sabato 7 novembre 2015

127

Il vostro personaggio di Holly e Benji preferito (Saturday night sondaggismo)

Il fortissimo WinGenzo
Già che siamo in tema di calciatori rEgazzini con superpoteri, ché stanno uscendo i pupazzini in edicola e quello di Benji c'ha l'esoftalmo, buttiamoci pure un sondaggismo sulla serie, massì, teh, crepi la liquirizia. La semplicissima domanda da pistola alla tempia di questa settimana, perciò, suona così: qual è il vostro personaggio preferito della saga di Holly e Benji? [...]
Ora, perquanto Benjiamin Price detto Benji o Beniamì sia indubitabilmente un bassista carismatico, è anche un rEgazzino schifosamente ricco che abita in una riproduzione 1:1 della Reggia di Caserta, frequenta la scuola privata dei figli di otosàn e soprattutto c'ha l'allenatore privato a dodici anni. Il tuo personaggio preferito di tutta quest'epopea di giovani minchietti che giocano su un asteroide non può che essere Ed Warner. Un portiere karateka, per dire, come diavolo lo batti. Cresciuto in un dojo da un campionissimo di karate che se ti dà un colpo dopo tre giorni ti muore il cane. Con i suoi mitici, mitologici, mitopoietici rimbalzi sui pali da ninja fufù. Con il cappellino, i capelli alla Ligabue e la divisa giallonera. Con i salvataggi di suola o col pugno del karate di Big Jim, ché era per quello che poi i palloni diventavano tutti ovali, li sgonfiava lui a mazzate. No, dai, non c'hai manco bisogno di pensarci: Ken Wakashimazu, volgarmente noto come Ed Warner. Non a caso l'avevi infilato nella tua top 10 dei bassisti carismatici.


Bene, deboscia, a voi la palla: due chilometri di corsa ed è vostra. Qual è il vostro personaggio preferito? Una sola scelta a testa, un perché che sia convincente, niente rotture di balle alle scelte altrui, niente precisinate della fungia, niente commenti anonimi (ma se volete buttare del tempo e dimostrare a tutti di non saper leggere, accomodatevi). Taiga shu-to!

127 commenti:

  1. Mark Lenders (Kojiro Hyuga). Non sono proprio un fan di Captian Tsubasa, ma Koji' era un avversario eccezionale per Holly, e il suo primo vero rivale, in pratica l'equivalente di Venom per Spider Man: piu' alto, forte, aggressivo e apparentemente anche piu' bravo.
    In realta' non facevo il tifo per lui (se la cavava gia' bene per conto suo), ma i suoi scontri con la squadra di Tsubasa erano i piu' appassionanti della serie, come nella combattutissima finale conclusasi in un pareggio.

    RispondiElimina
  2. Benji Price su tutti, ma profonda simpatia è stima per Julian Ross, appaiato a Peter Callaghan della flynet :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tantivy Mucker-Maffick8 novembre 2015 19:10

      Assolutamente d'accordo, soprattutto per Julian che anche se era un pdf, mi ricordava mio fratello maggiore (pdf per definizione :) )

      Elimina
  3. Considerato che ho sempre odiato l'anime e in generale trovo il calcio divertente come un comizio elettorale io vado per Mark Lenders,l'unico personaggio davvero figo della serie.

    RispondiElimina
  4. Tom Becker, l'assist-man figlio di pittore nomade, che ha imparato a giocare dribblando le mucche!

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. Siccome Holly e Benji non lo sopportavo, siccome facevo parte del club di quelli che eran costretti a guardarlo per evitare il disprezzo di compagni di scuola ultras e siccome è stata una di quelle cose che hanno definitivamente ucciso il mio entusiasmo calcistico... potrei anche confondermi (visto che non lo vedo da una vita)! Bruce Harper alias Ryō Ishizaki mi ha sempre fatto tenerezza, sfigatissimo, coi capelli disegnati, mi rimase quella volta che immolandosi per la squadra andò a sbattere il grugno contro il palo della porta per evitare un gol all'incapace portiere (non credo fosse Benji... ma quell'altro)... non mi par d ricordare che qualcuno dopo gli fosse stato gratoXD Insomma un povero cristo, costretto a fare il buffone per ragioni di trama più che per colpe effettivamente sue!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ooooo bene,non sono l'unico che preferisce il povero Bruce Harper ai quei minchietti strafenomeni

      Elimina
    2. Troppo inflazionati, troppo power player, troppo fenomeni sono tanti piccoli Balotelli che se la tirano! Lasciando nell'ombra latri che si fanno il culo!

      Elimina
  7. Gira e rigira vorrei dire Benji ma non lo dico. Uno dei personaggi che più mi affascinava era sicuramente la spalla inesauribile di Mark ovvero il suo unico amico Denny Mellow aka Takeshi Sawada. Sembra lui il protagonista di Una Vita da Mediano di Ligabue anche se lui i piedi buoni lì ha veramente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quelli nella raccolta Denny non lo hanno messo ma hanno messo della gente assurda come Patty, Roberto, l'allenatore di Mark e doppi, in versione nazionale, Holly, Benji e Mark.

      Elimina
  8. Patrick Everett (Shun Nitta). L'ho sempre considerato un potenziale crack mai esploso. Un po' come me, insomma. Poteva essere un big, è stato solo un onesto mestierante del calcio. Tanta stima comunque perché per me l'Hayabusa shot rimane il più bello in assoluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece Nitta l'ho sempre odiato, in quanto evidentemente raccomandatissimo. Voglio dire, lui nemmeno accede alle fasi finali del torneo ed è titolare della nazionale al successivo torneo a discapito del capocannoniere, il povero Eddie Bright (Sorimachi) della Toho. Giusto perchè ha un tiro dal nome figo.

      Per quanto mi riguarda non ho un particolare personaggio preferito, però darei la preferenza al numero 8 della New Team Paul Diamond che ha sempre fatto il suo trovando spazio anche in nazionale.

      Elimina
    2. Questo perché il suo procuratore era Minohi Raiolaki.

      Mi piaceva anche Shinji Sanada (Stephan Mallory), una sorta di Meggiorini del calcio nipponico :D

      Elimina
  9. Bruce Harper! Ryo Ishizaki! Lo sfigato di turno però alla fine in nazionale ci arriva pure lui e gioca anche ai massimi livelli.
    In un cartone di fenomeni dove pure il massaggiatore era un fenomeno lui era il punto di riferimento di noi ragazzi scarsi ma che si impegnano. Il vero mediano/terzino, quello che corre, ci mette un po' di testa (anche letteralmente) e sopperisce al talento con l'abnegazione

    RispondiElimina
  10. mark lenders, assolutamente. lo trovavo mooolto più bassista carismatico di quella fighetta di benji, e poi caratterialmente eravamo molto simili, così iracondi e con l'indole di leader.

    RispondiElimina
  11. Siccome anche io come Itlas odio profondamente il calcio in ogni sua declinazione, il mio personaggio rpeferito di Holly & Benji è, con certezza quasi assoluta, LA MAMMA DI HOLLY, in quanto MILF ante-litteram.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. *preferito. (dannata dislessia falangea!)

      Elimina
  12. Boh, a me stavano tutti sulle gonadi XD
    A me comunque pare evidente che Renè Higuita sia un fanboy di Ed Warner...

    RispondiElimina
  13. Mark Lenders maestro di vita, dal sottoproletariato nipponico alla distruzione delle reti a suon di cazzimma e allenatore alcolizzato

    il vero Rocky (Joe) Balboa in mezzo ad un contesto composto al 90% di bimbi molesti

    RispondiElimina
  14. Vince Philip Callaghan, perché allenarsi sotto la neve fa il suo (Rocky insegna), perché l'eagle shot spaccava e perché Jenny era sicuramente meglio di Patty

    RispondiElimina
  15. Fra i calciatori la mia preferenza va a Denny Mellow: a metà fra Samvise Gamgee e Bruce Harpert (fino a quando non cambia la pettinatura sfoggiando il ciuffo) era la parte razionale di Lenders sempre pronto dispensare sapienti consigli da vero PDF.
    Se invece guardo ai comprimari il miglior ruolo di tutta la serie va ad Amy, la fidanzata di Julian Ross, una dispensatrice di sfiga come lei non s'è più vista! Del tipo che Julian era appena stato dimesso dopo 18 mesi di cure, analisi, trapianti di cuore e bypass coronarici e dichiarato in grado di giocare dall'intero reparto di cardiologia del Chicago Hospital di E.R. ma lei dagli spalti pronunciava con fare preoccupato il nome del fidanzato e regolarmente a Julian venivano le pupille bianche e si portava la mano al petto (e l'altra non dico dove)

    RispondiElimina
  16. Philip Callaghan aka Hikaru Matsuyama. Come si fa a non amare un giocatore perennemente incazzato, che tiene testa a Lenders e che fa capire a Holly i.dubbi.su chi si merita il titolo di capitano della nazionale.Poi vabbé Eagle Shot e il cognome di un certo ispettore a cui avevano affidato il caso Scorpio...

    RispondiElimina
  17. Tom Becker, se non altro perché l'ho sempre trovato umile e molto più al servizio della squadra di Holly.

    RispondiElimina
  18. Per quanto mi riguarda Karl Heinz Schneider. Ispirato al mitico Rummenigge, giocatore dotato di un tiro pazzesco, è anche serio e posato tipo Holly ma meno democristiano, quando i compagni non ce la fanno non è che va lì a dire "Poverino, hai fatto del tuo meglio, va bene così, ci penso io" ma gli grida "Datte na mossa", tra i giocatori non giapponesi ho sempre trovato i tedeschi i meglio caratterizzati e pure piuttosto credibili, niente a che vedere con i giocatori italiani (la cui unica forza era una difesa che spaccava le gambe) o i francesi (nell'anime Pierre "Platini" LeBlanc va allo stadio a cavallo vestito come Lady Oscar e poi lascia l'equino nel parcheggio come fosse un Ciao)

    RispondiElimina
  19. So che me ne pentirò un secondo dopo aver pubblicato la risposta ma a bruciapelo non posso che dire Julian Ross! Che magone.

    RispondiElimina
  20. Claudio SkaBear7 novembre 2015 11:25

    nemmeno a me piaceva particolarmente Holly & Benji, anche se lo guardavo non mi è mai piaciuto il calcio, ma da piccolo sognavo di fare all'amore con Patty Gatsby.

    RispondiElimina
  21. Se non dico Mark Lenders nel giro di due secondi sbuca fuori la me stessa bambina di otto anni da un tunnel spazio temporale e mi prende a coppini sulla nuca dopo essersi arrotolata le maniche della t-shirt.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stessa cosa...Il piu' figo di tutti con le maniche arrotolate...cosa che facevo anche io sembrando un camionista! Un idolo!

      Elimina
  22. come calciatori Mark Lenders, anche se poi va a finire alla corte degli ovini...

    come personaggio della serie sicuramente l'allenatore di Mark, l'avvinazzato e politicamente scorretto Jeff Turner ("sei diventato Una donnicciola, una romantica e sentimentale donnicciola Mark!")

    RispondiElimina
  23. Il mio preferito è Ralph Peterson (Makoto Soda) della Arctic. Un difensore sadico che si divertiva a spezzare le gambe agli avversari, il primo che ho visto beccarsi un'espulsione. Soprannominato l'ammazzacampioni, è riuscito ad infortunare Holly durante una rovesciata ed è espertissimo nei tiri ad effetto.
    Però, come ogni cattivo che diventa buono, si rammollisce e passa in secondo piano, un vero peccato.

    RispondiElimina
  24. Senza neanche pensarci. Julian Ross. Un uomo tra i bambini. A 12 anni comandava difesa e centrocampo, sapeva come usare il fuorigioco, aveva una testa oltre a tutti. Giocatore sublime.

    RispondiElimina
  25. Genzo, Genzo. Perché, nonostante tutto, il suo bassismo carismatico vince di prepotenza... :)

    RispondiElimina
  26. Benché il commento di Teolandia qui sopra (qui sopra mentre scrivo, mentre finirò ce ne saranno altri trecentoventi) mi faccia venire seri dubbi (perché più volte viene detto che se Julian Ross non avesse quel piccolo problema di essere cardiopatico, sputerebbe in testa a Holly pure inginocchiato), io voto per Mark Lenders, perché è l'unico cacchio di personaggio in quella serie che abbia un minimo di spessore, che sia un po' più persona e un po' meno personaggio, con la sua vita sofferta e la storia alla "Karate Kid", col calcio che lo salva da una vita di stenti e povertà. Senza contare che è uno che comanda la squadra da solo, che è talmente figo da provocare sentimenti omoerotici nei suoi compagni di squadra, e che segna veramente tanto, per essere un'ala!

    Ok, poi finisce alle Forze del male. Ma anche gli eroi sbagliano, no?

    RispondiElimina
  27. Philip Callaghan aka Hikaru Matsuyama, idolo della Flynet. Capitano, trascinatore e trequarti della sua squadra al pari di Holly nella New Team. Che però in nazionale veniva relegato al nobilissimo ruolo di terzino data la sovrabbondanza di giocatori in attacco.

    RispondiElimina
  28. Volevo dire Bruce Harper, uno che piglia palloni in faccia é troppo avanti ma, "voto" Denny Mellow. Un po' il giocatore che vorrei esser io ma, con lui condivido il solo fatto di avere sempre un numero da panchinaro 😄

    RispondiElimina
  29. Da vecchio amatore del genere non posso esimermi dal commentare questo sondaggio e dico Philip Callahan perchè non son ricco e ho frequentato come lui un calcio spartano ma dal cuore sincero sincero da cercare sotto la neve...

    RispondiElimina
  30. Schillaci! :D notti magicheee

    RispondiElimina
  31. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  32. Philip Callaghan/Hikaru Matsuyama, capitano e uomo squadra della Flynet/Furano, in quanto personaggio con più senso di responsabilità e spirito di sacrificio della serie.

    RispondiElimina
  33. Da portiere non posso che dire Benji Price, anche se l'arrivo di Warner ha mischiato un po' le carte...

    Comunque sono uno che la serie se l'è vista al day 1 negli anni 80 e quell'emozione le repliche non te la danno più :D

    RispondiElimina
  34. Strano che a nessuno piacesse Holly... sarò banale io ma a me piaceva il capitano. E mi piaceva anche Julian Ross.

    RispondiElimina
  35. Julian Ross o Jun Misugi, Federico Buffa direbbe che senza malattia al cuore avrebbe avuto il talento per essere il miglior giocatore del Giappone. Intelligenza tattica e non fuori dal comune, allenatore in campo e in seconda della nazionale, numero 14 in onore di un grandissimo...ma di che stiamo parlando?!

    Menzioni d'onore a rischio irafunestalistonegiordano anche per Philip Callaghan (Matsuyama) e Ralph Peterson (Soda), il regista ed il difensore che vorrei nel mio Toro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buffa non ha detto quello, di Ross, ma tante altre cose si... :P

      https://www.youtube.com/watch?v=fzKyOpJR3FE

      Elimina
  36. jeff turner: allenatore modello, un misto tra eriksson e sacchi, mai sopra le righe mai eccessivo, l'ideale per rappresentare una figura "guida" cui affidare dei ragazzini in età scolastica. idolo.

    RispondiElimina
  37. I gemelli Derrick valgono per uno? Come dimenticare la catapulta infernale.

    RispondiElimina
  38. Il mio personaggio preferito ? Ripensando a tutte le serie dell' anime - dalla New Team che perde la finale con la Muppet fino alla Nazionale Giapponese - preferisco in assoluto Paul Diamond.
    Il personaggio nel tempo ha mantenuto un bilancio di forza ed umiltà altissimo. Sempre stimato - un esempio per tutti - sempre. Non é un leader e non se la mena quasi mai, ma quando se la mena c'ha sempre ragione lui.
    E adesso facciamo un giretto nella mia memoria: Benji é troppo fighetto anche in età matura, con 6.000 paranoie, se avete visto l'anime fino alla fine. Holly pure c'ha le sue paturnie, troppe seghe mentali. Mark perde la sua cazzutaggine col tempo, non ha più bisogno di portare il latte in giro per la città per sfamare i suoi fratelli :( , non parliamo di quell' invertito di Tom Becker, Danny Mellow mi è stato sempre sempre antipatico.
    Il personaggione della Artic che fa le scivolate a 360° me lo ricordo, ma non per altri motivo, quindi lo riscarto. Di Patrick Everett ho sempre avuto un certo timore reverenziale, ma manca paurosamente di umiltà. Voglio ricordare in questa sede il piccoletto senza occhi che faceva combutta scomoda con il gigante... magliette gialle e verdi... ricordate ?
    Julian Ross può gareggiare in questa battaglia di preferenza - per ovvie ragioni che noi tutti sappiamo. Degno di nota Peter Callaghan - più maturo rispetto al mio Paul Diamond - ed è forse per questo che non lo preferisco a Paul.

    RispondiElimina
  39. Julian Ross senza dubbio. D'altronde il mio calciatore preferito in assoluto è Cruijff...

    RispondiElimina
  40. ...però ammiravo anche l'allenatore alcolizzato di M. Lenders!

    RispondiElimina
  41. Sono solo la seconda, ma con orgoglio dico " un capitano, c' e' solo un capitano " : HOLLY forever di cui a 6 anni nero tra l'altra innamorata.
    Che poi, anche come PDF, nn assomiglia a kaka'!!!???

    RispondiElimina
  42. Julian Ross, perché anche se è un precisino della fungia ci mette il cuore (huahauahau) e la partita con la New Team sotto la pioggia è una delle più belle dell'anime...... e poi la tecnica è quella che è.... al buon Holloy gli dava lezioni di tango...

    RispondiElimina
  43. Julian Ross... senza manco pensarci...

    RispondiElimina
  44. Philip Callaghan/Hikaru Matsuyama tuttocampista al servizio della squadra, ma senza la retorica buonista di Holly ("la palla è tua amica") o la cattiveria agonistica di Mark Lenders (per quanto lui è il mio secondo preferito).
    Peraltro grazie a Callaghan ho una voglia matta di andare ad Hokkaido.

    RispondiElimina
  45. Per me non c'è storia. Hai ragione Doc, era un riccone, però per me Benji non si batte!

    RispondiElimina
  46. Genzo senza dubbio...secondo me Doc, oltre ad uscire inesorabilmente dalla top dei portieri, Wakashimazu perde molto del suo essere "bassista carismatico" nel prosieguo della serie (soprattutto il manga), a parte l'episodio in cui abbandona la nazionale giapponese rompendo un tavolo per protesta contro l'allenatore che gli preferiva Genzo. Nello Shin (primo mondiale giovanile) Genzo prende a cazzotti tutto l'Amburgo calcio (tranne Schneider che l'aveva accolto molto bene vedendo le sue doti da portiere) dopo essere stato vittima di un agguato "tutti vs uno", si attira inizialmente le antipatie del 95% dello spogliatoio della nazionale giapponese, prende a cazzotti Mark-Kojiro; nel World Youth Genzo oltre a rompersi polsi, giocare con i polsi infortunati e bendati a suon di antidolorifici, ferma i tiri impossibili e mantiene la porta inviolata per due partite di fila su due (!!!). Infine il look (il pantalone lungo con il calzettone - finalmente - non il pantalone della tuta come da bambino o il pantalone con calzettone sotto il ginocchio come Wakashimazu).

    RispondiElimina
  47. Bruce Harper ovvero Ryō Ishizaki.
    Da sempre il simbolo del "con l'impegno noi mediocri soppiantiamo la mancanza di talento" e come ha scritto qualcuno per Mallow è "una vita di mediano" della serie

    RispondiElimina
  48. Kojiro Hyuga "Mark Lenders", per una questione di giustizia sociale: era l'unico per il quale il calcio non fosse un passatempo o una passione priva di conseguenze, dato che essere un campione gli era richiesto da quella sadica coppia di "scopritori di talenti" che altrimenti gli avrebbero negato la borsa di studio e la possibilità di mantenere madre vedova e millemila fratellini accampati in una baracca. ^__^'''
    Mi piacevano anche Bruce Harper (l'uomo comune che sopperisce con l'impegno alla mancanza di talento), Taro Misaki (vittima di un padre fricchettone e di cui non ricordo il nome nella versione nostrana), Ed Warner e Denny Mellow, ma Mark Lenders mi ha fatto battere il cuore fin da bambina.

    RispondiElimina
  49. Il miglior personaggio in assoluto di Holly e Benji è Shingo Tamai!
    E ho detto tutto. Chi vuole capire...capisca....

    RispondiElimina
  50. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  51. Jeeg mi hai rubato la battuta!Ma veramente quando questi minchietti giocavano sull'asteroide Shingo Tamai e soci avevano distrutto tutti i campi Jappolesi,mandato in crisi l'industria mondiale dei palloni da calcio e scontato almeno 10 anni di carcere speciale per associazione sovversiva di stampo Brigatistico!

    RispondiElimina
  52. Bruce Harper. Uno come tanti ma che alla fine con impegno arriva in arriva in alto. Disposto sempre a metterci la "faccia" nei momenti di bisogno. e poi è piazzato in difesa come me. XD. anche se devo ammettere che da piccolo tenevo per Holly...mea culpa

    RispondiElimina
  53. Dati i miei piedi "a ferro da stiro" non posso che scegliere Bruce "pippone" Harper...

    RispondiElimina
  54. Il mio preferito ?
    un personaggio qualsiasi che possa sconfiggere Holly (e Benji)...
    perchè Holly è una eccezione tra i precisini della fungia, infatti come personaggio in sé mi piacerebbe molto, solo che non perde mai una partita dalla grande finale internazionale contro il campione già seguitissimo da tutti i club alla sfida contro il cugino nel corridoio di casa usando il battimuro...

    RispondiElimina
  55. Jun Misugi/Julian Ross, per lo stile, l'intelligenza tattica, il numero 14 con tutto il carico di Orange che si porta dietro. La voce Wikipedia di Julian Ross, peraltro, l'ho in larga parte scritta io ;)

    RispondiElimina
  56. beh, il portiere più forte di tutti: Gino Hernandez/Buffetti - Dario Belli....perchè il portiere è bassista carismatico per eccellenza, data la solitudine del numero 1.... e perchè, in oltre 100 anni di storia del calcio, ci sono nazioni che hanno avuto due o tre portieri mitici, mentre in Italia ne abbiamo avute decine...almeno un paio a generazione... da Combi - Olivieri a Moro - Ghezzi, fino a Albertosi - Zoff e via discorrendo.... e solo noi abbiamo avuto ottimi portieri di serie B che non avrebbero sfigurato nella porta della nazionale tedesca o inglese...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti anche io stavo x scrivere Dario Belli...
      ma un portiere a me ispira poco, parte svantaggiato contro un attaccante, e poi si vede x due puntate in tutta la serie...

      Elimina
    2. lo fanno vedere poco perchè ne hanno una paura mostruosa..... e preferiscono fargli spezzare un braccio, per eliminarlo subito....ahahah

      Elimina
  57. Direi Mark Lenders, proletario e violento capocannoniere, tiri spacca-cemento, la responsabilità di dover sempre dimostrare il suo valore per mantenere la famiglia... Apro una parentesi: chissà chi ha inventato i nomi italiano finto-inglesi?

    RispondiElimina
  58. Senza ombra di dubbio Alan Crocker! il mitico eterno secondo portiere della New Team: simbolo del gioco onesto che porta a risultati.

    Permettetemi di togliermi un sassolino dalle scarpe...

    il mio vero nome è Beniamino. Indovinate per colpa di chi, quando ero piccolino, mi facevano giocare sempre (e ribadisco: sempre) in porta al punto che fuori dai pali non ho mai assolutamente imparato a giocare???

    Benji Price: DEVI MORIRE!!!!!!

    RispondiElimina
  59. ...io sò vecchio e dico kamioka go! ^^

    RispondiElimina
  60. Paul Diamond / Mamoru Izawa: un tipo umile, bravo e sul quale si può sempre contare. Oltretutto dopo la dipartita di Tom / Misaki diventa praticamente il suo sostituto, e quindi assume un ruolo più centrale diventando la spalla di Holly / Tsubasa.

    RispondiElimina
  61. Jun Misugi AKA Julian Ross! Senza la malattia cardiaca avrebbe fatto il culo a tutti, è uno dei pochi a bombarsi una tipa (questo spiega la malattia), è l'unico che alle elementari sa attuare il fuorigioco e ha la maglia numero 14 come tributo a Johan Cruijff. Serve altro?

    RispondiElimina
  62. Bruce Harper a mani basse (sara' l'affinita' con i piedi a banana!), ma sinceramente, ho sempre fatto il tifo per lui, l'unico normodotato incapace di sfondare i muri di cemento a pallonate e malgrado tutto riesce ad andare avanti! Per certi versi mi ricorda Krillin di dragon ball, l'unico che malgrado non avercene proprio di niente alla fine combina pure qualcosa. Ora che ci penso ce n'e' uno in ogni cartone giapponese di "normale" che alla fine riesce vagamente a tenere il passo con i supereroi, c'e' una definizione per loro? che secondo me se la meritano! :)

    RispondiElimina
  63. Paul Diamond. Senza se e senza ma.

    RispondiElimina
  64. Alle elementari ero innamorata persa di Benji Price, e quindi, in onore alla mia prima cotta, dirò lui :D
    Anche se poi si cresce, e ci si rende conto che probabilmente Mark Lenders era un bel po' più figo! XD XDXD

    Menzioni speciali per:
    - Alan Crocker, che mi faceva una tenerezza infinita: ci metteva cuore, impegno e onestà specchiata, ma con rivali come Benji ed Ed non aveva speranze. Povero!
    - Ted Carter, perché prima che mi mettessero l'apparecchio ai denti a 9 anni, condividevamo lo stesso profilo 'a castoro', e mi faceva simpatia per forza
    - Clifford Yuma della Hirado. Per la stazza e perché, nonostante la stazza e un'iniziale 'cattiveria', poi si rivela un compagnone.

    RispondiElimina
  65. Roberto. Perché aveva capito tutto.

    RispondiElimina
  66. Ok... nonostante sia ovvio che vincerà a mani basse mark lenders, che tira da centro campo e la palla sfonda rete e muro, mentre si tira dietro i centrocampisti che volevano falciarlo (se non sbaglio è successo contro il real japan 7), il mio voto va all'allenatore di mark: ubriacone, violento, maschilista e omofobo, riusciva a farmi provare profondo imbarazzo anche se ero un bambino, e oggi più che altro mi fa un sacco ridere. Inoltre è doppiato dallo stesso che faceva happosai in ranma e mr x nell'uomo tigre, altre icone della spregevolezza nei manga.

    RispondiElimina
  67. Io voto Hikaru Matsuyama (o Philip Callaghan, tipico nome giapponese), bistrattato simbolo del calcio operaio, che portò praticamente da solo la Furano alle semifinali.
    Non so perché ma mi è sempre stato simpatico, forse perché non se lo cagava mai nessuno.

    (PS: la storia di Jun Misugi che con il cuore sano avrebbe battuto tutti mi ricorda troppo quella di Toki che senza malattia avrebbe spaccato il mondo :D )

    RispondiElimina
  68. In teoria Benji... peccato che ad un certo punto spariva dalla trama e a momenti ti scordavi anche della sua esistenza! Quindi nella maggior parte delle puntate ripiegavo su Tom Becker... banalmente perchè era carino. E poi perchè aveva un padre talmente scombinato che mi faceva una simpatia unica.

    RispondiElimina
  69. Philip Callaghan su tutti e tutto!

    RispondiElimina
  70. Il telecronista.
    Inteso come voce del.
    Che magari non era sempre lo stesso, ma aveva sempre la stessa voce (quella del buon Sergio Matteucci).
    Perché? Con quelle partite da settordici puntate se lo merita.

    RispondiElimina
  71. Il mio è sempre stato Mark Lenders, alias Kojiro Hyuga.
    Perchè era il classico bullo dell'oratorio, più alto e muscoloso degli altri, da quel comportamento ribelle e aggressivo, che ancora oggi se ti metti le maniche arrotolate su, dici: "faccio come quel tamarro di Lenders".
    Poi vuoi mettere uno che non aveva più il padre e doveva lavorare per mantenere la famiglia oltre che allenarsi? Mica come il viziattello figlio di papà di Holly è Mr. "me la tiro" Benji col suo allenatore privato con la congiuntivite cronica, Mark per allenatore aveva il grande alcolizzato in ciabatte, barba e tutto sciatto puzzolente. Roba che tutta insieme, come facevi ad non adorarlo così tanto?

    RispondiElimina
  72. Per quelle poche pochissime puntate viste sbadigliando la mia preferenza va a Mark Lenders, lui si che era figo

    RispondiElimina
  73. Io dico Benji, o Genzo se preferite, fondamentalmente per gli stessi motivi per il quale invece il Doc l'ha derubricato a seconda scelta. :D

    RispondiElimina
  74. Io dico Natureza.
    Perchè è indiscutibilmente più forte di Tsubasa. Perchè è indiscutibilmente più simpatico di Tsubasa. Perchè provateci voi ad essere uno dei più forti giocatori del mondo pur essendo nato nel cuore della foresta Amazzonica.
    Nemmeno fosse un Blanka qualsiasi...

    RispondiElimina
  75. Roberto Sedinho, perché vive a scrocco a casa di Holly, se ne tromba la madre, beve come se non ci fosse un domani e, mentre c'è la finale contro la Muppet, se ne va, insalutato ospite, dopo aver probabilmente svuotato l'appartamento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente aveva svuotato l'appartamento... non a caso aveva lo stesso doppiatore di Lupin III!

      Elimina
  76. Da un lato io voterei per pura cialtroneria Teo Sellers, il portiere obeso della Norkfolk che all'inizio sembra invincibile e poi ne piglia 5 di fila (mi pare segni perfino Bruce Harper in quella partita). Siccome non posso rinnegare le preferenze della ma infanzia devo però dire la verità e ammettere che il migliore per me è sempre stato Ed "Capitano, dopo aver parato il rigore ti passo la palla" Warner.

    RispondiElimina
  77. Ovviamente Julian Ross. Giocando 5 minuti incideva come gli altri che ne facevano 90 (mila). Giocatore totale, comandava la difesa e il centrocampo, e segnava pure. Leader totale.

    RispondiElimina
  78. Assolutamente i gemelli Derrik. Mitici.
    Mi spiace, ma per me conteranno sempre come uno.

    RispondiElimina
  79. Il mio personaggio preferito era il portiere di 10 anni largo e alto come la porta. Non mi ricordo i il nome, mi ricordo solo che per segnargli lo devono fisicamente ficcare in porta a suon di bordate. Mito. E tanta stima anche per la squadra che fa il fuorigioco zemaniano a 10 anni!

    Doc, faresti lo stesso sondaggio con i personaggi di slam dunk? Sarei davvero curioso di scoprire cosa ne esce fuori...anche perché in quel manga i personaggi sono caratterizzati divinamente.

    Saluti!

    RispondiElimina
  80. Il mio personaggio preferito era il portiere di 10 anni largo e alto come la porta. Non mi ricordo i il nome, mi ricordo solo che per segnargli lo devono fisicamente ficcare in porta a suon di bordate. Mito. E tanta stima anche per la squadra che fa il fuorigioco zemaniano a 10 anni!

    Doc, faresti lo stesso sondaggio con i personaggi di slam dunk? Sarei davvero curioso di scoprire cosa ne esce fuori...anche perché in quel manga i personaggi sono caratterizzati divinamente.

    Saluti!

    RispondiElimina
  81. Teo Sellers. E' troppo grosso, la palla non può passare!!!!

    RispondiElimina
  82. Julian Ross aka Misugi!
    Il dramma dei suoi problemi al cuore, il fatto che sia una leggenda a quell'età tanto che gli bastano 15 minuti per vincere la partita e, soprattutto, il 14 ispirato a Crujff!

    RispondiElimina
  83. Senza dubbio Jun Misugi(Julian Ross).
    E' lui il piu' forte del torneo,non si discute.
    E' un giocatore completo,dotato di tecnica e abilita' superiore a chiunque altro,ed inoltre ha una conoscenza tattica che Holly e Mark non si sognano neppure(non a caso verra' scelto come vice CT della nazionale,anzi player manager,visto che giochera' anche qualche scampolo di partita).
    Peccato per quel problema al cuore(ma sbaglio io,o in seguito viene operato e si ristabilisce completamente?).
    Anche io lo consideravo l'equivalente calcistico dello scalognatissimo Toki.
    E poi,avete mai visto un altro riuscire ad applicare la tattica dell'offside a quell'eta'?

    RispondiElimina
  84. Direi Karz, il vice di Schneider, perché è basso e tozzo ma fortissimo, e quando sputa lo stuzzicadenti non ce n'è più per nessuno.
    Minzione d'onore per lo stesso Schneider quando cita Beckenbauer: "Nel calcio non vince chi è forte, nel calcio è forte chi vince!", e per Danny Mellow, unico comprimario di Lenders, ma comunque più forte di tutti i comprimari di Holly.
    Nella lotta dei portieri, ma mia preferenza va a Benji, perché al contrario di Ed Warner non ha bisogno di pose plastiche e colpi segreti per parare l'imparabile.

    RispondiElimina
  85. Paul diamond... mi ricorda in po donadoni ai tempi del Milan di sacchi

    RispondiElimina
  86. Da bambina amavo mark lander perché lo ritenevo un gran figo: sarà stato il capello selvaggio, il colore perennemente abbronzato o le maniche arrotolate, ma quanto lo amavo! �������������� Ahahahahahahaha

    RispondiElimina
  87. Indeciso tra Julian Ross e Danny Mellow, scelgo quest'ultimo perché ho sempre preferito chi sta nell'ombra ma nel suo piccolo ha potenziale per essere decisivo e per altruismo sceglie di essere gregario.

    RispondiElimina
  88. Mark Lenders! Il Tiro della Tigre, l'aquila abbattuta in volo, ma ne volgiamo parlare?

    RispondiElimina
  89. Mark Lenders! Al di là dell'indiscusso carisma del personaggio, lo metto tra quelli che per me sono stati l'equivalente delle varie Fujiko/Lamù/ecc. per i maschietti. Menzione d'onore per il suo lercissimo coach e per Roberto Sedinho, che, non dimentichiamolo, esordisce nella serie alcolizzato e con la barba di tre giorni... Mi domando l'autore che esperienze avesse avuto con gli allenatori per dipingerli in maniera così equivoca

    RispondiElimina
  90. Benji! Solo benji! Quando io e mio fratello giocavamo a calcio lui faceva holly e io benji.

    RispondiElimina
  91. A me mi piaceresse un sacco vivere nella reggia di kaserta.
    Bello quel colpo di karate che aggide i cani.

    RispondiElimina
  92. Il mio personaggio preferito era senza dubbio l'accoppiata Clifford Yuma / Sandy Winters.

    Forza e potenza da una parte, agilità e velocità dall'altra. Assemblate in una fantastica intesa.

    RispondiElimina
  93. Cesare Antonioli9 novembre 2015 09:56

    A parte che Bruce Harper è in realtà Nagatomo...
    Il mio preferito era Tom Becker e senza di lui Holly era ancora
    a cercare di battere la San Francis (che nomi ridicoli) nella
    prima partita seria dell'anime/manga

    RispondiElimina
  94. Il mio è Johnny Mason alla pari (o quasi) del buon vecchio Bruce Harper :)

    RispondiElimina
  95. Makoto Soda, l'ace killer per antonomasia, ma anche in grado di "rasoiare" da lunga distanza. Idolo.

    RispondiElimina
  96. Benjiamin Price, perchè da ragazzino mi ispirava potenza!

    RispondiElimina
  97. Il portiere super tenace Alan Crocker

    RispondiElimina
  98. Voto sempre e comunque Benji Price! Spocchioso, complessato antipatico dite quel che vi pare ma è sempre stato il mio mito! Una menzione speciale va poi a Bruce Harper del quale ho sempre ammirato il mai arrendersi nonostante i piedi a ferro da stiro e la tecnica pari solo a quella di un bambino di 3 anni e nemmeno tanto bravo (e nonostante questo non sono mai riuscito a raggiungere la sua bravura)

    RispondiElimina
  99. Come già detto in altro post, il mio preferito in assoluto è Julian Ross, semplicemente perchè a livello tecnico avrebbe meritato una carriera ancora migliore di quella degli altri che poi vanno in Nazionale giovanile, ma per colpe non sue non riesce a viverla.
    Sin da quando avevo 3-4 anni, in quella semifinale con la New Team ho sempre tifato per la Mambo. E ancora oggi, quando mi capita di rivedere gli episodi, inconsciamente spero sempre che sul 4-3 per i gialli e sotto quella pioggia torrenziale con Julian appoggiato al palo l'arbitro fischi la fine! :-D

    RispondiElimina
  100. il commentatore. Sempre lo stesso per tutto il campionato

    RispondiElimina
  101. Mark Lenders tutta la vita

    RispondiElimina
  102. BRuce per l'autogol fatto di faccia

    RispondiElimina
  103. Julian Ross, l'unico incontestabilmente superiore a Holly sotto ogni aspetto (tecnica, visione tattica). Opportunamente dotato di cuore a tre cilindri per evitare che spodestasse il protagonista dell'anime. Ho sempre tifato Mambo, in ogni partita, e ho sempre tifato Ross. La partita con la NewTeam (semifinale se non sbaglio) è leggenda.

    In seconda battuta direi Paul Diamond, non protagonista ma sempre solido, affidabile, terza forza della squadra dopo il duo Holly-Tom. Anche lui formava una specie di coppia con il "dentone" Ted Carter, a cui era però superiore.

    Holly & Benji ha segnato profondamente la mia infanzia, per quanto io non sia diventato e non sia un appassionato di calcio. Sono (e sono stato molto di più in passato) un appassionato di corse e di Formula 1 e in ogni gioco e simulatore a tema la mia squadra si chiamava inevitabilmente NEW TEAM RACING e aveva la livrea bianca e blu ;-)

    RispondiElimina
  104. Julian Ross il numero dieci per definizione

    RispondiElimina
  105. Ho ricordi molto sfuocati e non ho letto il manga, ma Philip Callaghan rappresenta un po' la mia idea di calcio provinciale e/o "territoriale", e in fondo la squadra di montanari non può paragonarsi almeno un po' all'Athletic Bilbao per l'orgoglio e l'attaccamento alla maglia e al territorio?

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails