai letto i fumetti DC... o visto qualche loro trasposizione animata, compreso il delizioso Teen Titans Go!
Trattasi di Cyborg, al secolo Victor Stone, metà uomo, metà macchina e con un rapporto leggermente complicato con i suoi genitori. Nel breve spezzone del film che lo riguarda, vediamo il padre di Victor armeggiare con una strana scatola durante i suoi esperimenti. Di che si tratta? Come confermato da Zack Snyder, è una Scatola Madre, un marchingegno nato nella saga del Quarto Mondo di Jack Kirby e dotato di tutta una serie di poteri. Tipo il Cubo Cosmico nei film degli Avengers? Grosso modo. In una scena eliminata del film, resa pubblica però dalla Warner sul proprio canale YouTube, si vede un alieno all’interno della nave kryptoniana armeggiare con tre Scatole Madre. Eccola:

Anche Cyborg (interpretato da Ray Fisher) avrà un suo film personale, ma bisognerà attendere il 2020.

Questo è il roster della Justice League negli ultimi anni. Prego notare che i minchietti di Arrow e Flash (il telefilm) non se li sono filati di pezza per la squadra cinematografica. Resta però un punto di domanda: chi è il settimo membro, visto che una delle frasi di lancio ripetute nei character poster di Batman v Superman è "Unite the seven"? Lanterna Verde? Lo scopriremo solo WinGenzo.
19 - L’assistente di Lex Luthor che pesa tipo quindici chili è Mercy Graves, la giapponese Tao Okamoto, già vista nella serie Hannibal (Chiyo), in Wolverine - L’immortale (Mariko) e in The Man in the High Castle (Betty). Nata nel cartone animato di Superman del 1996 e poi approdata nei fumetti DC, Mercy Graves è una donna caucasica con i capelli biondi. Non è però la prima volta che viene convertita in una tizia asiatica, perché una Mercy Graves dai tratti orientali appariva anche nella serie animata del 2004 The Batman.

18 - Cosa cavolo vogliono dire quelle visioni del futuro/sogni di rock’n roll che c’ha a un certo punto Bruce Wayne dopo aver mangiato troppa batpeperonata? Sono un gancio per gli eventi che coinvolgeranno la Justice League nei prossimi film. In pratica l’equivalente delle scene post-titoli di coda nei film Marvel. Esaminiamo nel dettaglio questi incubi, i “Knightmare”, come li trovate etichettati in giro per l’Internet:
il primo gancio è per Darkseid, il signore di Apokolips, despota cosmico creato da Jack Kirby all’inizio degli anni 70 e che, per amor di brevità, accosteremo al Thanos della Marvel. Nel primo dei due incubi, Batman vede uno scenario devastato e, sotto di lui, una gigantesca Omega (foto precedente), il simbolo di Darkseid.
I tizi volanti che circondano Batman sono dunque i Parademoni di Darkseid, da non confondersi con i Cacodemoni di Doom e i cagacaz*i che stavano parlando ad alta voce nella fila dietro di voi al cinema.
Subito prima dei Parademoni, si vede un Superman leggermente incazzato che accusa Batman di "avergliela portata via" e lo smaschera, prima di mollargli un supercazzotto. È presumibile si riferisca a Lois e la storia di un Superman infuriato con l’umanità in seguito alla morte accidentale della sua amata rappresentava la premessa narrativa del videogioco Injustice: Gods Among Us (2013).
Il Superman tiranno dominamondo di Injustice
Poi Bruce sembra svegliarsi, ma è in arrivo in realtà il secondo incubo/visione, un Flash corazzato del futuro (interpretato sempre da Ezra Miller) appare a Batman per dirgli: “Avevi ragione su di lui… Lei è la chiave”. Cosa significa? La lei in questione è Lois, che deve sopravvivere a tutti i costi, perché se lei muore Superman s’incacchierà con le persone sbagliate e scoppierà la fine del mondo, come visto. A giudicare dalla faccia di Bruce, si ha però l’impressione che il Flash del futuro sia andato troppo indietro nel tempo, recapitando il messaggio al Wayne sbagliato. Questi farà comunque tesoro dell’avvertimento, come si evince da quello che dice a Wonder Woman durante il falso funerale di Superman. C'è bisogno di fondare una squadra di eroi. Perché? Per sfidare gli Avengers a calcetto.
17 - Jeffrey Dean Morgan, che per Zack Snyder era stato già il Comico di Watchmen, era in lizza per il ruolo di Bruce Wayne. Quando il mantello, la villa e le chiavi della macchina tamarra sono andati a Ben Affleck, gli è stato comunque offerto un cameo come Thomas Wayne, il padre di Bruce che campa sempre pochissimo. Morgan sarà il Negan del telefilm di The Walking Dead (aka: l’unica ragione per la quale prima o poi recupererai le ultime puntate di quella palla di telefilm).
16 - Ben Affleck si è ammazzato in palestra per metter su il fisico richiesto per il film: 10 kg di muscoli in più. Anche Henry Cavill si è gonfiato parecchio rispetto a Man of Steel/L’uomo d’acciaio, come si nota appena lo si vede col costumino. Ha quasi raddoppiato la massa muscolare, grazie al fatto che si è tenuto in forma tra i due film, potendo così continuare - a detta del suo personal trainer - il lavoro iniziato qualche anno fa per la prima pellicola. Eccolo prima e dopo la cura:
Anche il costume è cambiato da L’uomo d’acciaio: il blu è leggermente più brillante e sono stati modificati alcuni dettagli, come la "cinta".
15 - Nella Batcaverna si intravede un costume da Robin con la scritta "Hahah, joke's on you Batman" (traduzione: "Gne gne gné, sooca Batman!”). Tutto lascia presumere che anche in questa realtà Batman abbia perso un Robin, massacrato dal Joker.
Rubare le gomme a Batman: beeeeella pensata, rEgazzì
Nei fumetti era il secondo Robin, Jason Todd, a fare questa fine… per volere dei fan, che ne decretarono la morte ("Batman: A Death in the Family", 1988). Parteciparono al sondaggio telefonico organizzato dalla DC, chiamando una linea a pagamento, circa 10mila lettori, e per un centinaio di telefonate prevalse il pollice verso.
Undici anni fa, con la saga Under the Hood, Jason Todd è tornato sulla scena come il violento antieroe Red Hood (da noi Cappuccio Rosso).
14 - Nella recensione e nei commenti di Batman v Superman: the Dawn of Justice spiegavi perché Batman, il Batman del nuovo DC Extended Universe, cioè il Batman che apparirà in tutti i prossimi film di questo nuovo universo cinematografico, non dovrebbe uccidere la gente e soprattutto usare armi da fuoco. A differenza di quanto si vede nel film, dove la Batmobile e il Batplano smitragliano i nemici, facendo esplodere i loro veicoli. Più dell’effetto in sé, ti faceva specie il fatto stesso che Batman usasse delle mitragliatrici. 

Sì, Batman usava le armi da fuoco a inizio carriera, a fine anni 30, ma ha smesso di farlo già nei primi anni 40, cioè circa SETTANT’ANNI FA (ripetiamolo, SETTANT'ANNI FA), dopo solo un paio di primavere dalla sua nascita. Tempo dopo, durante l’era di Dennis O’Neil come scrittore ed editor delle serie di Batman (tra gli anni 60 e 90), questa divenne una vera e propria regola editoriale, che tutti gli autori dovevano rispettare: "Batman non usa armi da fuoco", perché traumatizzato dalla morte violenta dei suoi genitori. Nel corso degli ultimi decenni ci sono state alcune storie e cover che giocavano proprio su questo aspetto, piazzando un’arma in mano a Batman per un effetto shock.
Tra le più famose, questa di Alan Davis per uno dei numeri di Batman - Anno Due: la pistola in questione è legata a doppio filo alla storia di Batman e c’è tutta una spiegazione dietro. Eccezioni, comunque, a una regola considerata sacra (per saperne di più, leggete qui). E fin qui ci siamo. Snyder ha però tratto ispirazione come noto per il suo Batman dalla celeberrima miniserie di Frank Miller “Il ritorno del Cavaliere Oscuro” (The Dark Knight Returns, d’ora in avanti TDKR), del 1986. In un’intervista che trovate qui, Snyder afferma che in TDKR Batman spara a un tizio, “centrandolo in mezzo agli occhi”.
La scena (hai accorpato la pagina in oggetto e le prime vignette di quella successiva) è questa: non è ben chiaro se il tipo sia stato ucciso o ferito, ma sì, Batman gli spara. Snyder però prosegue, aggiungendo quanto segue: "In the Frank Miller comic book that I reference, he [Batman] kills all the time", ammazza per tutto il tempo. Il che non solo è falso, ma dimostra che Snyder quel fumetto manco l’ha letto, ne ha solo sbirciato i disegni.
Qui, ad esempio, Batman utilizza un fucile di precisione, ma con dardi narcotizzanti.
Qui la sua Batmobile corazzata usa sì le mitragliatrici, ma con “proiettili di gomma”. Queste cose buffe con le scritte, Zack, si chiamano balloon, e andrebbero lette mentre guardi le figure. Non occorre inoltre sottolineare che il Batman di TDKR è un Batman fuori continuity e al capolinea, anziano, a fine carriera, che poco può avere in comune con un Batman quarantenne, amareggiato quanto vuoi per la perdita di Robin, ma comunque pilastro del nuovo DC Extended Universe cinematografico. Il Batman di TDKR è un distopico, brutale, amarissimo e destrorso punto d’arrivo, questo dovrebbe essere un punto di partenza, IL Batman sul grande schermo almeno per il prossimo lustro, se non oltre. Si nota la differenza?
13 - La corazza usata da Batman per la zuffa con Superman non è però l’unico spunto visivo che Snyder ha pescato dal Batman di Miller in TDKR: anche la sequenza della morte dei coniugi Wayne, collana di perle compresa, è stata presa di peso da lì,
idem per il Superman che si ciuccia il missile e avvizzisce per un po’.
12 - A Ben Affleck il costume di Batman piaceva così tanto che ha chiesto se poteva portarsene uno a casa a fine riprese. La Warner gli ha risposto “Sicuro, basta che scuci 100mila dollari”. Affleck si è detto allora Sai che c'è? Magari bastava farsi un ultimo selfie con il costume addosso e ciao, ci si rivede al prossimo film. Sì, meglio.
Val Kilmer (classe '59) con Nicole Kidman
11 - Ben Affleck è più vecchio di Christian Bale di 18 mesi e questo rappresenta un’inversione di tendenza per i Batman del cinema. Fino ad ora, infatti, ogni nuovo interprete del Cavaliere Oscuro era stato (anche parecchio) più giovane del suo predecessore: Val Kilmer era di 8 anni più giovane di Michael Keaton, Clooney di 18 mesi più giovane di Kilmer, Bale di 13 anni più giovincello di Clooney.
Prima di Batman, Ben Affleck era già stato al cinema il super-eroe Marvel Devil in Daredevil di Mark Steven Johnson (2003)… e Superman. Più o meno. In Hollywoodland (2006), Affleck interpretava infatti George Reeves, il Superman della serie TV Adventures of Superman (1952-1958). Questo fa di lui l'unico attore ad aver vestito sia il costumino di Batman che quello di Superman.
10 - Parlando di vecchi Bat-interpreti, c’era già stato un film in cui Superman e Batman in carne e ossa apparivano fianco a fianco. Anche qui, più o meno. Nel cast di Ciao Julia, sono Kevin (Speechless, 1994) c’erano infatti sia Michael Keaton che il povero Christopher Reeve.
9 - Doomsday, il mostrone che prima sembra una roba fatta di pongo e poi caccia gli spuntoni ossei, è invece un mix tra il primo Doomsday, il mostro che "uccide" Superman nella strafamosa saga "La morte di Superman", e Solomon Grundy, villanzone zombie dalla forza sovraumana
La saga della morte di Superman viene citata anche con quel logo d’argento sulla bara vuota dell’eroe, lo stesso che Superman portava sul costume nero una volta tornato nel regno dei vivi. Il Superman rinato era anche celebre per quei capelli lunghi tamarri con cui è andato in giro poi per un po' di tempo (megacrossover Marvel Vs DC incluso). Ah, trattandosi di una saga degli anni 90, poteva mai Superman, il primo super-eroe, schivare la moda dilagante del sacchettismo?
No. Certo che no.
Restando ai fumetti, ti ha sorpreso vedere nel film Metropolis e Gotham City così vicine, separate solo da uno stretto braccio di mare. In realtà, pur non essendo tanto vicine da vedere il Bat-segnale da Metropolis, 
nel DC Universe sono tradizionalmente collocate entrambe nel Nord-Est degli USA (e e separate dal mare, come si può vedere in questa pagina dell'Atlante DC). Secondo la DC Wikia, invece, Gotham si troverebbe in New Jersey e Metropolis nello stato di New York.
8 - Per uno strano caso del destino, tutti gli attori che hanno interpretato il maggiordomo Alfred Pennyworth hanno lavorato in film o telefilm di Sherlock Holmes. Il primo Alfred in carne e ossa, William Austin, era nel serial cinematografico in 15 episodi Batman (1943) e ne Le avventure di Sherlock Holmes (1939); Eric Wilton, l’Alfred del secondo serial per il cinema, Batman and Robin (1949), era ne Le avventure di Sherlock Holmes (1939), L'artiglio scarlatto (1944) e La perla della morte (1944); Alan Napier, il maggiordomo del telefilm Batman (1966), era stato Sherlock Holmes in The Adventure of the Speckled Band (1949); Michael Gough era Alfred nei film di Burton e Schumacher ed era apparso in Sherlock Holmes: The Case of the Perfect Husband (1955); Michael Caine era Alfred nella trilogia di Nolan ed aveva interpretato Holmes in Senza indizio (1988); Sean Pertwee è Alfred nella serie TV Gotham ed è apparso più volte in Elementary;
Jeremy Irons, infine, l’Alfred di Batman v Superman, ha interpretato Sherlock Holmes in un episodio del 1991 del Saturday Night Live.
7 - L’idea di un film sullo scontro fra Batman e Superman risale all’agosto 2001, quando Andrew Kevin Walker (lo sceneggiatore, tra gli altri, di Seven) propose alla Warner un film su questo tema. La Warner palleggiò l’idea per un po’, provando a tirar dentro Wolfgang Petersen come regista e poi ingaggiando Akiva Goldsman per riscrivere la bozza di Walker, mantenendone solo le linee generali. Nella versione di Goldsman (già autore delle sceneggiature di Batman Forever e Batman & Robin), Superman ha appena divorziato da Lois Lane, mentre Batman è un uomo solo (son morti Dick, Alfred, il Commissario Gordon e forsanche la signora della merceria giù all’angolo) che ha trovato un po’ di pace grazie a una nuova compagna, Elizabeth Miller. Solo che Joker uccide Elizabeth e Batman vorrebbe convertire in defunto pure lui, Superman si mette in mezzo e i due si menano. Alla fine viene fuori che era tutto un gombloddo di Lex Luthor, così Bat e Supes si alleano per menare il diversamente capellone. Wolfgang Petersen ha dichiarato in un’intervista che il capoccia della Warner, Alan Horn, era molto tentato da questo progetto, perché “trovava affascinante l’idea di un film in cui Superman e Batman si scontrano”. Il tutto finì però in naftalina e Goldsman riuscì a dedicargli un piccolo tributo in Io sono leggenda (scritto e prodotto sempre da lui):
all’inizio del film, su un cartellone si vede il logo di Superman iscritto all’interno di quello di Batman su un cartellone della Times Square post-apocalittica.
Per chiudere il cerchio, il protagonista di Io sono leggenda, Will Smith, sarà Deadshot nel prossimo film del DC Extended Universe, Suicide Squad, in uscita ad agosto.
6 - La senatrice Finch, che nel film riceve in omaggio un suggestivo boccaccio di piscio di nonna, è Holly Hunter, vista in tutta una serie di film e telefilm e, soprattutto, voce di Elastigirl nel film Pixar Gli Incredibili (2004).
5 - Ben Affleck (a cui era stata anche proposta la regia de L'uomo d'acciaio, prima che venisse affidata a Snyder) si è detto sorpreso quando è stato scelto come il nuovo Batman. Non era sicurissimo della cosa e ha deciso di accettare solo dopo aver parlato con Snyder, che gli ha spiegato la sua visione del personaggio... appresa sfogliando fumetti senza leggerli, pare. Tempo dopo, Affleck si è imbattutto in Christian Bale in un negozio di Hollywood e gli ha chiesto qualche consiglio sull'interpretazione di Batman. La risposta di Bale? "Assicurati di poter pisciare quando indossi la tuta". Ospite da Jimmy Fallon, Affleck ha raccontato anche che la Warner lo aveva avvertito in merito alla possibile reazione dei fan - quasi sempre una pioggia di pupù allo stato liquido quando viene annunciato il cast di questo o quel film di super-eroi - pregandolo di non andare a leggere quanto avrebbero scritto online. Affleck se n'è sbattuto il batmanino, subito dopo il primo annuncio ufficiale ha aperto Internet e... il primo commento che ha letto recitava tipo "Affleck interpreta Batman? NOOOOOOO!!!!!!!!!". E lì ha chiuso il computer. I piani alti della Warner erano entusiasti della sua interpretazione, tanto da tributargli una standing ovation alla fine della prima proiezione privata e da prolungare il suo contratto per più film di Batman, anziché uno soltanto come originariamente previsto. Bale, in tutto questo e bat-minzioni a parte? In un'intervista ci ha scherzato su, dicendo di essere geloso per il fatto "che ora Batman è qualcun altro".
4 - Il ragazzo sulla sedia a rotelle, Wallace Keefe, è Scoot McNairy, attore specializzato nei ruoli del giovane ribelle, probabilmente a causa di quella faccia che è una calamita per cinquine. Già al fianco di Affleck in Argo, è Gordon in Halt and Catch Fire e tornerà presto al cinema con War Machine. Solo che no, non è un film sull'eroe Marvel con l'armatura fighissima, ma una pellicola sulla guerra in Afghanistan. Peccato.
3 - A partire dai due cinesceneggiati del 1943 e del 1949 (che per amor di semplicità conteremo come due film, anche se si tratta di serie per il grande schermo da 15 episodi l’una), Batman era apparso in precedenza in dieci pellicole: Batman (1943), Batman and Robin (1949), Batman (1966), Batman (1989), Batman - Il ritorno (1991), Batman Forever (1995), Batman & Robin (1997), Batmam Begins (2005), Il cavaliere oscuro (2008), Il cavaliere oscuro - Il ritorno (2012). Superman, invece, in nove: Superman (1948, serial in 15 parti Columbia), Atom Man vs Superman (1950), Superman and the Mole Men (1951), Superman (1978), Superman II (1981), Superman III (1983), Superman IV (1987), Superman Returns (2006), L’uomo d’acciaio (2014). Batman batte Superman 10 a 9, partitone.
"¡Repollo la cantidad de dinero, Superhombre!"
2 - Costato 250 milioni di dollari, Batman v Superman: Dawn of Justice ne ha già incassati nel mondo 468, grazie a un'apertura record (per il mese di marzo e per i film di super-eroi DC) nel primo week-end. Di quei 468 milioni, il 61,4% è stato raccolto all'estero e solo il restante 38,6 negli USA. Se n'è parlato già più volte a queste coordinate: il mercato globale è sempre più fondamentale per Hollywood, e in molti casi le proporzioni sono ancora più sbilanciate a favore degli incassi "worldwide". Pacific Rim, ad esempio, ha racimolato il 75,2% degli incassi al di fuori degli USA, Fast and Furious 6 il 69%, Transformers Age of Extinction il 77,8%.
1 - Quando un giornalista ha chiesto a Gal Gadot come avrebbe risolto il problema delle bocce di Wonder Woman, almeno quelle due-tre misure in più nei fumetti, l'attrice israeliana ha risposto che: "Wonder Woman è un'amazzone e le amazzoni della mitologia avevano in pratica un solo seno, perché tenevano schiacciato l'altro per prendere meglio la mira con l'arco. Dovessimo rispettare la visione mitologica delle amazzoni, quindi, sarebbe un bel problema...".
Questa è la prima immagine ufficiale di Wonder Woman, il film su Diana in arrivo nel 2017, diretto da Patty Jenkins e con Robin Wright e Connie Nielsen. Lynda Carter, l'indimenticata e indimenticabile Wonder Woman del telefilm anni 70, ha dichiarato che il costume indossato dalla Gadot nel film non le piace, perché troppo marroncino e "senza il rosso, il bianco e il blu" del costume classico
Lei, come amazzone arciera, sarebbe andata malissimo


GLI ALTRI FILM DI 20 COSE CHE FORSE NON SAPEVATE SU...

147 commenti:

  1. Tutto questo color fango nel film di Wonder Woman effettivamente non mi esalta, speriamo non diventi un 300 al femminile. Il personaggio pero' nel film mi e' piaciuto, io l'ho trovato un Thor piu' smart e piu' cinico in gonnella.
    anche Cyborg potrebbe essere interessante, ma avra' un film tutto suo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yep, l'ho scritto: nel 2020.

      Elimina
    2. ah, scusa, l'avevo perso!

      Elimina
    3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  2. Vabbè che è presto per capire chi sia, ma secondo te Doc chi dovrebbe o potrebbe essere quell'alieno cornuto, nel video rilasciato?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Troppo pochi gli elementi a disposizione per dirlo con certezza. Per ora sappiamo che è molto simile ai demoni del quadro a casa di Lex... e che ha un bel paio di corna in testa. C'è chi dice potrebbe trattarsi di Yuga Khan, il padre di Darkseid.

      Elimina
    2. Non si capisce se siano corna, a dire la verità sembrano più elementi "decorativi" di un casco.
      In fondo quella che appare è una "rappresentazione simil-olografica" dove quindi non sono chiaramente distinguibili gli "accessori" dal corpo.

      Poi per carità, nella visione di Snyder Apokolips può pure essere l'inferno e Darkseid e parenti una banda di demoni e come tali raffigurati.

      Elimina
    3. Essendo stato piu' un lettore Marvel che DC (di cui guardavo piu' che altro i cartoni animati degli anni '90), non sapevo che avessero mostrato il padre di Darkseid e a quanto ho letto era pure piu' forte di Darkseid, il che a mio parere riduce un po' di carisma e minaccia Darkseid. Ma e' un gusto personale. Grazie cmq per le informazione Doc!

      Elimina
    4. Un'altra ipotesi è che il tizio del sogno sia Steppenwolf, compagno di merende di Darkseid che i giorni di festa porta un elmo cornuto abbastanza simile (i giorni feriali veste più tipo Robin Hood un uomo in calzamaglia).

      Elimina
  3. Quante cose che ci insegni Doc con i tuoi 20 cose!
    Mi hai chiarito un po' le idee sui componenti della Justice League,io non sono un fumettista e avevo un po' di casino in testa.
    Per la cronaca l'attore che interpreta Acquaman l'ho incontrato al Planet Hollywood di New York nel 2011,era perché era in uscita Conan egli hanno preso le impronte dellen mani.
    Niente era così per "bullarmi" :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aggiungo qualche considerazione al film,in linea generale mi è piaciuto,anche se la prima parte è un po' lenta a voler vedere.
      WW: la Gadot anche se ha dei lineamenti particolari è bona come il pane,ma non ci vuole un genio a capirlo,resta un po' troppo secca,per come ce l'hanno fatta conoscere in tutti questi anni WW ha un po' più di presenza fisica,la Gal ha la fisicata da saltatrice in alto,con rispetto parlando.
      Il costume non dispiace anche se un po' troppo incolore e poi ho apprezzato molto il suo disappunto quanto Lutor ha fatto quella battuta infelice su Zeus.
      Batman: mi è piaciuto a bestia,sia esteticamente e psicologicamente,bello e maledetto/oscuro,anche questo nuovo Bruce Wayne mi è piaciuto.
      Poi se ha il grilletto facile... Pazienza ormai lo hanno rappresentato così e ce lo dobbiamo tenere. Comunque figo lui,la macchina e l'entrata nella caverna.
      Sup. lo conosciamo già a parte la fisicata da Mr. Olympia.
      In generale bello,ci mette un po' troppo ad ingranare ma poi quando ingrana viaggi bene

      Elimina
  4. Il Comico l'ho riconosciuto al volo. Il riferimento a Jason Todd con il costume di Batman "abbellito" dal Joker l'avevo sospettato. Aggiungo che Red Hood è uno personaggio spettacolare e i cicli narrativi che lo riguardano sono veramente belli ovvero quello del suo ritorno a Gotham e quello dell'addestramento intorno al mondo organizzatogli da Talia Ghul (Talia, musa della poesia satirica, è un nome che mi piace tantissimo ma quando l'ho proposto a mia moglie per la figlia non mi ha manco risposto). Tornando al discorso un film con Red Hood sarebbe stupendo.

    Quando ho visto Aquamen è stato il momento del film in cui mi sono cadute le palle.

    Per il resto mi è piaciuto molto il film, compresa Wonder Woman; quest'ultima un po' troppo Xena nell'abbigliamento ma rendere credibile il suo costume è complicato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io trovo molto interessante Red Hood, ho apprezzato molto il primo ciclo con i fuorilegge.

      Poi credo che abbiano corretto un po' troppo il tiro, il terzetto è diventato molto più mimmoso ed ho smesso di leggere le loro storie.

      Ma come personaggio è molto interessante. Mi è piaciuto anche come avessero caratterizzato le sue interazioni con gli altri robin, soprattutto con Tim Drake, che si rivela ancora una volta il più equilibrato tra i 4.

      Elimina
    2. Sugli Outlaw sfondi una porta aperta. Le prime avventure bellissime poi quando tornano dal pianeta di Starfire è una merda. Quando salvano Mister Freeze bellissimo.
      Il miglior ricordo di Arsenal è mi ha fatto amare il personaggio: lui che provoca Killer Croc per farsi ammazzare di botte mentre Killer Croc lo guarda e gli dice una cosa del tipo "mi stai simpatico ragazzo, non sei male e non ti voglio uccidere, a meno che non mi paghino per farlo".

      PS: quanto è brutto e fatto la Killer Croc in Suicide Squad.

      Elimina
    3. Volevo scrivere "fatto male" ed ho scritto solo "la".

      Elimina
    4. Fantastica la storia con il ricordo più bello, mostra secondo me l'essenza di tutti e tre i personaggi (quello di Starfire mi ha lasciato di sasso!) ed è così che dovevano proseguire a caratterizzarli. Invece credo che volessero riportare ad un livello commerciale (e quindi inutile per quei personaggi, secondo me) il team e lo hanno di fatto ucciso.

      Su Suicide Squad ancora non ho capito cosa ne verrà fuori. Dopo questo Batman vs Superman, non sono proprio ottimista, ma chissà!

      Elimina
    5. Red Hood era un interessantissimo personaggio fino all'apparizione in Batman&Robin di Morrison, dopo è diventato l'apoteosi del ridicolo, sia nella sua serie che nella batfamily, con un continuo viavai di "figliol prodigo ma anche no".
      Si salva appena, ma giusto appena, l'uso che torna a farne sempre Morrison in Batman Inc.

      Poi l'idea che tutti siano personaggi "normali" ma poi mano a mano gli vengano date origini inserendo componenti mistiche mi ha sempre deluso perchè priva appunto di "umanità" quelle figure che in campo supereroistico invece dovrebbe essere quelle più vicine al lettore.

      Ci manca che facciano mordere Bruce da un pipistrello radioattivo e siamo a posto...

      PS: Fortuna che in parte l'ha già fatto Morrison in modo ironico e dissacrante, così ce lo evitiamo per il futuro.

      Elimina
  5. concordo, se volevano far schifare il film di acquaman con un'apparizione di un minuto appena, ci sono riusciti.

    RispondiElimina
  6. Molto interessante come sempre.
    Scusa il semi-OT, Doc, ma, giacchè si è fatto un accenno anche a Cyborg, che te ne pare del lungometraggio animato Justice League Vs. Teen Titans?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non l'ho visto. Ma, più in generale, non vedo film d'animazione della DC da anni. Credo che l'ultimo sia stato proprio The Dark Knight Returns (Parte 1 e parte 2, viste in un'unica soluzione su raggioblù).

      Elimina
  7. Snyder si è anche dimenticato una bellissima vignetta (sempre del cavaliere oscuro) in cui Batman, dopo aver reclutato i membri dei mutanti toglie loro un fucile, lo spezza e dice: "queste sono le armi del nemico, noi non le useremo!"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto.
      [IMG]http://i.newsarama.com/images/i/000/156/335/original/6a00d8341c2df453ef0153928de8dc970b-800wi.jpg?1444258474[/IMG]

      Elimina
    2. Salvo poi "sbrattare" sul muro la mutante della scena del rapimento.

      Francamente, adoro Il Cavaliere Oscuro, ma è pieno zeppo di tipiche incongruenze milleriane (non ammazza il joker, però gli ficca un batarang nell'occhio... saranno fatti a misura per non arrivare al cervello?)...

      Il batman di Burton (scena batmobile nella fabbrica) e quello di Nolan (thumbler che spazza via qualsiasi cosa) fanno IMHO altrettante vittime, solo fuori campo.

      Difatto l'unico vero momento in questo film in cui bats fa fuori a sangue freddo qualcuno con un'arma da fuoco è nel sogno/premonizione. E ci sta.

      Poi... il film è un capolavoro? No.
      Ma non lo è nemmeno gli avengia o dio ce ne scampi un film su divinità vichinghe interpretate da un pistolero di colore che dovrebbe somigliare a Clint Eastwood... :)

      Elimina
    3. A costo di ripeterlo fino al giorno del giudizio (non quello con gli spuntoni, l'altro): non sono i morti in scena o fuori scena, diretti o indiretti, come ripete Snyder nell'intervista, sono le dannate MITRAGLIATRICI. Batman, l'eroe che da settant'anni odia le armi da fuoco, perché una pistola l'ha reso orfano, qui ha montato sulla Batmobile delle MITRAGLIATRICI. Che sparano proiettili veri, non di gomma. MITRAGLIATRICI. Ripetiamolo tutti insieme un'altra volta, MITRAGLIATRICI.
      E cosa succede se spari con delle MITRAGLIATRICI a dei veicoli con delle persone dentro? Sarà davvero una morte causata indirettamente, come dice Snyder?

      Elimina
    4. A dirla tutta anche quella di Burton ce le aveva:

      https://www.youtube.com/watch?v=UAwMdiF4NFo

      Da 0.26

      Sì, ci ricama una porta, però comunque le ha montate. :D

      E tutto sommato con le botte che tira anche negli altri film qualcuno ci pensi che può rimanerci. Il "problema" -a me non ha dato così fastidio, l'ho visto come un modo diverso di raccontare il personaggio e nulla più- è che in BvS la cosa è mooolto esplicitata, quasi a volerla far notare per forza (anche la scena della bomba a mano non è da poco).

      Elimina
    5. Tra l'altro sul film di animazione del ritorno del cavaliere oscuro (molto ben fatto a mio avviso), nella scena in cui Batman spara al Mutant che regge il bimbo in ostaggio, sparando lo disarma e poi lo stende coi pugni nelle mani.

      Elimina
    6. Tanto per chiudere la discussione (#credici) il noto debunker di leggende sull'intrattenimento Brian Cronin ha appena postato un articolo sull'argomento, portando altre evidenze oltre a quelle già elencate dal Doc. La conclusione è che 1) in TDKR Batman non uccide e non ha mai ucciso. 2) Snyder ha effettivamente letto solo le figure. Nell'86.

      http://spinoff.comicbookresources.com/2016/04/06/movie-legends-revealed-did-batman-actually-kill-anyone-in-the-dark-knight-returns/

      Notare nei commenti la quantità di obiezioni presto smentite da chi ha effettivamente letto tutta la saga, balloon e didascalie incluse.
      (Ah, Cronin è un avvocato. Di New York. Cioè, parliamone 😉)

      Elimina
  8. Approfitto degli approfondimenti per dire la mia sul film, che ho visto lunedì.

    Credo che quello che sia mancato (tanto) nel film sia la luce di Superman. Insomma, Zack non so se sia un tristone nella vita, ma se vuoi fare un film sui due supereroi più contrastanti dell'universo DC, allora non puoi usare solo le tenebre.

    Questo (ci sono altre mimmate, ma vabbé) rende secondo me il film troppo monotematico e ripetitivo in più punti.

    Perle però ce ne sono, secondo me l'opening con le origini di Batman è bellissimo e vale (quasi) tutto il film.

    Dico la mia anche sul problema Batman.

    Non credo sia più spoiler qui, ma nel dubbio:

    SPOILER

    Ok, Batman mitraglia i cattivi. Certo, c'è da dire che lo faceva anche il Batman di Tim Burton, ma è anche vero che all'epoca era la norma.

    Ho trovato un po' forzata la questione armi un po' in generale. Cioé, avete notato con che armi girano i tizi medi del film? Il più mal messo ha tipo il lanciarazzi!

    Sinceramente mi è sembrato un po' esagerato.

    Sui morti in sé devo inoltre dire che sono un controsenso rispetto alla trama stessa di Zack. Voglio dire: Clark si scandalizza perché Bats marchia i criminali... Poi questo trasforma Gotham in Bagdad?

    Mah. Mi è sembrato un Batman in generale un po' troppo guerrafondaio e poco amante dello "stealth". Insomma, sul non uccidere si può anche discutere, ma di casi molto particolari, tipo far fuori il joker, non di mitragliate (inutili tra l'altro) e sfondamenti di muri manco fosse terminator.

    FINE SPOILER

    In conclusione, per me Zack deve aggiustare un po' il tiro, meno guerra a tutti i costi e metta un po' di luce (in tutti i sensi) nei suoi film, sennò sta Dawn of Justice non si vede proprio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Due cose, DaygoD: 1) qui non c'è bisogno dei tag spoiler, perché è implicito che chi viene a leggere le curiosità abbia già visto il film. Lo dico così possiamo risparmiarceli almeno qua :) 2) Sul perché il fatto che il Batman di Burton uccidesse pesa per me molto meno ho scritto nei commenti sotto la recensione: non usava armi da fuoco (il punto sono soprattutto le mitragliatrici, per un personaggio che da settant'anni odia le armi da fuoco, per una ragione ben precisa) e quello era il Batman di Burton (che l'ha caratterizzato così perché voleva un film gotico, il più lontano possibile dal Batman mimmo del telefilm), non IL Batman dell'universo cinematografico DC che ci porteremo dietro per anni e anni. Qui troppo guerrafondaio, appunto, e pochissimo detective.
      Ne approfitto anche per rispondere ai tanti che mi hanno scritto che il Batman di settant'anni di storie a fumetti non conta, perché questo è un Batman del cinema. Ok. Ma allora, se il prossimo Uomo-Ragno della Marvel dovesse essere un tipo che se ne sbatte del senso di responsabilità e sputa alle vecchiette andrebbe bene uguale, no? In fondo, si tratterebbe solo di cambiare una delle caratteristiche salienti del personaggio, legata alle sue origini. Che sarà mai? ;)

      Elimina
    2. Punto 1, ok! :)

      Punto 2, credo che quando si usano personaggi così iconici, un autore dovrebbe proprio fare attenzione a gestire i (pochi, alla fine) punti cardine del personaggio.

      Zack secondo me ha affrontato con troppa leggerezza i principi di Bats, è innegabile.

      Anche la questione del marchio è buttata lì. Comincio a pensare davvero che, come dici tu, Zack abbia guardato le immagini ma senza leggere le storie di Miller!

      Elimina
    3. E infatti Amazing Spiderman non è che fosse troppo diverso :D

      Scherzo.

      Il fatto è che Snyder si è platealmente rifatto al Batman di Miller che, piaccia o meno, fuori continuity o meno, spara/ammazza. Punto.

      La scena che citi di Bats che spezza il fucile è infatti successiva a quella del rapimento in cui spalma la rapitrice sul muro con una raffica di mitra (e possiamo farci millemila pippe, ma nel disegno si vede chiaramente la macchia sul muro dietro a lei, poi che non sia rossa è pura fuffa).

      Spezzare al fucile serve a bats per educare i Mutanti. Che sono giovani sbandati.

      Ora, per amore di coerenza, o tutti gli esaltati del Cavaliere Oscuro di Miller fanno pippa, o de che stamo a parla? :)

      Elimina
    4. "Il fatto è che Snyder si è platealmente rifatto al Batman di Miller che, piaccia o meno, fuori continuity o meno, spara/ammazza. Punto."

      Ecco, e a me non piace. Per niente. Perché non ha senso come pietra angolare di un nuovo universo cinematografico usare come punto di riferimento un Batman vecchio e disilluso. Soprattutto se il fumetto che hai preso come riferimento tu, Snyder, non l'hai evidentemente letto.

      Batman, per me, sono settant'anni di fumetti, non solo il Cavaliere Oscuro, perché negli ultimi trenta non ho letto solo il Cavaliere Oscuro e non l'avrei usato come reference per il Batman dei prossimi anni, con Snyder o senza. Stiamo parlando di questo, Fabrizio. Esattamente di questo...

      "Pippe" e "fuffa" non mi interessano, giuro: sto cercando di esprimere da giorni un concetto molto, molto semplice. Spero che aver ripetuto per l'ennesima volta il tutto serva, perché a questo punto non mi rimane che il disegnino :)

      Elimina
    5. "Ok, Batman mitraglia i cattivi. Certo, c'è da dire che lo faceva anche il Batman di Tim Burton, ma è anche vero che all'epoca era la norma."

      A memoria mi pare di poter dire nì. Io ricordo due momenti nei Batman di Burton in cui Bruce usa le mitragliatrici: quando apre un varco in una serranda per uscire dalla chimica axis (varco peraltro calcolato al millimetro); e quando con il Batwing apre il fuoco su Joker in Main Street, sparando tutto il caricatore per terra prima di essere abbattuto con un colpo della mega pistola del Joker stesso. In Batman Returns non ricordo armi da fuoco, anzi: dall'alloggiamento della Batmobile da cui nel primo film escono mitragliatrici escono invece delle specie di pallazze che colpiscono i clown in moto facendoli cadere.

      MA ripeto: vado a memoria.

      Elimina
    6. Vado a memoria anch'io, ma proprio nella scena che citi in Main Street quel Batman tirava fuori mitragliatrici (forse anche bombe) e sparava tranquillo.

      Oltretutto, in Batman Returns incenerisce con i post bruciatori della batmobile un povero clown che gli sputa fuoco.

      Insomma, il Batman di Tim Burton: usa le mitragliatrici; uccide.

      Poi, ripeto, erano altri tempi, i cattivi morivano anche per una questione di principio.

      Ma sono d'accordo con il discorso del Doc: se vuoi introdurre un Batman del nuovo millennio, è un azzardo notevole partire da quello più oscuro e distopico anni 80.

      Senza calcolare che uno dei punti più interessanti del film poteva proprio essere che Superman, in Man of Steel, di uccidere o distruggere se n'è abbastanza fregato e Batman, con la sua ventennale esperienza, poteva fargli capire i suoi errori.

      Così le differenze tra i due non sono molto evidenti, anzi, sembrano tutti e due più vigilantes che eroi.

      Elimina
    7. Il primo Batman di Burton l'ho visto ieri sera e confermo,quanto alla palla contro i clown potrebbe essere,ricordo qualcosa di simile anche io.
      Comunque Doc il tuo ragionamento lo capisco e ti do anche ragione,fa strano vedere Batman che spara con un mitra in mano,però come ho scritto prima ormai lo hanno rappresentato così e così dobbiamo tenercelo,poi secondo me si sono giocati anche la carta del: "tanto mica tutti quelli che vedono il film sanno la storia di Batman per filo e per segno,facciamolo sparare che fa figo"

      Elimina
    8. beh in "Batman Returns" attacca del C4 addosso ad un clown e lo fa rotolare giù dalle scale con ovvie conseguenze...

      Elimina
    9. Mi permetto di dire:in TDNR Batman spara alla mutante,e non sappiamo se la uccide. E allora? Bisognava salvare la bambina, e per far questo si può anche andare contro i propri principi, la salvezza degli innocenti diventa la priorità. Lo fa anche Capitan America, per fermare un terrorista che stava smitragliando degli ostaggi, e non per questo Steve Rogers diventa meno buono od idealista. Insomma, costretti dalle circostanze si fanno cose dure. Altro conto è montare delle mitragliatrici sulla bat-mobile. Quello sì che è contro il personaggio.

      Elimina
    10. Doc. Qui non si stanno sindacando i tuoi gusti. Alla fine hai dato 4 presidentesse al film, qundi non è che non ti sia piaciuto. :)

      Quello che ti contesto è che o mi dici che il batman di miller (ufficiale o elseworld) ti piace e allora quello di Snyder lo piglia in pieno, mortammazzati inclusi, oppure mi dici mi fa cagare, e allora amen.

      Pure a me piace il batman di Neal Adams, ma ce lo vedi un batman investigatore riflessivo come blockbuster?

      Ma non mi sto riferendo nello specifico a te, eh? Ma alla marei di persone che se so riempite la bocca con Miller di qua, Miller di là...

      Ripeto: disegnini pure io a 'sto punto, eh? :)
      Legittimo che possa non piacere la direzione presa.

      Ma dire "Eh, no, così non si fa Snyder! E Burton ha fatto quel ca**o che gli pareva perché era il suo Batman e non quello della continuity..." mi pare un po' dare addosso al buon Zack (che di difetti ne ha tanti!) un po' per partito preso. :)

      Elimina
    11. PS:
      "Batman, per me, sono settant'anni di fumetti, non solo il Cavaliere Oscuro, perché negli ultimi trenta non ho letto solo il Cavaliere Oscuro e non l'avrei usato come reference per il Batman dei prossimi anni, con Snyder o senza. Stiamo parlando di questo, Fabrizio. Esattamente di questo..."

      E mi dispiace aggiungere che la storia da 30 anni a questa parte insegna esattamente il contrario: Il Batman di Miller ha cambiato tutto.
      Lo ha fatto talmente tanto che la DC s'è ca*ata sotto e l'ha estromesso dalla continuity solo in seguito.

      E a voler essere corretti, non ha cambiato tutto solo in casa DC.

      E' stato oggettivamente uno spartiacque. Non c'è autore post Miller che non si sia dovuto misurare con quella visione.

      Elimina
    12. Sì lo sapevo che con il Batwing spara, era quello che volevo dire con "con il Batwing apre il fuoco su Joker in Main Street, sparando tutto il caricatore per terra prima di essere abbattuto con un colpo della mega pistola del Joker stesso".
      Non ricordavo le bombe invece. Boh. Per quanto riguarda il clown bruciato con la Batmobile boh, fin da bambino non ho mai pensato che dopo quella cosa potesse morire. Ho sempre creduto che dopo si sarebbe rotolato a terra per spegnersi. Ma queste sono ipotesi mie, hanno lo stesso valore di quelle di chiunque altro.

      Invece, come giustamente ricorda Ye Olde Squitty, in Return attacca una bomba a tempo addosso a un clown panzone. Facendogli pure il sorrisino parac*lo.
      Lo avevo completamente dimenticato.

      Elimina
  9. Una cosa "buffa".

    [ROVINATORE]

    Io me l'ero perso il dettaglio nel film, ma pare che il fotoreporter che accompagna Lois a Nairobi,e che viene pistolettato in faccia in due picosecondi, fosse niente meno che Jimmy Olsen!!

    Al che è stato chiesto a Snyder come mai abbia voluto far fuori Jimmy Olsen, uno dei personaggi più longevi del seguito di Superman, e questa è stata la risposta del buon Zack:

    “We just did it as this little aside because we had been tracking where we thought the movies were gonna go, and we don’t have room for Jimmy Olsen in our big pantheon of characters, but we can have fun with him, right?”

    Per chi mastica poco l'inglese riassumo: Avevamo troppa gente e Jimmy non ci serviva e avevamo bisogno di spazio, ma non voleva dire che non ptevamo farci qualcosa di divertente.

    Quindi per Snyder far sparare in faccia a Jimmy Olsen è "divertente".

    Cheers

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Senza contare che da Man Of Steel in poi Jimmy è diventatA Jenny Olsen, ovvero la tipa giovane che si vede nella redazione del Planet e che in MoS finisce sotto le macerie con Perry non-così-White tenta di salvarla.

      Elimina
    2. La cosa pessima di quella scena non è far uccidere Olsen quanto averlo reso una pedina di un piano per incastrare Superman... lui il Superman's pal per eccellenza...

      Elimina
    3. Ma poi se non lo vuoi nel film, semplicemente non gli riservi alcuno spazio, o lo metti al massimo in una scena veloce del daily planet, tanto per dire che c'è.

      Elimina
  10. Se posso fare un paragone indegno (indegnissimo dai è per ridere) questo film è come una moglie bellissima con un bel po' di nei in faccia e che ogni tanto fa le puzze: la amo, ne voglio ancora ma quando loffa mi arrabbio di brutto!! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho dimenticato il tag [ROVINATRICE]

      Elimina
  11. Non è che gli Arrow e Flash televisivi non se li siano filati, è che a Hollywood sono convinti che tutti gli spettatori siano una manica di idioti (e in parte forse è anche così) che non sanno distinguere tra universo televisivo e cinematografico. E' lo stesso motivo per cui in Arrow hanno cominciato a togliere di mezzo ogni personaggio ed elemento legato alla Squadra Suicida per via del film.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è questione di spettatori idioti, c'è una scelta precisa alla base: mischiare TV e film, come fatto per la Marvel, ha il pregio di poterti sparare una Sif o un Nick Fury come guest star, ma nella maggior parte dei casi i telefilm collegati ai film sono i loro fratellini poverini (sì, sto parlando della squadra P.I.P.P.E., chiaramente). Qui la Warner non ha voluto avere quel tipo di freno, nonostante abbia le mani in pasta con le serie TV della CW (canale di cui detiene una bella fetta.
      Mi spiace non sia della partita Stephen Amell: tra lui e Momoa sarebbe stata una bella gara al tizio più monoespressivo della Justice League.

      Elimina
    2. Per fortuna però che già in Flash hanno introdotto il multiverso come quello dei fumetti, quindi si può parlare di un multiverso live action che comprende serial e film vari. ^^

      Elimina
    3. Beh sarebbe stata una gara tra tutti a dire la verità, pure Cavill e Affleck non è che abbiano avuto la Tsukikage come insegnante...

      Elimina
  12. Io questa fissa sul Batman cinematografico che non uccide proprio non la capisco. In Batman di Tim Burton come nei seguiti fa sempre una carneficina e semina cadaveri. Solo qui si sta a badà ar capello.

    Detto questo. Il film è pessimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggi sopra, la risposta a DaygoD sul Batman di Burton.
      Il capello sono le fondamenta del nuovo universo cinematografico DC, che andrà avanti per anni. Gran capello, nevvero.

      Elimina
    2. Sì ma non si capisce perché io che fresco diciannovenne ho adorato per i primi anni il Batman di Burton (avevamo poca scelta, eh?) mi debba sorbire il panegirico "Ehhhh... ma quella era la versione di Burton, lo voleva così gotico e blablabla..." e non si possa pensare che Questa sia la versione di Bats/Supes di Snyder.

      Che magari semplicemente la WB abbia deciso che il loro universo cinematografico avesse l'imprinting di Snyder. Punto.

      Che non vuol dire che ti debba piacere, o che piaccia a me, eh? A me il superman di Snyder lascia un profondo meh già da MoS. In cui però non ho mai trovato il difetto nel "Ehhhhh... ma superman non uccide!" (Cosa peraltro non vera).

      Ripeto: se me dite "quella scena è sbagliata perché c'è uno scavalcamento di campo", ok. Ma sulle scelte della direzione della storia, un'opinione vale l'altra e saranno solo i numeri a decidere.

      ovviamente, IMHO :)

      Elimina
    3. Vedi la risposta sopra.
      Se non ti garba, vado a comprare i pastelli per il disegnino :D

      Elimina
    4. La cosa che stona non è tanto che Batman arrivi ad uccidere in talune situazioni/occasioni.
      Vero che lui stesso si sarebbe risparmiato infiniti problemi lo avesse fatto.

      Ciò che stona è l'uso assolutamente normale che fa delle armi.

      A me la scena che ha colpito di più non è quello sull'aereo o sulla batmobile, ma quello durante il salvataggio di Martha.
      E non parlo della scena finale ma durante il combattimento con gli scagnozzi.
      Ad un certo punto raccoglie un arma (pistola?) e spara ad un po' di loro.
      Questo è irrealistico benchè anche nel fumetto Bruce abbia un'ottima mira e una profonda conoscenza di armi da fuoco di vario genere.

      Elimina
    5. Doc, qui non si tratta di "garbare" o meno la tua risposta.

      E' il concetto che "stona". Se all'epoca del Batman di Burton fosse nata la moda dei cinecomic, quella sarebbe stata la linea WB per tutta la cumpa.

      Continuo a non capire, davvero.
      Disegnamelo:D

      Non mi è davvero chiaro perché stavolta la WB non potrebbe semplicemente aver scelto che la visione del loro universo cinematografico debba essere quella di Snyder.

      O meglio. Posso capire che non ti garbi come direzione, ma perché dovrebbe essere sbagliato decidere che da MoS tutto l'universo DC al cinema sia Snyder Style, al netto di flop, chiaro...

      PS:
      Per LucaS... la scena cui ti riferisci è presa para para da Il Cavaliere Oscuro di Miller. Ma anche nella continuity normale spesso fa sparare tra loro i cattivoni o li utilizza come scudo...

      Elimina
    6. Peraltro la scena del rapimento l'avevano già COPIATA alla grande su Robocop, quando il tizio tiene in ostaggio sindaco e company :)

      Elimina
    7. Lascia stare: ci rinuncio. Continui a fraintendere il discorso e io, al ventesimo commento, non so più come spiegarlo. Fa niente, davvero :)

      Elimina
    8. (dimenticavo: please, stop con il flooding del thread, Fabrizio. Direi che 12 - DODICI - tuoi commenti tipo bastano per far capire quello che pensi di una roba, eh. :D La prossima volta proviamo con tipo due, massimo tre. Ce la puoi fare, ne sono sicuro :D)

      Elimina
    9. Libero di chiudere, visto che sei a "casa tua".

      Provo però un ultimo spiegone sulla mia opinione, che mi dispiace se non riesco almeno a farti capire che non sto semplicemente pestando i piedi per aver ragione. Poi mi taccio :)

      Allora.
      Cito la risposta cui fai riferimento.
      "...Sul perché il fatto che il Batman di Burton uccidesse pesa per me molto meno ho scritto nei commenti sotto la recensione: non usava armi da fuoco (il punto sono soprattutto le mitragliatrici, per un personaggio che da settant'anni odia le armi da fuoco, per una ragione ben precisa)..."

      Che è appunto falso: le aveva sulla batmobile e sul batplano e le usa.
      Addirittura al Joker je spara in mezzo ad una sarca**o di parata in strada con tanto di gente innocente a bordo campo! Che poi lo manca perché è un pippone o perchè voleva solo spaventarlo, vabbè. :)

      "...e quello era il Batman di Burton (che l'ha caratterizzato così perché voleva un film gotico, il più lontano possibile dal Batman mimmo del telefilm), non IL Batman dell'universo cinematografico DC che ci porteremo dietro per anni e anni..."

      Grazie ad una beneamata minc*ia, direbbero alla Sor Bona: all'epoca non esistava nemmeno lontanamente il concetto di "dell'universo cinematografico DC". Ma nemmeno di quello Marvel :)
      Se avessero pensato all'epoca di iniziare un filone, quella sarebbe stata la linea da seguire probabilmente (Come dimostra anche la vicenda di Superman Lives! con Occhio-Di-Triglia Cage).

      "...Qui troppo guerrafondaio appunto, e pochissimo detective"

      E qui ci sta, è un appunto legittimo. personale, ma legittimo. Anche se pure nella continuity tradizionale in diverse occasioni Batman ha radunato gruppi/eserciti di reietti per combattere il crimine.

      "... Ma allora, se il prossimo Uomo-Ragno della Marvel dovesse essere un tipo che se ne sbatte del senso di responsabilità e sputa alle vecchiette andrebbe bene uguale, no? In fondo, si tratterebbe solo di cambiare una delle caratteristiche salienti del personaggio, legata alle sue origini. Che sarà mai? ;)"

      E difatti hai giustamente citato una colonna del personaggio di Spiderman.
      Il discorso delle armi e batman, non è la stessa cosa.

      Come hai detto tu in altri post, il Cavaliere Oscuro degli esordi aveva anche la pistola. Quello di Burton mitragliava, Quello di Miller pure.

      Non è che puoi citare i 70 anni del personaggio come corpo unico solo alla bisogna :P

      A differenza delle grandi responsabilità per parker, il "no weapon" non è il concetto fondante di Batman. E' una parte ad uso e consumo dell'autore di turno.
      La sua colonna portante è l'Ossessione.
      Lo è sempre stata.
      Ossessione per la Giustizia.

      Dici "Eh, ma allora è The Punisher".
      Beh, sì.
      Punisher è infatti un giustiziere spinto all'estremo. Solo che non c'ha i soldi di Thomas Wayne per comprarsi i giocattoli. :)

      A volerla dire tutta, è solo il Batman di Burton ad essere il meno "ossessivo" di tutti.
      Tu dirai "E' quello che ho scritto finora!".
      E infatti non contesto nel merito. :)

      Bon, se hai avuto la pazienza di leggere, bene, altrimenti bene uguale. Ci tenevo a spiegarmi. :D

      Elimina
    10. Postilla:
      C'hai ragione pure te col discorso flooding.

      Però se ad ogni giro me dici che "non hai capito, amen, te faccio il disegnino...", capisci che giocando io "fuori casa" me devo difende come meglio posso :)

      Però, ripeto: è casa tua, ho scritto il mio ultimo spiegone, amen.

      Elimina
    11. Alè, quattordici commenti. Buttiamocene altri due, uno dei quali lungo venti chilometri, dopo che uno ti chiede per cortesia di smetterla. Ma sì. Ti sei "difeso", bene, qualunque cosa voglia dire difendersi, visto che non è una partita e non è che debba vincere qualcuno. Hai ripetuto allo sfinimento il tuo punto di vista. L'ho capito, non lo condivido per niente, ma sarà un problema mio, tutto ok. Ora per piacere butta la tastiera dalla finestra e STOP. Non necessariamente gli altri sono interessati a leggere una vagonata di commenti tuoi tutti uguali e, se uno ti chiede di piantarla e tu continui imperterrito, non è... cortese, ecco. Perciò, per piacere, STOP. Lascia spazio agli altri, la prossima volta sarà mia premura farti notare il flooding in atto un po' prima, così non arriviamo a 14. Magari neanche a 10. Grazie.

      Elimina
  13. Doc ma dei quadri citati da Snyder non diciamo niente?

    RispondiElimina
  14. Una domanda: il tizio che compare nella visione di Batman, contornato di fulmini, non dovrebbe essere Cyborg, invece che Flash? Oppure, ho visto/capito male io?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tizio con i fulmini è Flash, e infatti la cartella sul computer aveva il suo logo. Cyborg è il... uh, cyborg incollato alla parete e ripreso durante gli esperimenti del papà (cartella del file con un logo a forma di C stilizzata, mi sembra).

      Elimina
    2. La scena della cartella sul computer è stata definita come una forzatura, forse in parte lo è stata, io però l'ho apprezzata.

      Quando l'ho vista non ho pensato alla Warner che rincorre Marvel, anzi "me la sono bevuta" e ho pensato: "Ah, quindi Luthor è talmente ossessionato dal non avere poteri che si è andato a spulciare le telecamere di mezzo mondo".

      La cosa puccettosa (ma che gli persono volentieri) è che Lex si è anche disturbato a disegnare i loghetti ..e magari di notte quando nessuno lo vede ci cuce pure le calzamaglie di Aquaman e cumpa. LOL

      Elimina
    3. Sì, è il suo simbolo. Due parole su Cyborg, che come dici nasce come personaggio nuovo e poi colonna dei New Teen Titans, "promosso" dal new 52 in poi come settimo Leaguers, laddove prima quel ruolo era occupato da Martian Manhunter, tolto forse per la ridondanza con il già alieno Superman e magari per aggiungere una quota di colore al team. Sempre recentemente la tecnologia del suo corpo da semplice terrestre è stata legata a quella dei New Gods nel reboot del new52, come appare appunto nel filmato del film. ^^

      Elimina
    4. Gioca pure coi pupazzetti: Lex Lord Casco.

      Elimina
    5. Effettivamente non ci avevo badato, dice bene fresh, l'uso delle icone da parte di Luthor è senza molto senso... evidentemente aveva i grafici interni della lexcorp in un momento di "nullafacentismo" oppure pensava di reclutarli per un suo "supergruppo" magari proprio contro Superman.
      Motivo per cui Diana viene a conoscenza della cosa, un ricatto da parte di Lex.

      Elimina
  15. Ma Snyder ha sempre dimostrato di essere un cazzaro finto-nerd come ce ne sono tanti, fin da Watchmen visto che ha confezionato un film che non si regge da solo visto che cambiando il finale ci sono delle cose che non tornano proprio a livello logico...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche a me ha dato fastidio il finale modificato

      Elimina
    2. Il bello è che poi enuncia il suo "amore" per il fumetto tirando in mezzo Terry Gilliam, al quale dovrebbe inchinarsi e baciargli i piedi, visto che sebbene i film del suddetto possano non piacere a tutti ma il talento che ha nel dito mignolo Snyder non ce l'ha per cinque vite.

      Elimina
  16. Ametto di essere ignorante in generale sul tema ma, a me sta cosa dei costumi sempre più scuri e tristi non piace. Ok, per me Superman è e resterà sempre quello di Reeve perché sono un nostalgico cronico, per quello non mi piace sta cosa del "intristimento costumesco". Capisco che i colori sgargianti fanno troppo anni 80 ma, WW color cacchetta non si può vedere! Due cose due, la WW classica é e resta una gran donna! Ma quando rubano la ruota a Batman nel fumetto, "ci ha" la Lamborghini Countach???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì. La batmobile creata da Norm Breyfogle era ispirata proprio alla Lamborghini Countach. Prima o poi arriva un post tutto dedicato alla Countach, segnatevelo.

      Elimina
    2. Se servono foto:
      http://www.msn.com/it-it/motori/notizie/lamborghini-countach-la-rabbia-e-l%E2%80%99orgoglio/ar-BBr1fW2?ocid=spartandhp#image=BBr1qw9|1

      Elimina
  17. Scusate, capisco il problema di Batman, sono rimasto un po' interdetto anche io quando l'ho visto e sono anche io un po' perplesso dalla scelta. Ci sta parlarne.
    La cosa che però non mi convince in molte cose che ho letto nei commenti qui e sulla recensione è la critica al costume di Wonder Woman. A mio parere, e spero che non sia un'opinione eretica, è solo un adattamento moderno a un costume pensato in altri tempi, in cui le colorazioni decisamente sgargianti non erano evidentemente un problema. Voglio dire, perché ci si lamenta perché wonder woman non ha la vecchia colorazione e non per il blu scuro di Superman al posto del blu più acceso visto in fumetti e vecchi film? O che ne so, la stessa discussione sui colori si potrebbe fare su Wolverine non giallo e nero, sullo stesso Batman tutto nero e non grigio e blu, no? Poi, parlando di costumi, allora potremmo anche parlare del perché abbandonare il modello "calzamaglia" a favore di, come chiamarli, "materiali tecnici".
    Credo che alla fine sulla questione costumi si sia fatto un ragionamento simile a quello che a un certo punto è stato fatto in campo militare: basta con le uniformi colorate e sgargianti figlie della tradizione e dei colori di casate e regni, sì a uniformi che evitano di trasformare i soldati in bersagli colorati ambulanti, semplice praticità. Per i costumi, credo che al posto della praticità si sarà scelt il criterio della "sobrietà", per quanta ne possa avere un supereroe.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me i costumi rivisti ci possono stare, perché alcuni colori (il giallo su tutti) funzionano su carta ma non sullo schermo. Poi il design della singola tutina può essere più o meno convincente: ci son voluti cinque film dell'Uomo-Ragno per tirarne fuori uno che mi piacesse (AS 2), per dire.

      Costume di Wonder Woman: IMHO quello che stona è il fatto che una corazza marroncina è pucciata per tutto il film nel cielo color marroncino dei filtri di Snyder. Marrone su marrone, non il massimo. Sono d'accordo sul fatto che non si potessero usare i colori della bandiera USA (il rosso e il blu ce li ha già Superman, peraltro), ma avrei puntato su una corazza color metallo, più argentea che bronzata.

      Elimina
    2. Concordo, anche se tutto nasce da un bilanciamento di fattori, creato da una visione personale (di regista&costumista) e per tanto condivisibile in toto, in parte, o per nulla.

      Ad esempio è risaputo che Snyder ama una fotografia scura che inevitabilmente si riflette anche sui costumi.

      Ma dici bene, difficilmente c'è chi si "salva" .
      Molte armature di IM cinematografiche sono banali, o sembrano da crimson dynamo (eccesso di rosso) o da rapper (eccesso di oro) quando ho sempre trovato splendide quelle fumettistiche classiche con gli elementi colorati in modo bilanciato ma anche netto.
      Così come trovo anonimo il costume/divisa di Occhio di Falco (anche se è sensata) mentre adattissima quella della Vedova che ha un ruolo ben più "militare" che supereroistico anche se richiama la controparte dei comic solo nel colore.
      Insomma si possono fare analisi su qualsiasi elemento trasposto di questo e di qualsiasi film del genere senza che qualcuno abbia più ragione di altri.

      Elimina
    3. Doc, con l'Uomo Ragno mi fai venire in mente un punto che volevo aggiungere e poi ho dimenticato: cioè che la reinterpretazione per alcuni eroi è decisamente difficile. Spidey è rosso e blu, no way out. Immagino i volatili per diabetici patiti dai costumisti per renderlo meno "fumettaro".
      O Iron Man. Giallo e rosso è dura da gestire.

      Sul punto WW, capisco il tuo punto di vista ora. Non avevo ben inteso che il problema fosse il "tono su tono", mi ero fermato più alla superficie, al fatto che non fosse di 12 colori diversi. ;)

      Infine, curiosità, LucaS: con chi concordi? :)

      Elimina
    4. Sono d'accordo, conta molto il costume di base. Quello giallo e blu di Wolverine non riesci a rigiocartelo mai sullo schermo, per altri (come la Vedova) è molto più semplice. Secondo me hanno fatto un ottimo lavoro con Cap nel suo secondo film (la tutina con scudo blu di The Winter Soldier) e con Thor, che partivano comunque avvantaggiati: taglio militare il primo, medievale e con colori sobri il secondo. Con Batman bella gara, forse il migliore di tutti resta quello di Dead End, il corto arcifamoso di Sandy Collora
      (https://www.youtube.com/watch?v=lBuSUUkLYSg)

      Elimina
    5. Con le cose che hai detto Fabrizio.

      Elimina
    6. beh il giallo potrebbe andare alla grande ... pensa a kill bill !

      a mio avviso Wolverine in giallo potrebbe funzionare ... nel momento in cui non indossa un costume classico, ma qualcosa di strazzato . Altrimento quoto che sarebbi inguardabile

      Elimina
    7. Ahah ok LucaS, non riuscivo a capire con chi concordassi! :)

      Elimina
  18. Doc a me di ricordare Anna "a pecora" Atauei che SPARA co la bat moto. La quale nasce dalla tambler, quindi la tamvler spara. O ricordo male?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricordo anche io la motoretta sparare

      Elimina
    2. yep. ma nello stesso film, scazzottata sul tetto contro gli scagnozzi di Bane, e Batman disarma catwoman con un "no killing" e lei risponde "where's the fun in that".

      Elimina
  19. Be', che ci fosse un certo legame karmico tra Alfred e Holmes si intuiva un pochetto anche dalla sua primissima apparizione.
    Ma probabilmente nell'immaginario pop statunitense l'associazione sudditobritannico—maggiordomo—detectivevittoriano è il risultato di un riflesso automatico irresistibile, tipo Ammazza la vecchia per Roger Rabbit.

    RispondiElimina
  20. Riguardo ai "proiettili di gomma" della batmobile di TDKR, ho sempre pensato che fosse una battuta di Batman...

    RispondiElimina
  21. La mia Wonder Woman è Heather Graham in Scrubs
    https://scontent.cdninstagram.com/hphotos-xfa1/t51.2885-15/s320x320/e15/11380865_532482723574794_1169878680_n.jpg

    RispondiElimina
  22. credo che la storia del sogno con Flash sia riferito alla Mamma di superman, Marta e non a Lois.
    nei film ogni volta che Clark/Supermen ha dei conflitti con i terresti, torna a Smallville a consultarsi con la mamma e non con Lois...Marta è il suo vero equilibrio fra kripton e Terra e il suo equilibrio su cosa sia giusto e cosa sia sbagliato.
    E' proprio Marta che verrà rapita da LEX (scaturendo l'ira cieca di superman) e sarà lei la donna che deve salvare Batman(cosa che determina in maniera così improvvisa il cambio di attitudine verso Superman) Forse il pipistrello, memore del sogno premonitore avuto poco prima, decide di risparmiare superman perchè probabilmente vede un futuro devastante se non avesse agito diversamente.
    Sarebbe quindi questo, e non un caso di semplice omonimia, il tassello determinante nel cambio di attitudine di Batman verso superman...è lì la chiave.Se batman non avesse salvato Marta, superman sarebbe impazzito di rabbia, avrebbe ritenuto Batman colpevole di non averlo aiutato e quindi suo nemico...tutto torna...cavolo sono bravissimo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se Batman non avesse salvato Marta avrebbe infilzato Superman con il giavellotto kriptonitico

      Elimina
    2. Mbè non lo sappiamo..non sono un grande conoscitore di superman ma credo che nel corso degli anni sia stato infilzato con la kriptonite 100 volte senza morirne...e in ogni caso che versione apocalittica del futuro sarebbe stata se fosse morto lì?a prescidere dal salvataggio di lois/marta?una volta ucciso sarebbe morto e bon..risolto!!invece probabilmente la cosa va più oltre di quella scena dove comunuque superman non ha davvero combattuto per uccidere o far male.
      non trovi?

      Elimina
    3. Ah per ci mancherebbe! Quando si tratta di super eroi tutto è possibile!

      Elimina
  23. Avevo bisogno di questo post come l'aria, avevo dei dubbi su alcune cose viste ne film e scrivendolo hai praticamente hai dato risposta a quei quesiti. Il dubbio più grande era l'apparizione del tizio in armatura che avvisava Batman, avevo pensato subito a Flash ma l'armatura mi era sembrata tutto tranne che una possibile corazza del velocista scarlatto. Comunque ho apprezzato tantissimo questa versione di Batman che sembra uscito direttamente da uno dei videogame della rocksteady, sarà ma batman incazzato nero fa bello!! :)
    Aggiungo che la storia degli alfred che in passato sono stati holmes o viceversa è una roba pazzesca, che ci sia dietro un combloddo?? :)

    RispondiElimina
  24. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  25. [ROVINATORE]
    [SPOILER]
    [CHIPIUNEHAPIUNEMETTA]

    Non so se si tratti solo di pareidolia (aka "voglio vedere quello che mi pare"), ma alle 20 cose aggiungerei anche la doppia citazione di Excalibur di Boorman: prima, è il film che proiettano nel cinema di fronte al quale muoiono i genitori di Bruce Wayne (ma il film era vietato ai minori di 15 anni! Errorone!). Poi, lo scontro finale, che si conclude allo stesso modo: con uno dei contendenti trafitto da una lancia che, prima di morire, trafigge l'avversario (ok, non con una spada), su una collina di macerie.
    Supporto grafico: https://plansofatlas.files.wordpress.com/2014/11/excalibur_final_battle_arthur_mordred_percival_1981.jpg

    Sinceramente, comprendo la scelta (sicuramente non casuale) di piazzare Excalibur all'inizio del film solo per affiancarci la scena finale.

    ...e non mi dilungo sui parallelismi cristologici sulla figura del "Re" e Superman, altrimenti il tasso di supercazzola nerd potrebbe risultare eccessivo.. :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'avevo notato anch'io, aggiungici pure che:

      1) L'Excalibur kryptoniana viene recuperata dall'acqua da una "dama" che è Lois.

      2) Doomsday è un figlio "bastardo" di Krypton.

      Elimina
    2. Ho notato il film, ma non l'avevo collegato con il finale. Ottimo spunto, Nk!
      #Escansibur

      Elimina
    3. Veramente si sa già che nella Uncut la famiglia wayne esce da the mark Of Zorro: Excalisbur è solo un "il prossimo venerdì...".

      Si trovano le foto in rete :)

      Elimina
    4. Per inciso, sempre meglio del Sigfrido di Nolan, che veramente ho trovato insulsa come trovata.

      Elimina
  26. Butto qui un'osservazione, tra le curiosità, in quanto faccio riferimento ad un'altra pellicola.

    Solo io trovo che l'interpretazione di Lex Luthor potrebbe essere originale e giustificata, non fosse che sembra in tutto e per tutto il Joker di Ledger?

    Dai capelli in giù.

    RispondiElimina
  27. Bel punt sono andato proprio ieri sera al cinema e oggi un azzeccatissimo "20 cose..."

    Devo confessare che non avevo mai notato l'omonimia tra le 2 madri, hanno fatto bene a giocarsela.

    Il film mi è piaciuto e anche a me il "problema Batman" ha rischiato di rovinarlo.

    Mi sono accorto che alla fine ero gasatissimo, mi dicevo che roba, finalmente Superman Batman e WW al cinema in scene epiche, chemenefrega che non era proprio così, che Lex era più Joker che Lutor, potevano fare meglio ma quarda che roba.
    Per me che leggevo DC e non Marvel è stato più gasante della visione di Avengers.

    RispondiElimina
  28. forse sarò io esagerato, ma secondo me Superman l' han fatto veramente troppo muscoloso, a momenti scoppia. Se guardiamo i fumetti , il personaggio è sì robusto, ma non è Hulk o Jaggernaut. A mio avviso il tratto centrale del fisico di Superman è il fatto di essere ... un dio greco. Quindi un bronzo di Riace e non un colonnello Matrix. Qui invece ( forse per differenziarlo da Batman) pare gonfiato veramente con la pompa...

    complimenti a ben affleck che si è tirato fuori

    e concludo dicendo che Superman col costume nero , il capello zingaro e taschinaro è inguardabilissimo

    meglio superman arcobaleno dopo morto, Meglio anche rosa o fucsia di Superman giostraio anni ' 90.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché non hai visto il Superman disegnato da Ed McGuinness. Una muscolatura... da record.

      /badùm-tsh

      Elimina
  29. Tralasciando l'impossibilità della cosa, dato il rischio di mercato, solo io ho pensato che forse era meglio fare una trilogia, spezzando il film in più parti, visto che i due film della Justice già li fanno e che in BvS pongono già l'accenno su darksider. Spezzi il film come ne il signore degli anelli o lo hobbit e ci fai una storia unica.

    Ma la Tao Okamoto non fa una fine barbina, lasciandoci il grugno nell'esplosione?

    "regola editoriale, che tutti gli autori dovevano rispettare: 'Batman non usa armi da fuoco' "
    No, dai, che cattiveria. Se batman nel film ci avesse messo i proiettili di gomma l'avrei sicuramente preso per il culo. Non ci vai a una festa piena di pistole, se non sei disposto a fare sul serio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A chi è piaciuto il costume di robin? io l'ho trovato un po' troppo nero, per un secondo ho pensato si trattasse di un vecchio costume di batman.

      Elimina
    2. Beh, ma mica servivano i proiettili di gomma pure qui. Sarebbe bastato, per dirne una, non montare le mitragliatrici e limitarsi a tamponare, buttare fuori strada le auto dei villanzoni. Hai un cacchio di carroarmato, puoi farlo. E voilà, Batman che è Batman e non Frank Castle :D

      Elimina
    3. Però con l'effetto rovesciamento, e schinzata del tettuccio sull'asfalto. Bisogna in qualche modo che questi cattivi li conci per le feste per darmi soddisfazione.

      Mi sento leggermente influenzato dal batman di Burton.

      Elimina
    4. "Sarebbe bastato, per dirne una, non montare le mitragliatrici e limitarsi a tamponare..."

      Doc, ma questo non lo ha fatto manco Burton, però... le mitragliatrici so gotiche? :D

      Elimina
    5. Ti sto finendo il disegnino. Arriva, eh ;)

      Elimina
    6. Ahahaha idem!


      E' che sto rispondendo dagli ultimi commenti risalendo la "corrente" :)

      Elimina
    7. Whops! Che sballata è "darkseid"

      Elimina
    8. Davide anche io credevo che fosse un vecchio costume di Batman...

      Elimina
    9. Doc, mi sono permesso di fare io il disegnino.
      Lo trovate qui
      http://www.egoron.net/roba/find_the_differences.jpg

      Elimina
    10. Ah,Però. Affleck sta bene anche nella parte di Punisher.

      Elimina
  30. Ecco una cosa che ho dimenticato di dire. Il product placement fatto da Fiat (FCA per i pdf) è qualcosa di mostruoso. Il minutaggio dedicato alla Jeep Renegade e al davanti del camion con scritto Iveco, non ricordavo qualcosa di così smaccato negli altri cinecomics. Magari sono io che non ci ho fatto caso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se è per quello l'amichetta di Lutor gira con una Thema bianca,in casa di Lex ci sono delle MV Agusta e lui cavalca una splendida Ducati Panigale bianca,e chi ha notato nelle scene desertiche un vecchissimo Fiat 900? Quei micro furgoni che usavano anche i carabinieri.
      Ragazzi ormai è così e francamente visto che è roba "nostra" mi sta bene,meglio di certo che pubblicizzare le Audi TeTesche in Iron Man

      Elimina
    2. Altra cosa la sciura Marta la rapiscono con un Ducato

      Elimina
    3. Sempre meglio che la Turkish Airlines, inserita a forza in una scena inutile giusto perchè è lo sponsor....

      Elimina
    4. Wonder Woman quando va via dalla festa guida un'Alfa 4C

      Elimina
    5. Vero! E chiamala scema...

      Elimina
  31. Altra cosa, il 7° membro potrebbe essere Atom o Blue Beetle. Cosco poco il mondo DC ma sono gli unici che mi vengono in mente ad avere la minima consistenza per avere dello spazio nella Lega della Giustizia.

    RispondiElimina
  32. Personalmente ho letto 2 storie di batman (killing joke e una che non ricordo) e zero di superman quindi ho digerito il problema di batman con le pistole senza problemi (viceversa se vedessi uno spiderman o un devil armato di mitragliatrici griderei allo scandalo)
    Il film mi è piaciuto molto, sopratutto il senso che impotenza che avverte Bruce Wayne a inizio film durante la distruzione della città e che, immagino, ha provato nel combattimento finale con Doomsday quando osserva Superman e WW devastano l'area in lungo in largo e manco si può avvicinare.
    L'unica cosa che mi ha lasciato basito è che Lex conosce l'identità di Superman e apparentemente anche quella di Batman (se non sbaglio cita il ritaglio di giornale mandato a Bruce con scritto "hai lasciato morire la famiglia"). Ecco quello non mi va proprio giù

    RispondiElimina
  33. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  34. Drakkan, se per Cinecomics intendi anche Transformers, quasi tutti i mezzi sono GM (Camaro, Corvette, camionette, suv etc), nei Fast e Furious invece c'è una predominanza di prodotti FCA nella scena a Dubai (ci sono supercar di ogni foggia ma mancano le Lambo facci caso :) ).
    In Bat v Supes la scena iniziale non e' solo uno spottone per il Renegade: ai lati delle strade ci sono SOLO auto FCA: soprattutto Dodge Charger e Chrysler 200. Addirittura si vede una FIAT 500!
    Tra le auto rimaste coinvolte dal crollo della Wayne Tower invece non ci sono auto FCA :)

    RispondiElimina
  35. vorrei aggiungere una 21° cosa ; la Gadot è stata a suo dire istruttrice di fitness per l' esercito israeliano ( è stata donna soldato ) . è stata nell' esercito anche più del minimo sindacale previsto per la leva. Ora detto francamente vista la donna mi sembra abbastanza una cazzata , nel senso che probabilmente non penso l' abbiano fatta sgobbare granchè tipo mulo dell' artiglieria da montagna ,visto che mi pare l' incrocio tra Venere e un lampione . Ormai di foto di soldatesse in costume ne girano e secondo me costoro potrebbero prendere l' acciuga Gadot a pappine senza neanche sudare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  36. Così, un video di YT carino sull'argomento. :D
    https://www.youtube.com/watch?v=NIihUv-JXg4

    RispondiElimina
  37. Non è possibile che, con la formazione della Justice League e quindi trovando una nuova "ragion d'essere" e quindi una certa stabilità, Batman tornerà a scegliere di non uccidere?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. [ROVINATORE]
      A fine film Batman mi è già sembrato più tranquillo vedi mancato marchio a Luthor e discorso a WW.

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  38. Interessante come sempre. Molte cose mi sono più chiare adesso..

    RispondiElimina
  39. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  40. Sarò io dottò, ma Teen Titans Go è tutto fuorché delizioso. Per me rispetto alla precedente serie animata è un cucchiaino di merda, ma son gusti.

    RispondiElimina
  41. A me è piaciuta la nuova versione di Superman in stile Dr.Manhattan.
    Anche Gal Gadot come Wonder Woman non stona e le si perdona l'errore sulle tette delle amazzoni.
    Mi chiedo però perchè continuano ad offrire parti sbagliate a Jason Mamoa? ha fatto quel "coso" di film su Conan e adesso deve fare Aquaman-Abatantuono.

    RispondiElimina
  42. Io avevo letto che il nemico di jla p1 era Brainiac, e che era stato lui a controllare mentalmente Lex.
    Il settimo membro della jla è Lanterna Verde, che comparirà solo a fine film per annunciare il nemico della parte 2: Darkseid.
    Ps
    Non seguendo più la Dc cartacea, mi spiegate perché Cyborg ha rimpiazzato Martian Manhunter?
    So che è così anche nei fumetti, ma non mi spiego il perché. Quota afroamericana obbligatoria?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In Smallville mi pare che Manhunter fosse di colore...

      Elimina
  43. Ricordo di aver letto da qualche parte che il nuovo responsabile della DC (non ricordo se per i film o il fumetto) ritenesse Martian Manhunter un personaggio ridicolo e stupido che detestava. Quindi l'ha voluto rimuovere.

    RispondiElimina
  44. Posso consigliare la visione di questo video che redime quasi tutto il film?
    Occhio è in inglese e occhio il tizio è MOLTO emotivo, ma il film l'ha capito bene.

    https://www.youtube.com/watch?v=rKRmMQaLZz8

    RispondiElimina
  45. Riccardo/Agorick (twitter)31 marzo 2016 11:09

    Finalmente visto al cinema, mercoledì pomeriggio, sala quasi deserta, ottimo per non farsi riempire di commenti risatine e poppecorne al caramello..che dire, tanta carne al fuoco, molto "guarda come son bravo io col rallenty e con le musiche epiche", però super promossi tutti, magari Lois Lane no ecco, certo qualche buco nella sceneggiatura ci sta (come Luthor che sa tutte le identità di tutti ad esempio) e magari meno buio e più luce in futuro; complimenti a FCA che ha inserito pure un Iveco(un I V E C O siori e siori, neanche in "Delitto sull'autostrada" li ho visti così chiaramente :D ) e l'alfa 4C per Wonder Woman (super topolona DC). Rimango in attesa dei seguiti, della Suicide Squad, e magari quel Joker con questo Batman incazzoso ci regaleranno qualche sorpresa (Catwoman non può mancare)

    RispondiElimina
  46. Ho visto il film stasera e ci sono alcune cose che mi hanno fatto storcere il naso a partire da Jesse Eisenberg che l'ho trovato un po' "decentrato" rispetto alla caratterizzazione che mi aspettavo. Gal Gadot la vedevo bene con una spalla più definita, un po' di workout non guastava. Superman mi è piaciuto soprattutto perché è l'umano più umano anche lui in conflitto con se stesso per trovarsi a vivere in un mondo pieno zeppo di caxxoni. Su Jimmy Olsen Snyderuzzo ha toppato da zero a potevo rimanere offeso, me lo fa morire implicando che sia una spia americana... Magari gli facevi spaccare due denti che tanto BvS non è Deadpool e sulla violenza da campo e controcampo ci si poteva giocare di più. Il binomio Barman/Mitragliatrici guasta un po' tutto il film appesantendo le scene. Comunque, per me, fra le scene di violenza peggiori rimane quella in cui si trascina appresso la macchina sbattendosene ampiamente degli occupanti. Neutralizzare i criminali senza ucciderli è IL paradigma del mondo dei supereroi, in fin dei conti, per me, è proprio quella linea di demarcazione che li contraddistingue dai criminali che sono costretti ad affrontare.

    RispondiElimina
  47. magari in questo film Batman è tanto incazzato da arrivare ad utilizzare mezzi che di solito non sarebbero nel suo stile, poi, da qui in poi dato che ha una nuova missione, torna in se. boh... comunque a me è pesato di più che il più grande detective del mondo caschi in una trappola come un pollo...

    RispondiElimina
  48. Snyder ha detto che quello che compare "in sogno" a Bruce è un Flash ma "non sappiamo ancora di quale universo".
    Devo dire che quando ho visto la scena, a me è parso di colore e non l'attore ufficiale di Flash.
    Quindi ho pensato si trattasse di Cyborg, nonostante i lampi che lo circondavano, perché nei fumetti dell'ultimo anno per recuperare il figlio Damian, Batman va proprio su Apocolypse sfruttando le capacità di Cyborg...
    Piccola riflessione: Snyder dice che nel primo film della JLA dovranno riportare in vita Supes ma non è detto che tutto andrà come previsto.
    Unendo questo input ai rumors dell'anno scorso, mi viene da pensare che tornerà in vita ma per qualche "problemino tecnico" il cataFere si scinderà dando origine a Bizarro.
    Lex l'ho trovato un mix del Lex "scienziato pazzo cretino totale" di epoche passate, Joker e Nigma.
    In generale ho apprezzato la diversità di tono della pellicola rispetto agli ormai scontatissimi e amiconi supereroi Marvel, ormai trasformati in macchiette simili tra loro con un canovaccio riciclato in ogni film: eroe simpaticone con espressioni da tromba, un nemico un po' anonimo "in attesa di quello tosto che vi giuro che arriva, prossimamente, tra qualche altro film, mò arriva, aspetta eh, intanto mega esplosioni alla Trasformers".
    Al momento si salva ancora Cap.

    RispondiElimina
  49. da quando guardo teen titans go non ho + rispetto per robin in nessuna delle sue incarnazioni e leggo qualsiasi vignetta di cyborg con la voce di pter griffin. mannaggia

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails