martedì 4 agosto 2015

76

Docrates dell'Idra Maschio (Saintini, figli di un'Atena minore - 3)

Terzo appuntamento per Saintini, figli di un'Atena minore, la rubrica dedicata ai Cavalieri dello Zodiaco più scappati di casa. Dopo Damian del Corvo ed Eris della Lucertola, questa volta si parla di un cavaliere talmente importante che, nonostante si ciucci la bellezza di tre episodi (puntate 15-17 della serie), si son perfino scordati di dargli ufficialmente una costellazione. Ché si è dovuto poi trovargliene una postuma, dishonoris causa [...]
Pegasiello, Andromeda, Crystal e Sirio stanno tenendo una riunione di condominio con Phoenix, rinsavito dalla sua villanzoneria e quindi ora disposto a pagare per la pulizia delle scale, nonostante la sofferenza indottagli da quell'orrendo casco capaabomba.
Ma il terreno si spacca, dei tizi vestiti di nero si impadroniscono dell'armatura sacra e, parapiglia, scatta il gioco della bottigliacalcinculo. Volano mazzate uattà ovunque, sembra un film di Bud Spencer e Terence Hill, ma con delle tutine dai colori molto più aggressivi. "Chi sono questi tizi?", chiede Pegasus. "Dei... mimi?", la butta lì Andromeda, rimediando un'altra salva di sputi.
Si spalancano altri burroni e Phoenix sorprende Pegasus, anticipandolo con un tuffo carpiato. Il cavaliere della Fenice resta appeso al dirupo e il fratello cerca di soccorrerlo, ma quei venti millimetri tra mano e catena sono troppi, quello non si attacca. Cioè, si attacca, ma nell'altro senso. Segue un lungo flashback sulla vacanza-studio di Andromeda, spedito quand'era bambino dal sempre umanissimo Mylock sull'isola chiamata INFERNO.

CHE CULO, ci avevano detto gli altri rEgazzini, i Muppet Saint Babies, tra cui l'alieno deforme che si spacciava per Ichi.
E mentre la scazzottata con quei tizi, sgherri vestiti meglio di molti cavalieri con costellazione e tutto, va avanti,
 Phoenix guarda la neve e ricorda Esmeralda


Quella santa di Esmeralda, di quando andavano alle feste dei 18 anni e mettevano quella canzone e loro credevano di essere originali battendo i tacchi e le mani come ballerini di flamenco fintissimi, e tutti ci dicevano minchia che tamarri non ci veniamo più in questo locale.

Ma arriva Docrates, dice ai suoi sgherri "Uè, ancora alle prese con 'sti rEgazzini? Siete delle minchie, col pazzo che vi pago la tredicesima a dicembre". E lui, Docrates, con l'accento sulla O, sembrerebbe di primo acchito un figo. Cavaliere creato ex novo per l'anime, e si vede. Cioè, si vede che non è una creatura di Kurumada. Come per i cavalieri di Asgard, ha un'armatura interessante perché non c'ha messo mano quel tizio.
Docrates di...? Non si sa. O meglio, non viene spiegato di quale costellazione sia cavaliere, ma si ritiene sia legato all'Idra Maschio, o Serpente di Mare (la costellazione dell'Idra Femmina è di Ichi l'impedito), perché a) ha il costume pieno di capocce, b) il suo colpo speciale chiama in causa Ercole, e l'Idra di Lerna era la seconda fatica dello sfastidio di Eracle/Ercole. Idra Maschio, tipo Il merlo maschio con Buzzanca. Ma comunque, ecco il colpo: i due Ercole sputano fortissimo a vortice, per distrarre il bersaglio,
 mentre Docrates esplode DUE ROCKET PUNCH. Va' che figata!
L'effetto dei due pugni è devastante. Sembra che su quella pianura desertica si sia stesa a pancia in giù Samantha Fox.
Incazzato come una biscia perché Phoenix ha consegnato l'elmo della sacra armatura a Pegasiello, Docrates schiuma rabbia da tutte e cinque o sei le bocche gonagaie che si trova addosso. 
Per zittirlo, Phoenix sfonda la montagna su cui si trova Docrates, generando una paurosa slavina.
Chi caz*o t'aveva chiesto nienteeeee, gli gridano gli altri cavalieri, grati, mentre cercano di mettersi in salvo.
La valanga travolge SIA Phoenix, che per questa mossa geniale per poco non diventa il Cavaliere della Volpe, sia Docrates, che dopo la sboronata iniziale ha rimediato subito una figura dimmerda mica da ridere.
"E manco c'ha pagato il TFR, chilemmù!", dicono i suoi sgherri, prima di andarsi a trovare un nuovo lavoro sulle pagine degli annunci di Porta Saintese.
I cavalieri di Atena piangono il sacrificio del loro nemicoamico, in un momento molto composto, di grande dolore. "EVVAI, QUEL FIGLIO DI POOTTANA CE L'HA FATTA!!! Ah, dimenticavo, condoglianze, Andrò", dice Pegasus, ispirando gli sceneggiatori di Independence Day.  Sì, ma Docrates? Davvero è morto così da pirla? No.
L'episodio 16 si intitola infatti "L'attacco di Docrates" e si apre con degli aerei che bombardano il Vaticano, così, perché contrari a quella storia dell'otto per mille. Fiamme, devastazione, tipo quando si gioca il derby di Roma.
Tutti i presenti alla conferenza della pace sono stati uccisi, e c'hanno disegnato pure un quadretto rosso personalizzato a testa. Gli sgherri del Gran Sacerdote seminano distruzione ovunque, facendo esplodere petroliere, uccidendo, saccheggiando, gettando le carte nei secchi dell'umido e viceversa.
Intanto in Grecia tutto va a gonfie vele, si accumulano debiti ché tanto chi vuoi mai se ne accorga, sciacquaroseevivagnese,
Il Gran Sacerdote fa costruire templi, frustare e aggidere i nemici, e nel tempo libero organizza dei tornei aziendali di Burronismo, scapoli contro fustigati.
Un ambientino allegro, rilassato, dinamico, con ampie prospettive di carriera,
 se fai il boia o il beccamorto.
Per far contento il popolino, intanto, si organizzano incontri di bresslinz tipo Castalia VS Tisifone, e tutti che urlano NUDE! NUDE! NUDE! Ma non c'è la pozza di fango in cui farle rotolare, non si può.
Il tizio a sinistra è in imbarazzo perché il gonnellino è troppo corto e si vede che è felice.
Le due litigano perché Castalia è invidiosa dello smalto per unghie di quell'altra, assecondata da un esercito di cloni viola.
Alla fine, grazie al colpo Loris Batacchi Incantatore, Tisifone stende Castalia, che giace a terra in una pozza di conserva pomì.
Arles, in tutto questo, s'è fatto un harem di tipe vestite come 2500 anni prima e, uh, sempre a bocca aperta. È bello fare il re.
 E mentre Ioria salva Castalia, ché magari ce n'è,
Mylock cazzìa di brutto i cavalieri per esser tornati a casa solo con l'elmo,
finché non interviene Lady Isabel e gli dice "Scusa, ma non ricordo esattamente quando tu sei diventato il capo, abbassa la cresta pure se sei calvo o ti butto in mezzo a una strada, pezzente". Mylock, uomo tutto d'un pezzo, non si piega:
"SCUSISSIME, CAPO, GIURONONLOFACCIOPIÙ!". I cavalieri, scossi comunque dalla lavata di capo, non intendono starsene lì a grattarsi le balle.
Tutti tranne Pegasus, ché quello sta facendo.
Arriva Kiki e percula Mylock, il sadico pezzo di melma, con i suoi poteri telecinetici. A volte pensi che avessero dato un'armatura direttamente a Kiki subito, senza aspettare Saint Seiya Ciofecomega, avrebbe fatto molto meglio di tanti altri minchioni.
Finita la stupidera, Pegasus saluta tutti, prende lo zaino da un metro cubo e si congeda dagli altri.
Poco dopo, Lady Isabel e i suoi venti camerieri istantanei cacciati fuori dallo sgabuzzino cercano sulla banca dati della compagnia e sul COMPUTER di suo nonno qualche info sul Grande Tempio, ma trovano solo un vecchio strip poker con le foto tutte pixelate che non ci si capisce una fava greca.
Docrates e i suoi sgherri, intanto, emergono dalla valanga, e lui è alto qui tipo QUATTRO metri.
Ma dov'è andato Pegasus? Anche stavolta a trovare Lania, in un pomeriggio di sole ovale rosa qualsiasi,
all'orfanotrofio “A noi l’Uomo Tigre ancora un caz*o, stiamo aspettando”, portando in dono un cestino di stimanza con due sopressate, le crocette di fichi secchi e una bottiglia d'olio.
 Dalla felicità, gli orfani provano a strangolarlo,
mentre questa dolce bambina urla "E ORA PRENDI QUESTO" (sic), brandendo UN CUCCHIAIO. Dietro le sue spalle.
 Sirio, intanto, dorme abbracciato a Kiki... e...
 ehr...
 Crystal risente della fagiolada della sera prima al messicano
e Andromeda si fa una doccia, così la regia ci mostra il suo culo. La scena della doccia, da che mondo e mondo, tocca alla ragazza della squadra. E infatti. Ma ad interrompere il quadretto di amicizia e serenità e robe per cui Sirio il Dragone rischia la galera,
arriva l'attacco di Docrates e dei suoi sgherri non proprio convinti e capaci, i Docretini. "Datemi l'armatura o qui faccio un macello, porca di quella Atena!", dice Docrates, e i suoi annuiscono, docrateyes men.
 "COME AVETE FATTO A TROVARCI?", chiede Andromeda
 "Elenco telefonico. I di Lady Isabel, scienzià"
Arriva di corsa Dragone e dice "Ladycosa, dobbiamo nascondere l'elmo della sacra armatura", ma la donna gli risponde "Non ti preoccupare, è nell'Osservatorio, AL SICURO, là nessuno può trovarlo".
E Sirio la guarda fisso, trattenendo un Mavafancù così forte che gli esce il sangue dal naso per lo sforzo.
Mentre Kiki, dopo essersi rivestito, va a chiamare Pegasus, che accorre, dopo essersi rivestito pure lui, all'esterno della villa scoppia la nuova rissona con musiche degli Oliver Onions in sottofondo,
ma arriva Docrates, che è così grosso e imponente che sradica alberi enormi. Dai, ché stavolta sembra motivato!
E infatti para la catena di Andromeda e la polvere di diamanti di Crystal! È un fenomeno! Imbat...
Due secondi dopo, Sirio lo prende a calci in culo e lo spedisce sulla neve a faccia in giù. Fortissimo, proprio. Motivatissimo. Uh, non ti dico
Rimediate due figure dimmerda in tipo venti secondi di gioco effettivo spalmati su due puntate, Docrates si decide a fare qualche diavolo di cosa. Si gasa tutto, copre di fucsia lo sfondo e scaglia Il pugno di Ercole.
 Un colpo potentissimo! Il cielo viene squarciato dai fulmini!
 Lady Isabel smette di essere frigida!
Stesi in qualche modo gli avversari, dopo aver generato un altro cratere, ma stavolta monominna, Docrates urla che se non gli verrà dato l'elmo - e un elicottero con il pieno e il numero di telefono di Jenna Jameson prima che diventi famosa - distruggerà il palazzo.
"Chitemmù! Cinquanta milioni di miliardi di dracme di danni!", gli dice Lady Isabel, sempre attenta alla gestione delle provatissime finanze familiari
Il mostro si avvicina alla damigella dal capello lilla e la sua altezza è cambiata di nuovo. "Dammi l'elmo!", dice Docrates. "No", risponde Lady Isabel. "Allora dammi il cu..."
Ma la richiesta di uno scambio in natura viene interrotta dalla proposta di Lady Isabel: "Datemi le altre otto parti dell'armatura e io ti do l'elmo". Docrates, non capendo se lo stia prendendo per i fondelli, si consulta con i suoi sgherri per dodici minuti. Poi mentre Docrates, raggiunti gli otto metri, sta per afferrare la ragazza, arriva il precisino della fungia supremo, Pegasus della Raccomandazione Alata,
che per far scena si è arrampicato su una torre. Così, lui se non si trova su un'altura da cui sia possibile precipitare non si sente a suo agio, dice. Ora, attenzione: Docrates si prepara a scagliare il suo pugno, e Pegasus dice "NON PUOI USARE DUE VOLTE LO STESSO COLPO CON UN CAVALIERE". Ha parlato lo spammatore di fulmini di Pegasus. Mavafangule, va'.
LA TENSIONE SALE. Docrates si ricarica d'energia,
i cavalieri si preparano allo scontro,
 Lady Isabel è tornata nella sua dimensione di pheega di legno
e due mondi stanno per collidere. Energie inimmaginabili scatenate dai due combattenti, il loro cosmo che brucia fino a...
"NINO-NINO-NINO-NINO"
No, niente, arrivano i Caramba e devono smettere. Scontro interrotto dalle forze dell'ordine. Tipo che in una battaglia tra Ken e Raoul si devono tutti fermare perché arrivano i vigili e ci fanno il verbale a Raoul per ferratura non regolamentare di Re Nero. Va' che anticlimax!
Ma comunque. Citando Fantozzi, Docrates urla "Prendo la vecchia!", e fugge con Lady Isabel in pugno. Letteralmente.
I quattro cavalieri, che per difendersi meglio si sono infilati da soli nella fossa, alle lezioni di Strategia erano tutti a casa col morbillo, non sanno cosa fare.
Fine dell'episodio, perché se Docrates cresceva un altro po' non ci stava più nell'inquadratura.
Si scivola così all'episodio 18, intitolato con grande fantasia di walt disney "Lady Isabel è in pericolo". Dici? La puntata non è neanche iniziata che Docrates ha già fatto un altro prigioniero, il sadico Mylock. E se ne va, indisturbato, ché quelli devono fare i conti con i caramba che arrivano e ci tirano giù i nomi.
Poco dopo, il piano di Pegasus lo scienziato, "Attacchiamoli frontalmente", viene respinto a schiaffi e coppini dagli altri. Ancora una volta è Kiki a mettere tutti sulla giusta via, spiegando che le altre otto parti dell'armatura sono state lasciate molto diligentemente alla Roccia del Leone. Tutto quel bordello per prenderle e poi gli sgherri del Grande Sacerdote le hanno lasciate lì. Geni.
Andromeda e Pegasus vanno a sfidare Docrates sul ring del Tempio degli Scontri, portandosi dietro l'elmo, fingendo di stare ai patti mentre, di nascosto...
"DOVE SONO CRYSTAL E DRAGONE? PERCHÉ NON SONO QUI?!?", urla quella minchia di mare di Mylock, bruciando il loro piano in tempo zero. Genio al quadrato.
Vanno avanti a pistolotti finché Pegasus non ingrassa di venticinque chili a causa dell’abbuffamento di uallera
e Docrates non dice Vabbè, m'avete sfranvicato la mazzarella, combattiamo.
Docrates rivela di essere il fratello di Cassios, l'energumeno battuto da Pegasus nella sfida truccata con in palio l'armatura di Pegasus taglia XXS, nel primo episodio del cartone.
Essendo un tipo molto coerente e convinto delle proprie affermazioni, prima Pegasus si fa parare un fulmine di Pegasus, poi viene TRAVOLTO DALL'ENNESIMO PUGNO DI ERCOLE DI QUELL'ALTRO. Com'era? Non funziona due volte? Pistola.
Lo scontro va avanti e Pegasus viene usato come schiacciamosche, zerbino, pupazzetto antistress, cartadaculo.
Il Precisino sta per subire il colpo di grazia, perché Docrates si è ricordato di avere pure degli artigli, ma all'ultimo nanosecondo viene salvato da Andromeda,
che gli fa crollare sulla testa i riflettori del ring. Manco l'Uomo Tigre. Bravo. Anzi, BravOH.
Ma quello emerge da lì sotto e per l'incazzatura è ancora più enorme e incazzato
e mentre Andromeda viene suonato come una zampogna, e risponde a ogni provocatorio "Ti rompo il coolo!" di quell'altro con un "Sì, dai", Pegasus raggiunge Lady Isabel e i due fanno conversazione. Un dialogo tipo Centovetrine, perché l'hai fatto per me, ma no, ma sì, ma allora si tromba, ma no. Arriva anche Crystal, che ha recuperato l'elmo dagli sgherri di Docrates, e dice che il punto debole di quel mostro devono essere le gambe.
Il cavaliere ricorda infatti gli insegnamenti del Maestro dei Ghiacci e delle denunce che si erano presi dal WWF per aver menato quei poveri orsi polari.
Poi dice che arrivava Mamma Orsa e lo prendeva a cinquine. Grazie.
Ma comunque: quegli insegnamenti e quelle cinquine ursine gli avevano permesso di apprendere questa tecnica paralizzagambe, perciò dice ad Andromeda e Pegasus "Levatevi di mezzo, capocchie", e immobilizza gli arti inferiori di Docrates. La controindicazione di questo colpo? Il Maestro dei Ghiacci non gli aveva detto nulla sugli arti superiori,
e infatti Docrates prende a tempestarlo di cazzotti sulla schiena, rifilandogliene in dieci secondi tipo cinquanta. "Grazie, maèèèèèè", pensa Crystal, sputando sangue e bestemmiando in russo il suo insegnante. Dice: ok, ma Andromeda e Pegasus? Niente, stanno a guardare. Non vogliono intromettersi. Quando uno deve soffrire e farsi venire i flashback, deve farlo da solo, c'è scritto nelle istruzioni delle armature, altrimenti viene squalificato.
Questo finché Crystal non dimostra di essere superiore a quei due coglioni e SOLLEVA il gigante, dicendo, testuale: "PEGASUS, è tutto tuo". Si è fatto il culo quadrato e ora il colpo finale lo lascia al raccomandatissimo protagonista. Ti pareva.
Fatto sta che Coerenzasus tira fuori il suo solito fulminello pegasiello, e, con un contributo di catenate vigliacche da parte di Andromeda, praticamente due hooligan, a Docrates si scassa l'armatura e ci vengono gli occhi gonagaiani della morte. E infatti muore. "Chissà dove sono Dragone e Kiki...", si chiede Crystal.
Altrove, Sirio e il rEgazzino corrono su una montagna innevata. "Corri, Kiki", gli dice il Dragone. "Corri, ché stasera ci facciamo un po' di coccole".
E arrivano i carabinieri in elicottero ad arrestarlo.

Docrates fa tanta scena, ma alla fine è un minchione che colleziona figurine di palta praticamente da subito, non riuscendo praticamente mai a impensierire i bronzini di Atena. L'armatura, pur spuntando al tamarro e al gonagaio e avendo poco a che fare con quelle derivanti dal manga, aveva però qualcosa di piacevole. Forse i colori. Forse le 'recchie tipo Zuril di Goldrake, boh. Un Orion su cinque, via.

SAINTINI 1: DAMIAN DEL CORVO
SAINTINI 2: ERIS DELLA LUCERTOLA
ALTRI POST SUI CAVALIERI DELLO ZODIACO

76 commenti:

  1. "Docrates, con l'accento sulla o"... e mi pareva che c'era qualche domiglianza con il compianto calciatore del Bradile!




    nota a margine: credo che ci sia un refuso (se non è una licenza poetica); quando arrivano i caramba c'è scritto battalia al posto di battaglia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, grazie per la segnalazione. Più che altro, avendo riscritto quel pezzo di fretta e con un occhio solo (storia lunga) era pieno di refusi.

      Elimina
  2. Ma cacchio cos'è sta storia tra Sirio e Kiki? AIUTO!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ora si capisce perchè tra Fiore di Luna e Demetrios un po' ce n'è...

      Elimina
    2. Mica me la ricordavo 'sta scena...puntata fillerone fino al midollo, proprio

      Elimina
    3. Io sono praticamente certo di non averla mai vista, è stata censurata di sicuro

      Elimina
    4. Dopo Andromeda che riscalda Crystal con il suo "tepore" ormai non mi meraviglio più di niente in questo manga/anime!!
      ...magari si scopre che Pegasus è il nonno di sè stesso...

      Elimina
  3. Ed ennesima tastiera rovinata dal fiotto di caffè su "Loris Batacchi Incantatore" :D

    Cheers

    RispondiElimina
  4. Potevano trarne un suo slogan dalle sue caratteristiche: "Docrates più si arrabbaia e più diventa grande e pistola" XD

    L'armatura di Docrates non mi è mai piaciuta a causa del colore: abbinata alla tuta mi ha sempre fatto l'effetto un costume di gomma da cattivo dei Super Sentai. Poraccio però, come molti di questi poveri disgraziati mi fa quasi tenerezza: in un mondo onesto avrebbero vinto.

    RispondiElimina
  5. Aaaah, Docrates, che praticamente era Thor di Asgard 1.0, dato che condivideva con lui il motivo dell'armatura (l'Idra per Docrates e Jormungandr per Thor), il colpo (il Pugno del Titano) e perfino il doppiatore italiano (Tony Fuochi, che ha doppiato all'incirca altri ventordici personaggi all'interno dei soli CdZ, come Bruno Cattaneo per Ken).
    Inoltre nell'anime praticamente prende il posto di Eris/Misty, che nel manga attaccava i bronzini direttamente dopo lo scontro contro Phoenix.

    Vorrei far notare che quella contro Docrates è forse l'unica vittoria in cui viene usata la strategia, in un mondo in cui Sirio per vincere contro Luxor fracassa la montagna su cui si trovano insieme - G E N I O

    RispondiElimina
  6. Mi chiedevo se esistesse il pupazzone di Docrates... E sì, hanno fatto pure quello e in più versioni!

    RispondiElimina
  7. "La scena della doccia, da che mondo e mondo, tocca alla ragazza della squadra. E infatti."

    ...e infatti, per sillogismo aristotelico, DECINE di spettatori convinti che fosse una donna per tipo tutto il resto della serie.
    - La scena della doccia la fanno le ragazze
    - Andromeda fa la scena della doccia
    QUINDI
    - Andromeda è una ragazza

    Potenza dei topos... topoi... tropes... topa (nel caso specifico, "mancanza di"). ^^;

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che poi mi son sempre chiesto, se non avessero scambiato le isole per l'addestramento, che razza di pugno nell'occhio sarebbe stato vedere Phoenix con l'armatura popputa e la versione diversamente donna di Tisifone con l'armatura della Fenice...

      Elimina
    2. E manco una doccia di Tisifone o Castalia.
      Questa è eterofobia, signori miei! Virgogna!!!1!

      Elimina
    3. Qui c'è un'eloquente immagine....

      http://www.laquintacasa.com/board/198-saint-seiya-anime-corsa-alle-dodici-case/9382-e-se-le-armature-di-bronzo-fossero-andate

      Elimina
    4. Quel disegno con le armature di Phoenix e Andromeda invertite è dell'antrista fa.gian!

      Elimina
  8. E io che mi ricordavo Docrates come uno veramente figo .... invece è un collezionista di figure di palta mica da ridere.

    Certo che se per fermare lo scontro tra dei guerrieri che si muovono alla velocità del suono, possono spaccare le montagne con una mano e sono dotati di armature mistiche praticamente invulnerabili è bastato l'arrivo del maresciallo di Stazione Gennaro Gargiulo, si potevano mandare 2 volanti al Grande Tempio ed Arles lo arrestavano loro in 3 minuti senza fare tutto quel casino delle 12 case

    RispondiElimina
  9. Docrates fa la mossa di Hiroshi unendo i pugni XD

    RispondiElimina
  10. Tra il BravOH e il Loris Batacchi oggi ti sei superato.

    Leggermente OT e sotto [Rovinatore]




    Orion è talmente figo che riesce a rubare la scena pure nell'ultimo episodio di Soul of Gold, da morto.



    [/Rovinatore]

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono arrivati alla nova, vero? Sono fermo alla 5a.

      Elimina
    2. Sì, ho appena visto la nona...
      E ci sto capendo sempre meno... Comunque direi che la serie riesce a tener vivo l'interesse, nonostante i propri limiti, proprio in questa fase che ti fa venire la curosità di capire cosa ci sia dietro, e cosa Andreas davvero vuole che le varie pedine facciano).

      Fra l'altro, c'è un breve flashback che mi ha fatto venire in mente Fullmetal Alchemist...

      Elimina
    3. Paticamente Loki è chiuso in un vaso, per farlo uscire c'è bisogno di usare l'Yggdrasil e per far crescere l'Yggdrasil ci vuole tanto tanto cosmo, così chiede a sua figlia Hel (che si è impossessata del corpo di Lyfia) di resuscitare i dodici gold saint appena morti al Muro.

      Elimina
    4. Ehm... grazie per la spiegazione... utile, ma decisamente spoilerosa.

      Magari per il momento NON dirmi altro, tipo quale sia il rapporto fra Andreas e Loki... ;-)

      Elimina
    5. Non è per niente spoilerosa O_O

      nell'ultimo episodio si vede chiaramente il vaso con dietro loki e nel pantheon nordico l'unico dio che può resuscitare i morti è hel, figlia di loki

      Elimina
  11. Assolutamente uno dei "Cavalieri" (ma siamo proprio sicuri-sicuri, alla fine? Che visto in azione proprio...) più mediocri di sempre.
    Di sicuro con un'armatura più decente degli argentini...

    A proposito, com'è classificato Docrates? E' un bronzone?

    Complimenti inoltre a chi ha "curato" le proporzioni: Andromeda alla fine è alto come un suo polpaccio O_o

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Docrates sembrerebbe proprio un bronzone, anche perchè in teoria il primo cavaliere d'argento che si vede è Eris del confetto...ehm della Lucertola. Il fatto è che Araki (per fortuna) col filler ad una certa ha fatto veramente come voleva e ha aggiunto cose a caso. Poi è ri-arrivato Kurumada con l'enciclopedia (qualcosa del genere) e invece di semplificare le cose le ha rese più complicate, ad ogni modo per i fan più sfrenati che devono sempre mettere le cose in ordine Docrates è il Bronze Saint dell'Idra Maschio, perchè anche se fa un po le figure che fa, alla fine si rivela capace di emandare un cosmo lodevole e di mettere comunque in difficoltà i raccomandati di atena meglio di altri cavalieri (Beetlejues [o come minghia si chiama] era un silver saint e dura molti meno secondi)

      Elimina
    2. Grazie Zione, dai colori avevo ipotizzato il Bronzone in effetti, anche perchè non aveva nulla delle armature d'argento o d'oro.
      Poi vabbè le armature meccaniche non le nomino nemmeno che...ehr...

      PS= Quel pirla di Beetlejues...ad essere sinceri, non ricordavo fosse un cavaliere d'argento, ma lo ricordo parecchio scrauso, infatti prevedo di trovarlo in questa rubrica quanto prima...certo, per un post di al massimo 500 caratteri, perchè cosa vuoi dire di Beetlejues alla fine, dura meno di uno sputo!

      Elimina
  12. Quando ho letto "Quella santa di Esmeralda" mi è partito il motivo in testa e stavo già ridendo. Doc sempre numero uno XD

    RispondiElimina
  13. due cose:Ma Sirio e Kiki, ma porca pupazza! e poi, quando Andromeda fa crollare su Docrates i riflettori del ring, stava facendo un video?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fa sempre tutto da sola la catena, ché lui è un impedito.

      Elimina
    2. D'altronde come dicevano anche nel ridoppiaggio de "La Mamma di Crystal" : "La tua catena è una grande arma: sei tu che sei un idiota" XD

      Elimina
  14. Docrates, da buon filler, era veramente figlio di un'Athena minore. Ad ogni modo si presenta bene e riesce a guadagnarsi un posto di rispetto rispetto ad altri ignoti saint non tanto per la sua forza, ma quanto per la bella armatura e per la coriacità del personaggio (ritorna in continuazione).

    RispondiElimina
  15. "Tutti tranne Pegasus, ché quello sta facendo".
    Sì, ma anche Sirio, con la mano in tasca...
    Andromeda invece sta a braccia conserte, ché lui non sa dove grattare.

    RispondiElimina
  16. Pensavo di ricordarmi tutta la serie e invece...non ricordo una mazza! :P E chi se lo ricordava questo cavaliere! Beh l'energumenità non è male e manco l'armatura tamarrisima con spoiler da tuner annesso! Gli mancavano solo le casse audio col megaboost e poteva ammazzare i cavalieri a suon di metal!! :D

    RispondiElimina
  17. Io spero vivamente, già che siamo a Docrates, che vedremo il mio preferito...IL CAVALIERE DELLA FIAMMA!

    RispondiElimina
  18. Accidenti sempre odiati questi cavalieri inesistenti ,specialmente il maestro dei ghiacci che sminchia tutto il discorso fra Hyoga e Camus

    RispondiElimina
  19. La paura! I filleroni dei cavalieri dello zodiaco! Docrates almeno interrompe la serie del mezzo Orion, arrivando a ottenerne uno! Incredibile!

    RispondiElimina
  20. E comunque questi post sono pericolosi ,è un'attimo che ti ritrovi a cercare i prezzi degli inarrivabili Myth Cloth

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Approposito.... qualcuno sa come diventa l'armatura di Docrates quando è montata in versione totem?

      Elimina
    2. Essendo uscito solo il pupazzo tarocco non esiste una versione totem perché i tarocchi ne sono sprovvisiti. Le versioni tarocche sono sprovviste di totem anche quando esiste un originale che invece ne è provvisto.

      Elimina
    3. Ehm.. il tarocco in questione è un custom oppure è un tarocco...diciamo in commercio (con scatola e tutto)?

      Elimina
    4. @Zione
      Più o meno questa roba qui http://sp5.fotolog.com/photo/5/17/97/only_saint_seiya/1213197777332_f.jpg

      Elimina
    5. Il myth tarocco (statico, a quanto sembra), ma "con scatola e tutto": http://www.japanworld.it/it/saint-seiya/OTHERS-Saint-Seiya/Saint-seiya-myth-cloth-Docrates

      Elimina
    6. Wow, grazie ragazzi, è figo non sembra male, apparte che non si smonta l'armatura peri il resto è figo

      Elimina
    7. Zione i tarocchi in quanto tali sono di diverse marche, quello segnalato dal Raiden è statico ma questo è posabile:

      http://www.aliexpress.com/item/Pre-Sale-KAKA-Saint-Seiya-Myth-Cloth-Hydra-Hydre-Docrates-Brother-of-Cassios-Assassin-30cm/1896345667.html

      Elimina
    8. Mi correggo credo che dia solo la possibilità di avere due diversi set di braccia.

      Elimina
  21. Vedi che la cosa di non poter usare il colpo die volte vale solo per gli altri eh..loro che sono gli amicici di Atena possono fare quello che vogliono...e cmq a Coerenzasus ho riso talmente forte che ho rischiato di essere licenziato,ed ho iniziato il lavoro nuovo oggi!

    RispondiElimina
  22. ma mi ricordo male io, o esisteva una qualche regola di Atena (che viene citata dopo) che aveva vietato di attaccare un nemico in più di due persone contemporaneamente?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'era anche quella di non usare armi; che i colpi dopo la prima volta non funzionano; che ci sono gerarchie rigidissime.....
      Ma Kurumada crea le proprie regole solo per infrangerle, si sa.

      Elimina
  23. Personalmente non ho mai pensato a Docrates come un personaggio debole o sfigato, anzì l'ho sempre visto come uno che asfaltava gli avversari e menava come un fabbro. Ci sono parecchi cavalieri nettamente più sfigati di lui imho.
    Logicamente qui si parla di opinioni e nessuno ha torto e nessuno ha ragione. I gusti son gusti.

    Mi aspettavo quello che "quando mostra il totem dell'armatura si mettono tutti a ridere". Non dico il nome ma lo aspetto presto in post che per ragioni ovvie sarà cortissimo.

    PS: ci avevo fatto pure un pensierino per acquistarlo anche se lo fanno solo tarocco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mmhhh. In tre puntate atterra solo Pegasus. E per pochi minuti. Per il resto del tempo a) va a vuoto, b) scappa all'arrivo della polizia. c) finisce travolto da una valanga senza esser riuscito a menare nessuno. E questo pur avendo un gruppo di seguaci che gli danno man forte (#credici). Lo ricordavo anch'io MOLTO più forte, ma se vai a vedere...
      Quell'altro arriva. Magari in coppia con qualche altro sfigato dal minutaggio ridottissimo.

      Elimina
    2. Però riconosciamogli almeno una cosa dai: ci si son dovuti mettere in tre raccomandati per riuscire ammazzarlo XD

      Elimina
    3. Sì, ma a turno. A parte l'interferenza di Andromeda, quando tira giù le luci del ring (non facendogli una mazza), combattono uno per volta, ordinatamente. Quando Crystal rimedia tutte quelle legnate sulla schiena, gli altri due stanno a guardare. "Fulmine di Pegasus!!!". Ma vai a raschiare le ranocchie morte da sopra la statale, vai.

      Elimina
    4. Non ti posso dare tutti i torti ma ho idea che Araki e compagni abbiano tirato fuori un personaggio ben fatto che poi hanno dovuto, giustamente, ridimensionare essendo un cattivo.
      Effettivamente è un personaggio a corrente alternata che oscilla tra l'essere fortissimo e l'essere risibile:
      - ha un colpo che scava le montagne e butta giù i palazzi manco fosse il sacro leo ma non mena nessuno;
      - gli schiantano contro l'impalcatura delle luci del ring + tabelloni vari e lo seppelliscono sotto tonnellate di roccia e non si fa nulla ma quando lo colpisce Seiya gli va in frantumi persino l'armatura;
      - più di una volta viene rimarcato che ha una forza sovrumana e ha pure degli artigli nei guanti dell’armatura ma quando Crystal è ai suoi piedi per ghiacciarli smette di essere fortissimo e si dimentica degli artigli.

      Poi trovare una logica in queste cose è impossibile perché essenzialmente non c'è. Comunque lo voglio considerare comunque tra i forti.

      PS: Damian te lo vedi contro Docrates, come minimo Docrates con il suo colpo gli ammazza tutti i corvi in un raggio di 10 km.

      Elimina
  24. Io ricordo come il trittico delle puntate di Docrates come qualcosa di epico: un nemico invincibile che anche se lo uccidi ritorna sempre... e poi amavo la tragica ma fighissima tecnica di Crystal che incassava colpi su colpi ma intanto gli congelava le gambe (che pathos!). Certo che vista sotto quest'ottica si merita davvero la patacca di latta dei Saintini... Poveretto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche il "Pungo di Eracle" era sopra la media come figaggine. Soprattutto per l'effetto Samantha Fox :D

      Elimina
    2. io personalemente ho sempre preferito le storie dei cavalieri pre-grande tempio perchè da li in poi sono sempre uguali (Athena in pericolo, sconfiggiamo tutti, la salviamo). Anche nei filler, le ambientazioni sono più varie e meno scontate (poi chiaramente gli scontri manco si discutono) però amava molto i personaggi fuoriserie...

      Elimina
  25. Anche se non condivido la medaglia di.legno a dokrates , devo dire che questa puntata dei Cavalieri è indú bbiamente la migliore in assoluto... Domanda :vedremo mai un.cavaliere d'oro tra le schiappe ?

    RispondiElimina
  26. oddio più che Docrates ricordavo la tecnica di Crystal... tanto più che durante una sessione di D&D la replicai: avevo un mago sborone che con un incantesimo congelò le gambe dell'avversario gigantesco in scivolata, a patto che riuscissi a mantenere il contatto mentre il nemico in questione mi tempestava di colpi.,, funzionò ma rimasi vivo per miracolo ;) almeno oggi apprendo la costellazione a cui apparteneva Docrates.

    RispondiElimina
  27. I prossimi chi sono? Morgana e il suo trio di sfigati usciti da un parco giochi?
    Cmq me lo ricordavo meglio il povero Docrates. Il perché poi inventarsi una parentela con Cassios mi sfugge.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La veeeendetta del fantasma Docratesgino.
      Ma non intendi inventarselo nella versione italiana, vero?

      Elimina
    2. No, era così anche in originale. Anche se dopo cose del tipo "Mila cugina di Mimì" o "Daimos figlio di Goldrake" parto sempre col dubbio se siano invenzioni di casa nostra.

      Elimina
    3. Se non sbaglio anche Geist/Morgana nella serie millanta parentele con Tisifone, anche se il rapporto tra le due non è mai del tutto chiarito...

      Elimina
  28. L'inutile Cavaliere della Fiamma, con annessa altra figurissima di Andromeda, deve essere il prossimo XD
    Tutti sti cavalieri inventati...

    RispondiElimina
  29. Non sono proprio riuscito a capire la storia della minaccia che un elicottero e il numero di telefono di Jenna Jameson misconosciuta avrebbero distrutto il palazzo.

    RispondiElimina
  30. ahahhaha questa saga di Saintini mi piace sempre di più, dopo una giornata insoddisfacente fa sempre piacere leggere questo blog, sorseggiando un'amarissima aranciata

    RispondiElimina
  31. ma essendo filler, sono inventate anche le scende di devastascion del mondo perpetrato dagli sgherri del Grande Tempio?

    Perchè vedendo poi il resto dell'anime nessuno ha mai torto un capello ad un non cavaliere...

    PS: Kiki se ricordo bene è il prossimo cavaliere dell'Ariete designato...

    RispondiElimina
  32. ... ma Lupo, Leone Minore e i cavalieri d'acciaio sono in programma?

    RispondiElimina
  33. Docrates dell'armatura dalle teste di Zoiberg versione ChelaNovela. 😆

    RispondiElimina
  34. Per me il migliore (???) saintino minore rimarrà per sempre Dedalus della mitica costellazione della MOSCA!!!!

    RispondiElimina
  35. Al cucchiaio della rEgazzina per poco non mi scoppia un rene dalle risate.

    RispondiElimina
  36. Va beh Docrates che fugge dalla polizia è un must.....ahahahah

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails