lunedì 21 dicembre 2015

244

Star Wars: Il risveglio della Forza - considerazioni a (semi)freddo [SPOILER]

No, la recensione di Star Wars: Il risveglio della Forza non ti è bastata per esprimere tutto quello che c'avevi in testa dopo aver visto il film. C'era bisogno di tornare a parlarne, a (semi)freddo, però liberamente, mettendo da parte il patema spoiler. Quelle che seguono, perciò, sono delle considerazioni aggiuntive sui personaggi e il loro mondo, e tutto il presente post e i suoi commenti ricadono sotto un unico, gigantesco tag [SPOILER/ROVINATORE]. Se non avete già visto il film, ripassate dopo averlo fatto. L'avete già visto? Avete ancora voglia di parlarne? Perfetto, da quella parte [...]
REY
Hai già scritto quanto la Rey di Daisy Ridley sia un personaggio fantastico, oltre che una topa astrale. Un'eroina d'azione tosta, motivata, interpretata da un'attrice che non ha seguito corsi di recitazione per corrispondenza e risulta credibile qualunque cosa faccia. Già, ma come fa Rey a padroneggiare la Forza in quattro e quattr'occhio? A combattere alla pari con il villanzone del film, un'oretta dopo aver preso in mano per la prima volta una spada laser? Sul duello con Kylo Uomo torniamo dopo, concentriamoci un attimo su Rey. La domanda è: siamo sicuri che fosse la prima volta? La risposta è: boh. Chi ce lo dice.
Sappiamo solo che da bambina Rey è stata abbandonata su Jakku, e che nel frattempo ha imparato a menare le mani e a usare un bastone meglio di Donatello delle Turtles. Null'altro. Se Luke è davvero suo padre, come dicono tutti, vuoi che non abbia controllato se la figlia aveva ereditato un po' della magia di famiglia? E se Luke è davvero suo padre, perché l'ha mollata su Jakku? Basta il disgusto e lo scoramento per un discepolo traviato dal lato oscuro a farti abbandonare tua figlia in un buco di coolo dell'universo? Forse voleva solo proteggerla... e, nel caso, da chi? Basterebbe sapere come interpretare quello sguardo sibillino di Luke quando, a fine film, se la ritrova davanti. Stupore? Paura? Non ci rompete ché sto facendo la settimana tatooinistica? Sia quel che sia, in Episodio VIII conosceremo la verità. E non è detto che gli schieramenti buoni vs villanzoni restino gli stessi fino alla fine...
FINN
Altro personaggio apprezzato praticamente da tutti, se togli razzisti dimmerda e altra feccia nazi dell'Internet che dovrebbe farsi una gita di 14mila anni in una galassia lontana lontana. A John Boyega riesce benissimo la parte del cazzone simpa, il nuovo arrivato pasticcione, l'Uomo-Ragno che fa le battute ma un po' si caga in mano quando i Vendicatori devono affrontare una nemesi cosmica. Ecco, più che farti inarcare le sopracciglia lo scontro Rey/Kylo, è il fatto che quest'ultimo non tagli in due Finn dopo tre secondi ad averti fatto schizzare alle stelle il vabbè-o-metro. Mai impugnata una spada laser > schermitore quasi decente. Alla fine abbiamo comunque capito a che diavolo servisse quell'elsa laser: a bucare la spalla del nemico dopo una parata. Sagace. Finn hai come idea che buono lo resterà comunque fino alla fine, al riparo da qualsiasi turn-heel sorpresona: troppo cazzone, in senso buono.
KYLO REN
Ed eccoci di nuovo qui, al grosso equivoco Kylo Ren. Un equivoco coltivato da Abrams e Disney, facendoci credere per mesi che Kylo fosse un cattivo tutto d'un pezzo come Darth Vader, o al massimo tutto in due pezzi come Darth Maul (ahah). Un altro villanzone freak mascherato come Grievous, con maschera badassica e pose scalciaculo. Kylo Ren invece non è, evidentemente e volutamente, nulla di questo.
È solo un ragazzo, un cattivo in divenire, un tizio che quando si leva la maschera (che porta per darsi un tono, non avendone di fatto alcun bisogno) perde ogni sua sicurezza e sfoga le proprie frustrazioni su quello che gli capita sotto mano. Arriva sulla scena facendo il superguappo, fermando le laserate a mezz'aria, ordinando ai suoi soldatini di aggidere tutti,
ma sotto quella maschera c'è una faccia da tonno. E sì, c'abbiamo riso tutti. Il trota, Pippo Franco, una versione live action di Alfred E. Neuman, la  mascotte di Mad (oh, è uguale). Ma questo tizio in nero è prima di ogni altra cosa, ora che lo sappiamo, Ben Solo: il figlio di Han e Leia, una mela rotolata lontano dall'albero e alla ricerca di un suo posto nel mondo. Paradossalmente capace di risolvere i suoi dilemmi morali solo quando, uccidendo il padre, capisce di poter continuare a percorrere la via giusta. Cioè quella sbagliata. Si può discutere della faccia, del suo naso e delle sue orecchie, ma se si considera la funzione affidata a questo personaggio, il suo ruolo di nemesi wannabe e non già fatta e finita, è necessario guardarlo e valutarlo sotto una luce diversa. Son tutti buoni a dire che non è Darth Vader, ma il fatto è che il primo a dire e pensare di non valere un pezzo di mantello del nonno è lui stesso: sta studiando per, e implora il feticcio del nonno di dargli una mano con in compiti o al massimo fargli la pastetta col preside. Solo il tempo ci dirà se ce la fa o lo rimandano a settembre.
POE DAMERON
L'Oscar Isaac del riuscito Ex Machina e futuro Apocalisse nel nuovo film degli X-Men, qui nel ruolo di nuovo pilota simpa e scavezzacollo, di Han Solo 2.0. Dopo la prima parte del film, esaurita la sua funzione di salva-Finn, scivola sullo sfondo e ci rimane per il resto della pellicola. Tornerà sotto i riflettori nel prossimo Episodio? Sì, dai. Se lo merita, no?
BB-8
Qui poco da aggiungere a quanto scritto nella recensione. BB-8 il droide pallonedimaradò è meraviglioso. Il like con l'accendigas ti ha fatto ribaltare sulla poltroncina, e il suo aspetto vissuto, quell'insieme di graffi e abrasioni da, uh, palla che rotola in un cacchio di deserto, contribuisce benissimo al feeling concreto, sporco, lowfi (per quanto lowfi possa essere un mondo con gli incrociatori spaziali e l'hyperdrive) del film. Una boccata d'aria vecchia freschissima, dopo la freddezza della CGI ubiqua della trilogia prequel.
HAN SOLO
E qui si piange. Lo sapevi tu, lo sapevano tutti, appena ha messo piede su quel ponte, che il vecchio Han non ne sarebbe uscito vivo. Perché era necessario far percorrere a suo figlio un altro passo verso la deminchiettizzazione. Perché lo stesso Ford non voleva tirare la rimpatriata troppo per le lunghe. Perché era necessario passare il testimone a una nuova generazione di eroi, non concentrarsi sulla vecchia. Pensavate fosse un caso che Luke appaia solo alla fine e non dica mezza parola? Lo sapevi che sarebbe successo, però minchia, che botta. Hai trascorso anni e anni a immaginare come sarebbe stato se, e quando lui e Chewbe sono tornati sullo schermo, eri a casa. Eravate tutti a casa. Troppo bello vederli di nuovo alle prese con i loro battibecchi nel momento sbagliato, troppo bello vedere che il tempo aveva fatto invecchiare quel vecchio filibustiere e il suo inseparabile pard, ma non aveva intaccato il loro spirito. E poi succede che vedi uno degli eroi più fighi di sempre, il bassista carismatico stellare definitivo, ritrovarsi con un problema di ulcera da laser grave. Il magone, per tutto il resto del film, non t'ha mollato più.
PRIMO ORDINE
Morto l'Impero di Palpatine, ecco il Primo Ordine del Leader Supremo Snoke: queste dittature, tagli una testa e ne spunta subito un'altra. Sarà per questo che gli assaltatori in parata fanno il saluto dell'Hydra. L'organizzazione lascia ancora molto a desiderare e, diciamolo subito, l'idea di creare il pianeta assassino e farselo distruggere nel solito modo è una mimmata considerevole. Il reboot, già visto due volte, aricopioni, eccetera eccetera: se avete letto rant vergati tutti in maiuscolo da fan delusi ed esagitati, negli ultimi quattro giorni, si parlava sicuro anche di questo.
Cosa ne pensi te? Che un'idea diversa sarebbe stata gradita, sì. Ma il punto che in molte discussioni non ti sembra venga messo bene a fuoco è che Abrams e Lawrence Kasdan (sceneggiatore, ricordiamolo, del film più bello di tutta la saga, L'impero colpisce ancora) non hanno tentato solo la furbata ammiccante perché non avevano un'idea migliore. Il concetto, fin troppo esplicito (lo ripete anche Poe durante l'assalto, sottolineando come un punto debole queste macchine di morte imperiali ce l'abbiano sempre) è che la storia si ripete. I corsi e ricorsi. La nuova saga riprende da dove si era fermata la vecchia, perché questa è prima di tutto una saga fantasy ambientata nello spazio, una storia di principesse, cavalieri neri e prodi paladini con spada laser e ronzini alaX. Con i suoi schemi e le sue ciclicità. E sì, anche con degli sceriffi di Nottingham perennemente stupidi. Detto questo, precisato che c'è una bella differenza tra il mimmo involontario e quello voluto, un sacco di gente resta incazzata comunque per il riciclo. E pace, temi non si possa fare nulla per placarli. A te, personalmente, se un film piace per tutta una serie di ragioni (e qui sono tante), anche un elemento mimmo non ti sposta più di tanto il giudizio. Hai goduto così tanto, davanti a questo nuovo Star Wars, che la minaccia avrebbe potuto essere anche un hutt gigantesco con la dissenteria esplosiva. Gran bella immagine se stavate prendendo il caffè, nevvero?
In attesa di capire chi diavolo sia Snoke, con le sue proiezioni giganti da leader complessato per l'altezza che si mette le scarpe con i rialzini e sale sempre su uno scalino prima di una foto di gruppo, ai suoi ordini non c'è solo Kylo, ma anche il generaletto Hux: il roscio Domhnall Gleeson, anche lui visto in Ex Machina, negli Harry Cosi e in un frappo di altri film, e qui con faccia sufficientemente da pazzo omicida nazista. C'è competizione tra i due, c'è tensione, magari c'è pure dell'ammore, chi ce lo dice.
C'è poi il discorso di Capitan Phasma, che sembrava destinata a un ruolo di primo piano e invece un sacco di gente non ha nemmeno capito che sotto il casco c'è una donna. Gwendoline Christie, la Brienne di Game of Thrones. Ora, qualcuno crede possibile che abbiano ingaggiato un'attrice così popolare per non mostrarne mai il volto? Qualcuno crede possibile che non troverà il modo di uscire viva da quel compattatore? Non sarebbe neanche la prima...
Parlando di volti noti, tra parentesi, Simon Pegg era nascosto sotto il mascherone del robivecchi stronzo di Jakku, Unkar Plutt.
LEIA
Com'è invecchiata la principessa. Eh, oh, son passati pure quasi quarant'anni. Grazie al gigante di Hoth Ciccio.
Di foto nel mitico, mitologico costume da schiava di Jabba ne vedrete in giro sempre meno, ché a Disney non piace ricordare di aver comprato, con tutto il pacchetto, anche questo. È un costume sessista, dice, ed è vero, intendiamoci. Ma è anche una sacra icona pagana dell'immaginario nerd, e non si tocca. No, tranquilli nerd americani amanti del vintage: c'è scritto non si tocca, non non ci si tocca. Ci fosse stato ancora Lucas, alla prima riedizione in 4K della saga le rifilava uno scafandro in ghisa e un collare wireless, e ciao. Qualcuno ha sottolineato come sia strano che la principessa non stia lì a piangere il suo ex marito appena passato a miglior vita, ma Leia è sempre stata così: una stronza insensibile, diciamolo. Vogliamo proprio ricordare quanto gliene sia fregato (zero) della distruzione DEL SUO INTERO PIANETA nel primo film?
JJ JONAH JUMPIN JIMMY ABRAMS
Il suo, l'omino carrarmato, l'ha fatto. Ha rimesso in pista la saga, gettato il ponte per l'ondata di nuovi film che arriveranno, riportato Star Wars sulla bocca della gente e, well, praticamente ovunque. Non sei mai stato un suo estimatore, ma questo è, per quanto ti riguarda, decisamente il film che gli è venuto meglio.
Ora tocca al classe '73 Rian Johnson, regista di Looper e di qualche episodio di Breaking Bad e poco altro, far decollare Episodio VIII. Atterraggio previsto in Italia per il 26 maggio 2017. Un anno e mezzo in cui montare e smontare teorie e scenari, tanto non costa nulla.
Lo sguardo di Luke, l'occhio della madre, la carrozzella. Il prossimo dicembre, intanto, è la volta del primo spin-off, Rogue One: A Star Wars Story.
Che si tratti di una roba collaterale te lo dice anche il titolo: una storia ambientata ai tempi del primo impero galattico, con una squadra di giovinastri che cerca di impadronirsi dei piani della Morte Nera. Regia del Gareth Edwards di Godzilla, interesse personale al momento molto basso. Vedremo.
Disney, nel frattempo, sta vendendo fantamiliardi di pupazzi e oggetti di merchandising su un personaggio schiattato ufficialmente trentadue anni fa e ricomparso in quelle vesti solo per un attimo dieci anni orsono. Ne Il risveglio della Forza, il casco di Vader fa l'oggetto da arredamento motivazionale. Son soddisfazioni. 

244 commenti:

  1. [OVVIAMENTE ROVINATORE]



    MAAAAAAA si è capito bene bene perché Kylo si è lasciato andare al lato diversamente chiaro?
    Può essere che Luke o una sua eventuale consorte non siano così tanto Jedi?
    O tipo è chiaro che sia stato Snoke e me lo sono perso io?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Nota di servizio". Una volta tanto non c'è bisogno dei tag, l'ho precisato all'inizio che qui è tutto spoiler (e una volta era tutta campagna), andate tranZilli.

      Elimina
    2. Ma è evidente: Kylo Ren sfoga tutta la rabbia da liceale represso dell'accademia Jedi. Veniva perculato da tutti "c'hai le orecchie a sventola", "non paghi la retta", "sei nipote del preside" ecc ecc. Ovvio che poi sbrocchi nella peggio tradizione da film americano. Prova a fare il ribelle, ma per ora è un Biff Tannen (sfigato) coi poteri.
      PS: la scena coi due Stormtrooper che girano i tacchi quando urla "Guardieeeeeee!" è emblematica :D

      Elimina
    3. Oltre ad aver messo il tag, mi sono perso via mezzo post, perdonami!

      Sono ancora in una fase "mi-è-piaciuto-il-film-ma-non-so-quanto-e-mi-sento-diverso" perché dopo tutte le aspettative che si è create sono rimasto un po' deluso da alcuni aspetti.
      Però per S.Stefano conto di andare a rivederlo e spero che mi appaia tutto in una luce più chiara.
      C'è da dire che dei 5 personaggi principali introdotti sono molto contento e aspetto trepidante le possibili evoluzioni del rapporto Ben / Rey che per ora hanno stravolto il solito schema buono-cattivo.

      La cosa che mi ha lasciato più perplesso è la situazione politica: lasciando perdere il fatto che i rimandi al vecchio filone mi sono risultati fin troppo invadenti, posso ancora capire e giustificare un primo ordine che nel disperato tentativo di riconquistare il proprio posto nella galassia ricorra alla costruzione di un'arma ancora più grande e distruttiva delle precedenti.
      Questo mi fa sorgere un po' di domande:
      1. Cosa diavolo stavano facendo i ribelli, o Resistenza, nel frattempo?
      2. Dove hanno trovato tutte le risorse e le persone se come sembra alla fine del VI l'impero era già solo un brutto ricordo?
      La vera domanda a cui voglio arrivare è forse la cosa che mi ha dato più fastidio nel film:
      3. Perché sono passati 30 anni ma la situazione sembra esattamente la stessa? (Primo Ordine che sembra dominare su tutta la Galassia, atmosfera di terrore, Resistenza con pochi uomini e risorse, arroccata su un pianetino tipo Yavin)

      Elimina
    4. @Marco Trotta Ho provato a pensarla così, ma non può essere che ce l'abbia così tanto con il padre da passare al lato oscuro.
      Praticamente tutti i papà della galassia sono andati a comprare le sigarette o le spade laser rosse e comunque tutti i figli son rimasti Jedi.
      Spero non sia solo per quello...

      Elimina
    5. @Tigro7
      Per rispondere al tuo primo post. Lo dice Han nel film quando parla con Leia di redimere il figlio (forse presagendo qualcosa): "C'è troppo Vader in lui".

      Elimina
    6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    7. Quello sì, però non c'è una motivazione vera e propria, ovvero ancora non ci è stata mostrata.

      Elimina
    8. @Tigro7 il Primo Ordine è praticamente la versione cattiva dei Ribelli,come i Ribelli erano un movimento clandestino che cercava di restaurare la Repubblica così il Primo Ordine sono un movimento clandestino che cerca di restaurare L'Impero.
      Quanto alle risorse non è che si vedano questo gran numero di torpedinieri stellari come nell' ep VI quando ancora c'era l'Impero,hanno un torpediniere stellare enorme e la StarKiller ma dubito abbiano molto altro.
      Quanto alle risorse devi considerare che possono contare su interi pianeti,anche un piccolo movimento clandestino può avere molte più risorse degli USA,tanto per fare un paragone.

      Elimina
    9. A me invece sembra che il primo ordine sia identico all'impero e la resistenza alla ribellione.
      Ho letto in giro che secondo alcuni la cosa è molto più complessa, ma non mi ha dato per nulla questa impressione, non si è neanche cercato minimamente di spiegarlo.
      Anche la distruzione della nuova repubblica, oltre a essere esagerata come cosa, a me non ha fatto né caldo né freddo perché al film non ha aggiunto molto...

      Elimina
  2. Sul fatto che "mai impugnato spada laser" -> decente non mi farei troppi problemi, la spada laser è a conti fatti una delle cose più semplici da usare ad istinto perché non pesa nulla. L'allenamento ad usarla serve più a non far male a se stessi facendo cose più complesse che ad usarla. Poi come ex stormtrooper un minimo di allenamento all'arma bianca c'è e basta per avere le basi minime di come menare fendenti con la spada.

    Detto ciò, ogni personaggio si è calato perfettamente a mio avviso nel suo alter ego della vecchia trilogia (pur con toni e carattere diversi) quindi io mi aspetto che seguano gli stessi cliché anche nel VIII e IX.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, ma mica ho scritto che è difficile usarla, una spada laser. Ho scritto che uno che non l'ha mai fatto prima è difficile non finisca affettato dopo tre secondi da chi sa usarla E sa come fare i numeri da circo con la forza. L'è mica la stessa cosa :)

      Elimina
    2. Onestamente Kylo stava lottando dopo essersi preso un colpo della balestra di Ciube addosso (che di norma faceva volare la gente) ed era emozionalmente sconvolto... insomma, non al top della forma. Anche secondo me è durato più del dovuto, ma l'avversario non era al top.

      Elimina
    3. diciamo che le condizioni per Ky Lorenzo non erano elle migliori:
      1) Finn e' comunque uno stormtrooper addestrato al corpo a corpo con l'arma bianca
      2) Kylo e' stato ferito dalla balestrata di chewbacca
      3) in quel momento era mentalmente instabile per tutto quello che stava accadendo.

      che poi, semplicemente ci mette un po' di piu' a stenderlo (e Finn sta sempre sulla difensiva), quindi ci puo' anche stare quello visto sullo schermo

      Elimina
    4. Ma siamo sicuri sicuri che il caro Finn non abbia un po' di affinità con la Forza? Quando decide di non sparare ai civili Kylo Ren lo nota e poi si ricorda del suo codice...che abbia avvertito qualcosa o si trattava solo del fatto che voleva disertare?

      Elimina
    5. @Pablo Camus: Ky Lorenzo...hai ufficialmente vinto l'oggi di internet.

      Elimina
    6. Non offenderti, ma è oggetivamente l'errore di valutazione tipico che fa chi non ha mai preso in mano una spada vera in vita propria.

      Ogni spada normale pesa e per essere usata bene bisogna capirne il bilanciamento ed abituarcisi in modo da sfruttarlo, ma sopratutto per capire come imprimere forza al colpo. Una lama vera inoltre ti trasmette l'idea di quanto è penetrata e quanto fa resistenza quello che tagli. Una spada laser ha peso solo nell'impugnatura, mentre la lama è inesistente: chiunque si sia addestrato con un'arma normale ne verrà spiazzato perchè non segue le regole che ho descritto sopra. Inoltre non avendo una lama fisica ma che comunque taglia quasi tutto come il burro, è MOLTO difficile usarla con precisione senza star lì a tenerla d'occhio (ed in combattimento non hai tempo di fissarti sulla tua lama: c'è l'avversario). E' quasi come combattere usando un braccio addormentato che non ha più la minima sensibilità. Un Jedi addestrato ce la fa perchè ha imparato a usare la Forza per compensare, ma se non è addestrato avrà difficoltà comunque importanti a maneggiarla, figuriamoci a combattere in un combattimento reale.

      Elimina
    7. cavoli e' vero.
      non pensavo al realismo nell'utilizzo di una spada in un film dove c'e' un pianeta trasformato in arma che si ciuccia stelle per distruggere sistemi solari.

      mancanza mia U_U

      il regista ti mostra delle cose, durante il film ,che ti dicono come leggere il combattimento finale Kylo-Finn (e sono quelle che ho scritte prima).
      se ha te non piacciono, pace, ma non nascondiamoci dietro il dito del realismo in un fantasy spaziale....

      Elimina
    8. Piccolo errore: la lightsaber ha comunque bisogno di forza per penetrare qualcosa, chiaro, di meno forza, ma non è una cosa capace di tagliare "come il burro". EP III. Yoda lancia la lightsaber contro uno stormtrooper, questa rimane infilata nel petto del poveraccio, mica scivola giù tagliandolo a metà.

      Elimina
    9. In questo caso non si tratta di realismo ma di coerenza interna: se mi fai vedere che addestri la gente all'uso della lightsaber fin da piccoli, se mi dici che è l'arma prediletta dei Jedi in quanto espressione della corretta padronanza della Forza fino a far simboleggiare con la sua costruzione una sorta di "maturità" jedaica...poi non puoi far finta di niente e farla usare come fosse un blaster qualsiasi :-D Darth Emo sarà stato addestrato a metà, ma 1/2 è pur sempre il dopiio di zero ;-)

      Elimina
    10. In realtà il film suggerisce come Finn sia in grado di combattere Kylo Ren quando gli fa affrontare un altro assaltatore - addestrato come lui - durante l'assedio alla cantina di Maz Tanaka: lì vediamo l'assaltatore gettare il blaster e impugnare un'arma apposita non appena vede la spada laser, e dare a Finn un discreto filo da torcere. Nei nuovi libri canon viene pure accennato che i nuovi imperiali sono stati addestrati e armati contro le spade laser. Insomma, Finn era abbastanza preparato e Kylo Ren era ferito, sconvolto e non aveva mai completato l'addestramento Jedi.

      Elimina
    11. e Finn viene comunque piallato U_U

      Elimina
  3. Devo finire di leggere il post, ma comincio col dire: MENO MALE che il tuo blog ha buon seguito. Non perché debba far cambiare idea a qualcuno ma almeno non rientro nella schiera dei difensori a spada(laser) tratta :P Io l'ho visto già 2 volte e in seconda visione è tutto molto chiaro. Al di là dei gusti, non c'è nulla di sbagliato o incongruente (rimanendo nell'ambito del mondo StarWars, chè quelli che tirano fuori robe improbabili tipo che distruggendo pianeti dovrebebro esserci conseguenze "scientifiche" anche per gli altri che osservano... magari li lasciamo fuori totalmente dal discorso)

    RispondiElimina
  4. Che dire (a parte che in ufficio stiamo discutendo del film praticamente a diritto da mercoledì :-D )? Certo è possibile che nei prossimi capitoli l'enigma Rey trovi migliori spiegazioni...al momento IMHO resta una incongruenza (nel dialogo con Han appare chiaro, almeno a me, che non ha mai sentito parlare della forza se non come "mito") così come l'apparente debolezza di Kylo Ren (si, anch'io penso che sia un villain del tutto diverso da Vader, però quella faccia a me continua a rovinarmi la scena anche adesso quando ci ripenso :-) ). Anch'io promuovo Finn anche se penso che il personaggio abbia molte più potenzialità di quanto visto finora (un' ammutinamento organizzato tra gli Stormtroopers? Chissà...). Per quanto riguarda le mimmate, io ho trovato decisamente più fastidiosa quella che riguarda la riattivazione del Falcon, ma davvero non ci si poteva inventare di meglio che farlo trovare sul pianeta giusto al momento giusto? Comunque, complessivamente a me il film è piaciuto, per molti motivi...confido che la Forza scorra potente nei prossimi episodi ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sul fatto che non ne abbia mai sentito parlare prima ho riflettuto parecchio (= più di due minuti). Sappiamo che molti gedài venivano addestrati da piccoli, anche più piccoli di Anakin. Domanda: te ricordi quello che facevi a tre o quattro anni? Io no. O meglio, pochissimo. E nel nostro mondo non si fanno le robe di magia jedi che agiscono sulla testa delle persone... ;)

      Elimina
    2. Ci ho pensato anch'io: potrebbe anche esserle stato imposto una specie di "blocco mentale", una parziale amnesia, magari per proteggerla...la cosa non è certamente inspiegabile in senso assoluto, comunque il fatto che ci si interroghi in proposito è segno evidente che "qualcosa non torna" rispetto a quello che sappiano (almeno noi che abbiamo visto gli altri film...se uno fosse completamente digiuno potrebbe tranquillamente pensare che la Forza funziona così e ciao), il che potrebbe tranquillamente essere una cosa voluta, dato che il tutto è comunque pensato per essere una trilogia.

      Elimina
    3. Sulla questione riporto (spero non sia ritenuto spam) quanto già avevo scritto nell'altro post.

      Secondo me la Rey non è detto che non abbia ricevuto un addestramento jedi prima della separazione dei genitori. Io nono sono così sicuro che sia Luke il padre, anche perché i Jedi non dovrebbero essere casti?

      Comunque sia, secondo me il "risveglio" della forza potrebbe essere proprio in Rey. Dopotutto sembra che lei rifiuti in qualche modo di ricordare bene il suo passato quando tocca la prima volta la spada laser.

      Ultima cosa: secondo me Rey non è rimasta su Jakku da sola, quindi chi è rimasto con lei (e magari le ha fatto il pupazzetto a forma di pilota) potrebbe averle raccontato dei Jedi e del millennium falcon (infatti quando incontra Han capisce dov'è finita e chi sia lui).

      Elimina
    4. Questa della castità Jedi è stata un clamoroso backfire che ha tagliato le gambe alla già problematica trilogia inesistente. Obi Wan non lascia mai a intendere che per Anakin avere dei figli sia stato un errore, né lo fa Yoda.
      Perché Luke dovrebbe essere casto? Ciò che magari dà da pensare è che l'eventuale moglie sia un personaggio totalmente ignoto, che puzza un po' di retcon.

      Elimina
  5. In realtà Kylo è Herbert Ballerina. Questo spiega meglio il conflitto con suo padre: lui voleva fare l'usciere.

    E Daisy Ridley ha un'inquitantissima somiglianza con Hugo Weaving.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Al padre l'ha uscito, infatti. Tutto torna.
      Ora Rey, #escile.

      Elimina
    2. L'ha già fatto: basta cercare il film Silent Witness.

      Elimina
  6. Hux m'è piaciuto con la sua faccia da bravo ragazzo incapzato perenne, a conti fatti, è il cattivo meglio riuscito. L'inversione di ruoli con Kylo funziona e spero sia anch'essa in divenire. Credo che chiunque voglia vedere il gestuccio con la mano verso il suo collo. Phasma penso che abbia perso nel doppiaggio con la voce da minchietta poi si vedrà, in fin dei conti dal 70 ad oggi la narrazione è decisamente cambiata, ora come ora ha senso introdurre un personaggio per sfruttarlo meglio poi. J.J. che la forza sia con te!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una coppia di cattivi in conflitto ci sta tutta, specie se sono in conflitto per arruffianarsi il big boss.

      Elimina
  7. doc, tra i personaggi famosi che fanno particine c'è anche il Daniel "007" Craig sotto la corazza da assaltatore che si fa condizionare dall'autodidatta Rey ;)

    RispondiElimina
  8. Hux m'è piaciuto con la sua faccia da bravo ragazzo incapzato perenne, a conti fatti, è il cattivo meglio riuscito. L'inversione di ruoli con Kylo funziona e spero sia anch'essa in divenire. Credo che chiunque voglia vedere il gestuccio con la mano verso il suo collo. Phasma penso che abbia perso nel doppiaggio con la voce da minchietta poi si vedrà, in fin dei conti dal 70 ad oggi la narrazione è decisamente cambiata, ora come ora ha senso introdurre un personaggio per sfruttarlo meglio poi. J.J. che la forza sia con te!

    RispondiElimina
  9. Domanda generale: cosa ne pensate del doppiaggio italiano? A me alcune voci (in particolare quella di Maz Kanata) non mi hanno entusiasmato...

    RispondiElimina
  10. due cose due.

    -Ho capito la cosa di Kylo che non si sente all'altezza del nonno, e mi è anche piaciuta: ma proprio per questo mi ha dato molto fastidio Kylo Ren che legge nel pensiero, al punto da riuscire a vedere la mappa nella testa di Rey. Che è cosa diversa da quello che facevano tutti i Sith visti finora, che si limitavano a percepire le emozioni altrui.
    Con un potere del genere, se sulla Morte Nera ci fosse stato Kylo al posto di Vader, potevano trovare la base di Yavin ed annientare la ribellione prima che Luke si muovesse da Tatooine. Alla faccia del sentirsi inferiore al nonno!

    -Non sono d'accordo che sul fatto che questo fosse l'unico film possibile: se ci pensate, anche KOTOR (il primo) era un remake di episodio IV tanto quanto il Risveglio, con pure l'assalto alla morte nera del finale ed il momento rivelazione shock "io non sono proprio tuo padre ma..." In stile episodio V. Ma a mio parere era più originale e meno pedissequo nel raccontare essenzialmente la stessa storia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che Kylo non abbia visto la mappa, ma avesse percepito il fatto che Rey sapesse e l'avesse vista! Infatti la porta con se tralasciando la ricerca del droide, e fallisce, mostrando la sua incompetenza e la sua arroganza. Penso sopravvalutasse i suoi poteri!

      Elimina
  11. "Mai impugnata una spada laser > schermitore quasi decente."
    Secondo me il personaggio di Finn andrà osservato con attenzione... Nonostante la seconda trilogia abbia cercato di farcelo dimenticare, è dalla trilogia originale che ci dicono che l'uso della Forza e l'uso della spada laser vanno di pari passo (come è già stato detto, la spada laser non ha peso a parte l'impugnatura, ed è il peso dell'arma che ci dice dove si trovino le parti veramente pericolose rispetto al resto del corpo). Finn impugna una spada laser per la prima volta, e la usa in maniera più che decente (riuscendo pure a ferire Kylo "Pyton" Ren che vero non sarà Darth Vader e vero che era già ferito, ma è comunque più addestrato). Forse è effettivamente una mimmata e voglio leggerci troppo io, o forse ci saranno una sorpresa. Io per ora metto i miei soldi (completamente alla cieca) sulla seconda opzione ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto. L'assenza di peso della lama, (tutt'altro che un vantaggio come detto qualche commento più su) rende invece estremamente difficile maneggiarla per chiunque non sia dotato di eccezionali poteri, in quanto è proprio il peso della lama che dà il "feedback" su dove sia la stessa senza averla costantemente sott'occhio.
      Ergo, o è una mimmata oppure anche Finn è force-sensitive.

      Elimina
    2. E si è pure liberato dal condizionamento da Stormtrooper la prima volta che è stato schierato in azione. Coincidenze? Mimmate? Io spero di no.

      Elimina
  12. Ipotesi su Rey.
    Premessa: si da per scontato che sia figlia di Luke, ma se non ricordo male ai Jedi è vietato sposarsi/avere figli (come confermato dai sotterfugi di Anakin e Padme in ep. II e III).
    Per come la vedo io, Rey potrebbe essere l'ultima superstite dell'Accademia Jedi, sopravvissuta allo sterminio operato da Ren (nel retrolampo si vede Ren sotto la pioggia circondato di cadaveri) e nascosta da Luke su Jakku dopo averle opportunamente modificato la memoria. Questo:
    A) spiegherebbe perché sa usare la Forza (il mind trick di Ren le sblocca le capacità latenti);
    B) permette di evitare l'effetto Beautiful per cui tutti i nuovi personaggi sono figli di.

    Discorso dell'abbandono in tenera età: la separazione dalla madre che ci viene mostrata potrebbe essere quella per iniziare l'addestramento Jedi, e non per essere effettivamente abbandonata su Jakku.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quelli che vietavano ai Jedi di avere figli sono morti tutti da un pezzo, quindi non penso sia una regola che Luke abbia seguito.
      poi, visto come e' andata a finire l'ultima volta, direi che fa' anche bene U_U

      Elimina
    2. Senza dubbio. Ma per la sua capacità di usare i mind trick (che Luke padroneggia dopo anni solo in ep. VI) e usare la spada laser (che richiede un lungo addestramento, visto che al figlio di Anakin inizialmente fa il culo anche il robottino) preferirei la spiegazione di cui sopra a "è figlia di Luke quindi è un Jedi fenomenale, ciaone".

      Elimina
    3. la teoria piu' accreditata e' che Rey e' stata comunque addestrata da piccola per poi essere abbandonata e sparafleshata.
      il tutto starebbe nei flashback che ha quando tocca la spada di Luke.

      per adesso mi faccio bastare questa teoria, se non altro per non rovinarmi in fegato in argomentazioni futili, poi, quando uscira' Episodio VIII, si scoprira' la verita' U_U

      Elimina
    4. Se ben ricordo, ai Jedi non è mai stato vietato il sesso. Solo il senso di possesso o attaccamento (che infatti conduce Anacleto Skywalker al lato oscuro). Comunque mi par di capire che le robe degli Ep 1-3 saranno tenute in limitata considerazione.

      Elimina
    5. per episodio VIII e IX rimarranno soltanto Jar Jar e i Midichlorian U_U

      Elimina
  13. Mi intrometto solo per fare il PdF e segnalare che il link al tag di Game of Thrones è rotto.

    RispondiElimina
  14. Per la rubrica "volti noti" lo Stormtrooper (o qualsiasi cosa siano adesso) che libera Rey era Daniel Craig.
    E se pure 007 passa ai cattivi proprio.

    RispondiElimina
  15. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  16. Pare che nel flashback di Rey si senta, in originale, la voce di Ewan-Mc Gregor/Obi-Wan. Anzi, è stato confermato.

    E se fosse una parente di Obi-Wan e non di Luke?

    Per ora sto ancora leggendo, ma concordo su tutto.

    RispondiElimina
  17. CIVADODOMANIAVEDERLONONSENTONONVEDONONLEGGONIENETELALALALALALALALALALALALALALALALAWEEEEEE-WEEEEEEE

    RispondiElimina
  18. Prima volta che commento sul blog perché dell'argomento ormai discuto ovunque.

    Giusto un paio di considerazioni che mi frullano in testa dal giorno in cui ho visto il film:

    Rey è guidata in certi frangenti, dalla Forza, dal Padre, dal Nonno, da qualcuno. E' palese. Inoltre ha qualcosa che a Luke, a suo tempo, mancava: la sicurezza.
    Han glielo conferma, lei l'ha sempre sperato e conosce le leggende: la Forza esiste. Maz praticamente le dice che è figlia di un Jedi. Non è la prima volta che l'utilizzo della Forza è semplicemente un atto di fede vera e propria e, semplicemente, la convinzione di poter fare qualcosa. La scena con lo 007trooper lo mostra abbastanza bene: all'inizio lo fa quasi per scherzo, poi ci riprova, alla fine è convinta di quello che fa. Continuo a pensare a una spintarella qua e la: la teoria di Luke che l'addestra cozza un po', secondo me Luke non aveva idea di avere una figlia (finché non tocca la ligthsaber), è la madre ad averla lasciata su Jakku, mentre lui la percepisce appunto quando tocca la spada, anche R2 si riattiva dopo questo evento.
    Potrebbe cedere al Lato Oscuro, potrebbe, e questo ci porta al prossimo punto.

    Finn.
    Finn è enorme, Finn è force-sensitive. Deve esserlo. Maz lo vede, Han lo vede, Ren lo vede. Riesce a liberarsi del condizionamento da Stormtrooper, utilizza la spada laser abbastanza bene da non tranciarsi un braccio e tenere testa, seppur per poco, a Ren. Se Rey passa al Lato Oscuro, sarà lui a portarla indietro, garantito.

    Kylo Ren.
    C'è chi lo insulta, c'è chi lo denigra, ma secondo me è perfetto.
    Togliersi la maschera serve a umanizzarlo, il volto, diciamocelo, "comune", idem. Ma solo io vedo che quando indossa la maschera, quando si muove, è esattamente quello che deve essere?
    Incrocio tra Revan e Starkiller in versione cyborg-sith (finale non canon del primo The Force Unleashed), stesso design, stesse movenze, è impossible non vedere questi personaggi per chi ci ha giocato.
    Ragazzo confuso e pilotato anche lui: quando guarda l'elmo gli parla come se effettivamente Vader gli risponda. Penso che Snoke abbia finto di essere Vader per poterlo corrompere meglio. Mi aspetto che per la fine della trilogia faccia una delle due cose: passare al Lato Chiaro per il resto dei film o morire redimendosi come il nonno. Propendo più per la prima però.

    Poe Dameron.
    Anche lui un force-sensitive a mio parere. Fa troppo con il suo x-wing per essere un pilota normale (e poi c'è quella parte dei fumetti di cui ho letto qualcosa per cui gli piantano un albero della forza recuperato da Luke e la madre di Poe nella casa in cui nascerà, alla faccia del foreshadowing!), anche se non è detto che seguirà la strada del Jedi. Finn e Poe saranno i nostri dispensatori di cazzate, assolutamente, e insieme sono fantastici.

    Snoke.
    Chi cazzo è? Lo voglio sapere, non potete lasciarmi così. Gira l'idea che sia Darth Plageuis, il maestro di Sidious. L'aspetto potrebbe entrarci se il canone ignora il fatto che fosse non assomiglia a un Muun e che, in teoria, Sidious lo fa fuori quando diventa Primo Cancelliere del senato. Potrebbe anche non essere un Sith e questo apre ulteriori interrogativi che mi fanno salire la scimmia in groppa al galoppo. Altre teorie possibili sono: Sith Lord resuscitato, fantasma della Forza, qualche Jedi Oscuro addestrato dall'Imperatore (la regola parla di due Sith, il cavillo è sempre stato quello), o clone dell'Imperatore/Imperatore redivivo (queste le considero le meno probabili).

    Han Solo.
    Sigh. Sob. Sniff.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho dimenticato un pezzo:

      Ren è pippozza con la spada perché Snoke non l'ha addestrato a dovere, non usa neanche fulmini (anche se potrebbe essere un altro segno di fanboysmo vero Vader) e si limita a poteri che potrebbe avergli insegnato Luke, che poi sia immensamente forte nella Forza (ah-ah) è chiaramente di famiglia. Snoke vorrebbe evitare di essere affettato :D
      Anche lo stile che utilizza è quello di Vader, la forma 5, e dubito che Luke la insegni ai suoi allievi o sia sopravvissuta alla morte di Vader (a meno di non aver recuperato qualche olocron dopo ep VI) è comunque uno stile aggressivo e borderline lato-oscuro. Quindi potrebbe anche essere più bravo in altre forme ma non utilizzarle per i soliti motivi da fanboy. E poi si, la balestrata di Chewie non deve avergli fatto molto bene :D

      Elimina
    2. E se Rey invece fosse stata addestrata, da Luke, e per qualche motivo il suo legame con la forza fosse stato interrotto (come accade in KOTOR 2) ? Quello che fa sarebbe molto più giustificato. Sul perchè il legame poi sia stato spezzato si possono scrivere intere teorie :)

      Elimina
    3. Però l'Exile si auto-escludeva dalla forza per una causa mica da ridere (praticamente un genocidio) e poi passava anni senza avere la benché minima traccia di potere: Rey ha comunque delle abilità incredibili come pilota e meccanico, prese pari pari dal Nonno e dal Padre, senza contare che la sua potenza è tale da resistere a Ren senza alcun addestramento (e il cugino non è proprio debole).
      Però, però mi fai pensare che forse sia Luke quello che si sia separato dalla forza e sia andato in cerca del primo tempio proprio per recuperare il legame (oltre che agli insegnamenti)

      Elimina
    4. Quanti cazzo di "sia" ho scritto nell'ultima frase... sono fuso.

      Elimina
    5. Su Kylo e sul fatto che non affetti Finn in 3 secondi aggiungo: Kylo non ha l'istinto del killer, a differenza di nonno suo che da bambino faceva esplodere le astronavi ridendo e da grande strangolava i colleghi di lavoro. Kylo è uno che per uccidere deve fare violenza a se stesso.

      Elimina
    6. Beh però lo vediamo fare fatica (poca), solo al momento di uccidere il padre. All'inizio del film ordina di ammazzare un intero villaggio, tortura senza problemi le persone e chissà cosa altro ha fatto :D

      Elimina
    7. La tua teoria su Rey mi trova d'accordissimo, incluso l'eventuale passaggio al lato oscuro (o comunque potrebbe subire la tentazione di, nel prossimo episodio, anche per mantenere la specularità nei confronti di Kylo Ren che ci prova fortissimo a essere cattivo ma a livello istinitvo è di un'altra pasta).

      Comunque secondo me Ren è "scarso" non per mancanza di addestramento nella scherma o per minore sintonia con la Forza rispetto a Rey (mi sono fatta l'idea che siano, ovviamente, equivalenti), ma perché manca di autocontrollo. Il Vader che vorrebbe emulare aveva incanalato il suo odio in maniera funzionale, Kylo disperde le sue emozioni a destra e sinistra, anche la sua spada laser ha i bordi frastagliati... Rey invece è una persona equilibrata e non senza motivo: una vita a sopravvivere nel deserto aspettando qualcuno che non torna mai vuol dire che o ti doti di una certa autodisciplina e impari a fare affidamento su te stesso, anche psicologicamente, o non ce la puoi fare. Certo la sua abilità nel padroneggiare la spada laser ma soprattutto i trucchi mentali jedi ha lasciato lì per lì interdetta anche me, però appunto, ci sta che in quanto ad autocontrollo e forza interiore sia plausibilmente molto avanti grazie alla vita che ha fatto.

      Elimina
  19. [ROVINATORE (non credo sia necessario, ma cmq..)]


    A me il film è piaciuto veramente tanto, appena finito volevo subito Episodio VIII, e sono sinceramente incuriosito da ciò che potrà venire fuori. Il punto secondo me è proprio questo, criticare una trama che è solo il primo pezzo di una trilogia lascia il tempo che trova, certamente Abrams ha fatto alcune scelte un po' viste e riviste (lo Starkiller è una morte nera più grande e siamo d'accordo), però bisogna lasciare il beneficio del dubbio e vedere come si svilupperà la trama e l'intreccio nei prossimi due film.
    I personaggi per quello che mi riguarda sono belli, la caratterizzazione è quella da primo episodio, ovvero qua ce li presentano e poi ce li approfondiranno, infatti ampio spazio è stato lasciato a gente che conoscevamo già come Han Solo e Leia.
    Il cattivo che "non è Darth Vader" mi incuriosisce abbestia, il passato di Rey pure, Finn che è uno Stormtrooper che prende in mano il proprio destino, Poe che è sì un mascalzone simpatico, ma è cmq un soldato, già qua si discosta e non di poco da Han, Hax che fa di tutto per arrufianarsi Lord Snoke e che riprende molto il gerarca che in Episodio IV percula Vader perché crede nella Forza & Affini, insomma c'è molta carne al fuoco per avere ottime speranze affinché i prossimi due film siano due gran bei film, dire che Episodio VII è una riscrittura pedissequa e ridondante di Episodio IV mi sembra sbagliato.

    RispondiElimina
  20. Vorrei dire la mia....ma è praticamente la tua,quindi ho poco da aggiungere.

    Kylo Ren:si esatto,è un cattivo in divenire che nel corso della saga potrebbe corrompersi definitivamente o passare al lato chiaro.
    La mia speranza è che in divenire sia anche il suo costume,perchè la maschera è bella ma il resto non mi piace molto,spero aggiungano pezzi d'armatura film dopo film.

    Finn/Poe: mi piace molto che abbiano dato un ruolo di primo piano a due figure che nella trilogia originale erano rimaste in secondo piano anche se col tempo sono diventate famossime:il pilota di X-Wing e lo Stormtrooper.

    Han Solo: ancora mi viene la lacrimuccia a pensarci,ma gli eroi raramente muoiono di vecchiaia.

    Primo Ordine,mi piace un sacco ed è un degnissimo erede dell'Impero,il ruolo di Snoak si svilupperà nei prossimi film,ma in ogni caso tutto l'Ordine ti da l'idea di disciplina rigida e dell'essere spietati ed estremisti...a parte le guardie che fanno il guardalà quando Kylo va giù di testa XD

    Phasma: io non mi lamento tanto del minutaggio ma della figura di cacca che le hanno fatto azzeccare,sembrava dover essere una figura temibile ed invece le hanno fatto solo fare la scenetta comica buttata nel compattatore senza neppure combattere.

    JJ Abrams: checchè se ne dica,a me piace come regista e sceneggiatore,riesce ad essere rispettoso del lore,non lo stravolge ma lo arricchisce,riesce sempre a fare un sacco di splendidi inside jokes per nerds perchè è lui stesso prima di tutto un nerd,si è visto con Star Trek e Star Wars lo ha confermato.
    Finalmente gli studios hanno imparato che i film per i nerd devono farli girare ai nerd e non a gente che non ha mai letto un fumetto di un eroe o visto un film di una saga in vita sua.

    P.S. tra i cameo c'era anche Daniel Craig come Stormtrooper

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di Phasma, a quanto leggo, è andato tagliato molto in fase di montaggio, ma è pressoché certo che tornerà (credo lo abbia proprio detto Abrams), anche perché secondo me hanno chiaramente posto le basi di un suo feud personale con Finn...

      Elimina
  21. Domani lo vedo per la seconda volta :-)

    RispondiElimina
  22. Come scritto anche nell'altra discussione, che Rey sia la figlia di Luke un po' lo spero.
    La faida familiare Skywalker/Solo, con Rey da una parte e Darth Kylo "il Trota" Solo dall'altra, ci starebbe tutta :D
    Oltretutto nel flashback di lei da piccolina si vede un'astronave...Leia potrebbe averla abbandonata dopo la scomparsa di Luke per proteggerla da un'eventuale caccia ai Jedi.

    Kylo spero subisca una bellissima evoluzione del prossimo film; a mente fredda mi è piaciuto tantissimo come lo abbiano presentato come un ragazzo dall'enorme potere (latente, per ora) ma allo stesso tempo insicuro ed irascibile.
    Poi quando taglia definitivamente i conti col passato, generando magone in quantità industriale per tutti gli spettatori, si intravede un barlume di speranza e per fortuna niente Happy Ending.
    Secondo me appena completato l'addestramento diventerà un Darth Vader 2.0, non credo lo rivedremo con quella maschera, o quel look in generale.
    E credo rivedremo anche Yoda.

    Ultima cosa, mi è piaciuto il nome che hanno dato alla nuova Bigger-Badder-SolarPowered-Deah Star; Starkiller, in omaggio ad uno dei Jedi/Sith più potenti di tutto l'universo Star Wars : )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. PDF MODE ON:No l'omaggio è a Luke,nel primo script il cognome doveva essere Starkiller,poi lo cambiarono in Skywalker,il personaggio del videogame si chiama Starkiller per lo stesso motivo,è anche lui un omaggio

      Elimina
  23. Il "triello" Kylo-Finn-Rey sembra essere una sorta di omaggio allo scontro che chiude "La gemma di Kaiburr" (Splinter of The Mind's Eye) di Alan Dean Foster... lì Vader giocava un po' con Leia (che con la spada laser di un Luke temporaneamente bloccato cercava di contrastarlo) prima di cominciare a ferirla, prima superficialmente e poi in modo grave. Poi Luke viene liberato e, nonostante l'inesperienza, mette in seria difficoltà Vader, che alla fine cade in un pozzo senza fondo (ma in qualche modo sopravvive).
    Luke poi guarisce Leia con la gemma di Kaiburr - mentre qui Rey riporta in salvo Finn, che rimane incosciente anche al momento della partenza di lei.

    Kylo durante tutto lo scontro rimane a mezzo servizio, a causa della ferita grave infertagli da Chewie; un dettaglio che ha stranito alcuni spettatori - le botte sul fianco ferito - è in realtà un dettaglio interessante e abbastanza realistico, capita di farlo per compensare il dolore e darsi una carica...

    Quello che funziona davvero poco, IMHO, è l'interpretazione sconnessa ed inespressiva nel passare dal personaggio in maschera del primo tempo a quello della seconda parte... scelta di casting poco felice.
    E che spreco utilizzare per così pochi minuti un grande come Max Von Sidow...

    In generale, sembra un film che narrativamente si regge poco o nulla sulle sue gambe, e funzionerà meglio una volta visti i capitoli successivi.
    Per il resto è il consueto ottovolante alla JJ - epidermicamente divertente, tecnicamente sontuoso, e non molto altro. Un buon film di intrattenimento che si dimentica presto, in linea con le produzioni del cinema commerciale di oggi.
    Rey sembra splendida, forse l'aspetto migliore del film (nonostante vari aspetti che per ora restano incongruenti o assurdi); mi auguro che non rovinino né il personaggio, né l'attrice...

    RispondiElimina
  24. Contentissimo per la scelta fatta su Kylo Ren.
    Il Vader-wannabe, personalmente, non lo volevo.
    Perché NESSUNO sarà mai come Darth Vader.
    Abrams/Disney hanno quindi rifilato prima il contentino per i fan talebani più nostalgici, tramutatosi a metà film in un enorme DITO MEDIO.

    E sì, c'ha la faccia da "You Know Nothing, Jon Snow", ma ci sta. È un ottimo parallelismo con i nuovi protagonisti, ragazzi a caso, confusi e spaventati, catapultati in qualcosa più grande di loro. Kylo non è solo un villain: è uno dei nuovi protagonisti della saga e, come tutti i protagonisti, avrà uno sviluppo, ed è un ragazzo disorientato, pronto ad intraprendere un percorso (narrativo e non) nei prossimi episodi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. (mi rispondo da solo)

      Confermato, anche dall'attrice, che Phasma avrà un ruolo molto più grande nel prossimo episodio.

      Elimina
    2. Ecco. Ne ero assolutamente certo. Vai Briennhulk!

      Elimina
    3. VOGLIAMO PODRICK PAYNE STORMTROOPER!!1!11!

      Le Twi'Lek (o TiLecc) di tutta la galassia lontana lontana lo chiedono a gran volce!

      Elimina
  25. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  26. Vorrei spezzare una lancia a favore della Starkiller base... stavolta a differenza della morte nera non c'erano errori di progettazione ad inficiarne il funzionamento, ma una serie di concomitanze di eventi sfortunati, imponderabili, follia e abilità inconsiderate.
    La prima morte nera aveva un fatale errore di progettazione, per quanto improbabile. La seconda era stata dotata di uno scudo di protezione generato esternamente per cui, addio scudo addio morte nera 2.0; ci starebbe pure che le due morti nere avessero lo stesso errore di progettazione, dato che la progettazione e costruzione della seconda non poteva essere stata fatta tanto dopo la prima (discussioni alla Randall Graves).
    La starkiller ha uno scudo autogenerato in un impianto autonomo non identificato (trovato per merito di uno stormtrooper psicologicamente condizionato alla fedeltà che si è ribellato - 1 evento improbabile); per penetrare lo scudo occorre che una nave entri nell'orbita in iperguida, probabilmente esisteva in tutta la galassia un solo pilota sufficientemente pazzo ed in grado di farlo (2 elemento improbabile); a quel punto gli x-wing possono attaccare l'impianto la cui distruzione porterebbe ad un sovraccarico dell'arma (la presenza di tale struttura è inevitabile, almeno così viene detto) ma questo impianto praticamente non viene danneggiato dagli attacchi dei caccia. a questo punto è necessario che un commando penetri di nascosto in questa struttura e apra una breccia facendo esplodere parte dell'impianto (3 evento improbabile) e che un pilota penetri in quello squarcio e dia il colpo di grazia alla struttura (4 evento imponderabile)... secondo me stavolta per il Primo ordine è stata è volontà della forza o chiamatela col suo nome, sfiga...

    Due parole su Snoke... non mi sembra un giovanetto così credo che il vecchio sith fosse presente nell'universo da un bel pezzo: Palpatine parla di un maestro, Darth Plagueis chiamato "il saggio" che il suo apprendista (probabilmente lui) avrebbe ucciso... Snoke porta una bella cicatrice sul volto e Kylo si riferisce a lui definendolo Saggio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un Sith che aveva ottenuto l'immortalità attraverso il Lato Oscuro...

      Elimina
    2. piccolo appunto: la Morte Nera II era attaccabile, tra le altre cose, in quanto "ciappola".

      Ci voleva un pretesto per far ingolosire i ribelli e punirli in contropiede!

      Elimina
    3. Osservazioni condivisibilissime, Enea. Di tre palloni giganti si tratta, ma le tre situazioni sono diverse e questa non è affrontata come le altre due. E? E niente, tanti si fermano al pallone, è reboot, ricopioni, etc. Se al posto di un pianeta killer ci fosse stata una grande astronave a forma di parallelepipedo, nessuno avrebbe obiettato nulla. Starkiller 2.0, il parallelepipedo cosmico!

      Elimina
    4. Innegabile, però, che narrativamente la cosa si stia facendo un po' ripetitiva, quasi da videogioco. La Starkiller è stata chiaramente messa lì per rievocare (stavolta però quasi forzatamente) la atmosfere di "A New Hope", perché la formula Star Wars vuole una grossa astronave cattiva come "final boss" del film.

      Elimina
    5. Io, personalmente, ho trovato abbastanza mimmo tutto lo starkiller. Finn e company si introducono nell'oscillatore senza che nessuno se ne accorga, non ci sono telecamere di sicurezza da nessuna parte (quando invece se fa comodo eccome se si mettono tipo ad es. Rey che segue Finn rapito dal mostro alieno per chiudere i portelloni just in time) o sensori di allarme, ed in generale la sicurezza è ovunque al minimo, inseguitori che invece che chiamare un centro di comando e chidere dove sono gli intrusi li cercano nei corridoi sperando nella botta di colo. Un ufficiale (Phasma) può disattivare tutti gli scudi e mettere in ginocchio il sistema in maniera autonoma, niente sistemi di back up, autorizzazioni o altro (a questo punto mi aspetto che Phasma sia la numero tre dopo il generale e Kylo, ma allora mi rifiuterei di credere che basti un blaster puntato per farla cedere). Ed infine hanno un intero pianeta a disposizione perchè non mettere il generatore di scudi sotto una montagna modello Norad invece che in superficie alla mercè di X-wing o incrociatori nemici?
      Poi ripensandoci mi è venuto un dubbio sull'arma starkiller in generale, mi pare che nel progetto olografico lo schema fosse Sole (stella) -> ingresso energia da un lato dello starkiller -> uscita bocca da fuoco dall'altro lato. In pratica se è così quel coso se continua a orbitare come un normale pianeta per sparare in una certa direzione potrebbe dover aspettare anche giorni che orbiti attorno al sole e si allieni nella direzione di tiro.

      Elimina
    6. Io concordo con Stefano: non si tratta tanto del fatto che sia tonda o cubica, è il fatto che dopo due (!!) basi-killer distrutte forse uno si domanderebbe se non è il caso di investire, che ne so, in una mega flotta di Star Destroyer :-D

      Elimina
  27. Quello che dovevo dire sulle mie perplessità sull'uso della forza di Rey e tutto il resto l'ho già esposto nell'altro post.
    Aggiungo che il personaggio di Poe Dameron è forse una occasione sprecata, potevano sfruttarlo meglio.
    Finn, lo ripeto, è stata una graditissima sorpresa; nel 1° trailer appariva con una faccia da pirla tutta sudata e spaventata in mezzo ad un deserto facendo pensare il peggio del peggio ma nel film funziona e molto bene.
    Capitan Phasma è tanto bella come look tanto quanto sia completamente inutile. Appena gli puntano un'arma cala le braghe al grido "sotto a chi tocca, avanti c'è posto", non accenna il minimo di reticenza. Certi personaggi non andrebbero buttati così nel tritacarne ma questo hanno fatto. Anche sul fatto che dovrebbe essersi salvata essendo finita nel compattatore di rifiuti lascia perplessi.

    Ultima grossissima perplessità, quando usano l’arma distruggi sistemi:
    1) Lo vedono dal pianeta in cui si trovano Han Solo e compagni quindi o sono nello stesso sistema planetario oppure è un fenomeno tale da essere percepito ad anni luce di distanza e che emana una radiazione visibile che viaggiare molte volte più veloce della luce? BOOOH!
    2) Il pianeta si sposta? Se non si sposta ha bisogno di un sole nuovo ogni volta che spara? A quanto viaggia il colpo che spara? Dalle immagini dei pianeti distrutti sembra molto piano ma se pensiamo che il colpo viene da un altro sistema planetario il colpo non dovrebbe metterci secoli ad arrivare? DOPPIO BOOOH!!!
    3) Come fanno a mirare? Orientano il pianeta variandone rotazione e orbita? TRIPLO BOOOH!!!!!

    Sono l’unico che sostiene che quell’arma non ha il minimo senso logico?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perdonami Drakkan, ma rompersi la testa sulla fisica di Star Wars è assurdo. Sono talmente tante le cose impossibili da un punto di vista fisico/astrofisico che non dovrebbe esistere NIENTE. Le spade laser, le astronavi giganti, le accelerazioni che non trasformano in gelatina l'equipaggio delle navi... È una favola fantasy in salsa sci-fi, non un film di hard science fiction. Interstellar è una cosa, Guerre Stellari tutto un altro paio di maniche, nonostante l'assonanza. Ho visto il film insieme a un amico che è stato tutto il tempo a fare osservazioni del genere e alla fine gli ho chiesto cosa era venuto a fare. Stiamo parlando del realismo in Star Wars? Davvero?

      Elimina
    2. Il viaggio a velocità luce che non tiene contro della relatività.

      Elimina
    3. Dai Drakkan, allora non esistono neanche bariste millenarie con gli occhialoni,ha ragione Raiden,qui si parla di fantasy allo stato puro,di guerrieri scalciacooli che usano l'energia che permea tutti gli esseri viventi ecc ecc...
      Non è una lezione di astrofisica

      Elimina
    4. Boh onestamente sono tutti dubbi leciti ma queste armi planetarie le prendo sempre come fantasy fantascienzo, se ci pensi siamo un universo dove il parsec è un'unità di tempo :D :D

      Elimina
    5. Forse ho esagerato ma quando fai vedere qualcosa c'è un limite di coerenza logica, un minimo garantito di realtà tangibile. Va bene la sospensione dell'incredulità, va bene la sospensione delle leggi della fisica e tutto il resto, non mi interessa vedere Interstellar sto guardando Star Wars. Da estimatore di Star Wars ho sempre accettato tutto senza farmi domande sulle spade laser, sull'iperguida, sui parsec e su tutto il resto.
      Questa volta però mi sembra troppo. La Morte Nera aveva la sua coerenza, si spostava in un posto prendeva la mira e sparava (come faceva a spostarsi o dove trovava l'energia per distruggere un pianeta non me lo sono mai chiesto e non me lo chiedo manco ora).
      Quello che mi chiedo è come possa un'arma sparare a sistemi planetari di distanza e rendere visibile il fenomeno in parte della galassia, questo per me supera il minimo sindacale della logica; mi da l’idea che la galassia sia grade come il mio salotto dove se uno tira un colpo di tosse tutti si accorgono dell’accaduto. Questo non mi impedisce di godermi il film ma a [semi]freddo mi fa pensare che potevano pensarla meglio, come non ho idea.

      Elimina
    6. Io avevo capito che fossero pianeti dello stesso "sistema"

      Elimina
    7. Drakkan, per quanto riguarda Phasma, io ho una teoria che potrebbe giustificare il suo comportamento da "apparente peggior soldato nella storia della Galassia e di tutto l'Universo". Come scritto nel mio commento piussotto, credo ci sia una certa attrazione verso il nostro Finn... Che sia ammore?

      Elimina
    8. oh Drakkan, per quel che vale son d'accordo con te! L'unica nota stonata di tutto il film (e benvenga uno SW con un'unica nota stonata,eh!) e' che la super morte nera e' troppo 'on steroids' come dicono qui: cioe' gia' a me avrebbe fatto piu' piacere una volta tanto un boss finale che non sia una mega arma spatascia pianeti, in piu' e' cosi' fisicamente improbabile da risultare quasi imbarazzante, anche in una galassia che normalmente non segue le leggi della fisica. Pero' a parte questo, non vedo l'ora di rivederlo lo stesso!

      Elimina
  28. La butto lì: alla fine del film anche io ero convinto che Rey fosse la figlia di Luke, poi mi è sorto un dubbio: e se invece fosse la nipote? In fondo di gemelli dotati quanto a forza ne abbiamo già visti in questa saga, e non escluderei che anche questa volta non si tratti della stessa storia. Con la sola differenza che, invece che limonare giù duro questa volta si prendono a cartoni.
    Quanto a Kilocal, nessuno ha notato la somiglianza con Ibrahimovic?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. > Quanto a Kilocal

      O anche: Un-Tanto-Al-Kylo :D

      Poveretto, temo che almeno per una parte del pubblico stia diventando in fretta il bersaglio preferito di questa fase, e andrà avanti così almeno fino al 2017... ma del resto uno degli aspetti più divertenti della giostra infinita che è SW, è sempre stato prendere per i fondelli qualcuno o qualcosa (che sia Ozzel, Jar Jar, il Nuoooooo di Vader, le boccacce di Palpatine in Ep. III, Anakin cagno maledetto (cit. da Boris), etc.)

      Elimina
    2. Per come la vedo io conta solo che Rey sia stata discepolo di Luke, poi abbandonata da Han, con la complicità di Luke, su Jakku. Non è un caso che piaccia a Chube, ne che sia stata accettata così pronamente come capitano del Falcon

      Elimina
    3. Esplicito per quanto possibile il mio pensiero, che mi rendo conto di essere stato più criptico di Yoda: secondo me Rey è la sorella di Kilocal. Forse anche gemella, non è detto. Ma comunque figlia di Han e Leia, non di Luke (del quale non vengono citate attività amorose, se non si conta l'essersi limonato sua sorella, neppure per sbaglio).
      Alla fine Luke, con quella faccia da Paolo Rossi (il comico), non può che essersi dedicato alla forza della castità per 40 anni.

      Elimina
    4. A meno che non salti fuori che la madre di Rey è Phasma. E qui, signori miei, casca l'asino.

      Elimina
  29. Doc d'accordissimo su tutto, però volevo fare il precisino della fungia (mi pento perchè ho peccato): Finn è stato addestrato fin da bimbo per fare lo stormtruppo quindi è facile che, oltre ad avergli impostato la mira su "credici", gli abbiano insegnato qualche fondamento di mazzate all'arma bianca (i vibrocosi ci sono anche nella trilogia originale). Secondo me non è così assurdo che riesca a swingare la spada laser in maniera basica contro uno che è stato colpito da una blasterata di chewie.
    Stima e rispetto per tutto quello che fai.

    RispondiElimina
  30. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  31. Io continuo a non capire l'entusiasmo per questi personaggi... Li trovo vuoti, senza carisma, la tanto bistrattata prima trilogia aveva 2 jedi calciaooli qui invece ho augurato una brutta fine a Finn dalla prima inquadratura in poi (speravo si afflosciasse nella sua goffaggine, vi siete accorti che tra corsi e ricorsi lui e' JarJar vero? )e invece mi muore Han Solo. Ok spezzare ma non fatelo uccidere dal figlio scemo, fatelo sacrificare per qualcosa di utile almeno. Rey e' una Emma Watson dei poveri e non e' credibile come padroneggi la spada laser cosi' dal nulla, ci devono almeno uno spiegone molto convincente. Salvo solo il droide e l'effetto revival.

    Onestamente sono deluso dal film e stupito dalle reazioni positive che leggo in giro non tanto dai pennivendoli vari ma soprattutto dai vari antristi con i quali mediamente condivido le opinioni... Boh dovro' capirlo meglio io :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sugli sviluppi dei personaggi bisogna aspettare i prossimi film (come in tutte le trilogie/saghe). Finn non Jar Jar dai, Jar Jar era la parodia di una presa in giro, Finn è un essere umano credibile, ne ho infiniti di amici come lui. Come facevi a odiarlo dopo due inquadrature è inspiegabile XD

      Elimina
    2. Oh guarda non lo so... Sara' che nei film dove si spara almeno un colpo il nero buono muore sempre nemmeno avesse addosso la maglietta rossa di startrek, sara' che da uno stormtrooper mi aspetto addestramento e disciplina... La goffaggine no dai! E nonostante diventi buono non ho simpatia per i traditori, al di la' del fatto che non si spieghi come dopo la nascita e il condizionamento questo in un attimo cambi schieramento, i cloni avevano lo switch nel suo caso non e' chiaro cosa/come succeda. Ok tutte le licenze ma secondo me non fila.

      Elimina
    3. A me non sembra così improbabile che un soldato sottoposto a condizionamento e lavaggio del cervello fin da piccolo a un certo punto della sua vita riesca a liberarsi da ciò, non è la prima volta che vediamo un espediente simile, si spiega facilmente dicendo che lui è la classica anomalia, non mi sembra così improbabile.

      Ma cmq in generale sono dubbi legati al passato e allo sviluppo dei personaggi, abbiamo altri due film per eventuali spiegazioni XD

      Elimina
  32. Un momento. Che cosa vorrebbe dire che "di foto nel mitico, mitologico costume da schiava di Jabba ne vedrete in giro sempre meno, ché a Disney non piace ricordare di aver comprato, con tutto il pacchetto, anche questo"???!!!
    Cioè basta raduni di cosplayer bone intorno alla statua di Jabba?
    Scusatemi, vado un attimo a piangere in un angolo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nah, significa solo che merchandise *ufficiale* di Leila schiava se ne vedrà (pare, si dice, si vocifera) poco o punto. Ma la polizia anti-cosplay non è stata ancora istituita, tranquillo!

      Elimina
    2. Phew! Per un attimo ho temuto il peggio... :D

      Elimina
  33. Ma finn ha lo sforzo oppure no?

    RispondiElimina
  34. Allora disamina del film:
    Sarò il linea con gli altri Antitristi e col Doc,film molto bello,avvincente e che volutamente strizza l'occhio moooolto a quelli degli anni 80.
    I nuovi personaggi mi sono piaciuti molto,soprattutto Rey,oltre che essere bona,ha un gran carattere e due palle non indifferenti,promette molto bene per i prossimi capitoli anche se non la vedo come figlia di Luke o di che altro,Poe anche se non si vede molto è indovinato anche lui e se viene sviluppato bene può "lasciare il segno" mente Finn ci sta,maldestro,insicuro ma tutto sommato risoluto a fare quello che deve. Poi BB-8 è fighissimo,il modellino telecomandato sulla baia mi tenta...
    Si parlava di uno schiaffone finale che è arrivato in tutta la sua crudeltà però me lo ero già immaginato,e sono triste per Chube.
    Promosso a pieni voti.
    Non resta che aspettare il 2017 per il seguito.
    Cazzarola...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dimenticanza... Il Primo Ordine non mi è dispiaciuto( anche se ricorda degli estremismi terribili e vergognosi)anzi mi sono sembrati moooolto più incaxxati e senza scrupoli dei vecchi imperiali,e poi sti nuovi assaltatori mi piacciono tanto esteticamente,il Cap. Phasma boh... Pensavo anche io avesse una parte più importante invece fa la fine del sacco dell'umido,
      Kylo Ren ci sta dai,ok la faccia è quella che è,però il suo essere così insicuro e lunatico mi piace,in fin dei conti sta imparando e mi piace anche il dualismo col generalino dal capello rosso.
      Degni eredi di un Impero che è caduto nel condotto con Palpatine

      Elimina
  35. a me non e' piaciuto il tentativo troppo smaccato di proporre la versione 2.0 di tutti ma proprio tutti i personaggi. Indipendentemente dal carattere piu' o meno somigliante abbiamo il nuovo Darth Vader, il nuovo Han Solo, il nuovo Obi Wan, il nuovo imperatore, e cosi' via. Omaggio va bene, ma un po' troppo.
    i personaggi comunque sono godibilissimi, pollice in alto per Finn e per Kylo Ren, ottimo non fotocopiarlo anche nel carattere da Vader.
    Vedremo il prossimo film, il risultato e' stato comunque buono anche in questo.

    RispondiElimina
  36. Ma finn ha lo sforzo oppure no?

    RispondiElimina
  37. Avete giocato KOTOR II ? Se lo avete fatto sapete che il legame con la forza può essere tranciato. E può riformarsi col tempo. Secondo me non serve inventarsi altro per giustificare Rey, e la parola risveglio nel titolo del film. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì ma tanto alla Disney hanno deciso che quella roba è tutta fuori canon

      Elimina
  38. Io sinceramente credo che non ci siano dubbi sulla paternità di Rey, anche e soprattutto perchè Luke era il protagonista della vecchia trilogia ed è uno dei personaggi più amati in assoluto quindi che fosse j.j. habrams o chiunque altro era praticamente d'obbligo mettere un'erede di Skywalker.
    Finn era il personaggio che dai trailer mi piaceva meno, non per il colore sia chiaro, ma perchè i furbetti hanno montato il trailer con un paio di scene in cui lui tutto sudato si guarda in giro con aria spaventata/basita e sembra uscito più che altro da scary movie, poi te lo mostravano con la lightsaber che combatte e allora mi dicevo "Dai non può essere questo il nuovo jedi figo della serie!" e infatti alla fine è tutt'altro e mi ha piacevolmente stupito.
    Infine su Rey sostengo anche io l'idea che nel momento delle visioni quando era così vicina alla spada del padre si sia sbloccato qualcosa che era stata celata nella sua mente. Comunque nonostante gli step simili a episodio IV J. J. ha confezionato un film che è riuscito a provocare nuovamente erezioni nerd in tutti noi. Quindi vai J.J. che la forza sia con te.

    RispondiElimina
  39. Una cosa piccola e semplice sarebbe servita a dare un po' di spessore a Phasma: bastava dare a lei la scena dell'assaltatore che malmena Finn davanti al Bar Sport spaziale. Ché Phasma è una delle poche cose che recrimino: non costruisci un personaggio con un look così badasso per poi tenerlo in panchina. Anche se mi sa che la rivedremo, alla fine i compattatori di SW non compattano niente, altrimenti come farebbero i mostri hentai ad abitarci?

    RispondiElimina
  40. Mi dispiace sinceramente per chi si aspettava in Kylo un Vader Reloaded perché a) Non era possibile b) Comunque non era opportuno c) Secondo me si capiva bene che era un wannabe, a partire dalla spada fatta male d) Per me Kylo è un personaggio interessantissimo e con un enorme potenziale, di quelli che gli sceneggiatori si possono davvero sbizzarrire.

    RispondiElimina
  41. D'accordo praticamente su tutto, a parte l'interesse per Rogue One, dal momento che dovrebbe trattare di quella che, come accennato di sfuggita nel crawling tesxt di ANH, è pur sempre la prima vittoria della Ribellione :) Da quello che trapela dal set sembrerebbe molto interessante (base di Yavin IV ricostruita compresa :)

    RispondiElimina
  42. Non so se qualcuno l'abbia detto ma kylo ren ha come nonni hayden christensen e Natalie Portman, come genitori Harrison Ford e carrie fisher... Ed è uscito così! Sarei passato al lato oscuro anche io.

    RispondiElimina
  43. Io sono tra quelli che non hanno apprezzato il riciclo sfrenato. La trama è UGUALE ad episodio IV comprese le cagate che andavano bene nell'80 (la morte nera con un buco enorme diritto al kernel) ma che al giorno d'oggi non posso accettare. Un intero pianeta/arma ed il punto debole è un edificio in bella mostra assaltato da quanti, 10 X-Wing?!
    Ma per favore!
    Il solito riscatto del pilota emarginato su un pianeta sabbioso. L'elemento importantissimo nascosto dentro ad un drone; Il vecchio mentore (qui Han Solo) che spiega le vide della forza e si sacrifica sul finale; Tizi che da non sapere cos'è la forza, tengono testa ad un cavaliere che, per quanto ferito e inesperto, doveva oneshottarli.
    Inoltre anche l'azione l'ho trovata spoglia. Hai ingacciato un buon attore a fare "il miglior pilota dei ribelli" e lo scontro X-Wing Vs. Tie Fighter dura quattro secondi. E Capitan Phasma ridotta ad Androide Protocollare con quattro battute. Dové lo scontro 1Vs1 con Finn? Il riscatto di un soldato che dopo due secondi rinnega tutto (anche qui, ma per favore!).
    Raga. Aprite gli occhi. Abbrams ha avuto talmente paura di osare che ha preso lo script di Episodio IV e ci ha cambiato in nomi peggiorando nei pochi punti che doveva per forza creare da zero. Una delusione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che sia un copia e incolla di elementi già visti in Star Wars e rigirati un attimo, non te lo toglie nessuno, certo era prevedibile che sarebbe andata così.
      "la morte nera con un buco enorme diritto al kernel" narrativamente sarebbe anche accettabile se non fosse che viene riproposto continuamente, ma essendo questo un seguito, il fatto che lo stesso evento accada tre volte nell'arco di 30 anni fa sembrare il tutto una ricorrenza. Infatti Leia quando deve esporre il piano di attacco è scazzatissima, e ci spreca solo due parole, come per dire "è una cosa che abbiamo già fatto, e come si dice, non c'è due senza tre". Nel mondo di Star Wars invece di bruciare la vecchia distruggono una morte nera X). Anche in Episodio 1 viene proposta la stessa situazione solo in un contesto un po' diverso.

      Elimina
    2. Kylo è tutto squilibrato, prima pare il più forte dei sith in terra, poi diventa una mammola, poi torna a essere il più forte, per poi riperdere tutti i poteri. Non si capisce perché usi la forza solo quando più gli aggrada, nel finale poteva strozzare Finn con la forza, ma lo affronta con la spada pur sapendo di essere ferito??? e fin non ha alcun controllo sulla forza diversamente da Rey.

      Elimina
  44. Vedo che Maz Kanata t'ha proprio colpito eh...

    RispondiElimina
  45. Bellissimo post che condivido in toto, anche io sono tra quelli che sono usciti soddisfattissimi dal cinema e francamente fatica a capire le critiche a tema "reboot"... perché ok, che segua le orme di ep IV è evidente, ma è appunto solo un ispirarvisi dando una sensazione, come giustamente scrivi tu, di storia che si ripete, di gente che ripete gli stessi errori, di Luke che non ha potuto impedire ciò che assolutamente non avrebbe mai voluto rivedere (ed ecco l'autoesilio). Le differenze da un reboot ci sono e sono evidenti: Luke in ep. IV era un beota incapace, Rey (che dovrebbe essere il nuovo Luke) è già cazzutissima e completamente differente; Kylo Ren non c'entra nulla con Darth Vader ed anzi è molto più simile ad un Luke "alla rovescia", che cede al lato oscuro ed infine fa quello che avrebbe potuto/dovuto fare Luke, ossia uccidere il padre; Finn, da chi accusa di "reboottismo" il film, viene talvolta considerato il nuovo Han, la nuova Leia, il nuovo C-3PO... mi sembra chiara la forzatura di voler rivedere i vecchi personaggi a tutti i costi; stesso discorso per Poe, che maggiormente viene visto come il nuovo Solo... seriamente? Solo perché è un pilota con la faccia da sberle? Allora perché non definirlo il nuovo Maverick... Han Solo era un contrabbandiere che si sarebbe venduto la madre (Han shot first), questo è un soldato lealissimo; ancora: il rapporto tra tra Kylo Ren e Hux è tutt'altra cosa rispetto a quello tra Vader e Tarkin.
    I dettagli differenti sono tantissimi e mai come in questo caso fanno la differenza.

    Altre due cose su quanto hai scritto:

    - Finn: concordo che il suo scontro con Ren sia il momento di massima "criticità" nella pellicola, ma quantomeno l'uso della spada laser non è "ostentato", si vede che lui preferirebbe evitare, tant'è che nella scena dello scontro alla cantina non appena trova un'altra arma lascia da parte la spada; sempre nella stessa scena si vede lo Stormtrooper ninja cazzutissimo che lascia in qualche modo pensare che le nuove truppe siano almeno in parte addestrate a fronteggiare una minaccia Jedi, addestramento che verosimilmente potrebbe aver ricevuto anche Finn e che potrebbe avergli permesso di non morire nei primi 3 secondi contro un "apprendista" Sith, ferito gravemente e scombussolato mentalmente dal parricidio appena compiuto: tutto considerato, ci sta che abbia saputo resistere qualche minuto finendo "solo" gravemente ferito (perché non dimentichiamoci che comunque lo abbiamo lasciato alla fine in coma o comunque non molto allegro).

    - Kylo Ren / Darth Vader: hai già scritto tutto tu, ma lo sottolineo perché è davvero una delle critiche che mi lascia sbigottito in tutte quelle recensioni che dicono "Kylo Ren è solo un Vader wannabe e non ne raggiunge mai lo spessore come antagonista"... ma va??? Sul serio c'è chi non lo ha capito che era proprio questa la sensazione che si voleva suscitare? Mah...

    - Morte Nera / Starkiller: il nuovo Ordine è composto da incapaci perché rifanno l'ennesimo errore? Mmm parliamone. Con la Starkiller, come aveva in precedenza fatto la Morte Nera, hanno seccato un pianeta intero e se non ho capito male il pianeta più importante (o uno dei più importanti, urge rewatch) della Nuova Repubblica con un sol colpo... Non la definirei proprio incompetenza. Ok, poi c'era il solito punto debole, ma non mi riesce difficile credere al fatto che per ottenere una arma così devastante serva necessariamente quel meccanismo un po' vulnerabile e che i nazi spaziali abbiano coscientemente accettato il rischio. Un po' come il colpo segreto del drago nascente: ormai tutti sanno che lascia vulnerabile il suo cuore, ma Sirio non rinuncia a scagliare il colpo perché sa che se va a segno per l'avversario sono cazzi... a costo di rimanerci.


    Ecco ci tenevo a "sfogare" anche io qualche impressione...

    RispondiElimina
  46. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  47. 1 - Lo dico subito a chiare lettere: A ME È PIACIUTO. MOLTO. Perché poi uno dice mille cose e si vede scrivere "Sì, ma non ho capito se ti è piaciuto". La trama come si è detto fino alla nausea è una rivisitazione quasi pedissequa del film originale del 1977. Per chi avesse dubbi: http:// attivissimo.blogspot.it/2015/12/recensione-con-spoiler-star-wars-il.html?m=1 È una mancanza di idee o di coraggio? Qualcuno l'ha vista così. A me sembra un male (per così dire) necessario. Riprendere gli elementi chiave che portarono alla nascita del fenomeno all'epoca e trasportarli nel cinema di oggi è un modo per porre nuove basi da cui ripartire. Perché lo sappiamo tutti, questo non è un capitolo a caso, né un nuovo approdo; è un nuovo inizio di qualcosa che potenzialmente ci accompagnerà ALMENO per altri 6 anni e film. Gioite/fatevene una ragione/disperatevi. Soprattutto la trama - ma non solo quella - mette in chiaro una cosa che era già ovvia da subito. Questa nuova serie guarda alla trilogia originale, di quella prequel scordiamoci tutti e bonanotte. E al di là della trama in sé la cosa a cui guardare SU TUTTE nel cercare il giusto approccio era la scrittura dei personaggi: memorabili nel loro essere perfetti stereotipi quelli della prima trilogia, inutili se non fastidiosi quelli della seconda. Qui l'obiettivo è stato centrato. I tre nuovi protagonisti Rey, Finn e Poe (per ora solo abbozzato dovendo ancora dividere lo schermo col suo modello di riferimento Han Solo) funzionano alla grande. Non solo. Lasciano la voglia di "saperne di più". E chissene se Rey facendo storcere il naso ai puristi inizia a dominare la Forza senza lezioni private Jedi. Vorrei ricordarvi che l'addestramento del buon Luke aveva compreso: - un paio d'esercizi con la spada e la visiera abbassata Trasferimento a Dagobah dove è stato AL MASSIMO DUE GIORNI (non lasciatevi ingannare dal montaggio, se la sua storia si svolge in parallelo alla fuga di Han e Leia non può essere durata di più) - due capriole nella foresta - confronto col lato oscuro nella grotta/albero (prova fallita) - sollevare con la mente pietre e Yoda (prova fallita) - sollevare con la mente X-Wing (prova fallita) - confronto con Vader (prova disastrosa) Vai. A posto. Sei uno Jedi. Quindi questa cosa del fai da te alla fine non mi sembra così campata in aria. Come non mi sembra campato in aria il cattivone con la faccia brutta. Ok. È brutto e frignone e l'hanno clonato da Paolo Jannacci. Ma il discorso vale per lui come per i buoni del cucuzzaro. Dentro e fuori dallo schermo sentono il confronto (qui reso in maniera esplicita) coi modelli del passato.

    RispondiElimina
  48. SPOILER
    ...
    ...
    ...
    Apprezzo molto chi definisce Kylo Ren un poser o un cosplayer di Darth Fener.

    Finn mi è piaciuto, Rey mi è sembrata leggermente troppo potente.
    Jakku mi è sembrato il Re dei Goblin dello Hobbit, ma lode a Simon Peg.

    Per il resto, a Jar Jar Abrams gli stringo la mano. Nonostante tutto, non è stato facile fare questo film.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. più che troppo potente.....TROPPO.
      E' un pilota coi contromaroni, è un esperta in tutti i macchinari, è esperta in combattimento, parla coi droidi, è un mostro con la spada laser e con la forza....è pure bona :D
      Un pochino troppo via

      Elimina
    2. Probabilmente ha vinto Master Chef Jakku visto che trasforma le briciole in pane.

      Elimina
    3. E c'avete ragione... è troppo UBER la ragazza :D
      Ci sono mie amiche che urlano al "Girl Power" dopo il film...

      Elimina
  49. Premesso che già ho detto di la anche io e che comunque a me il film è piaciuto, mi trovo più dalla parte di chi si, ok ho capito che la storie si ripete, ma qui si ripete un pochino troppo troppo uguale.

    Non sto li a guardare le coincidenze di un universo dove, toh, ci si trova sempre tra stessa gente e c'è sempre la persona o la COSA giusto al momento e posto giusto (millenium falcon, spada laser) ne sto li a fare le pulci sul fatto che certi personaggi abbiano un bagaglio di conoscenze un po esagerate, tipo Rei...oh le vie della forza sono infinite e chissenefrega è sempre un fantasy pienamente godibile.

    Il mio appunto va alla seconda metà del film, che identifico in quando kylo si leva il mascherone, e non è tanto per lui, mi è piaciuto il far rendere conto che in realtà è solo un ragazzino minchietta, ma è da lì in poi che identifico la perdita di coraggio e il ricalcare troppo troppo troppo episodio 4.

    Bello ma non epocale IMHO ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il film ha un unico difetto, non devi rifletterci sopra. Quando sei in sala vieni inebetito dal maestoso impatto cinematografico dato da un'ottima regia, una fotografia/effetti speciali che fissano nuovo punto di riferimento e soprattutto dalla valanga di ricordi.
      Quando ti fermi a pensare ti vengono in mente tutte quelle cose che dicono tutto e cioè la riproposizione di parti della trilogia classica e la serie di coincidenze da far spavento.

      Elimina
    2. Verissimo, ma ho il dubbio se non sia un difetto voluto. Alcune scelte non convenzionali sono state fatte (protagonista donna, "bad guy" non all'apice ma anch'egli in divenire, redenzione di un avversario dal primo minuto)e sono state inserite in uno scenario conosciuto, cioè il plot rassicurante e (soprattutto) efficace di epIV. Non so se sarei riuscito a trovare un modo migliore di iniziare una nuova trilogia.
      Certo, il rischio di alienare i fan duri e puri c'era, ma come ho sentito dire infinite volte in discussioni sui comics, i vecchi fan alla fine tornano sempre, l'importante è trovare i nuovi.

      Elimina
  50. 2 - Sanno di non poterli eguagliare ma ci provano. Volevate un supercattivone stracazzuto? Anche lui vorrebbe esserlo. Dategli tempo. E checcazzo, ha fatto fuori (in maniera discutibile) il personaggio più amato di sempre, mica salami. Poi per quel naso lì purtroppo non c'è niente da fare. Dal punto di vista prettamente visivo, ma anche del tono utilizzato devo dire che il film mi ha spiazzato. Ho trovato una cosa diversa da quello che mi aspettavo sotto ogni aspetto. Qui alla faccia di chi parla di strade già percorse c'è un approccio nuovo, pure rivoluzionario se pensato nell'ottica della saga e soprattutto del cinema fracassone odierno. Star Wars VII, udite udite, è un film a misura umana. Molto meno spettacolare di quanto ci si potesse aspettare, sporco, grezzo. Trent'anni dopo gli avvenimenti del Ritorno dello Jedi la galassia è un posto che sa di decadenza. La tecnologia è rugginosa più che mai, le creature buffe o stravaganti ridotte all'osso, le ambientazioni realistiche e quasi spartane. Molti eventi "d'azione" sono visti dal punto di vista terreno, con il pubblico e i protagonisti spettatori quasi inermi di eventi sovrastanti. I combattimenti sono credibili, gli stormtroopers attaccano e uccidono veramente, senza quella patina cartoonesca a cui eravamo abituati. Il Nuovo Ordine in genere è moooolto più riconducibile nel look e nei modi al Nazismo a cui già l'Impero faceva riferimento. In questa scena si muovono come tutti sanno anche i vecchi eroi. Probabilmente avevamo tutti pensato che la sconfitta dell'Impero equivalesse a un happy ending. Questo è l'aspetto del nuovo capitolo che forse i fan trovano più disturbante. Trovare trent'anni dopo Luke, Leia, Han R2 D2, C3PO tutti in un modo o nell'altro sconfitti. Rapporti che si sono interrotti, battaglie che si sono tragicamente perse, gente che con l'età è diventata Funari. Fa male vederli così, invecchiati dentro e fuori. E sapete che c'è? È a mio avviso una scelta coraggiosa che lascia poco spazio alla nostalgia pura. È consapevolezza che quei tempi (quegli Star Wars) sono passati. E che oggi questa ripartenza, sia della Ribellione che del franchise cinematografico, dovrà essere data in mano ai nuovi protagonisti. Scontato, ma efficace. Riassumendo: ci sono la storia, gli elementi chiave e i personaggi di Star Wars, ma questo senso di decadenza - e diciamocelo, QUELLA MORTE LÌ - vi faranno forse scemare all'uscita dalla sala quel senso di esaltazione tipico dei capitoli precedenti (non di quelli moderni, ovviamente). Ma c'è la voglia di vedere come proseguirà la storia. Come e se Rey e co riusciranno a riportare la luce in questa galassia lontana lontana e ora un po' oscura e decadente. A me sembra abbastanza.

    RispondiElimina
  51. Grazie per i tuoi post! Sono contenta che ti sia piaciuto. I commenti di molti miei amici (stroncatori del film) mi avevano messo il dubbio sul mio senso critico. Il duello tra Kylo Ren e Finn e poi Rey ha scombinato tutte le loro convinzioni e ho letto molti pareri negativi da chi non riesce ad accettare che ci possa essere una qualche spiegazione (anche nei prossimi film). Per Finn io me lo sono spiegato con il fatto che gli Stormtrooper siano addestrati fin da piccoli all'uso delle armi, per Rey io la vedevo già abituata all'uso di armi e il "risveglio della forza" del film è il suo, quindi penso che la cosa sarà spiegata bene nei prossimi film. Sarò troppo "facilona", ma io la vedo così. Per Kylo Ren, personalmente, posso solo dire di averlo amato dal momento in cui ha mostrato tutta la sua fragilità e incompletezza! Non ha nemmeno completato l'addestramento. :D E' un cattivo in divenire, veramente un gran bel colpo da parte di JJ! ;) Resta poi il fatto che ho pianto come una fontana in certi punti e che la scena finale mi ha lasciata con un sorriso ebete durante tutti i titoli di coda. E' così grave? XD
    (Mi scuso per l'ita(G)liano frettoloso con cui ho scritto e non ricontrollato ^^; ) Un salutone e che la Forza sia con tutti voi! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ieri l'ho rivisto, e guardando a modo le scene in cui Finn si destreggia con la spada c'è da dire che non è che faccia chissà che, nulla che un qualsiasi soldato di qualsivoglia esercito non possa farce. Non capisco nemmeno chi si stupisce di Rey e della sua abilità con la spada quando all'inizio del film si vede più di una scena in cui combatte col bastone, quindi non è così improbabile che se la sappia cavare nelle arti marziali.

      Elimina
  52. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  53. Visto il film sabato scorso ed al netto della scimmia, è piaciuto molto. JJ come regista lo trovo capace, nonostante la sua passione per i lens flare. Come sceneggiatore mi piace meno. Troppo furbetto coi suoi copincolla di trame vecchie 30 anni da rivendere come nuove (Alias, Lost, ecc.) però qui funziona, come esplicito omaggio alla trilogia iniziale. Lo dice anche Poe citando Benedetto Croce e i corsi e ricorsi storici, la rava, la fava e STACCE TM.
    Molto riusciti i personaggi e spero di vederli tutti tornare anche se il ritorno di Han è causa di discordia domestica: mia moglie crede ritorni, io penso sia proprio schiantato, ma hai visto mai.
    Per quel che vale, sposo la teoria di Rey figlia di Luke: hanno imbastito un discorso troppo 'eredità da padre in figlio' per cambiare idea.
    Tutto sommato, sono felice abbiano segato Lucas dalla sceneggiatura. Ci siamo risparmiati pipponi politici che avrebbero interessato solo nerd vestiti con camicie di flanella e donne in ruoli di tappezzeria.
    Per concludere, non sono preoccupato per episodio VIII. Il regista è lo stesso di Ozymandias, il miglior episodio di Breaking Bad evaaaa. Il trauma è per episodio IX: hanno confermato il regista di Jurassic World?!?!!!!!!???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Azzardo una previsione sullo sviluppo della trama : Luke aveva avuto una storia con Phasma,lei è passata al Primo Ordine perchè si è rotta le pa00e dei tentennamenti/freni moralcensorii del(lo) Jedi, ma dopo aver sfornato una frugoletta frutto della loro relazione non tanto convenzionale...Luke ha pensato bene di sottrarle la figlia e, visto il disastro educativo perpetrato dall'accoppiata principessa ribelle-contrabbandiere guascone, ha preferito abbandonarla su un pianeta desertico piuttosto che affidarla alla sorella, non prima però di averla corredata di opzional Jedi, per tutelare il retaggio di famiglia...Non so, forse fa un po' troppo feuilleton, ma ormai è tutto Disney non mi meraviglierei se Ren alla fine si scoprisse sorella di Peter Quill aka Starlord...

      Elimina
  54. Fav1, concordo con te sul film "a misura umana". Nello specifico, secondo me, il film adotta un tono diverso dalla trilogia originale di Lucas (l'unica degna di essere citata): dove la' si cercava l'avventura fantasy pop, qui si sente piu' l'influenza Disney della buona morale, e secondo me non e' male, anzi.
    Grazie Doc per la recenzione spoilerosa e per aver dato voce ai tanti dubbi che ci assilleranno per il prossimo anno e mezzo. A me il film e' piaciuto molto. L'errore che molti puristi ai quali ha fatto storcere il naso commettono e' quello di considerare Ep. IV, V, e VI come un modo finito, chiuso, di cui conoscono tutto. Questo film apre quell'universo a nuove possibilita'.

    RispondiElimina
  55. La cosa che mi fa sorridere è che tutti a dire "e ma è tale e quale a episodio IV" e poi però criticano Kylo che "non è uguale a Darth Vader". Ma quindi è uguale o no?
    Io concordo con la teoria dei corsi e ricorsi storici.

    E riguardo Rey, ricordatevi che anche Luke da pirla che non sapeva far nulla diventa eroe della galassia praticamente da subito. E lo stesso Anakin a 6 anni faceva corse mortali per ogni altro essere umano.
    Che tenga testa a un nemico abbastanza presuntuoso e già ferito ci sta. Così come ci sta che riesca ad usare la Forza. Magari è piena di Midichlorian!
    Anche io ho comunque la sensazione che sia "figlia di Luke" o di qualcuno di altrettanto importante... però chissà, magari è quello che vogliono farci credere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Luke, due film per diventare Jedi.
      Nel primo non sa fare nulla ha solo delle imprecise sensazioni, e inoltre è sempre guidato da Obi-Wan Kenobi anche dopo morto, ma sa guidare i caccia stellari.
      Nel secondo viene aiutato da Obi Wan morto e addestrato da Yoda, che gli dice che non è pronto, e infatti fallisce come un pirla.
      Nel terzo (solo) sei mesi e Luke è uno Jedi, e Yoda approva, anche se lui non si sente pronto.

      Comunque i tempi non sono mai stati il punto forte di star wars, passano 20 anni e i Jedi sono già Mito/Leggenda ??? neanche è passata una generazione.

      Elimina
    2. Beh ma Luke è un pilota spaziale coi fiocchi anche senza mai essere uscito dal suo pianeta. E fa una manovra con la Forza per distruggere la Morte Nera mica da ridere. Rey alla fine fa il trucchetto del condizionamento mentale e si batte "ad armi pari" (con gli aiutini del caso) con un nemico che non è Vader, ma un cattivo inesperto e ancora non del tutto addestrato.

      Elimina
    3. Io presumo che utilizzare navi spaziali sia all'ordine del giorno nell'universo di star wars (anche se Finn sembra non capirci nulla, il che lo rende un pirla), Luke se la cava anche sul millennium falcon, inoltre ti ricordo che luke viene guidato dalla voce di Obi-Wan prima di sparare (quindi un mentore ce l'ha, e da qui io desumo che possa farcela, perché ha il sostegno di uno Jedi saggio), e nel secondo episodio di star wars luke riesce al massimo a spostare la spada laser con la forza. Per me Rey può fare tutto quello che vuole, ma sempre nei limiti di quello che gli è stato insegnato e che lo stesso spettatore assume possa fare. Se piroetta con un astronave per me va bene, ma non si è visto nessuno insegnargli niente sulle vie della forza, inoltre lei stessa considera, all'inizio del film, i jedi un mito quindi non può aver alcuna coscienza dell'esistenza della forza. In definitiva, quella roba di anticipare i tempi, è solo una mimmata di JJ Abrams.
      Kylo è forte solo quando gli aggrada a JJ, e debole quando ce n'è bisogno.

      Elimina
    4. Si ma magari Rey è particolarmente dotata (sono quasi sicuro sarà così), quindi la cosa fila di più. Lo stesso Luke era particolarmente dotato, e ok Obi-Wan, ma fa comunque un "trucchetto" con la Forza che non aveva mai visto né provato... Non ho fatto fatica ad accettare quello (nonostante Luke nel primo film sembri decisamente più "sfigato" di Rey)e non faccio fatica ad accettare quest'altro.

      Elimina
    5. Sì, ma non trovi che l'arco di trasformazione del personaggio non venga alla luce, e che i tempi siano leggermente troppo stretti, è come se a un certo punto avessero rivoltato il calzino (non avendo sviluppato l'aspetto di Rey durante il film).

      Elimina
    6. Ti dirò, ad una prima visione non mi ha dato quest'impressione. Probabilmente lo dovrò rivedere e farci caso. Certo, la cosa è strana ma non posso fare a meno di pensare che il prendere la spada laser di Luke non abbia risvegliato in lei "qualcosa".

      Elimina
    7. Sì, due sono gli elementi che dovrebbero rendere cosciente Rey della sue capacità, il fatto che lei riesca a opporsi al controllo mentale di Kylo, e il contatto con la spada laser di Juke, però è qualcosa di troppo immediato, nel senso che fino ad oggi per quello che ci è stato mostrato nel film, Rey non sospettava minimamente di nulla, non un accenno, non una sensazione. Questo probabilmente per non scoprire direttamente le carte allo spettatore, e giocare un po' con lui, come far passare di mano la spada laser di Juke che finisce prima nelle mani di Finn e poi di Rey, tanto per insinuare un dubbio nello spettatore e incasinarlo un po', visto che è dall'inizio del film che si cerca di capire quali saranno i ruoli definitivi dei nuovi personaggi

      Elimina
    8. Gente, a conti fatti Luke impiega almeno 1 anno (ma probabilmente di più) ad impadronirsi delle tecniche Jedi e questo avendo la pur parziale guida di due grandi maestri...mettetela come volete ma per Rey servirà una spiegazione :-)

      Elimina
  56. Le scimmie saltano, ma è vero che ci sarebbe dovuto stare il cranio di Jar Jar Binks da qualche parte?

    RispondiElimina
  57. Piaciutone anche in seconda visione.
    Se non altro immagino tutti concordi che la doppia J non stia per Jar Jar Abrams.

    RispondiElimina
  58. Intervengo un pò in ritardo, ma mi domando:
    Finn è uscito dal condizionamento da stormtrooper e sa cosa significa subirlo/soffrirne. Non vi è sembrato troppo spietato nei confronti degli ex-commilitoni? Non dovrebbe avere un legame empatico con la loro condizione di burattini?

    piccolo appunto su Kylo ed il duello finale: se non sbaglio, padre a parte, Kylo non ha ucciso nessuno "direttamente" o forse giusto qualcuno nella foga di qualche scontro rapido. Sarà che era frenato moralmente -oltre che fisicamente- nel combattere al meglio di se?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti IMHO Finn e la sua situazione sono assolutamente sottoutilizzati in questo film: spero che la riprendano nei prossimi capitoli, ma mi ero immaginato tutta un'altra cosa, tipo una crisi all'interno delle truppe con una fronda separatista e/o negoziatrice nei confronti della Nuova Repubblica...ma forse è un plot un po' troppo distante dai canoni di SW (mi aspetto comunque una spiegazione sul perchè dopo 30 anni i ribelli siano ancora "Resistenza" quando in teoria dovrebbero avere il governo della galassia...)

      Elimina
    2. Finn ha "tradito" per sua scelta, quindi ho pensato sia verosimile che gli altri abbiano "scelto" di rimanere e uccidere gli innocenti. Non ricordo se si parla nello specifico di condizionamento mentale, ma anche se fosse bisognerebbe capire bene questo condizionamento cosa comporta

      Elimina
    3. Su Kylo : può essere, d'altra parte lo dice espressamente di sentire "la tentazione del lato chiaro". Si può ipotizzare che sia proprio l'uccisione di Han che lo porta ad abbracciare completamente il lato oscuro.

      Su Finn: forse è banale, ma mi sa che era troppo impegnato a scappare/capire cosa fare di se stesso per empatizzare con chiunque.

      Elimina
    4. Non ricordo l'esatto termine usato, ma Finn descrive il suo passato parlando di rapimento e condizionamento, inoltre al suo rientro sullo star destroyer sarebbe dovuto andare a rapporto per un ricondizionamento.
      Non dico sia così per tutti gli stormtroopers, ma penso che la maggior parte abbiano poco libero arbitrio.

      p.s.: con ciò non dico che non abbia apprezzato il personaggio. tutt'altro. Avrei giusto gradito qualche espressione di rammarico in più durante i suoi scontri col nemico

      Elimina
    5. Io l'ho inteso come un condizionamento non tanto alla controllo mentale, quanto alla nazifascismo, con propaganda-nozioni inculcate a forza-rigide regole.
      Anche io mi sono fatto la tua stessa domanda e me la sono spiegata così: forse non prova pietà perché gli altri non hanno fatto la sua scelta e sono rimasti "cattivi". O magari sono tutte elucubrazioni mie e non c'è niente di tutto questo.

      Elimina
  59. In tutto questo clamore, spero che annuncino qualche bel gioco di Star Wars.
    Tipo il 1313 cancellato, da quel poco che si è visto aveva tutte le carte giuste per essere un giocone.

    RispondiElimina
  60. Ma come la mettiamo che ancora prima che rey partisse da jakku, il buon kylo nel sentire che il droide è con una ragazza inizia a preoccuparsi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari perché sa che in giro per la galassia c'è sua sorella, che é forte quanto lui e potrebbe batterlo.

      Elimina
  61. In tanti anni che ti seguo, questa è forse la prima volta che non condivido il tuo pensiero, ci sono un sacco di situazioni lasciate lì, in modo raffazzonato, senza un motivo che quasi quasi penso ad una stesura affrettata del copione, mi spiego...in primis (e se ne è già discusso ampiamente) i poteri di Rey, mai manifesti se non quando le viene detto che i jedi e la leggenda che ruota intorno ad essi è verità...luke ha impiegato tutto episodio IV e l'inizio di episodio V per riuscire a richiamare a sé la sua spada (e non senza sforzi) e lei ci riesce dopo pochi minuti di "consapevolezza", stesso discorso per il condizionamento mentale.
    Punto secondo; l'utilizzo della spada laser, forse l'arma più letale che sia mai stata concepita se usata da un inesperto, la lama non ha peso di conseguenza non c'è percezione di lei nello spazio, il contraccolpo generato dallo scontro del plasma farebbe schizzare la spada in faccia all'utilizzatore, se questo non se l'aspetta, e poi la cosa più grave (sempre riferita alla lightsaber) il solo modo di fermare la lama di una spada laser...è un'altra spada laser, non quella specie di manganello dell'enel che usa lo stormtrooper!!!!
    Terzo punto, e poi mi fermo (forse)...perchè se il Falcon riesce a superare la barriera della morte nera 2.0 arrivando a rasare il prato a velocità luce non possono farlo anche gli ala x e tutti gli altri caccia?
    E poi, una cosa che davvero non mi è andata giù (e questo forse dipende più dal padrone di topolino che dal regista) è il tono da campa casinara che si respira in tutta la pellicola, le battutine del buono indifeso di fronte al villain che dovrebbe (il condizionale ci sta') impaurire frotte di ribelli, gli scambi al limite del ridicolo tra Han e Chewbe, Kylo che diventa bambino isterico se non ottiene ciò che vuole (qui ci sta la tua analisi ma lo trovo comunque un aspetto fastidioso...), insomma tutto questo voler scimmiottare gli avenger, o gli eroi preconfezionati di moda al giorno d'oggi, che devono per forza di cose essere strafottenti anche di fronte ad una possibile morte.
    Ci sarebbero molti altri aspetti, vedi il riciclo quasi totale di episodio IV con le stesse identiche situazioni (poi ci sta' anche, come dici tu, che le cose si ripetono...ma nella vita reale e non in un film...) che mi ha dato tanto l'impressione di un "ok, stiamo a vento e riproponiamo quello che hanno già fatto, cos' non ci sbagliamo"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Invece i primi tre film erano seri seri e senza personaggi che facevano battute? Davvero?

      Sugli altri punti immagino ci sia poco da dire, perché sia per i poteri di Rey che per il fatto che Finn sa usare una spada laser dobbiamo aspettare spiegazioni nei sequel. Su Rey si può dire che "il risveglio della forza" sarebbe il suo, quindi o è particolarmente dotata o magari già addestrata in passato, pur non ricordandosene (I flashback - o premonizioni - che ha quando prende la spada possono essere visti in questo senso). Finn allo stesso modo può essere un "portatore sano di midichlorian" oppure più semplicemente un ex- Stormtrooper addestrato a battersi anche con armi di quel genere (che poi perde il duello lo stesso, e di brutto).
      Sul manganello dello stormtrooper non capisco perché non dovrebbe esistere... magari dopo anni che le prendevano dalle spade laser si sono attrezzati anche loro!

      Il punto tre si spiega facilmente col fatto che la manovra fatta dal Falcon è una follia, e nessuno avrebbe mai pensato di farla.

      Elimina
    2. Oh no... un altro ingegnere! :D

      Elimina
    3. Certo che c'erano le battute ma erano impostate in un modo molto diverso, non avevano quel senso di strapotenza che tanto va di moda, poi i midiclorian...i midiclorian sono una porcheria che si è inventato luca per i prequel e che sono stati disconosciuti fin da subito nella realizzazione di questi sequel. Poi oh...magari sono io ad essere troppo "fedele" agli originali, mi rendo conto di essere un fan duro e puro, a mio modesto modo di vedere le cose la trilogia originale diceva già tutto, non c'era bisogno ne di prequel ne di sequel...però se si fanno, avere almeno la decenza di essere coerenti e di non spiattellarci un episodio IV ma con ingredienti diversi.
      Poi il film si lascia vedere, non lo sto' bocciando, dico solo che avevano le potenzialità per fare davvero un sequel degno del nome che porta nel titolo ma, a mio avviso, non ci sono riusciti. Chiaramente poi è un mio parere personale, lungi da me il voler imporre una visione

      Elimina
    4. I midichlorian li ho citati per ridere, neanche a me è piaciuta quell'idea (però è canonica, visto che i primi tre film "esistono" e non sono stati disconosciuti, quindi ce li teniamo).
      Sul resto la tua posizione si capiva benissimo dall'intervento precedente: liberissimo di dire la tua.
      Io non sono d'accordo semplicemente perché non mitizzo la vecchia trilogia. Avendola vista in tempi recenti ho notato tutte le incongruenze e le ingenuità che sono tipiche di un film di quel periodo ma che adesso si giudicano con indulgenza perché il film è un cult. Fosse uscito oggi Episodio IV ne avrebbero trovato difetti esattamente come si sta facendo per questo episodio VII.

      Elimina
    5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    6. Verissimo quello che dici sulle ingenuità della trilogia originale se vista adesso, e forse è proprio per questo che sono così duro...io star wars l'ho visto alla sua uscita, in presa diretta, ed è stato amore a prima vista, e siccome il primo amore non si scorda mai, faccio fatica ad accettare tutto quello che viene dopo e non è conforme a ciò che è stato in precedenza.

      Elimina
    7. @ Dale
      Credimi...io sono la cosa più lontana ad un ingegnere ;-) però penso che se crei un mondo, un universo che segue determinate regole, queste devono valere anche per tutti quelli che vengono dopo.

      Elimina
    8. @Davide ma se è il primo film di una nuova trilogia, anche per questo va giudicato. Certo, non spiega tutto, ma a me sembra si regga abbastanza bene sulle sue gambe. Anche Episodio IV lasciava molte questioni in sospeso, se ci pensi (pur se magari non così tante, dato che ancora non si sapeva per certo che ne avessero fatti altri due).
      Che poi se non giudichiamo il primo episodio di una trilogia come parte di un qualcosa di più grande dovremmo stroncare film come La Compagnia dell'Anello, ad esempio

      Elimina
  62. nessuno considera che sicuramente per la versione cinema hanno tagliato minuti su minuti? magari avrebbero dato più spessore a trama e personaggi.

    RispondiElimina
  63. Per me è chiaro. A Phasma piace... il colore nero. Ih ih ih! E' evidente (a me; ovviamente mi starò sbagliando e tra due anni mi autoflagellerò lo scroto) che pende verso il nostro Finn, quando lo chiama a rapporto personalmente nel suo ufficio o quando gli para il deretano di fronte al suo generale che probabilmente aveva già in mente una cura medievale per il suo... beh, per quello; e infine quando disattiva gli scudi. E' impensabile che un Capitano possa fare qualcosa di così stupido e vigliacco se non ci fosse qualcosa di più profondo sotto. E anche di più lungo.
    Ecco perché Phasma non è stata badassica contro Finn: perché è innamorata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so se te l'han già detto ma dentro Phasma c'è Brienne di Tarth. Che sia un vizio?

      Elimina
    2. Agente Cooper, l'ho scoperto poc'anzi e non fa che aumentare la mia convinzione! Caffè?

      Elimina
    3. E due fette di prosciutto arrosto, e una fetta di torta grazie!

      Elimina
  64. L'ho finalmente visto ieri, riuscendo a schivare (miracolosamente) gli spoiler, della serie che evitavo anche l'area commenti de ilfattoquotidiano.it sotto un'articolo sulla Siria come la peste, e se percaso qualcuno nel mondo reale diceva "ma l'hai visto il nuovo Star Wars, la cosa della nuova Morte Nera non mi ha" "Coff coff scusate ragazzi vado al bar a prendere un pacco di Golia che c'ho il maldigola ci vediamo dopo", però la recensione spoiler-free del Doc l'ho letta, saltando l'area commenti, purtroppo, per me un grande valore aggiunto di questo blog.

    Che dire del film, concordo al 100% con le tue impressioni, e aggiungo che la magia di Guerre Stellari è tornata: quando ieri pomeriggio Harrison Ford, poco prima della pausa popcorn-bibita-acqua-limortaccimiportoilpollofrittodacasa, mi ha guardato dritto in faccia e mi ha detto: "ragazzo,la forza esiste", ho capito di essere a casa.

    Vecchie glorie, nuovi eroi, comicità molto spiccia ed elementare ma molto molto divertente, le astronavi e la massa dei pianeti che per una volta hanno un impatto scenico incredibile, il bene e il male, i padri e i figli e i nipoti e i figli e i cugini (Rey E' figlia di Luke, ha fatto un trucchetto della forza alla Obi Wan senza addestramento e quindi o suo papà fa cognome Skywalker o sta cosa diventa una mimmata) e mille altre cose mi hanno fatto amare questo film nonostante tutto.

    Nonostante il "già visto" che molte persone hanno indicato (giustamente, percarità, è vero che JJ ha riciclato molte cose, ma per me questo non è il fulcro di Guerre Stellari).

    Nonostante Ben Solo, qui lo chiamete Pippofranco, io ieri al cimema l'ho battezzato Ibrahimovic "cazo guardi mia spada".

    Nonostante molti piccoli o grandi difetti sono tornato quel bambino sognante di quasi vent'anni fà, a bocca aperta davanti all'ignoto e con la sorella grande che se la ghignava malignamente ad ogni plot twist (per quanto telefonato ma chissene) che mi si parava davanti al tubo catodico guardando le più belle VHS della mia vita.

    Ho speranza per i nuovi film, gli eroi mi hanno già catturato, speriamo bene per il lavoro dei prossimi registi e l' ossatura portante della trama c'è, però adesso voglio un Signore Oscuro con i controcosi.
    La nuova trilogia, tra i molti difetti, una cosa buona l'aveva fatta: mi aveva dato un Palpatine fenomenale, nella mia mente un incrocio tra Andreotti e Nixion, insomma il cattivo definitivo, Andy Serkis non mi deludere.

    Mi sono accorto di aver scritto un pippone in area commenti, però Guerre stellari è Guerre Stellari.

    RispondiElimina
  65. I mie 2 cent...In episodio IV (cosa letta qui sull'antro, probabilmente), i cattivi rimarcavano l'accento inglese (ie: Peter Cushing), mentre i buoni sottolineavano la pronuncia americana, proprio per ricreare lo scontro impero britannico vs colonie americane. Ora, nel nuovo:
    Finn è inglese e parte come stormtrooper. Pure Rey ha i natali inglesi...e se fosse stata abbandonata su Jakku da qualche genitore imperiale? In fondo ha come casa un veicolo imperiale...

    NOTA per i PDF: lo so che alec guinnes è inglese e stava con i buoni sin dall'inizio, probabilmente è tutta una mia peeppa. Ma mi piace fantasticare.

    RispondiElimina
  66. Sarò breve a me il film e' piaciuto. Non sto ad analizzarlo perche' secondo me tutte ste pippe mentali non fanno che rovinare la visione di un film (con tutto il rispetto per chi se le fa eh). Per capirci le uniche analisi a caldo che ho fatto uscito dal cinema sono state:
    1- figo il casco con autopettinatura (quello di Kylo) quando te lo levi, e' il sogno di ogni motociclista XD
    2- un nuovo slogan per gli imperiali (per me tali restano): IMPERO, come buttiamo soldi noi in mega basi stellari non lo fa nessuno
    Per tutto il resto e' inutile al primo film di una trilogia fasciarsi la testa su cose che non tornano, aspettiamo di vedere se le spiegano poi :)

    PS
    La morte di Han non l'ho "sentita" in quanto uno spoiler letto (2 volte!!!) a tradimento. La prima alla fine di una gif con un culo che sballonzola -.-''' la seconda piazzata a tradimento in una discussione su Jessica Jones -.-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah dimenticavo. Io rimango dell'idea che Rey e Kylo siano fratelli

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    3. Io pure, e più ci penso più ne sono convinto. Ergo, mi sbaglio

      Elimina
    4. L'ho sospettato anch'io, ma non riuscirei a spiegarmi come farebbero Han e Leia a non avere la più pallida idea di chi si trovano davanti.
      Oltre a questa enorme preoccupazione per il figlio senza nominarne manco per sbaglio la sorella.
      Abbandonata sola in un pianeta deserto... no vabbe', ma starà bene... sole, sabbia, tutta salute. :)

      Elimina
    5. Credo che tutto verrà svelato nel 2017. nel frattempo abbiamo un sacco di tempo per continuare coi nostri pipponi mentali. Però aggiungo che nessuno cita neppure una possibile fantomatica moglie di Luke, o anche un'amante, o una concubina, per cui da dove nasce la convinzione che sia figlia sua?
      Fino a Maria che partorisce vergine ci arrivo, ma Luke, per quanto sia uno Jedi, lo vedo male col parto, anche se nella scena finale la faccia del morto di fjga ce l'ha.
      E poi l'abbraccio tra Rey e Leia lascia pensare che, almeno da una delle due, ci sia una consapevolezza diversa.
      Han e Leia sanno tutto, e lo tengono nascosto. Questo rende ulteriormente credibile il sacrificio di Han. Non solo cerca di salvare suo figlio, ma cerca anche di proteggere sua figlia (che, a parte l'aspetto, dimostra di avere il suo stesso talento nella guida).

      Elimina
    6. Mah... dei trent'anni fra la battaglia di Endor e questi avvenimenti non si parla affatto.
      Tutto può essere... la scena della (mancata) consegna della spada lascia intendere che l'arma venga tramandata da padre a figlio(a).
      Ora, premesso che anche Leia è figlia di Darth Vader, personalmente vedo più probabile una Rey portata via e abbandonata magari dalla madre (per ora ignota) per nasconderla che abbandonata e completamente dimenticata da Han e Leia.
      Comunque per l'appunto sapremo solo tra un anno e mezzo. :)

      Ah, mi pare che nessuno abbia speculato sul fatto che la spada è quella persa da Luke insieme a tutta la mano su Bespin.
      Non mi pare un particolare irrilevante.

      Elimina
  67. Antristi ho una domanda...
    Ma sono l'unico a sospettare che Finn con la forza c'entri qualcosa? certo non a livelli di "figliadipapà" Rey...
    Durante il discorso di Kylo con Snoke quandoentrambi affermano di avvertito un risveglio nella forza giusto?
    E se Finn avesse esitato a sparare proprio per via della forza? Perchè percepiva la paura attraverso essa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sospetto anch'io che Finn diventerà un jedi, si è difeso decentemente da un sith (alle prime armi per quanto ne sappiamo ora) addestrato da Luke, magari a inizio film Pippofranco voleva un padawan, si è anche ricordato del suo nome-codicedimatricola, non poco per uno che strangola sottoposti a caso.

      Elimina
    2. Solo un appunto...Kylo Ren non è un Sith. In Episodio VII non si citano MAI i Sith, e sia Kylo che il lider maximo non hanno l'appellativo "Darth"

      Elimina
  68. Non riesco a dare la sufficienza a questo film, l'unica nota positiva é l'estetica, a me ha urtato particolarmente vedere le stesse situazioni e la stessa identica successione di eventi di episodio IV. Voglio dire: 200 milioni di budget e non mi sapete tirare fuori uno straccio di sceneggiatura che sappia riportare la saga sui binari senza per questo fotocopiare la prima pellicola? Materiale extracinematografico da utilizzare ce ne sarebbe stato a palate. Il citazionismo non c'entra, questo é un vero e proprio reboot per i regazzini del 2015, pace. Non elenco tutti i copia incolla da ep IV perché tutti li conosciamo già a memoria. Se vogliamo considerarla come operazione di marketing allora si, promozione a pieni voti, ma se invece vogliamo considerarla come pellicola, settimo episodio di una saga allora mi dispiace, siamo davanti ad una storia meno che mediocre. Penso che chi parla di citazioni/omaggi lo faccia accecato dall'amore per la prima trilogia.

    RispondiElimina
  69. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  70. Vabbeh, dopo 170 e rotti commenti potrei anche evitare di dire la mia, ma stiamo parlando del primo film di Star Wars dopo 32 anni quindi anche no.
    So cosa state per dire, quindi voi provate a immaginare la mia risposta. :-P

    In linea di massima concordo col Doc... tutto sommato un film soddisfacente che mi ha preso dall'inizio alla fine.
    La mia sospensione dell'incredulità ha messo il mio senso critico in un angolo e lo ha pregato, con uno sguardo strano negli occhi e una mano infilata nella tasca dell'impermeabile, di non rompere le palle fino alla fine del film.

    La trama latita un po', a tratti è parecchio telefonata; concordo in parte con chi critica il riciclaggio forzato della storia originale, ma a differenza del primo Star Wars qui siamo già in attesa di altri due episodi: spero e mi auguro che l'episodio VII sia solo un trampolino di lancio per gli altri due.

    Parlando dei quali... ho visto commenti possibilisti in proposito, ma sono io o a Rey è stato spiattellato in maniera abbastanza inequivocabile che è figlia di Luke?
    Cosa sulla quale avrei gradito appunto un po' di mistero in più.

    Kylo "il mio babbo mi ha dato i soldi per la Starkiller ma non sapevo fossero fondi della Lega" Ren, primo impatto a parte con la faccia (LOL), è un bel cattivo in divenire: nevrotico, dilaniato dai propri conflitti, e direi ancora parecchio imbracchiato nell'uso della forza, fa il passo definitivo verso il lato oscuro quando uccide il padre.

    Morte telefonatissima quella di Han, d'altra parte i tre protagonisti sono personaggi talmente ingombranti che per lasciare spazio alle nuove generazioni bisogna sbarazzarsene in qualche modo... fossi in Luke dormirei molto preoccupato.

    Ho notato una confortante assenza di midichlorian e di alieni puffettosi che sembrano usciti da un incubo di Pippo dopo una sigaretta con poco tabacco dentro (muori male, Jar Jar), e una deludente assenza di Lando Calrissian.

    Leia fa il suo, rimane sullo sfondo senza rompere troppo le balle e per questo le concedo buone possibilità di vedere la fine della trilogia.
    Epperò, che ne è stato della forza che scorre potente nella sua famiglia?
    Adesso, non dico che doveva scorrazzare per l'universo scalciando culi e menando fendenti con una spada laser, ma proprio niente niente?

    E Finn, dai, lo stormtrooper che diserta dove s'era mai visto? Ok, nel trailer spoileroso.
    Ah, alzi la mano chi, sul primo piano nel deserto, non ha mentalmente gridato "NO, non abbiamo trovato un cazzo!". :)

    E a proposito del Falcon, puta caso ormeggiato proprio nel pianeta di Rey, alzi la mano chi non ha fatto un salto sulla poltrona quando ha visto che nave era la "vecchia ferraglia". ;-)

    RispondiElimina
  71. Disney ha fatto l'affare del secolo comprado Lucasfilm. E anche noi spettatori!

    RispondiElimina
  72. Ma davvero state ancora a scervellarvi per trovare un senso ad ogni scena di questo film?
    Un film in cui vedi il Millennium Falcon che fa i drift sulla sabbia?
    Un film in cui una tizia vestita da stracciona e sudata per gran parte dle tempo riesce ad essere più sexy di una cosplayer da hentai fantasy anni '80?
    Sono queste le cose che contano! :D

    RispondiElimina
  73. Di sicuro il nuovo Star Wars è riuscito a riaccendere la curiosità di molti, guarda quanti commenti in due articoli!

    Una domanda ai più: Kilo all'inizio del film fa fuori un vecchierello. Ma chi è? Mi è venuto il dubbio che fosse qualcuno appartenente alla precedente trilogia, ma non l'ho ricondotto a nessuno. Forse lo capiremo nei prossimi film?

    Altra domanda: ma Lando è previsto in questa nuova trilogia? Mi sembra l'unico che manca all'appello e alla premier c'era...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una specie di prete della Forza... però mi chiedo perchè per un ruolo così risicato abbiano scomodato addirittura Sua Maestà Max Von Sidow!

      Elimina
    2. Quindi è nuovo, non è uno che si era salvato dalle precedenti trilogie per poi morire (male!) all'inizio di questa? Allora va bene.

      Magari Von Sidow si è scomodato da solo, penso che molti vorranno fare anche solo una comparsata in Guerre Stellari e chi non lo farebbe? :)

      Elimina
  74. Rey figlia di Luke? Mi pare così ovvio, che sia la gemella di Ben Solo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per tutto il film l'ho pensato anch'io. Adesso sono più scettico, mi stuzzica l'idea che non sia "figlia di nessuno", ma collegata in qualche modo (parente di un jedi? Addestrata lei stessa?) al nuovo massacro di Jedi.

      A proposito: bel lavoro, Luke!

      Elimina
    2. Non tanto ovvio , visto che Rey è bellina e invece Ben è un vero cexxo...

      Elimina
  75. Visto... cheddire ? Bellerrimo ma mi sono dovuto aggrappare alla recensione del doc quando dice che sembra un plagio ma non è (serve a darti l'allegra...ehm...) Sabbia e ferraglia tecnologica rugginosa... mi sento a casa, anche se qua molti paesaggi mi ricordano la trilogia Lordoftheringhiana e Hobbitiana ma vabbè...

    Unico momento di gelo e sudorifreddi con annesso desidetio di non guardare è stata la scena dell'adfio Leia Han... temevo un bacio ma fortunatamente... (grazie Disney, grazie JJ).

    Unica perplessità il finale... che ci faceva Fabio Picchi su un'isoletta deserta vestito come un Gandalf qualunque ? :-p

    RispondiElimina
  76. bisogna dire che la piangina scorre potente nella famiglia Skywalker:
    1) Anakin era un frignone piangione
    2) Luke era un frignone piangione
    3) Kylo Ren e' un frognone piangione

    direi che questo esclude automaticamente Rey da essere figlia di Luke/Leia U_U
    :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oppure ha preso tutto dalla mamma, la quale però sarebbe stata con Luke soltanto da ubriaca!

      Elimina
    2. Secondo me i Midiclorian fanno male: piu' ce ne hai piu' i tuoi livelli ormonali rimangono fissi alla puberta', che per un ometto specialmente non e' proprio quella fase equilibratissima...e la Forza scorre potente nei maschi Skywalker

      Elimina
  77. Ma soprattutto la domanda definitiva e': dove s'e' nascosto Lando? E collegandomi a questo, di chi e' figlio Finn (no dai, sarebbe troppo Beautiful cosi')?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho pensato la stessa cosa. Tutti a pensare ai possibili figli di Han o Luke, però non si può sottovalutare quel filibustiere di Lando :D

      Elimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails