martedì 3 novembre 2015

24

GunBuster Soul of Chogokin GX-34R, la recensione

La serie di OAV Punta al Top! GunBuster della Gainax (トップをねらえ!, Toppu wo nerae, 1988. Il titolo era una parodia di Ace wo nerae!, l'anime di Jenny la tennista) è importante per molte ragioni. Ha segnato il debutto alla regia di Hideaki Anno, secoli prima che il suo lavoro gli procacciasse delle simpatiche minacce di morte; ha introdotto lo sballonzolamento delle bocce delle protagoniste, innescando l'escalation totale del fanservice; ma soprattutto aveva un robot gigante tra i più alti mai visti, il GunBuster, che scalciava elegantemente culi prima di piazzarsi a braccia conserte, superiore lui, attacco soocare. Il Soul of Chogokin di GunBuster, codice GX-34, è uscito nove anni fa, nel novembre del 2006, ma è arrivato da poco nei negozi di pupazzame import la versione Recolor, il GX-34R, con una colorazione più vicina a quella dell'anime, meno grigionero e più viola scuro. O qualcosa del genere. Dice: mbè? E com'è? È un pupazzone pazzesco [...]

Partiamo col dire che no, le tipe perate dell'anime, ribattezzato presto Punta alle Pop!, non ci stanno, c'è solo il robottone. Oh, meglio essere subito chiari. Una volta aperta la - stilosissima - scatola, però, non ci si trova di fronte al GunBuster,
ma a due astronavi in plastica e metallo, la Buster Machine 1 (sinistra) e la Buster Machine 2 (destra).
I due velivoli vengono completati dall'aggiunta di alcuni componenti (molti dei quali andranno levati durante la trasformazione) e dall'uscita dei carrelli a scomparsa.
Volendo, le due navi possono essere piazzate in bella mostra sulla basetta espositore del robot, allestita in un'apposita configurazione. Prego notare che sulla piastrina c'è scritto Soul of Chougoukin, ché ci avanzavano un paio di U.
Gli spazi sono stati pensati bene e una serie di sostegni rende perfettamente stabili le due navi.
Il processo di trasformazione delle navi nelle due metà (superiore e inferiore) del GunBuster è lungo e un po' articolato, ma le istruzioni sono sempre chiare e, sperimentando, ci si arriva comunque. Il livello di ingegnerizzazione del tutto ha dell'incredibile. Uno dei SOC meglio studiati tra quelli su cui hai messo le mani te.
Ed ecco il GunBuster assemblato. Il feeling del robottone è ottimo. Solidissimo, con tutti i pezzi che restano al loro posto, bello pesante (800 grammi circa) e ben posabile. Le parti che si possono estendere, come gli avambracci, finiscono la loro corsa con un click, metà superiore e inferiore si agganciano perfettamente. I piedi che vedete nella foto sono quelli alternativi, presenti nella scatola e agganciabili al posto di quelli di default, due parti trasformabili dell'astronave 1 (più stilosi ma un pelo meno stabili). Anche senza contare i due enormi ciabattoni sulle spalle, è un bestione bello alto, alla pari con SoC di grandi dimensioni come Daitarn 3 e Trider G7.
Il metallo è distribuito soprattutto nel busto e nelle cosce, ma quasi tutti gli snodi e i perni sono in metallo, per evitare rotture.
Questa è la dotazione del GunBuster: sei paia di mani e svariate armi grandi quanto un intero quartiere.
 Si parte da una coppia di asce bipenni,
agganciabili, con l'ausilio di una mazzarella, per formare questa lancia asciata di un certo livello.
E a proposito di mazzarelle, ecco una comodissima mazza da baseball gigante, stile Junior Robot del Grande Mazinga,
mentre quelle che vedete sulla destra sono una scure e una mazza in miniatura da riporre all'interno di quello scompartimento sulla "pantofola sinistra".
Sia gli avambracci che le gambe sono formati da una serie di pannelli che si aprono attorno a un nucleo metallico centrale,
dando vita a questo effetto super-armamento globale / antenna televisiva di un certo livello
Su uno dei due polsi si può fissare inoltre questo rotellone cannoncino quello che è.
La parte di corazza che copre il torace del robot può essere tolta, lasciando esposte le, uh, costole del robottone,
 alle quali è agganciabile questo accrocchio.
 E la posa classica del GunBuster, con le braccia incrociate sul petto?
Hai seguito alla lettera le istruzioni, ma ne è venuta fuori questa posa bellaraga scomposta qui. In teoria il risultato avrebbe dovuto essere invece questo:
 devi ancora studiare.
Questa è la basetta allestita per il GunBuster, con la torre spostata a destra e due pontili snodati ad altezza petto e ginocchia, per quel tocco di Evangelion che verrà.
 Incluso nella confezione un mamozio di bianco vestito,
i cui piedi dovrebbero incastrarsi in quei fori su uno dei piani della torre, ma non hanno alcuna voglia di farlo. Pazienza.
Tra le varie coppie di mani ci sono anche queste due, con missili ancora da uscire e già usciti dalle dita della violenza,
oltre a dei rostri da scalatore da fissare sotto i piedi.
Ecco la suola munita di spuntoni. E sì, è possibile fissare in posa volante il GunBuster sopra la torre, infilando uno dei perni in cima alla struttura nel, uh, didietro del robot. Sotomayor!
Infine c'è il mantellino da prestigiatore/barbiere, in tessuto, che col resto si lega come un papillon su una tuta da ginnastica (regola sacra dei robottoni: i mantelli sono meglio rigidi), ma vabbè. Anche il mantello si può ripiegare e nascondere dentro la pantofolona da spalla sinistra.
La basetta cela invece un cassettino in cui si possono riporre non solo tutte le armi, ma anche i pezzi extra delle due astronavi visti all'inizio. Restano fuori in pratica solo le mani.
Nel complesso, un SoC strepitoso, per chiunque - quale che sia il grado di interesse verso l'anime da cui arriva - cercava un GX-34 a prezzi umani da tempo o è semplicemente colpito dalla figosità ubertransformer di questo modello.
 Occhio torvo della giustizia,
superpapagna, titoli di coda.

24 commenti:

  1. Veramente bello: non sono ancora psicologicamente pronto a spendere un capitale per un robottone, ma ogni volta mi sale la scimmia ... poi mi tocca farla scendere a superpapagne! "Eh, perché, come può l'uomo discendere dalla scimmia? Se la scimmia è piccola, tutt'al più può discendere dall'uomo, ma che l'uomo possa discendere dalla scimmia la vedo veramente veeraamente dura ..."

    RispondiElimina
  2. Figo un bel po'. Per le mani conserte la scelta migliore è sempre quella di dare la possibilità di sostituire le braccia con un pezzo unico che ricrea l'incrocio delle braccia come è stato fatto per il GX-51 o per il cavaliere del Toro che avevi preso. Per il mantello serve qualcosa di rigido (sempre come per il GX-51) oppure qualcosa di stoffa ma molto pesante che cada a pennello come per l'action-doll del Comandante Cobra anche se per i robottoni la stoffa sembra sempre un po' fuori posto, almeno per me.
    Logicamente queste modifiche avrebbe richiesto una ingegnerizzazione ulteriore che forse per un pezzo già così ben curato sarebbe stata eccessiva.

    RispondiElimina
  3. Blog cerchiobbotista e complottaro...
    ...
    ...
    Dopo la fetenzia del Metal Zodiak ecco questa meravigliosità..dovevi fare ammenda Doc?
    Mai visto l'anime (cercherò in giro)il SoC è fighissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Questa carta de credito po' esse feRo e po' esse piuma. Stavolta è stata piuma". Saggezza popolare, non lo batti Mario Brega.

      Elimina
    2. Guglando i prezzi mi sa che stavolta è stata piombo... Però merita, un kit veramente stupendo.
      Per rendere la tua vetrinetta una protagonista del 900... terzo millennio! (cit)

      Elimina
  4. SOC veramente splendido,penso che sia l'apice della produzione Bandai. Per la posa a braccia incrociate:mi sembra che si debba staccare uno dei pannelli dell'avambraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. devi staccare tutti i due pannelli interni degli avambracci

      Elimina
    2. Infattamente. Poi gioc... ehm, continuando il test, ho capito che era quella la soluzione da adottare.

      Elimina
  5. Hey Doc, sarebbe bello leggere un post dedicato all'anime, mi sembra che tu non ne abbia mai parlato, personalmente è tra i miei preferiti. Ho appena iniziato a vedere Diebuster, sembra bello anche quello.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È passata una vita da quando l'ho visto in VHS, dovrei rivedermelo. E in effetti potrei farlo. Diebuster, la seconda serie, non l'ho mai visto.

      Elimina
    2. ...e se vuoi evitare di farti del male, non guardarla.
      Gunbuster lo ricordo con grande affeto, specie per il finale da ribaltone sul divano, a memoria il primo della mia lunga carriera da divoratore di anime che mi ha letteralmente shockato.

      SoC fantastico, c'è davvero poco da dire. Avrei preferito pannelli apribili un pò più stabili, ma si tratta di piccoli dettagli...

      Rhaxs da account lavorativo ^^

      Elimina
    3. Diebuster meglio lasciarlo stare! M'è rimasta impressa solo la ragazza/robot protagonista per le strane gambe e alcune scene simpatiche.
      Il resto...non significativo come storia ma esteticamente curato.

      Elimina
    4. diebuster voleva essere una specie di robotico nuovo gainax un po matto, stile FLCL o molto dopo gurren lagann....non ci è riuscito molto bene IMHO

      Elimina
  6. Modalita PDF [Scusate tutti ^^;;]
    Per la modalità a braccia incrociate si devono levare due pannellini su ciascun braccio e viene medio decente.
    Le mani hanno la posizione di stoccaggio [scomodissima] dentro la colonna [Come anche il coso bomba coi cavi...]

    RispondiElimina
  7. Qualcuno ha visto l'anime? ..il coso con i cavi legato alle costolone...

    Rovinatorissimo

    Mi aspettavo un commento del Doc Manhattan.
    La scena finale in cui Gunbuster si strappa dal petto tipo il reattore per lasciarlo al centro della bomba che useranno per distruggere i mostri cattivi.

    Peccato che il Gunbuster si piloti alla marionetta - maniera, cioe' Master- Slave (Cit appleseed). Le braccia del mecha riproducono il movimentto delle braccia del pilota;

    Ora siete una ragazza perata che deve far fare al robottone il movimento di strapparsi il petto.. ovvio che si strapperà la maglietta

    Una scena Epica.

    RispondiElimina
  8. SOC niente male, ma in generale i robot mi piacciono quando ho visto l'anime. Di quest'ultimo ho solo sentito parlare piu' volte (mi ricordo anche il gioco per PC Engine), devo decidermi a vederlo finalmente, fra l'altro mi sembra molto fattibile, essendo una serie di soli 6 OAV (piu' sequel).

    Certo Gainax se la cava un po' in tutti i settori (avventura, umoristico, romantico), inclusi i mecha (Gunbuster e Gurren Lagann). L'unico che non digerisco e' PIPPAngelion...

    RispondiElimina
  9. Porca Paletta!!

    Oltre ad essere uno dei miei anime preferiti di sempre (non solo per i rimbalzi di qualità), il Gunbuster era un robottone troppo cattivo.

    Mai avuto il minimo interesse per il pupazzame, ma questo è uno spettacolo. Trasformabile, con tutti i componenti per i vari attacchi, persino il mantellone scudo (da quella impareggiabile scena di combattimento omaggio/parodia di ogni robottone folle che lo ha preceduto).

    Giià si vedono gli accenni all'evoluzione che porterà a Evangelio e poi, nella follia totale, a Gunbuster II e Gurenn Lagann. :D

    Davvero un piccolo gioiello.

    Lascio qui il link per la scena.. occhio per chi non ha visto, ci sono spoiler sulla trama.

    https://www.youtube.com/watch?v=l0vCY3I5yxo

    Cheers

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La trasformazione è semplicemente fantastica...ogni volta che la vedo mi sale la scimmia sulle spalle e comincia a pestare manco fosse Donkey Kong...

      Elimina
  10. Mai visto l'anime, sebbene mi fossi più volte ripromesso di recuperarlo, ma credo che appena Netflix mi permetterà di staccarmi da lui tenterò un recuperone d'emergenza.

    SoC bellissimo, senza se e senza ma(h).
    Souls Good!

    RispondiElimina
  11. Ok, ero indeciso se leggere questo post perchè mi deve arrivare e non volevo anticiparmi nulla ma poi ho pensato " e bobbè, dal vivo mica è la stessa cosa"

    I cartoni (6 episodi OAV) li ho visti da pochissimo, diciamo subito dopo aver ordinato il SoC :) e mi sono piaciuti, non ne sapevo niente, nemmeno dello sballonzonamento che mi ha fatto sorridere ma che da regazzino avrei apprezzato molto di più

    Se ho capito bene esiste anche un seguito, cercherò meglio


    [Probabile Rovinatore]



    Il robottone è 'na putenza, da solo fa fuori 5milamiliardiemilioni di nemici (mostri galattici senz'anima e famigghia, potentissimi ma abbastanza anonimi da essere paragonati a degli anticorpi spaziali nel cartone animato stesso)


    Bella Rece Doc, appena mi arriva provo anche io la posa "mancoveguardo"

    RispondiElimina
  12. Bellissimo, non ho mai visto l'anime ma guardando cotanta bellezza di robottitudine mi vien voglia di guardarmelo. Come sempre un bell'acquisto Doc.!!

    RispondiElimina
  13. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  14. Ho recuperato l'anime, e salta fuori che la storia inizia nel Dicembre 2015...WTF dove sono le astronavi e i robot giganti?

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails