martedì 21 luglio 2015

69

Saintini, figli di un'Atena minore - 1: Damian del Corvo

Settimana scorsa, nel riesumare finalmente i riassunti della Saga di Asgard, accennavi a questa nuova rubrica sui Cavalieri dello Zodiaco che avevi in mente. E beh, eccola. L'idea di base, quando sei partito con Asgard, era finire quella saga, passare a quelle di Nettuno e Hades e chiudere ripartendo dall'inizio, Guerra Galattica, Cavalieri Neri, Cavalieri d'Argento, Dodici Case. Il problema è che di questo passo potrebbero volerci tipo 60 anni. Che fare? Siccome la cosa ti piaceva soprattutto perché ti avrebbe dato la possibilità di parlare di alcuni Cavalieri super-minori, di serie V e fors'anche Z, ecco allora Saintini, figli di un'Atena minore: in ordine assolutamente arbitrario, Saint di quart'ultimo ordine con un minimo di riassunto dell'episodio in cui fanno la loro comparsa. L'esordio tocca a Damian del Corvo, Cavaliere d'Argento talmente scarso e ridicolo che probabilmente l'armatura non era manco d'argento ma di silver. Episodi 29 e 30, "Un attacco deciso" e "L'ira di Tisifone", praticamente un crossover tra i Cavalieri dello Zodiaco e Fracchia la Belva Umana [...]

Sirio è stato privato della vista per le troppe pugnet... per lo scontro con Argo, su cui ha avuto la meglio solo grazie all’intervento di Atena, dei Cavalieri d’Acciaio (di loro parliamo presto in Saintini. Ovvio), di due vigili della municipale e del giornalaio manesco dietro l’angolo, il Gianni.
Il Cavaliere si sta riprendendo in clinica, dove c’è Fiore di Luna, affetta da cippite frontale acuta, ad ammorbarlo di “Telavevodettodistareattento”
 “Fiore di Luna, stai piangendo? Sono così grave?”
 “Ma no, sto guardando Cuore Ribelle su Rete 4”.
 “Ok, ma levatemi ‘sto rompicoglioni di torno”.
Ma arrivano pure gli altri, tutti vestiti da ballerini del corpo di ballo della Cuccarini, tranne i tre minchietti d’Acciaio, in tuta, c'avevano ginnastica. A Sirio ci hanno portato un mazzo di fiori, una bottiglia grande di succo di frutta alla pera e un pacco di caffè da un chilo, per stimanza. “Ti ho preso anche qualcosa da leggere!”, dice Andromeda, prima di esser zittito a coppini da Crystal.
"Mmmnghhh!"
Poi Lady Isabel prende le mani di Sirio e ci dice qualcosa sottovoce, ché quello diventa tutto rosso in faccia e gli si gonfiano i pantaloni. Fiore di Luna, con grande rispetto, prende la dea per i capelli, le grida "Uè-uè, bucchì!", e la butta fuori, prima di riportarsi il guaglione in Cina. 
Il carnevalesco Arles, intanto, si rende conto che Peton non è poi così affidabile. Cioè, bastava vedere il nome.
Per sfogare l’umiliazione da ripiglio, Peton mette Tisifone a pulire i pavimenti, dopo aver ordinato a Damian del Corvo di rapire Lady Isabel.
Per sfogare a sua volta l’umiliazione da ripiglio, Tisifone esce fuori e spezza il ramo di un albero. E poi niente, per sfogare eccetera eccetera, all’albero tocca aspettare il prossimo cane di passaggio e prenderlo a cinquine con le fronde. 
Tisifone, lo ricordiamo, odiaama catullianamente Pegasus perché lui ha visto il suo volto e quel giorno non si era messa neanche il fondotinta, che vergogna. Le ragazze e le loro fisime.
Intanto, alla base della cumpa dello Zodiaco, regnano l’armonia e il buonumore. Pegasus abbaia ordini, facciamo questo, facciamo quello, così tocca al super bassista carismatico della serie accontentare milioni di giovani spettatori,
 zittendo il capetto precisino di ‘sta cippa con un cazzotto nei denti.
 OVAZIONE per Phoenix,
 che andandosene ci fa pure il saluto del Capitano. 
 Mito al quadrato.
Poco dopo, Lady Isabel viene circondata dai corvi di Damian, ma essendo una cretina, li piglia per passerotti e ci fa “Pio, pio, venite che vi do le mollichine di paneeeh!”
E quelli la legano come una salamella e se la portano via. "Che bello, pare E.T.", dice la svenevole cretina divina.
Mentre Andromeda e Crystal affrontano gli sgherri a libro paga di Damian, i Corvini, Pegasus segue i pennuti DI CORSA IN AUTOSTRADA, beccandosi almeno tre Chitemmù e un Ciccio ti levi dal caz*o?
Ed eccolo, Damian del Corvo (烏星座のジャミアン, Crow no Jamian), con la sua fiera espressione da scemo del villaggio zodiacale, quell’aria un po’ così di chi ha visto Genova e si è perso al primo caruggio. D'altronde, oh, per quanto noialtri si considerino i corvi uccelli dotati di un loro lugubre fascino, in Giappone, per ragioni onomatopeiche, son simbolo di stupidità. Che ti vuoi aspettare.
 Un paio di foto upskirt di Lady Isabel, da rivendere agli amici, e vualà, 
Damian è soddisfatto del lavoro dei suoi corvi. Che a vederli così, venticinque anni fa, sembravano troppo esagerati, ma poi arrivi a Tokyo, vedi delle bestie ANCORA più grandi e infernali e ti dici Vabbè, scusate. L’armatura di Damian non è bruttissima, ha dei colori sobri e delle linee piacevoli, casco capaabombico a parte. Il problema è la faccia da pirla.
Pegasus sta arrivando via burrone, anziché usare la strada come tutti. Sta prendendo le misure, dice. Giunge così sulla scena...
 ...appena un attimo prima che Damian ci tocchi a quella la divina minna. 
Parte lo scontro e Damian, dopo aver richiamato con un fischio tutti i corvi e le pecore e i centrocampisti di Trapattoni dei paraggi, con il suo colpo speciale ad effetto che si chiama Ala Nera di Damian cerca di centrare quel dannato rEgazzino, ma quello, col SOLITO fulmine di Pegasus, fa strage di corvi.
Bastardo nemico della natura e amico di Spielberg. Ma il sadico sterminacorvi non ha capito come al solito un’infiocchettatissima,
e viene coperto progressivamente dalle penne degli uccelli uccisi, che lo zavorrano di brutto. Pegasus, il campione di Atena, il minchione da Mai dire banzai.
“Che fine ridicola per un cavaliere. Quasi mi verrebbe da ridere, se solo riuscissi a respirare”, dice il precisino sconfitto, pucciato in penne e melassa. Sono le sue testuali parole, giuri.
I corvi portano via Lady Isabel, diretti al Grande Tempio, mentre Pegasus viene calpestato da Damian come una pompa per canotti, una costante nella sua storia da determinatissimo cavaliere raccomandato. 
 Ma poi, grazie al potere della pastetta, si libera
 e si lancia all'insegumento dei corvi. Fine acquerellata dell'episodio.
Naturalmente, all'inizio della puntata 30, la prima cosa che fa è lanciarsi sui corvi, afferrare Lady Isabel e PRECIPITARE CON LEI IN UN BURRONE. "Chi ti aveva chiesto nienteeeeeee", grida la donna, cadendo di faccia.
Pegasus riesce ad appendersi a una roccia con una mano sola, perché nella caduta si è rotto l'altro braccio. Si tira su in qualche modo proprio mentre Damian prova a sgambettarlo, e attenzione a questa scena:
 Il Corvo prima lo liscia, mentre Pegasus urla "Alla stazione!",
 poi si becca il controcalcetto a tradimento e finisce lui nel burrone. Siamo ancora agli inizi del cartone, ma il Burronismo è già uno sport sempre più praticato.
 Arriva Tisifone, incazzata come una biscia in quei giorni lì del mese,
e Damian riemerge in qualche modo dall'abisso. Pegasus si trova così circondato,
mentre Lady Isabel è stata sostituita di soppiatto da un mostro deforme.
“C’è la roccia dietro di te, e davanti UN BURRONE DI ALMENO DUECENTO METRI, non hai vie di scampo”, gli dice Tisifone, e qui Pegasus si spara una delle sue citazioni colte: un virgiliano "Vuolsi così colà dove si puote ciò che si vuole" che non c'entra grossomodo una fava fritta. Si diceva: un burrone di duecento metri davanti, nessuna via di scampo? Seee, #ciao.
 Pegasus si tuffa volontariamente nel dirupo, tirandosi dietro la povera Signorina Isabella e rischiando la prova TV per simulazione.
Ovviamente, anche se al momento dello stacco sono abbracciati, Lady Isabel finisce su un prato fiorito e bagnato dalla rugiada, un piccolo paradiso con l'Ape Maia e i suoi amici,
 mentre Pegasus si schianta sulle rocce appuntite. Di culo.
Arrivano Tisifone e Damian, che hanno preso comodamente le scale, e il Cavaliere del Corvo (che se ne esce con un “Non credo alle PALLINE dei miei occhi”, SIC, e i cui bracciali dell'armatura hanno perso il rosso che avevano nell'episodio precedente) prova ad avere la meglio sulla giovine,
che risponde con un PUPPA cosmico, aizzando i corvi di Damian contro il loro padrone.
Il Cavaliere d'Argento, in assoluto una delle figure più ridicole di tutta la saga, un Fracchia in armatura, viene prima massacrato dai suoi pennuti,
poi colpito di striscio dalla catena di Andromeda, appena arrivato sul posto insieme a Crystal.
Suonato come una campanella in una scuola in cui le lezioni durano trenta secondi, Damian perde l'equilibrio,
precipita in un altro burrone e muore. Ché oh, mica puoi improvvisarti burronista così. Pegasus ha studiato.


Nella scala di figosità dei Cavalieri dello Zodiaco, che va da mezzo a cinque Orion di Asgard, Damian del Corvo si becca il minimo. E non hai scelto il verbo beccare a caso. Ché cioè, senti, son stati capaci di tirar fuori un cavaliere del Corvo più figo persino in Saint Seiya Omega, ed è tutto dire.

69 commenti:

  1. Bell'idea,mi piace...vedremo quindi anche quell'ipersfigato di Aspides (Ichi dell'Idra)? :-D

    RispondiElimina
  2. Segnalo che pegasus, si vede chiaramente dalla foto, non è a piedi ma sulla moto invisibile di Napo, orso capo :D

    Per il resto cavaliere di somma scarsezza con, credo, il potere più inutile di tutti i silver saint, e manco era un filler!

    I cavalieri d'acciaio ne parleremo quando sarà, mamma santa che roba buttata li per caso :D

    RispondiElimina
  3. Nel manga viene battuto da Ikki con un colpo solo.

    RispondiElimina
  4. "Quell’aria un po’ così di chi ha visto Genova e si è perso al primo caruggio." Muoio XDXDXD
    Comunque è vero che i corvi a Tokyo sono giganteschi, ma che cavolo gli daranno mai da mangiare? D'altronde, se i cervi di Nara sono carnivori e mozzicano chiappe... T__T

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Li ho visti cibarsi, negli anni, di qualunque cosa. Tipo un ratto enorme afferrato al volo, aquila-style, ma anche e soprattutto spazzatura. Non a caso, in alcuni quartieri i sacchetti della differenziata che lasciano fuori dalle abitazioni e dai locali la sera vengono coperti con le "reti anticorvo".
      In quanto bellissime creature del demonio urbane, i corvi di Tokyo non si spaventano mai. Passi a dodici centimetri da loro e ti fissano con quello sguardo di Satana.
      Ah, a Tokyo ci sono pochissimi piccioni. Credo di sapere il perché...

      Elimina
    2. Devono essere parenti dei corvi di Westeros... grossi, cattivi, inarrestabili, affidabilissimi per le raccorvandate. ;)

      Cheers

      Elimina
    3. i corvi mangiano le cicale radioattive, cioè se hai visto le dimensioni di una cicala giapponese capisci che quelli son grossi in proporzione :D

      Elimina
    4. Vero! Ma a giudicare dal casino che c'è la popolazione insettoide non corre certo il rischio estinzione (a Kanazawa ho registrato il rumore con lo smartphone, casomai qualcuno non ci avesse creduto!)

      Elimina
    5. Corvi e cicale? Eccoli.
      Minuto 6,36:
      https://www.youtube.com/watch?v=Jr_uOF3b2Z8

      Elimina
    6. Ma vogliamo parlare dei ragni giapponesi? Quelle cose gigantesche verdi e rosse, che non li ho notati da subito, ma una volta visto il primo mi sono accorto che sono IN OGNI DOVE...
      http://www.tmyun.com/mid/yun_3817.jpg

      Elimina
    7. sei un maledetto io non li avevo mai notati, ora so che li vedrò in ogni angolo quando ci ritorno!

      Elimina
    8. Carini vero? Io li avevo affettuosamente battezzati "ragnigatò", in italiano "ragni-gatto" per via delle dimensioni.
      "Guarda cara, là ce n'è un altro!"
      "Graaazie caro che me li fai notare tutti, che viaggio di nozze indimenticabile..."
      In mezzo al cemento dovresti essere abbastanza al sicuro, ma stai lontano dalla natura (anche i giardinetti zen, basta un albero...)

      Elimina
  5. Io parto già con le votazioni per uno speciale sul Cavaliere della Fiamma, minchietta di rara stupidità e tamarraggine. :D

    Cheers

    RispondiElimina
  6. Alla fine Damian c'veva una bella armatura e comunque era molto meglio della sua versione a fumetti. Per il resto era il silver saint più patacca dell'universo e fa ovviamente la figura del tonno inscatolato.

    Se la rubrica dovesse procedere il mio voto va ovviamente a Zellos di Frog perchè fa schifo al membro e in più c'ha l'armatura del rospo. In caso si prendesse in considerazione solo la prima serie allora voto Virnam (del "non si sa bene cosa") perchè non c'ha ruolo e non riesce manco a morire dignitosamente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bé anche Betelgeuse (Ptolemy) é assai scarso come Silver.

      Elimina
  7. forte la nuova rubrica! non vedo l'ora tocchi al "cavaliere del ragno", uscito da una puntata dell'Uomo Tigre :) e comunque il cavaliere del corvo compare anche nel manga Lost Canvas (praticamente identico nelle fattezze da pirla), facendo una figura ancora più scarsa (tipo che si sfracella al suolo mentre stava volando appeso ai suoi corvi) ma almeno si rende utile portando info a Sasha (la Athena fighissima della serie in questione.. scansati un attimo Saori di sta cippa..)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Losc Canvas vince tutto su tutti i fronti, se non fosse che la serie classica... è la serie classica, forse la mia preferita sarebbe proprio quella con Sasha ;)

      Elimina
    2. Federico, aspetto pure io il tarantolone!

      Elimina
    3. Lost Canvas... meh. Parte bene, ma finisce molto male.

      Sempre meglio di Omega, non che vi voglia molto.

      E per quanto riguarda Sasha e gli altri personaggi... sono semplicemente quelli della serie classica, portati nel 700 e disegnati dalla Teshirogi.

      Per cui, Sasha è semplicemente Saori disegnata da una che sa tenere in mano una matita (ogni riferimento a Kurumada è esplicitamente voluto).

      Elimina
    4. Lost Canvas... meh. Parte bene, ma finisce molto male.

      Sempre meglio di Omega, non che vi voglia molto.

      E per quanto riguarda Sasha e gli altri personaggi... sono semplicemente quelli della serie classica, portati nel 700 e disegnati dalla Teshirogi.

      Per cui, Sasha è semplicemente Saori disegnata da una che sa tenere in mano una matita (ogni riferimento a Kurumada è esplicitamente voluto).

      Elimina
    5. @Gufo: beh su Sasha non sarei d'accordo.. anzi in realtà su un bel pò di personaggi non sono d'accordo con la tua affermazione: Sasha (oltre ad essere imho infinitamente più figa di Saori, nonostante l'aspetto simile, non me ne vogliano i fan di Shingo Araki) ha proprio un altro carattere, molto meno algido e "superiore", legato proprio al fatto che invece di crescere come la ragazzina viziata della serie classica, in LC Athena si reincarna in una ragazzina povera per poter conoscere la sofferenza.. e questa cosa nel manga esce fuori un sacco di volte. Poi vabbè voglamo mettere Tenma con Seiya (entrambi raccomandati ma il secondo caratterizzato molto meglio) o Aiolia con il Regulus, o Jabu con Yato? l'unico limite di LC che trovo è il fatto che sia, appunto un "tributo" alla serie classica.. ma già il fatto che Kurumada lo abbia rinnegato per Next mi fa salire il veleno.

      Elimina
    6. ovviamente intendevo "Tenma meglio caratterizzato" e non Seiya (maledetta fretta..).

      Elimina
    7. Federico, è ovvio che Kurumada abbia rinnegato LC per ND: dovendo scegliere tra la continuty di una sua allieva e la sua... sinceramente di LC apprezzo molto i disegni, ma trovo sia sceneggiato da cani. Ogni tot di capitoli deve venire fuori Tenma che si fa trip mentali degni di un dannato Shojo su quanto erano felici lui Aron e Sasha da bambini e che sarebbero tornati alla felicità di quei giorni... o peggio ancora quando si mettono a fare quelle citazioni random a Naruto e tutto il fanservice presente... Ho apprezzato LC più o meno fino alla parte degli Dei del sogno... da lì ha iniziato a farmi cadere gli attributi. Poi il personaggio di Yoma l'ho trovato abbastanza stucchevole... inserito a casissimo. E, bada bene, non sto preferendo Next Dimension al Lost Canvas. Dico solo che la qualità del Lost Canvas è, parere mio, comunque bassa... io purtroppo sono del partito Ivo De Palma Forever e mi ritengo fan dei Cavalieri dello Zodiaco, più che di Saint Seiya... a buon intenditore...

      Elimina
  8. tra l'altro i corvi son bestiole di una certa intelligenza:
    https://youtu.be/JY8-gP3Sw_8

    questo magari spiega la ribellione finale, si saranno rotti i marroni di quel fesso ...

    RispondiElimina
  9. Ciò mi ricorda molto una vicenda del manga di Kenshiro, quella delle 5 stelle di Nanto. Guerrieri fortissimi, mitologici. Infatti ne facevano parte Fudo e Juza, che son oggettivamente dei gran fighi, poi il Maestro Ryaku, e vabbè. Infine c'erano Shuren e Hyui che nel manga durano, letteralmente, un paio di vignette. Fortissimi e mitologici un gran paio di chitarrine. Shuren la Fiamma viene stritolato dalle manone di Raoul come fosse uno zolfanello :P

    RispondiElimina
  10. Rubrica meravigliosa! Damian mi faceva una pena... un po' Mr Bean, un po' Ispettore Gadget... talmente grammo che nemmeno Hades lo riportava in vita...

    RispondiElimina
  11. Cavaliere sfigatissimo ma che con quella sua parlata da cummenda milanese (generoso tocco personale del grande doppiatore Giorgio Melazzi) mi è rimasto nel cuore

    PS: ho rivisto l'episodio ed il burrone era di almeno Cento metri, non Duecento :P

    RispondiElimina
  12. ...però a me questa puntata piaceva; Pegasus ferito che sceglie di lanciarsi nel vuoto con Isabel è uno dei pochi momenti in cui il nostro pdf raccomandato sembra vagamente un eroe figo (e poi, se uno ha talento per il burronismo è giusto che lo metta in pratica)

    Damien comunque inqualificabile, aspetto con ansia altre perle (d'altronde su 88 costellazioni qualcuna scrausa ci deve stare)

    RispondiElimina
  13. Ma quale silver, l'armatura era di carta stagnola. Comunque il più scarso di tutti resta Betelgeuse (ho cercato su google per vedere come si scrive, all'inizio avevo scritto Beetlejuice come il tipo di Tim Burton ma ho avuto qualche sospetto tsk)

    RispondiElimina
  14. Più che deforme, Isabel in quella tavola l'ha disegnata Takayuki Yamaguchi .... http://tinyurl.com/pfjzy9a quindi si, è deforme.

    http://tinyurl.com/opobytf <... qui è più chiaro lo stile

    RispondiElimina
  15. Ragazzi però che dopiaggio aveva Damian, mi faceva morire !!! In lista ci deve essere anche Betelgeuse, vero Doc ? (non ripeterlo 3 volte eh!!!)

    RispondiElimina
  16. "Ma io quel brav'uomo lo strangolo!" (CIT. Damian)
    ^_^

    RispondiElimina
  17. Parlando della divina minna: ricordiamo che Lady Isabel (Saori Kido per noi altri) ha 13 anni. Alla faccia della Lolita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. All'epoca si. Verso Hades ne ha 18... non che l'età conti tantissimo, in StS.

      Elimina
  18. 30 MILIONI DI BADABUUUUUUUUUUUUUUM assolutamente FLIPPOTRIPPISSIMO ! !
    Doc, perdona l'Off-Topic ma era troppo Bello per non festeggiarlo !

    RispondiElimina
  19. Per la cronaca anche in Lost Canvas il Cavaliere del Corvo beneficia del "restyling di riscatto" che caratterizza molte figure "minori", con un alone quasi malinconico.
    La domanda che mi pongo sempre è , a fronte dell'allucinante sfilata di mezze calzette, nella serie classica le Sacre Armature erano state assegnate ai saldi?!?

    RispondiElimina
  20. Mi sono ricordato ora che in questi episodi c'è la scena in cui Saori prova a baciare Seiya, ma viene interrotta dall'arrivo di Shaina. Non è stata segnalata però.

    RispondiElimina
  21. Gran bella rubrica Doc!!!! Una bella carrellata di saint di serie C1 e C2 ci vuole!!!

    RispondiElimina
  22. Ah, ah, bella idea, però dai, Damian non è stato concepito per esser figo, faceva il suo lavoro, era una spalla comica ridicola XD Anzi a me stava pure simpatico e ci son rimasto male quand'è morto così, inciampando nel burrone! Doppiato tra l'altro da Giorgio Melazzi, questo era un punto in più per il fattore simpatia...

    E poi... ricordo perfettamente che anche Miss Ofiuco si da al burronismo però lei grazie al fattore zinne, ritorna qualche episodio dopo a rompere le palle... insomma questa se la tira all'inverosimile pur azzeccando le peggio figure dimmerda dell'anime e quello ridicolo sarebbe Damian?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Due commenti identici qui, uno su FB. Bene.
      Cosa rispondo?
      Che è solo una roba per farsi due risate. Se partiamo col "ma non mi puoi trattar male X", sperando che si scenda davvero nello specifico di quanto scrivi, temo tu non abbia capito il senso della cosa. O che la rubrica non abbia capito te, una delle due. In entrambi i casi, rasserenati.

      Elimina
    2. Scusa Doc se il mio commento pareva ostile ma... stavo scherzando anch'ioXD Sono serenissimoXD So che su Internet scrivere risulta impersonale, ma ti giuro che non volevo criticare la rubrica o la scelta di DamianXD Spezzavo scherzosamente una lancia a favore el personaggio...

      Elimina
  23. Ci troviamo in tema Cavalieri e vorrei sapere una cosa..... qualcuno sa dirmi perchél a nomina di sacra armatura è stata assegnata a quella del Sagittario ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah... le armature d'oro sono un po' tutte sacre, ma per quella di Sagitter si era creato un posto vacante, e c'era da assegnarla. Cosi', al posto di un "clamoroso sorteggione" o di un concorso con prove scritte e orali (storia del burronismo, ermeneutica dei discorsi aulici, estetica della voglia di bishonen), hanno indetto una classica gara di cinquine galattiche.

      Elimina
    2. Perchè in origine ci doveva essere sola una sacra armatura. Poi Kurumada ha inventato i cavalieri d'oro e quindi all' "unica" ci ha messo uno dei segni a caso.

      Elimina
    3. Questo spiega perché all'inizio del torneo ha una forma anonima per poi cambiare forma diventando quella del sagittario.

      Elimina
  24. Dai Damian era un figo, non si può paragonare alla sua versione anonimissima della serie Omega :D
    Grazie a lui abbiamo 3 burroni in due puntate per Pegasus (uno in salita, due in caduta libera), a memoria punteggio secondo solo ad Asgard e alla sfida con Pegasus Nero.

    Comunque non vedo l'ora di leggere quelli su Argo (e qui lo dico, è il Numero Uno!), e la coppia (di fatto?) Agape e Vesta (uno dei due si chiamava anche Auriga Capella :D )

    RispondiElimina
  25. Ho una particolare passione per i Silver ma Damian è veramente pezzente. Secondo me è pure un fratocugico di Aspides (Ichi dell'Idra) il ripetente, hanno lo stesso incarnato grigio tabagista di 200 anni.
    Sarebbe anche interessante sapere se, in assenza di corvi, può praticare qualche tecnica o sta li a prenderle aspettando che passi un pennuto di qualsiasi tipo un paio di galline, un fagiano o una quaglia.

    RispondiElimina
  26. Questa nuova rubrica mi gasa assai(e), unendo così il racconto degli scontri e i minorati in armatura più epici di sempre.

    Ottima idea.

    In attesa di quei minchia dei Cavalieri Neri e degli spogliarellisti d'argento XD

    RispondiElimina
  27. Qui ci scappa una serie di carte collezionabili che aiutami

    RispondiElimina
  28. Ma questi cosa che i jappi li vedono come animali stupidi non è proprio vera. Ci sono un botto di personaggi seri nei manga-anime che hanno come nome/simbolo il corvo (dal tizio con cui combatte Kurama in YuYu ai Mib di Detective Conan).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho scritto che sono considerati animali stupidi, ma che "per ragioni onomatopeiche, sono simbolo di stupidità". Ossia che nelle scene in cui, tradizionalmente, devono far capire che un personaggio è un cretino, manga e anime demenziali ci piazzano un corvo sullo sfondo che svolazza. Per quella storia del verso che suona come "baka", stupido. Vedi milioni di puntate di Pollon, Arale, etc.
      Spero che così sia più chiaro.

      Elimina
  29. Capperi, sto tipo é diversamente figoso😁
    All'Ospedale, a quello ciecato, gli han portato Tex Willer? Ma esce il mercoledì e siamo lunedì... Tex Willer...

    RispondiElimina
  30. ahahahahah bella rubrica doc!

    cmq arles è un pò minchietta, avesse mandato DeathMask (che a lui ci interessava solo fare incetta di altre teste per la sua collezione) alla Guerra Galattica prima di far fare esperienza ai bronzini (settimo senso ecc) l'anime durava 2 puntate...

    RispondiElimina
  31. WOW! Ora c'è speranza anche per Piddu Del Toporagno! :D

    RispondiElimina
  32. Questa nuova rubrica è assolutamente esilarante, abbastanza in linea con i riassuntoni della saga di Asegard a livello di muoiosbudellatosità.
    Ti adoriamo Doc, come potremo mai sdeBBitarci?

    RispondiElimina
  33. Pegasus in autostrada con la moto invisibile di Napo orso capo X°D

    Bella rubrica Doc, solo sui cavalieri ci sarebbe da (s)parlarne per secoli.

    RispondiElimina
  34. Doc questa rubrica è trippofighissima, e quando toccherà ad Albione voglio vedere un bel 5 Orion di Asgard

    RispondiElimina
  35. Ma eris il cavaliere d'argento? Quella barbie coi capelli biondi e il rossetto che si fa il bagno nudo vicino allo tomba di pegasus sulla spiaggia e viene sorpreso come mattel l'ha fatto dal precisino della fungia resuscitato? Lo vedremo?

    RispondiElimina
  36. Mi pare che eris sia nell'episodio 23

    RispondiElimina
  37. Quando ho visto l'immaginina con tanto di cornicetta, e i miei occhi hanno focalizzato la scritta "I SAINTINI", ho cominciato a ridere in modo così sbragato che ho dato una capata alla testiera del letto.
    Non si fa dottò, in quest'articolo eri troppo in forma!

    RispondiElimina
  38. Devo dire che questa rubrica mi stuzzica assai!

    Ci sono un sacco di cavalieri minori, per non parlare dei vari "maestri" dei protagonisti, alcuni solo esistenti nella serie tivvù!

    Mi ha sempre intrigato il maestro di Ikki, di cui nessuno sa nulla. E quindi niente, mi sa che non comparirà nella rubrica! :)

    RispondiElimina
  39. Lo avevo totalmente rimosso... Quanto era inutile!

    RispondiElimina
  40. vuolsi così cola dove si puote ciò che si vuole
    ci vorrebbe un articolo dedicato solo alle citazioni "colte"
    mi sono sempre chiesto se fossero state introdotte dall'ottimo doppiaggio di ivo de palma, o se anche in versione originale il precisino della fungia fosse cosi colto!

    RispondiElimina
  41. Questa tua nuova rubrica è una delle cose più Vai Brooklyn dell'internetto.

    RispondiElimina
  42. Meno male che ho aspettato un attimo di calma nel fine settimana per leggere questa nuova rubrica, perché l'avessi fatto al lavoro, mi sarei trovato in una situazione simile a quella del nostro burronista preferito: colleghi da tutte le parti ed un'unica via di fuga, un salto nel vuoto dal diciottesimo piano. Cosa da nulla se si è raccomandati, ma per il sottoscritto...
    Esilarante a dir poco! Grande Doc! In attesa dei prossimi personaggi potrei quasi riprendere in mano il manga, o l'anime....

    RispondiElimina
  43. Phoenix stramito, il mio personaggio preferito, una spanna sopra a pegasiello.
    Comunque il puppa cosmico da solo vale già tutti i minuti passati a leggersi il post.

    RispondiElimina
  44. Poraccio...l'avevano pure fatto doppiare all'ispettore Gadget (quello del secondo doppiaggio)...

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails