lunedì 29 febbraio 2016

62

Star Wars Episodio II - L'attacco dei cloni (parte 2 di 2)

Star Wars Episodio II riassuntone parte 2
Prosegue l'ingrato compito che ti sei autoinflitto, sciropparti di nuovo e riassuntizzare tutta la trilogia pirla prequel di Star Wars. E così, dopo il riassuntone di Episodio I e la prima parte di quello di Episodio II, tocca oggi alla seconda e ultima parte de L'attacco dei cloni, aka L'attacco di che due coglioni. Che la forza della uallera abbuffata sia con voi [...]

Avevamo lasciato i nostri eroi affaccendati in faccende di diversa natura. Anakin e la senatrice Amidala a trombare in mezzo alle zecche giganti, Obi-Wan cacciato da casa Fett perché preso per un testimone di jedi. Darth Vader Junior e Amidala sono ancora a Varykino, ospiti della nonnina della candeggina. Lei si è vestita tutta sadomaso, once you go jedi you never come back, e ride come una cretina qualunque cosa lui dica. Ormai supertrasgressiva, l'ex regina dice al suo amato Dai, proviamo tutto, facciamoci una pera.
Ma certe cose non ha ancora capito bene come funzionano. I due, comunque, mangiano pochissimo, a) perché sono innamoratissimi, come manco i Righeira, b) perché lui sta seguendo la Dieta Dookun. I suoi colleghi jedi dell'ufficio sono dimagriti un casino, guarda.
Il momento Harmony va avanti e avanti, per decine di minuti, attentando all'apparato riproduttivo di milioni di spettatori maschi in tutto il pianeta. Lui ha un'espressività eccezionale, da grande attore, se utilizziamo come modello di riferimento Rin-Tin-Tin. 
"Farò tutto ciò che mi chiederai", dice lui,
"Comincia col tagliarti quel codino da zingaro delle giostre", gli dice lei, bona come il pne. Subito prima di "Prendimi comunque qui, davanti al caminetto, come in una puntata di Beautiful!"
Intanto su Kamino, il pianeta preferito di chi ama il trekking, Obi-Wan ha salutato pattypravo e sta per tornare sulla sua navetta, dopo aver indossato il travestimento da Padre Maronno.
Siccome però alla scuola jedi c'aveva 8 in Scienziatismo, Obi-Wan decide di mandare un videomessaggio alla delegazione municipale jedi su Coruscant standosene lì, sotto al diluvio.
Il videomessaggio olografico arriva a Yoda e Mace Windu, che stavano vedendo però l'ultima holovhs della p0rnodiva aliena Cholganna Tutta Panna e s'incazzano come bisce.
Intanto (2), su Varekyno, Anakin - ancora infoiato dal pomeriggio - sta cedendo al lato oscuro degli adolescenti. Gli appaiono così in sogno la madre, che gli dice che la stanno ammazzando, e la catechista, la signora Cesira, che gli ricorda che così si va all'inferno e si diventa ciechi.
La mattina dopo, lei si presenta a colazione col capello tutto inselvaggito ma il trucco ancora perfetto perché era di quelli resistenti a tutto, come una groupie campionessa di formula 1 dopo un concerto rock,
e lo sorprende mentre minge dal terrazzino senza mani. Jedi trick.

"Scusa", le dice lui, "ma mo' esco un attimo a comprare le sigarette. Bau".
"Eeeeeeh, sarebbe bellissimo, guarda, ma c'ho un solo casco... l'assicurazione scaduta... all'incrocio per Tatooine ci stanno sempre i caramba, non è possibile ciao, bao".
Intanto (3), su Kamino, Jango Fett, l'uomo col 48 di piede, e suo figlio Boba stanno per fuggire. Jango indossa il casco, anche se diluvia, è notte e non di vede una mazza, perché se no ci fanno la multa i vigili.
Arriva Obi-Wan e parte lo scontro, con padre e figlio che lo cannoneggiano. Ma dopo esser esploso un paio di volte come una lattina piena di miccette, Obi-Wan l'ignifugo contrattacca con un tipico colpo jedi,
il calcio volante uattà alla Bruce Lee. Al termine di un acrobatico duello sotto la pioggia, il villanzone e il villanzino ovviamente fuggono, mentre Obi-Wan, dopo aver perso la spada laser 12 volte, non può far altro che vederli decollare
e lanciare una ragnospia di Peter Parker mentre quelli gli fanno il gesto dell’ombrello in sincrono dal finestrino. Obi-Wan Kenerchia.
Intanto (4), Anakin è arrivato su Tatooine con la signorina Amidala, che gli si è messa nelle orecchie per tre giorni con "La partita di pallone" di Rita Pavone per convincerlo a portarla. Lei, sempre per passare inosservata, si è fatta un mantello con il copridivano di sua madre.
I due vanno da Watto, che nel tempo è diventato un sosia di La Russa. Watto dice loro che Shmi non è più una sua schiava, l’ha venduta a uno che se l’è sposata, prendendola erroneamente per una badante dell’est.
Intanto (5), grazie alla ragnospia al radiofaro che supplisce alla sua incapacità jedi, Obi-Wan ha rintracciato Django. Solo che è quello della dimensione sbagliata: si è preso un paio di pizze in faccia e muto, come la D. Fottuto radiofaro di seconda mano.
Un paio di balzi più tardi, si rimette in scia di Jango e Janghino, la cui astronave è talmente hi-tech e fantascienza che le cinture di sicurezza sono ricavate da un paio di fasce elastiche massaggianti delle televendite. Ma loro ridono, perché sanno essenzialmente che Obi-Wan è un minchia.
Segue UN ALTRO INSEGUIMENTO, un po’ la cifra stilistica del film, se togli i complotti politici ridicoli, i droidi cessi e gli amori adolescenziali da telenovela argentina. Obi-Wan e i Fett si fanno una partitina ad Asteroids e Super Stardust, e lo/il/lu jedi ne esce vivo grazie a una coraggiosa strategia jedi:
si ammuccia dietro a un asteroide muretto.
Intanto (6), su Tatooine, Anakin è tornato a casa e si imbatte in C-3PO, qui in versione nera perché sta attraversando una fase emo.
Anakin e Padmé incontrano quindi Owen Lars e Beru Whitesun, oltre al marito di Shmi, Cliegg Lars. Nessuno vuole dire al signorino Skywalker che fine abbia fatto sua madre, tutti prendono tempo, sembra una puntata di C’è posta per te.
Alla fine gli spiegano che sono stati i predoni Tusken a rapirla, un mese prima. È un momento molto drammatico, sia perché Anakin si rende conto che sua madre potrebbe essere morta, sia perché quell’amarena che gli hanno offerto fa cagare.
Ed ecco il momento cardine di tutta la trilogia: la sofferta trasformazione di Anakin, la lotta interiore tra la Forza e il suo Lato Oscuro. Il che, tradotto nella totale incapacità dell’attore, significa una serie di smorfie di chi sembra più che altro alle prese con un problema intestinale. Lotta interiore in quell'altro senso.
Tanto che nella scena successiva, quando Anakin si congeda da Padmé per andare a caccia dei Tusken, fanno recitare direttamente la sua ombra, che fa una figura più dignitosa.
E va, alla luce del doppio tramonto, ascoltando gli AC/DC a palla e facendo la faccia incazzata, feroce, vendicativa di un anziano a cui hai fregato il numerino dell’eliminacode alla posta.
Intanto (7), Obi-Wan è finito nelle Grotte di Castellana e gli hanno fatto pagare pure il biglietto. “Sconto militari un caz*o, a bellicapelli”, gli ha detto il gioviale custode.
In fondo alla grotta, lì su Geonosis, c’è una fabbrica di droidi di cioccolato gestita dai droidi umpa-lumpa e, soprattutto, ci sono gli artefici del grande complotto:
 il cugino di Mister Freeze, che parla solo coi rutti,
il Conte Dooku, il Vicerè della Confcommercio di Episodio I, Blatter, Platini, Moggi, Giraudo e Salvini.
Intanto (8), Anakin ha trovato i Tusken con un fine stratagemma: ha chiesto a un ottico dove abitassero i tizi che avevano ordinato tutte quelle paia di lenti.
Shmi, ovviamente, è in fin di vita, ma ha aspettato l’arrivo del figlio per schiattare. Anche se sembra stare benissimo, se togli quei due sfregi finti che le hanno fatto in faccia con l’amarena di prima avanzata. “Anakin… strappagli le mutande!”, riesce a dire Shmi al figlio prima di shmorire, citando un celebre film d’autore.
Ancora una volta, Christencoso mostra tutta la caratura delle sue capacità attoriali, dipingendosi in volto l’angoscia, l’orrore e la sofferenza di chi perde un proprio caro in quel modo.
E siccome ‘o zappatore nun sa scorda ‘a mamma, ma il jedi neanche, ad Anakin ci viene l’espressione da bambino ciglione dei Simpson,
va e li ammazza tutti, gridando Chivemmuartu e stufigliiputtana, come Franchino l’autista.
"Maestro Yoda, hai sentito una perturbazione nella forza?", gli chiede Mazza Ventu. “No, problema che è… pesante mangiato”, risponde Yoda, prima di mollarne una di quelle potenti.
Anakin torna a casa dei Lars, dove Padmé cerca di ammansirlo con un latte e menta, e di fargli pensare che c’è altro nella vita, al di là, uh, dei parenti morti per le torture. Ad esempio, il vestito che la senatrice indossa ha un bersaglio che indica esattamente il punto della faccenda. Sulla destra, il latte e menta. Segue, tra una frignata e l’altra, la confessione: “Li ho uccisi tutti, compresi donne e bambini”. La rabbia lo sta ormai trasformando in qualcosa di profondamente diverso

Poi, dopo il funerale di Shmi - per il quale la senatrice Amidala si è vestita di bianco, come la signorina Silvani - arriva un MMS di Obi-Wan, ormai sicuro che l’attentato sia stato ordito dal Vicerè della federazione dei mercanti.
Il Consiglio Jedi annuisce, mentre Palpatine, lì in mezzo, si frega le mani così forte da prendere fuoco.
Jar-Jar, invece, ci prova pure a dire qualcosa, ma viene zittito a sputi e lancio di poppicorni da parte del pubblico.
Obi-Wan viene catturato dagli uomini di Dooku e il Conte lo va a trovare di persona in cella. “Ma io… ti conosco”, dice Obi-Wan.
“Miiiiii’, sono il conte Dhhhracula!”, gli risponde quello, prima che gli facciano lo scherzo della cadrega. Il Conte Duckula spiega a Obi-Wan che la Repubblica è in mano al Signore dei Sith, Darth Sidious.
Nell’assemblea condominiale galattica, intanto (boh, hai perso il conto), Jar Jar ha riaperto bocca, per fare danni. In qualità di supplente di Amidala, sta proponendo che si conferiscano poteri speciali al cancelliere Palpatine. E tutti applaudono felici, come neanche Pernascò quando si faceva confezionare decine di leggi utili a farsi i cazzi suoi o non finire al gabbio.
“Ordino subito un grande esercito della Repubblica”, dice il Cancelliere. “E il digitale terrestre perché devo vendere le tessere di Prezzium. E l’indulto, la legge sulle rogatorie internazionali e tutto il resto. Grazie che mi avete votato, poveri idioti”.
Anakin e Padmé (che è rimasta particolarmente sconvolta dalla ferocia del suo amato, gli ha detto “Cattivino”, prima di tornare a limonare) si lanciano al salvataggio di Obi-Guai.
Va in scena nel frattempo il primo siparietto comico tra C-3PO e R2-D2. Il primo dice che lì è lui il droide che comanda,
l’altro con i suoi fischi gli risponde Sooca, coglione protocollare.
Anakin e Padmé finiscono sui nastri trasportatori della fabbrica dei Tuc giganti.
Parallelamente al siparietto DIVERTENTISSIMO (uh, guarda) alla Charlot di C-3PO che perde la testa, ma tipo che lei era andata là con un sacco di creme dopo sole poi ha preso un casino di sole,
Amidala riesce a superare le presse solo perché in gioventù era campionessa di Prince of Persia e viene salvata dalla fonderia dall’unico vero eroe di tutto il film (R2-D2, ricordiamolo).
Anakin invece distrugge la spada e si fa circondare dai robot e da Jango Fett. Fabbrica 1, jedi 0. Poi uno si chiede perché i jedi si siano estinti.
Prima di esser condotti nell’arena dove verranno messi a morte, i due fidanzatini possono scambiarsi pensieri e parole da baci perugina. “Non aver paura”, le dice lui. “Ma tappati quella bocca, ché sei buono solo contro i Tusken inermi, cuglia”, gli risponde lei. Poi aggiunge: “Non ho paura di morire. Muoio ogni giorno un po’ alla volta, da quando sei tornato”. Grosso modo come i testicoli degli spettatori maschi da quando è iniziato il film.
“Io ti amo”, “Come… mi ami?”, e via così. Due deficienti. Se togli le musiche di John Williams, una puntata di Centovetrine.
L’arena è gremita di mostrilli volanti. Tutti urlano: “Massimo! Massimo! Massimo!”,
ma poi con l’altorparlante spiegano che no, si tratta solo dell’esecuzione dei due jedi fenomeni e di quella tipa, e il pubblico va in carogna e inizia a sfollare. Il Conte Commodooku dà l’ordine, quelli gridano moriminchiuni te salutant, Ridley Scott si fa un paio di risate e l’esecuzione ha inizio.
Scendono in campo i tre mostri, un reek, un acklay e un nexu, la dsoccola di fogna mutante.
Siccome i due jedi sono una coppia di testicoli, è Padmé la prima a liberarsi dalle catene grazie a una delle 12 milioni di forcine per capelli che porta normalmente in testa.
Dopo un’emozionante lotta coreografata dalla maestra Titina, insegnante zoppa che organizza i balletti della seconda elementare di una scuola pugliese, Anakin doma il toro loco, stende la pantegana e dice ad Amidala: “Amidala, scendi, ché c’ho un toro sotto le mutande”.
E quella si tuffa sulla sella, a GAMBE APERTE, da cinque metri d’altezza. Oplà. Pciù, grazie, mio eroe ammazzabambini.
Ora, siccome i tre umani (compreso Obi-Wan Caghella, ché si è dato alla fuga) sono riusciti a stendere due dei tre mostri (lo scarrafone verde multizampe è ancora vivo e Vegeta), vengono premiati… con un tipo di esecuzione diversa. In un attimo sono circondati infatti dalle guardie robot. Genio di un Lucas.
Ma poi c’è quest’altro sviluppo coraggiosissimo dal punto di vista della trama, questo azzardo narrativo che Lucas: arriva la cavalleria.
Scatta un rissone pazzesco tra jedi e robot,
mentre Amidala la protomaiala si impadronisce della cavalcatura di un cocchio
Scende nell’arena anche Jango Fett, giusto per abbattere il torosauro e quindi dare una mano ai jedi (un altro fenomeno di arguzia).
Mazzarello Windu, essendo un galantuomo, lo ringrazia decollandolo. Peccato, con quel Q.I. a una cifra sarebbe stato un grande jedi.
Mentre R2-D2 salva ANCHE C-3PO, chiedendo se debba innestarsi anche una scopa nel tubo di scarico e ramazzare l'arena,
i robot hanno la meglio sulla eterogenea banda di pezzenti capriolettanti muniti di spadina luminosa,
NONOSTANTE anche i droidi massicci di Dooku cerchino di dar loro pietosamente una mano, spazzando via a cazzotti i loro compagni di squadra ridicoli, i droidi con la testa a parafango di Episodio I.
Ma quando i jedi sembrano ormai spacciati, Dookumentario fa fermare i droidi con un gesto della mano. “Che cosa succede?”, chiede Obi-Wan.
“Fine primo tempo. Nell’intervallo, karaoke, linea retta che divide il se, il why e il because”.
Ma grazie a un’altra finezza narrativa di Lucas, arriva la SECONDA CAVALLERIA, Yoda con un esercito di cloni. I droidi vengono cannoneggiati e fatti a pezzi, i jedi superstiti tratti in salvo. In fretta, che il Maestro Yoda deve tornare al suo filmino zozzo.
Il piccolo Boba trova il casco (presumibilmente con la capoccia ancora dentro) di suo padre e medita vendetta. L’onore della sua famiglia sarà rispettato: “Accà nisciuno è Fett”, dice.
Poco distante da lì, infuria la battaglia campale tra le forze dei droidi e i cloni guidati dai jedi. Battaglia che è probabilmente la cosa migliore del film, non fosse altro per il contrasto con quella analoga di Episodio I: qui almeno non è tutto color cacca, alcuni veicoli (come i camminatori AT-TE dei cloni) sono fighi e non ci sono quei dannati gungan.
I mercanti abbandonano Dooku dicendogli Arukù, ma il vecchio Conte transilvano prende con sé i dati per il suo oscuro signore (un progetto vincente, a prova di bomba, chiamato Morte Nera) e scappa anch’egli,
in sella a un motorino della Tomos truccato.
Anakin, Obi-Wan e Padmé lo inseguono, ma la senatrice vola di sotto e i due jedi iniziano a litigare. Il giovane vuole correre in suo aiuto, Obi-Wan gli ricorda che viene prima il dovere, devono inseguire Dracula.
Lo attaccano in due (contro un anziano! Vergogna),
ma quello spazza via Obi-Wan in tre secondi e mozza la mano destra ad Anakin. Diventerà una tradizione di famiglia. C’è una sola cosa che può fermare questo anziano, più determinato di un pensionato che vuole andare a vedere i nuovi lavori in corso nonostante lo sciopero dei tram:
un altro anziano.
I due iniziano una furibonda partita a bocce. Poi, naturalmente, litigano, ché nessuno riesce a capire quale sfera sia più vicina al boccino, per problemi di cataratta, e allora si insultano
 e passano alle spade laser, come quei giovani drogati lì privi di sensi.
Ed è proprio per salvare quelle due nerchie che Yoda si lascia sfuggire il suo vecchio padawan Dooku. Riassumendo: non sono corsi ad aiutare Padmé (che in loro assenza se l’è cavata benissimo da sola, ovvio), perché dovevano fermare Dooku. Solo che proprio a causa loro, Yoda (che se la sarebbe cavata benissimo da solo, ovvio) non ha potuto stendere il Conte. Beeeeeella lì, Obi-uà.
“Dove la porto, signò?”, “Piazza Matteotti, stanno ancora scavando con le ruspe. Presto”.
 Dooku fugge così a Villanzonelandia, che ovviamente è tutta viola,
e incontra il suo oscuro signore, Darth Sidious, che è ovviamente Palpatine. Solo che tra loro si chiamano così, Darth Sidious, Darth Tyranus, perché la sera giocano in coop agli sparaspara della pleistescio.
A Coruscant, nel frattempo, Obi-Wan sta parlando con Mace Windu e gli dice di non credere alle parole di Dooku: non è possibile che Sidious stia controllando il senato.
“Perché ricordami nei jedi preso ti abbiamo, alla pastorizia sottraendoti”, gli chiede Yoda, spazientito. “Cominciata la guerra dei cloni è. E ora prendere un caffè al bar giù vammi, idiota capellone”.
Anakin e Padmé coronano intanto (infinito) in gran segreto il loro sogno d’amore da Centovetrine
“A quale dito finto devo mettere l’anello, amore?”, “Vaffanculo, tesò”. Il vestito di lei sembra ottenuto da un copriletto perché… la costumista lo tirò fuori da un copriletto.
Ma il dado ormai è tratto, la fine della Repubblica è vicina e i cloni in parata possono intonare il loro terrificante canto di guerra:


 
Star Wars - Episodio II: L'attacco dei cloni
Recensito da: DocManhattan Data: Feb 29 2016
Voto: 2,5

62 commenti:

  1. Oooooo è arrivata la recensione due di due! Con le pere volanti!
    Potevano sfruttare meglio le potenzialità di una storia simile... Occasione sprecata secondo me

    RispondiElimina
  2. "E quella si tuffa sulla sella, a GAMBE APERTE, da cinque metri d’altezza."

    Basta queso a renderlo il peggiore film della serie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ci credo che nell' episodio successivo muore : ernia multipla probabilmente.

      Elimina
    2. Son d'accordo con voi (non esiste una terra...)
      Questo è il peggiore in assoluto. Meglio il piattume di Episodio I che le stronz**e di questo film
      Episodio III però non lo butto via con l'acqua sporca. A me piace (tranne il Nuooooooo di Darth Wader)

      Elimina
    3. A rigore il salto da cinque metri non è necessariamente un problema. Mica siamo sulla Terra. Se l'accelerazione di gravità di quel pianeta è, diciamo, a livello di Marte, la Padmè può benissimo saltellare a gambe aperte senza troppo farsi male ;-)

      Elimina
  3. Persino peggio della prima parte e ce ne vuole :D
    Ma il voto finale, 2.5... è in decimi, giusto? Mica in Olivione...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe 1.5. Il voto in più è per gli AT-TE e le risate dello scoppiazzo gladiatorico. E per le risate mente quello abbaia, chiaro.

      Elimina
    2. Approfitto per innalzare una lode alla Oliviona per il vestito indossato ieri sera sul Red Carpet.

      Elimina
    3. [IMG]http://www.gotceleb.com/wp-content/uploads/photos/olivia-wilde/2016-academy-awards-in-hollywood/Olivia-Wilde:-2016-Oscars--02-300x420.jpg[/IMG]
      Santa ieri.

      Elimina
    4. !!! Chapeau
      Doc ma i druidi per caso erano droidi? E a un certo punto c'è un oima che non mi quadra... "prima"?
      Fine precisinate...

      Elimina
    5. Sono Pazzi Questi Repubblicani :-)

      Elimina
  4. RD-D2 si dimostra ancora il più temibile guerriero della Galassia.

    RispondiElimina
  5. la furibonda partita a bocce tra Yoda e Dooku mi ha fatto sbruotflare sulla tastiera :D

    RispondiElimina
  6. Ah ah ah recensione spettacolare, ma quanto? 240! Chi? Boba!

    RispondiElimina
  7. Al "Nazi Dog" ho piantato una ghignata che mi hanno sentito due uffici più in là...e in quello subito vicino ho il capo, non so se.
    Niente questi Riassuntoni sul lavoro non li posso più leggere, come le rece a fumetti del Leo: licenziamento dietro l'angolo per divertimento inopportuno.

    Che film della meenchia, continuo a non capire quale mi schifi di più, tra questo e Episodio I...

    RispondiElimina
  8. andrea FRM ferrazzoli29 febbraio 2016 11:50

    Oddio Super Stardust, che m'hai ricordato! Uno degli ultimi giochi "nuovi" che giocai, prima del periodo di buio e ancora prima di ricominciare con gli emulatori su pc!
    Vabbe', ma questo e' il sito degli attacchi Mariomerola a tradimento, dovevo sospettarlo...

    RispondiElimina
  9. andrea FRM ferrazzoli29 febbraio 2016 11:55

    "caruso, strappagli le mutande... LE MUTAAANDEEE, CARUSO! STRAPPAGLI LE MUTANDE!!"
    "caruso, ma che fai?" "scusa amore, domani te le ricompro"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A questa citazione sono morto, e il bello è che "Caruso Pascoski di padre polacco" in molti siti di critica ha un punteggio giustamente più alto di Episodio II.

      Elimina
    2. Bé, come film sta su un altro pianeta...

      Elimina
  10. Film davvero che mi ha irritato... cioè... hanno rivalutato questo e la Minaccia Fantasma dopo Episodio VII... che tristezza. Certi personaggi ignobili non saprebbero distinguere un film di Monicelli da uno di Vanzina... Ma nemmeno un 2001 di Kubrick da un film di fietoscienza della Asylum...

    Comunque se c'è in effetti una cosa che ho notato nei film harmony americani in effetti è proprio che se mangi più di un quarto di boccone e non butti via l'intera cena sei una merda che non chiaverà mai nella vita. Poi fa niente che stanno mezz'ora di film a parlare di stronzate cui non interessa nessuno, almeno trombassero lì sulla tavola... manco quello...

    RispondiElimina
  11. "Obi-Wan ha salutato pattypravo e sta per tornare sulla sua navetta, dopo aver indossato il travestimento da Padre Maronno."
    Best line ever xD

    RispondiElimina
  12. L'amore ai tempi delle pere volanti...

    RispondiElimina
  13. e' meglio la (tua) recensione del film...

    RispondiElimina
  14. vedere sto film comunque è stato davvero farsi male 2.0 :D :D :D

    RispondiElimina
  15. Avevo rimosso la maggior parte delle scene di questo film.
    Qualche idea qua e lá poteva essere interessante, ma lo sviluppo della trama é decisamente allucinante e la noia una costante di fondo, tanto che anche in quelle poche scene vorresti sperare che si riprenda ma non ci credi mai fino in fondo.
    Che poi non ho mai capito com'é che tutti i cloni sono cloni del cacciatore di taglie piú abile dell'intera galassia dopo Lobo e poi rimediano una figuraccia dietro l'altra...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E da cosa si evince che Jango sia il migliore e non il primo cacciatore trovato da Dooku sulle pagine gialle?

      Elimina
    2. Lol.
      Mi pare lo dicessero in questo film che [D]Jango Fett era un mezzo fenomeno, a ben pensarci sia lui che il figlio-clone fanno una fine abbastanza misera, ma niente a paragone della facilitá estrema con cui cadono i trooper...

      Elimina
    3. magari le taglie le pagavano in bond greci e i migliori guerrieri della galassia avevano cambiato mestiere ...

      Elimina
    4. In realtà in questo film e in ep 3 ci cloni se la cavano abbastanza, sono i tropper della saga classica che dopo la famosa frase di Obi Uan "solo le truppe d'assalto imperiali hanno questa precisione" non sono più riuscite a centrare un banta da 2 metri di distanza. Ma questo Ben Kenobi fusse stato nu poco iettatore?

      Elimina
  16. Puoi fare un film di merda, solo che poi ci piazzi quel duello. Drac ehm Christopher Lee Sith che fa sucare il dinamico duo e subito dopo si batte in duello col nanetto verde rimane una delle massime vette della saga.

    e non fa niente per il resto, per quell'attore cane, per la cgi brutta, per tutto tutto tutto. c'è il carisma nero del conte dooku e basta questo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La classe non é acqua e Dracula il villanzone lo sapeva fare piuttosto bene.
      Peccato sia da buttare quasi tutto il resto...

      Elimina
    2. proprio dalla figaggine assoluta di cristopher lee emerge la sua inadeguatezza al ruolo... non me lo vedo Padowan (PD) di nessuno ! Un conto è Saruman , che pur essendo cattivo di serie B , è stregone di serie A, ed in fin dei conti non è totalmetne obbediente all' Oscuro Signore ; un conto è il conte Dooku che fa lo Iacchetti con Greggio Palpatine.

      Elimina
  17. "Blatter, Platini, Moggi, Giraudo e Salvini."

    e La Russa...

    RispondiElimina
  18. Meraviglioso come sempre!
    Unico appunto da p.d.f.: la citazione corretta è "Strappagli la filanca delle mutande!"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello lo dice dopo. Prima il babbo ripete più volte "Strappagli le mutande". Minuto 0:56
      https://www.youtube.com/watch?v=1aad6pQrwcU

      Elimina
  19. Il secondo tempo dell'episodio è meglio del precedente... Almeno non mi annoia!

    RispondiElimina
  20. "[...] Solo che tra loro si chiamano così, Darth Sidious, Darth Tyranus, perché la sera giocano in coop agli sparaspara della pleistescio."
    Un po' come i papi.

    Ad oggi, l'unico film visto al cinema durante il quale mi sono addormentato.

    RispondiElimina
  21. Primo riassuntone che non sono riuscito a leggere fino in fondo. Rido dei tuoi scritti ma subito dopo m'incazzo fuori misura per le immagini irritanti. Lo finirò a rate. Provo una così bruciante sensazione di vergogna ed imbarazzo guardando l'opera di Lucas, anche solo per fotogrammi isolati , che aprirei un' inchiesta per associazione a delinquere per chiunque abbia lavorato per questo schifo o lo abbia finanziato anche solo col pensiero . Me stesso compreso che ,da povero fesso, lo guardai al cinema. Veramente insopportabile , un film più plastificato del sorriso di sappiamo chi .
    Approposito, Doc, ti ringraziamo : anche tu sei sceso in campo ( pieno di letame) per recensire questo schifo : lo hai fatto per noi .

    Ora per ringraziarti come minimo dobbiamo preparare un kickstarter per recapitarti un tir di igieniste dentali con la quarta di polipropilene direttamente sotto casa .

    RispondiElimina
  22. Casualmente nell'arena a padme si strappa il vestito in modo strategico per mostrare il pancino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non esiste il caso, esiste la Forza.

      Elimina
    2. Avessero puntato al mercato PG18 chissà cosa si sarebbe strappato ...

      in questo caso forse qualcosa del film si sarebbe anche salvato !!!

      Elimina
    3. Uno strappo talmente credibile come strappo che sembra lo abbiano fatto con le forbici. Facendo pure l'orlo.

      Elimina
    4. infatti hai ragione... ma visto strappo più ridicolo o improbabile !

      Elimina
    5. Lo notai anch'io, con taglio strategico a giro vita, strappato con una zampata di simil-tigre, ma neanche la minima scalfittura sulla pelle...

      Elimina
    6. A ben vedere, qualcosina di scalfittura sulla pelle c'è...
      https://2.bp.blogspot.com/-Glspg3UwrBs/VtPXkchU_eI/AAAAAAABjUc/sGntldQjkLc/s1600/96-Star-Wars-Episodio-II-riassuntone-parte-2.jpg

      Elimina
    7. Alla faccia della scalfitura. Quando si è presa nella schiena la zampata del simpatico micione ho avuto male per lei.

      Elimina
  23. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  24. La seconda parte dell'episodiodue è comunque più accettabile della prima che proponeva un misto di "arma letale" futuribile e controcampi dell'amore con tanto di MuZecche sullo sfondo. Qui almento c'è anche un po d'azione, Yoda che s'incazza e spadalasa con dracula; L'arena; La truppa di Jedi incazzata; Un Cyboarg Sith con spade laser rotanti e un calcio wattà!!! Che manco ricordavo. Dai, anche se stiamo sul fondo del pozzo, un tentativo di risalita c'è (anche se non è abbastanza...).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. secondo me la centovetrinate lo affossano senza possibilità.. e al duello di yoda mancavano le fatality e poi sembrava soul calibur !

      Elimina
    2. Il cyborg sith con spade rotanti non è in episodio 3?

      Elimina
  25. Incredibile. Questo film lo ricordavo (vagamente) fino alla fine del primo riassunto. Di questa seconda parte, buio totale, tanto che pensavo che la storia si concludesse con i due piccioncini sul lago di Como. Probabilmente mi sono addormentato clamorosamente e ho fatto un cortocircuito con la scena finale del matrimonio.
    Però il combattimento di Yoda me lo ricordavo. Non ricordavo contro chi combattesse ed ero convinto fosse successo in ep. 1, però me lo ricordavo oh.
    E anche la scena dell'arena mi ricorda qualcosa, probabilmente lì ho avuto un micro-risveglio.

    Il terzo film non l'ho mai visto, nè al cinema nè a casa, non ce l'ho fatta... Aspetto la recensione del Doc per scoprire di che parlava :D

    RispondiElimina
  26. ahahahah....eeehhh... ma quanto ridere...

    RispondiElimina
  27. sono preoccupato, doc, se hai preferito fare i riassuntoni di questa ciofeca prima di quelli classici di GoT vuol dire che quest'ultima ti è proprio andata in odio...!

    RispondiElimina
  28. I Cloni erano dell'autoscuola AutoPuglia! E questo spiega Frengo.

    RispondiElimina
  29. te l'ha mai detto nessuno che sei un eroe? Io non ho mai avuto il coraggio di riguardare questo film, mi sento debitore...

    RispondiElimina
  30. Recensione Magistrale... Come sciupare una saga incentrandola su un attore incapace, se la gioca con Brandon Routh, se non si hanno più loro notizie cinematografiche non è un male

    RispondiElimina
  31. Doc Santo, in questo caso dopo la recenZione anche Martire, subito.

    RispondiElimina
  32. IMHO Il peggior film della saga insieme all'episodio 7 anche se per motivi diversissimi. In questo caso il problema sta a) nel protagonista, b) nella trama intrigante come una seduta dal dentista c) nei dialoghi amorosi che sono da suicidio immediato. Qualche momento notevole come la battaglia finale e lo scontro tra Obi Wan e Jango Fett nel campo di asteoridi.
    C'è da dire che Natalie Portman in versione sadomaso è una gnocca da paura.

    RispondiElimina
  33. Come direbbe il maestro Renè Ferretti:"Cane!Cagnaccio Maledetto!"

    RispondiElimina
  34. Lo so che te lo dicono tutte le volte, ma.... best riassuntone ever and ever!!

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails